I fratelli Harbaugh faccia a faccia dopo la vittoria dei Baltimore Ravens. Dietro, le luci del Superdome...

I fratelli Harbaugh faccia a faccia dopo la vittoria dei Baltimore Ravens. Dietro, le luci del Superdome…

E’ stato presentato alla vigilia come uno dei Super Bowl più attesi di sempre. Due fratelli uno contro l’altro, l’ultima del grande Ray Lewis, cosa chiedere di più ? In più, per quello che più conta, una partita equilibrata senza padroni, da giocarsi fino all’ultimo.

Risultato ? Questo e altro signori, è stato un Super Bowl bellissimo, con un grande colpo di scena. Buio al Superdome, partita sospesa. Ma è mai possibile nel paese più ricco del mondo, nella giornata dell’anno più vista dagli americani in TV ?

San Francisco ne approfitta, rimonta fino all’ultimo possesso, anche quest’anno grande finale apparecchiato. Kaepernick lancia per Crabtree nella end zone. Incompleto. Ma il replay evidenzierà una possibile pass interference.

Baltimore vince, ci sarà festa nell’Inner Harbor, dove accanto al casco scolpito sull’erba si potrà scrivere “Champions”. Vittoria meritata, non male per l’ultima in carriera di uno dei più grandi difensori di sempre.

Per i coniugi Harbaugh ? Già, felici, tristi, entrambe le cose, chissà. Per Beyoncè ? Dopo l’inaugurazione di Obama a Washington e il playback si riscatta con le sue mosse, con la sua folgorante bellezza e soprattutto con la sua voce. Obama 2.0 e il Super Bowl, niente di più ?

Ravens e 49ers ci hanno regalato grandi emozioni, proviamo a fare come ogni anno le pagelle di questo Super Bowl che non sarà mai “oscurato” nella nostra memoria.

 

SAN FRANCISCO 49ERS

Colin Kaepernick : dicevano che su di lui gravava il destino di un’intera generazione di QB mobili, il responso è perlomeno rimandato perché è stata una gara a due facce. Timido all’inizio  poi grande protagonista del recupero, se per caso gli arbitri avessero chiamato (come probabilmente dovevano) la pass interefence parleremmo oggi del nuovo fenomeno NFL. E’ il primo QB della storia dei 49ers a venir intercettato in un Super Bowl, ma gli altri si chiamavano Joe Montana e Steve Young. 7

Passing offense : la maggior parte del gioco aereo dei 49ers è gravato sulle spalle di Michael Crabtree, lasciando ad una leggenda come Randy Moss, pur a fine carriera, sole 2 ricezioni per 41yds. Crabtree però parte piano, anche un grave errore, poi dopo il blackout è il principale target di Kaepernick fino all’ultimo discusso potenziale TD vincente. Vernon Davis anche lui sopra le 100yds, in generale però è stato un passing game troppo lento ad entrare in partita. 6,5

Frank Gore : una delle voci maggiori per la vittoria dei Ravens è averlo limitato, soprattutto nel primo tempo. C’è un TD, ci sono 110yds ma non è stato un fattore come poteva essere. 6

Difesa : ottima su Ray Rice, male sul gioco aereo avversario. Joe Flacco ha fatto quello che voleva per tutta la gara, limitato in parte solo dopo il blackout, ma il grande margine di Baltimore è stato costruito sulla sua capacità, qui si tutta da pocket passer, di trovare con giudizio tutti i suoi ricevitori, alla fine ben 7 a referto con almeno una ricezione. 5,5

Special team : il tanto temuto periodo negativo di David Akers non ha avuto ripercussioni sul Super Bowl, 3 field goal a segno. Ma un kickoff ritornato in meta ? Ok, hanno fermato un trick play su field goal ma quel gioco ha ammazzato la gara, poi riaperta dalla corrente elettrica del Superdome. 5

 

BALTIMORE RAVENS

Joe Flacco : probabilmente nemmeno dopo questo Super Bowl vinto da MVP non sarà considerato un elite quarterback ma sono cose di poco conto. L’importante è questo anello vinto da protagonista, 22/33, 287yds, 3 TD. 8,5

Passing Offense : Super Boldin (6 ricezioni per 104yds e un TD) ma il vero MVP di questo Super Bowl è Jacoby Jones. Ritorna un kickoff in end zone e segna un TD bellissimo, ballando per eludere i difensori avversari. 9 in pagella solo per lui. 8,5

Ray Rice : i Ravens hanno vinto col braccio di Flacco e le ricezioni di Boldin e Jones, non certamente con un molto contenuto gioco di corsa. Rice limitato a 59yds. 5

Difesa : dopo il blackout non si è visto più niente della famigerata difesa targata Ravens, Kaepernick cominciava a scaldarsi e così Gore. Prima però tanta roba, anche un intercetto del grande Ed Reed, a proposito di veterani prossimi futuri nella Hall of Fame. Già, e Ray Lewis ? Non la sua migliore partita, anche qualche brutto errore, ma nessuno gli punterà il dito contro. Ha vinto alla sua ultima, di meglio non si può fare. 6,5

