Houston ha terminato la stagione scorsa come peggior squadra NFL andando a prendersi la prima scelta assoluta del Draft. Il 2013 è stato molto travagliato e sfortunato, con tanti infortuni importanti ma ha pagato anche con una gestione pessime dalla sideline che ha portato ad una rivoluzione del coaching staff. Qualcosa di buono si è visto, per esempio la definitiva consacrazione di JJ Watt, il buon apporto di DeAndre Hopkins e le buone prestazioni di Casey Keenum, QB sconosciuto sino alla partita exploit con i Chiefs. Ma son tante le cose da dimenticare e il 2014 sarà una sorta di anno zero.
Il nuovo HC è Bill O’Brien, arrivato da Penn State, mente offensiva di primo livello e ricoprirà pure il ruolo di OC. Il DC invece sarà Romeo Crennell, l’autore della difesa dei titoli dei Patriots.

OFFENSE

Sarà una bella sfida per O’Brien creare un sistema offensivo efficiente per la prossima stagione. Soprattutto se l’incognita più importante è quella del QB. Prima dell’inizio del Training Camp, Ryan Fitzpatrick è stato nominato titolare. L’ex Harvard ha avuto una buona carriera, non eccezionale, e ai Bills è sembrato essere in parabola discendente. Quasi sicuramente non è la soluzione a lungo termine per i Texans ma probabilmente è l’unico che può assicurare un rendimento adatto per la NFL. Keenum e Savage si giocheranno il posto di Back up, ma entrambi paiono non pronti per essere titolari tra i Pro. Savage nelle idee di O’Brien dovrebbe essere il QB titolare ma è un giocatore su cui si dovrà lavorare molto per poterlo vedere in campo. Keenum solo in caso di fallimento di Fitzpatrick potrebbe vedere il campo.

Arian Foster

Arian Foster

Tra i running back si rivedrà in campo finalmente Arian Foster. Quest’anno l’attacco girerà molto su di lui per togliere più pressione possibile al QB. Se tornerà quello pre-infortunio i Texans potrebbero dormire sogni tranquilli almeno sul gioco di corse. Il primo backup poteva essere Andre Brown, ex Giants con uno storico di infortuni importante, tuttavia tagliato proprio in questi giorni. Alfred Blue, rookie da LSU, potrebbe essere una sorpresa. Il backfield è molto interessante ma presenta comunque alcuni dubbi a livello fisico, soprattutto su Foster.

Il reparto WR ha vissuto la scomoda vicenda Andre Johnson in questa offseason. Il giocatore dopo aver saltato gli OTA ed altri camp primaverili perché voleva essere tradato altrove, si è ripresentato al Training Camp e per ora pare che le acque si siano calmate. Se rimarrà sarà ancora lui il target principale dell’attacco. Dietro di lui ci si aspetta la conferma del sophomore DeAndre Hopkins, proveniente da una campagna da rookie ottima. Molti si aspettano ottime cose invece da DeVier Posey, che partirà dalla posizione di slot receiver e in questo terzo anno dovrà dimostrare di poter essere un fattore per il proprio attacco. Il reparto verrà completato con Keshawn Martin mentre il quinto WR potrebbe essere uno tra Mike Thomas, Travis Labhart e Uzoma Nwachukwu.
Perso Owen Daniels per motivi fisici, il ruolo del titolare tra i TE dovrebbe ricadere su Garrett Graham che ha mostrato una discreta affidabilità negli anni scorsi soprattutto come bloccatore. Ryan Griffin potrebbe rivelarsi una gran sorpresa, O’Brien pare creda molto in lui, la mole fisica e atletica è importante, e quest’anno potrebbe iniziare a mostrare lampi di talento. CJ Fiedorowicz completerà il reparto e i compiti principali, almeno inizialmente, saranno di bloccaggio e special team.

Il lato sinistro della linea dovrebbe essere una sicurezza e a meno di infortuni rappresenterà uno dei punti di forza della squadra. Duane Brown sarà ancora il tackle di sinistra titolare e una stagione da alto livello non è in discussione. Xavier Su’A Filo, 33° scelta assoluta dello scorso Draft, sarà la guardia sinistra ed ha i mezzi ed il talento per poter essere determinante sin da subito. Chris Myers sarà lui a guidare la linea nel mezzo restando un punto fermo del team. La parte destra della linea è quella più debole. Al momento la guardia destra dovrebbe essere Alex Kupper al secondo anno tra i pro , un’alternativa potrebbe essere Ben Jones ma pure lui non sembra una soluzione efficiente. Il tackle di destra dovrebbe essere Derek Newton, giocatore solida ma che sicuramente non è uno dei top del ruolo.

DEFENSE

Romeo Crennell sarà l’uomo che dovrà ricostruire l’impianto difensivo dei Texans. Defensive Coordinator esperto, fu l’artefice delle difese dei titoli dei Patriots per esempio. Il materiale per costruire un gran reparto c’è ma il roster presenta comunque dei buchi importanti.

