Lebron James trascinatore degli Heat in Gara2

CELTICS 91, HEAT 102 (Miami leads 2-0)
I Miami Heat battono nuovamente i Boston Celtics e si portano sul confortante 2-0 nella serie che ora si trasferisce nel Massachusetts.

Partita tesa e molto più godibile del primo episodio con i Celtics che restano a contatto con i padroni di casa grazie ad un buon primo quarto di Green e ad una difesa che però cede sul finale del 2° quarto quando Wade segna 8 punti in 43” per il +5 di Miami.

Nel 3° quarto il ritmo lo detta Rajon Rondo che ispira e segna canestri ma Lebron James è totalmente in controllo e segna 12 degli ultimi 14 punti di Miami che entra nel 4° periodo con Boston ancora alle costole. Risulta decisivo il parziale di 14-0 a 7’ dalla fine con il quale Miami spezza la partita in due attraverso la tripla di Chalmers, i liberi di Wade ed i canestri di Lebron.

I Celtics hanno un piccola reazione d’orgoglio con Rondo ma non basta. Miami sfrutta la grande serata di Lebron James che ne piazza 35 con 7 rimbalzi e 14/25 dal campo mentre Wade si ferma a 28 con 8 rimbalzi e 11/13 dalla lunetta. Per Boston ancora percentuali alte dall’arco (54%) ma una brutta partita di Allen che sbaglia 5 dei 7 tiri presi. Rondo chiude in doppia doppia (20 pts, 12 asts) mentre Pierce e Garnette hanno bisogni di 31 tiri per combinare 29 punti.

 

GRIZZLIES 102, THUNDER 111 (Serie tied 1-1)
Immediato riscatto per gli Oklahoma City Thunder che mettono a segno il punto del pareggio di una serie che ora vivrà i due capitoli decisivi in Tennessee. La squadra di Brooks parte forte e chiude il primo quarto con la doppia cifra di vantaggio grazie all’energia e alle giocate di un positivo Harden.

Memphis limita la possibile imbarcata e grazie all’energia sotto canestro di Arthur resta ad una distanza accettabile nonostante le scorribande di Westbrook e Durant. I dieci punti di vantaggio sono un must di questa gara che però cambia e si chiude all’inizio del 4° quando Oklahoma City piazza il parziale decisivo di 13-3 con Maynor e Harden sugli scudi.

Memphis non molla e rimonta da -20 e -6 con 46” ancora sul cronometro ma la freddezza di Westbrook dalla lunetta ed il fallo in attacco di Randolph inchiodano l’1-1. Per i Thunder, 50 punti del duo Westbrook-Durant mentre sono decisivi sia Harden (21 pts, 5 asts, 11/11 dalla lunetta) che Maynor il quale piazza una prestazione da 15 punti in 15’ con 6/7 al tiro. Memphis concede il 53% agli avversari e paga la brutta serata del duo Randolph-Gasol che sbaglia 16 dei 24 tiri presi con Zach autore di un pessimo 2/13 dal campo. Si salva Conley autore di 24 punti ed 8 assist.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

118 thoughts on “NBA – James trascina Miami sul 2-0, riscatto Thunder (1-1)

  1. memphis perde ma non demorde perché la sconfitta è tutta nel 2/13 di zach mentre west va vicino al 50%. non demorde perché dal punto di vista fisico i griezzlies hanno fatto la stessa gara di 2 giorni fa solo che i maggiori errori al tiro hanno permesso ai thunder qualche contropiede in +.
    miami fa il suo dovere e porta la serie a boston che non poteva fare peggio di gara1 e offre una prestazione dignitosa ma non sufficiente per impensierire gli heat. cosa da non fare di sicuro è concedere troppi end-one in situazioni dove i tiri o erano difficilmente contestabili e allora non si capisce il perché del fallo o erano così forzati da non giustificare interventi così decisi. 27 a 13 è il conto dei liberi realizzati mentre 36 a 22 quelli tentati e gli heat hanno vinto di 11.
    mi soffermo sui liberi anche perché boston è una squadra esperta, si è rotto qualcosa?
    gara 3 è già un bivio per le ambizioni heat e celtics.

  2. mamma mia miami, fortuna che se segnano solo i big 3 non vanno da nessuna parte….

    la partita non l’ho vista quindi non posso comentare un granchè, però questi secondo me hanno una carica che boston non ha, sarà perchè sia lebron che wade vogliono vendicarsi delle eliminazioni subite, sarà per il pubblico di casa, non so..

    vedremo se la musica in quel di boston cambierà

    • Pensavo anch’io che con quel supperting cast non sarebbero andati da nessuna parte, invece…dovremo rassegnarci a veder vincere quello strafottente di James. Io confido ancora in Dallas…

  3. Nn giudico nn avendo ancora visto le due partite…

    Come dice Riley, una serie comincia solo quando una delle due squadre vince in trasferta, quindi si può dire che gli Heat abbiano fatto solo il loro dovere. Certo rimane l’impressione di vedere due squadre arrivate a questa semifinale in due stati di forma diversi, al 100% quelli della Florida, stanchi ed acciaccati i Verdi, ma nn vuole essere una giustificazione. Gli infortuni ce li hanno tutti (ed Haslem nn conta meno di Shaq per gli Heat), e Boston si è liberata in 4 partite dei Knicks, quindi tempo per recuperare c’era

    Come ho letto su ESPN, sembra davvero che Miami abbia gambe molto più fresche (che poi è ovvio, dall’altra parte i rispettivi avversari hanno 36,35 e 33 anni), e per Boston nn è consuetudine subire 100 punti a partita come nei primi due episodi. E se le stelle fanno comunque l’80% dei punti, è tangibile rispetto a molti tratti della RS un maggior contributo del Supporting Cast, anche e soprattutto quella front-line che sembrava in balia di cani e porci, ma che al momento regge bene, quanto meno dal punto di vista difensivo

    Boston ha tutto per riaprire la serie, ed in casa mi aspetto un altro tipo di energia, e magari il debutto a surprise di Shaq, che se mai stesse bene (lo so, improbabile) potrebbe aiutare i Verdi a ribaltare l’inerzia. Comunque onore a Miami, davvero solida al momento, io avevo dato Boston in sole 5 partite, sto già belle che fuori pronostico

    Ad Ovest, OKC si porta in parità, sfruttando la pessima giornata di Z-Bo (che credo sia stato ben limitato da Ibaka e soci), e per una volta evita di far fagocitare tutto l’attacco da due giocatori, permettendosi 60 punti dal supporting cast, con Harden e Mynor superlativi. Questa è la via, nel senso che visti i luminari della difesa che giocano a Memphis, pensare di attaccare in due con gli altri che guardano è da suicidio

    Mi aspetto ora una bolgia in Tennesse, se OKC riesce a stare in partita i primi minuti (quando verosimilmente Memphis verrà giù come un treno), una delle due potrebbe portarla a casa. Non vedo molte alternative

    • tutto spiegato a meraviglia…certo se boston perdesse sabato mattina…io conto davvero sul fatto che wade si sia legato al dito l’eliminazione dello scorso anno..ma tutto è ancora possibile

  4. miami va sul 2-0 grazie a una superiorità atletico-agonistica su boston. ora al garden 2 sfide decisive,ma un’eventuale rimonta di boston mi stupirebbe.

