L’inverno è oramai finito e i campi da baseball nelle aree più temperate del mondo si stanno riscaldando.

I fiori sbocciano, l’erba inizia a colorarsi di verde e gli spikes iniziano a calcare i diamanti. Spring training in arrivo insomma.

Oltre alle novità della Major League Baseball quest’anno si svolgerà la terza edizione del World Baseball Classic, da quest’anno con una valenza particolare: assegnerà infatti il titolo di campione del mondo alla nazionale che riuscirà a vincere il torneo.

Il logo del Wbc

Il logo del Wbc

Le prime due edizioni sono state entrambe vinte dal Giappone, la nazione che più di tutte, oltre alla caratura tecnica, ha mostrato il miglior orgoglio nazionale.

Gli Stati Uniti, imbottiti di campioni, nelle prime due edizioni non hanno convinto e, complice lo snobismo con il quale hanno affrontato i primi due tornei, saranno, almeno sulla carta, molto agguerriti a fare un’ottima figura.

Il fatto di giocare il torneo a Marzo non giova molto allo spettacolo: tutti i professionisti non sono ancora in forma, i lanciatori avranno specifiche regole sul numero di lanci per ogni partita, molti giovani promettenti hanno scelto di non partecipare per non perdere la possibilità di un posto nel roster del proprio club di appartenenza.

Un torneo del genere dovrebbe avere una risonanza incredibile a livello mediatico, soprattutto perché le competizioni internazionali dl baseball (quelle composte dalle nazionali) non hanno mai trovato sufficienti spazi nei giornali e nelle televisioni.

In Italia la situazione è incredibile: nonostante la nazionale sia campione d’Europa e si appresti ad affrontare i migliori giocatori di baseball sulla terra, nessuno ne parla e i pochi che evidenziano  il torneo lo fanno su blog indipendenti o sui social network.

Un vero peccato, insomma.

L’edizione 2013 è già iniziata, con la formula delle qualificazioni in autunno. Qualificazioni che hanno permesso a nazioni come la Spagna, il Brasile, il Canada e Taiwan di poter entrare nell’olimpo del baseball.

Le fasi finali del torneo inizieranno domani, il 2 Marzo, e si protrarranno fino al 10 Marzo.

Il girone A si svolgerà a Fukoka, in Giappone e vedrà Giappone e Cuba favorite per il primo posto. Il Brasile sarà l’outsider mentre la Cina sarà destinata, molto probabilmente, a fungere da squadra materasso.

Il Giappone ha perso giocatori importanti come l’Mvp delle due precedenti edizioni Daisuke Matsuzaka e il sempreverde Ichiro Suzuki, la formazione nipponica punterà quindi sul gioco di squadra e l’incredibile dedizione al lavoro. Ci saranno comunque giocatori come Masahiro Tanaka sul monte di lancio e Shinnosuke Abe degli Yomiuri Giants  dietro al piatto.

Riuscirà il Giappone a vincere la terza edizione consecutiva?

Riuscirà il Giappone a vincere la terza edizione consecutiva?

 

Cuba, come d’altronde il Giappone non ha nel roster nessun giocatore di Mlb, resta sempre e comunque la prima nazione del ranking mondiale. Da tenere sott’occhio Jose Abreu che nell’ultima stagione ha avuto una media battuta di .394, con 35 fuoricampo in 87 partite di regular season.

Per la Cina invece un solo giocatore di Mlb, Ray Chang attualmente nel triplo A dei Reds. Come già detto sarà difficile per i cinesi poter pensare di arrivare anche solo terzi nel girone.

Il Brasile invece, dopo aver battuto per due volte Panama nel girone di qualificazione, si appresta a dare fastidio. Il manager Barry Larkin sa che sarà quasi impossibile poter vincere contro potenze come Cuba o Giappone ma nulla vieta di fare bella figura. Da tener d’occhio tutti i giapponesi naturalizzati presenti nel roster.

Il girone B avrà luogo invece a Taiwan. La nazionale olandese, eterna rivale dell’Italia, complice la favorevole fortuna del sorteggio, la favorita contro la Corea del Sud. L’Australia proverà ad inserirsi per il secondo posto. Fanalino di coda molto probabilmente i padroni di casa di Taiwan.

Taiwan (anche se dovremmo dire China Taipei) non ha nessun nome di spicco, Che-Hsuan Lin l’esterno dei Boston Red Sox ora in spring training con gli Houston Astros e Yao-Lin Wang lanciatore delle leghe minori dei Cubs sono i talenti più conosciuti.

La Corea del Sud, che ha battuto Cuba durante l’ultima edizione del Classic e si è posizionata terza nel 2006, potrà contare su giocatori di esperienza come  Jae Weong Seo, Taekyun Kim e Hyunsoo Kim. Altri giocatori da tener d’occhio lo slugger degli Orix Buffaloes Dae Ho Lee e il lanciatore Sukmin Yoon. Anche il leggendario Seung Yuop Lee farà parte della squadra.

L’Olanda la conosciamo bene e abbiamo avuto il piacere di batterla nell’ultima finale del torneo Europeo in Olanda. Gli orange hanno tutte le carte in regola per passare il turno e sorprendere. All’interno del diamante Andrelton Simmons e il top prospect Xander Boegarts. In campo esterno Andruw Jones, Roger Bernadina e Wladimir Balentien. Da tener d’occhio anche il partente Shairon Martis e il più alto giocatore della storia dell’Mlb, il lanciatore Loek Van Mil.