J.J. Watt

J.J. Watt

Il leader sarà sicuramente JJ Watt. Strepitoso nelle ultime due stagioni e dominante contro chiunque. Oramai gli aggettivi per lui sono finiti e il 2014 sarà un altro anno ad alto livello per lui.
Il NT titolare sarà la scelta di terzo giro dell’ultimo draft, ovvero Louis Nix, che avrà il compito di far legna per i compagni. Il secondo DE opposto a Watt dovrebbe essere Jared Crick, 4° round del draft 2012, che non ha fatto assolutamente male nella scorsa stagione.

L’OLB principale sarà la prima scelta dell’ultimo draft Jadaveon Clowney. L’ex South Carolina potrebbe formare con Watt una coppia stratosferica diventando un incubo per le linee offensive avversarie. Gli servirà magari qualche settimana per esplodere dato che ha avuto una offseason travagliata causa infortuni e perché dovrà imparare il nuovo ruolo ma sembra che Houston si sia assicurata un fenomeno.
Opposto a Clowney il ruolo è in cerca di padrone, Brooks Reed e Whitney Mercilus sono i due pretendenti. Reed fino ad ora ha avuto una carriera migliore rispetto alla prima scelta del 2012, che dovrà iniziare a dimostrare il suo talento. Reed potrebbe anche essere spostato all’interno come ILB se non si dovessero trovare soluzioni efficienti.
Il principale ILB sarà Brian Cushing, al rientro dal suo secondo ACL consecutivo. Se tornerà quello pre-infortunio e dovesse completare la stagione, Houston sarà molto contenta, soprattutto per aver ritrovato il leader che tanto gli è mancato. Accanto a lui lo spot è aperto, Tarpinian, Tuggle, Dent e Bollough sono tutti in lotta per conquistare il posto. Se questi non dovessero risultare all’altezza, Brooks Reed potrebbe essere preso in considerazione come detto sopra.

I due CB titolari saranno Kareem Jackson e Jonathan Joseph. La coppia sarebbe di ottimo livello non fosse che nelle ultime due stagioni le prestazioni non sono state di altissimo livello e quest’anno per loro è una sorta di esame per cercare di dimostrare qualcosa di importante. La posizione di nickel CB sarà ancora di Brandon Harris, il quarto CB dovrebbe essere il rookie Andre Hal mentre il reparto verrà completato da Aj Bouye.
DJ Swearinger dovrebbe essere lo strong safety titolare ma può essere adattato come free. Il suo primo anno è stato ottimo dando un grande impatto. Accanto a lui dovrebbe schierarsi Kendrick Lewis, arrivato in Free Agency dai Chiefs. Da non sottovalutare nemmeno Chris Clemons, arrivato da Miami, che potrebbe giocare molti snap a seconda delle situazioni.

SPECIAL TEAM

Il kicker Randy Bullock alla prima stagione in NFL da starter non ha impressionato, anzi, facendo molti errori. 26/35 a fine stagione il suo bottino con una percentuale del 74% ma durante la stagione ha raggiunto il 62%, la percentuale realizzativa più bassa dal 1985. Quest’anno dovrà dimostrare di poter essere un K in grado di stare in NFL, data anche la pick spesa su di lui nel 2012.
Shane Lechler entrerà nella 15° carriera NFL e seconda ai Texans. La prima è stata di pregevole fattura in linea con la sua carriera e pure il 2014 dovrebbe essere così. Il long snapper sarà Jonathan Weeks.
Il ruolo di ritornatore al momento è di Mike Thomas ma a rotazione verranno impiegati pure Keshawn Martin e DeVier Posey, buoni giocatori ma nessun ritornatore eccezionale.

DRAFT 2014

Il Draft di Houston è sicuramente positivo ma è mancante di un tassello, ovvero un QB dalle grande potenzialità, a meno che Savage si riveli tale ma pare ancora un talento veramente molto grezzo.
Jadeveon Clowney, DE, è stata la prima scelta, a detta di molti il miglior giocatore del Draft. Il talento è indiscutibile e con Watt formerà una coppia stratosferica.
Xavier Su’a Filo, OG,  è stato il pick di secondo round, ottima value pick che andrà a rinforzare la linea offensiva, molto in difficoltà nel 2013. CJ Fiedorowicz e Louis Nix sono state le prese del terzo giro, ottime scelte dato il talento molto interessante da far sviluppare.
Al quarto giro è arrivato finalmente il QB, ovvero Tom Savage. Tanti i se ed i ma su di lui ma pare lontano dall’essere un titolare per la NFL.
Al sesto giro i pick sono stati tre e sono state su Jeoffry Pagan, DE, Alfred Blue, RB, e Jay Prosch. Intrigante la presa di Blue che potrebbe ritagliarsi un posto abbastanza importante.
Le prese di 7° round sono state Andre Hal, CB, e Mr. Irrilevant Lonnie Ballantine. Interessante il CB da Vanderbilt che potrebbe già essere inserito nella dime formation.

PREVISIONE

La stagione prossima per Houston sarà sicuramente complicata. Tante cose sono cambiato e O’Brien avrà l’obbiettivo di trovare delle certezze nel roster per il futuro.
La schedule non è eccessivamente difficile però le insidie sono dietro l’angolo per un team in ricostruzione. La stagione potrebbe ritenersi positiva già con 6 o 7 vittorie totali, ma l’importante sarà vedere dei miglioramenti ogni settimana.

 

Post By lucadome (22 Posts)

Connect

Commenta