CELTICS 104, KNICKS 106
Partita dai mille volti e dal finale thrilling con Carmelo Anthony che la decide con un paio di liberi mandati a bersaglio a 16” dalla fine. Per Melo il tabellino recita un sontuoso: 37 punti con 10/17 dal campo e 13/15 ai liberi. Boston tira solamente 5 volte dall’arco dei tre punti in una partita ripresa con un grande 3° quarto. Rondo, Bass ed il contropiede convertono lo svantaggio in doppia cifra in un poco pronosticabile +8. L’alley oop di Chander cambia emotivamente il trend della gara che va ai Knicks grazie alle giocate di Anthony, ad una tripla di Douglas e agli errori sul finale di Daniels e Garnett che falliscono il tiro del pareggio. Stoudemire chiude con 21 punti, 2 triple e 8/11 dal campo mentre Douglas ne infila 19 con 8/19 al tiro. Per Boston non basta un Rondo scintillante da 31 punti e 13 assist con 5 recuperi a referto. 20 punti a testa per Bass e Allen mentre Pierce rimane in borghese in panchina.

HEAT 105, MAVS 94
No contest. La partita più attesa del Natale dura uno spazio di pochi minuti per poi dirigersi con decisione dalla parte dei Miami Heat che travolgono i campioni NBA dei Dallas Mavericks che mostrano ancor più del previsto il cartello “work in progress”. La squadra di Spoelstra doppia due volte (in punteggio ed in velocità) i Mavs con James e Wade già in doppia cifra e Jones che con due triple certifica la fuga che diventerà un clamoroso assolo Heat nel terzo quarto. Terry guida la carica dei Mavs nel 4° quarto che riducono il pesante scarto da -35 a -11 con gli Heat che segnano solo 8 punti negli ultimi 12’. Esordio importante per James che mette a referto 37 punti (record per un Heat nell’opening game) ai quali aggiunge 10 rimbalzi e 6 assist. Bene anche Wade autore di una gara da 26 punti e 11/21 dal campo. Per i due assi di Miami nessun tentativo dall’arco. Dallas esce presto dal parquet nonostante un Nowitzki da 21 punti ed un Terry da 23 punti e 4 triple. Espulso Odom nel 3° quarto.

BULLS 88, LAKERS 87
Un canestro di Derrick Rose a 5” dalla fine decide una partita dai due volti allo Staples Center. Primo tempo tutto a tinte Bulls e secondo tempo che ha visto i Lakers volare anche sul +11 (82-71) a meno di 4’ dalla sirena finale. Chicago chiude i primi due quarti con il 59% dal campo e da l’impressione di avere il break decisivo nelle proprie mani ma una maggiore applicazione in difesa dei Lakers, una rinnovata intensità a rimbalzo ed un Kobe Bryant con canestri irreali per le sue condizioni fisiche han dato agli uomini di coach Brown la quasi certezza di una vittoria smarrita negli ultimi 3’. Chicago si è affidata ad un grande Luol Deng, trascinatore nella rimonta e decisivo con il recupero che ha portato al canestro di Rose e con la stoppata sull’ultimo tentativo di Kobe. Rose chiude con 22 punti e 4 triple mentre Deng arriva a quota 21 con 7 rimbalzi e 4 recuperi. Ai Lakers non basta un grande Bryant (28 pts) nonostante l’evidente difficoltà nella gestione del pallone (8 TO). Non male i nuovi volti con il trio Ebanks-McRoberts-Murphy che combina per 21 punti e 17 rimbalzi.

MAGIC 89, THUNDER 97
Esordio vincente per gli Oklahoma City Thunder che s’impongono abbastanza nettamente sugli Orlando Magic che iniziano il match infilando 8 dei primi 9 canestri per poi inchinarsi all’aggressività della difesa della squadra di Brooks che li limita al 30% dal campo. Mattatore della serata è il solito Kevin Durant che si fa beffe della difesa di Turkoglu e nel secondo quarto scava il canyon decisivo tra le squadre con un paio di giocate che infiammamo l’arena e che lasciano esterrefatto lo stesso Hedo. 30 punti, 6 assist e 11/19 dal campo per KD, assistito da una buona prova di Harden (19 pts, 11/12 dalla lunetta) e dalla regia, seppur a corrente alternata, di Westbrook che mette a referto 14 punti ma colleziona più TO (7) che assist (6). Ai Magic non basta la perfomance di Anderson che ne infila 25 con 10 rimbalzi e 6 triple mentre Howard non va oltre gli 11 punti in una gara dove è sempre sul pezzo la sua rivalità con Kendrick Perkins. Male Richardson (1/10 al tiro) mentre Nelson mette a referto 18 punti e 6 assist.

CLIPPERS 105, WARRIORS 86
Tutto facile per i nuovi e spettacolari Los Angeles Clippers che sbancano la Oracle Arena di Oakland grazie ad un ottimo secondo tempo chiuso con un parziale di 64-43. Decisivi i canestri di Butler, Griffin e Billups ad inizio 3° quarto, tutti sotto la supervisione tecnica di Chris Paul che chiude la sua prima in maglia Clippers con uno score di 20 punti, 9 assist e 7/12 al tiro. Scollinano sopra il ventello anche Blake Griffin (22 pts, 7 rebs, 9/18) ed un attivo Billups che sbaglia tanto ma mette a referto 22 punti con 4 assist e 3 triple di contorno. In difesa, il palcoscenico è tutto di DeAndre Jordan che piazza 8 stoppate in 30’. Per i Warriors, c’è la doppia doppia di Lee (21 pts, 12 rebs) con la coppia Ellis-Curry che stecca la prima stagionale chiudendo con un bottino magrissimo. 15 punti e -22 di plus/minus per il primo mentre Curry non va oltre i 4 punti, 4 assist e 5 TO.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

62 thoughts on “NBA – Gioia Knicks, dominio Miami e colpaccio Bulls

  1. le prime 20 partite diranno meno del solito,ma i clip saran tropo divetenti da vedere…kncks in volata su dei celtici senza pierce..non mi esalterei troppo..sconfitta lakers che ci sta,e segnali attesi da ok..e in un certo senso anchedai magic..sarò una annata lunga e diffcile in florida,mi sa..inutile commentare i mavs..mai al mondo si rioeteranno( annio scorso congiunzioni astrali favorevoli)in pià eran palesemnete in vacanza..

  2. Gran confusione al Garden ma bella partita tutto sommato…… Chandler inizia la stagione con 6 stoppate e prospetta una dimensione difensiva che ai Knicks mancava dai tempi di Ewing-Camby….. grande impressione mi ha fatto Brandon Bass : un vero killer sotto i vetri….

