A Long Pond in Pennsylvania, Matt Kenseth  coglie il secondo successo stagionale grazie ad una miglior gestione del combustibile in un finale di gara diventata una vera lotta per la sopravvivenza.

Kenseth fermatosi al giro 123 per rifornire insieme a vari piloti che lo precedevano, Truex, Kyle Busch e Joey Logano (diversamente da Johnson fermatosi un giro prima), ha corso intelligentemente senza mai forzare il passo restando ad oltre venti secondi dai leader, che nel mentre imponevano un ritmo forsennato.

Infatti, a tre giri dal termine Logano, in testa e leader indicusso ( 97 giri in testa dei 160 previsti) rimane a secco nel rettilineo opposto al traguardo. A quel punto le redini della gara passano in mano a Kyle Busch alla ricerca della quarta vittoria consecutiva, il quale sarebbe stato un “record” dato che dal 2007 nessun pilota aveva vinto più di tre gare consecutive.

Con il crew chief  che gridava “save fuel” alla radio, l’auto abbandona Busch esattamente ad un giro dal termine! Per l’appunto qualche metro prima di lui, Martin Truex fa la stessa fine tra la curva due e tre forzato a rientrare per uno “splash and go”.

A quel punto Kenseth era il candidato alla vittoria a mezzo giro dal termine. Nel suo insegumento al compagno di team compie il sorpasso alla penultima curva conquistando la prima vittoria in carriera a Pocono comandando per un solo giro.

Questa vittoria lo mette ufficialmente tra i piloti che sicuramente saranno nel Chase aggiungendosi ad una lista di altri quattro piloti: Dale Earnhardt Jr, Jimmie Johnson, Kurt Busch e Kevin Harvick, tutti motorizzati Chevrolet.

Per il Gibbs Racing si tratta dell’ ottava vittoria stagionale, il massimo in stagione per un team dato che Hendrick è fermo a quota sei vittorie e Stewart Haas a quattro.

Il podio viene completato da Brad Keselowski e Jeff Gordon, il quale chiude la carriera a Pocono con 31 top ten, 6 vittorie e 6 secondi posti in 46 gare disputate. Dale Earnhardt e Greg Biffle chiudono il top five.

Tra le note dolenti troviamo Kyle Busch giunto al traguardo 21° spinto da Carl Edwards; posizione che lo mantiene fuori dalla fatidica 30° posizione a cinque gare dal Chase; Kevin Harvick  ha fatto scoppiare il motore Chevy a metà gara, per lui il primo vero ritiro stagionale dopo 21 gare (18 top ten stagionali); mentre Kasey Kahne è stato autore di uno spaventoso incidente nelle battute iniziali quando ha urtato le barriere interne ai box portando la bandiera rossa in pista. Al momento siede nell’ ultima posizione disponibile per il Chase.

Ora i piloti si muoveranno verso il Glen di New York orfani di Marcos Ambrose dominatore del tracciato negli anni scorsi, in cui è giunto nei primi tre in sei delle sette gare disputate, vincendolo due volte.

Post By Davide Sarti (157 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.