Come avrete capito dal titolo non e` una classica rubrica in stile Top e Worst quella di questa settimana. Invece oggi vi parlo delle rivalità della Pac 12 che per me e` una delle cose che rende questa conference così bella. La rivalità di cui vi parlo in specifico e` il derby di Los Angeles che si e` lo scorso questo sabato ed e` stata una delle partite più importanti dell’intera settimana.

Prima di parlare della versione 2014 di questa rivalità volevo dare un contesto storico di questa bellissima sfida tra due colossi del College Football.

Per capire questi due programs e` importante ricordare che Los Angeles non ha un team NFL, nonostante le due squadre in ogni altro sport professionista che conta negli USA (MLB Dodgers e Angels, NBA Lakers e Clippers e NHL Ducks e Kings), questo fa si che il Football Collegiale regna nella città regina degli USA quando si parla di palla ovale. Non a caso Bruins e Trojans giocano in due dei palcoscenici più prestigiosi ed importanti per la storia non solo del football ma dello sport americano. E` dal Rose Bowl di Pasadena (casa dei Bruins) e dal Coliseum di Los Angeles che possiamo cominciare ad analizzare queste due grandi università e la loro rivalità.

Il Coliseum di Los Angeles e` un sito storico dove si sono giocate ben due Olimpiadi diverse, quelli del 1932 e del 1984. La rivalità tra UCLA e USC si e` giocata sempre e solo al Coliseum fino al 1981. E’ stato anche stata casa dei Raiders nel loro breve periodo dal 82 al 94 quando erano la squadra di Los Angeles.

I Bruins dal 1982 ad oggi hanno avuto casa allo storico Rose Bowl a Pasadena, California. Il Rose Bowl come molti già sapranno è uno dei Bowl, se non il Bowl game più prestigioso nella storia del football NCAA. Moltissimi National Championships sono stati decisi  in questo grande evento di fine stagione che prima dell’era BCS (ormai defunta) che appaiava sempre il vincente della Big 10 e della allora Pac 10 l’una contro l’altra.

Questa e` una rivalità che si gioca dal 1929 e sabato si e` giocata per la 82esima volta. Di partite storiche ce ne sono state un sacco e spesso e volentieri questo derby di fine regular season ha deciso il vincente della Pac 12. Nel 1939 e` stata la prima volta che entrambi le squadre si giocano entrambi un posto nel Rose Bowl, (Pareggio 0-0) USC viene votata al Rose Bowl del 1940 (come ora il Rose Bowl si gioca a gennaio e quindi nell’anno nuovo) ed anche Campione Nazionale.

uclaDopo una breve interruzione dal ’30 al ’36 per la guerra, la rivalità e` cominciata a contare moltissimo nel panorama non solo della conference ma anche nazionale, dal 50 al 70 entrambi hanno vissuto momenti di gloria. Nel 1952 entrambi sono imbattute con USC N. 4 e UCLA N. 3 , vince USC 14-12. Nel 1967 – conosciuta come la Partita del Secolo con entrambe le squadre imbattute che si giocano la prima piazza nel ranking  – UCLA arriva da N. 1 e USC come N. 2 nel Ranking, vincono i Trojans 21-20. Nel 1969 USC N. 5 e UCLA N. 6 con ancora una volta il Rose Bowl in palio, venne chiamata una pass interference inesistente ai danni di UCLA su 4th down a fine gara regalando la vittoria ai Trojans in rimonta 14-12. Nel 1972 USC era la numero 1 e UCLA N. 10, con i Trojans vincenti 24-7 ed eventuali National Champions. Nel 1973 (UCLA n. 6, USC n. 10), vincono ancora i Trojans 23-13. Nel 1975 USC era la grande favorita e candidata ad andare al Rose Bowl con una vittoria. Vincono però i Bruins 25-22 rubando il posto al Rose Bowl e battendo la numero 1 Ohio State nel grande Bowl. Nel 1976 (UCLA n. 2 e USC n. 3 nel Ranking), Trojans vincenti 24-14. Nel 1988 (USC #2 UCLA #4) con USC vincente 31-22.

Negli anni 90 entrambe le università hanno cominciato a calare di rendimento con i Bruins a dominare il decennio. Quando ad inizio anni 2000 e` arrivato Pete Carroll a USC tutto e` cambiato, ed il dominio dei Trojans e` stato definitivo. Ma con il finire dell’era Carroll a USC, e l’avvento delle squalifiche per infrazioni commesse dalla sua dirigenza e` UCLA che sta cominciando a dominare la rivalità con il suo nuovo Coach Jim Mora (Mora molto simile a Carroll e` arrivato ad allenare i Bruins dopo un passato non dei migliori da head coach NFL).

