Fattore campo che salta in tute e 4 le gare della nottata.

FLYERS at SABRES 4-2 (serie 2-1)

Philadelphia si riprende il fattore campo a favore in una gara dominata dall’inizio alla fine, condita solo con qualche preoccupazione maggiore del dovuto a causa di leggerezze difensive e cali di concentrazione.

Il veterano Boucher si conferma solido e respinge 35 dei 37 tiri scagliati verso la sua porta. Entra finalmente nella serie Jeff Carter che apre le marcature in PP assistito da Carle. I Flyers subiscono ben 8 penalità tra cui spicca quella doppia presa da Hartnell. Durante quella di Couburn per Interference ne approfitta Buffalo che con Stafford (Pominville, Gragnani) pareggia i conti con un bel tiro preciso che si insacca alla destra di Boucher.

Il secondo periodo si apre con Hartnell che scippa il disco ad un poco concentrato Butler e lo serve comodamente a Briere che non si fa trovare impreparato e fredda Miller da distanza ravvicinata. I Sabres, nonostante il calore del pubblico, continuano a giocare svogliatamente, e Zherdev (Richards, Versteeg) ne approfitta.

Unico sussulto dei padroni di casa quando Gerbe (Connolly, Gragnani) approfitta di un rimbalzo molto generoso concesso da Boucher.

Chiude il tabellino la rete a porta vuota di Timonen (Giroux, Carter)

3 STARS: 1st Zherdev, 2nd Gragnani, 3rd Boucher

GOALIE: Boucher (35/37) Miller (22/25)

 

BRUINS at CANADIENS 3-2 (serie 1-2)

Boston finalmente vince la prima partita di questi PO andando a sbancare il Bell Center di Montreal. Nel primo periodo i ragazzi di coach Julien si portano doppiamente in vantaggio prima con Krejci (Bergeron, Seidenberg) e poi con Horton (Chara, McQuaid) che fa carambolare il disco sulla schiena di Price.

Lo stesso goalie degli Habs commette una leggerezza nel lavorare il disco dietro porta, permettendo a Perverley (Recchi) di timbrare il cartellino per i suoi.

Allora Montreal, incitata come di consuetudine selvaggiamente dai propri supporters, aumenta l’intensità di gioco e trova il gol di Kostisyn (Cammalleri, Hamrlik) che fredda Thomas sotto i gambali.

Il goalie dei Bruins alza il suo livello di gioco e frena gli impeti della squadra canadese.

All’inizio del terzo periodo è Plekanec (Cammalleri, Subban) a trovare finalmente uno spiraglio tra i gambali di Thomas, ma il gol a porta vuota di Kelly (Recchi, Bergeron) gela il Bell Center e porta la serie sul 2a1.

3 STARS: 1ST BERGERON 2ND KOSTISYN 3RD CAMMALLERI

GOALIE: THOMAS 34-36 PRICE 21-24

 

PENGUINS at LIGHTINING 3-2 (serie 2-1)

Anche senza il suo capitano Crosby i Penguins ritrovano il favore del fattore campo, andando a vincere in Florida: si mette subito bene con le reti iniziali di Talbot (Lovejoy) e Asham (Rupp, Letang). Per Tampa deve ancora decollare la stella Stamkos, ma ci pensa St.Louis (Gagne, Stamkos) a freddare un incolpevole Fleury per ben due volte pareggiando la partita.

Il GWG è firmato da Kennedy (Letang, Orpik) che supera con un tiro al volo l’incolpevole Roloson, protagonista di alcune parate fenomenali.

3 STARS: 1ST LETANG 2ND ST.LOUIS 3RD FLEURY

GOALIE: FLEURY 25-27 ROLOSON 27-30

 

RED WINGS at COYOTES 4-2 (serie 3-0)

Detroit compie un passo fondamentale verso il passaggio del turno andando a vincere in Arizona. Andati in vantaggio per 3 a o con le reti di Salei (Helm, Kronwall) Miller (Kronwall) e Filppula (Hudler) e supportati ottimamente dal proprio goalie Jimmy Howard, chiudono l’incontro con Franzen (Ericsson).

A poco servono le reti in PP di Schlemko (Boedker, Turris) e di Whitney (Vrbata, Yandle). Da segnalare nuovamente due brutte cariche di Doan ai danni di Lindstrom dopo quella a Franzen della partita precedente

3 STAR: 1ST HOWARD 2ND TURRIS 3RD KRONWALL

GOALIE: HOWARD 28-30 BRYZGALOV 30-34

 

Post By brunog (11 Posts)

Connect

Commenta