  5. Porca miseria che Miami, non l’avrei detto, davvero James e Wade sembrano due marziani per tutto il roster dei Celtics, non solo per i diretti avversari pari-ruolo. Non riescono a contenerli di squadra, e questo è sempre stato il vero asso nella manica di Rivers per limitare i migliori giocatori delle squadre avversarie. C’è troppa differenza atletica, ho visto Wade mandare al bar Allen e Garnett con un paio di finte di corpo in maniera fin troppo semplice.
    A questo punto devo ammettere che, con il fattore campo a sfavore, una vittoria dei Celtics diventa più che improbabile. Non credo che al Garden le gambe dei giocatori di Miami all’improvviso si bloccheranno. Stiamo parlando di un roster composto da gente che battaglie da playoff ne ha vissute davvero tante (Bibby, Wade, James, Howard, Ilgauskas)…
    Però aspettiamo, sbagliato tirare le somme dopo una partita cosi come dopo due, bisogna aspettare almeno il primo match del Garden…

  6. “Le serie iniziano quando una squadra vince in trasferta”
    disanima:
    quindi la serie più attesa del secondo turno non è ancora cominciata, il punto è che se gli Heat vincono anche una sola gara al Garden la serie non inizierebbe neanche, ergo la serie finisce al momento in cui la squadra (Heat) ne vince una in trasferta. Mah…
    Celtics con le spalle al muro quindi.
    Questione di punti di vista
    Certo che un remake delle finals del 2006 sarebbe stupefacente

  7. prima uscita wade…seconda uscita lebron… a boston altra musica, soprattutto almeno una pierce se la porta a casa… la difesa degli heat è di un’altro livello, allenatore molto sottovalutato, e in attacco sono pieni di schemi molto più “mobili” di quelli di tante altre squadre …certo ogni tanto qualcuno si permette di dire che miami attacca palla a wade o lebron e invenzioni… si si…sicuramenteil book dei 5 allenatori della squadra nba di miami sarà così… non 50-100 varianti su 5-10 attacchi … c’e’ scritto inventa dwayne o inventa lebron…
    comunque sia boston sinchè non gli spari non muore…

  8. mia-bos

    i celtics non hanno mai dato l’impressione di poter vincere la partita, credo che la condizione fisica generale dei Verdi sia poco brillante,bigbaby sembra involuto .
    cmq i celtics reagiranno a boston ma credo che la serie vedra vincenti gli heat..

    thunder-grizzles

    harden-Maynor ……ora sono curioso di vedere le contromosse di memphis

  9. Il problema dei celtics è che una la devono vincere anche a miami se vogliono passare e sinceramente al momento non si vede come possano farcela, la speranza è che in casa cambi l’inerzia, pareggino e la pressione blocchi un pò gli heat che al momento vanno come un treno!!!
    Certo che se lebron e wade pagano la cauzione per tutti ogni volta che l’attacco ristagna, per chiunque diventa dura!!!!!

    oklahoma batte un colpo ma il difficile viene ora, devono strapparne almeno una altrimenti gli orsetti volano in finale di conference!!!

    Stasera ci sono già due partite decisive, LAL e chicago non si possono permettere di perdere e anzi mi aspetto due vittorie convincenti, se questo non avvenisse potrei iniziare a rivedere i miei pronostici che davano favorite le due teste di serie più alte!!

  10. Miami fa davvero paura, soprattutto per come difende. Si sa che in attacco la coppia Wade Lebron è la + forte di tutti i tempi: nessuna squadra nella storia ha avuto 2 giocatori così immarcabili nell’uno contro uno..
    Ma per vincere contro una squadra unita e compatta come Boston hai bsiogno di una big difense..e Miami ha tenuto i celtics al 43% dal campo.
    L’unico che non riescono a contenere è Rondo, che è il giocatore chiave di Boston..da lui dipende in gran parte l’esito di questa serie..

  11. Julius

    Sono d’accordo, anche secondo me questa massima del basket americano è un pò farlocca.
    Secondo me “una serie comincia quando la squadra col fattore campo avverso vince una delle prime due sfide in trasferta”. Ovvero, se le due partite iniziali in casa della testa di serie più alta si chiudono sull’1-1.

    Per me una sconfitta in casa alla prima nn cambia nulla, OKC e LAL restano le favorite ad Ovest.
    Difficile rivedere le stesse squadre delle Finals 2006.

  12. tanto per sottolineare una cosa: ieri i thunder non potevano perdere!
    hanno vinto ma grazie alla % al tiro ( 38/72 e 8/14 da 3 per okl e 35/79 e 4/11 da 3 per mem).
    in trasferta possono ripetere queste % sopra il 50 dal campo e vicine al 60 da 3? quale può essere piano B?
    non trovate qualche sinistra somiglianza con la serie con gli spurs?

  13. “Le serie iniziano quando una squadra vince in trasferta”
    Vero, però nel 94% dei casi la squadra che è sopra 2-0 vince la serie… Ecco diciamo che mi fido di più delle percentuali (e in questo caso il numero è abbastanza importate) di quel che ha detto il buon Riley….

    Appena vedrò le partite (sono ora in download) commenterò più specificamente… certo è che sta emergendo soprattutto ora la differenza che fa l’avere in squadra due superstelle…

    • Che pallea arrivare sempre dopo… su 16 commenti giù due che mi hanno anticipato..

  14. Ooppss…l’Ha fatto ancora!!!Miami vince e convince!
    Boston non riesce a contenere l’enorme talento dei 2 c’è poco da dire e fare.1° tempo Wade fa come vuole poi metà 3°quarto si sveglia pure James e la partita finisce,Boston non riesce a reagire.DIfesa Miami costante e attenta,più di una volta Celtics costretti a forzare allo scadere del tempo.Al garden credo cambierà poco forse ne può perdere 1 Miami.
    Stavolta niente arbitri?!?!

  15. si diceva che la serie la decide rondo…si, se però gli altri giocano al loro livello, se no, non essendo rose che ha un buon jumper e si prende una marea di liberi (cosa che rondo non metterebbe tra l’altro), non può far vincere da solo le partite, cosa che invece fa l’MVP

    rondo è fortissimo, ma come qualcuno gli ha ricordato anche recentemente, senza allen, pierce e garnett non sarebbe allo stesso livello di considerazione

  16. troppo lebron per dei piccoli celtics: poco incisivi, poco esplosivi e mi danno l’impressione di crederci anche poco. vedremo a boston cosa succederà; ribadisco che mi sembra una serie piuttosto scontata.

  17. Heat vs Celtics

    Boston è nei guai. Poche storie. I big three hanno giocato male anche per merito degli avversari mentre i tre amigos vanno che è una marviglia. Se poi mister Anthony tocca tutto quello che passa dalle sue parti, difende e non va sotto con nessuno, Bibby si sveglia e in generale la panca offre una gara gagliarda non c’è nulla da fare per i verdi. Rondo è l’unico starter a salvarsi e ci metto nel gruppo dei bravi West e il solito ciccio bello. Il resto poco.

    Rondo
    Avrebbe confezionato molti più assist ma non sono stati convertiti, ha dettato i ritmi ma gli altri non c’erano. L’unica nota negativa, a me un pò incomprensibile, è che non ha un tiro decente dalla media. A volte gli Heat lo battezzavano.

    Gli Heat non giocano bene, vanno a folate e se il supporting cast stecca offensivamente per tre/quattro azioni partono immediatamente le azioni individuali. La loro fortuna sta che a condurre l’uno contro il mondo ci sono Wade e LeBron.

    Bosh
    Gioca si sbatte e non va sotto contro Garnett. Quel miss-match al momento non si è visto.

    Che fare nella terza gara? I Celtics devono vincerla in qualche modo passando dai big three e costringere LeBron a tirare senza ritmo. Se James va al ferro sono liberi o punti. Su Wade hanno poche contromisure. Segna 25 ad occhi chiusi.

    Thunder vs Grizzlies

    La chiave sono stati i punti nel pitturato. I Thunder non hanno concesso il 50ello ai Grizz e per giunta hanno avuto l’apporto di Harden e soprattutto di Maynor. Durant come Wade non lo ferma nessuno mentre Westbrook molto più propositivo e meno casinaro. I Grizzlies non avendo la superiorità nel pitturato hanno sofferto come matti perchè non avevano alternative se non nel nome di Conley. “Casualmente” in queste gare l’assenza di Gay si nota eccome. Una bocca da fuoco di talento in grado di crearsi un tiro sarebbe servito.