Special team : il guadagno più grande della storia del Super Bowl, il ritorno da 108yds per il TD di Jacoby Jones. Non fosse stato per il blackout sarebbe finita lì, appena all’inizio del secondo tempo, con ancora Beyoncè nella mente per una seconda parte soporifera. 9

 

Post By Mick (80 Posts)

“E qualcosa rimane tra le pagine chiare e le pagine scure…”

Connect

5 thoughts on “Le pagelle del Super Bowl XLVII

  1. Tutto vero, avrei ridotto qualcosa alla difesa Ravens (che è stata solida solo sull’ultimo drive di SF, che però è naufragato più per mancanza di idee che per forza vera), l’intercetto di Reed è stato un errore marchiano di Kaep, Lewis ha fatto ben poco. Sul voto del kicker SF pende un FG sbagliato e poi ripetuto bene 5 yards avanti per penalità. Su Flacco credo sia un po’ striminzito il voto, la partita l’ha vinta lui due volte, prima asfaltando l’ologramma dei niners nel primo tempo, poi tenendo duro quando i veri niners hanno cominciato a macinare gioco e la gente intorno a lui iniziava a naufragare (da Lewis a Rice alla sua tasca). L’emblema di questo SB per me rimane l’immagine di Flacco con gli avversari aggrappati alla maglia che lancia per Jones.

  2. Hai ragione sul fatto che Flacco non sarà mai considerato un elite QB, ma per me lo era già anche prima di questi fantastici PO che ha giocato. Se non fosse stato per quel field goal, avrebbe portato i Ravens anche l’anno scorso al Super Bowl.

    Non sono molto d’accordo sulla pass interference, secondo me han fatto gli arbitri a non fischiarla. E’ vero che era il possesso decisivo, ma hanno applicato un po’ la regola NBA sull’ultimo ovvero che se non c’è un fallo clamoroso, gli arbitri non fischiano quindi o la squadra vince al buzzer beater o la perde. Secondo me non era così netta la pass interference e han fatto bene a non fischiare nulla. Da fischiare la gestione di Kaep negli ultimi 4 tentativi con 7 yard da fare. Per carità, gran difesa Ravens, ma Kaep si è incaponito su Crabtree per tre lanci senza cavare un ragno dal buco, avrei provato una corsa personale o una corsa di qualche suo compagno. E’ giovane, lui, Wilson, Luck e RGIII sono i nuovi QB che avanzano e prenderanno il posto dei vari Brady, Manning ecc ormai a fine carriera, quindi ce li godremo ancora per parecchi anni.

    Domanda: Alex Smith lo cederanno a qualche squadra che ha necessità di un QB??? Tipo i Chiefs o i Jaguars?

  3. Bellissima partita!!!
    Emozionante sotto tutti gli aspetti…
    L’unico punto in cui non sono d’accordo è leggere tutti questi meriti a Flacco…parecchi dubbi…diciamo che hanno vinto QB peggiori…
    Nel secondo tempo non ha tatto + niente..è dire che l hanno vinto per merito suo è un’esagerazione..senza le giocate di Jones e le stupidate del difensore Culliver saremmo qui a parlare di altra storia..
    Hanno dei ricevitori fantastici..basta lanciarla che loro la prendono…voto 10
    Quest anno era l’anno dei Baltimora…gli è andato tutto bene…dalle decisioni arbitrarie (che ci stanno nel gioco)alle farfalle delle secondarie…
    Contentissimo per l allenatore..John mi è sempre piaciuto!!!
    SanFrancisco ci riproverà l anno prossimo…hanno un ottimo QB e in generale sono molto buoni…
    I Love This Game…

  4. secondo me i ravens han vinto con merito: gran difesa (nonostante la pessima prestazione di ray lewis e le costole incrinate di bernard pollard) ed attacco estremamente efficace.che sia stato per via del black out oppure per qualsiasi altro motivo, a mio avviso era prevedibile che i niners sarebbero tornati in partita (sono una grande squadra davvero).
    non credo proprio ca baltimore abbia vinto “perchè hanno avuto culo che quel passaggio a 30 secondi dalla fine sia andato bene” oppure “per via dell’infortunio di un difensore di n.england”. men che meno per la pass interference sul quarto e sette di s.f. (trattasi di nfl, non del campionato di calcio – tra l’altro ammesso e non concesso che quello fosse fallo, ce n’era uno su flacco pochi minuti prima cha avrebbe portato i ravens in zona rossa).
    complimenti ai ravens quindi:sono stati molto bravi a sovvertire il pronostico a loro sfavorevole per ben tre volte (delle quali due in trasferta). grande difesa, bravissimi in attacco aereo e sulle corse, ottimo il generale joe e (si,m in termini ragionevoli ci sta tranquillamente) il pizzico di fortuna che ci vuole per arrivare fino in fondo.
    in generale finale bellissima ed emozionante dello sport che preferisco più di ogni altro.spero di riuscire a resistere fino al kickoff della stagione 2013/14….

Commenta