Los Angeles Clippers 107 – Utah Jazz 105

Un grandissimo CP3 guida i Clippers ad un’importante vittoria sul campo dei Jazz. Paul chiude con 34p e 11ast, Griffin firma una doppia doppia da 31p+14r, mentre Mo Williams dalla panchina ne segna 19. Per i Jazz non bastano i 27p+12r di Jefferson, 16p di Miles e 14 di Favors e Millsap.

 

Chicago Bulls 82 – Philadelphia 76ers 98

Nello scontro a vertice ad est i 76ers battono i Bulls privi di Hamilton e Deng. Igoudala e Young segnano 19p, Holiday ne segna 17 con 5ast, Williams 14 e il rookie Levoy Allen registra il suo career-high chiudendo a quota 15p. Ai Bulls non bastano i 18p con 8/17 al tiro di D-Rose e 20p di Watson.

 

Washington Wizards 103 – Orlando Magic 109

Dopo quattro sconfitte consecutive, tornano al successo i Magic trascinati dal solito Howard (23p+18r) e da un ottimo Anderson (23p e 6/9 da tre). Ci sono poi 21p di Reddick e 16 con 5ast di Turkoglu. Per i Widards ci sono 24p di Young, 20p e 8r di Lewis, e 19p+6ast per Crawford. Wall si ferma a 2p con 1/10 al tiro, anche se distribuisce 10ast e raccoglie 7r.

 

Toronto Raptors 64 – Boston Celtics 100

Non c’è storia in quel di Boston. Partita mai in discussione, e comoda W per i Celtics. Pierce gioca un’ottima partita chiudendo con 17p, 8ast e 6r; Ray Allen e Brandon Bass ne mettono 12p. Per Toronto ci sono 14p di Bayless e la doppia doppia da 10p+12r di Ed Davis.

 

Detroit Pistons 96 – New Jersey Nets 99

Altra sconfitta per i Pistons, che riescono a perdere anche in quel di New Jersey. Deron William guida i suoi Nets con 26p e 9ast, Humpries aggiunge 18p e Farmar 15p. A Detroit non bastano i 21p di Prince, i 21p+8r di Monroe e i 15p di Knight.

 

Miami Heat 97 – Milwakee Bucks 105

Inattesa sconfitta per gli Heat che si fanno rimontare 17 punti di vantaggio, e nel 4° quarto subiscono il parziale che li porta alla L. LeBron chiude con 40p, 8r, 5ast e 14/24 al tiro; Wade segna 26p, raccoglie 9r e distribuisce 5ast, mentre Bosh segna 9p con 4/10 al tiro. A trascinare i Bucks alla vittoria è il solito Brandon Jennings che segna 31p con 7/14 da tre, e Gooden chiude con 17p e 9r.

 

Phoenix Suns 120 – New Orleans Hornets 103

Vittoria e record per Nash che grazie ai 10ast (ma anche 30p) di stanotte diventa il leader nella classifica degli assist nella storia dei Suns. Gortat mette a referto un’altra doppia doppia da 23p+11r, e Frye ne aggiunge 16p. Per gli Hornets ci sono 20p e 12ast di Vasquez, 16 di Smith e 15p di Ariza. Belinelli partito dalla panchina segna 10p in 23 minuti.

 

Oklahoma City Thunder 95 – Dallas Mavericks 86

Nella rivincita dell’utima finale di Conference, i Thunder conquistano una bella vittoria sul parquet dei Mavs. Durant chiude il match con 23p e 13r, Westbrook segna 33p e una tripla decisiva nel finale, e Ibaka mette 4p ma anche 10 stoppate e 11r. I Mavericks pagano la brutta serata di Nowitzki (8p con 2/15 al tiro), non bastando i 25p di Terry e i 12 di Marion.

