HOUSTON TEXANS – BALTIMORE RAVENS : 13 – 20

Houston termina a Baltimore la sua favolosa stagione che sarà ricordata a lungo dai tifosi, ed anche ieri ha lottato fino all’ ultimo istante per pareggiare la partita. Alla fine è prevalsa la maggior esperienza della difesa di Baltimore che ha costretto il rookie QB TJ Yates a subire 3 intercetti.

I Ravens mantengono l’imbattibilità casalinga ma hanno faticato tantissimo contro una difesa fortissima di Houston che ha concesso solo 11 primi downs e 227 yds totali ai Ravens. Gli applausi però sono tutti per gli sfortunati texani che non bisogna dimenticarlo hanno giocato per molte partite senza i 2 loro QB infortunati e nonostante questo sono arrivati comunque a giocarsi l’accesso alla finale di conference fino all’ ultimo secondo.

Baltimore ha costruito la vittoria nel primo quarto sfruttando dapprima un errore del ritornatore Jones di Houston che ha perso il pallone a poche yds dalla propria end zone dopo aver ricevuto un punt e poi un intercetto subito da Yates. In entrambi i casi Baltimore ha segnato 2 td nelle azioni successive.

A parte questi episodi fortunati l’attacco viola nei restanti 3 quarti di gara, non è certo stato irreprensibile. Joe Flacco chiude con 14/27, 176 yds e 2 td realizzati da Anquan Boldin con una rec da 10 yds e dal TE Kris Wilson con una presa di 1 yd. Il forte RB Ray Rice è stato francobollato dalla difesa dei Texans  che gli ha concesso solo 60 yds in 21 portate.La differenza in positivo l’ ha fatta la difesa dei veterani Ray Lewis ed Ed Reed autore di 1 int (8 int in 10 partite di playoff). Gli altri 2 int dei Ravens sono merito del CB Lardarius Webb, il secondo avvenuto in un momento cruciale a metà dell’ ultimo quarto che ha spezzato definitivamente le speranze dei Texans .

A Houston non è bastato il super RB Arian Foster che ha conquistato 132 yds in 27 corse, anche se la maggior parte delle yds le ha ottenute nel primo tempo mentre nel secondo ha pagato la stanchezza. Verrà ricordato per essere stato il primo giocatore con piu di 100 yds corse contro Baltimore nei playoff.

Il QB Yates purtroppo paga i 3 int subiti e conclude con 17/35, 184 yds 0 td. Gran parte delle yds su lancio sono state guadagnate da Andre Johnson che ne ottiene 111 in 8 rec. Lo splendido lavoro fatto dalla difesa non è stato sufficiente ma possono fregiarsi comune di 5 sacks merito dello straordinario rookie JJ Watt e del LB Brooks Reed che si sono divisi a metà i sacks.

Adesso Baltimore si troverà di fronte New England fuori casa, con scarse possibilità di accedere al Super Bowl se dovesse ripetere la opaca prova in attacco di ieri.

NEW YORK GIANTS – GREEN BAY PACKERS : 37 – 20

Grande vittoria di New York che viola il tempio del Lambeau field di Green Bay e in modo sorprendente si va a giocare il titolo di conference e l’ accesso al Super Bowl contro San Francisco domenica prossima.

I Giants sfruttano i tanti errori assolutamente inusuali compiuti dai Packers intimoriti forse dalla potente difesa Newyorkese. Rodgers e compagni commettono 3 fumbles sanguinosi e una serie di recezioni fallite banalmente che non sono certo degni della squadra che ha vinto 15 partite su 16 nella regular season.

Adesso a New York si sogna perchè i Giants vincono per la seconda volta in quattro anni in trasferta a Green Bay e tutti i fans ora auspicano che finisca come l’altra volta e cioè con il trionfo al Super Bowl.