    La serie si vince e si perde nel pitturato. Lo sanno entrambi. I Grizzlies devono bilanciare l’attacco dentro fuori facendo circolare la palla. Se Zibo-Gasol producono si aprono possibilità per gli altri sul perimetro. I Thunder devono fare come ieri: intensità, proteggere il pitturato e non fossilizzarsi sul duo.
    La prossima sarà un banco di prova importante perchè al di là del 2-1 conterà a livello psicologico.

  18. certo la penetrazione di wade su garnett………….
    e il tiro da 3 in faccia ad allen …………
    tanta roba!

  19. si wade non lo ferma nessuno e va bene che le 3 partite precedenti erano di regular ma allora qualcuno mi dovrebbe speigare perchè wade viaggiava a 12.8 di media contro di loro quest’anno…oltretutto sono state 3 partite vere anche in stagione regolare

    miami sta giocando bene, ma quante colpe dei celtics ci sono in tutto questo?

    • Io credo Jimbo che intanto le prime 2 sconfitte non fanno testo per Miami erano agli inizi e non sapevano enanche loro cosa fare in campo!Su tutti wade che viveva nell angolo aspettando!Poi el cose sn un pò migliorate e l’ultima infatti l’hanno vinta!Sicuramente pure la condizione fisica di Bos non è come ad inizio stagione e subiscono quella più fresca di Miami!

    • In una gara, mi sembra la prima, D-Wade è sceso in campo infortunato, quindi non fa testo…per il resto ricordo la media punti tenuta da Flash nella serie di play-off dello scorso anno…per Boston la marcatura di Wade ha sempre rappresentato un problema

  20. alert hai detto bene…quella di stanotte l’ho vista poco x il momento, però come dici tu rondo detta i ritmi ma gli altri non ci sono…

    già dopo la prima partita l’ho detto…rondo sta giocando ad un ritmo che gli altri mi sembra hanno grosse difficoltà a seguirlo…non sarebbe il caso di abbassarlo un attimo sto ritmo e giocare un pò più a metà campo, invece di fare il gioco di miami?

  21. prima il post non è stato preso…
    mi chiedo quando i big 4 di boston cominceranno a giocare da big 4 tutti assieme… in tal caso possono vincerla altrimenti… l’anello lo vedo già nelle mani dei simpaticissimi 3 amigos… e sto già rosicando ora.. il problema è tutto li..
    tra l’altro credo che tutti dovrebbero complimentarsi con i lakers per aver rivitalizzato poco più di un mese fa una squadra allo sbando come miami.. ed averla lanciata come un treno in corsa..cazzo!!

  22. jimbojambo83

    RS conta una ceppa.
    Guarda Wade ai PO contro i Celtics. E parliamo di un Wade “da solo” contro dei Celtics che avevano un Wallace-Allen-Perkins in più. Poi se non ricordo male quest’anno qualche gara l’ha giocata sotto tono fisicamente.
    Tanto per dire (2010): in 3 gare ha tirato con %li sopra il 60%, una sopra il 50 e l’ultima col 42.

    Quest’anno: la prima col 66.7% e ieri col 40% ma 11 liberi a segno.

  23. Vabbè dai si spera sempre di vedere giocare i Big alla grande!… sono una gran squadra,ma ragazzi esistono pure gli avversari ( e che avversari)…dovranno sudarsela per passare il turno!

  24. comunque è inituli incazzarsi.. se questi sono più forti sono più forti punto e basta… lakers o non lakers celtics o non celtics…

  25. Finito di vedere ora le 2 partite.
    Bos-Mia
    Boston ha avuto un’ottimo contributo dalla panca (ad un certo punto del terzo quarto 25-7 pro verdi) e questo significa che il quintetto ha subito tantissimo..per adesso il dominio fisico di Miami è straripante..vedremo al Garden. Per gli Heat quello che stà facendo la vera differenza, a mio parere, è il modo di attaccare di Wade e James..non fanno più a turno, ma si cercano tanto, tagli dal lato debole di chi non ha la palla, ribaltamenti, seguono al ferro la penetrazione dell’altro per il rimbalzo offensivo..insieme ad una difesa di quelle veramente toste e qui è salito veramente di livello Bosh, che stà tenendo botta nel pitturato(però son 4 mesi buoni che difendono a questi livelli..quindi non dovrebbe esserci niente di che stupirsi). Per il discorso 12,8 punti di media in rs di Wade contro Boston..ma ve lo ricordate quando han giocato queste partite o no? Ve lo ricordate che Wade per la prima parte della rs ha giocato mezzo infortunato e avendo saltato il training camp o no?

    Mem-Okc
    Ottima prova a tutto tondo di Okc, ottima la front-line e il contributo della panca, con un Westbrook un pò più in controllo, occhio però ai Grizzlies, pessime percentuali dal campo, ma la difesa continua a generare una montagna di recuperi (e quindi tanti turnover Thunder) e questi continueranno ad aggredire il pitturato. Serie ancora lunga..(stai a vedere finisce 4-1 XD)

  26. io le partite le ho viste entrambe e sinceramente io ho visto uno stra potere di miami. non tanto per il distacco ma per la facilità con cui rifilava parziale di 10/14pt. a 0 in pochi minuti e mai subirlo.
    Nella prima questo parziale è stato realizzato nel primo tempo e nella seconda il gap è stato rifilato nell’ultimo quarto. Ma anche in quegli attimi di brillantezza di miami bastava un timeout heat per riprendere le briglie.
    Sicuramente a boston sarà tutta un’altra storia ma a miami sembra improbabile una vittoria dei celtic

  27. Tranquilli la scusa è già pronta, Rivers docet, con Perkins in quintetto non hanno mai perso una serie playoff

  28. Nella semifinale Mia-Bos, ma più in generale in questi play-off, vorrei segnalare l’apporto dato da Anthony alla difesa degli Heats. Per fortuna che non salta (vero Guido Bagatta?)

    • la scena più bella di gara uno “lebron che dice a anthony di stare calmo (dopo un paio di stopponi e fallo finale) che tanto sono in vantaggio di 10 punti” e lui che lo guarda quasi scusarsi salvo poi ristoppare un paio di azioni dopo

  29. A proposito: c’era Paul alla gara col cappello di NY.
    Nel 4 quarto ha parlato con James. Chissà se LeBron gli avrà chiesto se voleva unirsi e formare un quartetto cetra. Se si riducono lo stipendio di 3/4 milionazzi a testa allungandolo negli anni, tipo Jefferson (SAS) potrebbero aggiungere il folletto!!!!!!

    Speriamo di no, per lo spettacolo!!!!!!!!!!!!!!!

    • Beh, il fatto che avesse il cappello di NY, mi fa pensare qualcosa di diverso :-)….la versione revisited dei tre amigos a Manhattan

  30. Cazzo quasi nessuno in questo forum ha pronosticato la vittoria di miami! Sono convinto che una delle due al garden la vincono e in quel caso dopo l’era spira si chiuderà anche quella dei celtici!

  31. Alert

    Si, vabbè… E’ rimasto in questa lega un giocatore alla Stoudemire che preferisce andare a fare l’uomo franchigia dove c’è poca roba e solo un buon progetto?
    Oppure ormai tutti si ammucchiano dove già ci sono 2-3 campioni per diventare uno dei tanti anzichè la star principale?
    Io fossi una superstar andrei al massimo dove c’è solo un’altra superstar.
    Un duo formidabile è indispensabile per vincere (vedi Wade-James), ma poi si diventa troppi.
    Il cappellino di Paul cmq indica chiaramente dove vorrebbe giocare lui.
    Io, anche se è quasi impossibile, spero ancora di vederlo ad Orlando con Dwight…

  32. io sinceramente in questi playoff non ci sto caèendo un cazzo :D. la partita la vedo dopo, però mai mi sarei aspettato miami avanti 2-0, MAI!

