New Jersey 102 – Golden State 100

NJ : Gerald Wallace 24 punti 18 rimbalzi 5 assist 6 rubate; Deron Williams 9 punti 20 assist; Kris Humpries 20 punti; Anthony Morrow 20 punti.

GS:  David Lee 27 punti 6 rimbalzi; Charles Jenkins 18 punti 12 assist.

 

Miami 113 – Toronto 101

MIA: Chris Bosh 30 punti; Dwyane Wade 30 punti; Lebron James 26 punti.

TOR: Demar Derozan 28 punti; Andrea Bargnani 27 punti; Josè Calderon 16 assist.

 

Philadelphia 76 – Washington 97

PHI: Lou Williams 14 punti; Thaddeus Young 14 punti.

WAS: Cartier Marin 20 punti; Jordan Crawford 17 punti; Nenè Hilario 16 punti 8 rimbalzi.

 

New York 90 – Atlanta 100

NY: Carmelo Anthony 36 punti 9 rimbalzi; Iman Shumpert 25 punti.

ATL: Joe Johnson 28 punti; Josh Smith 23 punti 6 rimbalzi 7 TO; Willie Green 20 punti.

 

Milwaukee 121 – Cleveland 84

MIL: Brandon Jennings 28 punti; Ersan Ilyasova 20 punti 10 rimbalzi.

CLE: Kyrie Irving 29 punti; Tristn T. Thompson 15 punti 11 rimbalzi.

 

Dallas 100 – Orlando 98

DAL: Dirk Nowitski 28 punti; Jason Terry 17 punti 6 rimbalzi.

ORL: Jameer Nelson 24 punti 7 rimbalzi 4 assist; Dwight Howard 19 punti 15 rimbalzi.

 

Detroit 71 – Chicago 83

DET: Brandon Knight 16 punti; Greg Monroe 14 punti 10 rimbalzi.

CHI: Luol Deng 20 punti 9 rimbalzi; Joakim Noah 19 punti 12 rimbalzi; Carlos Boozer 13 punti 11 rimbalzi.

 

Menphis 89 – Houston 98

MEN: Rudy Gay 20 punti; Marc Gasol 19 punti 9 rimbalzi 2 stoppate.

HOU: Goran Dragic 25 punti 7 assist; Courtney Lee 17 punti; Marcus Camby 6 punti 16 rimbalzi 6 stoppate.

 

Boston 100 – Minnesota 89

BOS: Kevin Garnett 24 punti 10 rimbalzi; Paul Pierce 21 punti 9 rimbalzi; Rajon Rondo 6 punti 17 assist.

MIN: Kevin Love 22 punti 11 rimbalzi; Luke Rindour 15 punti 8 assist.

 

Sacramento 104 – Utah 103

SAC: Demarcus Cousins 27 punti 14 rimbalzi; Marcus Thornton 26 punti.

UTH: Al Jefferson 27 punti 16 rimbalzi; Gordon Hayward 19 punti.

 

Portland 97 – LA Clippers 98

POR: J.J. Hickson 29 punti 13 rimbalzi; Nicolas Batum 18 punti.

LAC:  Chris Paul 20 punti 14 assist; Randy Foye 20 punti; Blake Griffin 20 punti

 

 

Post By raffop (31 Posts)

Connect

52 thoughts on “NBA – Miami e Chicago infermabili, bene Dallas e Boston

  1. nonostante i numeri possano far pensare a un duello equilibrato, garnett ha letteralmente distrutto love ( che ha aggiustato le statistiche andando in lunetta più lui che tutti gli altri celtics messi insieme, come tutela arbitrale è già una super star direi)
    evidentemente l’articolo apparso ieri su nba.com in cui si ipotizzava di love come possibile miglior giocatore della storia dei wolves non deve essere andato giù al bigliettone.

    tra l’altro pessimo il reportage apparso sulla gazzetta in cui si parlava degli infortuni dei wolves come scusante, come se i celtics invece fossero tutti disponibili ( allen e i degenti cronici)…….

    • verissimo che KG ha dato una bella lezione a Love,Kid in versione “aria di casa” ieri notte,quello dei tiri liberi è una cosa su cui dissento alla grande,perchè Love ha sempre basato il suo gioco sui contatti sotto canestro e ci sta che tiri 11 liberi in una partita,non è tutto frutto della protezione degli arbitri insomma,riguardo gli infortuni ieri sera mancavano ai Wolves due titolari e i primi 2 dalla panca,mi sembra che ROndo,Pierce e KG in gran spolvero siano abbastanza per battere una squadra a cui se togli il 42 in questo momento non passano neanche la prima fase di eurolega…cercare giustificazioni è inutile,perchè anche altre squadre hanno giocatori infortunati ma il valore dei Wolves in questo momento è ben lontanto da quello potenziale quando sono al completo,è un dato di fatto

    • dai michele non cercare sempre la polemica anche perche in fondo e la verita.
      e palese che gli infortuni dei wolves siano piu pesante e piu decisivi rispetto ai vari infortunati dei celtics(il piu importante e r.allen) mentre i wolves non hanno rubio,beasley,pekovic e barea.
      insomma capisco il tuo tifo pero gli infortuni dei wolves sono ben piu pesante rispetto a quelli dei celtics.per la cronaca i celtics sono saliti dal settimo posto al 4 posto il che significa fattore campo al primo turno dei po.

