Miami Heat 89 – Orlando Magic 102

 

Un orribile terzo quarto (24-11 pro Magic) costringe gli Heat alla sconfitta sul campo di Orlando. Miami paga inoltre la pessima serata al tiro di LeBron (17p, 10ast e 7r, ma 5/15 al tiro) e Bosh (12p+9r, e 5/13 dal campo); non bastando così il solo Wade, che chiude con 33p. Per i Magic c’è una grande prestazione di Howard (25p+24r) e Anderson (27p e 11r), che trascinano la loro squadra ad un prestigioso successo.

 

 

San Antonio Spurs 100 – Philadelphia 76ers 90

Sesta W consecutiva per gli Spurs che sul parquet di Phila, trascinati da un grandissimo Parker (37p e 8ast), conquistano un’importante vittoria. Duncan chiude con la doppia doppia da 16p+11r, Neal segna 18p e Splitte 15 in 17 minuti. Per i 76ers ci sono 22p, ma con 8/20 al tiro, per Lou Williams; Igoudala chiude con 17p e 7r, e Young a quota 16.

 

Dallas Mavericks 105 – Denver Nuggets 95

25 punti di Nowitzki e 17 con 8ast di Carter, lanciano i Mavs verso il secondo posto nella Conference; condannano i Nuggets al quarto stop consecutivo e li agganciano in classifica. Per Denver ci sono 17p di Fernandez e Harrington e le doppie doppe di Nene (16p+10r) e Lawson (16p+10ast), che però non bastano per evitare un’altra sconfitta.

 

Milwakee Bucks 105 – Toronoto Raptors 99

Dopo tre sconfitte, tornano al successo i Bucks, sul campo di Toronto. A guidare Milwakee al successo sono i 25p e 9r di Delfino, Gooden firma una doppia doppia da 20p+14r, e uscendo dalla panchina, sono fondamentali anche Jackson (17) e Dunleavy (18p e 7r). Per i Raptors, ancora privi del Mago, ci sono 25p di un positivo DeRozan e 15p+7r di James Johnson.

 

New York Knicks 107 – Washington Wizards 93

Continua il buon momento dei Knicks che senza Stat e Melo, vincono grazie all’ennesima ottima partita di Lin (23p+10ast), al quale si aggiunge un grande Chandler (25p+11r) e un positivo Novak (19p e 5/9 da tre) dalla panchina. Washington subisce la sesta sconfitta consecutiva. Non servono a nulla i 29p e 6ast di Wall, e i 17p+7r di Booker.

 

Los Angeles Clippers 92 – Cleveland Cavaliers 99

Senza Billups, è Foye (16p) a partire in quintetto, ma arriva una brutta sconfitta il quel di Cleveland. CP3 chiude con 16p e 12ast, Griffin firma una doppia doppia da 25p+15r e Butler segna 21p. Ma dagli altri membri della squadra arrivano solo 15 punti complessivi, troppo poco. I Cavaliers, privi di Irving, sono guidati alla vittoria da un ottimo Sessions (24p e 13ast), da un positivo Jamison (27p) e dalla solide prestazioni di Varejao (15p, 11ast e una tripla fondamentale nel finale di gara) e Gibson (18p partendo in quintetto).

 

Detroit Pistons 99 – New Jersey Nets 92

Terza W consecutiva per i Pistons, che grazie a Monroe (20p e 12r), Jerebko (16p uscendo dalla panchina) e Gordon (14p con 6/7 al tiro), battono i Nets, ai quali non bastano i 34p e 7ast di Deron Williams e i 22p, partendo dalla panchina, di Farmar.

 

Indiana Pacers 87 – Atlanta Hawks 97

Sfida al vertice delle Eastern Conference, e importante successo per gli Hawks. Per Atlanta il migliore della serata è J-Smith che chiude con 28p, 12r e 5 steals. J.Johnson aggiunge 20p e 8ast e Hinrich, dalla panchina, ne mette 17. Ad Indiana non bastano i 21p di Granger, e i 15 di West e Hansbrough.

 

Minnesota T’Wolves 80 – Memphis Grizzlies 85

In una sfida importante per rimanere in corsa nella gara ai play-off, Memphis ha la meglio sui T’Wolves grazie alla buona partita di Gay (19p e 9r) e Pondexter (17p), ai quali si aggiungono i 12p messi a referto da Gasol e Cunningham. Per Minnesota, ancora priva di Love, ci sono 17p per Webster, e 13p di Derrick Williams e Beasley. Rubio chiude con 4p, 4TO e 7ast.

 

Chicago Bulls 90 – New Horleans 67

Vittoria senza problemi per Chigaco che fa ruotare sul campo l’intero roster, con Boozer (18p) miglior marcatore di serata; al quale si aggiungono i 14p di Gibson e i 13p+10r di Noah. D-Rose si ferma a 6p e 6ast, con 3/5 al tiro in 22′. Per New Horleans, sempre più ultima ad Ovest, ci sono 17p e 9r di Kaman, 13p di Belinelli e 10p+9r di Okafor.

 

Houston Rockets 103 – Portland TrailBlazers 96

Continua il buon momento dei Rockets che sbancano il Rose Garden grazie al grandissimo impatto della sua panchina che segna 69 punti totali. Top scorer della serata è Budiger che chiude con 22p, Lee ne aggiunge 16, e i due starters, Scola e Lowry, ne mettono 12. Per Portland non bastano i 21p di Crawford e 20p, con 9r e 5ast, di Wallace.

Post By Galians (53 Posts)

Dalla prima partita di LeBron seguo il mondo NBA, la coppia Buffa-Tranquillo mi ha fatto innamorare!
La semifinale tra Duke e UConn nel torneo NCAA 2004 invece mi ha fatto scoprire un mondo ancora più fantastico, quel college che produce passione e talento, Marzo è il mese più bello dell’anno.
@Rgalians su Twitter

Connect

140 thoughts on “NBA – Cadono gli Heat, vincono Spurs e Mavs

  1. New York senza stelle ne vince un altra. Cleveland senza irving vince.
    One man show forse non funziona? Non è che son tutti kobe o lebron.
    Cmq magari adesso d’antoni si rende conto che gli schemi “solo contro il mondo, arrangiati” disegnati magistralmente per le sue stelle forse non funzionano un gran che.
    Appena riesco mi guardo una partita dei Clippers senza billups per capire a che punto sono, perché quell’ometto li è uno che sposta molto più di quello che pare. Credo sia un qualcosa che ha a che vedere con la fiducia dei compagni e la leadership.

  2. Che roba la difesa dei Bulls !!, se gli altri non hanno un play pensante sono dolori…

  3. Ottimo momento di forma per Dallas e San Antonio… altro che vecchietti… loro insieme ai celtici sono in un ottimo periodo, spero non diano tutto ora (ma credo sarà così).
    Ci sta la sconfitta degli Heat, LBJ non può tutto nella vita!
    Spero non involva troppo Denver… ma perchè Harrington non ha giocato titolare????!!!!
    Ieri parlavamo bene di Phila, Minnie e Indy… oggi perdono tutte e tre… ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

    Non voglio parlare di NY, neanche loro ci capiscono più nulla di questa stagione… boh!!!!

    • In realtà su New York la cosa è più semplice che mai……a questa squadra mancava un play e stop. anche modesto come Lin ma che sappia gestire i possessi evitando di lasciare che siano shumpert douglas e melo. Con un play inoltre questi 3 potranno fare quello che sanno fare meglio ed evitare pessime figure. Lo stesso bibby moribondo era meglio di douglas e shrumpert playmaker. Non capisco perché c’è voluto tanto ad arrivarci.
      Con il barone e lin a dargli un fondamentale cambio se Melo capisce che per vincere c’è bisogno di tutti new york potrà solo che migliorare!! è matematico

  4. siam sempre lì,si gioca troppo x cui squadre e risultati in altalena…ci sta la sconfitta dei sixers..la buona classifica è figlia non solo della discreta qualità, ma anche di un caòlendario non trmendo..inoltre mi sa che hawes conticchia(pensa te)..ottimo momento x speroni,ma adesso conta poco,non li vedo comunque da titolo…per il resto,risultati appunto in altalena,e vale anche x gli heat..
    su rubio..meglio si costruisca un tireto aun minimo affidabile,ha davvero percentuali orripilanti,alla lunga si paga…sui knicks..ok senza stelle han vinto ecc..ma conterà anche che giocavano conto nessuno,immagino…

    • Senza alcuna volontà polemica, è una domanda che mi sorge: brazz come mai continui ancora a seguire la NBA se, a quanto traspare dai tuoi post, ti fà così schifo il livello di gioco?

  5. Non c’è molto da capire su new york.
    Se eviti di dare palla di continuo alla tua stella. Sperando che questa dal nulla si inventi ogni volta qualcosa per segnare magari finisce che la palla gira e chi ha l’opportunità migliore tira.
    Melo è un realizzatore, gli dai la palla decentemente e lui segna. Non è ne magic ne nash ne kobe o lebron. E solo Melo. Se gli fai fare quello che sa fare lo fa. Ibrahimovic mica lo metti a fare il terzino, no?