  3. note positive per boston: il ritorno di rondo ai massimi livelli dopo l’infortunio al gomito che ci ha dato il colpo di grazia nella serie contro miami ( pure un miglioramento ai liberi!), la sorpresa bass che può diventare il nuovo big baby e il ritorno di marquis daniels ( molto incoraggiante, ricordiamo poi cosa gli era successo lo scorso anno).

    note dolenti. manca un centro e si sa, KG non puo’ spremersi così. speriamo che Pietrus possa essere una buona addizione per colmare in parte il tremendo vuoto lasciato da Green. Pierce meglio non rischiarlo troppo in questa fase.

  4. Non male l inizio di odom.. Perdere in volata con chicago senza bynum e con fisher ancora titolare non è malaccio. Boston dimostra di poter esserci ancora con un rondo spettacolare. Sarebbe perfetto in cabina di regia proprio per new york che di tiri sensati ne costruisce pochi

  5. Se ci voleva la conferma questa c’è stata. Boston senza pp e lakers senza bynum sono compagini di 2 fascia. Sorprende ny mentre i bulls lo si sapeva sono la 2 forza ad est. Tutto il resto come da copione. I mavs non hanno la minima speranza di ripetersi.

  6. prima di tutto buon natale a tutti…detto cio’ fossi nei Lakers eviterei di giocafre in bianco…da che mi ricordo io probabilmente il record e’ 5-95…e poi si perde sempre nello stesso modo…rimonta alimentata da qualche riserva in giornata, sigillo di Kobe e poi Gasoft trova il modo di perderla (0-2 ai liberi, credo cinque rimbalzi in attacco dei Bulls consecutivi e 2 perse)…quasi monotono…il tutto con gli urli di Tranquillo che inneggiava anon so quale sontuoso 4 quarto del catalano…boh

  7. Buone feste a tutti!
    E’ stato un buon inizio di stagione per i “miei” Miami…certo da Dallas mi aspettavo qualcosa di più, forse è stata più interessante la partita di allenamento giocata a paorte aperte all’AAA. Detto questo che dire evidentemente siamo tornati più forti di prima, punti da annotare:
    – JAmes che gioca in post basso
    -il rookie Cole che non è malaccio
    – Haslem in superforma
    Note negative:
    -…Bosh…sembrerebbe inutile,soprattutto per quanto lo pagano!!

  8. la prima giornata si chiude con 4 trentelli di 4 fenomeni:

    -Melo: sintetizza la sua carriera in una partita, attaccante formidabile e immarcabile, poi calo di concentrazione e rischia di buttare una vittoria con un turnover nel finale, poi graziato perchè gli arbitri chiudono un occhio su una stoppata di STAT su Bass che se fossero stati a Boston sarebbe stata fischiata. Comunque voto alto perchè nell’ultimo quarto ha messo 17 punti.

    -Rondo: leader, regista e attore protagonista di questi Celtics, stupra Toney Douglas come vuole anche se insiste un po’ troppo nei suoi coast-to-coast. Comunque 31+13+5+5 con il 57% dal campo.

    -Lebron: 37 punti, 10 rimbalzi, 6 assist, Dallas alza bandiera bianca già al terzo quarto. In missione.

    -Durant: 30 punti di cui però almeno 20 in garbage-time. Attendiamo test più probanti.

    Clippers con un back-court strepitoso CP3-Billups e un Griffin che ha già messo le ali (consiglio alla lega di rinforzare la struttura dei canestri perchè verranno messi a dura prova da sto ragazzo).

  9. Divertente la gara del MSG. Knicks che prendono il largo con la devastante coppia Melo-Stoud, poi quando la partita sembra segnata i Cs mostrano cosa vuol dire giocare a memoria e piazzano un parziale micidiale. NY non riesce a reagire perchè semplicemente non ha gioco, handicap accentuato dall’assenza di un vero play. Se rientrerà con l’approccio giusto il Barone potrà essere il tassello mancante per questi Knicks a cui Chandler ha dato la dimensione difensiva mancante (sue molte delle giocate decisive negli ultimi minuti).
    Certo che con Perkins sotto le plance i verdi sarebbero ancora quelli da battere ad est…

    Due note sui Lakers: Gasol decisivo in negativo nel finale, folle la decisione di tenere il Pesce in single coverage su Rose nel possesso del sorpasso a pochi secondi dalla sirena

  10. Scusate la domanda…
    Ma con che quintetto sono scesi in campo i Lakers??????
    Io conto solo 2 giocatori….certo, che giocatori….ma mi sembrano un po’ pochi….

  11. Chi non ha visto la partita non ha nemmeno idea di come l’abbiamo buttata nel cesso, persa contro dei Bulls osceni, avanti di 6 a meno di 1 minuto dalla fine abbiamo combinato una serie di disastri in serie imbarazzanti, Gasol che si fa anticipare da Deng a rimbalzo e non contento gli concede l’and 1, follia di Kobe che anzichè prendersi i liberi la da a Gasol pressato da Deng dalla quale poi parte l’azione del winning shot di Rose.Perdere così fa male, malissimo.

    Comunque viste le premesse mi aspettavo di peggio, buoni segnali da Mc Roberts e Murphy, Ebanks ha risposto benissimo e penso che il ruolo di starter in SF non glielo toglie nessuno, sembra la copia sputata di Ariza ma rispetto a Trevor sembra avere ancora più potenziale offensivo, ieri s’è preso un fade away con una naturalezza disarmante.Kobe bene viste le condizioni ma il problema al posto col passare delle partite temo andrà sempre di più peggiorando.Dimenticavo, bene anche il rookie, sa fare solo una cosa ma sembra farla bene, sia mai che finalmente abbiamo un tiratore coi controcazzi.

    Note dolenti Metta dumbass e Fisher, due ex giocatori, prima Brown lo capisce meglio è.

  12. viste le prime 3 partite della notte, che dire lakers- bulls e new york-boston sono state veramente belle dal punto di vista del pathos.

    partiamo da new york: quest’anno mi sembra davvero una buona squadra, quando si riprenderà il barone il quintetto sarà composto da lui, fields, carmelo, stoudemire e chandler, davvero niente male, secondo me potranno arrivare tra le prime 4 a est, soprattutto se anthony è quello visto ieri sera.

    certo ai playoff sarà un altra storia, però un buon inizio davvero non c’è che dire

    boston si è dimostrata campione, certo che senza pierce è dura, ma ci sta perdere contro new tyork al madison. Comunque anche loro credo faranno una bella stagione, magari penalizzati dai tanti back to backs vista l’età

  13. Suicidio Lakers che con 4 liberi consecutivi sbagliati e alcune scelte offensive opinabili hanno buttato nel cesso una gara. Poi se dall’altra parte c’è Rose e la difesa Bulls è possibile il colpaccio. Stoppata di Deng su Bryant impietosa con altri compagni sul Mamba. Lakers che sono di seconda fascia con o senza Bynum. O si rinforzano oppure non andranno lontano.
    Fisher non tiene nessuno figuriamoci Rose. McCicken, Metta, Ebanks, Murphy…non sono gente con la quale puoi fare molta strada. Metta è il parente fesso e demotivato di un paio di stagioni fa.

