Capitals - Flyers: sfida all'ultima partita!

Siamo dunque, infine, giunti all’ultima settimana di gioco di regular season per la stagione 2010/2011. Per quanto concerne la Eastern, le prime sei posizioni sono ormai assodate. Per quanto invece riguarda le ultime due piazze della classifica, i giochi sono obiettivamente ancora aperti.

Tuttavia, quest’anno più di altri, anche nelle prime posizioni, soprattutto nell’ultima parte di Marzo, abbiamo assistito ad un “cambio” di guida fino all’inizio del mese inaspettata. Nel senso, i Flyers sembravano in controllo agevole della prima piazza.

Invece, proprio sull’ultimo chilometro gli arancioni della Pennsylvania sono arrivati col fiato/braccio corto. Il tutto “a favore” degli inseguitori, in primis i Capitals.

Ma andiamo con ordine.

Washington era partita in sordina, ma dopo la sconfitta pesante contro i Rangers, sono arrivate ben 16 vittorie, e soprattutto, il sorpasso ai danni dei Flyers. Anche senza la stella Ovechkin, per qualche partita fuori per un malessere. Tornato “Ovi”, i Capitals hanno..capitalizzato al meglio lo splendido finale di stagione.

A livello statistico, la coppia d’oro Ovechkin-Backstrom ha dato tantissimo ai Caps, che ora hanno l’ultima “fatica”, contro i già eliminati Panthers. Chiunque incontrerà, dal primo turno di playoff, questi Capitals, dovranno profundere il massimo impegno e mantenere altissima la concentrazione. Anche perchè le serie dei Capitals sono 7-2-1 nelle ultime dieci e 4 vittorie consecutive.

Philadelphia, al contrario, fino a metà Marzo, e dopo l’ottima acquisizione di Versteeg, aveva mantenuto il controllo e la leadership della Conference. Invece, nelle ultime dieci, sono arrivate solo tre successi e nelle ultime quattro, i Flyers non hanno portato a casa alcun punto, e se vogliamo dirla tutta, queste sconfitte sono arrivate da Trashers, Devils, Rangers, Senators.

Non proprio squadroni, ma soprattutto, a parte i Rangers, ancora in corsa, squadre da tempo fuori dalla contesa per la post season. E le ultime due gare sono contro i Sabres, anch’essi in lizza per la post season, e infine contro gli Islanders. A questo punto, servono due ultimi sforzi per finire bene la stagione per costruire un prosieguo di stagione più dignitoso.

Il prosieguo della classifica vede, come già qualificate, Boston, Pittsburgh, Tampa Bay e Montreal. E tutte queste hanno, come le prime, il fattore campo a favore, e questo, nei playoffs, conta parecchio.

A parte Boston, che durante tutto l’anno è stata molto continua, costante, e che ha come ultimi due impegni due gare decisamente alla portata-contro Senators e Devils, Tampa Bay, che dopo un lieve calo a Marzo, si è ripresa, grazie soprattutto a Saint Louis, in aiuto a Stamkos; e Montreal, che nonostante qualche piccolo passo falso sull’ultimo chilometro, si è qualificata con merito alla post season, ora però arriviamo alle due franchigie che si stanno combattendo l’ultimo spot per l’approdo al prosieguo della stagione, vale a dire New York Rangers e Buffalo Sabres. Senza dimenticare comunque i Carolina Hurricanes.

Per chi ha la (s)fortuna, e sottolineo la s tra parentesi, di essere un fan, tifoso dei New York Rangers, una settimana come quella che si sta concludendo non è certo la prima volta che la vive. Tifare una squadra come i Rangers è come tifare per una squadra che più pazza non ce n’è.

In breve: dopo aver battuto a Boston, soffrendo tantissimo, i Bruins, i Rangers sono riusciti in una serie “di imprese” che potrebbero pregiudicare quanto costruito, ossia, sono arrivate le sconfitte contro i rivali Sabres e nel derby con gli Islanders. Poi, sì, c’è stata l’importante vittoria ai rigori contro Philadelphia, seguita dalla furiosa, roboante, rimonta e vittoria contro ancora i Bruins, al Madison.

Solo che poi, questi stessi Rangers, hanno lasciato ghiaccio libero ai Trashers, che hanno sbancato il succitato Madison e hanno vinto 3-0. Ora, rimane una sola gara, il “derby numero 2” contro i Devils. E non solo Buffalo è un punto avanti, ma Carolina è a due punti, e ha due gare da giocare. Il finale di stagione passata avrebbe dovuto insegnare qualcosa, invece, per ora, niente.

Infine, la grande sorpresa della stagione è stata Buffalo. Tra Marzo e inizio Aprile, dodici successi hanno portato i Sabres a scavalcare tutte le squadre davanti a loro, e oramai ad issarsi al settimo posto, a danno degli schizofrenici Rangers.

Grande protagonista insieme al portiere, l’attaccante Vanek. Ora ai Sabres toccano due gare dalla doppia faccia: prima contro i Flyers, e poi con i Bluejackets. Se queste gare vanno come previsto, i Sabres avranno compiuto uno sforzo immenso e grandioso. E ai playoffs saranno un cliente abbastanza difficile per tutti, per un semplice motivo: i Sabres stanno volando sulle ali dell’entusiasmo, e questo può portare a grandi exploit.

Post By simonmp1 (75 Posts)

Connect

One thought on “NHL Eastern Conference Week Recap

  1. Mamma mia…tra poco iniziano i playoff!!!…. Ad est match di cartello tra Tampa Bay e Pittsburgh!!! Si ritrovano Capitals e Rangers e Bruins-Canadiens.
    Questi i miei pronostici:
    TAMPA-PITTSBURGH 3-4
    FLYERS-SABRES 4-1
    CAPITALS-RANGERS 4-2
    BRUINS-CANADIENS 4-2

Commenta