  6. accio
    perchè comunque amo il basket,poi gesti tecnici isolati di grande livello se ne vedono sempre e comunque..poi francamente non mi va di passare il tempo pensando a come era meglio una volta..non lo faccio in nessun campo della vita,figurati…
    mi fa solo sorridere legere affermazioni da chi non ha visto in diretta certe cose,al che mi diverto a stuzzicare un pò..eh

    • beh, a voler essere onesti praticamente in ogni post scrivi che il gioco oggi fa schifo e quelli del passato sì che erano giocatori.

      liberissimo di farlo (qui si legge di molto peggio), ma negare l’evidenza…

  7. Ieri sera ho letto che Pop vede in Leonard il nuovo Bruce Bowen; da quando si è ritirato Bowen secondo lui gli è sempre mancato uno specialista difensivo che marcasse le stelle sul perimetro e adesso pensa di averlo finalmente trovato.
    Sono veramente curioso di vedere come si inserirà Ginobili in questa macchina che nelle ultime settimane sta girando perfettamente. Ah si poi manca anche Tj Ford.

  8. secondo me il tutto dimostra solo che d’antoni è appunto dumbtoni (come spesso viene chiamato dai tifosi knicks che non lo sopportano). Come detto giustamente da altri, insistere con Douglas e Shumpert playmaker per tutto questo tempo è stato solo deleterio, cosi come l’idea di fare di Anthony “il nuovo Bird” e l’insistere con un sistema di gioco che mal si addice ai giocatori a disposizione. D’Antoni insiste con questo concetto del “flow” come se dipendesse esclusivamente dai giocatori. infatti adesso elogia Lin perchè “he’s one who got the flow of the game inside” e altre amenità simili. Mi chiedo allora che cosa ci stia a fare lui in panchina, se tutto dipende dai giocatori.
    Probabilmente se Davis ritornerà sul parquet (a proposito, meno male che durante il lookout isi diceva che il suo agente avesse messo in giro le voci dui 2 mesi di stopo solo per scoraggiare le squadre di seconda fascia e quindi farle passare la mano….) si assisterà ad ulteriori miglioramenti visto che anche lui ha il “flow” indipendemente dal coach e dagli schemi.
    Resta il fatto che NY ha perso una grande chanche per liberarsi di questo cialtrone dopo la doppia sconfitta contro Bulls e Celtics. Finchè ci sarà lui non c’è da spettarsi niente di buono.

  9. ieri notte mi son sciroppato Wolves-Grizzlies,era meglio se me ne andavo a letto…una partita brutta,molti punti facili in contropiede dei Grizzlies,i Wolves si confermano un progetto,Ridnour e Jonhson continuano a partire titolari ma Luke se non gli entra il tiro è inutile e Wes non la mette manco in una vasca da bagno…Adelman fa entrare all inizio del 4 quarto 4 giocatori che non avevano ancora messo piede in campo,forse perchè l aveva già data su o forse solo per far riposare i titolari (e Rubio ne aveva bisogno,peggior partita fino a qua)….ai Wolves servono SG e SF decenti,roste troppo disfunzionale,complimenti ai Grizzlies che avevano fuori stanotte anche Tony Allen,hanno proprio una gran difesa..

    • Non ho visto la partita, ma – al di là delle giuste considerazioni – non è che i Wolves erano un pò stanchi, vista la partita giocata la sera precedente?

      • anche i Grizzlies lo erano però,basta considerare che la sera prima Gay,Conley e Gasol avevano giocato tutti più di 40 minuti…anche il punteggio basso testimonia lo stato di entrambe le squadre…

    • brutta partita veramente, delusione oggi!!! squadre stanche e si vedeva, Rubio non ha fatto girare la squadra come si deve, ed in ogni caso senza love (in questa partita) poteva tentare di darla solo a Pekovic, gli altri non segnavano mai o quasi. grizzlies con più birra e con cambi buoni.

  10. flash
    si l’errore di d’antoni è stato grave. è lui che quet’estate diceva che douglas poteva giocare play….poi dopo le prime partite orrende ci ha messo shrumpert che ha indubbie doti atletiche e difensive ma zero di regia e in più è un rookie. Non riesco a capire come possa fare certi errori…io non sono un intenditore ma a volte sentendo quello che dice mi stupisco sia un allenatore nba
    basta che uno abbia un minimo di visione di gioco che scarichi su melo, sui stat su chandler su fields non è proprio poca roba…..se invece dai palla a questi e gli dici vai contro tutti becchi difese come quelle dei bulls che ti stracciano

    • ma infatti guarda cosa dice d’antoni stesso di shumpert (all’idomani della decisione di non includerlo nella lista dei rookies contro i sophomore si lamenta della decisione dicendo questo):
      “I can guarantee there’s no rookie better defensively. That’s half the game. The other half HE PLAYED WELL AFTER BEING PUT IN A SPOT WHERE HE HAD TO BE THE POINT GUARD. AND HE’S NOT NATURALLY A POINT GUARD: HIS BEST POSITION IS 2 AND HE CAN PLAY 3.I’m shocked. That’s wild.’’
      CIoè non è un play, lo sai ma è tutta la stagione che lo fai giocare da play! questo dice molte cose su dumbtoni….
      Capisco che manca il barone (ma lo si sapeva che avrebbe saltato non meno di 7-8 settimane), ma sempre meglio far giocare play uno che di mestiere fà il play come Bibby o appunto questo Lin (per quanto bollito il primo e scarso il secondo possano essere) piuttosto che adattare al ruolo gente che di mestiere fà la guardia….

  11. Parker mi sembra in forma stellare…non ho visto partite degli Speroni ultimamente, ma se guardo alle statistiche del Francese nelle ultime due gare, rimango basito! Per quanto riguarda il resto, i risultati come al solito sono caratterizzati dai soliti alti e bassi che si spiegano soltanto con il calendario folle di questa stagione. Ho visto gli Heat e la squadra di Miami mi è sembrata sulle ginocchia (a parte il numero 3)….sotto le plance sono stati annichiliti e LBJ ieiri sera ha sparato a salve (può capitare anche a lui, visto che sin qui ha tirato la carretta decisamente più degli altri compagni di squadra).

  12. Ok la brutta serata di lebron e bosh. Cmq Miami ha problemi contro le squadre che hanno qualcuno sottocanestro.
    Credo che la chiave per batterli ai playff sia intasare l’area e piazzare un mastino su wade, ammesso che tu ne abbia uno in squdra. E poi fare come si faceva coi cavs: lasciare Che lebron si sfoghi.
    Più facile a dirsi che a farsi.
    Anche perché di squadre con queste caratteristiche non ne vedo.
    Forse memphis. Forse. Ma non credo che sia così forte e senza Zibo non so neanche se arriva ai playoff.

  13. boh Lin ogni sera mi sta choccando sempre di più,sembra Deron Williams,sta inanellando partitoni su partitoni….e comunque il suo avvento dimostra la differenza abissale che fa avere uno che sa giocare un pick-n-roll e distribuire la palla…

  14. Serataccia di james e bosh, con il solo wade in luce. Howard domina, e anderson quando è in giornata può far molti danni.

    Sul play Lin, io ricordo che nella passata sumer league, quella del 2010, fece alcune gare assultamente impressionanti, giocò meglio di wall per dire, ma poi scomparve nel nulla. Ho letto ora che ha giocato nei warriors??? Mai visto comunque. Ricordo anche che i lakers sembravano interessati a lui ma poi non si è fatto nulla. Direi che forse qualcuno ha valutato male.

    • anche io me lo ricordo a roster con i Warriors,ma sembrava più una cosa della serie “raccogliamo un pò di fan perchè abbiamo un semi-asiatico in roster”…non giocava mai,era il terzo play se non mi sbaglio…

    • Io ricordo che fu scelto dai Lakers con grande clamore mediatico. poi non giocando andò ai Warriors.

  15. Zibo si è visto a bordo campo, rientrerà con calma ma dovrebbe esserci per il gran finale
    Mi fa “strano” vedere Atlanta e Memphis con così poco pubblico, ma in realtà ormaio è una costante, credo che un’ambiente caldo possa anche far fare un salto di qualità
    due squadre a cui non manca nulla sul campo tecnicamente, ci fosse l’ambiente di Ockland o di Cleveland invece che tutti qui sedili vuoti…

  16. Jeremy Lin…

    Ora, è naturale che gli infortuni altrui generano per forza di cose minuti ed opportunità per gli altri…senza Melo e Stat, D’Antoni doveva comunque mettere qualcuno in campo…quindi ovvio che il Kawasaki spastico (per dirla alla Verdone) qualcosa la combinava, anche solo per forza di inerzia…

    Però qualcosa non quadra…ora di sicuro non siamo di fronte al nuovo Stockton, ma è mai possibile che in allenamento Baffo non si fosse accorto che Bruce Lee sapeva giocare a basket? Saranno state partite facili, per carità, ma sono sempre 3 ventelli di fila, con assists annessi…cioè, hai Douglas, un rookie acerbissimo, e questo non trova almeno un 15 minuti a partita?