    Durant da il bacio alla madre e segna un trentello facile facile contro una ex contender pronta a sfasciarsi definitivamente. Non arriveranno a metà stagione con Howard.

    NY e Boston che hanno fatto divertire, con i primi che hanno più margini di miglioramento. Il problema risiede nel timone (D’Antoni), mentre a Boston senza un centro sono in difficoltà. Rondo bene, Bass anche mentre dall’altra parte i soliti noti, Melo in primis.

    Dallas pagherà cara l’assenza di Barea e a rimbalzo sono stati affossati dagli Heat. La stagione è lunga ma così come sono non andranno da nessuna parte. Pare Cuban voglia cercare di portare il duo Deron-Dwight. Come lo farà non si sa. Heat incazzatissimi e concentratissimi. Note liete da Cole mentre Bosh sottotono. Fossi in loro lo cederei per un centro. Ma non lo faranno in questa stagione.

    Clippers
    Paul 3 su 3 a 4 minuti dal termine per spaccare la gara in due. Personalità a mille, ha il controllo dello spogliatoio e fa felici tutti. Jordan tocca tutto, intimidisce, stoppa ed è felice come una Pasqua. Griffin si è messo in seconda fila per seguire il leader. Il ragazzo ha una testa d’oro. Sarò ripetitivo ma ad ovest chi vorrà andare alle Finals dovrà battere i Clips.

  14. Che partita buttata dai lakers, già vinta e poi dilapidata……..
    Però sinceramente, pensavo peggio. L’atteggiamento è stato positivo (molto meglio dello scorso anno) ed i nuovi benchè con grandi limiti tecnici hanno messo impegno ed orgoglio. col ritorno di bynum in attacco si dovrebbe avere un opzione in più nei periodi in cui non c’è gasol ed in difesa nel secondo tempo abbiamo fatto benissimo.
    Ci sono lacune evidenti, serve un altro scorer quando kobe va in panchina e nei quarti quarti, fisher (mi piange il cuore) è finito, e ad artest, dopo due anni, dovrebbero spiegargli un segreto, in attacco gioca coi lakers. Se l’obbiettivo è ricostruire, allora che si mandino via gasol bynum ed artest, se invece l’obbiettivo è rimanere competitivi fin da subito forse potrebbe bastare un arenas al 70% per arrivare fra le prime quattro ad ovest. Di sicuro quest’anno non si vince il titolo…..

  15. Buongiorno e buone feste a tutti. L’NBA è tornata!
    Premetto che sono crollato a fine terzo quarto di bulls lakers e ho visto solo gli highlights di thundrs e clippers. Cosa dire? Note in ordine sparso (magari già dette più sopra da altri):
    – NY-BOS :Rondo non me lo ricordavo così.. Fenomenale! Ma spero per i Knicks che torni presto il Barone, perchè Douglas in difesa è forte come me.. Bass ottimo: il ragazzo mi è sempre piaciuto! Se mette un po’ di cattiveria in più, diventerà un ottimo giocatore per i C’s.. Melo è insieme a KD il miglior attaccante che ci sia al momento.
    – DAL-MIA: Lebron in missione, Dirk in vacanza (non me lo ricordo così svogliato dai playoffs di qualche anno fa.. Su Cole aspetto a dare giudizi.. Wade è sempre di un elegante che lascia basiti..
    Ah, e il doppio alley-oop Wade/Lebron/Chalmers??? Incredibile!
    – LA-CHI: ma Fisher che fa due stoppate lo si era mai visto?.. Kobe 28 punti ma 20 tiri dal campo e 8 perse.. Rip deve entrare nei meccanismi, ma buona difesa su KB.. Ebanks, è vero, sembra Ariza!.. Deng mi stupisce da un anno, circa.. La fine l’ho vist solo in Higlights, ma come diceva qualcuno pare che i LAL l’abbiano buttata via..
    – Le altre le ho viste stamattina e aspetto commenti di chi le ha guardate per intero. Ma una cosa mi pare già evidente: Fire coach Vinny del Negro!
    Buona giornata e buona stagione NBA a tutti!

  16. Beh, i Lakers secondo me non così male, l’han buttata nel cesso, ma fino a 2 minuti dalla fine l’avevano vinta.
    McRoberts e Ebanks han dimostrato di poterci stare in questa squadra, e anche Blake ha fatto un paio di giocate di personalità nell’ultimo quarto, prima della debacle, che potrebbero far ben sperare. Certo con questo roster non sono una contender, ma sempre pericolosi.
    Io non concordo con le opinioni su Dallas, han perso di brutto, si, ma era la prima partita ed erano palesemente in vacanza, tempo al tempo !
    Invece mi hanno impressionato i thunder, vero che i Magic fanno schifo, ma li hanno sdraiati con un’autorità da veterani, quando i 3 leader della squadra non han nemmeno 25 anni..
    Rimangono i miei favoriti a Ovest..
    Clippers-Warriors, cosa dire, Paul mette 3 canestri di fila nel 4 uarto e uccide la partita con grande autorità, dall’altra parte Curry disastroso, 3 perse negli ultimi 4 minuti, di una banalità sconcertante, ancora fuoriforma !

  17. griffin sembra accettare il ruolo di 2 violino (mamma maia), cosa ottima perche’ si vede che ha testa,quindi puo’ sfruttare tutto il sio potenziale + tranquillamente.
    la Paul to Griffin era e’ cominciata!!
    speriamo che nn ci siano brutti e lunghi infortuni, i PO sono sicuri.

  18. Il problema di Bryant a me sembra molto più grave di quello che sembra nonostante qualcuno potrebbe pensare il contrario avendo visto la partita, sbaglio o erano secoli che nei possessi per vincere la partita non andava in penetrazione?Ieri Deng gli ha concesso spazio sufficiente per prendersi il jumper dalla media ma Kobe non si è fidato, cosa molto inusuale per lui.Tra l’altro ho notato che dopo quel pazzesco canestro in fade away dopo virata in faccia a Noah è caduto facendo attenzione a non caricare il peso del corpo sul polso infortunato, poi è rientrato per il time out massaggiandosi la mano.Secondo me questo è un infortunio molto più grave di quello che sembra perchè col passare delle partite per forza di cose andrà sempre di più peggiorando e il dolore idem, peccato perchè fisicamente mi sembra messo benissimo ma si vede che con quella mano fa proprio fatica a palleggiare, le tante palle perse lo testimoniano.I Lakers hanno bisogno come il pane di un 1/2 che generi attacco per se e per gli altri creando dal palleggio, non capisco cosa stiano aspettando a firmare Arenas, non possono permettersi di cavalcare così tanto Bryant con la mano in quelle condizioni.Ah comunque non fatevi ingannare, ha fatto una gran partita tutto sommato ma era la prima, se il polso gli fa così male basta un niente per mandare tutto a puttane, deve stare attento ad ogni contatto e caduta, auguri….