 

Indiana Pacers 109 – Minnesota Timberwolves 99

A guidare i Pacers al successo è una grandissima prestazione di Grander (36p alla fine) che segna 29p nel secondo tempo. Collison aggiunge 20p e 9ast, mentre Hibberti sfiora la doppia doppia chiudendon con 15p+9r. Per i T’Wolves ci sono 21p e 17r di Love, 16p di Ridnour e la doppia doppia da 13p+12r di Pekovic. Rubio chiude con 10p e 6ast.

 

Houston Rockets 91 – San Antonio Spurs 99

Gli Spurs, in rimonta (-13 all’intervallo), vincono il derby del Texas grazie a 25p e 7r di Duncan, e 24p di Parker, mentre dalla panchina Neal segna 15p e con lui in campo c’è un plus/minus di +26. Ai Rockets non bastano 29p di Martin, 15p+7ast di Lowry, e 15p di Lee uscendo dalla panchina.

 

Charlotte Bobcats 66 – Portland TrailBlazers 112

Semplice vittoria per i Blazers che vincono una partita senza storia. Wallace segna 23p, Aldridge ne mette 22 e Crawford 24p dalla panchina. Per Charlotte ci sono 16p di Henderson e 12 di Brown. 

Post By Galians (53 Posts)

Dalla prima partita di LeBron seguo il mondo NBA, la coppia Buffa-Tranquillo mi ha fatto innamorare!
La semifinale tra Duke e UConn nel torneo NCAA 2004 invece mi ha fatto scoprire un mondo ancora più fantastico, quel college che produce passione e talento, Marzo è il mese più bello dell’anno.
@Rgalians su Twitter

Connect

47 thoughts on “NBA – Grande CP3, perdono Heat e Bulls

  1. certo che i clippers anche col cartello work in progress sono da rispettare in vista playoff

  2. Una piccola notazione. I Sixers continuano a giocare benissimo ma continuano ad aver scarsissima credibilità :-( Tutti evidenziano sempre le assenze degli altri (in questo caso Deng e Hamilton) quasi a giustificare le loro vittorie e nessuno cita mai il fatto che gli uomini di Collins stanno giocando da alcune settimane senza il centro titolare (Hawes, che nelle prime partite era stato il migliore dei Sixers) e il primo cambio (Vucevic che quando ha giocato ha fatto un figurone). Eppure continuano a vincere, e anche bene, e non solo con Detroit o Washington. D’accordo il calendario favorevole ma un po’ di attenzione questa squadra la meriterebbe, no? Soprattutto per la pallacanestro che gioca, fatta tutta di gioco di squadra e difesa.

  3. beh e sempre uno spettacolo imperdibile vedere cp3 giocare sui quei livelli,c’e poco da fare questo quando gioca ai massimi livelli e semplicemente uno dei primi 5 giocatori di questa lega.grande capacita di dare fluidita alla manovra offensiva dei suoi mettendo in ritmo i compagni e quando c’e bisogno dei suoi punti on si tira indietro,occhio che paul sara un serissimo candidato al titolo di mvp di questa stagione.per quanto mi riguarda e il mio mvp romantico in attesa che vinca quello vero che meritava gia nel 2008 solo che gli hanno preferito bryant,vabbe sono un po di parte visto la mia “discreta” simpatia per il giocatore.

    i sixers e i pacers stanno disputando una grande stagione,sono squadre senza superstelle pero e anche questo il loro punto di forza visto che difendono di squadra e hanno un attacco equilibratissimo con almeno 5 giocatori in doppia cifra.al mometo bulls e heat sembrano aver qualcosa in pui pero possono perche non dare fastidio ai 2 grandi favoriti della easter conference.

  4. Infatti secondo me i 76ers puntano sul fatto che nessuno li ‘osserva’ e zitti zitti faranno danni… non avendo un leader assoluto ed una bellissima panchina diventa difficile per tutte le squadre prendere le giuste contromisure… la stessa tipologia di squadra la vedo nei Pacers, Grizzlies e, in minor misura, i Bucks.
    Spero che queste quattro arrivino ai PO e possano dire la loro… anche contro le squadre più blasonate possono veramente fare danni.

