Michael Turner, inarrestabile per i Lions

Atlanta at Detroit 23-16

Altro stop per i Lions che si fanno battere in casa dai Falcons. Stafford fa il compitino con 183 yards lanciate con 1 touchdown per il solito C.Johnson; Megatron si conferma ancora uno dei migliori con 115 yards in appena 5 catture. Il gioco di corsa produce 104 yards in totale ma senza colpo ferire, mentre la difesa mette a a segno 2 intercetti, uno a testa per Spievey e Wright. Per i Falcons ancora immenso Turner che porta a  casa 122 yard su corsa con una super rush da 50; Ryan segna due volte, una su corsa e l’altra su pass per Roddy White, e chiuderà la partita con 218 yards. I Lions cominciano a perdere di vista i Packers e il ritorno prepotente di Chicago potrebbe rendere il resto della stagione molto elettrizante, contando che bisogna ancora sfidare Green Bay per due volte; i Falcons danno chiare indicazioni di vita per la lotta contro i Saints e i Bucs.

Denver at Miami 18-15

Una bella partita, chiusa all’overtime, tra i fanalini di coda della Afc che vede il successo dei Broncos grazie ad una buonissima prestazione del nuovo quarterback titolare Tim Tebow, chiusa con 161 yards lanciate e 2 td più le solite 65 su corsa. Buono il contribto del rb McGahee con 76 yards e quello della difesa con 4 sacks. Per i Dolphins discreta prestazione di Moore con 197 yards e 1 td per Fasano; il rb rookie Thomas chiude con 53 yards. La partita è stata decisa dai due kicker con Carpenter, Miami, sempre preciso mentro Prater, Denver, li sbaglia tutti salvo quello decisivo per la vittoria. Miami è sempre più vicina a Andrew Luck.

Houston at Tennessee 41-7

In un match decisivo per le sorti di questa Afc South, i Texans distruggono i Titans con una super prestazione al rush di Foster, 115 yards con 2 td, più quella del giovane Tate con 104. Schaub chiude con 296 yards in 18 lanci completi su 23 e con 2 td, uno per il rb Foster che si improvvisa  A.Johnson e uno per Dreessen; buono l’aiuto del tight end Daniels con 71 yards in 4 catture. Per i Titans sempre peggio la stella C.Johnson con appena 18 yards in 10 tentativi di corsa e una media di 1.8; Hasselback chiude con 14 su 30 e 1 td per Cook ma si fa intercettare due passaggi dalla difesa Texans. I texani si avviano versoi play-off per la prima volta della loro storia, salvo clamorosi ritorni dei Titans.

Chicago at Tampa Bay 24-18

Nel match giocato in Inghilterra fa da padrone la difesa dei Bears che intercetta 4 volte il quarterback Freeman (264 yards,2 td in 29 su 51). Per i Bucs annullato il gioco delle corse dopo la perdita di Graham nel primo quarto mentre Barber dimostra di essere ancora uno dei migliori nel suo ruolo di cornerback con 5 tackle,1 sacks e un safety; il td arriva da Briscoe mentre il recivitore più attivo è stato Williams con 76 yards. I Bears continuano ad avere un Matt Forte in splendida forma con 145 yards corse e 1 td, più Cutler tornato a buoni livelli con 226 yards con 1 td per Williams. Peccato per i 2 intercetti che hanno tenuto in partita Tampa fino a pochi minuti dalla fine. Urlacher continua ad essere la spina nel fianco di ogni attacco.

Seattle at Cleveland 3-6

Partita in cui vince la noia. McCoy per i Browns chiude con 176 yards e 1 intercetto di Hawthorne mentre per Seattle Whitehurst chiude con un vergognoso 12 su 30 e appena 97 yards più un intercetto di Brown. Alla fine della partita il migliore è stato il rb arancione Hardesty con 95 yards in 33 portate.

San Diego at Ny Jets 21-27

Nella partita della settimana i Jets battono i Chargers grazie a una super prestazione nel secondo tempo dei suoi pezzi migliori: Sanchez chiude con 173 yards con 3 td e 1 int; tutti i td sono arrivati ad opera del wr Burress in sole 4 ricezioni e 25 yards, il rb Greene chiude con 112 yards senza segnare e la difesa argina benissimo il gioco pass di San Diego intercettando due volte con Revis e Wilson. I Chargers hanno dominato la prima parte di gara con Rivers (179 yards,1 td e 2 int), Antonio Gates con il td ricevuto e 54 yards, e alla difesa con il fumble riportato in endzone da Butler. Si sono spenti nella seconda metà di gioco dove i Jets hanno preso fiducia e reso inproduttivo il rush di Sand Diego con Tolbert, 1 rush td e 58 yards, in buona forma ma scarsamente aiutato. La AFC West resta aperta ed i Chiefs possono ancora essere la minavagante della conference. Sull’altra costa i Jets devono ancora migliorare ma sono ancora in lotta per il titolo della conference, nonostante i Patrios siano una spanna sopra tutti.

Post By Federico Vedovelli (538 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

4 thoughts on “NFL – Week 7 Results (2/2)

  1. Timmy’s Time!!!
    Stravedo per questo giocatore fin dal college, a “tough guy” come pochi, soprattutto nel suo ruolo.
    Va detto che tecnicamente non è un fenomeno, però è un grande!
    Contento per la sconfitta dei Chargers…o meglio, contento di veder sconfitto P.Rivers, arrogante e strafottente come pochi: si atteggia a fenomeno (che perde SOLO per colpe non sue) pur non avendo mai vinto niente da professionista.

  2. E siamo riusciti a perdere pure in casa con i Broncos, per di più dopo essere stati in vantaggio 12-0 a 10 minuti dalla fine….ho capito che puntiamo alla prima scelta assoluta al prossimo draft (mi sa che ce la giocheremo coi Rams), ma qui si rischia di replicare i Lions del 2008, quelli dello 0-16!

  3. Anch’io non vedevo l’ora di godermi Tebow starter, lo seguo fin dal suo anno da sophomore ai Gators quando mi impressionò per la straordinaria personalità e non solo.
    Dopo questa trasferta nella “sua” Florida però, devo ammettere che restano tutti i timori che avevo sulla sua capacità di incidere in NFL. Tebow si è infatti confermato senza eguali quando deve giocare “di pancia”, contando sul suo innato istinto vincente, ma fino a quattro minuti dalla fine si erano materializzati tutti i fantasmi riguardo la poca attitudine ad eseguire in modo pulito gli schemi chiamati.
    Certo che un discorso a parte andrebbe fatto proprio per le chiamate offensive di Denver, nei primi due quarti hanno lanciato solo cinque volte! Va bene l’intenzione di privilegiare i giochi di corsa, però…
    Che dire, godiamoci questo “Miracle in Miami” e armiamoci di tanta fiducia.

  4. @ gerki

    Se i Colts decidono di non far rientrare Manning direi che sono loro i favoriti numero uno ah ah

    @ 1st&goal

    Se non arrivano miglioramenti significativi saranno dolori per la sua carriera, però un quarterback che al college (più di una volta) mentre corre perde il casco e abbassa la testa per continuare e andare al placcaggio contro 2 difensori avversari è un mito :-)

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.