  33. secondo me le 3 gare di RS non fanno testo sul discorso Wade: flash e’ sempre stato il giocatore meno limitato dalla difesa dei celtics, il fatto che nei 3 scontri stagionali abbia segnato solo 12,8 punti di media e’ casuale e puo’ essere dipeso da un brutto periodo di forma e da un paio di giornate storte al tiro che capitano a chiunque, pure a Kobe o a Durant. Tutto qua. Boston deve mettere in preventivo che Wade almeno 20- 25 a sera glieli infila, punto. Non ha uomini per marcarlo efficacemente 1vs1 e se il jumper dalla media e’ fluido non c’e’ difesa di squadra che tenga. Puo’ limitare James e Bosh (Pierce e Garnett possono fare un buon lavoro) e puo’ difendere meglio sugli scarichi e sui ribaltamenti, il che gia’ farebbe tanto. Ma Wade rimarra’ un enigma irrisolto per tutta la serie, anche perche’ oggettivamente e’ in uno stato di forma eccellente. Il che cmq non vuol dire che segnera’ 38 punti di media, ma come detto prima almeno 20-25 si. In ogni caso Pierce e Garnett si devono svegliare, senno’ il rischio che si torni in Floria sul3-1 e’alto

  34. si sta a dire dei tiri liberi di wade….ma ieri ne ha messi 5 quando la partita era già in ghiaccio da tempo! Secondo me i celtics hanno difeso abbastanza bene su di lui e lebron ha vinto la partita col jumper, x cui anche se la difesa ha colpe non mi sembrano così lampanti? Ma la stoppata di lebron a garnett?

    • direi che il 1°tempo di Wade non sn stati i tiri liberi forse qualcuno come giocata da 3!Dire che non riescono a fermarlo è ovvio!Poi se ci si mette pure James…

    • la stoppata di lebron su garnett è stata pericolosa…quasi gli fracassa il polso!!!SPETTACOLARE

  35. superlakustre…
    se vince miami l’anello io rosico come un pazzo. Ammiro boston e se non dovessimo vincerlo noi ma una squadra dell’Est preferisco Boston.
    SArò strano…
    quando si sono uniti i 3 amigos mi cacavo sotto, per usare un francesismo…
    dopo il primo 1/3 di RS ho pensato che boston non l’avrebbero mai battuta e che noi in finale ce la saremmo giocata con i verdi ma mi vedevo molto scettico nel caso li avessimo incontrati.
    Lo scetticismo rimane ed in più comincio ad avere forti dubbi di arrivare alle finals…

    Ma se gli heat, che durante i play off hanno dimostrato di essere la squadra più in forma, specie nei suoi uomini chiave, arrivassero in finale, chiedo a chi ne capisce più di me, qual’è la squadra meglio attrezzata per batterla?

  36. Tracy

    Stat e’ andato ai Knicks perche’ nessun altro gli offriva oltre 20 milioni annui, nn perche’ credeva in chissa’ quale progetto. Stesso motivo per cui JJ e’ rimasto ad Atlanta

    Vedo comunque gia’ le prime persone che iniziano col piagnistero “ah, il titolo e’ gia’ in Florida”, a cui magari fara’ seguito un “ma d’altronde con la squadra che hanno messo su…” Se poi il titolo arrivera’ davvero, mi immagino la pioggia di merda su LBJ, che “e’ andato nella squadra di Wade perche’ da solo nn era capace a vincere…”

    Io personalmente prima di dire che una squadra ha gia’ il titolo o anche solo la finale di conference in tasca aspetterei un momento. Nn che il vantaggio (ma anche l’impressione complessiva) nn faccia testo, pero’ nn e’ che Miami stia giocando contro il Brescia di Mazzone, talento ed esperienza per recuperare ce ne sono, da parte degli avversari

    • il brescia di Mazzone aveva baggio guardiola pirlo toni e vari giocatorini niente male ;) meglio dire il brescia di Iachini va hihihi

  37. IYW

    Da bresciano e profondo simpatizzante per il Brescia (e soprattutto per Quel Brescia che fece addirittura la finale di Intertoto persa vs il PSG) pretendo le tue scuse…. :D

    Sereni, Dainelli-Petruzzi-Martinez, Schopp-Matuzalem-Guardiola-Appiah-Bachini, Baggio-Toni…

    Visto di peggio eh…

  38. Rientra Shaq e Boston impatta sul due a due gagando sangue = la serie si azzera e i verdi ri-diventano i favoriti

    Oppure gli Heat ne vinvono almeno una al garden = semifinale a loro

    Credo e spero nella prima ipotesi

    Ripensamenti sui pronostici: solo per la serie Bulls-Hawks
    Al di la degli infortuni (da scongiurare spero rientri anche l’ex) ripensandoci vedo favorita Atlanta
    il duo di guardie da 20/25 pts e di la il nulla o quasi
    il dinamismo di Smith contro quello di Deng (pari e patta)
    ma è sotto canestro che non vedo favoriti i Bulls
    l’ago della bilancia dovrà essere Noah, ma se gli si chiede di fare l’Howard la vedo dura, se non ha nessuno contro cui difendere rischia di auto annullarsi anche in attacco
    insomma ho detto 4-3 bulls ma non ci credo più

  39. Chapeau per Miami, davvero troppo “overwhelming” in primis dal punto di vista fisico per noi. la stoppata di janes su garnett è l’episodio emblematico della gara, siamo crollati di botto sull’ ottanta pari evidenziando tutti i limiti anagrafici dei big bostoniani.

    speriamo di recuperare shaq per gara 3 e di provare a riaprire la serie, ma è molto dura. Pierce tra l’altro nel primo quarto si è fatto male al tallone d’achille ed è restato in campo, ma adesso deve fare accertamenti, pare sia in dubbio. sempre e più che mai let’s go celtics.

  40. be direi che mai come quest’anno la R.S. non ha dato nessuna indicazione seria.

    se bostion uscira con gli heat(cosa che sembra probabile) piu che le storie di trade e di vecchiaia credo che il problema sia stata la gestione ,voglio dire l’anno scorso la condizione fisica ai p.o. era eccezzionale anche se garnett era al 60% ora si vede una squadra con poca brillantezza.
    spero che shaq diventi la variabile impazzita nella serie ….

    io continuo a non credere all’anello degli Heat, i lunghi lakers faranno mambassa nel pitturato,e poi visti i risultati della regular Kobe &co. vincono facile…

    I grizzles (che non credo si giocheranno la finale…. troppo sorprendente anche per una stagione p.o. sorprendente come questa)sarebbe fatti su misura per creare grossi problemi agli heat.

  41. Wade

    I Celtics non lo fermano neanche se lo azzoppano. Figuriamoci quest’anno che al suo fianco ne ha un altro che filrta con 30elli, smazza assist, rimbalzi e stoppate. KG ne sa qualcosa. Se poi una sera si sveglia e si erge ad eroe Jones e quella dopo Bosh, Anthony, Chalmers producono il giusto, ai voglia a discutere.

    I Celtics hanno due problemi: non fermano quei due, 55/60 punti a serata e gli altri compreso Bosh 25/30 punti li fanno flirtando sui 95/100 totali. Se i verdi non segnano e non producono col trio non c’è verso. Perchè possono avere West da 15/18 punti ma se Allen va a sud e Pierce non si presenta buonanotte. Rondo può regalare palloni su palloni invitanti, cucirti addosso l’occasione per segnare ma li finisce il suo compito. Mette in ritmo chiunque salvo non ricevere risposte.

    Ed è qui il nodo: lui nella serie c’è e accetta quel ritmo invece gli altri sembrano un pelino dietro. E non possono permetterselo.