  5. stanotte forse la prima vera gara steccata da parte di tutti per Minnie…anche psicologicamente può pesare il raggiungimento del record a pari…secondo voi?

  6. Westbrook che volevo scambiato per Wall (sono un fenomeno…ehehehehe) da quando ha firmato il contrattone sta salendo di colpi. Evidentemente l’attestato di stima milionario lo ha messo nelle migliori condizioni per emergere e mostrare il suo talento. Vittoria importante dei Thunder contro una squadra in crescita. Dirk molto sotto al par, limitato dal ginocchio e dall’obiettivo di arrivare sano ai PO.

    Sixers
    Loro vogliono stare lontano dai riflettori. Non hanno una stella da cartellone pubblicitario, ma una squadra lunga e talentuosa. Brutte bestie ai PO. I Bulls l’hanno persa senza storie.

    Heat
    Hanno perso perchè si gioca tanto e perchè dall’altra parte Jennings ha messo a ferro e fuoco la difesa della Florida.

    Indiana
    Ho visto la gara. Vittoria dei Pacers targata Granger. E’ stato un fattore assurdo negli ultimi due quarti facendo a fette la difesa Minnie. Rubio e compagnia non hanno potuto far nulla. Altra squadra, i Pacers, ostici ai po.

    Celtics
    Ieri mi sono visto in diretta il primo quarto. Finito quello sono andato a letto. Troppa differenza di talento, IQ cestistico, organizzazione…. Sembrava di vedere dei dilettanti al cospetto di professonisti. Nonostante gli schiaffoni, a Toronto c’è chi invoca il taglio di AB per dare via libera al nuovo Malone (Ed Davis) “reo” di aver collezionato una “sontuosa” doppia doppia! Senza contare DeRozan, vero “cavallo” di razza!!!!!! La stupidità non ha limiti.

    • questione AB..

      Alert concordo al 100 per 100 per te..

      io spero lo taglino , che vada in una squadra seria.
      a mio parere il talento offensivo di bargnani è troppo sottovalutato in questo forum..
      sinceramente io lo colloco tra i top 10 lunghi dal punto di vista offensivo..

      qui si sottolinea che gioca a toronto ecc
      ma certe cose che fa lui voglio vederle da altri..
      poi sul lato difensivo quest anno miglioramenti , io l ho visto spesse volte AB e sinceramente apparte qualche classica amnesia difensiva mi sembra un altra persona..

      sottovalutato in questo forum..
      dai parliamo un po di belinelli invece che non si parla mai..

      che ne pensate voi?
      io credo che questo suo tiro cadendo indietro gli tolga ritmo, e lo vedo notevolmente involuto sull uscita dai blocchi e sul tiro rispetto alla fortitudo..
      sbaglio?

      • [http://espn.go.com/nba/tradeMachine]
        non so postare un link ahimè. volevo tralasciando l’ovvio aggiungere un po’ di animo alla squadra di AB con uno che potrebbe finire la carriera li e un lungo che possa far coppia con il nostro. le altre due dovrebbero avere ciò che vogliono: utah una guardia e phoenix un nuovo inizio (con qualche prospetto). Direi che a Phoenix una scelta o due dalle due squadre coinvolte per completare ci sta.

  7. toronto non tagliera mai andrea per il semplice motivo che e l’unico giocatore di valore che hanno malgrado i suoi limiti,al massimo lo possono tradare per ottenere qualcosa in cambio.
    cmq al momento complice anche l’inizio di stagione che e stato piu che positivo,bargnagni e l’unico intoccabile del roster della squadra canadese.

  8. merda, non mi fa postare… e ogni volta che ci riprovo mi dice:

    “Duplicate comment detected; it looks as though you’ve already said that!”

    c’è qualcuno che può aiutarmi?