    Altra cosa: a differenza di molti io non ritengo Mike un allenatore pessimo, e dico che i suoi primi 2 anni ai Knicks, visto da dove partiva, non sono stati per nulla fallimentari. Però resta un fatto, ovvero che le uniche annate davvero buone, D’Antoni le ha fatte con Nash. Ovvero, è evidente che il suo sistema di gioco per funzionare ha bisogno di un playmaker con le palle, e non basta avere 2 super attaccanti in squadra, se nessuno li innesta, e li guida a dovere

    Ora Lin di sicuro sarà una meteora, e tornerà a fare il cambio di un titolare più blasonato (che, detto sinceramente, spero non sia il Barone…che se torna in forma è pure uno buono, ma se come spesso gli capita è mezzo infortunato, mezzo inciccionito, mezzo demotivato, è una calamità). Ma fossi nei Knicks, mi inventerei qualcosa per arrivare ad un DWill, ad un CP3, anche a costo di perdere uno dei 2 pezzi pregiati…

    • guarda forse mi sbaglio ma credo che a NY Lin è stato buttato in campo quasi subito,non mi ricordo quando lo abbiano firmato,io mi chiedo più che altro perchè nessuno si sia accorto di lui ai Warrios e poi credo anche avesse ricevuto un contratto (ma non era garantito) dai Lakers,mi sembra abbia fatto il training camp con loro…

    • concordo , e dato che Paul ora come ora mi sembra difficilissimo da prendere, cederei anthony o stoudemire x prendere deron che secondo me sposterebbe gli equilibri finalmente x new york

  17. Se i Knicks prendono Cp3 oppure DWill dando in cambio Melo o Stat, secondo me si ritroverebbero piu’ o meno dove si trovano adesso.

  18. Lin aveva fatto notizia quando non scelto ha trovato un’ingaggio ai Warrior perchè proveniente dall’università di Harward… notoriamente luogo pregno di gente con altri talenti che non siano quelli cestistici
    Credo il primo giocatore Nba uscito dall’elite universitaria statunitense
    possibile che abbia un QI superiore alla media, di sicuro superiore a Shupert e Duoglas
    una beautiful mind in stile Nash
    se è li è anche perchè il baffo lo ha voluto

  19. A inizio stagione davo Miami super favorita, dopo stasera ho cambiato idea. Non per la sconfitta perchè mica si può vincere sempre per carità, ma perchè due grossi sotto canestro li soffrono parecchio, sopratutto se uno dei due gioca fuori, portando così bosh fuori dal pitturato (sinonimo di inutilità difensiva). Per farla breve, contro Miami sotto canestro diventa un giocatore interessante anche Glen Davis………………………………..
    Sulle 7 gare contro Orlando per me la spunta Miami, ma contro squadre più forti ormai ho qualche dubbio. Meglio così.

    P.S. Wade è spaventoso O_O vero re della Florida, altro che Lebron o Howard

    • ieri sera avendo visto tutte le partite degli heat è stata la prima partita dove veramente i big 3 dovevano dare quel qualcosa in più dato che orlando da 3 le metteva tt e howard è inarrestabile. Risultato: bosh non pervenuto e lebron come sempre quando un pò inizia a contare non ce…0 punti nel secondo tempo, wade come sempre quando il gioco si fa duro monumentale

  20. Ah Giangio….ti faccio le mie più sentite condoglianze. Prendete Gay, per me è l’uomo che più si avvicina a Roy. Io non seguo molto Portland, ma come fate a perdere con certa gente? Cioè, non avete dei giocatori da pirla! Com’è l’allenatore? Non vorrei commentare a caso, ma a impatto si potrebbe dire che è un incompetente. Partire con Crawford e Batum dalla panca e perdere in casa contro un Parsons titolare è allucinante! Regalami ai Bulls Batum prima che mi vada in depressione.

    • L’allenatore è sempre stato pessimo nei PO.
      Ieri non lo so come abbiamo fatto a perdere, fino ad adesso abbiamo sempre perso le partite punto a punto perché non abbiamo più un giocatore come Roy…
      Per il resto sono troppo depresso…

  21. Importante vincere il derby con i cugini, per il morale e per la classifica, una partita di differenza sul record è stata rosicchiata.
    Howard domina e almeno dà credito alle sue continue autocelebrazioni, dimostrando che effettivamente il suo impegno sul parquet c’è.
    Bosh annichilito dalla nostra frontline.
    Su James non mi esprimo, è in grado di segnare 40 punti contro chiunque ma vedendo le statistiche sembrerebbe che il tiro non gli sia entrato con regolarità, e quando ti trovi Dwight di fronte banchettare in area diventa dura. Credo che la spiegazione dei suoi soli 17 punti sia riassumibile cosi, ma nn ho visto il match e allora dò solo una mia impressione.
    Spero che qualcuno che abbia visto il match possa dire di più a riguardo.

    Si sopravvive in attesa delle Idi di Marzo. Il destino di questa squadra resta incerto e quindi è impossibile pensare al futuro ad oggi.
    Viviamo alla giornata.

    • Contento per Orlando, sopratutto per Howard, attaccato da tanti solo perchè non faceva regolarmente 20+20. ASSURDO! Per quanto riguarda Lebron oggi lo difendo, non dipende da Howard, in quanto i suoi tiri sono sempre quelli, da un metro davanti la linea da 3. Semplicemente oggi non entravano, poi ovvio, se non entrano e non puoi neanche penetrare la faccenda si fa dura.

      Certo che se Anderson rimane così tutta la stagione potete puntare davvero in alto, segna anche con 3 mani in faccia.

      Appunto (non flame quindi non iniziamo per l’ennesima volta) per Miami: con un Wade che stupra a ripetizione chiunque nella serata, perchè a fine 2° quarto diamo palla a LBJ? Risultato 0 su 2 ai liberi. Perchè Ghianda (Spoelstra) da palla ancora a LBJ a fine 3° quarto? Risultato tiro sbagliato. Adesso non vorrei parlare di alieni, ma ci dev’essere sotto qualche pressione esagerate da parte di non so chi. Wade ieri poteva fare 2000 punti, la palla doveva essere sua. Me ne frega un cazzo di LBJ in una situazione così, Wade è il #1 agli Heat (e capitano) e in più era in serata. E’ in sti momenti che godo per i fallimenti di LBJ, dove tutto il sistema cerca di farlo salire. Se avesse messo due buzzer beater tutti a gridare alla figaggine del potere di quest’uomo…contento che sia andata così, non tanto per vedere LBJ sbagliare, ma perchè dare palla a LBJ non è sempre la scelta più giusta/coerente.

      Spero non venga interpretato questo commento come flame, non vorrei iniziare di nuovo il tutto, non sto attaccando LBJ, ma tutto un fantasistema proLBJ probabilmente frutto di fantasia che sembra ogni giorno realtà.

      • NOn posso che darti ragione su SPO, ancora non riesco a capire se sta tutelando con i min Wade, fisicamente più debole, o semplicemente non riesce a leggere certe situazioni. Una cosa è certa per lui LBJ è il migliore in assoluto altrimenti non farebbe girare tutto intorno al 6 .Ieri nel secondo quarto il 3 segna 18 punti e ci riporta in partita a – 3 se non sbaglio. Nel terzo quarto invece James inizia a forzare e non gli entra un tiro ma neanche uno per sbaglio…il distacco sta riaumentando e il genio filippino cambia Wade, l’unico veramente in serata, a 5 min e mezzo quando di solito lo cambia a 4! Risultato il 6 continua con la sua serata NO tra tiri sul ferro e TO e la gara si chiude!
        Sicuramente se rigiocano altre 3 volte non tirerà così male… ma perchè con una squadra così competitiva, con un buon supporting cast deve sempre giocare con un solo uomo!! Credo che se non cambia questa mentalità i Miami non vinceranno mai , può essere forte quanto vuole ma nei PO qualche partita la stecca sicuro ed è li che li eliminano… come già successo!!!!

        • Infatti, LBJ difficilmente farà una partita così di merda nelle prossime 10, in più hai Wade in grazia e cosa fai? Palla a LBJ. What the fuck?!

  22. “non sto attaccando LBJ, ma tutto un fantasistema proLBJ probabilmente frutto di fantasia che sembra ogni giorno realtà.”

    ??? …ehm, scusa un attimo, vado a consultare un vocabolario. Cos’è, l’analisi del fenomeno mediatico di james secondo Philip K. Dick?

    • Scusa non l’ho capita per mia ignoranza (non conosco il tizio). E’ che mi sembra strano che solo perchè Spoelstra vede LBJ come un Dio, deve per forza tirare lui, anche se per una sera non ne mette una. Ci dev’essere altro dietro. Non posso credere che è tutto farina del sacco di Spoelstra. Alla fine ha dietro Riley mica un pirla.

    • Il figlio di Doc? Non mi intendo di NCAA ma si dice che sia molto bravo.
      Sarà eleggibile per il prossimo draft?

