Anche il secondo mese dell’anno è in bacheca, con alcune performance di rilievo.

Il 29 maggio Josh Collmenter ha compiuto qualcosa solo per la tredicesima volta nella storia! Ha chiuso contro i Reds un CG SHO, affrontando solo 27 avversari (il minimo possibile), pur avendo subito 3 valide. I leadoff nel terzo, quarto e sesto inning sono infatti stati eliminati con 3 doppi giochi, di cui il primo addirittura dopo un doppio!

Pena infatti sul flyout ha tentato di raggiungere la terza base ed è stato eliminato via tag. Collmenter ha eliminato gli ultimi 11 avversari affrontati, chiudendo con soli 94 lanci (67 strike). Non aveva mai lanciato più di 8 inning in carriera. Solo Randy Johnson nel 2004 nel perfect game aveva affrontato 27 soli avversari nella storia della franchigia.

Springer intanto, per gli Astros, ha battuto 7HR in 7 incontri. Mentre sappiamo che il 2 giugno inizierà il draft. Se da un lato si potrebbe battere ogni record per numero di lanciatori scelti nel primo giro, non per una particolare qualità degli stessi, ma per una impressionante mediocrità dei giocatori di posizione.

Ciò è dovuto probabilmente al fatto che negli scorsi anni si è pescato a piene mani dai college ed ora il vuoto è evidente. In più, dopo il draft Kendrys Morales dovrebbe finalmente trovare casa: ora il team che lo firmasse perderebbe la prima scelta nel draft, invece dopo il draft ciò non accadrebbe più. Si parla insistentemente degli Yankees.

Il 30 maggio la miglior prova arriva da Bumgarner che batte Wainwright a St. Louis con 7 scoreless, 3H, BB, 10K.

Il 31 invece il miglior match è a sorpresa MIN at NYY, con Correia che lancia 6IP, ER mentre Tanaka per gli Yankees, nonostante due errori difensivi, 2 wild pitch, una infiled hit che in realtà doveva essere un errore in compartecipazione tra prima base e pitcher, la pioggia che lo penalizza nel sesto inning, lancia 8IP, 4H, R (non guadagnato), 2BB, 9K. Sale così a 8-1 in stagione e consolida la sua leadership come AL ERA, ora a 2.06.

Altri pitcher da menzionare sono Hammel che batte i Brewers con 7 scoreless, 4H, 8K e Cueto che batte i D’Backs con 7.1 scoreless, 5H, BB, 7K.

Ma la vetrina del giorno va a Rubby De La Rosa, pitcher appena richiamato dal triplo A dai Red Sox (che hanno spedito Daniel Nava down per fargli posto) e che all’esordio at Fenway Park, e alla prima partenza in MLB dal 2011, annichilisce i Rays con 7 scoreless, 4H, 8K. Tutto ciò all’indomani della rissa tra le stesse squadre, e con questa vittoria i Red Sox sono a 6 consecutive, dopo 10 sconfitte di fila!

Sul fronte infortuni vanno in DL: Saltalamacchia (7-day) per concussion, Valencia dei Royals, con Paredes down in triplo A e Moustakas richiamato; Matt Cain, con Yusmeiro Petit che lo sostituirà per lo stretto necessario nella rotazione; Matt Adams, con Craig spostato in prima e Taveras, richiamato dal triplo A, in esterno destro.

Attivati dalla lista infortunati Pedro Strop, Ben Zobrist, Travis D’Arnaud.

I Mariners mandano in triplo A Brandon Maurer e richiamano Endy Chavez, così come i Cardinals mandano giù Shane Robinson per Grichuk.

Infine i Pirates tagliano definitivamente Wandy Rodriguez, che ora è un free agent: non penso rimarrà tale per più di una settimana.

Post By piersilvioc (169 Posts)

Website: → MLB Market

Connect

Commenta