Sono passati 17 mesi dall’ ultima vittoria del pilota del Wisconsin che, in un finale ristretto a 12 auto è riuscito ad avere la meglio nei confronti di Martin Truex Jr ed il suo compagno di team Carl Edwards.

Kenseth, dopo un 2014 con tanti piazzamenti e senza successi ha aperto la nuova stagione Nascar con una vittoria che aspettava da tanto tempo. Si è aggiudicato la Sprint Unlimited 2015, una gara caratterizzata da tanti incidenti.

Solo dodici delle venticinque auto hanno completato la prova a pieni giri: la gara è stata fermata per ben due volte dalla bandiera rossa dovuta a vari incidenti durante i 75 giri previsti.

Kenseth, al suo terzo anno con Gibbs, è stato  forse l’unico pilota che è riuscito ad uscire indenne  da questi rocamboleschi episodi, i quali hanno caratterizzato gran parte della gara.

Il primo degli incidenti è avvenuto al giro 22 in cui Larson ha mandato a muro lo sfortunato Keselowski, costretto al ritiro . Oltre a lui, Kyle Busch e Austin Dillon sono rimasti coinvolti nell’ incidente, seppur con danni minori. Per Keselowski è il peggior risultato della sua carriera nella Sprint  Unlimited, dove fino ad ora era arrivato come minimo quarto.

Il secondo incidente, ovvero il “The Big One” è avvenuto al giro 43, quando McMurray nelle prime file, dopo essere stato sfiorato da Gordon in pieno rettilineo ad oltre 300 km orari, ha creato un tamponamento a catena che ha coinvolto almeno 10 auto. Nomi illustri tra di loro, tra cui  Denny Hamlin, Kevin Harvick, Jimmie Johnson, Clint Bowyer, Paul Menard, Kasey Kahne, i fratelli Busch, Tony Stewart e Kasey Kahne.

Infine, il terzo grande incidente che ha portato alla seconda bandiera rossa della notte, è capitato a soli 8 giri dal termine, dove Tony Stewart sfiorato da Kyle Busch si è portato dietro gli incolpevoli Greg Biffle e Kurt Busch.

Spavento per Biffle, che dopo il colpo subito è stato proiettato contro la barriera  ad oltre 270 km orari. Fortunato invece, Jeff Gordon con una grande scioltezza di mani è riuscito a salvare senza danni la sua Chevrolet SS .

Nel finale di gara, ai box discussione tra Harvick e Logano dovuto al tamponamento di quest’ ultimo che ha fatto perdere posizioni al campione in carica. Fortunatamente i commissari sono riusciti a separarli prima che arrivassero alle mani.

Lasciato a Kenseth il vecchio sapore della vittoria, giovedì si terranno i Duels di Daytona i quali  daranno vita alla griglia di partenza per la “The Great American Race” in scena domenica prossima.

 

Post By Davide Sarti (157 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.