  19. domanda di un giornalista a Kobe a proposito dei back-to-back-to-back:

    “standing here and knowing that you’re gonna play two more nights, what goes through your mind?”

    “oh I’m extremely discouraged!”

  20. @il conte
    Perchè Del Negro deve essere licenziato? Non sarà il numero 1 ma non mi sembra abbia fatto delle scelte errate.

    Lakers
    Non so cosa abbia veramente Kobe a parte ciò che si legge sui media. Però, se è in condizioni ptrecarie e sa di essere ad un niente dal farsi male veramente, allora non ha senso rischiare.

    Non capisco tutta questa positività sui lacustri. Sono messi male. Non hanno un play, Fisher e Blake non valgono uno buono. Nel ruolo di guardia chi c’è? Bryant e poi?
    Nei ruoli tre e quattro non sono messi meglio di altri, la panca è scadente con l’unico punto di forza nei centri. Centri di cui uno con l’ansia, chiedere a Bynum.

    Non so ma in una serie contro i Thunder, Grizzlies, Clippers non li vedo favoriti. Quelle sono squadre ricche di talento, più profonde e ed equilibrate. Sarei sorpreso che i lakers così come sono possano fare strada.

  21. Partite della notte:
    su ny-bos partirei con il commento di shaq su twitter che ben riassume i fischi finali: “Joey crawford that new Knicks player is an all star I love this game”… …detto questo: due squadre che hanno ampi margini di miglioramento, visto anche i giocatori che ieri non hanno giocato o che, essendo arrivati da poco, devono ancora ambientarsi… Chandler e Bass sono due giocatori, a mio avviso, perfetti per entrambe le squadre: uno difende e non chiede palloni in una squadra a cui ne servirebbero 3; l’altro dà quell’atleticità sotto canestro che serviva come il pane (anche se manca ancora un lungo affidabile)…

    ho visto poi lakers-bulls: partita stranissima… …i bulls sembravano andati in california in scampagnata; hanno giocato con intensità prossima allo zero; la nuova versione dei lakers, superato l’effetto iniziale nel leggere lo starting five, non sembra malaccio: vediamo come se la caveranno con un bynum in più e, magari, con un rinforzino… Murphy interessante sia a rimbalzo che offensivamente ma troppo, troppo, lento…

    Sui clippers che dire: squadra divertente ma sono curioso di vederla giocare in regular season (o ai playoff) contro avversarie fisiche perché, purtroppo per loro, difettano in centimetri e potenza…

  22. Finalmente si ricomincia a parlare di basket vero…concordo con chi dice che prima di qualche settimana sarà difficile dare dei giudizi, però qualcosa secondo me già si vede dalle partite natalizie

    NY: hanno vinto e bravi loro, ma in questa versione secondo me non vanno da nessuna parte. Nel senso, il talento c’è, ma D’Antoni deve dargli una forma, altrimenti meglio che se ne vada. Non si è visto mezzo schema, solo una serie di 1 vs 1, con pochissima circolazione di palla. Si capisce bene perchè corressero tanto dietro a CP3

    Nè si può permettere ad un rookie (di talento, per carità, ma sempre un rookie) di prendersi 13 tiri in pochi minuti, di cui la metà forzati. Se e quando sarà pronto, il Barone sarà senz’altro un upgrade, ma anche qui eviterei di aspettarlo come il salvatore della patria, viste le tante delusioni che ha dato in passato

    Ovvio che NY sia da P.O., ma al momento, contro squadre solide come Bulls o Heat, sarebbe un massacro

    Boston: ha giocato davvero bene, considerando tutto. Rondo quest’anno dovrà gioco-forza fare una stagione vicino ai 20+10, altrimenti si rischia di scendere in basso ad Est. Bass sarebbe ora che avesse una breakout season, sono un paio d’anni che lo aspetto in doppia cifra, quest’anno è la volta buona

    Certo è che senza Green, e con una panca da film dell’orrore, non li vedo più avanti di un 2° turno

    Lakers: davvero hanno perso in modo osceno, Gasol da spaccargli la faccia per gli errori ai liberi, e la non reattività in difesa, Kobe non al 100%, ed anche gli arbitri potevano essere un minimo più casalinghi, sull’ultimo recupero di Deng (c’è un passi abbastanza evidente)

    Però un minimo di ottimismo nel loro caso ce l’avrei, mancava Bynum, e alcuni role players hanno giocato molto bene. Ad Ovest non vedo squadroni imbattibili, certo è che ogni volta che ci sarà un playmaker di talento sarà uno stupro continuo, e non si può sempre chiedere a Kobe di metterci una pezza

    Miami: ecco, nel loro caso direi che non c’è bisogno di aspettare 1 mese di stagione per dare giudizi. O meglio, possono anche liquefarsi o perdere qualche partita, certo è che se si deve scegliere una favorita per il 2012, specie ad Est, non si può andare lontano da qui

    Si è visto dalla palla a 2 che hanno la bava alla bocca, ed il ricordo della finale persa darà benzina per tutto l’anno. Si conoscono meglio, ed a parte il solito Miller, al momento pare stiano tutti bene. Difendono come bestie, ed anche la second unit, con Cole, Battier, Jones, Haslem, sembra molto meglio assortita del 2011

    Senza infortuni o psicodrammi, sono loro la squadra da battere probabilmente. Saranno stati anche in vacanza, ma arrivare a +35 contro i Mavs a casa loro è comunque un ottimo biglietto da visita

  23. James non mi ha mai fatto impazzire, ma vederlo in campo aperto con Wade è veramente uno spettacolo per gli occhi….. ma che c…o di contropiede hanno prodotto i due?????!!!!!!! mancavano i fuochi d’artificio alla fine…..

  24. Knicks-Celtics: a me invece NY attizza non poco… vincere in rimonta con Toney Douglas in quintetto non può fare che morale… questi secondo me hanno talento a quintalate… sta a D’Antoni (e qui non sono sicuro sia il coach adatto) plasmare la squadra, soprattutto offensivamente.. qualcosina di interessante si è visto già comunque, Melo molto più presente in difesa non solo in single coverage ma anche nelle rotazioni (soprattutto il primo tempo), Stat anche lui con continui tentativi di abnegazione difensiva… Chandler in tal senso ha già lasciato un’impronta per marcata nei compagni, almeno dal punto di vista delle intenzioni.. anche offensivamente qualche scelta interessante: su tutte il pick’n’roll Anthony-Amar’è che, insieme agli isolamenti in post dell’ex giocatore di Syracuse, hanno permesso ai Knicks di vincere in rimonta…

    Sinceramente prima dei Knicks vedo solo Heat e Bulls ad Est… con le altre (C’s(Magic/Hawks) imho NY parte alla pari come minimo..