    Come già detto credo che non debbano accettare un ritmo elevato. Non hanno le gambe per farlo. Devono abbassarlo.

    La prossima decide la stagione. Se vincono rialzano la testa altrimenti 4-1 e a casa. Non è un deprofundis ma i segnali non sono incoraggianti.

    Paul
    Scherzavo sul folletto agli Heat. Io lo voglio vedere ai Kings. D’altronde Petrie ha detto che gli serve un play!!!!!

  42. wade e lebrom
    io ho sempre avversato un progetto individualistico e non fondato sul collettivo ma avevo sottovalutato la loro forza.
    la chiave della serie si chiama : RADDOPPIO
    se marcano wade o lebrom e vanno in aiuto l’altro non può essere raddoppiato di nuovo e ciò fa si che sia libero di fare ciò che vuole e se anche per marcare entrambi ne bastassero 3 bosh e gli altri haet non possono alla lunga non beneficiarne.
    dalla presenza di wade il primo a beneficiarne è lebrom e lo stesso vale al contrario in + dividono responsabilità e minuti rendendosi + partecipi anche in difesa dove sono ancora di + una sopresa perché non ti fanno + solo le chose down o le super stoppate come quella di ieri ma anche un lavoro continuo di cui beneficia tutta la squadra.
    per Boston diventano troppi i metri da coprire e il numero di aiuti e ciò li fa sembrare meno in forma di quello che sono. il miracolo che devono fare è accorciare il campo attorno a wade e lebrom altrimentri sono morti.
    sui 3 amigos forse dovremmo iniziarli a chiamarli 2 amigos ed 1 cuginos visto che bosh è sempre + il primo dei gregari.
    se andassero in finale di conference incontrerebbero atlanta o chicago dove i primi possono tenere con la difesa individuale + dei celtics ( johnson e smith meglio di allen e pierce in difesa) ed hanno un collettivo pazzo ma sempre un collettivo; mentre chicago che è una vera squadra in difesa, + giovane e atletica dei celtics, sono proprio l’avversario perfetto per evidenziare la mancanza di gioco di squadra degli heat e sono + di tutti ( anche dei lakers) l’avversario che gli heat vorrebbero evitare.
    pesa sui celtics il fallimento della scoommessa green: doveva marcare lebrom non lo vede nemmeno col binocolo. Perk gli avrebbe dato una presenza che rendeva + accettabile la loro staticità difensiva

    • Condivido il tuo discorso dissentendo sui Bulls.

      I Bulls hanno difesa ma non attacco. Se anche tenessero botta poi chi attaccherebbe? Rose e poi? Boozer, Deng, Korver li vedi tali e consistenti da produrre 40/45 punti. Ho dei dubbi.

      Gli Hawks sono strapazzi ma in difesa dovrebbero fare miracoli. In attacco viceversa il talento c’è ed è enorme.

      • eh si l’attacco è il tallone d’achille dei bulls ma la loro difesa può mandare fuori ritmo un attacco fatto troppo con la palla in mano e con troppo improvvisazione. però l’obiezione è fondata.

  43. miami sempre in controllo e stranamente non si scioglie nel finale con giocate individuali ma anzi dilata il vantaggio.. lebron nettamente mvp della partita, spesso lascia il primo tempo a wade e così è stato, ma nel secondo tempo è stato inarrestabile… perfetta tempistica per reggie miller che dice “lebron is struggling” (sta facendo fatica) e lui fa 8 punti in fila con 2 bombe..

    mentre nel primo round la panchina di miami ha fatto bene in attacco (grazie praticamente al solo james jones) in questa seconda sfida è boston a sopravvivere solo grazie agli uomini dal pino.. buon impatto di west e green, ciccio davis attacca spesso il ferro con ottimi movimenti anche se non raccoglie tantissimo… dall’altra parte veramente poco dalla panca se non joel anthony straordinario in difesa e a rimbalzo (mentre rimane imbarazzante in attacco ma tant’è)

    quintetto di boston osceno dal punto di vista offensivo, garnett in crescendo dopo il 2/11 iniziale e confeziona 8 punti consecutivi nel 3° mentre incomincia lo show di lbj
    allen più volte raddoppiato e decisamente ben chiuso rispetto a gara 1, spesso wade e lebron si scambiavano marcatura per restare freschi e rincorrerlo.
    qualcosa di buono visto da jermaine soprattutto a rimbalzo offensivo..
    rondo sbaglia abbastanza anche se è l’unico che fa male con qualche penetrazione delle sue

  44. io non vedo i bulls così particolarmente temuti dagli heat.. ok per la difesa granitica che può creare non pochi problemi, ma miami ha gli uomini adatti per fermare a sua volta l’attacco bulls mettendo chalmers e wade su rose e con lebron vs deng… a quel punto rimarrebbe l’entusiasmante sfida tra i defense masters, bosh e boozer che vedo molto in equilibrio… vincerebbero giusto a rimbalzo

  45. Celtics che sembrano aver finito la benzina (verde…).. inizio a dubitare che si scaldino alla distanza (aka Diesel..). Tecnicamente superiori ma fisicamente stanno ad anni luce.

    E se non li fermano gli omini verdi, Miami iniza a fare paura..

    Personalmente mi piace parecchio Boston, ma una finale Miami vs Dallas/Thunder mi gusterebbe parecchio :D

  46. E’ vero che è ancora presto per dare giudizi assoluti..però l’impressione che danno quei due insieme è che in post season non li fermi. Non ce n’è per difese straorganizzate o eccellenti difensori 1vs1, allo stato attuale di forma psico-fisica sono su di un altro pianeta, cioè pensate a Kobe 26enne e affiancategliene uno dei due a caso, anche Wade che si strapestano i piedi, è =. Come puoi anche solo pensare di fermarli? Su questo ha sempre avuto ragione gallo=bird. In rs saran venuti fuori milioni di dubbi, poi però li vedi giocare nei playoff e ti rendi conto della differenza abissale che c’è tra questi 3 ed il resto dell’nba…poi quest’anno possono perdere perchè obiettivamente gli mancano proprio tanti cm e kg nel pitturato, oltre ad avere dei black-out offensivi notevoli. Però l’asticella da scavalcare è altina..

  47. boston ha le spalle al muro… sono d’accordo con chi dice che vincendole entrambe al garden per un discorso di carattere e inerzia potrebbero anche farcela… Ma ora come ora questi boston difficilemnte hanno la possibilità di battere miami 2 volte di seguito.

  48. Showstopper

    Scherzi, io sono di Roma, er Sor Carletto e’ uno dei miei idoli personali…c’e’ piu’ romanita’ in quella corsa sotto la curva dell’Atalanta che ar Colosseo…

    era tanto per dire, potevo citare il Foggia di Zeman e “Frengo e stop”

  49. ho visto moltissime partite degli heat quest’anno. sono piacevolmente sopreso dal loro gioco ai playoff, che secondo me si può riassumere in 3 cambiamenti fondamentali.

    wade e lebron hanno sempre giocato bene ma ora cominciano a cercarsi a vicenda. e sono cazzi per tutti

    bosh ha cominciato a sbattersi di brutto, sia in difesa dove tiene garnett che in attacco dove prende una valanga di falli attaccando il canestro.

    e soprattutto (e questo non se l’aspettava nessuno)

    joel anthony da un apporto mostruoso. è sempre in movimento. sporca tutte le linee di passaggio, prende un sacco di rimbalzi offensivi, ha cominciato a tirare i liberi col 90% (in stagione era tipo al 60). stoppa che è una meraviglia. veramente incredibile vederlo giocare, una forza della natura e una determinazione incrollabile.

    il mio pronostico? se james e wade non si scazzano per qualche episodio e continuano a giocare per la squadra (e l’uno per l’altro). se bosh non va in crisi e non ricomincia a sparacchiare da 5 metri, e se joel anthony non si azzoppa Miami può vincere il titolo.

    a questo punto ho la sensazione che dipenda da loro. sembrano girare al 100%, e se continuano così ce la fanno. attenzione però, perchè già al 90% sono battibilissimi, se non dai celtics almeno dai lakers e dai thunder.