Eli Manning cui l’aria dei playoff evidentemente fa bene al contrario dell’ illustre fratello che invece si perde nelle partite importanti, termina con 21/33, 330 yds 3 td e 1 int compiuto dal safety Morgan Burnett. Grande prestazione del WR Hakeem Nicks (7 rec per 165 yds) autore di 2 td di 66 e 37 yds, quest’ultimo realizzato proprio allo scadere del secondo quarto con 2 difensori di casa incollati, che ha contribuito a tagliare le gambe ai Packers anche psicologicamente. Bene anche gli altri ricevitori Victor Cruz con 74 yds in 5 prese e Mario Manningham autore di 1 td con una rec da 4 yds. La coppia di RBs Jacobs-Bradshaw produce 85 yds in 21 corse con Jacobs che segna il td definitivo della vittoria a fine partita con una corsa di 14 yds. La difesa ospite ha svolto un lavoro encomiabile forzando i fumbles e mettendo 4 sacks, 2 a testa per Boley e Umenyiora oltre a 1 int di Grant.

Aaron Rodgers termina la stagione non certo come si aspettava costretto a giocare in grande affanno per la pressione della difesa dei Giants. Alla fine per lui 26/46, 264 yds 2 td e 1 int, ma paga però anche gli errori in rec dei suoi compagni. A dimostrazione delle difficoltà di ieri di Green Bay anche il fatto che Rodgers è stato il miglior runner della squadra con 66 yds corse. Gli scores sono opera del WR Donald Driver con una rec da 16 yds e del FB John Kuhn che converte un pass di 8 yds. Positivo il gioco di corsa che produce 147 yds complessive. La difesa si è fatta sorprendere in occasione dei 2 td di Nicks e non ha offerto una grande prova.

 

Post By Alberico Russo (231 Posts)

Connect

27 thoughts on “NFL – Sunday Divisional Playoff Results

  1. Pronostico azzecato per entrambe. Di Ravens-Texans non ho visto la partita intera ma l’ho trovata un pò noiosa, non penso sarà un grosso problema per i Patriots arrivare al superbowl. GB-NY, ho guardato tutto il match e l’ho trovato migliore rispetto al primo. Green Bay sotto tono, con tante palle perse (un pò mi ha ricordato i Saints del giorno prima), ma va sottolineata anche la grande prova dei Giants con una difesa forte così come l’attacco. Probabilmente è stata questa la differenza, le due squadre, GB e NO con gli attacchi più forti della lega, sono state fatte fuori da due squadre che possiedono un’ottima difesa. A questo punto nello scontro tra SF e NY potrebbero spuntarla quelli della grande mela, li vedo più equilibrati, l’attacco è migliore e la difesa fa il suo dovere. Di sicuro si preannuncia una bella partita e non vedo l’ora di gustarmela

    • Tra le partite in programma, molto avvincenti quelle GB-NY e SF-NO
      a questo punto mi piacerebbe che SF vinca il superbowl,
      so’ che e’ un pronostico azzardato e forse non accadra’ ma
      se accade………………

  2. Grande partita difensiva dai parte dei Giants,ma Green Bay paga la giornata no dei suoi ricevitori…troppi passaggi non presi,troppi fumble x una squadra ke voleva e doveva essere la favorita x la vittoria finale

  3. I Giants hanno offerto una prestazione solida, specie sul gioco aereo nei terzi down in cui Eli è stato fenomenale, ma una bella fetta del risultato è dovuta anche alla brutta gara dei Packers, che a solo in un paio di occasioni sono riusciti a marciare con il loro ritmo abituale, per il resto tanti drops, 3 fumbles e qualche errore anche di Rodgers. Inoltre Green Bay è rimasta in gara fino al quarto quarto solo grazie a due regali scandalosi degli arbitri: un fumble chiamato down on contact e confermato alla moviola (nonostante fosse un fumble al 100%) ed un fallo al qb inesistente su 3rd & long fallito; ci tengo a far notare che da questi due regali sono nati i due touchdown di Green Bay!!!!

  4. Azzeccati tutti e due i pronostici.
    Su Houston, devono solo maledire l’infortunio di Shaubb, dato che con una difesa ed un Foster così nessuno li avrebbe fermati, nemmeno Brady e soci.
    I Ravens, sono questi qui…brutti ma vincenti. Dico solo che ora vanno ad affrontare la difesa dei Patriots e non quella dei Texans (e c’è molta differenza), anche se tutto dipenderà da che tipo di Flacco scenderà in campo.
    Dall’altra parte, troppi errori dei Packers, ma New York era la peggior squadra d’affrontare dopo 3 settimane di riposo (compresa l’ultima di regolar season), sqadra con un’attacco condotto da un’ottimo qb che sa muovere la catena e una difesa in grandissima crescita. Giants al grande ballo.