    • guarda guarda il buon Doc come va in brodo di giuggiole…certo che però,avere un figlio che gioca in NBA mentre tu probabilemente sarai coach dopo anche tu una lunga militanza nel campionato più famoso del mondo…una famiglia baciata dal talento cestistico a dir poco…

      • Comunque Rivers mi piace un sacco, sa attaccare in tutti i modi, spero non diventi solo un ciapa e tira ma riesca ad iniziare a passare di più la palla. Per ora è un Irving + forte e in NBA giocatori così ne abbiamo troppi

  23. Bagatta”adesso aspettiamo l arrivo di k-martin x vedere la rotaziona dei clippers”

    Peccato ke ieri abbia Giocato

  24. Austin Rivers probabilmente entrerà al prossimo draft,almeno lo danno per certo gli addetti ai lavori,al momento di certo non c è nulla…

  25. mjrossit

    Ho capito cosa intendi, LeBron è considerato il giocatore complessivamente più forte della lega e di conseguenza il coach tende ad andare con lui anche se è in serata negativa, anche se hai quel Wade li.
    Ormai però lo sanno anche i muri che Dwyane è superiore quando la pressione sale e quando i momenti sono decisivi. Quindi se fossi io il coach la mia opzione principale sarebbe sempre e solo lui, a seguire LeBron e poi Bosh.
    Sicuramente Wade è sempre troppo rallentato dagli infortuni e noi da qui nn possiamo conoscere le sue condizioni fisiche con precisione, ma ieri stava bene e si vedeva, quindi il problema non credo fosse quello di doverlo gestire…

    • secondo me LBJ ora come ora è il più forte giocatore NBA,anche se poi resta sempre un giudizio soggettivo e in ogni caso ci sono altri 2 o 3 giocatori che potrebbero essere chiamati così lo stesso, cioè non vedo Lebron al di sopra degli altri di 2 o 3 spanne…detto questo l unico problema che ha come giocatore per me è che quando attacca la difesa schierata non ha un tiro da prendersi sicuro che mette con confidenza sempre, quello dove rifugiarsi quando c è bisogno o la partita è punto a punto,in campo aperto è devastante,un mostro,però in attacco non è un giocatore pulito e con il bagaglio tecnico di Kobe o Durant,detto questo quello di Lebron è un problema che hanno diversi grossi giocatori NBA…

    • Più o meno intendevo questo, ma non del tutto. Per una volta davvero non attaccavo LBJ. Volevo solo far notare che per quanto sia un fenomeno, se per una volta LBJ non ne mette una e Wade le mette tutte, MA ANCHE SOLO PER CALCOLI MATEMATICI LA DO A WADE. E’ così assurdo?

      • Ho capito bene e il tuo ragionamento è corretto. Oltretutto si parla di Wade, non di Chalmers o Miller! La palla tendenzialmente gliela puoi anche affidare…

  26. Eccolo In Your Wais, puntuale come sempre! Appena si tocca Lebronino tuo come ti scaldi! Ma te lo porti a letto?

    Su Lebron posso dire che una partita del genere ci sta. C’è da aggiungere che da quando è tornato Wade il suo rendimento è calato ma ci sta anche questo. Finora ha fatto benissimo. Certo, Howard lo ha sempre sofferto. Per un giocatore come lui, trovarsi un giocatore come DH12 davanti non è mai positivo. Quello è sempre pronto a mostrarti il dito alla Mutombo ad ogni penetrazione. Giocatori del genere per Lebron sono parecchio limitanti (per quanto tu possa limitare uno dei più forti della Lega).

    Sul fatto che dietro a certe scelte ci sia il “sistema NBA” concordo PIENAMENTE con djrossit! E non solo quelle che devono portare Lebron James necessariamente ad essere il trascinatore della Lega. A questo posso aggiungere tantissime altre situazioni. Che il sistema Nba spinga per portare avanti certe franchigie ma soprattutto certe facce è innegabile. E’ un sistema collaudato che ha funzionato nel tempo fin dai primi centri dominanti (veri e propri trascinatori della Lega) e che poi si è affinato notevolmente dagli anni 80 in poi con l’arrivo di Magic e Bird. Ha sempre funzionato ed è uno dei fattori che ha portato l’Nba ad esser cosi famosa. Io amo l’Nba ma ne sono consapevole. Prendo ad esempio i miei Thunder. Ora li stanno spingendo e molto. Sono una squadra di moda, piena di giovani e di talento pronta a fare il grande salto. Adesso è il momento di spingerla. Non dico che certe dubbie decisioni arbitrali (vedi Denver e Portland) siano figlie del sistema ma è certo che adesso come adesso i Thunder sono davvero entrati nell’elite di quelle squadre che meritano di esser “spinte” mediaticamente e sportivamente. Frontman da paura (Durant), giocatore spettacolare (Westbrook) e tutto il resto sono il giusto condimento per fare di questa franchigia una degnissima squadra da copertina Nba. Senza fatica credo davvero che saranno loro più in alto a fine RS e che Durant vincerà l’MVP un po’ come Rose lo scorso anno (sarebbe pure ora). Magari non sarà cosi ma ormai i Thunder sono entrati di diritto nell’elite del sistema Nba.

    Un appunto finale sui Rockets (apprezzo i Thunder ma i Rockets sono nel mio cuore dai tempi del “sogno”). Questa squadra infarcita di mezzi giocatori guardate dove sta e cosa riesce a fare? Cose incredibili che mai avrei creduto. Certo hai Lowry che sta facendo benissimo, Scola che a mio avviso è un incredibile giocatore (che sempre per quel discorso del sistema Nba un giocatore come lui non viene mai esaltato, anzi viene offuscato) e tutta la squadra da Parsons, Dragic e Budinger sta andando a mille ma addirittura lottare per i PO… A proposito, ci facevo caso l’altro giorno! Sono tutti bianchi! La riscossa dell’uomo bianco sulla superiorità nera! GO ROCKETS!

    • sono d accordo quando parli di “sistema NBA”,che è anche una maniera di fare marketing,stilare il calendario in una certa maniera,etc…non saprei come collegarlo però alle decisioni arbitrali anche se mi dà fastidio che certi grossi nomi hanno chiamate arbitrali che non vengono fischiate sempre…

  27. LBJ è così importante per la mia vita, per me è come un padre…

    Comunque stiamo raggiungendo picchi da leggenda, dopo “LBJ che segna non per vincere, ma per far vedere che è forte”, oggi siamo alla NBA (pardon, il KGB) che ha creato un sistema su misura per lui, per farlo apparire più forte di quello che è…

    Non ti preoccupare FMS, si capisce che hai una intelligenza oltre la media, e che valuti LBJ senza un filo di risentimento o antipatia personale. Vado a cospargermi il culo di cenere

    • Vabbè interpreta le mie parole come minchia vuoi (KGB?), tanto qua dentro sai come sei considerato. E pensare che ho detto una serata no ci può stare. Pensa se dicevo LBJ fa schifo non ne mette una. Scrivere in sto forum sta diventando snervante. Non sai essere moderato?

    • PS. quand’è che ho detto che HA CREATO UN SISTEMA SU MISURA PER LUI? sembri abbastanza stupido + che flamer acclamato

  28. Lin è un fenomeno (da baraccone). Ora si spara 20 punti nel sistema d’antoniano e fa felici tutti. Siamo seri. Ieri ha giocato una gara contro uno schifo di squadra che non si è degnata nemmeno di intasare l’area. Lin è penetrato almeno 4 volte senza un avversario a contrastarlo.

    E’ un ragazzo con alcune qualità, che si è trovato nel posto giusto al momento giusto. A San Francisco (ovviamente) non se lo filava nessuno perchè stazionava in fondo alle rotazioni, ed ora a NY, per infortuni, ex cestisti che vestono la canotta e la disperazione di Mike ha trovato la luce. Per quanto? Lo vedremo.

    Quando le statistiche mentono. DeRozan è stato statisticamente buono, salvo farsi massacrare da Delfino negli ultimi due minuti (dove si è decisa la gara) che lo ha portato a scuola. Questo ragazzo, il futuro Rapts è forse una delle guardie più scarse nel ball handling. Non sa proteggere la palla e al minimo contatto o pressione la perde. Non ha un tiro affidabile dall’arco, nel passeggio arresto tiro fa schifo e in difesa è un buco nero. A NY segnerebbe 20 ad allacciata di scarpe grazie alla transizione. L’unico punto in cui vale qualcosa.

    Ho visto la gara dei Grizzl che hanno vinto facile. Un turno di riposo dei Wolves ci sta. Sono sempre al 50% di vittorie nonostante non abbiano uno che la mette. Wesley è imbarazzante.

    Curiosa la sconfitta dei Blazers che hanno un modo autolesionistico di farsi del male.

    Non sono nessuno, ma una telefonata al GM dei Nets la farei se fossi dei Knicks. Scambio alla pari tra Williams e Melo. I Nets avrebbero un giocatore sotto contratto per almeno 3 anni senza avere l’affanno del rinnovo, giocherebbero a Brooklin e potrebbero costruire un team su un giocatore che ha un talento cristallino. I Knicks avrebbero un vero play, Deron Williams, non Lin. Avendo Stat e un centro come Chandler non credo che la dirigenza farebbe fatica a prendere un paio di cristiani per costruire un quintetto decente. NY è sempre NY è di fa arriverebbero, compatibilmente con il salary.

    Haward
    Terzo giocatore della storia a vestire una canotta NBA. Da Yale veniva un certo Chris Dudley che a Portland conoscono bene e da Princeton Geoff Petrie GM dei Kings.