  9. Intanto westbrook dimostra di non essere esattamente un cancro, ma uno che ha viaggiato a 23+6 con percentuali vicine al 50% e mettendo inoltre canestri pensanti nei finali. Il rischio è sempre che lui e durant possano entrare in conflitto in stile shaq/kobe. Ibaka 10 “negazioni”.

    Miami perdono la seconda contro i bucks di un enorme jennings. Non bastano i 40 di james con % alte e i 23 di wade.

    Riguardo i 76ers credo che ci siano molti dubbi perché manca una leader, e se in rs questo può non influire, nei playoffs di solito serve un giocatore che ti fa le partitone, e che sia una certezza ogni gara. Phila non ha nessuno che possa ricoprire questo ruolo. Forse iguodala, ma ogni giorno che passa pare sempre meno incline a prendere le redini della squadra.

  10. Phila, e pure indiana, sono due squadre che io personalmente non sottovaluto per niente.
    Phila poi gioca una delle migliori pallacanestro dell’nba quest’anno.
    Hanno un leader un po’ oscuro in Iguodala.
    Contender no. Ma squadra outsider di sicuro si.
    Per vincere credo manchi il primo violino da cui andare quando la palla pesa. E come ho già detto in passato non credo che possa essere Iguo. Ma sarei Felice di venir contraddetto dai fatti.
    Poi se Turner diventasse il giocatore che ci si aspettava e Brand decide di meritarsi lo stipendio allora sarebbero un bel problema per chiunque. E da parte di entrambi ho visto qualche buon segnale, se ci mettessero un Po di continuità.
    Stesso problema di primo violino decisivo e affidabile lo vedo anche nei pacers, ma stanotte Granger l’ha vinta mostrando attributi. Si aspettano conferme ai playoff.

    Ah. Il duo di Minnesota può poco contro una squadra completa. Urge cervello per Beasley. Dai Adelman trapiantaglielo.

  11. oooooooooooooooooooooooooooooooooooooooohhhhhhhhhhhhhhhhh……che caz.zo mi fai postare o no brutto stronzo

  12. vai a cacare …vai a cacare ….vai a cacare…..mi fa postare solo le offese oggi…….bastardoooooooooooooooooooo

  13. 2 squadre sotto i 70 punti, e non solo per via delle difese…c’è qualcuno davvero convinto che le squadre non siano troppe??

  14. Provo a sintetizzare……finale a ovest Thunder – Clippers…..ci metto anche un offesa sennò non me lo passano ….maremma puttana dell’eva bastarda

  15. Ecco Indiana invece è un pò più credibile, perché l’uomo in grado di mettere grandi prestazioni con continuità ci sarebbe, granger, certo non è più ai livelli di quando metteva 25pts a gara, ma rimane uno che può fare simili prestazioni con continuità, e avere uno così nei playoffs aiuta molto.

  16. Illmatic

    poi in realtà, provando a ricordare i playoffs di qualche anno fa, iguodala qualche canestro pesante lo ha messo, come il jumper vincente contro orlando e qualche altro. Però per come sono adesso i 76ers, non mi pare che lui si stia mettendo particolarmente in mostra, mi pare più un gregario di extra lusso.