    • Ti quoto in tutta l’analisi (tranne, ahimè, i pronostici: io li ho toppati entrambi). Sei anche stato l’unico a sottolineare quello che a posteriori si è rivelato un errore dello staff Packers: con la settimana di bye far saltare a Rodgers l’ultima di RS può essere costato qualcosa in termini di groove, di ritmo in attacco.
      Per il SB, credo ci sia molta incertezza. Giants e Patriots sono quelle più rodate a questi livelli. Da tifoso neutrale sarebbe bello vedere una rivincita “in famiglia” tra i due Harbaugh. Anche per testare sul massimo palcoscenico due QB giovani (e dalla carriera fin qui altalenante) come Flacco e Smith.

  5. New England – New York… senza dubbio sarebbe affascinante…
    Comunque credo che nessuno avrebbe pronosticato Steelers, NO e Green Bay fuori così presto…
    Sarà veramente interessante vedere le finali di conference.
    Fare pronostici è dura… Spero in NE-SF… ma chissà!

  6. nn avevo mai visto rodgers fare 4-5 errori abbastanza grossolani di lancio in una sola partita.. baltimora nemmeno una penalita in tutta la partita!! houston maledira a vita tutti gli infortuni di quest’anno..

    pronostici? 2 fratelli al superbowl! sicuro…. NYG si vedranno azzerate le corse (SF sono quasi 40 partite consecutive che nn subisce oltre 100 yards su corsa) e NE soffrira le secondarie ravens. punteggio basso in SF-NYG,sopra i 30 per BAL-NE

  7. Well well well! Ho iniziato a seguire questo sport nel 2007, grazie ad un amico tifoso dei Giants…vista la loro cavalcata verso la vittoria, ovviamente ho iniziato seguirli fino ad oggi, e come 4 anni fa..questa notte mi hanno sorpreso..di nuovo!

  8. Io a dire la verità ne ho azzeccati 3 su 4. Ho mancato solo i Texans, che però tutto sommato non sono andati così lontani dalla “sorpresa”. I Giants hanno rullato per bene GreenBay, I Niners hanno ben contenuto i Saints, e infine i Patriots erano semplicemente troppo per i Borncos. In generale, direi che una grande difesa (vedere Niners e Giants) alla fine fa la differenza. Peccato che non possano arrivare entrambe a SBowl.

  9. L’attacco vende i biglietti, la difesa ti fa vincere il Superball.

    Quando vedi squadre come Green Bay segnare come degli ossessi ed avere la peggiore difesa del campionato non puoi sorprenderti se escono a testa bassa. Mi hanno ricordato i Rams di alcuni anni fa con Warner QB che avevano un attacco assurdo quanto una difesa rivedibile.

    Ieri è accaudto quello che ci si deve aspettare da una squadra che vive e muore con l’attacco: ovvero se segnano 35/40 punti la vincono altrimenti la perdono. Se affronti NY che ha un attacco di livello e permetti a Manning di vivisezionare il profondo è chiaro che non ne esci fuori. Casualmente nei 3i down non ne hanno azzeccata una, i Packers. Ed è chiaro che vincere 45 a 38, 35 a 30 ti aiuta nella RS ma non ai PO. Senza dimenticare che nella gara di dicembre i Packers imbattuti, avevano vinto all’ultimo possesso contro una squadra in crisi di risultati e piena di infortuni in difesa. Aggiungo che ieri per la prima volta ho visto tre errori arbitrali grossolani a sfavore dei Giants che mi hanno lasciato perplesso considerando la crew arbitrale. A quanto pare anche i telecronisti erano dello stesso parere. Lo stesso Pereira lo ha ammesso. Packers sotto tono, molti errori anche dello stesso Rodgers non sempre preciso nei lanci.

    Finali di conference: Patriots se la vedranno con i tostissimi Ravens che non saranno il pungball Broncos che di fatto si è consegnato dopo pochi minuti. I Ravens non permetteranno a Brady di fare il bello e il cattivo tempo e avranno come priorità quella di limitare la linfa vitale dei Patriots ovvero Welker. Vedremo una gara tirata.