  50. ottima analisi…
    il bello è che possono ancora migliorarsi tantissimo
    il problema è che possono tranquillamente peggiorare se tornano a essere più egoisti
    hanno problemi nel chiudere le partite proprio per questo motivo
    non li vedo solidi mentalmente, se vengono sbattuti fuori ho idea che qualcosa possa saltare nello spogliatoio
    poi secondo me sono sempre stati l’outsiders dopo lal-bos, possono vincere

  51. Partita senza storia la gara 2 tra Miami e Boston, troppa la superiorità fisico-atletica di Wade e Lebron e poi se Bosh, che storicamente è sempre andato sotto, regge agevolmente il duello con un KG spento non c’è storia. Wade immarcabile per la difesa Celtics, è troppo atletico e Allen non lo può tenere (sarebbe stato d’aiuto un Tony Allen) e Lebron ha fatto quello che voleva con jumper, stoppate, schiacciate, penetrazioni. D’altronde combattere ad armi pari contro una squadra che presenta Wade e James, ovvero due dei migliori tre giocatori al mondo, è davvero da pochi. Rondo, secondo me ha avuto cifre un pò bugiarde nel senso che si è stato l’unico dei Big a far qualcosa di buono, ma non ha messo in ritmo i compagni a sufficienza per me. Certamente col Pierce, Garnett e Allen di questa gara 2 per Boston è impossibile. Mai visti giocare cosi male Pierce e KG per due gare in fila di PO e tutti e due insieme

  52. sull’80 pari dai due palloni di fila in attacco a Davis, che aveva già fatto tanto, quasi troppo, e lì è finita la partita con la tripla di Chalmers e poi la schiacciata sul rimbalzo offensivo di Lebron. Ai Celtics oltre a Pierce, manca ancora un Rondo oltre la sufficienza, ieri è stato appena positivo a mio avviso, ma la gestione dell’attacco è sempre troppo confusionaria, con ad esempio O’Neal e Davis che si ritrovano lo stesso numero di tiri di Allen oppure i soliti paio di mattoni lanciati verso il canestro. Inoltre Rivers deve assolutamente togliere Krstic dalle rotazioni, è assolutamente inutile, in effetti non ho mai capito perchè è preferito lui a Murphy.

  53. Alert70

    “In attacco viceversa il talento c’è ed è enorme.”

    Eh????Scusami ma il talento enorme degli Hawks io non lo vedo tanto.Hinrich buonissmo giocatore e utlissimo ma poco c’entra con talento offensivo enorme, Josh Smith è una specie di fabbro saltante che vive solo di canestri di atletismo e null’altro (una sorta di gibbone che gioca da 4 e spalle a canestro userebbe indiffentemente il pallone o una clava) ,Al Horford buon lungo niente da dire ma non vedo nulla di superiore a Noah (anzi gli preferisco decisamente il secondo). Ora veniamo a quello che pensi quando parli di talento offensivo enorme: Joe Johnson e fin qui niente da dire (anche se prima di queste partite di playoff 2011 praticamente non se lo stava cacando più nessuno e comunque vorrei sapere quante guardie in NBA gli mettereste davanti perchè me ne vengono in mente a dire il vero..) e poi Jamal Crawford ovvero uno che gioca sempre uguale: sparacchia tutto quello che gli passa per le mani e nei periodi in cui gli entra di tutto pensi cazzo che fenomeno poi però ti accorgi che fa solo quello e quando non inizia a entrare lo prenderesti a calci in culo, non a caso la sua dimensione ideale l’ha trovata da sesto uomo (di extralusso questo si).
    Tutti gli altri nemmeno li nomino perchè non ne vale la pena…

    Cioè ora facciamo passare con talento offensivo enorme una squadra mediocre che praticamente è la prima volta che fa dei playoff decenti in questi anni e tr l’altro voglio vedere quanto durano perchè per una squadra cosi ignorante e con una attacco praticamente fatto di isolamenti ad capocchiam basta che calino un pò le percentuali e muore.
    Poi tra l’altro mi nomini giocatori come Boozer che offensivamente è sempre stato uno che ha prodotto i suoi 20 punti (tralasciando gli ultimi due mesi) e Deng che comunque i suoi 18 punti li fa e inoltre fa 750 altre cose in una partita che ti fanno vincere (rimbalzi difesa etc….capisco che non andano tutte nei tabellini la gente che commenta vedendo quelli praticamente parla a capocchia).
    Abbiamo capito comunque che parli secondo la moda del momento o meglio i tabellini del momento e anche secondo le tue simpatie (Loozer e Cleveland Bulls nominati ormai ogni giorno) perchè in un mondo normale accostare Atlanta a certi discorsi sarebbe assurdo…

  54. PREGO DIO CHE NON VINCA MIAMI, ALTRIMENTI E’ LA FINE DI QUESTO SPORT, VA A FARSI FOTTERE LO SPORT DI SQUADRA, SCHEMI CHIMICA DI SQAUDRA E TUTTO IL RESTO.
    IN 3 FANNO L’80 PER CENTO DEI PUNTI DEI QUALI LA MAGGIOR PARTE IN ISOLAMENTI E VIA…PREGO PERCHE’ NON VINCANO ANCHE PERCHE LANCEREBBERO UNA MODA PERICOLOSISSIMA CHE UCCIDEREBBE QUESTO SPORT E FORSE L’HANNO GIA UCCISO, CIOE’ LE ALTRE STELLE VEDENDO CHE VINCONO QUEI TRE SI UNIRANNO IN UNA O 2 SQUADRE NEL FUTURO PROSSIMO.
    PUTROPPO E’ L’NBA MODERNA E ORA CAPISCO I COMMENTI SCHIFATI DEI CAMPIONI PASSATI SULLA DECISION.
    TUTTA COLPA DI QUEL MONTATO DI AKRON SENZA PALLE.
    CMQ RILEY L’HA SPARATA GROSSA, ANDATE A VEDERE QUANTE SQUADRE NELLA STORIA HANNO RIBALTATO UN 2-0.
    PREGO CHE NON VINCANO.

  55. IYW

    Io c’ero in quella curva in quella partita….. penso che sia stato uno dei momenti -sportivamente parlando- più belli della mia vita….

  56. ma almeno li hai visti giocare? credo proprio di no

    (sul maiuscolo e le invettive contro james ormai l’unica cosa da fare è soprassedere…)

    • Si si vista tutta, quello che vuoi, ognuno la vede come vuole per carità, è da vent’anni che guardo questo sport, ma per me è bello che rovinato, manca la cilegina di paul ai knicks (squadra che tifo) e magari un howard in un altro bel squadrone. Io in vent’anni non ho mai visto una squadra in cui i tifosi urlano mvp prima ad uno quando va in lunetta e poi all’altro.
      E’la morte di questo sport se vincono.

  57. mad-mel

    E’ talmente la fine di questo sport che in semi di conference si stanno dando battaglia due squadra che, soltanto due anni fa, chiusero la regular col record di 24-58 (Memphis) e 23-59 (Oklahoma)…. proprio un brutto sport eh

    • Hai ragione showstopper infatti dovrebbe essere così, vedere squadre che migliorano facendo crescere giocatori anno per anno, come è sempre successo non nel modo di Miami.
      Immagina se tra un paio di anni Durant non vince e cambia squadra e va in una con gia dei campioni…immagina se Jordan avesse mollato Chicago dopo sei anni dopo la terza sconfitta consecutiva ai playoffs con i Pistons e fosse andato non so nei portland di drexler o kobe nel dopo shaq fosse andato in un altra squadra….cosa ci saremmo persi….

