Archiviate le prime due gare della serie, quelle giocate nel palazzetto della squadra (delle due) con il miglior record in stagione regolare, adesso ci si sposta a casa dell’altra. La stagione ha deciso che Los Angeles ha meritato le prime due gare, e Los Angeles ha risposto onorando il fattore casa. Adesso si gioca a New York.

A Manhattan aspettano questo momento da venti anni. Giá, l’ultima volta che i Rangers sono arrivati in finale era il 1994. Era l’anno di Mark Messier, l’anno della dichiarazione alla stampa in finale di Conference contro i Devils, l’anno in cui l’uomo chiamato a New York per riportare la Coppa la alzó al cielo, proprio nella World Most Famous Arena, ponendo fine a una maledizione che durava da 54 anni. Mi correggo: dire che i newyorkesi aspettano questo momento sarebbe dire poco.

Per come sono andate le cose, probabilmente é meglio che gli abitanti della Grande Mela si comprino un bel DVD di quel periodo: sono garantite le lacrime, ma almeno saranno di gioia, mentre quelle versate ieri sera sono di dispiacere.

Il brutto é che non si puó neanche dire che i Rangers non ci abbiano provato, visto che ieri hanno tirato in porta 32 volte, e soprattutto nel primo tempo, hanno spinto su ogni disco e forzato il gioco nel terzo offensivo. Si sono trovati peró davanti dei Kings in modalitá difensiva, e un Jonathan Quick in serata stellare. Il portiere losangelino non fa infatti passare niente, chiudendo la porta e negando l’accesso a ben piú di un disco meritevole di passare (una su tutte, l’azione di Zuccarello nel primo tempo).

Dall’altra parte, un Lundqvist che fa poco o niente, quasi al limite della vergogna. Dei 15 dischi tirati dai Kings, 3 gli passano dietro, e soprattutto il primo era parabilissimo. Ci mette qualche pezza alla fine, ma comunque prestazione ben al di sotto di quelle a cui ci ha abituato, e sicuramente non da finale di Stanley Cup. Come per la finale delle Olimpiadi, sembra venire meno nel momento decisivo: spero che mi faccia ricredere.

Tutti sappiamo che il Keeper of the Cup non entra nel palazzetto con la Stanley Cup se non c’é il rischio di assegnarla. Tutti (o quasi) speriamo in uno scatto di orgoglio dei Rangers, non fosse altro per onorare i propri tifosi e il Madison, ma probabilmente domani sera ci sará uno spettatore in piú, tra i corridoi del Garden. Because it’s the Cup.

Risultati 9 giugno 2014

Los Angeles @ New York Rangers 3-0 Stanley Cup Final: 3-0 Los Angeles

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook, su Google+ e su Flipboard

 

Post By Hockey Night in Cividale (342 Posts)

HNC è il canale di Play.it interamente dedicato al mondo della NHL.
Podcast, news e cinguettii [ @RadioHNC ] per tenervi sempre aggiornati sull’hockey nordamericano e non solo.

Website: → Hockey Night in Cividale

Connect

Commenta