    49ers-Giants sarà anche la rivincita di un 38-39 a favore dei primi che finì con un contestato fallo non fischiato dagli arbitri. Gara che sarà bellissima con i 49ers con una difesa paurosa che può mettere la museruola al running game Giants ma dovrà salire di livello per contenere Manning (i Saints sono stati un bel banco di prova). Giants che comunque sono un’altra squadra.
    Parlando di QB, Smith è molto migliorato durante la stagione regolare e per i Giants sarà necessario pressarlo e non dargli la chance di lanciare. Ovviamente dovranno mettere la museruola a Frank Gore.

    • sull’arbitraggio hai pienamente ragione..sbandoloso il fumble di green bay di cui gli arbitri non si sono accorti nemmeno dopo il challenge chiamato da new york..forse non volevano vederlo, e proprio da quel drive era poi arrivato il td del 10 pari

  10. Alla fine ho toppato solo il pronostico su NO. Baltimore ha vinto perchè più esperta di Houston, ma per il resto lo spettacolo è stata la difesa dei texani. Se oltre a questa e a super-Foster si aggiungeva Schaub, erano da SB (lo so, mi ripeto). Giants pressochè perfetti, con GB irriconoscibile. Difesa aggressiva, attacco brillante, mi sono parsi sempre in controllo. Se girano così anche domenica, il pass per Indy è assicurato.
    Per il SB sarebbe bella una rivincita Giants-Patriots (e credo che così sarà)….

  11. Mi viene da ridere…
    Avevate tutti previsto la vittoria dei Giants? ah bene…perchè è da inizio stagione che sento parlare di perfect season, back to back, repat, Rogers MVP, squadra d’acciaio, imbattibili… e poi invece già sapevate tutti che sarebbero usciti con le ossa rotte in casa contro una squadra che si è qualificata ai PO per il rotto della cuffia… beh, potevate informaer anche me!
    Io potevo immaginare a una partita combattua, e tirava nell’aria l’idea di un possibile Upset… C’è da essere onesti e dire che sebbene tutte le squadre a questo punto siano molto forti, ma non vedere nessuna tra Steelers, Saints e Packers fa un po strano…
    Ora tutti a dire Pats al SB, poi dovessero perdere per disgrazia, non mi stupirei di leggere commenti del tipo: eh, la difesa di baltimore è super,dal SB perso con i Giants non sono più gli stessi e cazzate simili…
    Io ho sbagliato 2 pronostici su 4.

    • per buona parte della stagione ci poteva stare credere nella loro doppietta ma a partire dalla sconfitta con i chiefs è cambiato qualcosa, forse sono arrivati ai playoff senza energie ma nelle ultime partite di rs non avevano entusiasmato..

  12. Storicamente ai PO vincono le squadre che arrivano giocando un dicembre di livello, il tutto con un roster abbastanza sano. Per cui i record non sono sempre indicativi.
    I Giants non hanno battuto così sorprendentemente i Packers semplicemente perchè loro sono saliti di livello, difensivamente parlando, avendo tra l’altro recuperato i vari pezzi in difesa. Invece i Packers dati alla mano, avevano il problema difesa. Non si possono concedere 411 yards a partita di media e pensare, in caso di calo dell’efficienza offensiva, di mettere un lucchetto agli attacchi avversari. Non lo puoi fare perchè non sei in grado di farlo.

    I Patriots sono simili ai Packers. Attacco spaventoso, difesa molto sospetta. La loro fortuna è che gli avversari non hanno nell’attacco niente di così trascendentale (15mi) ma difensivamente sono delle belve. Il grosso problema dei Patriots sarà produrre punti in abbondanza (24/27 almeno) perchè in caso di inceppamento della macchina saranno guai. Concedere 411 yards sono un fardello niente male.