    I C’s sono sempre gli stessi… si conoscono molto bene, sanno gestirsi, sanno come vincere.. hanno una panchina poco talentuosa e poco profonda ma con un Bass sul punto di esplodere e soprattutto un Rondo già scintillante.. sono sottodimensionati sottocanestro, ma anche qui non li vedo sotto la 4° piazza ad est…

  25. Finalmente si ricomincia!!!
    NY-bos: Bella partita tirata ma onestamente mi ha convinto quasi più boston che ny… ny che vince di due ma che poteva benissimo anche perderla contro i celtics che hanno in panchina in borghese un certo pierce… Chandler è stata un ottima aggiunta ma non credo fosse quello che serviva veramente a ny soprattutto con d’antoni in panca che di veri centri difensivi poi non ne ha mai avuti… io avrei aspettato e provato in tutti i modi per cp3 o deron l’anno prossimo visto che di contropartite non ce n’erano per provare a prenderli già quest’anno.. e non penso che l’arrivo di Davis possa sbaragliare le carte in tavola… Ma provare a fare una trade nash per billups in scadenza non era possibile prima invece di prendere tyson?

    Heat-dallas: ho visto i primi tre quarti poi non he più trovato il motivo.. mi ha sorpreso un po il risultato finale che doveva essere più ampio ma devono proprio averla mollata… Comunque una partita tra una squadra indebolita e svogliata (dallas) e una non particolarmente rinforzata (ma aspetto di vedere bene i frutti degli allenamenti di leborn e wade e vedere se la massa messa su da bosh servirà a qualcosa) e soprattutto affamata… Heat che comunque li aspetto a test più probanti!! Non succede ma se succede..!!

    Le altre due partite non le ho viste ma una chicago che vince di uno seppur fuori casa con dei lakers senza bynum, e un kobe malconcio non è un buon segno per i bulls, lakers che invece aspetto in piena forma con il rientro di bynum, gli metto davanti clippers e i thunder e sarei curioso di vederli accostati in una seria contro memphis!!

    Per quanto riguarda thunder magics non la vedevo minimamente come una partita combattuta se poi un Perkins stradimagrati e in super forma blocca howard non vedo come i magics possano solo immaginare di battere i thunder.. Il quesito è Howard si è fatto davvero neutralizzare da Perkins o non ne ha davvero già più voglia di starsene li in florida??
    Bosh e Miller per howard mi leccherei le dita!! ma non accadrà…

    Clippers-warriors: la volevo vedere ma non ce l’ho fatta!! Questi clippers sono la squadra per cui simpatizzo di più dopo gli heat! E a dire il vero li vedo già quest’anno in finale di conference contro i thunder per non dire già alle finals assolute! Squadra che non ha punti deboli in nessun ruolo! esperienza assoluta in billups e butler, classe cristallina in paul e griffin già da ora forse i migliori nei rispettivi ruoli e Jordan che forse forse vale il contratto che ha appena firmato! Panche lunghissima tra le guardie da allungare nei ricambi ma materiale da scambiare ne vedo aiosa!! Warriors che invece non andranno da nessuna parte…

  26. prima gara convincente dei nuovi clippers con paul decisamente mvp della gara,partitaa equilibrata fino al 4 quarto poi paul con 3 canestri consecutivi mette fine alla gara con un dominio e un controllo impressionante ssulla gara,bene billups e griffin anche se ha disputato una grande gara,intanto jordan si candidat a premio di miglior stoppatore della stagione.
    -gara buttata via dai lakers con un paio di ingenuita nel final di gara pero tutto sommaato buona gara dei lakers con i gregari che hanno cmq dato il loro contributo.rose invece iniizia la stagione da dove l’aveva finita cioe da mvo anche se il vero mvp della gara e stato deng con un paio di giocate decisive sui 2 lati del campo.

  27. Mavs-Heat: da una parte una i Campioni in parziale ricostruzione, dall’altra gli sconfitti con rabbia e voglia di ritornare al più presto a giocare per l’anello con un altro spirito… partita che non poteva non finire come è finita.. da una parte Mavs con tante incognite, con un Odom ancora lontano dall’inserimento nel nuovo sistema, un Dirk stranamente falloso al tiro, un Kidd con un anno in più e un Carter a mio modo di vedere finito in quintetto… tante troppe cose da mettere a posto fin da subito… work in progress per Carlisle
    Dall’altra Heat che sembrano finalmente migliorati in attacco: vogliono correre appena capita, migliori spaziature, più dinamicità offensiva… fatto salvo che la differenza la squadra di Spoelstra la fa in difesa… Haslem finalmente ha una condizione fisica decente, Wade e Lebron sembrano integrarsi meglio, Chalmers il suo lo porta sempre… l’upgrade decisivo deve arrivare da CB4, che ieri mi è sembrato alquanto spaesato…

    Sono sicuramente la squadra da battere.. non solo ad Est.

    LAL-Bulls: partita bruttina giocata dai Bulls che ha permesso a dei nuovissimi e rattoppati Lakers di essere avanti a 1′ dalla fine… sono dell’idea che, se queste 2 squadre (nelle condizioni di ieri) giocano 10 volte, 8 vince Chicago facile… sponda Tori: Rip falloso al tiro ma fisicamente mi è parso abbastanza pronto, Deng orrendo in attacco per 47′, decisivo negli ultimi 60 secondi su ambo i lati.. Boozer mi pare più coinvolto difensivamente mentre giocata decisiva a parte poco DRose in pitturato ma tanto in ritmo da 3… se anche da 3 comincia a mettere % interessanti auguri a tutti… gialloviola positivi come atteggiamento e abnegazione ma qualitativamente moooolto indietro rispetto alle passate edizioni.. ovvio, il cambiamento di sistema è una causa più che sufficiente come scusante e per di più il polso di Kobe non aiuta.. sta di fatto che qualora il roster non venga toccato sono lungi da essere finalisti ad Ovest per quanto mi riguarda…

  28. i mavs invece erano troppo brutti per essere i veri mavs anche se i dubbi rimangona quanto alla perdita di un paio di giocatori che furono decisivi a guigno,il dubbio principale e la difesa che fara fatica ad essere competitiva senza tyson che copriva in qualche modo le lacune del tedesco.oltre alla perdita di chandler che e pesante difensivamente,manca anche stevenson che era il miglior difensore perimetrale della squadra.adesso hai carter in quintetto che non e mai stato un buon difensore figuriamoci adesso in fine carriera.l’avrete capito in attacco i mavs saranno competitivi pero la difesa e tutta da verificare ad alto livello.
    -che dire degli heat,sarebbe per certi versi troppo facile fare dei complimenti a loro pero dominio di james che non fa piu notizia.che il ragazzo sia dominante in rs non e piu una novita,il vero giudizio su james sara emesso da april in poi quando si trattera di portare a casa il titolo possibilmente da mvp perche quando hai il suo talento non puoi fallire per l’ennesima volta.