      • Non per tornare indietro ed alimentare vecchie polemiche, ma Kobe senza l’arrivo “abbastanza” discusso di Gasol probabilmente non sarebbe più un Laker, Jordan giocava insieme ad un certo ragazzo dell’Arkansas che ogni singolo anno migliorava stats e gioco in modo esponenziale – e tra l’altro difendeva su 4 ruoli diversi -…

        Certo è che tentare una discussione con un utente che definisce un dei giocatori più forti visti negli ultimi 10 anni come “MONTATO DI AKRON SENZA PALLE” non mi sembra possa portare a qualche cosa di utile….

        E poi Riley non è che l’abbia sparata grossa… è semplicemente una frase che ha detto un migliaio di anni fa e che ha comunque un minimo di logica.. è altrettanto vero che le squadre che hanno vinto risalendo dallo 0-2 sono ben poche… e in particolare il 6%…

        • Il montato senza palle chiedo venia…è stato un gesto di frustrazione..e non voglio alimentare vecchie diatribe….chiedo scusa per la frase e nenache una parola sul talento di Lebron…speravo un altro tipo di carriera per lui tutto qua. Mi da fastidio vedere due talenti così purissimi nella stessa squadra.
          Su Jordan e Kobe quello che vuoi uno aveva Pippen l’altro ha atteso Gasol però hanno aspettato….

      • perdonami ma se boston giocasse decentemente… staremmo assistendo a una serie da antologia pura.

        e non mi sembra che il resto dello show faccia proprio schifo quest’ anno :D

        per me il nocciolo del problema è e rimane che ci sono troppe squadre.. quindi la RS diventa una suppostona kingsize di sonnifero.

  58. miami si è dimostrata più forte punto

    hanno più energia, ci mettono più intensità(sopratutto con Anthony in campi, quello che non salta ndr tacci sua se non salta hehe) ed hanno pari se non superiore talento

    boston sta facendo quello che può, in gara 1 è stata sorpresa, invece stanotte è stata battuta

    speriamo che con il ritorno della serie al garden si modifichino alcuni equilibri, certo è che 0-2 in nba è difficile da rimontare.

  59. secondo me gli heat non chiudono nessuna lega .
    e cmq credo che la coppia wade-lebron non durera tantissimo al di la delle vittorie o a maggior ragione in caso di sconfitte l’ego dei due prima o poi portera il prescelto alla decisio 2.

  60. francamente impossibile pensare che boston possa vincere la serie, queste due gare hanno fatto capire che miami è più forte, lebron e wade sono troppa roba ( e non solo per noi). pensiamo a questo punto una partita alla volta, intanto sabato sera gara della vita per evitare lo sweep, poi chissà……

  61. io nn trovo infondato il discorso di medmel anzi. concentrare tanto talento in pochi team priva sicuramente di spettacolarità il complesso.. mi pare abbastanza ovvio

  62. Ma di che state parlando?

    Ma davvero pensate che il basket sia una specie di somma algebrica? E mi stupisco di te mad mel, che dici di seguire questo sport da 20 anni, e nn ti sei accorto che gli squadroni esistevano anche prima, due mettere tanto talento assieme nn significa minimamente avere la vittoria in tasca

    Abbiamo passato mesi a criticare Miami, per il modo in cui giocava, ma anche per i risultati (57W sono tante, ma da come parli te ne avrebbero dovute vincere 80), e soprattutto sapendo che integrare due giocatori con le caratteristiche di LBJ e Wade era (è) tutt’altro che facile. Ed ora solo perchè si trovano sopra 2-0, contro una Boston stanca (e, permettetemi di dirlo, meno forte di quella 2010 o 2008), è finito il mondo?

    Forse LBJ è un senza palle, ma Magic aveva Scott, Worthy, Kareem, Green, MacDoo, Wilkes, Nixon, ti rendi conto che era tutti all star (quando andava male)? Hai notato o no il record dei Cavs senza il Cacasotto? O pure tu se uno di quelli che a Cleveland lo scorso anno “nn mancava niente per vincere il titolo”? Certo, si può attribuire il crollo alla partenza di Shaq e Z…

    Mi sorge però il dubbio che se il Maggiordomo di Wade fosse venuto ai Knicks, a fare comunella con Stat, la cosa ti avrebbe dato molto meno fastidio

  63. cmq se le stelle si ammassano negli squadroni altri emergono in altre squadre. Se lebron fosse andato a chicago scommettiamo che rose non sarebbe diventato mvp??
    e cmq adesso sembrano implacabili, 2 mesi fa non sembrava un grosso problema.
    bisogna essere più equilibrati, ogni volta che una squadra vince o un giocatore ne mette 30 si grida al nuovo jordan e ai nuovi campioni per anni.
    Per fortuna sono playoff straequilibrati dato che a ogni match i commenti cambiano radicalmente

  64. la mazza di sexy James

    Non vado in base alla moda del momento. Cleveland Bulls era per la sinistra somiglianza con i Cavs dello scorso anno. Niente più. Poi si può condividere o meno.

    Boozer alias Loozer
    Giocatore strapagato. Vive e muore sugli scarichi dei play. Se deve creare da solo fa fatica. Siccome Rose non è Deron Williams tutti i suoi limiti escono fuori. 20+10 se li sogna come sta accadendo fino ad ora.
    Deng
    Lo ritengo l’unico in grado di crearsi un tiro da solo. Gli altri? Korver no, Noah neanche sa come si tira, Bogans figuriamoci, mentre Gibson così e così. Giocatore di sistema che fa bene molte cose senza eccellere. Però deve cedere il passo a Loozer nei finali..

    Hawks

    Hinrich
    Non sarà il miglior play della lega ma sa il fatto suo. Non è uno scorer puro ma neanche una ciofeca.
    JJohnson
    Sa il fatto suo, certo contro gli Heat sarebbe tosto ma è uno che sa segnare e parecchio.
    Crawford
    Giocherà sempre ugule ma ha la sinistra tendenza a segnare anche quando conta. Visto che il suo ruolo è questo, un pò come Terry, è il massimo che puoi avere in una squadra. Un sesto uomo che ti cambia l’inerzia della gara. Merce rara.
    Horford
    Tu preferisci Noah (son gusti) io Horford. Innanzitutto tra i due non c’è storia per talento, il dominicano ha soluzioni offensive e non è battezzabile. Noah si. In difesa non sarà una roccia come il francese ma neanche uno zoombie.
    Collins/Pachulia
    Fanno i Noah di turno. Zaza è uno alla Anthony. Uno che sta su tutti i palloni, difende e raccatta dalla spazzatura.
    Joe Smith
    Sarà un gibbone sarà una scimmia ma il ragazzo produce sempre e comunque. Atleta pauroso che fa un pò di tutto. Non ha una tecnica 5 stelle (neanche 4) ma difende, passa la palla, stoppa e prende rimbalzi. Non è una superstar ma è buono buono. Marvin Williams non è scintillante ma il suo lo da.

    Insomma, avrò esagerato nel definirli ricchissimi di talento ma la squdra ne ha a parer mio di più dei Bulls.
    Opinioni

  65. Bo a questo punto mi ricredo nn pensavo i miami potessero fare cosi’ bene, oppure si puo’ dire che nn mi ricordavo quanto wade ai playoff cambiasse sempre marcia.