  13. E’ raro vedere una partita così spettacolare senza veri Bigplay. Credo che l’anno prossimo GB farà giocare sempre Rodgers tutte le partite e andrà alla wild-card per giocare di più. A parte scherzi, una giornata un po’ opaca può capitare a tutti, è altrettanto vero che partire da favoriti carica di maggiori responsabilità, ma la partita l’hanno vinta i difensori e la secondaria di NY ma soprattutto Manning, che quando il gioco si fa duro tira fuori il meglio. Non so quale rating abbia avuto, mi pare che quello di Rodgers fosse 80/90, ma è stato spietato: ogni volta che GB si riavvicinava piazzava un drive con Td e tutti a casa. Il naufragio di GB mi pare più dovuto all’attacco che alla difesa, in fin dei conti la partitra è stata equilibrata fino alla fine del 3°. Vedere i ricevitori mancare prese facili non è stato bello, sarà anche che Rodgers abbia fatto lanci un po’ più sporchi del solito (non mi pare), ma è soprattutto sulla mancanza di ricevitori liberi che sono nati i problemi (come già per NO l’altra sera): Rodgers ha avuto tanto tempo per lanciare e spesso ha dovuto correre lui! Spero che i programmi della serata analizzino le tracce dei ricevitori per capire come mai. Comunque, grande NY (che sente odore di SB), e grande SF e Smith! Grande finale di Division.

    • Non capisco il tuo punto sulla difesa. Se una squadra subisce 37 punti che potevano essere 40, non puoi dire, a parer mio, che la difesa ha meno colpe dell’attacco. Se un attacco fa in parte acqua, la difesa può e deve sostenere la squadra difendendo meglio. Non esiste che si debba vincere per forza 40 a 37! Il punto debole di GB è stato proprio la mancanza della difesa non solo ieri, ma per l’intera stagione.

      Potevo capire se avessero segnato 10 punti ma 20 sono sufficienti per vincere, se la difesa fa il suo. Cosa impossibile visto che subivano 400 e rotta yards a partita.

      Se vogliono tornare a vincere non c’è dubbio che la difesa va rinforzata.

      • Intendevo che, rispetto a quanto già sapevamo della difesa, non ha fatto grossi danni. E’ tutta la stagione che la forza dell’attacco nasconde le magagne della difesa, è logico che quando l’attacco si spegne la difesa dovrebbe cercare di porre rimedio, ma il divario finale era ridotto ad un possesso fin verso la fine del 3°. Non è facile difendere quando Manning è così preciso. E’ vero che prendere un Td sul “mary pass” non è bello, ma credo che siano stati più gli errori dell’attacco (prese mancate, funball, mancati smarcamenti) a pesare più che la difesa.

  14. Mah, io ho detto che credevo nella vittoria dei Giants contro GB semplicemente perchè con Dallas e con Atlanta hanno sfoderato due prestazioni maiuscole in difesa. Con una difesa così in palla e con un grande Eli (che come detto quando la posta si alza sale di livello) aiutato da dei ricevitori in stato di grazia, lo sgambetto ai Packers mi sembrava + che pronosticabile.
    Non era un pronostico di inizio stagione, era solo un pronostico fatto analizzando le ultime due settimane. Tutto qui.
    Così come la vittoria dei Niners, nata da una grande difesa, da un ottimo Smith (che mi ha sorpreso in positivo, devo ammetterlo) e da una giornata dei Saints nata male.
    Ma ragazzi, ci sta, qui siamo ai Playoff, e a volte basta un solo episodio per spostare l’ago della bilancia.
    Sui Ravens ho sbagliato perchè non amo Flacco e soci (anche se devo dire che hanno una difesa super), e quindi tifavo Texans, perchè speravo-credevo in una squadra un pò bersagliata dalla sfiga. E’ andata male, ma hanno perso a testa alta, e se la sono giocata fino all’ultimo.
    Infine, sui Broncos, poco da dire: avevo detto Patriots perchè il divario, oggettivamente era troppo in tutto. Il Gronk, Welker e Brady sono di un altro pianeta, ed ero certo che la lezione degli Steelers i Patriots l’avessero studiata bene. Per cui le possibilità, per giunta lontano da Denver, erano davvero vicine allo zero.

    • Non sono d’accordo. E’ vero che ha fatto un record fantastico (ma credo che anche Brady abbia superato il precedente in stagione, e Brady è ancora in piedi), ma tutto dipende anche dall’esito del SB: se vince NE o NY i loro Qb lo hanno di diritto, se vincesse SF ancora di più perché Smith ha avuto una crescita durante la stagione gigantesca, addirittura se vincess Baltimora Flacco avrebbe una grande consacrazione. L’equilibrio verso l’alto delle squadre ancora in corsa porta a scegliere solo Qb, ma anche Gronkowsky meriterebbe una menzione.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.