Terza giornata di gare a Sochi e primi back-to-back del torneo. Torna sul ghiaccio il gruppo B dopo sole 24 ore. Mentre la Svezia si scopre Lundqvist dipendente dopo l’infortunio di capitan Zetterberg, il ciclone Finlandia si abbatte sulla Norvegia, con Teemu Selanne che diventa il giocatore più vecchio ad aver mai segnato alle Olimpiadi, e la Rep. Ceca si riscatta contro una Lettonia che, nonostante i risultati, sta facendo un ottimo torneo. Il Canada passeggia sull’Austria, ma questo non fa notizia.

R. CECA – LETTONIA 4-2

Dopo la sconfitta con la Svezia, la Repubblica Ceca aveva bisogno di vincere per giocarsi poi le ultime carte nello scontro diretto contro la Svizzera. Coach Hadamczik rimescola un po’ le linee con Pavelec titolare (lasciato in tribuna all’esordio) e con l’inserimento di Hanzal (anche lui out la prima). La Lettonia di coach Nolan e di Ozolinsh (coetaneo di Jagr e suo compagno quasi 10 anni fa nei NY Rangers), dopo aver reso dura la vita alla Svizzera, ha retto bene anche oggi ma solo per metà gara, ribattendo colpo su colpo fino al 2-2 di Vasiljevs. Per i cechi in gol Erat (evento raro in questa stagione) e Jagr (evento scontato in questa Olimpiade). Poi Voracek e Zidlicky chiudono la gara nel secondo tempo doppiando i lettoni nel risultato e nel computo dei tiri (39-20 a fine gara). Per la Lettonia sconfitta prevedibile, per la Repubblica Ceca una vittoria non scontata. Punti di vista.

SVEZIA – SVIZZERA 1-0

BgcUEZRIgAAgtWE

La Svezia, orfana del suo capitano Zetterberg (per lui Sochi 2014 finisce qui), affronta la Svizzera, sorpresa dichiarata del torneo. Chi vince ipoteca la testa del gruppo C. Chi si aspettava una bella gara non è di certo rimasto deluso, nonostante siano mancati i goal. Svizzera che parte forte e mette alle corde gli svedesi nel primo tempo, 15 tiri a 3 con Lundqvist che estrae un paio di conigli dal cilindro. Secondo tempo a parti invertite, complici due powerplay consecutivi per la Svezia, ma si arriva al terzo periodo ancora a reti inviolate grazie soprattutto a Re Henrik e a Reto Berra, in porta quest’oggi per la Svizzera. Il duello a distanza prosegue anche negli ultimi 20 minuti con Lundqvist insuperabile (26/26 per lui) e Berra che lo imita fino al rimbalzo concesso sul tiro di Karlsson: Alfredsson si avventa sul disco e firma l’1-0. Primo goal subito dagli svizzeri in questo torneo dopo 112 minuti e 49 secondi di imbattibilità. Goal che consegna di fatto il primato nel girone alle tre corone.

CANADA – AUSTRIA 6-0

BgdavMcIAAAQ8sd.jpg-large

E’ la partita più scontata del girone di qualificazione e tutta va come previsto. Il Canada scende sul ghiaccio e non si accorge neanche di avere davanti un avversario. L’Austria di Vanek (chi?) è poca cosa, si sapeva, e nulla può contro la corazzata nord-americana. I primi due goal arrivano ancora dalla difesa con Weber e Doughty, e tutti si chiedono dove siano finiti i giocatori di movimento. Per il Canada 4 dei 5 goal finora segnati sono arrivati tutti dalla blue. Non si fa in tempo a finire la frase che arriva la risposta: hat-trick di Jeff Carter e goal in shorthanded di Getzlaf. Le occasioni sono infinite e i tiri in porta contro tutti i portieri austriaci sono 46! Il 6-0 finale può essere considerato buono per l’Austria. Crosby? In tutto questo un solo assist messo a referto. Un po’ pochino.

NORVEGIA – FINLANDIA 1-6

La Finlandia è un ciclone che si abbatte sui fiordi norvegesi. Non c’è partita e non c’è storia, troppo forti i finnici che giocano costantemente nel terzo avversario. Rask si prende una pausa dopo i 4 goal subiti contro l’Austria e in porta ci va Lehtonen (Niemi backup). Ma a far parlare non è la difesa ma l’attacco. Ad aprire le marcature è Teemu Selanne che alla veneranda età di 43 anni 7 mesi e 11 giorni diventa il più vecchio giocatore di hockey a segnare un goal alle Olimpiadi. La partita scorre via veloce e vanno a segno anche Korpikoski (doppietta), Jokinen e Maatta. Per la Norvegia il torneo si fa duro. Si giocherà la qualificazione nell’ultima gara contro l’Austria, ma la differenza reti sembra condannarla anche in caso di vittoria.

 

Risultati 14 febbraio 2014

Girone B
Norvegia – Finlandia 6-1
Canada – Austria 6-0

Girone C
Svezia – Svizzera 1-0
Rep. Ceca – Lettonia 4-2

 

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook, su Google+ e su Flipboard

 

 

Post By Hockey Night in Cividale (342 Posts)

HNC è il canale di Play.it interamente dedicato al mondo della NHL. Podcast, news e cinguettii [ @RadioHNC ] per tenervi sempre aggiornati sull'hockey nordamericano e non solo.

Website: → Hockey Night in Cividale

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.