cardinals-titans-football-jay-feely-dave-zastudil_pg_600Arizona 37 at Tennessee 34 OT

La miglior partita della serata è stata giocata a Nashville dove i Titans hanno miracolosamente portato la partita all’over time riuscendo a recuperare in 3 minuti la bellezza di 17 punti, salvo poi fallire nell’OT con Fitzpatrick che lancia un intercetto permettendo così agli ospiti di realizzare il field goal decisivo firmato da Jay Feely.

In tutta la serata Ryan Fitzpatrick lancia 58 volte completando 36 passaggi, 402 yards, 4 td e due intercetti. Michael Preston realizza due segnature, una a testa per Delanie Walker e Chris Johnson mentre Kendall Wright riceve 12 palloni per 150 yards però senza mai andare a segno. Peccato per l’episodio in over time altrimenti ora Tennessee probabilmente sarebbe ancora in corsa per una wild card.

Bene i Cardinals fino al terzo quarto, poi si spengono e rischiano una sconfitta che avrebbero meritato ma si sa che le squadre in corsa per i play off tirano fuori la magia nel momento decisivo, come ha fatto Antoine Cason, bravissimo a intercettare ben due palloni e producendo pure il touchdown che sembrava aver chiuso la partita.

Il running game produce 145 yards e due marcature siglate da Rashard Mendenhall, Carson Palmer fa il suo dovere con 230 yards e un passaggio vincente pescato dal TE Jake Ballard. La corsa ai play off rimane viva ma sia Niners sia Panthers escono vincitori dalla week ed ora arriva la dura trasferta di Seattle, squadra in gran forma e che vorrà certamente chiudere tutti i discorsi divisionali.

Cincinnati 20 at Pittsburgh 30

Pittsburgh conquista la sesta vittoria stagionale grazie a un primo quarto perfetto chiuso sul punteggio di 21 a zero. Protagonista il forte Antonio Brown, abile a ricevere un touchdown e segnarne un altro su punt return; per BigBen una serata precisa con un buon 20 su 25, 191 yards, un td e un intercetto subito. A chiudere i conti ci pensa Le’Veon Bell con uno score personale ed il kicker Shaun Suisham con un preciso tre su tre.

I Bengals si svegliano tardi, inciampano e adesso dovranno difendersi dai Ravens, che stanotte a Detroit potrebbero portarsi a una sola vittoria di distacco. Andy Dalton lancia 44 volte completando 25 passaggi ottenendo 230 yards e 2 marcature siglate daTyler Eifert e Marvin Jones oltre alle 93 yards prese da AJ Green; il rookie running back Giovani Bernard corre un touchdown ma non basta, imperativo non fallire i due appuntamenti interni con Minnesota e Baltimore.

NY Jets 20 at Carolina 30

I Panthers dormono un tempo, poi si svegliano e piantano l’allungo decisivo che di fatto chiude i conti perché a nulla servono i vani tentativi di rimonta dei Jets, portando a 10 le vittorie stagionali e caricando il pubblico per il secondo atto contro i Saints.

Cam Newton gioca un’ottima gara contro un front seven davvero ostico: lancia 273 yards in 16 completi e un td, poi orchestra bene l’attacco trovando una gran giocata che porta DeAngelo Williams a marcare con uno screen pass da 83 yards. Lo stesso Williams corre 81 yards in 15 portate, a chiudere i conti ci pensa il rush td di Mike Tolbert e il pick six di Captain Munnerlyn, autore pure di 2 sacks.

Nei Jets Geno Smith conferma il trend troppo altalenante e lancia l’intercetto che chiude la partita a otto minuti dal termine: riesce a rifarsi trovando una volta Jeff Cumberland in end zone ma ormai la partita è stata decisa. Buona prestazione del backfield con 157 yards prodotte e una marcatura contro una difesa ostica come quella dei Panthers, peccato che sia mancata un po’ di convinzione quando l’attacco di casa non stava girando a dovere.

New Orleans 16 at St.Louis 27

I Saints avevano l’occasione buona per tenersi avanti sui Panthers, invece giocano in modo orribile e perdono contro dei buoni Rams. A decidere la partita ci pensa Zac Stacy con 133 yards corse oltre a uno score personale, più i due touchdown lanciati da un ordinato Kellen Clemens a Cory Harkey e Lance Kendricks.

Nei Saints Drew Brees ottiene la solita camionata di yards(393 yards in 39 completi su 56) con un solo td lanciato e due intercetti subiti, appoggiato da un backfield troppo sterile che nei momenti decisivi sembra sempre mancare ai Saints per poter ambire ad espugnare la fortezza di Seattle.

Infatti a siglare il primo score nero oro è stato lo stesso Brees con una corsa da una yards, peccato che questo non basti ed ora si ritrovi con Panthers e Niners allo stesso record tenendo aperta la situazione per quanto riguarda il turno di bye.

Green Bay 37 at Dallas 36

Impressionante rimonta dei Packers in quel di Dallas, autori di un quarto quarto da veri eroi chiuso con il touchdown e la conversione da due punti che segna una sconfitta che ai Boys fa male, davvero male visto lo stop di Philadelphia.

Matt Flynn parte ancora da titolare finendo con 300 yards, 4 touchdown a fronte di un solo intercetto; spettacolare pure Eddie Lacy con 141 yards prodotte in 21 attacchi e incoronate da uno score personale, mentre sull’out a valorizzare i lanci di Flynn ci pensano Jordy Nelson, Andrew Quarless, James Starks e James Jones. Con questa vittoria i Packers stanno a una sconfitta dai Bears e con il possibile rientro di Aaron Rodgers la situazione non è affatto compromessa.

A Dallas non bastano i 5 field goal di Dan Bailey e un DeMarco Murray da 134 yards, più uno score, in 17 portate. Perché come al solito c’è un Tony Romo da 358 yards e 2 td, ma pure due intercetti che confermano la sua forte abitudine al fiasco invernale. La fantastica prova da 153 yards di Dez Bryant, bravo a ricevere pure un td, più lo score di Jason Witten non basta, Dallas perde ed ora dovrà vincere entrambe le sfide divisionali con Skins e Eagles, magari decidendo il tutto nelle mure amiche del AT&T Stadium.

Kansas City 51 at Oakland 31

Dopo questa giornata, Jamaal Charles si candida pienamente al titolo di MVP perché non capita tutti i giorni di vedere una prestazione chiusa con 8 ricezioni, 195 yards e 4 touchdown più uno score via terra, il tutto senza dimenticare le continue fantastiche giornate che compie ogni giornata per il suo attacco rendendolo a tutti gli effetti il motore della squadra. Peyton Manning vincerà la division ma forse sarebbe il caso di premiare uno dei migliori corridori degli ultimi tempi.

Alex Smith cavalca alla grande il buon momento del suo running back lanciando 287 yards in un ottimo 17 su 20 e 5 td in totale. A segno ci va pure Knile Davis e Sean McGrath ed i cinque intercetti della difesa per una giornata che diventa un’autentica festa!

I Raiders capiscono poco, lanciano ancora Matt McGloin ma finisce con due soli td a fronte di 4 intercetti. Rashad Jennings prova a farsi valere correndo 91 yards e segnando due marcature, però c’è poco da fare se dall’altra parte c’è un Mvp in campo.

Post By Federico Vedovelli (538 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

Commenta