20131013-154116.jpgNella gara-1 più lunga nella storia delle NLCS, la spuntano i St. Louis Cardinals, ma solo dopo tredici interminabili inning.

Onore comunque ai Dodgers che sono anche andati vicini alla vittoria quando, nella parte alta del decimo, hanno avuto l’opportunità di segnare con Mark Ellis (autore di un triple), ma Carlo Beltran ha raccolto la fly ball di un inconsistente Michael Young lanciando un siluro verso Yadier Molina in casa base, negando il 3-2 agli avversari.

E’ stato proprio l’outfielder portoricano l’eroe della partita, con il walk off single che ha deciso l’incontro nel fatidico tredicesimo. Dieci riprese prima, però, aveva regalato il pareggio ai suoi con un RBI double, mandando a segno Joe Kelly e Matt Carpenter.

Kelly che si è rifatto subito dopo aver concesso una valida a Carl Crawford, due walk ad Adrian Gonzalez e Hanley Ramirez, e un singolo a Juan Uribe che ha mandato a segno proprio gli ultimi due.

Alla fine, il pitcher dei Cards, ha chiuso con 5 strikeout in 6.0 inning giocati, lasciando poi la scena ad un bullpen che ha concesso poco e niente, chiuso da Lance Lynn a cui è stata accreditata la vittoria finale.

Sconfitto, invece, Chris Withrow per LA, anche se sul monte, al momento della vittoria dei padroni di casa, c’era il closer Kenley Jansen. Zack Greinke è stato utilizzato per otto inning, giocando una signora partita, con ben 10 strikeout all’attivo e solo quattro hit concesse.

Una partita a dir poco equilibrata e mozzafiato in alcuni momenti topici, dove i Cardinals sono riusciti a sfruttare al meglio le occasioni ricevute, supportati anche da un pubblico caldissimo.

Nella seconda partita, i Dodgers provano a rispondere mandando Clayton Kershaw sul monte. Il pitcher venticinquenne non gioca nemmeno una brutta gara (6.0 IP, 2 H, 1 BB, 5 K), ma concede l’unico punto necessario, alla fine, ai Cards per portarsi sul 2-0 nella serie.

E’ David Freese ad arrivare a casa dopo la volata di sacrificio di Jon Jay nella quinta ripresa. Una partita, quindi, molto contrita, dominata dai lanciatori. Ma, come in gara-1, i padroni di casa si sono rivelati più approfittatori viste le sole due valide messe a segno.

La squadra di Mattingly si è trovata di fronte ad un Michael Wacha decisamente irresistibile. 6.2 inning pitched, per 5 valide concesse, ma nessun punto al passivo. Anche 8 strike out per lui, ma sono stati i suoi lanci a devastare l’attacco avversario, incapace di porvi rimedio, specialmente con gli irriconoscibili Yasiel Puig e Juan Uribe.

Alla fine, il rookie dei Cardinals, ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera nei playoff, coadiuvato da un Rosenthal capace di chiudere il match con 3 K su 3, nel nono inning.

Ora si vola a Los Angeles e chissà che la serie non possa essere riaperta.

Post By Nicholas Lippolis (112 Posts)

Scrive per playitusa dal 2012. Esperto di NBA, NHL ed MLB.

https://twitter.com/NikLippolis

Connect

One thought on “NLCS: Cardinals sul 2-0

Commenta