NHL PLAYOFF 2014

Central Division – Round 1

52-23-7 (111 P)

 

46-21-15 (107 P)

Blues Vs Blackhawks

REGULAR SEASON
09/10/2013 CHI@STL 2-3
17/10/2013 STL@CHI 3-2 SO
28/12/2013 CHI@STL 5-6 SO
19/03/2014 STL@CHI 0-4
06/04/2014 STL@CHI 2-4

I detentori della Stanley Cup contro i dominatori della Central Division (sono arrivati secondi, ma per più di metà stagione sono stati in testa alla Division); due squadre che hanno concluso la Regular Season oltre i 100 punti (Chicago 107, Saint Louis 111); il derby della Blues Music è una delle serie più interessanti di tutto il primo turno. La Central è stata sicuramente la Division più movimentata di tutta la NHL e senza dubbio la più sorprendente: Chicago era pronosticata come la vincitrice assoluta e tutte le altre in lotta per il secondo posto. Invece l’ottima stagione di Saint Louis ha ribaltato i pronostici, e costretto i campioni in carica al primo turno con lo svantaggio del fattore campo. Nel finale di stagione le due squadre, a playoff già acquisiti, hanno tirato il freno a mano e messo a riposo i loro uomini migliori e i risultati ne hanno ovviamente risentito (6 sconfitte consecutive per i Blues e 5 sconfitte in 10 partite per i Blackhawks).

Attacco
unnamed-1
Gli attacchi delle due squadre sono tra i migliori della lega, e le bocche da fuoco non mancano a nessuna delle due franchigie; l’attacco di Chicago è addirittura il migliore della NHL (267 goal fatti contro i 239 di Saint Louis). Oltre ai numeri l’inferiorità di Saint Louis è palesata dalle grandi assenze (Tarasenko quasi sicuro, TJ Oshie potrebbe rientrare ma non nelle prime partite per non parlare di Morrow) e dal calo di rendimento di Steen; nonostante queste assenze però i rimpiazzi validi non mancano (Backes, Schwartz e Sobotka su tutti). L’attacco di Chicago dovrebbe beneficiare dei ritorni di Toews e Kane, per non parlare dell’ottima stagione di Patrick Sharp (top scorer dei suoi con 78 punti, record in carriera), e dell’esplosione del rookie Jeremy Morin
Vantaggio: Chicago

Difesa
Parlando di numeri: se in attacco Chicago è in leggero vantaggio, nel reparto difensivo Saint Louis è nettamente superiore (191 gol subiti contro i 220 subiti da Chicago). Le coppie difensive Pietrangelo-Bowmeester e Shattenkirk-Jackman sono tra le migliori della NHL e gli altri attacchi hanno sempre avuto difficoltà a trafiggere la difesa di Saint Louis. Passando all’altra sponda, troviamo Duncan Keith che è l’unico che riesce a tenere su la baracca di una difesa abbastanza colabrodo, più per tipo di gioco che per poca bravura.
Vantaggio: St.Louis

Portieri

ryan_miller.jpg.size.xxlarge.promo

A Saint Louis l’arrivo di Ryan Miller alla deadline ha tappato l’unica falla di un grande reparto difensivo, ovvero se la difesa toppa, può pensarci l’ex portiere di Buffalo e della nazionale USA. E’ vero che le 30 partite giocate con la nuova maglia non sono state impeccabili (47 gol subiti e .903%SV), ma col profumo di playoff, il vecchio Ryan dovrebbe ritrovare la forma dei giorni migliori. Se ciò non avvenisse è pronto il backup Elliot, che ha già dimostrato in passato il suo valore. Sul fronte Blackhawks, il reparto portieri non è sicuramente tra i più brillanti della NHL: Crawford non è riuscito a ripetere l’ottima annata dello scorso anno (quando è stato il portiere più vittorioso del campionato) e quest’anno ha collezionato solo 2 SO (128 gol subiti per un .917%SV). Lo scorso anno ci ha insegnato che Crow, quando è messo sotto pressione può diventare quasi una saracinesca. Alle sue spalle, come backup, c’è il giovane Raanta, portiere finlandese dalle belle speranze, ma non ancora pronto per le gare che veramente contano.
Vantaggio: St.Louis

Special Teams
A guardare le statistiche tra le due squadre vige un grande equilibrio quando parliamo di situazione in superiorità numerica. Saint Louis ha un efficacia del 19.8% nel powerplay, mentre Chicago del 19,5%. La percentuale aumenta, in entrambi i casi, nelle partite fuori casa (20,6% STL, 20,1% Chi), segno di una grande personalità delle due franchigie, che rende questa serie ancora più interessante. I top scorer nei power play sono Backes (10 PPG) per i Blues e Sharp, in coabitazione con Kane (per entrambi 10 PPG). La grande differenza, però, si vede nelle situazioni di inferiorità numerica, dove i Blues hanno una percentuale di penalty killing di 85,7% (secondi in tutta la lega), che diventa 87,1% quando non gioca tra le mura amiche. Per gli Hawks il PK è il massimo cruccio, dato che la percentuale è 81,4%, tra le più basse contando le squadre che sono ai playoff (solo Tampa è riuscita a fare peggio). Già detto che il punto di forza di Chicago non è la difesa?
Vantaggio: St.Louis

Coach
Se qualcosa manca a Hitchcock (STL) e Quenneville (Chi), non è certamente l’esperienza. Entrambi hanno dovuto fare fronte a infortuni e cali di rendimento nel corso della stagione regolare e, paragonando la situazione delle due squadre dell’anno scorso con quella di quest’anno, si può dire che Hitchcock e Quenneville stanno riuscendo benissimo nel loro progetto di squadra (a voler essere pignoli, un leggero calo per coach Q e un leggero miglioramento per Hitch). Questa serie si deciderà anche beside the bench
Tie

Calendario

GARA 1 – 17/04/14 h 8.00 pm ET @STL
GARA 2 – 19/04/14 h 3.00 pm ET @STL
GARA 3– 21/04/14 h 8.30 pm ET @CHI
GARA 4 – 23/04/14 h 9.30 pm ET @CHI
GARA 5 – 25/04/14 se necessaria @STL
GARA 6 – 27/04/14 se necessaria @CHI
GARA 7 – 29/04/14 se necessaria @STL

Pietro Sessolo per HNC

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook, su Google+ e su Flipboard

Post By Hockey Night in Cividale (342 Posts)

HNC è il canale di Play.it interamente dedicato al mondo della NHL. Podcast, news e cinguettii [ @RadioHNC ] per tenervi sempre aggiornati sull'hockey nordamericano e non solo.

Website: → Hockey Night in Cividale

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.