chalkNot4Cattivi esempi e buone intuizioni scandiranno questi video-appunti su quello che è ormai un fondamentale del gioco Nba: il pick n’ roll.

IL PICK N’ ROLL LATERALE

I – Il menù per la difesa

Prendendo spunto da questo “campionario” della difesa sul pick n’ roll, proviamo a stilare una casistica delle situazioni difensive riscontrabili in caso di pick n’ roll laterale (con il palleggiatore in ala ed il blocco con uscita in punta), iniziando con le “esecuzioni difettose” per poi arrivare alle differenti scelte difensive possibili.

 

Chiaramente, ognuna delle impostazioni difensive, oltre ad avere strutturalmente le corrispettive contromosse offensive, dovrebbe essere basata sul personale a disposizione e sulle peculiarità degli attaccanti da marcare.

Avrete notato che nella presentazione manca una modalità difensiva, forse la più rinomata negli ultimi anni… niente paura, a lei è dedicato il paragrafo seguente.

II – “Ice” per tutti i gusti

Basata sul principio del “no middle” (“mai al centro”), riferito all’oscurare la corsia centrale ai penetratori, è ritenuto uno dei modi più efficienti per contenere il pick n’ roll, anche per la sua capacità di trasformare un blocco orizzontale in uno verticale, spiazzando così gli schemi offensivi. Tuttavia, come vedremo, non è di facile esecuzione e si presta notoriamente a subire gli “split the defense” da parte dei virtuosi del palleggio.

Focalizziamoci su alcuni scenari:

 

Anche nel caso della difesa “ice”, l’attacco ha i suoi antidoti come, ad esempio, la guardia può partire e puntare il lungo incrociandogli il palleggio davanti, tenendo alle spalle il marcatore iniziale, ostacolandone il recupero (Paul è un maestro in questo); oppure, come abbiamo visto, la sequenza palleggio-e-lob, se eseguita in una formazione offensiva larga, può imbeccare giocatori nei pressi del ferro (non necessariamente con alley oop). Nulla di nuovo dunque: non esiste la difesa perfetta, soprattutto se si considera che ogni attacco ed ogni difesa va coniugata con le potenzialità dei giocatori che la esegue.

LEGGERE I BLOCCHI

Spesso alcuni difensori, soprattutto i lunghi poco atletici, vengono additati per la carente difesa nei giochi a due; se talvolta hanno le loro innegabili pecche, altre volte è una astuta esecuzione del bloccante a disorientarli; diamo un’occhiata ad alcune situazioni tipo:

 

En passant è il caso di notare una certa “attitudine triangolare” nel portare i blocchi:

Scrz

Sebbene, se non erro, non sia scritto esplicitamente in nessuna pagina del regolamento, è tuttavia segnalato ed illustrato nei casi (penultimo e terzultimo nella pagina) del video-rulebook del sito ufficiale Nba, come siano da considerare blocchi illegali quelli in cui l’apertura dei piedi eccede sensibilmente la larghezza del busto (comunque, sappiamo già che il palcoscenico Nba non ha il suo fascino principale nell’integerrima applicazione del proprio regolamento).

 

Post By Fraccu (121 Posts)

Connect

One thought on “Chalk notes: Episode 4

Commenta