lbjn67Sono 12 le partite nella notte Nba.

Miami Heat – Brooklyn Nets 105 – 85

Scontro al vertice della Eastern Conference, con gli Heat che spazzano via i Nets sul loro campo, grazie ad un Lebron da 24 punti e un Wade da 21. Per i Nets bene il solito Brook Lopez (21 punti), solo 9 punti e 5 assist per Deron Williams. Miami continua a condurre la classifica della Conference.

Washington Wizards – Philadelphia 76ers 84 – 92

I 76ers battono i Wizards grazie ad un Jrue Holiday da 21 punti e uno Spencer Haws da doppia doppia, con 12 punti e 11 rimbalzi. Per Washington 16 punti per Nenê e doppia doppia da 15 punti e 17 rimbalzi per Emeka Okafor, prestazione incolore per Wall.

Detroit Pistons – Indiana Pacers 79 – 98

Detroit cade a casa dei Pacers nonostante i 18 punti di Monroe, solo 4 punti per il rookie Andre Drummond conditi però da 14 rimbalzi. Per i Pacers ottime le prestazioni di Roy Hibbert, Lance Stevenson e Tyler Hansbrough,  doppia doppia per loro.

Toronto Raptors – Atlanta Hawks 92 – 93

Finale al cardiopalma e recriminazioni arbritrali nella vittoria degli Hawks, che si impongono sui Raptors di un solo punto grazie alle prestazioni di Al Horford con 22 punti e di Josh Smith con una doppia doppia da 20 punti e 11 rimbalzi, bene anche Korver con un 5 su 9 dall’arco. Per i Raptors 23 punti per DeRozan e 14 rimbalzi per Amir Johnson, i Raptors aspettano Rudy Gay a braccia aperte. Ancora fuori Bargnani.

Orlando Magic – New York Knicks 97 – 113

Al Madison Square Garden i Knicks difendono il fattore campo e battono i Magic grazie ai 20 punti di Melo e i 21 di Chandler. Orlando esce sconfitta nonostante i 29 punti di un ottimo JJ Redick e la doppia doppia da 12 punti e 11 rimbalzi di Nikola Vucevic.

Sacramento Kings – Boston Celtics 81 – 99

I Celtics battono Sacramento nonostante l’assenza di Rondo, doppia doppia da 16 punti e 10 rimbalzi per Paul Pierce, 13 punti per Kevin Garnett. Per i Celtics una buona prestazione di squadra: 6 i giocatori in doppia cifra. Ai Kings non bastano i 19 punti di Tyreke Evans, conditi da 11 rimbalzi.

Chicago Bulls – Milwaukee Bucks 104 – 88

I Bulls battono i Bucks grazie ad una prestazione di squadra, e portano sei uomini in doppia cifra; 24 punti per Nate Robinson e doppia doppia per Luol Deng e Joakim Noah, 8 punti in 18 minuti per Marco Belinelli. Per i Bucks 18 punti di Ilyasova e doppia doppia da 14 punti e 13 rimbalzi per Samuel Dalembert. Il miglior stoppatore della lega, Larry Sanders, non è della partita causa influenza.

Charlotte Bobcats – San Antonio Spurs 78 – 102

Gli Spurs, senza Tim Duncan, si impongono facile sui Bobcats, grazie ai 22 punti di Tony Parker, conditi da 7 assist, ed ai 18 punti di Kawhi Leonard. Per i Bobcats 20 punti di Ramon Sessions; insufficiente il contributo di Michael Kidd-Gilchrist che, finora, sta deludendo le attese.

Houston Rockets – Denver Nuggets 110 – 118

Scontro per un posto ai playoff della Western Conference tra Rockets e Nuggets. Lo vincono i Nuggets grazie ad una prestazione maiuscola di Danilo Gallinari, autore di 27 punti. Per i Rockets il solito Harden con 21 punti e Jeremy Lin con 22 punti; bene anche Omer Asik autore di una doppia doppia da 10 punti e 18 rimbalzi.

New Orleans Hornets – Utah Jazz 99 – 104

Si decide soltanto nel quarto quarto di gioco la sfida tra Hornets e Jazz. La spunta la squadra di casa grazie alla doppia doppia da 17 punti e 13 assist per Greivis Vasquez, 16 punti per Ryan Anderson; bene il rookie Anthony Davis, autore di una gara da 14 punti e 7 rimbalzi. Per i Jazz 25 punti di Paul Millsap, conditi da 10 rimbalzi, e 22 punti di Al Jefferson; ancora fuori Gordon Hayward.

Los Angeles Lakers – Phoenix Suns 86 – 92

I Lakers cominciano male la serie di partite lontano dallo Staples Center e vengono battuti dai Suns. Ottima prestazione di Michael Beasley con 27 punti, bene anche Marcin Gortat che mette a referto una doppia doppia da 14 punti e 12 rimbalzi. Per LA 17 punti e 9 assist per il “nuovo” Kobe Bryant in versione assist-man; 14 rimbalzi per Dwight Howard, conditi però solo da 9 punti, solo 2 assist per Steve Nash.

Los Angeles Clippers – Minnesota Timberwolves 96 – 90

I Clippers continuano a vincere anche senza Chris Paul, ancora out. Bene Blake Griffin, in doppia doppia da 26 punti e 13 rimbalzi, ottima prestazione anche per l’altro lungo DeAndre Jordan con 16 punti conditi da 12 rimbalzi. Per i T’wolves ancora una buona prestazione per una delle sorprese della stagione, Nikola Pekovic, con una doppia doppia da 17 punti e 12 rimbalzi.

Post By Francesco Trafficante (95 Posts)

Seguo il basket NBA dal 2000, quando Vince Carter volava sui cieli di Oakland e quando i Lakers battevano i Trail Blazers alla settima. Studio giurisprudenza presso la facoltà di Palermo, mi piace la musica e suono la chitarra. Ma soprattutto, sono NBA-dipendente… Email: big.ideas@hotmail.it Twitter: @sleepinpill87

Connect

One thought on “NBA – Gallinari super, vincono Spurs, Heat e Clippers

Commenta