Dopo aver parlato dei rookies impiegati in attacco, riassumiamo anche quanto fatto dai giocatori occupanti i ruoli difensivi e negli special teams.

Luke Kuechly

A differenza dei player offensivi in difesa abbiamo assistito a più conferme che sorprese, ma il modo di giocare di qualche atleta ha letteralmente sorpreso più di un appassionato nfl.

Se ci si aspettava prestazioni standard al seguito di continuare quanto fatto vedere al college, bisogna dire che si è rimasti completamente sbalorditi dall’intelligenza tattica e tecnica di qualche giocatore.

Partiamo dai potenti lineman: Quinton Coples ha guidato i pass rusher dei Jets con 4.5 sacks e 2 fumble grazie a una dirompente potenza fisica e una buona capacità di trovare sempre la migliore posizione per attaccare il diretto offensive lineman.

Un altro end che merita molte attenzioni è sicuramente Vinny Curry in forza a Philadelphia. Il giocatore uscito da Marshall, oltre alle già note abilità di pass rusher, si mostrato un affidabile run stopper con 16 placcaggi. Il che fa ben sperare i coach degli Eagles, dato che potrebbero inserire nelle rotazioni un giocatore capace di difendere su entrambi i fronti già al suo primo anno tra i pro.

Spostandoci tra i tackle, Fletcher Cox non sembra ancora essersi adattato all’ambiente nfl, mancando di quelle giocate che al college lo hanno reso un vero e proprio leader difensivo. Anche Dontari Poe di Kansas City non è riuscito a mettere in luce la sua immensa forza, ma generalmente tutti i defensive tackle hanno mostrato difficoltà a reggere l’impatto con i professionisti. Si spera in un miglioramento durante la stagione regolare.

Altro reparto specializzato nel portare pressione al quarterback è quello degli outside linebacker, ruolo che proprone alcuni prospetti davvero interessanti.

Primo su tutti Whitney Mercilus, capace di mettere a segno 3.5 sacks entrando dalla panchina. Il giocatore dei Texans ha messo in luce tutta la sua agilità e mobilità per aggirare i potenti tackle della Lega, e il suo impiego durante la stagione potrebbe crescere di partita in partita.

I Chargers possono aver trovato in Melvin Ingram la soluzione al loro pass rush grazie alla considerevole forze e buona agilità dell’ex Gamecocks. Tuttavia il giocatore deve ancora migliorare nella copertura del campo sul medio-corto, richiesta che potrebbe non essere da subito accontentata visti i passati trascorsi come defensive end.

Possibile sorpresa della stagione è Vontaze Burfict dei Bengals, All American nel 2010 ma calato vistosamente nell’ultima stagione al college. Burfict ha messo a segno 14 placcaggi e dimostratosi molto abile in copertura, come giustificano i 3 passaggi deviati e l’intercetto messo a segno.

Bene anche Nick Perry con buoni progressi nel contrastare le corse mentre ha deluso parecchio Courtney Upshaw, dimostratosi inadeguato contro le corse.

Spostandoci nel middle e nei wake side troviamo forse il rookie più preparato e pronto per giocare con i professionisti: Luke Kuechly dei Panthers.

Kuechly ha impressionato tutti gli esperti grazie a una abilità di lettura del gioco da vero veterano che ha letteralmente messo in difficoltà tutti i back field avversari, oltre a togliere soluzioni nella zona di campo da lui coperta.

Dietro di lui il bucaniere Lavonte David,messosi in luce un intercetto, e Nathan Stupar, uscito da Penn State e capace di collezionare 16 placcaggi e un sack.

Arriviamo alle secondarie dove i tanto attesi Morris Claiborne e Mark Barron si sono tenuti all’interno dei loro standard senza stupire nonostante l’ex Bama abbia messo a segno un intercetto. Inoltre l’infortunio di Dre Kirkpatrick ha tolto, temporaneamente, dai giochi un giocatore in corsa per il posto da starter e quindi abbassato il livello del reparto.

Richard Crawford ha messo a segno due intercetti e potrà avere un bel peso nelle secondarie dei Redskins, così come Jayron Hosley dei Giants e Jenoris Jenkins dei Rams. Tutti e tre si sono ben comportati in preseason dimostrandosi pronti per il palcoscenico dei grandi e potrebbero raccogliere buone statistiche già dal primo anno.

Hosly potrebbe essere impiegato come nickel ma i numerosi infortuni delle secondarie dei Giants potrebbero obbligare lo staff a schierarlo come secondo cornerback, posizione che potrebbe spettare a Jenkins fin dalla prima settimana.

Citazioni per il punter Bryan Anger, autore di una media di 48.3 yards per calcio, e il kicker Justin Tucker di Baltimore, capace di soffiare il posto al veterano Bily Cundiff.

Post By Federico Vedovelli (538 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

Commenta