I migliori giocatori di tutto il mondo si sono dati appuntamenti al Wbc

I migliori giocatori di tutto il mondo si sono dati appuntamenti al Wbc

 

Imbottita di ragazzi attualmente in forza a molte squadre di minor league, l’Australia cercherà di essere la sorpresa del girone. I giocatori più importanti saranno sicuramente  Chris Snelling, Luke Hughes, Justin Huber e i lanciatori Ryan Rowland-Smith e Dushan Ruzic.

Il girone C si svolgerà nell’isola di Porto Rico. Questo è sicuramente il girone più equilibrato con Venezuela, Porto Rico e Repubblica Dominicana che si daranno battaglia per vincere la sfida dei Caraibi. L’allenatore italiano Mazzotti sarà alla guida della nazionale spagnola che ha ben figurato nelle qualificazioni ma che probabilmente soccomberà contro i mostri sacri dei caraibi.

Anche un neofita si spaventerebbe solo a leggere i nomi presenti nel lineup del Venezuela: Miguel Cabrera, Pablo Sandoval, Carlos Gonzalez, Asdrubal Cabrera, Elvis Andrus, Omar Infante e  Marco Scutaro. Sul monte di lancio Francisco Rodriguez e Carlos Zambrano.

La Repubblica Dominicana potrà contare invece sui guanti e le mazze di Robinson Cano, Jose Reyes e Hanley Ramirez, mentre sul monte di lancio ci saranno Fernando Rodney e Octavio Dotel a supportare i partenti Edinson Volquez e Wandy Rodriguez.

Senza un monte di lancio con nomi altisonanti, Porto Rico cercherà di dare sorpresa con Yadier Molina, Carlos Beltran, Angel Pagan e Alex Rios.

Se l'Italia passasse il turno, il risultato sarebbe storico

Se l’Italia passasse il turno, il risultato sarebbe storico

 

Con nomi come questi sarà molto dura per la Spagna di Mazzotti poter avanzare al secondo turno, farlo sarebbe sperare in un miracolo.

Il girone D è quello della nostra nazionale e sarà in Arizona. Stati Uniti, Messico e Canada gli avversari. Un girone molto duro per gli azzurri, campioni d’Europa in carica. Obiettivo dei nostri è quello di dar fastidio, sarà molto dura poter passare al secondo turno ma bisognerà assolutamente darsi da fare per essere la sorpresa del torneo.

Gli Stati Uniti dopo le due docce fredde del 2006 e del 2009 cercheranno di riscattarsi utilizzando sul monte Ryan Vogelsong e R.A. Dickey, sperando in un supporto nel box da parte di Giancarlo Stanton, Joe Mauer, Brandon Phillips, David Wright, Ben Zobrist e Adam Jones. Molto ben fornito anche il bullpen con Gio Gonzalez e Derek Holland.

Anche la formazione del Messico sembra una delle favorite per il passaggio del turno, nel roster ci saranno Adrian Gonzalez e i lanciatori Sergio Romo e Yovani Gallardo.

La squadra del Canada, anch’essa ben quotata per il passaggio del turno avrà dalla sua Joey Votto, Jimmy Van Ostrand, Brett Lawrie e Justin Morneau e una rosa composta da tanti talenti di Minor League.

In questo contesto l’Italia dovrà puntare sull’effetto sorpresa, Jason Grilli e Nick Punto a mio parere dovranno solo aiutare i nostri talenti a non aver paura. Il monte di lancio con Maestri e Panerati dovrà essere ben supportato dalle mazze del talento Liddi e dall’eterno capitano Mario Chiarini, sarebbe fantastico poter passare il turno contro i mostri sacri del baseball.

Azzardo a questo punto il mio pronostico:

GRUPPO A: 1- Cuba 2- Giappone

GRUPPO B: 1- Olanda 2- Korea del Sud

GRUPPO C:  1- Rep. Dominicana 2 – Venezuela

GRUPPO D: 1 – Usa  2 – Italia (permettetemelo)

Le tre formazioni che lotteranno per la vittoria saranno, secondo me Giappone, Usa e Repubblica Dominicana

Post By Zunflaz (20 Posts)

Conosciuto sul web come Zunflaz, Francesco Maestri è scrittore per diletto. Un suo romanzo, Sulle Spalle del Canguro è stato pubblicato da Giraldi Editore di Bologna

Website: →

Connect

3 thoughts on “World Baseball Classic: Preview

  1. A parte che non lo riconosco (ma ilmio parere non conta nulla) come campionato del mondo: l’italia sara’ zappa di oriundi che normalmente non indossano mai la casacca Azzurra. poi si vedra’ qualcosa su Eurosport, ma mi sembra un pacchetto confezionato solo per il pubblico Mlb Usa. Non si capisce perche’ con l’abbonamento a Mlb.tv non si possano vedere i match.

  2. finalmente! dopo tanto tempo si ricomincia!! arriva la primavera e ogni giorno c’è un game, spring training con mlb.tv, wbc e mlb rs su espn america(7/31 ci toglieranno anche quello..) godiamoci il momento, e ringraziamo sempre tutte le altre emittenti italiane per l’interessamento mostrato nei confronti del baseball

    ps. japan me l’aspettavo più forte, che scontri che ci aspettano nei 2 gironi C (dr- p.rico – venezuela) D(mex-us-canada-ita) wow!

  3. pensa che la rai ,dopo aver perso i diritti tv di molti eventi sportivi internazionali, da ieri trasmette il calcio brasiliano……..senza parole

Commenta