E' quasi certo che di qui a febbraio Chris Paul cambierà maglia. Si, ma quale sarà la sua nuova destinazione?

Chi pensava che il nuovo CBA avrebbe ” ingessato” il mercato, è servito.

Il lockout è finito da pochi giorni, il mercato ufficialmente riaprirà il 9 dicembre, ma le voci già impazzano.

Almeno 3 sono le super star che la prossima estate saranno free agent, e attorno a loro – e non solo loro – girano una ridda di voci riguardanti possibili trade.

Chris Paul ha fatto sapere ufficialmente che a fine stagione non rifirmerà con gli Hornets, e che gradirebbe la destinazione N.Y del suo amico ‘Melo: i Knicks tuttavia sono messi male e come cap e come contropartita tecnica, per cui gli Hornets sicuramente lo cederanno, ma non necessariamente nella Grande Mela.

Si parla di un possibile scambio alla pari con Rondo dei Celtics, ma i biancoverdi smentiscono, mentre gli Hornets fanno sapere che hanno già in casa il futuro nel ruolo di playmaker (Jarrett Jack) per cui non sono necessariamente alla ricerca di una contropartita nello stesso ruolo. New Orleans intanto sta cercando di trattenere anche l’altro pezzo da 90, David West, che è già free agent e potrebbe partire, anche se nelle ultime ore stanno aumentando le chanche di una sua riconferma.

La seconda stella che sarà free agent a fine anno è Dwight Howard, che già in passato ha manifestato il suo malcontento per la poca competitività di Orlando. Non è prevista una sua trade a breve, ma se i primi mesi cominciassero col piede sbagliato per i Magic non sarebbe da escludere una sua cessione prima della trade deadline. Ma a chi? Da Los Angeles, sponda Lakers, si fa sapere, con nonchalanche, che Bynum non è più considerato incedibile…

Infine, anche Deron Williams ha fatto sapere che a fine anno sarà free agent e valuterà tutte le opzioni a sua disposizione. Un giocatore come lui farebbe gola a mezza NBA – a meno che i dollari del russo non riescano a portare ai Nets un vero pezzo da novanta, tipo un Howard. Staremo a vedere.

Intanto i 2 pezzi pregiatissimi del mercato attuale, Nenè e Tyson Chandler, sembrano sempre più avviati a cambiare casacca.

Il primo anche perchè avrebbe piacere di cambiare aria, il secondo perchè chiede la luna e Dallas dovrebbe assolutamente svenarsi per trattenerlo. Ma la finestra per vincere un altro titolo per i Mavs è ristrettissima e Cuban è uno dei pochissimi owner che potrebbe fare una follia per trattenere un suo giocatore. Magari lasciando partire Caron Butler, destinazione Chicago o L.A. Clippers, e – anche se a malincuore – Barea.

Di questo, e di molto altro, si parlerà più tardi, dalle ore 18.00 live su Radio Play.it con i ragazzi di Ball Don’t Lie che risponderanno live alle domande che vorrete fare loro tramite la nostra chat: non perdete l’occasione!

 

Post By Max Giordan (965 Posts)

Max Giordan segue l'NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996. Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un'unico luogo "virtuale" i tanti appassionati di Sport Americani in Italia. Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

30 thoughts on “NBA – Il mercato è in fermento

  1. per DH la piazza ideale imho sarebbe Chicago
    con Rose sarebbero un duo fenomenale
    i Bulls hanno le contropartite…Noah può essere inserito anche nella ricostruzione totale dei Magic, oppure lui o Boozer possono essere girati ad un terzo team (Nets?)

  2. Spero che Smith nn faccia la follia di imbastire una trade che allontani Howard da Orlando prima ancora dell’inizio del campionato, come si vocifera su Hoopshype.
    E’ troppo presto per dichiararsi sconfitti.
    Paul indicò la scorsa estate tre destinazioni a lui gradite: Knicks su tutte, poi Lakers e Magic.
    In questi giorni ha chiesto ad Howard di trovare un modo per giocare insieme.
    E dove, a NY? I Knicks possono pagare 4 superstars di quel livello??? Non credo proprio…
    A questo punto, visto che CP3 non garantirebbe il rinnovo del contratto neanche se tradato in una big come Boston, sempre secondo le voci di questi giorni, siamo proprio sicuri che pur di nn perderlo a gratis NO nn si accontenterebbe dei Bass, dei Nelson, dei Redick o degli Anderson?
    La situazione è complessa, ma io ci spero…

    • Ho paura che Howard non lo vedrete più in canotta Magic. I Lakers partiranno con un’offerta Bynum e qualcos’altro e Smith alzerà bandiera bianca.

