La mancata partecipazione dei New York Jets ai playoff sta avendo una serie di conseguenze in tutto l’ambiente della squadra. I primi cambiamenti si sono avuti nello staff con il licenziamento dell’ offensive coordinator Brian Schottenheimer che è stato sostituito con l’ ex coach dei Miami Dolphins Tony Sparano, inoltre un altro paio di assistenti hanno già annunciato che non hanno intenzione di rimanere con i Jets.

Adesso però le polemiche seguenti all’ eliminazione dai playoff coinvolgono anche il QB Mark Sanchez la cui posizione non è piu stabile. Alcuni compagni di squadra hanno affermato che non ha l’etica del lavoro e la capacità di leadership per guidare la squadra al Super Bowl.

Secondo il New York Daily News un giocatore la cui identità non è stata svelata, ha definito Sanchez “un pigro” mentre un altro, ha suggerito alla società di fare di tutto per portare ai Jets il QB di Indianapolis Peyton Manning perchè Sanchez non è in grado di migliorare

Non tutti la pensano cosi però. La guardia Matt Slauson ha dichiarato infatti che “Sanchez diventerà un grande QB e ci porterà alla vittoria del campionato, nel suo anno da rookie siamo arrivati alla finale di conference e può ripetersi ancora, ma anche la squadra deve fare la sua parte”. Dello stesso avviso il defensive lineman Marcus Dixon: “Chi ha criticato Mark è fuori di testa, lui è il nostro Qb, lui è il nostro uomo e siamo tutti uniti per Sanchez”.

Adesso sarà Sparano a doversi esprimersi sulla posizione di Sanchez come Qb titolare o se ci saranno dei clamorosi cambiamenti.

 

 

Post By Alberico Russo (231 Posts)

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

8 thoughts on “NFL – I Jets tra cambiamenti e polemiche su Sanchez

  1. boh…a me sanchez sembra un giocatore di medio livello, nulla di più; personalmente non credo proprio sia in grado di portare i jets al super bowl.

    e visti i disastri di sparano ai dolphins non mi sembra che la squadra sia sulla strada giusta per costruire un futuro straordinario.

  2. Sparano offensive coordinator? mah…
    Certo che Manning in uscita da Indianapolis (così parrebbe) per provare a vincere subito non sarebbe male…però vorrebbe dire rinunciare a Sanchez che è solo al secondo anno ed ha margini di miglioramento.

  3. sanchez ha completato la terza stagione consecutiva come titolare nei jets…ha delle statistiche in leggero progresso da un anno all’alto ma, secondo me, assolutamente insufficienti per puntare al vertice.

    tra il 2009 e il 2011 è passato da 2.444 a 3.291 a 3.474 yard lanciate con percentuali tra il 53,8 ed il 56,7%, rating da 63,0, 75,3 e 78,2, td da 12 a 17 a 26 intercetti 20, 13, 18.

    sono numeri discreti…i big players normalmente viaggiano su altre statistiche e poi mi sembra abbia scarso carisma e poca capacità di gestione della squadra…insomma, un onesto lavoratore.

    certo che un derby newyorkese eli-peyton sarebbe tutt’altra cosa…

  4. I Colts non credo regaleranno Manning al primo che passa, vuol dire cedere scelte future e investire buona parte del cap per qualcuno la cui salute è un’incognita, che al primo colpo ricevuto potrebbe essere costretto al ritiro, che potrebbe aver difficoltà nell’ambiente “caldo” dei Jets, e per la prima volta sarebbe l’altro Manning in città….

  5. Ripeto la mia opinione di un bel mesetto fa, con Sanchez i Jets non vinceranno mai nulla.
    Ora….anche loro si staranno facendo tantissime domande, l’unica cosa certa è che se tengono Sanchez, devono potenziare tantissimo il gioco di corsa, per far si che Sanchez sia solo di completamento.
    E, anche se sono un grandissimo fan di Manning, se fossi un manager (vista l’età ma soprattutto l’infortunio) lo prenderei solo in cambio di una seconda scelta e ad uno stipendio max di 4/5 milioni l’anno.

  6. certo un payton manning ai jets sarebbe un pò come favre ai vikings…ci sarebbe da divertirsi.
    arrivare al grande ballo è un altro paio di maniche…

  7. Il punto è che sono i Colts a voler cedere Manning…..o meglio il proprietario Irsay a quanto ho letto sul sito ha tutte le intenzioni di chiamare al draft Luck, ora mi risulterebbe difficile vedere per 1/2 stagioni un prospetto da molti considerato un futuro top player in panchina…ed è altrettanto inverosimile vedere il 18 che fa da chioccia al nuovo venuto; inoltre P.Manning lo scorso anno ha rinnovato il contratto per un totale di 90 milioni di dollari…la mia è soprattutto una provocazione, però se uno dei migliori QB in attività è sul piede di partenza ritengo ci siano diverse squadre che almeno un “pensierino” lo faranno.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.