CLEVELAND CAVALIERS – CHARLOTTE HORNETS   91  –  87

I Cavs ottengono la prima vittoria senza LeBron in trasferta alla Time Warner Cable Arena in una parita molto tirata. Dopo un primo tempo concluso con gli Hornets avanti di 6, Cleveland ha una rimonta rabbiosa nel terzo quarto (32-18) e riesce nell’ultima frazione a chiudere il match. Parita giocata con percentuali molto basse (37% per entrambi) con Irving che tira 8-27 con 23 punti,Kevin Love che realizza 27 punti e Tristan Thompson che cattura 14 rimbalzi di cui 6 offensivi aggiungendo 14 punti. Kemba Walker tira 4-16 con 10 punti a referto, Henderson e Kidd-Gilchrist segnano rispettivamente 14 e 12 punti. Cavs sempre quinti ad Est, Hornets sempre più giù e lontani dalla zona playoff.

BROOKLYN NETS – ORLANDO MAGIC   100  –  98

I Nets vincono la terza partita in fila sul campo dei Magic. Orlando tira con il 42% a fronte del 56% di Brooklyn ma resta in partita grazie ai punti da palle perse e alla percentuale da dietro l’arco (50%). Brook Lopez e Deron Williams escono dalla panchina segando 16 punti a testa mentre Mason Plumlee mette a referto 18 punti e 9 rimbalzi. Per Orlando tripla doppia sfiorata da parte del rookie Payton (16 punti,9 rimbalzi e 10 assist) e 17 punti per Victor Oladipo. Brooklyn mantiene saldamente la settima piazza ad Est,i Magic sono invece undicesimi.

DALLAS MAVERICKS – BOSTON CELTICS   119  –  101

E’ la partita in cui Rondo ritorna al TD Garden, casa che lo ha ospitato per 9 anni, giocando di fronte al suo ormai ex pubblico.           I Mavs stravincono dominando i primi tre quarti 92-64 e concedendo una piccola rimonta nell’ultimo periodo. L’MVP del match è proprio Rajon Rondo,che segna ben 15 punti nel solo primo quarto(prima volta in carriera) concludendo con 29 punti,6 rimbalzi e 5 assist. Nowitzki ne mette 17 mentre Ellis segna 22 punti. Per i Celtics 22 punti di Avery Bradley e 18 di Green. Il ritorno di Rondo è stato celebrato con varie standing ovation e un video con i momenti più belli vissuti al Garden che hanno fatto emozionare l’ex play biancoverde.

DETROIT PISTONS – NEW YORK KNICKS   97  –  81

I Knicks cadono ancora per mano dei Pistons che sembrano aver trovato compattezza e coesione dopo la partenza di Josh Smith e ottengono la quarta vittoria di fila. New York deve ancora fare a meno della sua stella, Carmelo Anthony, per problemi al ginocchio. I Knicks presentano un backcourt composto da Calderon e Prigioni,non proprio esplosivo diciamo, e soffrono anche l’assenza di Tim Hardaway Jr. J.R Smith segna 22 punti e Aldrich ne mette 11 con 14 rimbalzi (sono gli unici due ad andare in doppia cifra). Per i Pistons  gran prestazione di Jennings,che mette a referto 29 punti ,e Andre Drummond che cattura 20 rimbalzi (!) con però solo sette punti. New York raggiunge la decima sconfitta consecutiva, sprofondando sempre di più ad Est. Bargnani gioca solo due minuti,Datome come al solito assiste dalla panchina.

HOUSTON ROCKETS – NEW ORLEANS PELICANS   83  –  111

Allo Smoothie King Center i Rockets vengono spazzati via dai Pelicans. Anderson e Evans combinano per 43 punti mentre The Brow Davis segna solo 7 punti con 8 rimbalzi. I Pelicans vanno meglio a rimbalzo e tirano meglio da 3 e James Harden ha dopo tanto tempo una serata no in cui segna solo 11 punti,accompagnati dai 12 di Howard e i 12 di Brewer. Houston resta comunque quinta ad ovest metre New Orleans avvicina l’ottavo posto valido per i playoff.