      Paul non andrà da nessuna parte perchè gli Hornets sono della NBA e col piffero che Stern possa dare il via libera ad una trade che coinvolgerebbe una superstar di quel calibro. Le franchigie NBA metterebbero su un casino infernale parlando apertamente di conflitto di interessi. Per cui credo che prima troveranno un acquirente poi potranno imbastire tutte le trade di questo mondo.

      Comunque mi auguro che non si acuisca il divario tra le squadre in formato All Star e le altre.

      Qualcuno sa come sono divisi gli introiti locali tra le franchigie?

  3. Concordo con l’ ultimo post di Alert, Paul cambierà casacca solo al termine del contratto.
    DH vede nel suo futuro o i Nets o i Lakers, anche se è difficile dare per escluse piazze come NY o Bulls… vedremo.
    Intanto spero vivamente di vedere il Barone in casacca o verde o gialloviola :-)

  4. IO DA tifoso magic ci spero, anche perchè analizzando la situazione, Orlando può essere l’ideale per Paul e l’unica con dei giocatori scambiabili, RICHARDSON TURKOGLU, BASS NELSON, sono tutte buone pedine di scambio, a me però preoccupa Smith, negli ultimi anni ha fatto danni indicibili e non sono convinto sia la persona giusta

  5. Howard andrà ai Lakers, in America tutti sono convinti che la sua prima scelta sia LA e volente o nolente la sua volontà finirà col condizionare le scelte dei Magic che dovranno calare le braghe e accontentarsi di Bynum e paccotaglia, poi che sia quello che serve ai Lakers è tutto da vedere perchè tra avere il primo o il secondo miglior centro della lega non ci vedo sta grossa differenza anche se Howard è forse l’unico centro fisicamente sano di tutta la lega, con lui hai la certezza di avere un pivot 80 partite di RS più playoff, Bynum invece è un injury prone clamoroso, uno col quale devi stare sempre col rosario in mano sperando non si sfasci un ginocchio quando salta però a livello di potenziale fai si un salto di qualità ma non lo stesso che faresti per esempio passando da un Fisher ad un CP3 o un D-Will.

    Paul andrà a NY da ree agent il prossimo anno, nella situazione in cui è NO non vedo credibile una trade.

  6. Credo che i Lakers si orienteranno maggiormente su un play piuttosto che Howard.
    Papabilissimo Baron Davis se a Cleveland con l’ingaggio dal draft del nuovo play, utilizzeranno la Amnesty Rule. Fisher e Blake hanno dimostrato l’uno di ormai essere alla fine del viale del tramonto ed il secondo di non essere adatto e pronto per fare il titolare e le redini di una squadra che punta al titolo NBA.

  7. Concordo con chi dice che con un play vero i Lakers farebbero il salto di qualità più che con Howard. Davis già sarebbe un’addizione con i fiocchi. Però se i lacustri annusano la possibilità di arrivare a Howard cedendo uno sempre o quasi rotto e paccottiglia non se lo faranno sfuggire.

  8. Io che tifo knicks è inutile dire quanto mi piacerebbe vedere Chris Paul in squadra ma se dovessimo analizzare questa ipotetica trade i Knicks qualcosa da offrire ce l’avrebbero : Chauncey Billups. Che ha il contratto quasi uguale a quello di CP3 in termini economici e anche Billups è in scadenza. Quindi è fattibile la cosa. E agli Hornets li potrebbe anche stare bene perchè :

    1° evitano di fare la stagione con un giocatore importante ma scontento e questo potrebbe essere controproducente in termini di obiettivo playoffs. Quindi a livello tecnico non è che perdano poi tanto.
    2° non li cambia nulla in termini economici perchè scambiano un contratto in scadenza per averne un altro sempre in scadenza ma almeno creano spazio salariale per l’estate e poi lì vedranno loro.

    • Tecnicamente si può fare salvo che gli Hornets sono amministrati dalla NBA.