  17. EAST
    BULLS brutte tegole…rip hamilton e luol deng fuori,forse per tutta la stagione e se cosi fosse addio sogni di gloria, verranno scavalcati per il seat 1 da miami
    HEAT brutta partia stanotte, potrebbero vincere l’east però ci sono ancora troppi cali di tensione,inaccettabili per di più…in missione?
    HAWKS SIXERS PACERS mamma mia quanto mi piacciono! 3 squadre vere,squadre, hanno sempre una quantità enorme di giocatori in doppia cifra…sono rognosi,quadrati e anche profondi…manca ancora qualcosa,ma col mercato potrebbero se non questo,il prossimo anno dire veramente la loro…
    MAGIC CELTICS obiettivamente alla frutta, ora forse in breve risalita, però in termini di anello non possono dire più nulla, magari essere degli ossi duri per il primo turno ma niente più…la stagione della primavera per loro è finita
    BUCKS CAVS stessa cosa vale per loro:sono squadre! ovviamente il talento non è altissimo ma giocano bene,sono giovani e li vorrei ai playoff,meritati…
    KNICKS NETS hanno speranze a mio parere,anche di entrare oltrea i playoff ai piani nobili della conference ma se solo se prendono dwight howard
    RAPTORS WIZARDS PISTONS BOBCATS allo sfascio! simboli di una nba con troppe squadre…

  18. Non metto in dubbio che Iguo possa mettere canestri pesanti. Metto in dubbio che sappia trascinare la squadra. Che sappia prendersi la responsabilità di esser leader. Che abbia la capacità di mettersi in proprio quando gli altri non la buttano dentro.
    Identico discorso su Granger e volendo su j johnson ad Atlanta.
    Con la differenza per quel che riguarda Atlanta che forse ha già fatto vedere dove può arrvare. E di più non riesce. Mia impressione
    Phila la vedo più completa di indiana. Indiana dal canto suo può mettere in campo un centro in costante miglioramento. Se Hibbert continua a migliorare fra un paio di anni sarà un’arma in più per loro vista la nota penuria di centri.

    Parlando di Bargnani. Lo vedo nella top 5 del ruolo offensivamente. In globale si è un top 10. Comunque sia è uno che crea problemi a chiunque debba difendere su di lui. Mettesse su 2 dico 2 movimenti spalle a canestro dal post basso diventerebbe ancora più ostico, ma già così ha una variante di opzioni in attacco ed un primo passo difficilmente marcabile.
    Farebbe comodo ad almeno 25 team ma assolutamente non come centro.

  19. @Slava Medvedenko

    Bargnani non prese benissimo lo “sfogo” di Colangelo ad aprile. Era giustrificato dato il talento del romano salvo omettere che gli altri “puntelli” del team avevano fatto cagare. Quest’anno primo Pasta ha fatto il salto di qualità mentre gli altri no. Però se Ed Davis fa due doppie doppie in due cicloturistiche subendo 200 punti a fronte di 143 messi iniziano a salivare.

    Bargnani non verrà ceduto salvo per prime scelte al draft. Quello che sta fregando Colangelo è che il training camp di 66 gare sta evidenziando quello che tutti sapevano, ovvero i due bambini DD e ED sono scarsi. O, se va tutto bene dei decenti giocatori di ruolo. Per non parlare di Bayless che lo ritengo migliore dei due sopracitati. Coach Casey sta lavorando sul team ben sapendo che una buona parte di essi dovrà fare le valigie. Il problema è legato a Colangelo che non se la sente di privarsi delle “sue” scelte per non fare la figura dell’idiota. Si parla di un’offerta per Chandler dimenticandosi che Wilson verrebbe solo se gli dessero una barcata di soldi e vedesse un minimo di competitività del roster. Cose molto lontane dall’aversi.

    Belinelli
    Peterson diceva che un difetto bello grosso di Marco era il voler ostinatamente tirare cadendo indietro come fa Kobe. Sfiga vuole che il 24 ha un “filino” più di talento. Ripeto quanto detto in passato: lui deve usare il suo talento per diversificare il gioco. Non solo tiro da tre ma il classico penetra arresto tiro. Invece staziona li sull’arco. Nel frattempo Vasquez mettere cifre sempre più sostanziose che fa calare le quotazioni di Beli. La vedo dura.

