ravcolt65Baltimore – Indianapolis 24-9: i Ravens stendono i Colts nell’ultima partita davanti al suo pubblico del grande Ray Lewis.

I Colts offrono per 3 quarti una coriacea resistenza ai padroni di casa ma alla lunga nulla possono contro la maggiore esperienza dei rivali. Dopo essere andati all’halftime in vantaggio per 10-6, i Ravens hanno dato un primo strattone alla partita con un Td del TE Dennis Pitta, e poi con una bella ricezione in endzone di Anquan Boldin a 9 minuti dal termine.

L’altro Td dei Ravens, a fine 2° quarto, è una corsa da 2 yds del Fb Vontae Leach. Flacco non ispiratissimo (solo 12 completi su 23) ma comunque lancia per 282 yds con 2 Td pass senza intercetti. La differenza la fa il running game con un ottimo Pierce (13×103) e un Rice (15×70) che commette però 2 fumble. Boldin riceve 5 palloni per 145 yds.

Nei Colts Luck si spegne alla distanza: 28/54 per 288 yds, un intercetto e un fumble perso. Non bastano le 91 yds di Ballard su corsa e le 114 yds ricevute da Reggie Wayne.

I Ravens ora andranno a sfidare nel Divisional Peyton Manning e i suoi Broncos al Mile High.

Washington – Seattle 14-24: ai Redskins non basta un inizio arrembante per avere ragione di questi Seahawks, che dopo essersi ritrovati sotto 14-0 a fine 1°quarto si scuotono e vanno al sorpasso con una bella corsa da 27 yds di Marshawn Lynch a 7 minuti dalla fine.

Lo stesso Lynch poco prima aveva commesso un sanguinoso fumble sulla Goal Line avversaria, ricoperto da Jarvis Jenkins. Per Russell Wilson 15/26 per 187 yds, un Td pass per il Fb Michael Robinson e altre 67 yds su corsa. Lynch corre per 132 yds, e il Te Zach Miller realizza molte ricezioni chiave.

Nei Redskins RGIII soffre, e non poco, per il problema al ginocchio, e il suo rendimento va in calando. Per lui alla fine solo 10 completi su 19 per 84 yds, 2 Td pass per Evan Royster e Logan Paulsen, un intercetto e un fumble perso nel finale, quando si accascia al suolo ed è costretto ad abbandonare il campo.

Alfred Morris, dopo un ottimo inizio, viene anche lui contenuto dalla difesa dei Seahawks e si ferma a quota 80 yds.

Questi scatenati Seahawks ora andranno domenica ad Atlanta per cercare di fare l’upset ai danni degli incerottati Falcons.

Post By Gerrki (65 Posts)

Folgorato dal football Usa all’età di 11 anni (era il lontano 1992), tifoso di 2 diversi tipi di Dolphins (quelli di Miami e quelli di Ancona), ha iniziato a scrivere su Play.it nel 2012. Appassionato di sport a 360°, di quelli che durante le Olimpiadi trasferiscono la propria residenza davanti alla Tv, considera il football lo sport di squadra per eccellenza, e una straordinaria fucina di storie di eroi ed antieroi. Che ogni tanto prova a raccontare!

Connect

5 thoughts on “NFL – Sunday Wild Cards Results

  1. Non si può giocare con un RGIII in quelle condizioni quando hai un Cousins in panchina, è stato un autentico suicidio. Non capisco come uno staff con quella esperienza ha potuto lasciare le cose in quel modo, impassibili davanti ad una debacle che minuto dopo minuto sembrava sempre piu evidente, e ovviamente gli Seahawks ringraziono…

  2. Concordo in pieno, l’attacco dei Redskins si basa sulle corse di Griffin e Morris, togli una variabile e ti devi affidare solamente a Morris e Play Action, che non è poco, ma viste le condizioni di Griffin e la gran difesa sui lanci dei Seahawks tutto diventava più prevedibile e facilmente difendibile (la differenza fra i primi 2 drive ed il resto della partita lo confermano). Ora Seattle può davvero fare il colpaccio ai danni della spenta Atlanta del fine stagione anche se non bisogna sottovalutarli in casa.
    Indi ha pagato oltremodo i drop sanguinosi dei giovani ricevitori e se aggiungi una prestazione non all’altezza di Wayne e la difesa imbarazzante sui lanci la frittata è fatta.
    Onore a Ray Lewis prossimo Hall of Famer e determinante come pochi, speriamo ci ripensi…

  3. Concordo con voi. Morris e’ stato utilizzato poco e Griffin quando è stato in grado di giocare ha fatto a fette la difesa di Seattle. Avere poi Cousins in panca e non cambiare il 10 e’ stato veramente un delitto, ma Shanahan su queste cose e’ abbastanza conservativo. Peccato la partita si poteva vincere, dopo il primo quarto mi ero già visto i Redskins ad Atlanta.

  4. Concordo con tutti, il tecnico ha sbagliato a non cambiare RG3 con Cousins, poteva almeno far riposare il suo ginocchio e usare altre carte, comunque è andata e servirà da esperienza per i Redskins in futuro.

  5. carissimi tifosi di Washington… stimo molto RGIII e ho rispetto per la vostra squadra, nonostante l’acerrima rivalità. Ma dire cose tipo “ha fatto a fette la difesa di Seattle” mi sembra un giudizio poco lucido… soprattutto perchè nel primo quarto la mia squadra non era scesa in campo, tre/quattro yard di guadagno ad ogni possesso non vi sembravano un sogno troppo bello contro questa difesa?; infatti le partite durano quattro tempi e, pur non giocando una partita trascendentale dal secondo quarto abbiamo preso in mano le redini del gioco e molto probabilmente sarebbe successo anche con RGIII in campo al 100%.Senza contare che evitando il fumble a poche yard dalla meta il punteggio sarebbe stato più pesante.
    Tutto ciò, ripeto, senza voler essere irriguardoso nei vostri confronti.

Commenta