    • alert minchia se è imbarazzante Wesley! infatti un mistero che nelle ultime 2 partite Webster abbia visto solo 14 min totali,lo sa solo Adelman perchè…riguardo il discorso di ieri mai messo pensato che Pek abbia più talento di DMC,dicevo solo che si sbatte di più e ha dato continuità alle sue prestazioni,Demarcus è super discontinuo….ti do ragione al 100% su Derozan…

      • Wesley gioca 22 minuti di media. Solo 4 volte è andato in doppia cifra avendo Rubio che più di una volta lo ha omaggiato con tiri aperti. E’ passato da 9 a 6 punti e da un poco confortevole 40% al tiro al 38%. Il tutto avendo il duo Barea-Rubio che la palla la sanno dare.
        Webster segna 5 punti col 31% dal campo (ha giocato poco) mentre Ridnour si mantiene su i suoi standard 12 punti col 45%.

        Il problema vostro è tutto lì. Sarebbe un peccato se non facessero nulla prima della scadenza del mercato. I po sono alla vostra portata.

        DMC non è un cervellone e molto probabilmente è un idiota. Se giochi in una squadra allucinante, con un coach finito e dei compagni stupidi come lui, è difficile dare il 100% ogni gara. Però com’è come non è da quando c’è Smart il suo rendimento legato allo sbattimento è salito. I numeri lo testimoniano.

        Se fosse alla corte di Adelman darebbe molto ma molto di più, perchè vincere, avere delle gerarchie e dei giocatori di talento aiuta. Quindi per me alla stupidità del soggetto va associata anche alla situazione contingente. Giocare 66 gare o 82 sapendo di perdere e non avere uno straccio di schema che ti valorizza farebbe cadere le braccia a chiunque.

  29. Wade è stato il fantasma di se stesso (causa infortuni, beninteso) praticamente fino ad oggi mentre James nel frattempo ha strentellato, preso rimbalzi, difeso , stoppato, dato assist e compagnia bella ed ora dite che la squadra è di Wade perché ha fatto una grande prestaziione, la prima dell’anno e tra le altre cose in una partita persa. Ovviamente condendo il tutto con il solito tran tran su lbj sopravvalutato, perdente, maggiordomo ecc ecc. come se il record di miami fino ad oggi non fosse in gran parte merito suo. Scusate, ma mi sembra un pochino pretestuoso. Poi per carità, oggi migliore in campo per Miami wade e James appannato, pero secondo questo modo di pensare allora potremmo dire che se James non gira allora Miami perde. E allora a quel punto chi è il “primo violino” e chi è il “pippen di chi”? è una provocazione, sto solo ribaltando un modo di vedere che non condivido.

    • E’ facile risponderti Miami perde se James tira una chiavica perchè cmq il gioco resta incentrato su di lui… non si creano schemi per i tiratori non si isolano solo Wade e Bosh, che cmq ha giocato meglio stasera.
      Cmq il tuo intervento è banale, se mi permetti, MJ ha solo fatto notare che c’è una preferenza nel vedere il 6 al centro della scena sempre nel NBA. Ieri sera parlano i numeri 0/8 nel secondo tempo un allentatore serio non gli avrebbe dato più palla se non messo in panchina mentre lui se nn ricordo male ha giocato pure 3 e 4 senza sosta.
      NEssun maggiordomo o fregnacce simili, ma non gioca più ai CAVS e Spo dovrebbe fargli capire quando sta esagerando…e metterlo un pò da parte durante le gare.

    • Ti do ragione sul fatto che è tutto merito di LBJ, ti dirò di più, io che sono un hater di Lebron, quest’anno, (tra amici non in questo sito dove si scrivono si e no 10 messaggi al giorno) con gente che ama Lebron quasi cone In your wais, parlo tranquillamente di quanto stia facendo bene il #6. Ha delle % assurde e prende tiri saggi. Da quando è in NBA è il primo anno che lo vedo giocare così saggiamente.

      Per me la squadra è di Wade da sempre, non è una questione di violini, cercare il primo o secondo violino va bene per il bar dello sport, ci possono benissimo essere due primi violini (li chiamano Big Three…fai te).

      Fisher è il numero 2 ai Lakers, viene prima di Gasol e Bynum, non è una questione di quanti punti si fa o se fai in tv The Decision. E’ una questione di leadership e rispetto.

      Per me il #1 a Miami è Wade, poi posso ascoltare opinioni altrui se non sono idiote e posso dare ragione o meno, come ho fatto con te. Non considerare LBJ un uomo importante o franchigia in una qualsiasi squadra sarebbe ovviamente blasfemo.

  30. La RS degli Heat conta meno di zero. Lo scorso anno dovevano capire chi erano e a che livello si trovavano rispetto alla concorrenza. Quest’anno complice un calendario da schiavi alternano prestazioni ottime ad altre pessime. Giocano talmente tanto che James, notoriamente non con il ghiaccio nelle vene, ha steccato il quarto finale.

    Però a Spoeltra, James, Wade, Riley cosa gli frega della gara in questione? Nulla. Loro stanno giochicchiando in attesa dei po dove solo i Bulls potranno sbarrargli la strada.

    Abbiamo sempre parlato di James come mister RS, lo sappiamo noi lo sanno i diretti interessati. Le risposte le avremo tra due mesi quando si giocherà seriamente. Li vedremo se James salirà di livello come contro i Bulls o affonderà come nelle finals. Fino ad allora le prestazioni brutte o belle vanno prese per quelle che sono.

  31. Lin è il play di 2 metri vero? che anche ai LAK (che lo scelsero al secondo giro se la memoria non mi inganna) fece intravedere buone cose salvo poi sparire. spero per NY che sia diventato meno discontinuo

    il filippino mi sembra molto + ferrato e concentrato sulla fase difensiva che su quella offensiva (e MIA difende assai bene se vuole, forse sono i migliori al momento), dove in effetti sembra lasciar carta bianca a LBJ..cmq se non vince quest’anno vedo un bel pat in panca next year (magari, per me rimane il migliore di sempre). la scelta di far riposare wade ci può stare, se è vero come credo che sarà lui il vero trascinatore quando conterà e visto che il re sembra avere sempre benzina (obiettivamente fa paura fisicamente)

    gente, per fortuna che ho invocato IYW pochi giorni fa, il forum è tornato divertente!

      • eh ma ci sta, si parla alla fine di chi può vincere e MIA..bhe, han tutto da perdere a differenza di OKC, che se non vince non succede niente..logico sia + facile parlare di loro e del loro giocatore + rappresentativo

  32. Per tutto il fan club di Lebron: io NON ho iniziato a parlare su James primo o secondo violino e NON ho detto che Wade è più forte di Lebron o viceversa. Ho espresso una mia semplice opinione su una decisione fatta da Spoelstra allegando alla frase il sistema NBA (per chi non ci crede: Babbo Natale esiste!). Mi piacerebbe vedere risposte sensate (NON HO MAI DETTO CHE LBJ SI E’ CREATO UN SISTEMA) e non flamerate all’ordine del giorno (stile In your ways o Michael Philips). Anche perchè se no diventa la solita pagina del sito piena delle solite frasi e se volessi leggere le solite frasi aprirei i vecchi post.

    Non ho attaccato James quindi voi fan lover potete stare tranquilli, ho attaccato Spoelstra, se vi causa problemi anche questo, dovreste mettere in dubbio la vostra eterosessualità perchè Spoelstra non ha niente per essere ammirato.

    PS: per evitare commenti idioti (dato che qua funziona così): non ho niente contro gli omosessuali.

    • Anche noi fan hater facciamo la nostra parte però, atteniamoci ai commenti sensati ove possibile…e tollerabile XD

  33. MJ
    ma infatti, tralasciando patenti di banalità che lasciano il tempo che trovano, il mio intervento specificava ch era una provocazione quella dei violini. Noto però che nessuno ha fatto notare le prestazioni scialbe del buon wade (ripeto, causa scarsa condizione) mentre lbj dominava partite, sia perse che vinte per la verità. Trovo antipatico il paragone tra i 2 fatto quando uno (poi casualità sempre li stesso) stecca o fa una prestazione non all’altezza. Con questo non ti attacco ne ti reputo un lover/hater e compagnia cantante, non vengo qua a insultarmi con gente che nemmeno conosco.
    quanto al banalizzatore, quoto quanto detto da alert (che di questa partita e di rs a Miami non frega una minx

    • Quoto anche io alert. Bè come già detto LBJ per ora è stato il trascinatore #1 degli Heat (che non significa esserne l’uomo franchigia). Quest’anno in particolare mi piace come prende tiri che sa di mettere. Fossi in lui eviterei di giocare in post. Apprezzo lo sforzo sia chiaro, ma è evidente che non è il suo gioco e ha le idee confuse. LBJ può rimanere un giocatore devastante senza giocare in post. Nessuno è perfetto,ognuno ha le sue pecche, e lui è un giocatore devastante con o senza il post. Fossi lui cercherei sempre di evitarlo anche perchè il suo primo passo è molto più pericoloso di una sua giocata in post.

  34. la difesa migliore è quella dei bulls. gli heat difendono bene, soprattutto individualmente, ma quella di Thibodeau è tutta un’altra cosa, precisa e puntuale quanto un orologio svizzero (come l’attacco degli Spurs, ma questo è un altro discorso…).

    Credo infatti che la rincorsa al titolo di Miami quest’anno si fermerà nella Finali di Conference, quando cioè non avranno più la possiblità di attaccare in velocità certe difese un pò troppo “allegre” che spesso ci tocca vedere in RS…

    Ora come ora prevedo una finale Thunder-Bulls… e ne sarei più che felice. Westbrook vs Rose… non vedo l’ora!!

