20140112-144105.jpgNon è facile in una lega come la NFL creare e soprattutto mantenere nel tempo un certo livello di competitività, vittorie, corse al Super Bowl e vittorie dello stesso. In questi ultimi anni lo sono indubbiamente diventati i New England Patriots del duo Belichick-Brady, ed ancora una volta si stanno dimostrando di tale bravura.

Al Gillette Stadium di Foxboro, Massachussetts, è andato in scena il Divisional Round tra i Patriots appunto, e gli Indianapolis Colts di Andrew Luck.

Quella di questa notte è stata la prima gara stagionale tra le due formazioni, che rievoca grandi e bellissimi ricordi degli scontri tra Brady e Manning, due tra i migliori quarterback della storia del football. Se Brady vorrà incontrare di nuovo Manning però, dovrà aspettare la gara tra Broncos e Chargers, dato che ora a guidare la squadra di Chuck Pagano c’è il nativo di Washington.

La partita è stata emozionante, e molto. L’inizio non è stato dei migliori però per la formazione ospite, che ha visto intercettato in avvio di partita il prodotto di Stanford, e dopo i primi due touchdown di LeGarrette Blount il punteggio vede già due segnature di vantaggio per New England.

Indianapolis cerca di rimettersi in gioco, ma la difesa dei Patriots riesce a tenere a freno quella che potrebbe essere una delle migliori formazioni offensive del secondo tempo, soprattutto quando si tratta di rimonte e comeback. Nell’ultimo quarto di gioco infatti non arrivano punti al tabellone dei Colts e i running back della squadra di casa continuano a macinare yards e realizzare punti.

Luck inoltre gioca diversamente dal solito, andando avanti a suon di alti e bassi, riscontrabili nei grandi lanci a favore di TY Hilton (4 ricezioni per 103 yards, leader dei suoi), Coby Fleener (6 ricezioni e 74 yards) e soprattutto LaVon Brazill (2 ricezioni, entrambe favorevoli al touchdown, per 73 yards) e negli intercetti subiti soprattutto.

Il giovane quarterback, oltre alle due segnature quindi, completa 20 passaggi su 41 tentativi conditi da 331 yards ed i 4 intercetti sopra citati per un rating pari solo a 53.0. Probabilmente verrà il momento in cui Luck prenderà il posto di Brady, il più grande rivale nella AFC in questo momento, e soprattutto Peyton Manning, dal quale ha ereditato molto, il posto in squadra e l’affetto dei tifosi soprattutto.

A guardare i numeri bisogna dire che Belichick ha saputo fermare Luck finchè lo ha affrontato. In due gare tra Colts e Pats infatti il #12 ha perso ben 8 palloni, 7 dei quali intercettati, e Indy ha subito un parziale complessivo di 56 punti. Probabilmente si è sentita, e parecchio, l’assenza di Reggie Wayne data la pesante copertura su TY Hilton da parte della secondary dei Pats, ma sono anche mancate le corse, bloccate e chiuse dal front seven dei Patriots. Sicuramente verrà il momento di Luck, come detto, ma potrebbe essere ancora presto.

Da un bel pò di tempo è invece arrivato il momento di Tom Brady, che conduce ed in gran stile i suoi al terzo Championship Game consecutivo. Per il #12 13/25 per 198 yards senza touchdown o intercetti, ed un rating di 78.4. Meno lanci del solito per lui, anche se converte delle ottime big play per i nuovi wide receiver che stanno facendo le fortune del gioco aereo dei Patriots, Julian Edelman e Danny Amendola.

Ma la star della giornata non è nessuno dei tre. Tutti stanno parlando di LeGarrette Blount, che ha giocato una gran partita ed è stata la principale minaccia, senza risposta per giunta, per la difesa di Pagano e dei Colts.

Il nativo di Madison ha giocato la stagione 2012 per i Tampa Bay Buccaneers, percorrendo 151 yards e realizzando due touchdown nell’intera stagione. Nella sola partita di ieri ha corso per 166 yards in 24 portate e realizzato 4 segnature.

I numeri dicono che è solo il secondo giocatore nella storia della post season a realizzare almeno 4 TD in una partita. L’unico che ha fatto meglio è stato Ricky Watters con 5 touchdown in un Divisional Round del 1993 per i San Francisco 49ers. Inoltre Blount è il primo in assoluto nella post season, con 4 realizzazioni, a siglare più di 120 yards in una singola gara. Delle 166 yards, 162 sono arrivate su corse interne, ed è la quinta prova stagionale assoluta.

Una degna nota di merito va però anche alla offensive line di New England, dato che ha permesso a Blount di correre per 146 yards senza contatti, ed è la seconda prestazione in classifica dietro solo alle 149 di DeMarco Murray contro i Rams in week 3.

Blount però non è stato il solo a mettere a ferro e fuoco il front seven dei Colts, dato che è stato ben coadiuvato da Stevan Ridley, che grazie alle sue 52 yards in 14 portate, e due touchdown, combina con il primo per ben 6 segnature, 46 rush e 234 yards. Niente male per una squadra che ha tra le sue fila un quarterback da Hall of Fame.

Una prova niente male quindi per il reparto offensivo di Belichick, che vince nonostante la quarta prestazione nella storia della post season di Brady senza un touchdown, e c’è da sottolineare che in queste quattro gare i Patriots hanno un record di 4-0.

Oltre a questo da segnalare l’ottima prova della difesa che ferma una squadra sull’onda dell’entusiasmo del comeback riuscito contro i Chiefs, e malamente bloccato nella gara che è risultata l’ultima della loro stagione. Gli Indianapolis Colts tornano quindi a casa, ma con un quarterback in continua crescita ed in continuo alzarsi di rendimento, e soprattutto con maggiore esperienza in questo genere di situazioni, che alla sua età è qualcosa di importante.

Continua invece la corsa al Super Bowl dei Patriots, che aspettano la vincente tra Chargers e Broncos, con la possibilità di un’altra, l’ennesima, sfida tra i due amici-rivali di sempre Tom Brady e Peyton Manning.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

3 thoughts on “Blount e Brady guidano i Patriots al terzo Championship Game consecutivo

  1. I Pats sono impressionanti, sono lì da una vita Belichik si sta dismostrando come una delle più grandi menti della storia di questo stupendo Sport e Brady è un mostro di bravura, oltre che un giocatore di indubbia intelligenza…si perchè in questa partita mi ha impressionato anche più di quando lancia 400 yards e 3 TD…xkè sei un vincente anche quando capisci che se hai un Legarrette Blount (e una linea e più in generale un gioco di corse) così in palla, è inutile rischiare o provare a tutti i costi…ha finito senza TD, x lui una cosa che sarà successa 6 volte in carriera, ma ha portato a casa la partita nel modo migliore!! Blount superbo, esagerato (altra scommessa stravinta da Belichik anche indipendentemente dalla partita di ieri)…

  2. “anche se converte delle ottime big play per i nuovi wide receiver che stanno facendo le fortune del gioco aereo dei Patriots, Julian Edelman e Danny Amendola.” …non ho capito. Nuovo Edelman?

Commenta