In archivio l’ultimo Thursday Night Football, che ha visto i Minnesota Vikings imporsi sui Washington Redskins con il punteggio di 34-27.

Primo tempo da botta e risposta, chiuso con Washington avanti 24-14, mentre Minnesota mancava di incisività, soprattutto nella persona di Christian Ponder.

Il quarterback nel primo drive con un paio di scelte sbagliate (una delle quali culminata con l’intercetto di Meriweather) mette subito in difficoltà la propria squadra. Nonostante questo il #7 disputa un avvio di secondo tempo strepitoso, con il quale rimette in gioco la squadra giallo-viola. 17/21 per 174 yards, 2 TD e 1 INT per il prodotto di Florida State.

Lo stesso Ponder è costretto però ad uscire sul finale di terzo quarto quando, a causa di uno scontro piuttosto pesante sulla goal line, cade malamente sulla spalla sinistra, infortunandosi. Al suo posto non entra Josh Freeman, ma Matt Cassel, che chiude la partita con 4/6 per 47 yards.

Decisivo per la vittoria dei Vikings è stato invece Adrian Peterson. L’MVP della scorsa stagione ha chiuso la partita con 75 yards percorse in 20 portate con 2 segnature, una delle quali sul long run di 18 yards. I due palloni arrivati in endzone e partiti dalle mani di Ponder, invece, sono stati presi dal rookie Cordarrelle Patterson e da John Carlson, quest’ultimo migliore del pacchetto ricevitori di Minnesota con 7 ricezioni per 98 yards, e il TD stesso sul long catch da 28 yards.

Buona prova, per quanto riguarda i Redskins, di Robert Griffin III con 24 completi su 37 tentativi, 281 yards e 3 TD senza nessun intercetto. Anche 44 yards percorse in 7 portate per il prodotto di Baylor.

Ottima prestazione anche del pacchetto ricevitori nel complesso, guidato da Pierre Garcon (119 yards su 7 palloni ricevuti per 1 segnatura) coadiuvato da Jordan Reed (6 ricezioni, 62 yards e 1 segnatura anche per lui), mentre il terzo pallone arrivato in end zone è stato preso da Logan Paulsen, in una delle sue uniche due prese del match. Da sottolineare anche l’ottima prestazione di Alfred Morris, che riesce a percorrere la bellezza di 139 yards in 26 tentativi, mettendo continuativamente in difficoltà la difesa di Minnesota.

Vittoria di rimonta, quindi, per i Vikings, che riescono all’ultimo minuto a resistere all’ultima offensiva della formazione capitolina, arrivata tra l’altro molto vicina al touchdown del pareggio con Santana Moss su quarto down.

Quarta sconfitta esterna per i Redskins, che si fermano subito dopo la vittoria all’overtime contro i San Diego Chargers, seconda gioia stagionale, invece, per i Vikings, che riescono così a fermare una striscia di quattro sconfitte consecutive.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

2 thoughts on “NFL – Minnesota torna a vincere nel TNF

  1. Purtroppo le secondarie che abbiamo non permettono di andare oltre a una stagione mediocre. Mi sembra che a Washington si trovino la coperta sempre troppo corta o attacco o difesa o linea d’attacco o secondarie. Pensavo che dopo decenni di vacche magre si fosse intrapresa una strada di crescita generale per la squadra.

Commenta