WASHINGTON WIZARDS – OKLAHOMA CITY THUNDER 102-109

Oklahoma continua la corsa verso i playoffs battendo gli Wizards e raggiungendo per la prima volta in stagione il 50% di vittorie. La partita si decide nell’ultimo quarto con Durant che si rende decisivo,mostrando l’intero repertorio. per lui saranno 34 i punti a fine gara con 12-18 dal campo (!). Westbrook aggiunge 22 punti e 6 assist e Ibaka ne mette 13 con 6 rimbalzi. Per Washington solita doppia doppia di Wall (14+12) e ottima prestazione di Beal con 21 punti,10 rimbalzi e 6 assist. I Thunder sono ancora decimi ad Ovest (a Est sarebbero sesti) mentre gli Wizards sono quarti ad Est.

INDIANA PACERS – MILWAUKEE BUCKS  94  –  91

Al Bradley Center i Bucks vengono sopraffatti dai Pacers che restano noni ad Est. La partita viene decisa nell’ultimo periodo (28-23 Indiana). I Pacers tirano meglio da 3 con CJ Miles che segna 22 punti con 6-9 dall’arco e con Roy Hibbert che contribuisce alla causa con 18 punti e 7 rimbalzi. Per Milwaukee il top-scorer è Brandon Knight con 20 punti mentre Antetoukoumpo ne segna solo 6. I Bucks rimangono sesti ad Est in zona playoff.

PHILADELPHIA 76ers – PHOENIX SUNS  96  –  112

I Phoenix Suns restano all’ottavo posto ad Ovest sconfiggendo i Sixers allo US Airways Center. I Suns tirano con il 50% dal campo e con il 43% da 3, mandando 5 giocatori in doppia cifra con Green e Markieff Morris top-scorer con 21 punti ciascuno. Bledsoe e Dragic combinano per 27 punti mentre per Philadelphia il migliore è Tony Wroten,che mette a referto ben 28 punti,supportato da Carter-Williams con 17. I Sixers mantengono il peggior record della lega(4-27).

ATLANTA HAWKS – UTAH JAZZ   98  –  92

Gli Hawks continuano a sorprendere raggiungendo la prima posizione ad Est,in virtù della sconfitta di Toronto. La partita è molto equilibrata ma Atlanta prevale soprattutto grazie a Jeff Teague che incide sul match con 26 punti e 8 assist. Millsap tira 2-11 ma riesce comunque a mettere a referto 15 punti e 11 rimbalzi mentre per i Jazz,tredicesimi ad Ovest,il migliore è Hayward(18 punti per lui).

TORONTO RAPTORS – GOLDEN STATE WARRIORS  105  –  126

Golden State in casa è quasi imbattbile(13-1) e non fa sconti ai Raptors,che escono sconfitti cedendo il primo posto ad Est agli Hawks. Curry è l’MVP del match con 32 punti e 12 assist e una schiacciata da ricordare,Speights offensivamente è strepitoso e segna 26 punti mentre Draymond Green realizza una tripla doppia da 16 punti,11 rimbalzi e 13 assist. Lowry segna 22 punti con 8 assist e dalla panchina Williams e Vazquez ne mettono rispettivamente 20 e 25,ma Toronto deve arrendersi alla Oracle Arena ai Warriors che si confermano miglior squadra della lega.

MEMPHIS GRIZZLIES – LOS ANGELES LAKERS  109  –  106

I Grizzlies vincono allo Staples e restano terzi ad Ovest. I due leader Conley e Gasol trascinano la squadra con 19 e 18 punti(9 assist per il primo,10 rimbalzi per il secondo). Per i Lakers 20 punti a testa di Lin e Ed Davis,con Kobe Bryant che sfiora un’altra tripla doppia con 15 punti,8 assist e 9 rimbalzi. I Lakers restano quattordicesimi ad Ovest.

Post By danielec (31 Posts)

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.