Pazzesco, a quanto sembra, lo scenario delle esultanze post touchdown é destinato a mutare considerevolmente a partire dalla prossima stagione; pare infatti che la lega stia valutando seriamente se porre delle rigorose limitazioni ai festeggiamenti degli atleti e dei team, inserendo nuove penalitá per quelli che possono essere considerati troppo “lesivi della dignitá dell’avversario”.

Tra questi, uno dei piú incriminati é lo spin della palla a terra, ovvero, per i meno esperti del caso, quando un giocatore, dopo una segnatura, appoggia l’ovale a terra con la punta e, con la mano, gli imprime un movimento rotatorio simile ad una trottola, mentre lui stesso, magari con l’aggiunta di qualche compagno di squadra, gli danza intorno.

Per caritá, beccarsi una segnatura in faccia non é mai bello, anzi, fa spesso e volentieri perdere le staffe, soprattutto se ti senti preso in giro dai componenti del team avversario, ma da che mondo é mondo, e da che sport é sport, anche in quelli dove la teoria decoubertiniana del famigerato “l’importante é partecipare” la fa da padrone, la squadra o l’atleta, nel caso degli sport individuali, chi segna un punto o realizza l’impresa, esulta; c’é chi ama di piú la sobrietá, chi preferisce abbandonarsi a scene da il trasgressivo e il tragicomico, ma insomma, pur rispettando il piú classico dei luoghi comuni, “il mondo é bello perché é vario”, si festeggia.

Eppure la NFL non sembra proprio essere della stessa idea, tanto che sarebbe giunta ai team, per ora in via informale, una sorta di black list con tutte quelle esultanze che andrebbero depennate per non incorrere in sanzioni; si parte dalla giá citata “spin the ball”, per proseguire con le “sack dances”, l'”home run swing”, l’imitazione dell'”incredibile Hulk”, lo spike, il lancio e qualsiasi altro gesto denigratorio con la palla, la schiacciata, stile basket, della stessa, sopra il palo trasversale della endzone, fino ad arrivare alle prese in giro verbali e al saluto militare.

Una bella lista di divieti da far impallidire pure un bigotto, ma tant’é, dai rumors che giungono dai training camp i coaches stanno spendendo diverso tempo per battezzare a dovere i loro giocatori; tra gli staff piú attivi finora, sempre dalle voci che giungono dagl’insider, quelli dei Minnesota Vikings e dei Carolina Panthers.

http://www.facebook.com/FootballNation.it

Post By Andrea Cresta (349 Posts)

Folgorato sulla via del football dai vecchi Guerin Sportivo negli anni ’80, ho riscoperto la NFL nel mio sperduto angolo tra le Langhe piemontesi tramite Telepiù, prima, e SKY, poi; fans dei Minnesota Vikings e della gloriosa Notre Dame ho conosciuto il mondo di Playitusa, con cui ho l’onore di collaborare dal 2004, in un freddo giorno dell’inverno 2003. Da allora non faccio altro che ringraziare Max GIordan…

Website: → FootballNation.it

Connect

3 thoughts on “NFL – Festeggiare sta diventando un reato.

  1. Mi sembra giusto…..tra qualche anno si chiederà al pubblico di stare fermo immobile, non parlare….e muovere la testa solo per seguire il lancio da parte del qb ma senza muovere troppa aria. Qui la NFL farà la figura della pollastra.

  2. Mi sa di bufala… proprio in un match di pre season di pochi giorni fa ho visto l’esultanza stile schiacciata di basket dopo un td… il senso di vietarla quale è?

Commenta