Francia – Russia 79-71

La Francia interrompe una striscia negativa di quattro sconfitte consecutive in semifinale e approda all’atto conclusivo della manifestazione continentale. Ad attenderla ci sarà la Spagna, per uno scontro che, comunque, alla vigilia sembrava essere designato. Vincono gli uomini di Collett infliggendo la prima sconfitta a una Russia che crolla sul più bello, ma, in sostanza, insegue per tutto l’incontro e, pertanto, la vittoria francese può dirsi meritata.

Protagonisti, come al solito, sono Tony Parker e, soprattutto, Nic Batum, che gioca l’ennesima partita di grande sostanza del suo Europeo, con punti, rimbalzi, presenza difensiva e molto altro. Niente da fare per Kirilenko e comagni, che dovranno ora lottare per la medaglia di bronzo con la Macedonia, risultato, in ogni modo, positivo per la squadra Russa, che ha fatto bella figura per tutta la durata del torneo.

Venendo all’incontro,c’è grande equilibrio all’inizio, con Parker a rispondere ai canestri di Kirilenko e Mozgov e la Francia che inizia a prendere il controllo dei tabelloni (35-21 il computo finale dei rimbalzi per i transalpini). La Russia, però, con le giocate di Monya si porta in vantaggio nel secondo quarto (27-26), ma proprio quando sembra che la squadra di Blatt possa prendere il bandolo della matassa, arriva la risposta autoritaria della Francia.

Ispirato da Nando De Colo parte un parziale di 13-4, chiuso da due triple di Batum e Parker che porta il risultato su un pericoloso 39-31, che potrebbe voler dire fuga per i galletti, se non fosse per un canestro di Fridzon a 20” dal termine che consente alla Russia di limtare i danni a un più maneggevole -5 all’intervallo lungo.

Al rientro in campo, infatti, la Russia parte meglio dei francesi e con la spinta di Mozgov pareggia a quota 40. Batum e Khryapa si rispondono con i canestri dalla lunga distanza, ma è il preludio al break decisivo. Sul 45-45 Parker, Batum, Noah e Traorè costruiscono un 8-0 che spacca in due la partita e consente alla Francia di presentarsi al via dell’ultimo periodo con un vantaggio consistente (55-47).

Traorè e De Colo allungano subito lo scarto a 12 lunghezze (61-49, massimo vantaggio), Monya ricuce a -6, ma è chiaro che la Francia abbia preso lo slancio decisivo. I rimbalzi continuano ad essere un tabù per la truppa di Blatt, mentre Batum e Parker continuano a crivellare la retina. A 2 minuti dalla fine ci sono ancora 9 punti di scarto e, in sostanza, ai transalpini basta controllare il ritmo della gara per festeggiare e cominciare a prepararsi alla super sfida di domani.

Tra i giocatori NBA in campo: 22 punti con 5 palle perse e 9/20 per Parker, non la sua miglior partita dell’europeo, ma comunque decisivo, 19 punti, 7 rimbalzi, 4 assists e 2 stoppate per un immenso Nicolas Batum, 7 punti e 8 palle recuperate sotto i tabelloni per Noah, 6 Diaw, mentre non gioca Kevin Seraphin. Nella Russia 21 punti con un ottimo 8/11 per Kirilenko, 12 e 4 rimbalzi di Timofey Mozgov.

Post By nikfiumi (61 Posts)

Cestista, baskettaro, appassionato della palla a spicchi, fedele adepto del parquet. Nato a pane e Danilovic, cresciuto a tarallucci e Ginobili, ho sviluppato col tempo un'insana passione per il basket a stelle e striscie e i Denver Nuggets, aggiungendo poi con calma interesse vivo per Football Americano (San Francisco 49ers) e Baseball (San Francisco Giants). Scrivo per diletto. Parlo a volte, a sproposito, su Radio Playit.

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.