Sono passati quarant’anni dall’ultima volta che Boston Bruins e New York Rangers si sono affrontati ai playoff. Delle due squadre attuali, solamente Jagr era nato all’epoca, e giusto per non far mancar niente alle statistiche, proprio Jagr in carriera ha giocato per entrambe le squadre. In quell’anno vinsero i Rangers in cinque gare, mentre l’anno prima furono i Bruins a portarsi a casa addirittura la Stanley Cup proprio in finale contro New York. La sfida tra le due Original Six e’ piena di questi aneddoti, di cui gli americani vanno tanto ghiotti, e che vengono studiati prima della partita, cercando di immaginare chi potrebbe vincere: “L’ultima volta che due squadre, passate entrambe in gara 7 al primo turno, si sono affrontate di giovedi’ sera quando Giove entra in trigono con Urano, chi aveva vinto?”. Per me e’ tutto piu’ facile, visto che vi devo parlare solo del risultato. E il risultato stavolta dice che la prima partita della serie della seconda semifinale ad Est va ai Bruins dopo un paio di capovolgimenti di fronti, e un paio di pali presi al momento sbagliato (non che ci sia un momento giusto per prendere pali) da Boychuk, compreso quello a un decimo di secondo dalla fine del terzo tempo che l’avrebbe fatto diventare eroe della partita. Finisce l’imbattibilita’ di Lundqvist che durava da due partite, con il povero portierone newyorkese che si trova davanti una Boston che tira di tutto, soprattutto nel tempo supplementare, quando serve segnare il goal che sara’ decisivo. Stavolta lo segna Marchand, capocannoniere stagionale dei Bruins, e fissa il risultato sul 3-2.

losangeles“Ma e’ successo davvero?” Questo si sono chiesti i tifosi dei Kings alla fine della partita tra Los Angeles e San Jose. O almeno se lo sono chiesto per una frazione di secondo prima di esultare allo scoccare dei 60 minuti. L’incredulita’ dei tifosi di casa e’ l’incredulita’ di chiunque. Los Angeles si porta avanti infilzando Niemi con il primo tiro della partita e con un successivo raddoppio in PP, ma poi sul ghiaccio ci sono solo casacche bianche. San Jose tiene in mano la partita con il suo gioco, la sua velocita’, e i suoi tre goal che danno il vantaggio fino a due minuti dalla fine. Poi due penalita’ per San Jose portano la superiorita’ numerica dei Kings sul 5-3, e non serve un esperto (tantomeno io, figuratevi) per capire che lasciare i campioni in carica con un doppio PP non e’ una buona cosa. Primo goal, quello del pareggio, e uno Squalo esce dalla panca puniti per portare le squadre 4-3 sul ghiaccio. Passano 22 secondi, e il 4-3 diventa il punteggio del tabellone dopo il quarto goal dei Kings. Incredibile. Finisce cosi’: pubblico in delirio, Los Angeles che non perde in casa da marzo e mai in questi playoff, serie sul 2-0, e squadre che fanno i bagagli per San Jose.

Risultati 16 maggio 2013

New York @ Boston 2-3 (OT) Serie: 1-0 Boston
San Jose @ Los Angeles 3-4 Serie: 2-0 Los Angeles

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook e su Flipboard (anche per Android)

Post By Hockey Night in Cividale (342 Posts)

HNC è il canale di Play.it interamente dedicato al mondo della NHL.
Podcast, news e cinguettii [ @RadioHNC ] per tenervi sempre aggiornati sull’hockey nordamericano e non solo.

Website: → Hockey Night in Cividale

Connect

Commenta