      Sulla volontà di Paul e Howard di fare le valigie c’è anche un ritorno economico niente male con un guadagno di 30 mln per Howard e 25 per Paul qualora fossero ceduti. Infatti secondo realgm, una volta cambiata squadra non dovrebbero fare altro che uscire dal contratto e rifirmare per 5 anni invece dei 4 con il nuovo accordo.
      http://basketball.realgm.com/wiretap/216948/Howard_Paul_Have_Big_Financial_Incentive_To_Be_Traded_Before_Deadline

      • @alert70

        non è che se fanno le valigie ci guadagnano, è che rinnovandoli con i Bird Rights (cedibili) si può offrire un anno in più a condizioni più vantaggiose, sono tutti i concetti che erano nell’ultimo articolo con le cifre.

        Per semplificare:
        cambio squadra da FA -> 4 anni, incremento del 4.5% ogni anno
        rinnovo con Bird Rights -> 5 anni, incremento del 7.5%
        trade e rinnovo -> 3 anni, 4.5% (solo nei 6 mesi, v. “Anthony Rule”)

        Quindi, riepilogo prendendo Howard
        – viene ceduto e rinnovato entro 6 mesi: 3 anni, 4.5%
        – rinnova con i Magic: 5, 7.5%
        – viene ceduto adesso e rinnovato a giugno: 5, 7.5%
        – arriva a scadenza di contratto e “rinnova” a luglio: 5, 7.5%
        – arriva a scadenza e firma con un’altra squadra come FA: 4, 4.5%

        • Grazie per i chiarimenti. Mi puoi indicare un link dove si parla della condivisione degli introiti locali?

          • Non esiste e dubito esisterà mai.

            Le informazioni che abbiamo ad oggi sono le dichiarazioni (dal 6% passato a 18% e poi 25%) e il contenuto del Tentative Labor Deal

            The NBA will commit to maintaining during each year of the CBA the
            revenue sharing plan that the NBA has described to the Players
            Association.

            Ma ufficialmente nulla.

    • in effetti non si capisce perchè tutti (soprattutto i giornalisti) si dimentichino di Billups, che è all’ultimo anno di un contratto pure bello importante. Se non è questo un ottimo asset spendibile sul mercato (non solo per arrivare a Paul sia chiaro) non si capisce quale dovrebbe esserlo! è ancora un giocatore più che decente, và in scadenza la prossima estate liberando molto spazio salariale. Che si vuole di più?

  9. Stefano86: Non sono completamente d’accordo con te, lo scambio ci può anche stare, per carità, però se passi da CP3 a Billups a livello tecnico perdi tanto, con tutto il rispetto che posso avere per l’attuale play dei Knicks.

  10. I knicks non avranno in nessun modo la possibilita di arrivare a Paul, quei due prendono uno sproposito e aggiungere un altro contratto di quel genere significherebbe non riuscire nemmeno ad avere 10 giocatori a roster.. Per altro non vorrei che il mercato fatto lo scorso anno alla fine sia il modo piu’ intelligente per continuare a prendere in giro i tifosi della Mela, perche’ adesso ci saranno due free agent importanti in giro e Ny non ha nulla da offrire e spazio salariale.. e giocare con Melo e Stat non e’ come giocare con Paul-Howard …. Melo-Howard ecc..

  11. Buon Nba a tutti!
    Fra una settimana ci sarà da divertirsi e fantasticare con gli scambi e i FA…
    alcune squadre (NO e DEN su tutte) sono completamente da rifo-rmare, certo intorno a Cp3 puoi sempre costruire qualcosa almeno da PO, se lo cedi lo fai per qualcuno con prospettive oltre che per scelte future.
    alla fina non è cambiato niente dopo mesi di trattative, l’Nba è sempre la stessa i cerbiatti sono sempre marginali ai laghi

  12. Di sicuro howard cavalcando la moda dell’ultima stagione si accorderà con uno tra CP3 e deron, per giocare insieme! E con uno o con l’altro formerà una coppia devastante! Anche se lo preferirei con il play degli hornets!

