Avremmo  potuto copiare il report di Gara 1, modificare il risultato finale e avremmo comunque avuto un resoconto attendibile di quanto accaduto a Memphis questa notte. 

 I Grizzlies sono saldamente seduti al posto di guida di questa serie, anche in Gara 2 difatti dopo un inizio equilibrato nel secondo quarto Memphis prende il comando della gara per non lasciarlo più sino al termine della partita. 

 Di nuovo 4 giocatori del quintetto di Memphis vanno in doppia cifra, Conley, Gasol, Randolph e Lee, c’è un solido contributo dalla panchina di Udrih, Carter e Green, la difesa fa faticare Portland ed in special modo Tony Allen riesce a mettere della sabbia nell’ingranaggio di Damian Lillard autore si di 18 punti ma con 5 su 16 al tiro e 1 su 5 da dietro l’arco dei 3 punti, l’ombra del trascinatore dei Blazers durante gli scorsi Playoff. 

 Tutta Portland non riesce a giocare in modo sufficientemente aggressivo per mettere in difficoltà la difesa di Memphis che costringe i Blazers ad un’altra pessima prestazione di squadra al tiro: 38% dal campo e 30% da tre punti, davvero troppo poco per impensierire una squadra solida come Memphis.

A

nche in Gara 2 Afflalo non ha giocato, stavolta però il ruolo di SG titolare è toccato a Crabbe, con risultati piuttosto modesti anche per lui, solo  3 punti a referto a fine serata per lui.

Aldridge  è ancora una volta il migliore dei suoi, 24 punti e 14 rimbalzi per lui,  troppo solo però per far si che i suoi Blazer espugnino la Grindhouse di Memphis. 

 I Grizzlies fanno il loro gioco, palla dentro, riaperture sui raddoppi per Lee e Conley, se il raddoppio non arriva Gasol e Randolph hanno gioco facile contro Lopez e Aldrige, con il secondo troppo importante in attacco per potersi applicare al 100% in difesa. 

 In questo modo Memphis sta trovando spazio sul perimetro e sta tirando con buone percentuali di squadra, 42% dal campo e 50% da tre punti (8 su 16 di squadra  in gara 2). 

A tal proposito Marc Gasol dice: “Se continuano a darci questo, noi continueremo a prendercelo” e visti i risultati e le percentuali come dar torto al catalano. 

 Così Gara 2 scivola via indirizzata facilmente da Memphis che conserva il vantaggio del fattore campo vincendo entrambe le prime giocate in casa.

Dice Courtney Lee: “Tutto quello che abbiamo fatto è solo prenderci cura del fattore campo, che è quello che ci si aspetta da noi. Non volevamo che i nostri avversari venissero qui e vincendo una partita acquisissero il vantaggio del fattore campo nella serie.” 

 Adesso Portland deve cercare di sparigliare le carte e cambiare qualcosa per impensierire i Grizzlies altrimenti che si giochi a Memphis o a Portland sembrano davvero esserci poche possibilitá per la squadra dell’ Oregon.

Post By gobbazzo (41 Posts)

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.