Con il nuovo ecco a voi il consueto appuntamento con il ranking della NCAA, nella prima giornata le squadre più importanti hanno dominato sui rispettivi avversari, ma come sempre accade le sorprese sono sempre dietro l’angolo, partite che sulla carta sembrano iniziare con un risultato già scritto, finiscono per lasciare di stucco, allenatori, giocatori e tifosi.

#1 Alabama: nonostante un avversario di media entità come Ole Miss, i ‘Tide hanno mostrato alcune lacune difensive concedendo ad un rookie QB di fare eccellenti giocate, contro le corse sempre ad alti livelli, sui passaggi occorre qualche aggiustamento.

Marcus Mariota la scoperta dell'anno per Oregon

#2 Oregon: Washington State non può essere definito un avversario degno di nota, attacco e soprattutto Barner in gran forma, secondo molti esperti i Ducks dovrebbero essere più in basso nel ranking.

#3 Florida State: trappola in quel di South Florida? Grazie ad una difesa che concede solo 268 yards, i Seminoles attendono avversari degni di nota per testare concretamente le loro chance per il titolo.

#4 LSU: per molti addetti ai lavori, i ragazzi di Miles potrebbero i veri sfidanti per la finale e rivincita contro Alabama, permangono dei dubbi sulla miglior difesa del campionato che concede 22 punti a Towson, si avete capito bene, Towson.

#5 Georgia: tiratissima e sofferta vittoria contro una Tennessee motivatissima per la sfida che si celebra dal lontano 1896, gioco di corse dominato da Gurley che ha fatto dimenticare un talento come Crowell, squadra dalla difesa rocciosa e con un Murray in gran spolvero.

#6 South Carolina: incontro sofferto più del previsto quello che ha posto i ‘Cocks in trasferta nel Kentucky, nel secondo tempo è bastata una gran difesa per lasciare gli avversari a guardare.

#7 Kansas State: bye

Geno Smith distrugge Baylor con una prestazione monstre

#8 West Virginia: il trio Smith-Bailey-Austin è quanto di meglio si possa vedere nell’intero panorama del college football, se i Mountaineers vogliono puntare in alto devono ritrovare la difesa degli scorsi anni, sennò son dolori.

#9 Notre Dame: bye

#10 Florida: bye

Ecco la consueta panoramica sul resto del ranking dalla 11ma posizione fino alla 25.

#11 Texas: vittoria in trasferta sull’insidioso campo dei campioni in carica della BIG 12.

#12 Ohio State: gran prova dei Buckeyes a East Lensing, Miller tra i QB più in forma del campionato, e la difesa ha tenuto Bell sotto le 100 yards.

#13 USC: bye

#14 Oregon State: vittoria in quel di Tucson, Arizona, Mannion-Woods-Wheaton ammassano oltre 600 yards, troppo per la squadra di RichRod.

#15 TCU

#16 Clemson

#17 Oklahoma

#18 Stanford: che la stagione dei Cardinals si prevedesse complicata era scontato, ma perdere in casa contro Washington, lascia perplessi tutti, bene la difesa, ma il resto?

#19 Louisville

#20 Mississippi State:

#21 Nebraska: vittoria tutt’altro che convincente contro Wisconsin per il gioco, ma carattere da vendere con ben 17 punti recuperati nel secondo tempo.

#22 Rutgers: bye

#23 Washington: la vittoria contro Stanford vale più di un biglietto alla lotteria.

#24 Northwestern: ben tornati nel ranking, squadra imbattuta, ben allenata, con prospetti promettenti in ogni reparto.

#25 UCLA

Post By darioambro (62 Posts)

Connect

One thought on “College Football: AP Ranking Week 5

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.