  13. C’è il tempo per unbell’articolo sui FA e sui desaparecidos “cinesi”?
    Mi piacerebbe sapere che fine faranno i Wilson Chandler e i A. Brooks e se tutti gli altri “emigrati” faranno ritorno all’Nba…
    Denver non si svenerà per Nene (e farebbe bene) se perde Chandler e JR e taglia Al Harrington che rimane intorno al gallo? Aria rarefatta a parte il nulla a quasi…
    ergo se cedi il tuo uomo franchigia sempre e comunque riparti da zero o giù di li
    succederà anche a Magic e a NO temo

  14. “mentre gli Hornets fanno sapere che hanno già in casa il futuro nel ruolo di playmaker (Jarrett Jack)”
    MA SIAMO IMPAZZITI????
    Jarrett Jack il play del futuro??? Si per andare in A2, se in america esistesse….

  15. Ora la sparo grossa (forse), i Bulls si liberano del pesantissimo contratto di Boozer con l’amnesty clause, firmano West da free agent, sistemano il buco in PG spendendo la MLE per J-Rich o Afflalo (più facile il primo, il secondo mi pare sia restricted) e danno l’assalto ad Howard mettendo sul piatto Noah più paccotaglia.

    Quintetto

    Rose-J-Rich (o Afflalo, o Butler)-Deng-West-Howard, we have a dinasty

  16. Ciao a tutti ragazzi!!che bello tornare a scrivere dopo tanto, troppo tempo, e a condividere le opinioni con tutti voi.

    Parlando di mercato, sentivo di un interessamento dei Bulls per Marco Belinelli, per prendere un tiratore che possa punire i raddoppi su D-Rose…mah sarei contento di vedere il beli in una squadra da titolo, ma non credo che i tori possano fare un grosso salto di qualità.

    Per il resto, da tifoso lakers spero più in un play decente che in Dwight Howard. insomma un centro buono già ce l’abbiamo, l’unico problema come diceva qualcuno prima di me è farlo stare sano…ma sarà difficile acquisire qualcuno a buon prezzo..vedremo

  17. Scusate sono capitato qui x caso tramite una sequenza di ricerche sul basket via google, vi domando se per caso qui si parla anche di basket italiano o eurolega …se esiste uno spazio o qualcosa di simile, perche vado matto per il basket di casa. Se non esiste giro i tacchi e grazie lo stesso . salve :)

    • Ciao
      Ti rispondo Io per il momento,
      ma lo faranno anche altri.
      Naturalmente questo sito, come puoi leggere, è dedicato principalmente agli sport americani,
      ma ogni tanto tra i commenti si discute anche di Basket Europeo.
      Ma come ho già detto, le notizie sono tutte per gli sport americani.
      Cenni all’Europa se ne fanno solo se interessano i campionati americani come ad esempio il post sui giocatori americani traslocati momentaneamente da “noi”.
      Spero di essere stato chiaro.
      Ciao
      e se vuoi, vienici a trovare ogni tanto…:-)

      • Grazie ma non mi piace molto questo sito, anche perche’ non mi piace la Nba, preferisco il basket europeo per mille motivi.. uno su tutti perche’ ho la possibilita’ di seguire dal vivo la mia squadra del cuore e poi ..beh, e’ passione purissima questo tipo di basket.

        Grazie comunque, anche ad Alert per il link, che mi pare piu familiare come ambiente. Ciao

    • Innanzitutto benvenuto. Se vuoi postare riguardo al basket italiano ed europeo c’è questo sito abbastanza seguito (anche da me) che da notizie dal mondo del basket. Gli articoli sono presi da altre fonti che possono essere oggetto di discussione.

      http://www.sportando.net/ita/

      La sezione del basket italiano ha parecchi followers me compreso (forza Cantù e Sac. Kings)

  18. agli hornets non conviene scambiare paul con billiups perchè se devono prenderesi un contratto in scadenza tanto vale tenersi cp3. i knicks dovrebbero aggiungere qualcosa, ma a parte landry fields non vedo granchè in giro.

    domanda per fazz
    ma in caso di scambio per paul, howard e williams non entrerebbe in gioco la “melo” rule, quindi contratto di 3 anni e non più di 5 come in passato?

  19. Chissà che squadra si ritroverà il gallo a Denver visto che sembra che Nene se ne voglia andare (nn un fenomeno ma nella penuria di centri)… macosa ancoara + importante Dallas dovrebbe tenersi stretto Chandler vero protagonista della cavalcata dell’anno scorso.. Vi pensate se i Mavs dovessere riprsentare come 5 Enrica???

Leave a Reply to Dan Peterson Cancel reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.