    • @toure yaya Beh anche col il suo talento Lebron James può fallire anche questa volta. Probabilmente perché ci sono in giro giocatori talentuosi (se non di più) come Kevin Durant o D Rose che quest’anno potrebbero levare a “King” James l’agognato titolo? King James non è il fatidico giocatore DOMINANTE della Lega come ancora leggo scrivere. E’ un mostro ma se la batte con altri 4-5 fra quelli che aspirano al titolo. Se fosse stato davvero dominante, giocando con Wade (che probabilmente finora ha dimostrato di aver raggiunto qualcosa d’importante prima) avrebbe dovuto vincere l’anello a mani basse lo scorso anno. Ci riproverà. Vedremo se Durant, Rose e co. glielo consentiranno.

  29. Soddisfatto dei miei knicks….classica amnesia delle squadre d’antoniane…..ma alla fine sono fiducioso per questa stagione…..una finale di conference non sarebbe azzardata soprattutto con il rientro in futuro del barone.
    Miami -Dallas non la giudico… le motivazioni sono tutto nello sport…e a Dallas francamente interessava pressochè zero questa partita.
    Sui lakers…leggo qua leggo la….l’altra volta ho detto che è di fascia B ma bassa…e ne sono sempre più convinto….e bryant gioca non perchè vuole ma deve…..togliete kobe un mese a questi lakers e su 10 partite ne perdono più della metà.

  30. Siamo tornati, finalmente.
    Ieri visto le tre di cartello come molti qui.

    C’s- NY è stata poco pronosticabile e lasciato tanti spunti, ma tutti smbrano rimasti in sospeso. Per NY talento c’è, gioco assolutamente no. Faranno sicuro i PO e anche io dopo Heat e Chi li vedo a lottare per la terza e quarta piazza al momento. Vedremo.
    Boston con i soliti quesiti delle ultime due (?) stagioni. Conosciamo i punti di forza e quelli di debolezza. L’età avanza ulteriormente e le avversarie ora sono più competitive. Non li vedo oltre il secondo turno. Anche qui chji vivrà vedrà.

    Heat con la solita missione. Spero solo, per il bene dei nostri occhi, che le migliorie intraviste ieri non siano casuali, o comunque che la dinamicità in attacco di ieri continui durante le prossime partite.
    Dallas no comment. In vacanza, nuovi acquisti. Solo Terry in versione non soft. Come al solito, dove c’è Texas, c’è impronosticabilità.

    Lakers la gettano via ed è un fatto. Mancava un giocatore (ora più che mai) necessario come il Bambinone. Segnali positivi ci sono stati. Negativi pure (dalle condizioni di Kobe, alle flessioni mentali che tornano sempre più convinte in Gasoft).
    Chicago vince sui possessi decisivi, e questo è sempre ottimo. Se Deng fosse quello degli ultimi 5 minuti ogni partita, avremmo forse una favorita assoluta.
    Due quesiti: Hamilton sarà davvero l’acquisto giusto? Conosce il gioco, saprà inserirsi e difficilmente farà peggio delle G figurine del prossimo anno, ma basterà davvero solo lui per portare quelle migliorie necessarie all’ultimo cent? Inoltre, non ditemi che Rose sia migliorato da tre (come la confidenza di ieri sembra far intuire) perché qui rischiamo grosso…

  31. Okc-Orl: concordo sul fatto che Howard stia scioperando..vista tutta la partita ed Orlando è stata imbarazzante..turko e J-rich sono pensionati, Howard come al solito tocca il pallone solo nel primo e secondo quarto per guardare i compagni tirare da tre nel terzo e quarto, e Nelson, al solito, non è in grado di fare il playmaker. Il vecchio Stan deve capire che non si gioca alla gara dei tre punti..cmq andiamoci piano con i giudizi perché oklahoma è una della trasferte più insidiose e fino a fine gennaio secondo me vedremo parte simil preseason..
    Gsw-Lac: D-jordan 7 -8 stoppate allucinanti ma 4/ 12 ai liberi..M.jackson ha pensato bene di rispolverare l’ hack-jordan..due squadre molto divertenti.
    Lal-chi: i bulls non muoiono mai..Rose e Deng grandi giocatori..Kobe è solo.

  32. ah nei miei commenti mancano i thunder che a mio modo di vedere e non solo sono i grandi favoriti per le finals ad ovest anche se il “problema” westbrook rimane nel senso che non e il play di cui ha bisogno il giocatore franchigia durant per dominare e sotto questo punto di vista fossi stato presti avrei fatto un tentativo per paul.cio nonostante westbrook rimane un grande giocatore che pero deve limitare i suoi difetti sopratutto per quanto riguarda la sua selezione di tiri e le sue tante palle perse.

  33. l’nba è finalmente tornata…col botto…
    ny boston è stata una bella partita…e non sono affatto d’accordo con chi dice che ny non ha mostrato gioco…o almeno lo sono parzialmente…il primo tempo, con le percentuali che sono state ottime, la palla girava e c’era gioco…oltre ad un impegno difensivo inatteso e inaspettato, soprattutto di stat…poi le percentuali sono crollate e si sono iniziati ad affidare agli isolamenti…e li un campione come antonhy l’ha vinta…

    miami in controllo, poca valenza per la partita, mavs scarichi e heat carichi a 3000 con voglia di rivincita…lebron con meno ricezioni statiche e più post…attenzione a questo qui…

    lakers bulls…bulls svogliatissimi e han giocato malissimo, ma i lakers non m’hanno mai dato ‘impressione di poterla vincere(tranne che nell’ultimi 3 minuti(escluso l’ultimo, ovvio)…

  34. su miami dallas niente da dire, i mavs erano ancora in vacanza, si riprenderanno, mentre miami voleva riscattare almeno un pò la scorsa finale..come prima partita non conta nulla

    lakers che sinceramente pensavo peggio, era praticamente già vinta ma se gasol fa 0/4 si va poco lontani.kobe che alterna giocate mostruose ad altre molto rivedibili, come le 8 palle perse e l’ultima giocata non proprio lucida.

    comunque mcroberts mi è piaciuto molto,grande atletismo e voglia di recuperare ogni pallone, magari quest’anno non va male come credevo

  35. lakers che buttano una partita già vinta! Comunque gialloviola molto sopra le aspettative dal mio punto di vista! senza bynum rischiano di vincere contro la miglior squadra della scorsa rs. Follia di bryant, ma perchè non farsi fare fallo e mettere i due liberi che avrebbero garantito la w??? scelta assurda! MVP della partita un sontuoso Deng.