  20. WEST
    THUNDER primi della classe, ma secondo me non ancora pronti a vincere il titolo, però arriveranno primi nel west
    CLIPPERS NUGGETS si giocano queste pisizioni,sono obiettivamente le squadre più profonde e con più talento espresso in questa parte di campionato, potranno far male nei playoff
    LAKERS MAVERICKS i lakers sono sempre i lakers, non li vorrei mai incontrare:possono vincere con tutti,sempre…ma anche perdere ormai…….I mavs come i lakers hanno esperienza e sinceramente non li darei troppo per morti…
    SPURS BLAZERS JAZZ ROCKETS GRIZZLIES chi andrà ai playoff? qualcuno ha più esperienza, qualcuno più voglia,ecc…dipenderà tanto dagli infortuni(ginobli,randolph,ecc) per capire le reali possibilità…
    TIMBERWOLVES sorpresa positiva dell’anno con rubio love adelman e qualche altro giocatore, tanto spettacolo e qualche buona mossa sul mercato potranno dire la loro nel futuro…
    SUNS WARRIORS sono in un limbo…i giocatori ci sono,i risultati no…ricostruire? o no? vendere? comprare? anno interlocutorio
    KINGS HORNETS allo sfascio, come le ultime dell’east…

    • Beh Spurs e Blazers allo stesso livello di Rockets e Jazz no!!

      I livelli sono questi:

      THUNDER e MAVS: secondo me sarà questa la finale di conference. Quando Nowitzki tornerà al 100% Dallas sarà ancora la squadra da battere.

      LAKERS, NUGGETS, SPURS, BLAZERS e CLIPPERS: per motivi diversi sono alla pari secondo me.

      GRIZZLIES, JAZZ e ROCKETS: si giocheranno l’ultimo posto disponibile per i playoffs. Peccato per Memphis, con Randolph sarebbe una gran bella squadra!!

  21. Troppe squadre? Si, salvo dimenticare che molti GM per “ricostruire” le proprie franchigie mettono su degli “squadroni” da eurolega per essere buoni.

    Un esempio su tutti: i Raptors hanno firmato Maglioire, Rusual Butler, Anthony Carter, Gary Forbes, Solomon Alabi (che ieri in pochi minuti è stato in grado di fare due volte passi senza essere marcato più un’interferenza a canestro!!!!) e Gray!!!!

    Una schifezza per vincerne 15 e pescare la prima scelta.

    Poi dovremmo capire se Andrea si sveglia una mattina e guardando i compagni gli viene voglia di darla su.

  22. Sixers e pacers hanno lo stesso problema. A chi si affidano nei finali? Chi è la prima opzione? In teoria Iguo-Williams e Granger-West. Purtroppo non hanno un vero big. Gli Hawks il leader designato c’è JJ, salvo che il team mi sembra abbia toccato il soffitto e non possa andare avanti. Però faranno vedere i sorci verdi alle big.

    • West è un killer nei finali lascia fare..molto più decisivo di tante star molto più celebrate di lui

  23. Sarà impressione mia o il Beli è sempre più imbolsito? direi che corre per il campo con grossa difficoltà ed in generale tranne qualche spunto è sempre lento… come se fosse appannato…

    • No, è pure la mia, Belinelli da quando è nell’Nba è peggiorato clamorosamente, è diventato si più grosso e assorbe meglio i contatti, ma è diventato lentissimo e non batte più nessuno sul primo passo, è peggiorato nel palleggio/passaggio, prima dava dei bei cioccolatini, adesso sta lì solo per tirare piazzato, e last but not list, quest’anno ha completato il quadro, perdendo pure il tiro da fuori, ormai sbaglia pure i piazzati facili.
      Tutto questo lo si può notare meglio in nazionale, dove prima, pur non entusiasmandomi per la sua basilizzazione, metteve su ottime cifre, quest’estate invece sembrava un Micky mian qualunque.