    • quanto cazzo mi piace il tuo nick! complimenti…ti metteva allegria vedere giocare Van Exel..

      • i LAK che mi hanno entusiasmato di più (con le dovute tare), i BUM BUM LAKERS!!!!

        grande nick, e quel play era pazzo ma fenomenale..pare si allenasse sui buzzerbeater da metàcampo alla fine di ogni allenamento

        • Tratto dalla biografia….
          ………Nel estate 1996 fece il suo arrivo nella Citta’ degli Angeli un certo Shaquille O’neal strappato ai Magic grazie ad un mega contratto. Ovviamente per i Lakers c’erano molte attese e non bastava piu’ militare a meta’ del campionato e magari raggiungere i play-offs. Van Exel continuava a fare un po’ quello che voleva cercando di accontentare The Shaq con qualche assist ma senza mai perdere l’amore per il proprio tiro. Nel 1998 le sue medie furono di 13.8 punti, 6.9 assists e 1 palla rubata a serata. Nei Play-Offs, L.A. arrivo’ fino alle Finali di Conference dove gli avversari erano i Jazz di Stockton e Malone… In Gara 4, con Utah avanti per 3-0, nel pre-partita quando i Team sono nello spogliatoio e tutti mettono la mano una sopra l’altra e poi gridano il nome della squadra, Van Exel stufo’ di giocare e “voglioso” di vacanze al posto di Lakers urlo’ “Cancun” ovvero il posto dove sarebbe andato a trascorrere il periodo estivo. Fu la goccia che fece traboccare il vaso: dopo l’eliminazione Shaq si reco’ personalmente in dirigenza e chiese senza mezzi termini che Nick fosse allontanato dai Lakers perche’ presenza negativa in spogliatoio quindi dannoso per tutta la squadra… Come dire di no a l’uomo Franchigia??………

          Hahahahahahahaha, lo adoravo!!!

          • a maggio dello stesso anno buttarono fuori SA 4-2, quella squadra era esaltante, gente presa nella spazzatura (ceballos per esempio) trasformata in giocatori di tutto rispetto

            nick fu seconda scelta, tra le altre cose perchè si riteneva troppo forte per fare i workout..west era un genio

        • un cazzo di genio NIck the Quick…ma ve lo immaginate voi a fare arrabbiare per poca serietà Shaq?? vette irraggiungibili!!

  35. mjrossit

    non ti risponde nessuno perchè hai ragione, il “sistema” favorisce certe franchigie, oggi una, domani un’altra, con l’apparente scopo di garantire a tutti sufficienti introiti per tenere in piedi la baracca..gli arbitraggi di conseguenza, senza bisogno di mandato diretto, tendono a favorire la squadra in quel momento sugli scudi..idem con certi giocatori piuttosto che altri

    JumpHook
    il fatto è che DW ha già vinto (da MVP delle finals), per quello non è sotto la lente di ingrandimento
    dal sito nba:
    “Wade’s 34.7 scoring average is the third-highest in NBA Finals history. After seeing Miami trail 0-2 to the Dallas Mavericks, Wade scored 42, 36 and 43 points in the next three games, respectively, before Miami won the series in six games.”
    direi che basta per non avere dubbi sulle qualità del ragazzo..

  36. (segue)
    quindi capisco la scelta di spo. Lui reputa lbj il suo giocatore migliore e dal momento che se perde con i magic non cambia nulla, lo tengo in campo e gli anche le responsabilità. Evidentementw preferisce avere un buon rapporto col giocatore che reputa centrale nel suo progetto e rischiare di pedrdere la partita piuttosto che panchinarlo o metterlo ai margini facendogli sentire cmq grande fiducia nonostante la serataccia. Non mi sembra cosi assurdo come ragionamento

    • Bè ma dici che LBJ è così stupido che se per una sera non gli da la palla rovina il rapporto? La professionalità dov’è? Non voglio crederci

  37. So’ depresso…..
    Dovrei essere più positivo
    e per questo che Portland non va così bene?

    • Ciao Giangio, ti aspettavo xD

      Prova a pensare positivo. Il 4° posto a Ovest è a solo una partita di distanza. Andrete ai PO senza problemi.

  38. abitato
    non ho dubbi su wade, figuriamoci! Ha già vinto, è verissimo e soprattutto come ha vinto ha impressionato. Pero le scorse finals le ha steccate pure lui e le ha perse pure lui, non è che un anello lo mette tra gli intoccabili per sempre. Per citarne un altro, Kobe di anelli ne ha vinti 5 allora capisco se lo si mette tra gli intoccabili.

    • si ma quando hai fatto quello che ha fatto lui, la colpa diventa dell’età, degli infortuni ecc…a livello mentale non hai niente da dimostrare, al contrario di LBJ

      poi tutti sono criticabili, ci mancherebbe! sono il primo a schifarmi quando vedo KB prendersi 30 tiri e a sottolineare che LA vince quando ci sono 4-5 uomini in doppia cifra, però non mi sognerei di aver dubbi sulla “consistenza” del giocatore..per questo la discussione su LBJ è più interessante, c’è chi porta esempi a sottolineare la mancanza di testa (tra cui il sottoscritto) e chi invece si batte per lui (IYW su tutti).

      su Wade, alla fine siamo tutti d’accordo sul valore del giocatore, mas o meno, poi magari piace di più o di meno, ma non è a rischio ne tra i primi 10 della storia, ne uno che ha vinto per caso

  39. A Chucky gli hanno chiesto di non essere troppo “duro” con Lebron.

    Possiamo parlare d’ora fino a stasera, ma LBJ deve solo dimostrare di saper vincere le Finals. Il resto lo ha già provato, dalla RS ai PO.

    La NBA deve cavalcare i fenomeni. E’ il suo modo di fare. Come dargli torto. Ora c’è James, Durant, Rose, Griffin, Howard…. prima c’erano Kobe, Shaq, Duncan, Iverson…..nei prossimi anni Rubio, Wall, Irving…..

      • beh, mettere Wall e Irving sullo stesso piano mi sembra una bestemmia bella e buona!! Sia per quanto riguarda la tecnica che per intelligenza cestistica…

        Inoltre ricordiamoci sempre che quest’ultimo è al primo anno di NBA…

        • Pignoli…..hehehehehheheheh. Ho messo Wall come potevo mettere George. Potevo mettere Drummond, Lamb….

  40. non nel senso che si offende ahaha! nel senso sportivo del termine, fiducia sportiva: tu sei il mio giocatore migliore non importa che fai 0/8 , continuo a dar palla a te perché so che sei un grande giocatore e puoi farmi vincere la partita con un paio di giocate. secondo me è un attestato di stima che ci può stare. Come se a calcio non levo messi anche se sta giocando da schifo perché so che con una giocata può risolver la partita. Poi ho detto che lo capisco, non che lo condivida: io tutta la vita palla a wade ieri sera!

    • No bè per carità non discuto che tu condivida o meno, sto cercando di capire cosa passa per la testa tra Noccioline Spoelstra e Bacato James.

      In 66 (82) partite se per una non ti do la palla perchè non ti entra e la do a Wade (non ho detto Curry) dovrebbe essere contento anche LBJ.

      Io gioco da tempo a basket e nell’attuale squadra spesso mi viene detto di prendere qualche tiro in più verso la fine (cosa che va contro il mio Credo Cestistico), ma se non sono in serata sono il primo a essere contento di giocare di squadra e lasciare spazio a un altro/altri. A me non interessa se faccio 10 o 30 punti, mi interessa vincere. Cercherò di fare meglio la prossima partita. Ad averne 66/82 poi…sai chi se ne frega.

      E’ per questo che non capisco xD non lo capirò mai!!!!!!!!! AIUTAMI Jump!

    • ahahah… grande Abitato!!

      me lo ricordo perfettamente quel canestro…. Nick-the-quick era certamente un giocatore matto come pochi ma, passatemi il termine, aveva anche due palle fumanti e un cuore immenso!!

      • A me faceva impazzire quando passava la palla dietro la schiena ma dal lato opposto (es.passaggio a destra usando la destra, ma dietro la schina). Rientra nei miei primi 3 per ball handling.Era fantastico!

        Ora abbiamo l’erede,,,,
        ,,,,,,,,,,,,
        ,,,,,,,,,,
        ,,,,,,,,,,,,,,
        ,,,,,,,,,,
        ,,,,,,,,,,,,,,
        ,,,,,,,,,,,
        ,,,,,,,,,,,,,,,,,
        Nick Not So Quick Collison xD

      • cuore immenso sì, palle..direi più che altro che non guardava in faccia a nessuno, esaltante nella sua arroganza..e quella camminata ad ampie falcate quando segnava canestri impossibili? confesso, lo facevo anche io sul campo!!

  41. MJ
    magari stanno proprio provando e allenando Lebron in una situazione di difficoltà. Vabbe basta mi sto facendo dei viaggi impressionanti.

  42. Tutti a parlare di LIN ed è normale (la sua finta su WALL con annessa schiacciata ad una mano mi ha esaltato), ma io dò una menzione d’onore anche a NOVAK semplice tiratore per carità, però nelle ultime 2 partite in 44 minuti ha messo a referto 38 punti e 7 rimbalzi complimenti.

