Ryan Anderson degli Orlando Magic è stato eletto Most Improved Player della stagione 2011/12. La ventiquattrenne ala grande, ormai diventata fondamentale all’interno del sistema di gioco di coach Stan Van Gundy, si è affermato ricevendo 260 punti (su 650 disponibili), con 33 “first-place votes”, da una giuria formata da 121 giornalisti americani e canadesi. Al secondo posto si è piazzato Ersan Ilyasova dei Milwaukee Bucks (159 punti, 21 “first-place votes”).

Anderson, in questa stagione, ha fatto registrare i propri picchi in carriera per quanto riguarda i punti segnati (16.1 PPG), i rimbalzi raccolti (7.7 RPG), la percentuale dei tiri dal campo (43% FG) e quella dei tiri liberi, meritando ampiamente il titolo di “più migliorato” della Lega.

Post By EmilianoT (52 Posts)

Appassionato di basket americano e di calcio, soprattutto quello inglese da qualche tempo, è laureato triennale in Scienze Politiche presso la LUISS di Roma e studia Marketing presso lo stesso ateneo. Gioca agonisticamente a basket. Conta diverse collaborazioni sul web come redattore sportivo, specializzato in basket NBA. E’ regolarmente iscritto all’ODG del Lazio come pubblicista.

Connect

5 thoughts on “NBA – E’ Ryan Anderson il Most Improved Player

  1. l’ennesimo titolo inutile dei magic, credo sia il secondo o terzo MIP che si aggiungono ai DOY di Howard i o i roy di Miller due Six Man of The Year, ma mai un MVP o un anello, cominciamo ad essere la nuova barzelletta della lega con l’acquisto di paul da parte dei clippers

    • Orlando ne ha vinti 5 di Most Improved Player: Skiles nel 1991, Armstrong nel 1999, McGrady nel 2001, Turkoglu nel 2008 e Anderson nel 2012

  2. Per gli anelli ci sarà tempo, ad oggi è cosi. Speriamo che la dirigenza faccia un buon lavoro quest’estate e la prossima.

  3. Sono veramente sorpreso dalla sobrietà dei votanti che sono stati (insospettabilmente) cpaci di non cedere alle fin troppo facili lusinghe di un Jeremy Lin vincitore del premio.
    Detto ciò, avrei preferito darlo a Pekovic (anche se è un “finto” migliorato, solo dei bifolchi potevano non accorgersi di quanto valesse il serbo già al primo anno) oppure a Hayward.

  4. TracyMcgrady1, io comincio ad essere stanco, non so quanti anni abbia tu quindi non so da quanto segui i magic, io sono passato per l’illusione shaq, poi quella di grant hill, poi mcgrady, ora Howard, comincio ad essere stufo, sono stati spesi tanti soldi per cui alla proprietà non si può dar contro, in passato anche siamo stati vittima di tanta sfortuna, ma ora no, ora il responsabile c’è ed è Othis Smith, nel giro di due anni non solo ha distrutto la squadra dal punto di vista del talento, ma l’ha anche snaturata togliendo quelli che erano stati i veri punti di forza in passato, la difesa di pietrus e lee e la panchina, per non parlare di alstone lasciato andar via come uno qualsiasi, eppure ancora non sento di un Smith esonerato, mah

Commenta