  36. Lal-Bull

    a mio parere i lakers non sono cosi male come li dipingete. mi sembra chiaro che un quintetto di gente che vuole i suoi tiri non andava bene. nel secondo tempo hanno difeso alla grande. qualcuno ha detto che vincerebbero i tori 8 volte su 10 ma io direi che i lakers non possono che migliorare. se ci fosse stato bynum-gasol sarebbe stato stupro continuo verso noah-boozer.

    hanno finalmente un allenatore, giocatori che corrono e che danno energia. insomma, funzionali al progetto. forse serve uno che dia punti dalla panchina ed io a sto punto pescherei arenas.
    se non cambiano significativamente il roster io li vedo in finale ad ovest. il talento c’è, forse non è uniformemente distribuito, ma kobe e gasol sono di livello assoluto… aggiungici un bynum sano…

  37. Contento per la vittoria dei Knicks contro i Celtics, il Madison mi affascina troppo e quest’anno ad est non posso che simpatizzare per loro… Anche se anche quest’anno sull’ultimo possesso dei Celtics con il solito KG hanno rischiato grosso, l’anno scorso se non ricordo male sempre con KG era andata male mentre quest’anno si son salvati nonostante una difesa finale più che rivedibile… Anthony quando è in serata come ieri è illegale, mentre buono buono il rookie, speriamo che l’infortunio non sia serio come è sembrato ieri in diretta…
    In regia invece meglio un Barone semi-bollito che Douglas che farà i suoi 12-15 punti di media ma non aiuta in attacco per nulla i Knicks nel creare buoni tiri…

    I Bulls ieri contro i Lakers non hanno giocato proprio benissimo soprattutto in attacco, mentre Clippers sicuramente ci faranno divertire quest’anno ma anche i Warriors in posticino in fondo alla griglia per i PO se lo potrebbero guadagnare, dipende da come gireranno le varie Denver, Rockets, Spurs, Grizzs ecc…

    Thunder che quest’anno appunto sembrano la prima forza ad Ovest, e l’azione con doppio alley-oop James-Wade è fantascienza…

  38. Dire che i Lakers non sono male è corretto. Che possano essere pronti per l’anello o perlomeno giocare le finals, no.
    Questa squadra non ha il nucleo che ha vinto tanto. Vuoi per le partenze (Odom) vuoi per l’età (Fisher), vuoi per un calo di alcuni giocatori (Metta e al momento Gasol). Se poi mettiamo che alcune contender hanno il play di livello, che la panca non è granchè e che Kobe non è quello di due/tre anni fa conta.

    Poi potete vederla come volete, ma Odom non lo sostituisci con McRoberts e Murphy.

  39. no scusate ma qualcuno ha visto la partita l.a-tori oppure parlate/scrivete solo a vanvera?!!no perchè io sono tifoso lakers però non si può dire che chicago è la seconda squadra a est e i lakers sono si seconda fascia perchè allora ieri non si è visto la partita!!i gialloviola hanno dominato nel secondo tempo i tori che le hanno prese di santa ragione tranne quegli ultimi 3 minuti giocati in maniera a dir poco suicida!!!e in più lakers senza il loro centro titolare contro una squadra che non ha centri!!!io non credo che i lakers quest anno sono messi benissimo ma tutto questo solo a nomi e sulla carta!nella realtà e cioè sul campo dove conta di più i lakers in questo momento sono superiori ai bulls e direi anche di gran lunga!

    • Io la gara l’ho vista e i Lakers in versione top mai l’avrebbero persa. Non puoi pensare di uscire sconfitto con i Bulls a cui sono bastati i tre minuti finali per stravolgere un incontro perso. E se togli il canestro 5 stelle extralusso di Bryant per il resto è stato un continuo susseguirsi di errori, dalla lunetta alla difesa.

      Quindi la domanda lecita che pongo è: possono questi giocatori fare quel salto di qualità per vincere nei finali di gara? A chi la dai la palla quando scottta? A Bryant, a Gasol e poi?

  40. salve ragazzi ho una domanda per chiunque voglia rispondere, ma kobe bryant è davvero così in declino come lo si dipinge da piu’ parti?? secondo voi è ancora in grado di fare constantemente 40elli e, perchè no, 50elli?grazie per le eventuali risposte.

    • Può fare tutti i 50elli di questo mondo ma dal mio punto di vista è in calo seppur lieve. Fisicamente non è esplosivo come una volta (normale se gioca in NBA dall’età di 18 anni), secondo non riesce più a ripetere quelle serie impressionanti di canestri consecutivi che lo rendevano immarcabile. Difensivamente non è quello di prima e paga alla lunga contro atleti più giovani e con gambe fresche. Se poi lo metti in un contesto meno vincente i limiti emergono ancora di più perchè “costretto” a prendersi ancora più tiri, spesso forzati.

      • ottima analisi. purtroppo si notano delle differenze con il kobe di 2-3 anni fa, a livello esplosivo (anche se ieri sembrava messo molto meglio dell’ultimo anno) e a livello difensivo non tiene piu’ i rose e i wade della situazione sul primo passo.

  41. Io ieri ho visto NY-Boston e Lakers – Bulls
    sui knicks:
    Douglas sta ad un Play come la fonduta stà all’intolleranza ai latticini… questo il problemino che hanno… la soluzione sarebbe il Barone, può succedere di tutto!
    Impossibile servire Stat peggio di come hanno fatto ieri, pagherebbe di tasca sua per avere Nash con se… la gara è stata decisa da Chandler e da un fischio diciamo casalingo su Melo
    La novità e che a NY ogni tanto difendono
    Rondo ha lavorato sul jump dalla media

    Sui Bulls: mi sono piaciuti e anche molto, compatti e concentrati. Rose super, mette le triple come fosse niente (ci ha lavorato molto) e il canestro decisivo è pazzesco, da fuiriclasse assoluto, alla fine ha vinto lui e ha perso Kobe, il resto è contorno

  42. Kobe la finisse di fare l’iron man, è da lodare la sua determinazione e la sua continua voglia di vincere ma se la mano è ridotta in quel modo a tal punto che fatica a palleggiare stia fermo, si operi pure tanto i Lakers quest’anno con o senza di lui non vanno da nessuna parte, si suicida così.

  43. Siete pronti per assistere al nuovo “Bargnani”….?????

    Inoltre da tifoso Kings mi preparo alla garetta contro i Lakers.