  24. ho visto anche io Wolves-Pacers e Granger ci ha fatto malissimo,sono completi,una squadra lunga dove ognuno sa ciò che deve fare,bene allenata..quest’anno ai poff daranno filo da torcere a tutti…Minnie brutta partita,tirando malissimo,troppo molli

  25. Il problema di iguodala è che in passato ha fatto vedere di essere un giocatore migliore di quello che è oggi. Notare come il suo rendimento sia inesorabilmente calato nelle ultime 5 stagioni. Il suo picco è stato quando viaggiò a 20+5+5, ma poi invece che continuare a crescere o rimanere stabile, inspiegabilmente è calato. Oggi è sicuramente un buon giocatore, ma in passato aveva dato l’impressione di essere qualcosa di più.

  26. Ok tifo Clippers come seconda squarda da quando c’è Griffin, ora come ora sono indubbiamente la squadra più divertente dell’NBA, ma questi potrebbero arrivare dove vogliono. Io sono il primo a non crederci davvero vuoi perchè è il primo anno, vuoi perchè la difesa è da rivedere. Ma Paul + Griffin semplicemente non li fermi. Billups da guardia segna quanto vuole, Mo Williams dalla panca fa il Terry della situazione…le carte per fare bene ci sono e le sorprese in NBA sono all’ordine del giorno (vedi Dallas).

  27. CP3 è il miglior giocatore della lega, o per lo meno in assoluto il più determinante

  28. Non penso i clips possano essere così ostici… Romperanno le scatole ai PO ma credo che la finalista uscirà dal terzetto OKC, Lakers, Mavs… Io credo ancora che la chiave sarà il mercato… La firma dei cinesi e la scelta di DH cambierà un bel pò gli equilibri di questo inizio stagione!
    Spero vivamente che jr smith vada ai bulls, detto tra noi!

  29. Io credo che i Clips siano da secondo turno minimo.
    Tipo Grizzlies l’anno scorso, solo che li vedo meglio.
    Il prossimo anno se faranno le mosse giuste allora potranno rompere le palle ai Thunders per le Finals.
    Mavs, San Antonio, Lakers sono alla fine.
    Solo se Howard va ai Lakers loro possono ancora lottare, ma se mantengono il roster nn li vedo da finals, nn come altri anni, Kobe da solo nn puo’ farcela.
    Credo che (e finalmente) il futuro sia nella mani di giovani talenti ancora senza anelli.

  30. Probabile arrivino al 2 turno, dipende sempre da chi si trovano al 1…
    Posso proporre un quesito??? :) mi piace mettere quesiti…
    Fate un elenco dei premi che dareste in questa prima parte della stagione! (i più imp ovviamente)

    io propongo:
    MVP durant
    ROY irving
    6Uomo lou williams
    coach collins

  31. ma dai ragazzi, come fate a paragonare le chance nei PO di roster appena fatto, in una stagione senza allenamenti, con squadre che si sono presentate l’anno scorso dopo anni di gioco insieme, crescita dei singoli e amalgama (sia MEM che DAL)

    i clips quest’anno verranno spazzati via dalla prima squadra seria che trovano, non per demeriti loro ma per limiti oggettivi legati al tipo di stagione..poi i miracoli esistono, ma credo che andranno oltre il primo turno solo se prendono un seed alto (almeno terzi della western)

    sul titolo è inutile fare previsioni, tanto cambierà tutto da qua ad aprile: roster, condizione atletica, modo di giocare insieme..non mi stupirei di vedere squadre ora pessime trasformarsi in cenerentole

    • cambierà tutto ovviamente sulle outsider, pochi dubbi che CHI, MIA e OKC saranno da titolo

    • Che qualcuno mi venga ancora a direi che questo personaggio non è un figlio di troia di dimensioni colossali! In questo gesto c’è tutta la malafede e la bastardaggine tipica di quella merda! (scusate i toni duri)

  32. gente, avete visto le votazioni? Rubio terza guardia!!!! questo rischia la convocazione da rookie, fenomeno

Commenta