Il Chase for the Sprint Cup è iniziato. Nella giornata di ieri si è svolta la prima delle dieci gare in programma a Chicagoland dove Keselowski, il campione 2012 ha sbaragliato la concorrenza nei giri finali tenendo a bada grossi nomi come Kevin Harvick e Jeff Gordon.

Il pupillo di Penske ha dovuto remare contro corrente per ben due volte: prima scattando dalla 22° posizione, poi, causa una foratura nella seconda parte di gara, ha dovuto risalire il plotone dalle 16° piazza.

Una rimonta magistrale, efficace e continua culminata a sedici giri dal termine quando nell’ inseguimento ai due leader, Larson e Harvick che battagliavano fianco a fianco da alcuni giri, la Ford numero 2 di Keselowski grazie ad un maggiore impulso è riuscito a superarli con estrema facilità volando verso la bandiera a scacchi nonostante una successiva caution che ad ogni modo, non ha cambiato le sorti della gara .

Per Keselowski si tratta della quinta vittoria stagionale (record eguagliato con quelle del 2012) diventando ufficialmente il primo pilota ad avanzare alla fase successiva del Chase dei top 12 denominata Contender.

Il secondo posto è andata ad appannaggio di un altro Chaser, o meglio ancora il pilota più esperto della categoria, Jeff Gordon che dopo aver superato Harvick si è dovuto cimentare in una battaglia fino all’ ultimo centimetro con il rookie Larson, che chiuderà poi terzo.

Quarto Logano rimasto nascosto per gran parte della gara e nel silenzio più assoluto è riuscito ad ottenere un ottimo risultato; questo la dice lunga sulla competitività del team Penske.

Quinto posto per Harvick calato nei momenti cruciali di gara dopo aver dominato la concorrenza per parte della gara. Altri quattro Chasers hanno chiuso nella top ten, i fratelli Busch, Hamlin e Kenseth, mentre Mcmurray settimo, l’altro Ganassi ed il secondo tra i non chasers di giornata (con Larson) è stato autore di una prova solida frutto di un notevole miglioramento nelle ultime 6 prove stagionali.

Fuori dalla top ten gli altri tre piloti dell’ Hendrick Motorsport, ovvero Earnhardt jr, Johnson e Kahne relegati tra la undicesima e tredicesima posizione. Quindicesimo Newman, sfortunato, colpito da una foratura ma dotato di un auto per chiudere tra i primi cinque.

Male invece il duo di Roush Biffle ed Edwards mai all’ altezza dei migliori hanno chiuso oltre la 20° posizione; con loro Allmendinger dal quale non ci si può aspettare più di tanto visto le sue qualità di pilota da tracciati ( nel Chase sono presenti solo ovali) ed infine Almirola che si è mostrato competitivo girando nel top ten, poi l’esplosione del motore lo ha obligato a dire addio ad un buon piazzamento di giornata.

Prossima gara in New Hampsire nel miglio magico di Loudon dove Keselowski è il più recente vincitore del tracciato ma molti dei chasers hanno già ottenuto questo tipo di ricompensa nella loro carriera (Newman,Gordon e Johnson 3, Kurt Busch e Hamlin 2,Logano, Kyle Busch,Kahne,Kenseth,Biffle e Harvick 1).

Ecco la classifica aggiornata del Chase:

1 Brad Keselowski 2059
2 Jeff Gordon 2052
3 Joey Logano 2049
4 Kevin Harvick 2047
5 Dale Earnhardt 2042
6 Denny Hamlin 2041
7 Kyle Busch 2041
8 Jimmie Johnson 2041
9 Kurt Busch 2039
10 Matt Kenseth 2034
11 Kasey Kahne 2034
12 Carl Edwards 2030
13 Ryan Newman 2029
14 AJ Allmendinger 2025
15 Greg Biffle 2021
16 Aric Almirola 2007

Post By Davide Sarti (157 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Commenta