      • la cosa più bella è che il succitato Michelino quando la sua squadra era fuori dai poff a inzio stagione mica commentava così con toni spavaldi,non si presentava proprio qui…insomma un intrepido! ;)

  2. Michele

    appunto era un articolo riguardante la NBA sulla gazzetta, cosa ti aspettavi, competenza?

  3. L’All Star colpisce ancora inguaiando i Jazz. I telecronisti dicevano che i Kings sono una delle peggiori squadre da affrontare. Vero perchè non stanno facendo tanking. Senza Tyreke, se la giocano contro tutti avendo gli uomini al posto giusto. DMC ha fatto il suo sigillando la vittoria col libero del sorpasso. Al solito ci mette anche i 14 rimbalzi che lo pongono al secondo posto per rimbalzi in 40 minuti. Sto pregustando il prossimo anno.

    Visto anche la gara dei mitici Rapts che hanno tenuto botta fino agli ultimi 5 minuti. Poi gli Heat hanno alzato il volume della radio difensiva spaccando in due la gara. James si è messo sulle piste di Bargnani a cui hanno riservato un trattamento di favore al punto che il romano ha toccato due volte la palla. In pratica gli Heat hanno spinto gli altri a togliere le castagne dal fuoco. DeRozan lo ha fatto gli altri no. Hanno provato la difesa a zona ma se hai Wade/James non funziona. Una marea di punti nel pitturato lo testimoniano. Bargnani un rimbalzo, season low, che si è limitato a giocare sull’uomo a 3/4 metri dal ferro. La zona se non funziona penalizza la difesa con tanto di rimbalzi offensivi sul muso.

    James ha troppo in mano la palla. Azioni in cui tutti ma proprio tutti erano fermi aspettando gli eventi. Non un basket ostruttivo. nash servirebbe come il pane. Contro i Rapts funziona, contro i Bulls meno.

    Non mi aspettavo un divario così marcato tra Celtics e Wolves che certifica due cose: i primi vinceranno l’Atlantic mentre i secondi prenderanno la scelta tra la 12ma e la 16ma.

    • eh ma scusa anche tu con queste polemicucce! ai Celtics mancava Ray Allen (che per la difesa non è manco così dura) e…rullo di tamburo….Chris Wilcox

      • Non l’ho capita. Ho enfatizzato che gli assenti erano troppi per competere ad armi pari contro dei Celtics, si acciaccati, ma non come i Wolves. Poi parli di me che vorrei vedere Lakers e Celtics fuori dai po a fare tanking?

          • no non mi capisci tu,era ironico visto che michelino sottolineava le assenze dei verdi,Wilcox e JO messi assieme non fanno il Pekovic di questo campionato,anche uno che segue la NBA da una settimana capirebbe che senza due titolari e le due riserve più importanti è dura vincere partite,specialmente se giochi contro una squadra esperta,rodata e con KG ultramotivato…

  4. Non l’ho vista ma non mi aspettavo una sconfitta da parte di Phila così come una netta vittoria dei Bucks. Con NY che perde(ci poteva stare) rimangono speranze per Milwaukee.
    Importante vittoria di Houston seguita da una pesante sconfitta di Utah contro dei Kings “validi” e un DMC da non sottovalutare (che prospetto). GoldenState entra nel 4/4 sul +14 per poi “buttare” o “perdere” la partita.

    Noh-Lal inutile
    Cle-Nyk Ny la deve vincere.
    Atl-Phi da vedere
    Cha-Det inutile
    Mem-Mil importante
    Ind-Sas interessante
    Njn-Sac inutile (Sacramento non sta giocando male)
    Uta-Lac importante da vedere.

  5. sono contento per demarcus, già l’anno scorso quando tutti si arrapavano per griffin lo reputavo uno dei lunghi più completi del campionato. questo sa fare tutto. giocatore d’altri tempi. per me però è più un ala grande

    • E’ vero. I Kings se potessero prenderebbero un centro. Nella situazione attuale ci sono due emergenze da colmare: play e ala piccola.

      Nel primo caso abbiamo il backup (Thomas), buono per dare spinta, punti e verve al gioco Kings, in ala piccola abbiamo tanti giocatori discreti ma niente più, mentre nel ruolo di centro alterniamo Cousins e Thompson, entrambi adattati. Ovviamente DMC ha talento in abbondanza per ovviare ad un deficit fisico, fatto di altezza e salto. Paradossalmente lo si può avvicinare a Zibo per tipologia, salvo avere doti di passatore più marcate.