  66. Allora chiave tattica della serie per i celtics: chiudere l’area a james e wade, costringerli a tirare da fuori il pitturato e sostanzialmente nel limite delle umane possibilità lo stanno facendo. Adesso se quei due segnano lo stesso con questa facilità allora la serie non è che non inizia, non esiste. Ok gara 1 non la hanno giocata i celtics ma la 2 fino a 6 minuti dalla fine era pari. 2-0 è davvero dura ma se c’è una squadra con la giusta esperienza, la giusta mentalità e le capacità tecniche di ribaltare questo risultato sono i celtics, fermo restando che tornano a casa bastonati. Non so io in questi playoff non ci ho capendo una mazza devo essere sincero

    • la domanda è: si può tenere james fuori dal pitturato? e se sì si possono tenere fuori due top players contemporaneamente fuori dal pitturato? oltretutto LBJ ha oggettivamente dei limiti al tiro man mano che si allontana dal canestro (anche se poi non essendo umano può trovare la partita che mette qualsiasi tiro e anche da oltre l’arco) e quindi effettivamente può essere limitato, ma wade non mi pare quel tipo di giocatore che basta allontanarlo dal canestro per limitarlo, Dwade sa crearsi tiri da solo e dal nulla ma non dico nulla di nuovo lo sappiamo tutti. La novità secondo me è che nessuno si aspettava una squadra già così pronta per l’anello nonostante sia non solo incompleta (spot di centro per dirne uno, miller non pervenuto) ma anche di così difficile assemblaggio. È pur vero però che adesso va tutto bene ed è tutto rose e fiori, vediamo cosa succederà quando arriveranno le difficoltà; inoltre sarei veramente curioso di vedere cosa succede se wade e lebron non vanno oltre i 20 con brutte percentuali.

  67. A dimenticavo. Manca shaq non perché sia shaq ma perché manca il suo fisico a centro area. Kristic e JO per ora impalpabili

  68. miami dominante nelle prime 2 gare della serie,james e wade inarrestabile finora.gli heat sono migliorati non poco in attacco.rispetto alla rs,coach spo ha deciso di togliere la palla dalle mani di james nei momenti decisivi visto che tende a monopolizzare la palla togliendo ritmo a se stesso e ai compagni,nel 4 quarto wade diventa di fatto il vero play della squadra con james che si muove sul lato debole ricevendo la palla in movimento,un james in movimento e piu imprevedibile per le difese avversarie rispetto al james dei cavs che giocava uno contro cinque.
    gli heat hanno fatto il loro dovere mantenendo il fattore campo pero al garden sara un’altra serie anche perche difficilmente i celtics perderanno gara 3(anche se lo spero),per poi cercare di tornare a miami sul pareggio,sono dell’idea che ci sara una gara7 tra le 2 squadre.

  69. rispetto all’inizio stagione,gli heat si accoppiano decisamente meglio con i celtics.i bianco-verdi non hanno piu un centro di ruolo visto che perkins e stato tradato e o’neal e fuori per il resto della stagione,nel 4 quarto di queste prime 2 partite la frontline heat era composto da bosh e anthony che sono piccoli nonostante cio non sono mai andati sotto sia fisicamente che a rimbalzo anzi hanno vinto loro la battaglia sotto i tabelloni.

    • no dai.. non dire che con Perkins sarebbe cambiato qualcosa…

      sono 175 cm e oggi ho pure un po’ di mal di schiena, ma se vado a giocare io al posto di garnett o pierce faccio un piacere a Rivers (non sono A.I. :D)

      I verdi sono scarichi fisicamente ma sopratutto mentalmente (cosa mai vista).

      Io il dubbio che qualcosa fosse successo nello spogliatoio prima dell’ inizio serie l’ avevo dopo gara uno.. ora siamo a due indizi. Speriamo non arrivi la prova :)

      • see ciao..

        Petrarca, dante e boccaccio si stanno rivoltando nelle rispettive tombe.. scusate l’ “initaliano”

  70. Io invece sono d’accordo con chi dice che perkins avrebbe cambiato qualcosa, la presenza in area per complicare le penetrazione di wade e james, meccanismi che conosce bene con la difesa bostoniana, soprattutto non mi capacito della scelta della trade in particolare conoscendo le condizioni fisiche di shaq e la pochezza di JO e krstic. Poi magari l’avrei fatto per cambiare e svecchiare con jeff green ma nn quest’anno poco prima dei playoff; lo so sono discorsi gia’ fatti e rifatti pero’ proprio nn me lo spiego.

  71. Paradossalmente, in termini di incisività, ai C’s manca di più Nate Robinson… e non sto scherzando…

  72. Puo’ essere vero…magari in attacco con la sua imprevedibilita’ poteva combinare qualcosa…sempre meglio di quello scarto di delonte west.

  73. Già CriptoNate Robinson che fine ha fatto? Possibile che non serva ai Thunder? Si possibile
    Possibile che manchi ai celtics? Assolutamente si!

    Lo sfogo di Mad-Mel fa quasi tenerezza, non facile metabolizzare la “decision” io ci ho messo mesi, certo pregare il Signore (qualsiasi Dio in cui si crede) per vedere gli Heat sconfitti mi sembra esagerato, in questo mondo di atei-agnostici-qualunquisti-scettici-miscredenti che ci si appelli a Dio pere questo… (mah) sarà un modo di dire.

    Fanculo James e la sua mazza, se ha mantenuto un pò di elasticità sfinteriale dopo le batoste che ha preso in questi anni FORSE e solo perchè ha trovato (da qualche parte) l’umiltà e il buon senso di andare a Miami.

    Ma l’America sogna e è coesa come mai per l’assassisno di Geronimo, che un Dio lo aveva per davvero , chissa in quanti hanno pregato perchè giustizia (in realtà vendetta) fosse fatta

    Domanda ma prima di ogni singola partita si sorbiscono oltre che i fuochi d’artificio l’inno nazionale ?

  74. Allora, heat che vanno in modo deciso sul 2-0

    Il duo pare sempre più in sintonia.
    Gara 1 Wade, gara 2 James.

    Ma ora si va a boston e lì si può tranquillamente riaprire la serie, pierce giocherà meglio col suo pubblico, garnett si esalterà di più ecc…
    Io aspetterei a dire serie chiusa.

    Mi fa ridere leggere i commenti su james, commenti che lo descrivono come uno che segna solo nel pitturato mentre wade anche da lontano sa tirare. Ora, finiamola con queste vaccate, lebron tira tanto e meglio di wade sia dal campo che da 3. E impressionante come lebron venga ancora oggi considerato solo un giocatore fisico che non sa tirare.

    Mad-mel
    Riguardo le tue farneticazioni, se segui il basket da un pò di tempo, immagino ricorderai un altro team in cui segnavano in 2+1:
    Lakers, playoffs 1999-00: shaq 30.7, kobe 21, rice 12
    lakers, playoffs 2000-01: shaq 30.4, kobe 29.4, fisher 13 fox 10
    lakers, playoffs 2001-02 shaq 28.5, kobe 26.6 fisher 10
    =
    3 anelli

    Ma ovviamente se a segnare sono solo lebron wade e bosh, tutti a rompere le palle.

    • aggiungerei che inoltre la partita di LBJ non si ferma ai punti segnati, che anzi sono solo una parte di quello che fa sul parquet

  75. Intanto sorpresona: blake griffin vince il premio di rookie of the year… Non se lo aspettava nessuno. Idem per rose.

    Sono curioso di vedere invece i miglior quintetti nba.

  76. il punto debole di miami sono i lunghi,
    se non hai dei lunghi in grado di fare molti punti in faccia a bosh e company la serie non la porti a casa.
    Boston quei lunghi non li ha ( non li avrebbe avuti neanche con perkins)
    l’unica speranza per boston è che Garnett ringiovanisca di cinque anni e inizi a farne più di venti a partita.
    vedo la serie in mano a miami in cinque, forse sei partite.

  77. a chi paragonava josh Smith al resto della front-line dei bulls8la mazza di sexy james)….ma davvero voi tra booz e smith preferireste booz?io nn credo proprio…1 in difesa siamo proprio su due pianeti diversi…2 come passatore è anche meglio smith sia di booz che di noah….certo il gioco in post di boozer smith nn lo ha…ma come carattere e voglia di lottare nei playoff io prendo tutta la vita il Buon J-SMooveeee!!!!

Commenta