Grosse novità nelle ultime ore dal mondo NBA: Kevin Durant è stato eletto MVP della stagione 2013-2014 con 119 voti su 125, praticamente un plebiscito. Per lui una stagione da incorniciare con 32 punti, 5,5 assist e 7,4 rimbalzi a partita. Entra così nel ristrettissimo club dei 32+5+7 insieme a Jordan, Chamberlain e Baylor, non male davvero.

Al secondo posto si è classificato ovviamente Lebron James, al terzo Blake Griffin, quindi Joakim Noah e James Harden.

Michael Carter-Williams, come previsto, ha vinto il titolo come Rookie dell’Anno: d’altra parte, ha primeggiato fra tutte le matricole in punti (16.7), rimbalzi (6.3) e assist (6.2). Al secondo posto si è classificato Victor Oladipo, al terzo Trey Burke.

Infine, ultima ma non ultima, la notizia del giorno: a soli 3 giorni dalla sconfitta in Gara7 contro i Clippers, i Golden State Warriors hanno licenziato coach Mark Jackson, nonostante le 51 vittorie e la strenua resistenza opposta ai Clips nonostante l’assenza di Andrew Bogut. A far propendere la società per il suo licenziamento, oltre ad alcuni dubbi sulle sue scelte tecniche, i numerosi screzi avuti per tutta la stagione con la dirigenza e alcuni suoi assistenti allenatori. Dalla sua parte invece gran parte del roster, che ha in numero occasioni gettato il cuore oltre l’ostacolo: player’s coach se ce n’è mai stato uno, comunque non sarà facile da sostituire.

Post By Max Giordan (965 Posts)

Max Giordan segue l'NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996. Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un'unico luogo "virtuale" i tanti appassionati di Sport Americani in Italia. Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.