  44. A livello fisico kobe è al 50% di quello che era 3-4 anni fa, ha perso molto in esplosività e in velocità. La stagione è appena iniziata ma non mi sembra più un giocatore con la continuità fisica su 48 minuti per fare vagonate di punti. Però ha talento tecnico, sconfinato, anche ieri ci sono stati 5-6 movimenti di una qualità allucinante, da quel punto di vista è probabilmente ancora il più forte dell’intera lega. Difensivamente non ha mai tenuto i rose, i wade o iverson, anzi, spesso è stato sculacciato a difendere contro di loro, mentre quando si impegna è da sempre un ottimo difensore di squadra, cosa che può sempre fare ma non per 48 minuti. Ieri ho visto un buon kobe, più maturo e conscio dei suoi limiti, almeno per 46 minuti. Ha mosso più del solito la palla ed è sempre un combattente.Gli ultimi tre minuti sono stati negativi (molto) ma credo che in un contesto giusto possa ancora dar tanto. Serve un giocatore che negli ultimi 3-4 minuti delle partite possa condividere con lui la palla, o che almeno faccia venire agli avversari il dubbio che possa accadere. Questo è il tipo di giocatore che manca ai lakers e che gli permetterebbe di rimanere competitivi almeno per questa stagione.

  45. qnd era apposto fisicamnete,in difesa faceva la differenza eccome…qnd decideva di difendere duro aveva quei 3-4 secondi difensivi ke oscuravano chiunque…dal 2000 al 2004-2005 nn aveva rivali difensivamente sul perimetro…

  46. mi sembra un pò troppo ottimistica come affermazione e iverson e miller credo che avrebbebbero qualcosa da ridire nelle sue prime due finali…… sull’uomo è sempre stato un ottimo difensore ma non un fenomeno, lo ritengo molto superiore come difensore di squadra…

    • Nel primo three peat era a mani basse il miglior difensore sul perimetro della lega, non ricordo Miller fare il fenomeno nelle finals del 2000, a parte che Kobe giocò quella serie menomato dall’infortunio alla caviglia ma ribadisco Miller non fece granchè, tirò col 40% in quella serie.Ti passo Iverson che però quell’anno era un qualcosa fuori dalla grazia di Dio, il Kobe clinic in difesa in quegli anni lo si vide soprattutto nelle WFC, monumentale nella serie coi Blazers, su Bibby e Kidd nel 2002, fino al 2003 per me è stato un top tra i difensori sul perimetro, fino al 2006 decente, diciamo che dal 2008 in RS sciopera in difesa, nei playoff il suo torna a farlo (serie coi Celtics fu quasi sempre lui ad occuparsi di Rondo).

      • non a caso il suo periodo difensivo migliore corrisponde al sistema migliore in cui ha giocato, negli anni successivi, e mi viene in mente anche la finale del 2004, quando il sistema era un buco lui faticava anche in uno contro uno e comunque bibby nel 2002 era l’unico giocatore che ci faceva veramente male, molto più di webber ad essere sinceri….

        • altra cosa, i giocatori che ha sempre sofferto di più sono i vari hamilton, allen e miller che giocavano prevalentemente su blocchi e lungo il perimetro, più di una volta kobe contro questi faceva fatica (ma come lui tanti altri). Io l’ho sempre visto come un giocatore molto intelligente in difesa dal punto di vista tattico, ma non un difensore eccelso sull’uomo. Diciamo che ne ho visti di migliori in questo aspetto…..

  47. ciao alert. secondo me vinny è il punto debole dei clips e non credo di essere il solo a pensarlo. stavo riguardando la partita dei clips e vedo tante buone individualità e poco gioco d’attacco, poca difesa, tanta confusione. siamo si all’inizio della stagione, ma queste sono le caratteristiche di vdn.. poi, leggendo questo forum da un po’, so anche che te ne intendi molto più di me di basket e quindi non capisco se la tua fosse una provocazione o tu creda veramente che vinny faccia al caso dei clips..
    peace!
    Stasera invece vedrei volentieri i Kings, i Cavs di Irving contro la “nuova mentalità difensiva” dei Raptors (ma giusto per un non so che di masochistico), la nuova Minnie di Rubio e Adelmann e l’esordio di Denver e del Gallo. Putroppo credo mi addormentero’ prima.
    Buona nottata a tutti!

  48. L’abbonamento gratuito finoi all’8 gennaio lo posso fare anche ora? se sì come si fa? e si può vedere le partite a computer una volta essersi abbonati?

  49. @il conte

    Vinny non mi fa impazzire ma avendo un genio in cabina di regia, un Griffin tutto lavoro e rispetto verso Paul, e un gruppo di talento, può lavorare in corso d’opera con una certa tranquillità. Lui è sotto osservazione, e se quest’anno facessero le semi di conference uscendo a testa alta si parerebbe il fondoschiena per un altro anno. Poi o otterrà dei risultati oppure adios.

    Però se lo volessero mandare via chi ci sarebbe disponibile? Il punto è questo. Phil Jackson? JVG? E’ facile dire che uno non è buono, ma poi lo devi sostituire con qualcuno di livello superiore. Per questo ribadisco che la sua fortuna è Paul, il vero allenatore in campo con una spalla niente male, Billups.

    @tyrekeevans

    Vai sul sito NBA e clicca su League pass il alto a dx. Nel menu a discesa troverai International League Pass (ilp). Cliccaci dentro e iscriviti. Attento quando darai il numero di telefono seguendo attentamente l’esempio da loro proposto. Ovviamente se hai una connessione buona potrai gustarti le gare in diretta o on demand.
    Per quanto mi riguarda mi vedrò i Raptors in diretta e domani i Kings in differita. Se ti abbonerai (gratuitamente) disattiva in alto a dx i risultati cliccando off, altrimenti in mattinata potresti leggere il risultato. Altro consiglio per evitare di sapere gli esiti delle gare prima di vedertele è di fare il bookmarks del sito ilp nell’elenco che tu hai (suppongo) dei siti che visiti usualmente evitando in tal modo di accedere a ilp dal sito nba.com.

    Buon divertimento. Forza Kings.

  50. E’ vero che sono un suo fan, ma Griffin non vi sembra un Lebron educato, con un cervello, che se ne sta al suo posto?

    Mi spiego: Lebron è un buffone, Griffin no. Lebron fa cacate a raffica e vuole essere il capo di tutti, Griffin anche se viene messo 2o o 3o violino per metà partita non sembra fregargliene molto, basta vincere. Lebron pur essendo un 3 vuole giocare da 1,2,3,4 (non vi illudete per quelle finte giocate da post…faceva sempre fadeaway…anche contro i tappi), Griffin gioca da 4 e basta.

    Quindi direi che negli anni si dimostrerà un Lebron intelligente, ovvero una mega macchina da guerra con un QI superiore a quello di una larva morta, potrebbe diventare il capo dell’universo insieme a Freezer

    • Preferisco Griffin per attitudine, testa, educazione e mentalità. Purtroppo le differenze sono accentuate dalla vita dei due. Uno con una mamma ballerina e un padre assente, l’altro con una famiglia sana. Questo conticchia.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.