Eccoci con il nuovo appuntamento con il ranking della NCAA, già nella prima settimana non sono mancate le sorprese, le conferme, le grandi prestazioni, insomma il football collegiale non deluderà mai coloro che con pazienza e passione continuerano a seguirlo in attesa della nuova formula dei playoffs, diamo un’occhiata al ranking della AP:

#1 Florida State: i Seminoles se la cavano alla prima uscita contro i terribili ragazzi di Oklahoma State e raggiungono le 17 vittorie consecutive, Winston con 370 yards lanciate ma anche 2 intercetti, Green bersaglio preferito con 203 yards ricevute e 1 TD, bene a sprazzi sul lato difensivo, ma i Cowboys erano dati 19 punti sotto, bene ma non benissimo direbbe Buffa.

#2 Alabama: nonstante il punteggio ‘Bama non ha fatto faville, WV è rimasta in partita grazie anche a giocate negli ST, Bama male in difesa subendo oltre 370 yards da Trickett e 143 dal WR White, salvata solo da un Yeldon in gran spolvero e dal pass rushing inesistente dei Mountaineers, Sims bene a tratti, ma non può essere lui l’erede di McCarron.

Mariota in formato MVP

#3 Oregon: avversario modesto ok, ma i Ducks sono al momento la squadra offensivamente più entusiasmante della lega, Mariota in scioltezza (3 TD più una segnatura su corsa da paura) Marshall con 90 yards su corsa e 138 in ricezione, la vera incognita per i Ducks è la difesa, da rivedere contro Michigan State la prossima settimana.

#4 Oklahoma : davvero una bella prestazione per i Sooners, il freshman Ford (bene sia sulle corse che come ricevitore) e Knight lasciano a zero i Bulldogs fino all’ultimo quarto, linea offensiva sugli scudi apre veri e propri cancelli per le corse, bene Shepard target preferito di Knight, Sooners molto bene anche sul lato difensivo.

#5 Auburn: Nick Mashall sospeso? nessun problema, ci pensa Jeremy Johnson a tirare la carretta e con una prestazione super, se poi le corse producono oltre 300 yards (demerito anche della difesa di Arkansas) ma i Razorback sono rimasti in partita fino all’intervallo, per poi naufragare nella ripresa, l’JUCO Artis-Payne con 177 yards su corsa difesa da rivedere.

Gurley dominante

#6 Georgia : non nascondo che ho sempre avuto simpatia per i Bulldogs e con un Gurley in serata di grazia, ma senza Gurley e una super difesa è dura segnare, Mason scolastico, solo 133 yards lanciate e nessuna giocata oltre le 23 yards, Clemson lasciata a zero nel secondo tempo, e con la formula dei playoffs le vittorie nella Conference contano tanto.

#7 Michigan State : Cook in bella evidenza, con drive precisi e produttivi nonostante un avversario modesto (ma sempre una delle migliori formazioni FCS), una delle migliori difese della lega mette a segno tre intercetti e 5 sack, Oregon è avvisata per il prossimo incontro.

#8 Ohio State: dopo l’infortunio di Braxton Miller, Meyer ha cambiato il playbook offensivo con bootlegs e reverse per dare a Barrett più facilità nelle giocate, Navy corre a più non posso (370 yards su corse), i Buckeyes hanno riempito il box per limitarli e la difesa, ricca di talento, ha svolto il proprio compito molto bene, ma in attacco non ci siamo.

#9 Texas A&M: luci ed ombre per gli Aggies, difesa molto male, ha concesso a Thompson oltre 360 yards e 4 mete, mentre in attacco l’erede di Manziel, Hill (HS POY in Texas nel 2012) ha sbaragliato la difesa dei ‘Cocks con oltre 500 yards lanciate con giocate su profondo spettacolari (Aggies oltre 680 yards offensive), SC non perdeva in casa da 18 partite.

#10 Baylor: guai in vista per Baylor, Petty serimente infortunato dopo una corsa in meta, senza di lui non hanno la minima possibilità per la postseason, attacco da favola e difesa sui consueti standard, inaugurato il nuovo splendido stadio.

Ecco una panoramica sulle posizioni fino alla 25.

#11 UCLA : male i Bruins alla prima uscita, salvati da tre TD difensivi, attacco da rivedere.

#12 LSU : Miles è un mago, i Tigers subiscono per tutto il primo tempo, sotto 24-7 a metà del terzo quarto, recuperano con ottime giocate difensive.

#13 Stanford : avversario modestissimo, Hogan bene e Montgomery finalmente sano, difea in ricostruzione, in attesa di avversari degni di nota (USC?)

#14 USC: dopo la comica vicenda Shaw, i Trojans di Sarkisian rispondono presente contro Fresno, Kessler in gran spolvero, manca profondità a roster dopo le sanzioni NCAA.

#15 Mississippi: Bo Wallace nel bene e nel male (387 yards 4 TD e 3 intercetti) e una difesa super bastano contro una Boise State ben lontana dall’era Petersen.

#16 Notre Dame: riecco Golston dopo la buffa vicenda dello scorso anno, ma 5 giocatori sospesi non fanno bene all’ambiente, ben lontano dall’epoca Kelly.

#17 Arizona State: avversario modesto, ma il trio Kelly-Foster-Strong è quanto di meglio si possa vedere nella lega, difesa da rivedere.

#18 Wisconsin: se rigiocassero 100 volte la partita contro LSU non la perderebbero un altra volta, ottime giocate sulle corse, due intercetti di McEvoy sono stati sanguinosi.

#19 Nebraska: Armsrtrong molto bene, Abdullah con 230 yards su corse, ma l’avversario era poca cosa, in crescita

#20 Kansas State: avversario nullo, i ragazzi di Snyder hanno fatto giocate importanti sia in attacco che in difesa, squadra di talento, in attesa di avversari di livello.

#21 South Carolina: batosta contro ogni pronostico contro Texas A&M, Thompson infila due mete a lunga gittata ma si rimpiange Connor Shaw, mentre le secondarie hanno concesso letteralmente di tutto. Il cammino è ancora lungo, ma i ‘Cocks e Spurrier partono con il piede sbagliato.

#22 North Carolina: avversario discreto, bene Williams in attacco anche se spesso impreciso, male in difesa, subire 29 punti da Liberty non è un buon segnale.

#23 Clemson: subito sconfitti da Auburn alla prima uscita, zero punti segnati nel secondo tempo, stagione senza tante ambizioni

#24 Missouri: bella prestazione contro South Dakota St, Hansbraugh e Mauk sugli scudi.

#25 Louisville: il ritorno di Petrino in panchina è un piacere, i Cardinals del dopo Bridgwater efficaci in attacco, Miami in partita solo nel secondo quarto.

Post By darioambro (62 Posts)

Connect

Commenta