  6. veramente io ho sempre postato qua dentro anche se molto meno visto che questo sito è diventato ormai un blog pro o contro lebron. il mio parere complessivo sulla stagione celtics lo ha riportato il sempre onesto brazz l’altro giorno (squadra che ha finito un ciclo, per quest’anno proviamo solo a divertirci e a seminare un po’ di zizzania)

    quanto agli infortuni forse ci si dimentica che un certo jeff green non ha giocato neanche una partita quest’anno, ma si sa è il povero jeff green mica uno dei fichissimi gggggiovani dei wolves eheheh…invece green è il solito ottuagenario dei celtics, se li cercano proprio gli infortuni con questi vecchi nel roster!

    o’neal e wilcox due lunghi buoni per dare respiro a KG che non ha praticacamente cambi se non il rookie stiemsa

    con tutto questo scenario se permettete mi prudono le mani nel leggere di infortuni degli avversari.

    • guarda michele tutto quello che vuoi,semplicemente il tuo commento era faziosissimo,io mi ricordo che quando i Celtics erano ai vertici della eastern puntualmente eri qui a commentare everyday ora non più,a me sembra così…poi ti metti a parlare dei fischi a Love,che puoi lamentarti quanto vuoi ma quello è il suo gioco,andare spesso in lunetta,ed è una cosa intelligente,perchè è più facile segnare il libero che non il piazzato dai 5 metri e mezzo…ti lamenti che ci sono le polemiche pro o against LBJ fisso sul blog,ma mi sembra che anche tu sia bravino a polemizzare…Jeff Green è fuori da inizio stagione,non aveva fatto morti e feriti nelle sue partite con i verdi dopo lo scambio,cmq un ruolo ben coperto in roster…penso che allora non capisci le potenzialità della tua squadra,visto che i Wolves hanno fatto 88 punti ai Bobcats con le stesse assenze e 40 erano di Love,ti basta per capire che le loro assenze sono talmente rilevanti che anche quei mostri di competenza ne parlano? senza negare le assenze di Bos,semplicemente il loro roster è comunque migliore…

  7. Mah, non è che le assenze di uno significano che le assenze dell’altra siano di poco conto…Boston è stata bella sfigata quest’anno, perchè se il quintetto è rimasto da corsa, per una volta negli ultimi anni che la panchina era decente (Green, Pietrus, Bradley, Wilcox, JO), si sono ritrovati decimati

    Peccato perchè potevano dare molto filo da torcere alle prime 2, ed a dire la verità, anche così dubito che sarebbe una passeggiata di salute per Miami e Chicago contro i Verdi…

    Minnesota le sta pagando tutte ora, dopo Rubio si è rotta mezza squadra, nel loro caso magari si può essere più indulgenti, dopo tutto sono giovani e se anche quest’anno non si qualificano per i PO (ed è tutto da dimostrare che con il roster al completo sarebbero davanti a Nuggets e Rockets)

    Poi che a Michele piaccia rompere i coglioni lo sanno tutti, ha le sue fisse contro Thunders, Alert 70 e quant’altro, dopo tutto c’è di peggio

  8. Comunque al momento dire che per quanto Love sia forte, KG a Minnesota ha fatto bel altro, nei suoi 12 anni lì…

    • d accordo al 100%,basta vedere con chi giocava,ha avuto una squadra competitiva solo la stagione che vinse l MVP,ma c erano anche gli Shaq,Malone,C Webb e Duncan nel pieno della carriera,in più mettiamoci i Mavs di Dirk,Finley e Nash…io non credo nemmeno che Love giocherà tutti quegli anni nei Wolves per dire

  9. @zotal
    e
    @alert70
    Grazie per le risposte su Hickson.
    Anche ieri partitone…doppia doppia in sostituzione di Aldridge infortunato,
    ma anche 2 liberi sanguinosi sbagliati nel finale…
    Io inizio a pensare che magari, per quello che abbiamo speso per prenderlo…
    me lo terrei.

  10. Ah
    tanto per….
    ieri credo che abbiamo perso l’ultimo treno per i Playoff…ma proprio l’ultimissimo…

  11. troppe partite ieri…
    farei notare i ben 0 tiri presi da Anthony…ma dove vogliono andare gli Heat?