Ed e` qui che possiamo finalmente parlare di sabato. I Bruins ed il loro QB Brett Hundley (che non aveva mai perso questo derby da titolare) hanno cominciato la partita nel peggior modo lanciando un intercetto riportato per un TD sul primo drive offensivo della partita. Il passaggio e` stato una lettura terribile da parte di Hundley che appena ha visto il blitz del CB dalla parte destra ha lanciato al suo WR su quel lato senza vedere il LB Anthony Sarao che stava indietreggiando in quella zona per intercettare il passaggio.

Dopo l’errore di Hundley c’e` stato un altro drive risultato in un punt per i Bruins, che pero sono stati capaci di recuperare un fumble di Nelson Agholor ed avere la palla alle 8 yard di USC. Tre giocate più tardi e Hundley ha trovato la palla del pareggio per i Bruins su un passaggio a Devin Lucien. Il drive successivo di UCLA ha visto un TD bomba di 57 yard sulla prima giocata  ad un Thomas Duarte smarcato in mezzo al campo. Questo ha dato un completo ribaltamento della partita nei primi 5 minuti di gara portando i Buins su un vantaggio di 14-7. Nel primo quarto la difesa dei Bruins e` stata stellare nel mettere pressione sul QB di USC Cody Kessler e nel limitare il RB Javorius Allen.

uscAll’inizio del secondo quarto l’attacco USC ha trovato una risposta con un drive lungo che ha portato ad un TD di Justin Davis per il 14 pari. Ma da lì UCLA ha preso il controllo della partita, trovando prima un field goal per riprendere il vantaggio, e sul drive seguente un intercetto di Eric Kendricks, che ha fatto una giocata spettacolare sulla sideline. Questo ha portato al drive determinante della gara, con Hundley che ha sospinto i suoi su 11 giocate a trovare il TD al finire del primo tempo per un vantaggio di 24-14. Nel secondo tempo l’attacco UCLA non si e` più fermato segando TD consecutivi sui primi due drive del terzo quarto e mettendo in KO i rivali. Il rendimento di Hundley sotto centro e` stato buono, e la prestazione della OL e` stata eccellente, forse la miglior partita giocata dal reparto negli ultimi due anni. Hundley ha mostrato sempre i problemi di accuratezza su lanci profondi, ma e` stato preciso nel medio/corto ed ha fatto letture buone, trovando i buchi che la difesa Trojans li lasciava. 

Ma considerando il periodo di gran forma che stava attraversando l’attacco di USC e soprattutto il QB Cody Kessler l’MVP della partita deve essere il fronte difensivo di UCLA, che e` stato fantastico nell’applicare pressione e dominare la gara nelle trincee. Lo staff tecnico di UCLA ha preparato la partita benissimo chiamando bei blitz e frustrando Kessler l’intera gara, il migliore nel creare pressione esterna e` stato il senior DE Owamagbe Odighizuwa, mentre nel creare pressione interna e mangiarsi i RB avversari e` stato il DT sophomore Eddie Vanderdoes.

hundleyQuesta vittoria schiacciante per 38-20 di UCLA marca la terza di fila per i ragazzi di coach Mora portandolo sul 3-0. Questo e` un buon auspicio per i Bruins che pero` dovranno affrontare i rivali con un roster pieno nel prossimo anno visto che le squalifiche a USC finiranno con questa stagione. Ai Trojans erano state tolte scholarship e ad inizio della squalifica furono anche esclusi dalla postseason. Questo e` anche il primo anno di Coach Steve Sarkisian a USC, il quale e` un vecchio assistente di Coach Carroll negli anni di gloria del 2000 ed ha mostrato già a Washington di saperci fare nel recruiting, cosa abbastanza facile da fare a USC visto la storia dell’università, la prossimità alla spiaggia e l’abbondanza di talento nei dintorni di Los Angeles. Di fatti la prima classe di freshman di coach Sark e` molto promettente con il CB Adoree’ Jackson, il WR JuJu Smith ed i OL Viane Talamaivao e Damien Mama che si sono già presi ruoli importanti in squadra e promettono grandi cose, soprattutto Smith e Jackson che sono già atleti spettacolari.

Tutto questo fa si che la rivalità tra USC e UCLA dovrebbe solo crescere per grandezza ed importanza nei prossimi anni, sempre presumendo che Coach Mora sia sempre a UCLA in futuro visto che e` da un paio d’anni uno dei candidati più caldi per allenare a università più importanti, ed il ritorno al NFL non e` mai da escludere visto i successi raggiunti da ex coach di Pac 12, uno in particolare, nel NFL negli ultimi anni.

Questa settimana e` uscita anche la notizia che Hundley si sta dichiarando al Draft NFL 2015, altra parentesi interessante quando si pensa al futuro di questa rivalità storica ed importantissima sopratutto per il football della costa ovest.

Post By Andre Simone (19 Posts)

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.