  43. Giangio, se non ti vuoi preoccupare tifa Kings. Abbiamo l’encefalogramma piatto, sappiamo di non andare ai po ma in compenso ci “sciroppiamo” del bel basket. Poi se ci scappa una W tanto meglio.

    Andrete ai PO per poi lottare. Non andrete lontano, forse un secondo turno ma nulla di più.

    Fossi un tifoso Blazers mi preoccuperei del futuro. A naso non mi sembra che abbiate tante possibilità per migliorare.

    • Mi son stufato di pensare al futuro…sono anni che lo facciamo….
      Ma anche questo presente….lascia a desiderare.
      non si è tifosi dei Blazers perché si vince tutti gli anni….

  44. Jump Hook

    Non capisco perchè perdere tempo a discutere di certe cose con chi ragiona solo per antipatie e simpatie, con chi aspetta mezza partita steccata per dare addosso al loro feticcio al contrario. Abitato dice che io sostengo James, quanto di più sbagliato, non ho speciali simpatie per lui, e chi legge il blog da qualche tempo sa che ho difeso allo stesso modo Kobe o altri giocatori. Mi diverto solo a prendere in giro quei poveracci che si inventano cazzate per screditarlo

    Ve lo ha detto Jump Hook, quindi evito di ripete come finora se Miami ha uno dei migliori record della Lega, debbono stra-ringraziare quello che finora è l’MVP della stagione. E che quella di ieri è la prima partita da Wade dell’anno

    Abbiamo un giocatore che segna 29p a partita col 55%, e che dopo il 1° quarto aveva 5/7 al tiro. E non parliamo di pizza e fichi, ma di uno che può farti strisce di 6-7 canestri di fila, anche se magari ha sbagliato i 10 tiri precedenti. LBJ ha preso 8 tiri nel 2° tempo, 8, meno della sua media stagionale. Quindi dire che ha monopolizzato l’attacco è una falsità

    E ve lo dico avendo visto la partita in diretta. Che poi non fosse in palla, che fosse stanco, o che abbia sbagliato molto (sbagliato, non forzato, nel 3° quarto ha preso molti jump shots che di solito mette), è un altro paio di maniche
    Ma dato che una serie contro Orlando non li impensierisce molto, e che una sconfitta in questo momento della stagione dubito che faccia perdere il sonno al Filippino, hanno pensato che il gioco valesse la candela. Poteva succedere che LBJ si sbloccava e faceva 15 punti di fila (e lo ha fatto molto, molto spesso in carriera), invece ha toppato, ed hanno perso

    Ma c’è un punto su cui si discute dallo scorso anno, e sul quale mi posso trovare d’accordo. Ritengo, per motivi sia mentali che tecnici, DWade migliore di LBJ per prendersi certe responsabilità nei finali tirati
    Ovviamente le persone si ricordano solo quello che vogliono, e quindi LBJ viene descritto come un cacasotto, quando finchè è rimasto ai Cavs ed era l’idolo di grandi e piccini, gli ultimi possessi non rappresentavano questa montagna insormontabile (vedi Pistons o Magic). Ma è fuori di dubbio che i finali tirati siano stati molto amari per gli Heat questi ultimi mesi

    E Wade ha una carriera troppo piena di canestri pesanti sotto pressione, e di scelte azzeccate, per non metterlo come prima opzione. Un po’ quello che è capitato nel corso degli anni con Duncan, che è rimasto il giocatore più importante agli Spurs, ma nei finali la palla era in mano a Manu

    Come Kobe, Wade ha una capacità di battere l’uomo dal palleggio, di creare spazio per il tiro, o anche solo di subire fallo, che LBJ non ha. Chiaro come il Sole. E per quanto l’ego di LBJ ne possa “risentire”, in troppe partite lo scorso anno le ha perse Spoelstra per voler mettere palla in mano a James

    E questa è la realta…se poi uno vuole parlare di complotti e di sistema NBA pro-LeBron, faccia pure, tanto il mondo è già pieno di coglioni

    • @IYW Meno male che ci sei tu!! Davvero ringraziamo tutti il cielo! ahahahahhahaha

      Devo dire che questa è la prima volta che ti sento fare un discorso completo e per alcuni tratti ragionevole. Completo perché finalmente sei andato oltre Lebron James è il giocatore più dominante della Lega. Punto. Non c’è confronto con nessun altro giocatore. Punto. Per fortuna sei andato un po’ oltre. Si vede che hai le tue idee, anche molto personali ma in alcuni frangenti le hai sapute spiegare con reali motivazioni e dati. Il problema è uno solo. C’è qualcuno di noi qua dentro che nega i 29 a partita conditi da assist e rimbalzi e il 55 % di media? C’è qualcuno che nega quanto sia davvero forte quel giocatore? Il problema è solo la considerazione che ognuno di noi da a quel giocatore. Tu lo reputi al di sopra di ogni altra cosa a prescindere. C’è qualcuno di noi che lo reputa fortissimo ma con altri 3-4 “giocatorini” che possono e riescono a tenergli testa benissimo. Tu vedi le tue idee come l’oggettività. Non è cosi. Semplice.

      Poi che Miami gliela abbia fatta vincere, perdonami ma non è quello che ho visto io. Orlando era decisamente più in palla, Miami no. Fin dall’inizio. Ieri hanno perso, magari per altre 5 volte vincerà Miami.

      Per finire, se neghi l’esistenza di un sistema NBA che pompa o smonta i giocatori a seconda delle proprie esigenze, non ti do del coglione come hai fatto tu, non è nel mio stile, dico solo che probabilmente di Nba ne hai vista molto poca…

  45. Fabio

    Mi dispiace darti questa notizia, ma rispetto a te, di NBA ne ho vista sin troppa…comunque…

    1-ritengo LBJ il miglior giocatore della Lega al momento, ma non ho mai detto che non ce ne siano altri al suo livello, o che non si possa preferire altro. Bugia

    2-non ho mai detto che Miami abbia volutamente perso, solo che non si sia disperata per la sconfitta. Bugia

    3-non nego l’esistenza di nulla. Che la NBA pompi alcuni giocatori è chiaro come il Sole. Ma qualcuno ha detto oggi che pompa LBJ oltre gli altri. Bugia

    Lascia perdere, davvero, non partiamo dallo stesso livello. Puoi sbizzarrirti qui su questo forum perchè ormai la maggior parte degli utenti conosce la NBA quanto io conosco la ceramica. Ammetto che un paio di anni fa c’erano si degli stronzi, ma almeno conoscevano la NBA. Adesso arriva uno come te o come Abitato, e qualcuno riesce anche a darvi ragione quando sparate vaccate piene di bile su LBJ…

    E’ tutto apposto, davvero, non è colpa tua, è colpa mia che vi rispondo

    • Ma allora sei umano :D hai fatto un commento che ci sta tutto. Vorrei farti notare solo una cosa: il discorso su Lebron (che poi era su Spoelstra) l’ho iniziato io e non l’ho attaccato minimamente. Mi spieghi il motivo del tuo flame allora? Non centrava niente in questo contesto, è stato puro flame, dato che hai fatto vedere che hai anche una parte sana usa la parte cattiva quando ne vale davvero la pena, non a caso. Lo dico per te, passi per idiota.

  46. quanti ricordi con i lakers di shaq m van exel , ceballos, elden campbell..
    i lakers della mia infanzia..
    i lakers delle prime volte che sentivo parlare di nba..
    ahah che squadra di teste matte!

  47. Lebron, come tutte le star presenti e passate, riceve un trattamento in alcuni casi di favore, ma non vedo lo scandalo. Nel senso, non va bene, ma è così. Dato che si parla tanto, ma qualcuno di voi ricorda lo status di jordan negli anni 90? Lui è stato di gran lunga il giocatore più protetto, intoccabile sia in campo che fuori. Ricordo un aneddoto del 1996, alla vigilia della prima gara di iverson(rookie) contro i bulls di jordan: chiesero ad AI cosa pensava riguardo il fatto di affrontare jordan, e lui tranquillamente disse che a lui non cambiava nulla, e che si trattava di un giocatore come tanti altri, nel senso che importa la squadra ecc… ecco, queste dichiarazioni suscitarono un vespaio terribile perché vennero interpretate(per colpa del diffuso fanatismo jordaniano) come un attacco a sua maestà, e che quel ragazzino meritava una lezione(in campo). Cioè, roba da setta satanica che protegge il suo maestro.

    • Sono più o meno d’accordo con te, infatti non mi lamento delle robe non fischiate a LBJ perchè c’è di peggio (vedi Kobe). E’ sempre stato così e sempre lo sarà purtroppo. C’è da dire che, in generale, l’arbitraggio quest’anno (dall’anno scorso in verità) fa particolarmente schifo.

      Per quanto riguarda MJ è vero che faceva parte della cerchia degli intoccabili, ma è anche vero che anche lui le sue rogne le ha avute (es. accusato di razzismo verso il suo compagno…)

  48. Comunque, tornando al basket giocato, o meglio che si giocherà, vado con i pronostici per le gare di oggi, tra cui spicca un big match ignorato fino ad ora:

    LA Lakers at Boston – LAL
    Golden State at Denver – DEN
    Houston at Phoenix – PHX
    Oklahoma City at Sacramento OKL

    • Pure Mo Williams vuole fare la principessa ora. Per me ha ragione, ma è pur sempre un 6° uomo con molti minuti. Il contratto se fa così se lo gioca.