  12. mi spiace ma chi ignora il talento di jeff green non capisce proprio nulla di basket o non ha visto le sue partite a OKC…l’anno scorso ha avuto problemi essendo arrivato a stagione in corso e ha avvertito anche la pressione di aver preso il posto di un totem come perk in una trade molto controversa, questo sarebbe sicuramente stato il suo anno e tutti da ainge a garnett ne erano convinti. poi cosa vuol dire che il suo ruolo è coperto, a parte che garnett e pierce hanno 70 anni in due quindi uno in grado di giostrare tra 3 e 4 con qualità e dinamismo avrebbe fatto comodo. che poi kg adesso gioca pivot, quindi jeff si sarebbe alternato con bass nello spot di 4, una cosa ben diversa……..

    “senza negare le assenze di Bos,semplicemente il loro roster è comunque migliore”

    ahahahahahah

  13. J. Green grandissimo talento, se non sbaglio i Celtics hanno rinunciato ai suoi diritti, sarebbe un’errore dovesse tornare, spero che la rinuncia non sia dovuta alla consapevolezza della gravità del problema cardiaco e alla possibilta’ che Green sia ormai un ex giocatore, non ho notizie recenti, qualcuno ne ha?

  14. KG ha voluto un attimo far capire a Love che per arrivare ai suoi livelli( non credo arriverà mai ) deve mangiarne ancora di pasta! tra le altre cose purtroppo x motivi anagrafici è solamente il 20/30 % del fuoriclasse assoluto che era! Con Duncan e Malone x me la migliore ala grande della storia, sottilineo per me perchè poi scoppia qualche casino vedendo come va solitamente

  15. dai michelino capisci tutto tu di basket,non si può mica competere…d altronde quando da una parte hai Paul Pierce e dall altra 3 giocatori che sommati fanno 11 punti giocando una caterva di minuti,per inciso non andando neanche lontani dalle loro medie stagionali ( mica una serata no) si capisce dove sta il vantaggio,da una parte Ridnour,dall altra Rondo,lascia fare dai….io cmq di Green non ho mai negato il talento,e mi dispiace perchè molto probabilmente la sua carriera di giocatore finisce qua,anche vedendo quanto tempo ci abbia messo Ainge a tagliarlo dopo che è arrivato il responso dei medici,mica scemo,nel caso si prende un pò di spazio salariale che non guasta mai…

  16. Lakers hornets su SKY… Belinelli è il più fOrte del quintetto schierato da NO…in euro lega non passerebbero il girone

  17. sta a 0-12 ora. Certo belinelli non scherza con 3-12 eh. I lakers forse hanno capito che devono andare da bynum o da gasol in palla. Poi ci sta che kobe dopo aver sbagliato tutto ti mette il jumper della vittoria. Del resto kobe conosce bene la legge delle probabilità, e sa che prima o poi qualche tiro entrerà.

  18. Ma kobe come avevo previsto mette il canestro pesantino del +1, la prima tripla su 8 tentativi la mette a 20 sec dalla fine.

  19. incredibile serie di isolamenti degli hornets per Jack negli ultimi 5-6 minuti, come regalare una partita

  20. Lakers la vincono aiutati dal suidicio degli hornets, e dal risveglio finale di kobe, che chiude con 11pts prodotti con un abominevole 3-21 e 1-8 da 3, ma ha avuto ragione lui. detto questo credo che il merito della W vada ai due lunghi che hanno tirato la carretta, senza di loro credo i lakers avrebbero perso di 20.

    Sono tantissime le gare vinte da kobe nei finali, ma mi piacerebbe sapere quante gare hanno perso i lakers per colpa della testardagine del 24. Si ricordano solo le W.

  21. Bryant è alla canna del gas, c’è poco altro da dire, oggi non ha nemmeno forzato più di tanto come altre volte, ha sbagliato tiri facili, emblematico quel jumper dalla media con km di spazio sputato dal ferro. 38 minuti a partita a 34 anni, questi sono i risultati, poi vabbè lui è un coglione in certi frangenti, più sbaglia più tira ma lo conosciamo.

  22. Kentucky prima finalista…anche quando sono andati in bambola offensivamente, in difesa hanno comunque massacrato Louisville, specie con Davis che con quelle braccia arriva dappertutto…contento per loro, è la squadra più talentuosa, finalmente una finale con un po’ di prime scelte NBA…

  23. probabilmete Kobe fa la partita, come percentuale dal campo peggiore dalla carriera, cio nonostante la decide! non rosicate Lebroniani , se il 24 è nato x vincere e il vostro fenomeno da baraccone x fare schiacciate , tiri impossibili , in RS naturalmente… 5 anelli non si vincono per caso! inoltre se è considerato dopo MJ il piu forte un motivo ci sarà

  24. ‘sto sito si contraddistingue sempre più per la varietà e l’originalità dei commenti…compreso il mio, chiaramente.

  25. d-matt

    Sono curioso di leggere cosa scriverai dopo il tuo ultimo commento. Mi aspetto di tutto ormai, anche se devo ammettere che il commento è talmente ridicolo che per un attimo ho pensato ad un fake. Va bene essere fanatici, ma così è francamente troppo.

Commenta