  49. il buon Mo WIlliams in questa intervista dice che vuole sapere qual è la sua situazione con i Clips,che dovrebbero mostrargli un pò di amore ( !! ) estendendogli il contratto, che lui dovrebbe essere il titolare a discapito di CP3 e Billups e che ha un suo ruolo nella squadra sia che lo accetti o meno (ora il titolare sembra essere Foye)…che le sue parole non hanno niente a che vedere con i soldi,e che potrebbero essere scambiato,lui sì,ma i Clippers non scambieranno Blake Griffin…insomma un grande,soprattutto grande coerenza!

  50. Statistica interessante appena appresa dal sito della Gazzetta: Gerald Wallace è il giocatore con il differenziale più alto tra le medie che ha quando la sua squadra vince e quando perde, ben 9.8 punti di differenza!!!
    Peccato, che proprio ieri ci sia stata l’eccezione, Wallace ne ha messi 20 ma abbiamo perso…!!!

      • Beh ho riportato una statistica
        e sinceramente non me ne ero accorto.
        Mi sono accorto che Gerald ha spesso degli alti e bassi, e che forse potrebbe fare di più,
        ma non mi ero accorto di tutta questa differenza.
        Di sicuro lui non ha colpe specifiche,
        e quella di ieri era una curiosa eccezione.

  51. MJ

    Ti ripeto, gente che sta sul blog da molto più tempo di te mi conosce, e sa anche che conosco un minimo questo sport. Ma ormai ce ne sono rimasti pochi di vecchi users, da Michele in giù, penso che ci siamo beccati con tutti, ognuno ha il suo stile

    Ma almeno si partiva da una certa base, con un minimo di conoscenza di cosa sia la NBA, e poi si discuteva. Ammetto che se ci fosse un altro blog, me ne andrei in tempo reale. Perchè ormai vedo quasi solo ragazzini con le fisse per questo o quest’altro, o con antipatie varie

    Non mi interessa se mi consideri un idiota, se uno scrive “un fantasistema proLBJ probabilmente frutto di fantasia che sembra ogni giorno realtà.” e poi mi da dell’idiota, vuol dire che sto dicendo cose che hanno un senso. Fino ad un paio di anni fa non c’erano fan di LeBron sul blog, ma almeno non c’erano neanche questa masnada di coglioni che c’è oggi, per i quali “LBJ segna solo per far vedere quanto è forte”, o “portare Lebron James necessariamente ad essere il trascinatore della Lega”

    Pur con molte divergenze di opinione, almeno con Michele, Brazzzzzzz, MP, Zauker, BigGameJames e pochi altri si parlava di basket. Riguardo a gente come Stoppani, peggio pensa di me, meglio è, vuol dire che scrivo cose sensate. Allo stesso modo, diciamo che le tue opinioni contano il giusto. Ovvero zero

    • Bè io in effetti scrivo da poco, ma seguo questo sito da una vita e Max lo sa. Ma a parte questo, tu puoi pensare quello che vuoi di me e viceversa, ma la risposta che mi hai dato (ciò che ha fatto nascere il solito casino) non centrava proprio niente col discorso in quanto parlavo di Spoelstra. Quindi tu puoi anche essere il miglior intenditor di basket nell’universo, ma stavolta hai proprio cagato fuori. E’ come se io parlassi di come sembra un mafioso Riley e tu mi dici Lebron non è un mafioso. E’ vero che spesso si attacca Lebron, quindi come si attacca ovviamente c’è chi lo difende, ma se non si parla di lui? Lo difendi lo stesso………………tristezza

    • A poi giusto per chiarire, dato che per te tutto ciò che si scrive a proposito di LBJ è un insulto (ho scritto anche bene di lui hai visto? Mi sa che ti è sfuggito vero?).

      Con la frase “un fantasistema proLBJ probabilmente frutto di fantasia che sembra ogni giorno realtà.” non intendo che LBJ è favorito più di altri o chissà cosa. Intendo che purtroppo è tirato dentro a priori, anche in una serata in cui magari non doveva essere tirato dentro, scegliendo per una volta Wade. Il discorso era questo, non c’è nulla di negativo su LBJ in sto discorso, ti consiglio di leggere attentamente tutto non spunti di quello che ti fa comodo/scomodo perchè così è facile far polemica. Cerca di sfruttare la tua antenna di ricezione un po’ meglio.
      Cazzo hai creato casino anche quando non si parlava di Lebron direttamente!

  52. IYW con questo parole denoti davvero quello che sei. Ma ormai non devo davvero più sorprendermi. E probabilmente non riesci nemmeno a dare un peso alle parole che dici. Mi dai del coglione, che le mie opinioni contano zero. Io non ti ho mai dato del coglione, non ho mai detto che le tue opinioni contino zero. Visto che ti rispondo, qualcosa conteranno? Credo che questo discorso sia valido anche per te, altrimenti non mi risponderesti sempre. Quando dici contano zero, vai a cozzare con una consistente parte di questo blog che queste posizioni le condivide, quanto meno rispetta. Tu te la rigiri come vuoi (il post di prima ne è la testimonianza), e lo fai davvero quando parli sempre e solo TU PER PRIMO del signor LBJ. Sul discorso del sistema io avevo fatto un discorso MOLTO PIU’ AMPIO E COMPLESSO spostando anche l’attenzione sui Thunder proprio per non cadere in equivoci. TU PARLI SEMPRE E SOLO DI LBJ. Sei Monotematico. E’ brutto. Hai davvero pochi argomenti di cui parlare. Mi colpisce davvero da un esperto come te!…………….. Onestamente non mi hai dato la sensazione di avere tutta questa conoscenza del mondo Nba. Perché parli sempre e solo di….. LBJ. Si ferma al 2002 alla storia del “The Chosen One”? Sei parecchio limitato. Te ne sei persa di roba. Ecco forse perché non riesci a valutare lucidamente le situazioni… Non hai gli strumenti!
    Io seguo questo mondo da 20 anni con passione, conoscendo bene i pro e i contro. Le cose meravigliose ma anche quelle negative. Certamente non sono un ragazzino che si è svegliato la mattina con la voglia di tifare Bryant o Durant e dare contro a James. Non mi appartiene. Cerco di guardare le cose con lucidità a differenza tua. Ma non deve essere una gara a chi ce l’ha più lungo. Le detesto queste cose…..
    Ops sarà attaccato perché detestando chi fa a gara per avercelo più lungo, forse potrei indirettamente riferirmi a James?? Non scherzo, questa è la tua psicologia. Io sarò un coglione ma tu impara a controllare la testa quando apri la bocca.

  53. all star reserves

    Est : deron williams,joe johnson,andre iguodala,loul deng,paul pierce,chris bosh,roy hibbert
    Ovest:russell westbrook,steve nash,tony parker,dirk nowitzki,lamarcus aldridge,kevin love,marc gasol

    ufficiali da pochi minuti su nba.com

    • Confermo. Mi stupisce Deng….mica era infortunato? Vabbè, intanto LAL BOS rimane uno schifo di partita

  54. Fabio

    Davvero, non sei abbastanza competente per fare certi discorsi. E delle opinioni della maggioranza del blog, beh, ti lascio anche quelle. Siamo in un paese che ha votato 3 volte Berlusconi, e tu mi vieni a parlare della maggioranza? Si capisce che hai poco da dare, di tuo

    E mi rendo conto di come per te anche solo leggere correttamente sia difficile, ma non sono stato io stamattina a parlare di fantasistema pro-LBJ, o di complotti della Lega per renderlo il giocatore più famoso

    Saluto te ed il tuo bel cognome da intellettuale

    • chi ha detto per renderlo il giocatore più famoso? io non di certo….ma che problemi hai? xD

  55. Tralasciando i discorsi politici che qua entrano come il cavolo a merenda esprimo la mia goduria verso la W dei lakers sugli odiati celtici.. Schifo di partita o no e’ sempre molto bello vincere soprattutto di 1 punto vs i verdi.. Gasol- bynum distruggono letteralmente i lunghi avversari. Blake che gioca più minuti di fisher già e’ una indicazione che presto arriverà una pg. Poi ok sono consapevole che queste due compagini andranno poco lontano.

  56. IYW mi spieghi dove avrei parlato di maggioranza?? No mi dici precisamente il punto? Io ho parlato di CONSISTENTE PARTE non della maggioranza. Tu allora hai dei seri problemi con l’italiano. Capisci perennemente fischi per fiaschi. E poi cosa c’entra Berlusconi?? Ma che discorsi fai??

    Saluta il mio cognome “da intellettuale”. Te l’ho già fatto il discorso. Mi chiedo che problemi abbia con il mio nome. Ti da davvero cosi fastidio? Perché? Da intellettuale il mio cognome? Bah… mi sembra uno come tanti altri? Mi spiace per te se fai di cognome Sbirulino o Stracciapuzze ma non è un problema mio.

    Forse hai dei problemi con chi vota Berlusconi o ha cognomi a tuo dire “da nobile” o “intellettuale” (questo è esilarante). Questi discorsi li ho già sentiti da certe “categorie”. Sei abbastanza stereotipato.

    Tornando all’italiano. Torna a studiarlo perché non ti farebbe male.

Commenta