Derrick Rose ancora una volta decisivo!

BULLS 88, PACERS 84 (Chicago leads 3-0)

Serie ipotecata per i Chicago Bulls che vincono anche il 3° episodio e si portano ad una sola gara dalle semifinali di Conference. Gara equilibrata anche ad Indianapolis con i Bulls che dimostrano di essere molto più “clutch” dei Pacers con un altro 4° quarto fatto di giocate decisive. Prima di tutto c’è il parziale di 10-0 firmato Korver e Rose che trasforma un -5 in un +5 a 7’ dalla fine e poi c’è il canestro di Rose che spezza la parità a quota 84 con soli 17 secondi dalla sirena. Sul possesso successivo, Granger va fino alla fine ma sbaglia la tripla della vittoria con Brewer che prende il rimbalzo difensivo e va a depositare i liberi che mettono in ghiaccio il 3-0. Per i Bulls c’è un Rose fondamentale nel finale ma che prima del canestro decisivo aveva sbagliato 13 dei 16 tiri tentativi. Per lui ci sono 23 punti, 2 triple, 2 assist, 4 recuperi e 13/15 ai liberi. Partita totale di Deng che piazza uno score da 21 punti, 6 rimbalzi e 6 assist mentre Korver è sempre più l’X factor della serie (12 pts in 19’). Indiana sfiora anche questo successo ma si ritrova 0-3 nonostante i 21 punti di Grange, il rientro record di Collison (9 pts, 4/8) ed i 12 rimbalzi di George. Pesano il 37% dal campo e l’1/10 da 3 ancora merito della solida difesa dei Bulls.

HEAT 100, SIXERS 94 (Miami leads 3-0)

Semifinali di Conference sempre più vicine anche per i Miami Heat che sbancano il Wells Fargo Center di Philadelphia e si portano sul netto risultato di 3-0. Match abbastanza in equilibrio per i primi 3 quarti con Phila che parte benissimo segnando 29 punti nel primo quarto e prendendo un vantaggio che tocca anche la doppia cifra. Miami è brava a rimanere a contatto nel 2° quarto per poi giocarsi gara 3 nell’ultimo periodo dominato dai “Big 3” che segnano 23 dei 27 punti a referto. Decisivo il parziale di 10-3 di metà 4° quarto con Phila che rientra fino al -4 con la tripla di Williams a 43” dalla sirena. Lo stesso Williams, dopo l’errore di James, va per il -1 ma trova il ferro ed il rimbalzo difensivo di Jones che chiude la contesa con il 2/2 dalla lunetta. Wade e James combinano per 56 punti, 25 rimbalzi e 14 assist mentre Bosh ne infila 19 con 8/19 dal campo per una squadra che cattura 20 rimbalzi offensivi contro i 23 difensivi dei Sixers. Phila perde solo 6 palloni in 48’ ma non è troppo efficace al tiro (43%). Holiday piazza un 4/5 dall’arco mentre Brand chiude con la doppia doppia da 21 punti ed 11 rimbalzi. Non bastano neanche i 10 assist di Iguodala.

MAVERICKS 92, TRAILBLAZERS 97 (Dallas leads 2-1)

Il fattore Rose Garden si fa sentire ed i Portland Trailbalzers accorciano le distanze sui Mavericks portando la serie sul 1-2. Partita che rispetta le premesse e sorpratutto assomiglia ai primi due episodi di una serie che ha tante chance di arrivare alla settima. Portland parte benissimo nel 4° quarto con un 12-2 firmato Wallace e Batum che lancia i  Blazers sul +13. Sembra fatta ma i Mavs non demordono e con una maggiore efficacia in attacco si riportano a contatto e arrivano fino al -3 con i canestri di Nowtizki e Kidd con quest’ultimo che segna a 12” dalla sirena. Portland va da Miller che è subisce fallo e converte i due liberi a disposizione che chiudono gara 3 che sancisce l’undicesima vittoria delle ultime 12 giocate al Rose Garden. Per i Blazers gran primo tempo di Matthews che segna 22 dei suoi 25 punti totali mentre Aldridge ne mette 20 con 19 tiri. Positiva la prova di Roy che ne infila 16 in 23’. Per i Mavs, 54 punti del duo Terry-Nowitzki che segnano 20 dei 35 canestri di Dallas. Fatale il 13/23 dalla lunetta.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

93 thoughts on “NBA – Chicago e Miami volano sul 3-0, Dallas ko a Portland

  1. Kevin, non fai a tempo ad aprire la panetteria che già arriva il primo cliente ad ordinare un bel filoncino…
    Bulls ed Heat si avviano verso uno sweep (da me) non previsto. Miami in pieno controllo, stando a quanto visto sinora potrebbero essere i favoriti ad est visto che Big Fella non torna tra i verdi.
    Chicago coglie la terza risicata vittoria ma continua a non convincermi affatto.
    Rose ha le spalle abbastanza larghe da caricarsi addosso la squadra, ma così i PO li finisci prima di giugno. Il 4/18 dal campo è emblematico.
    Chi si era permesso di criticare Boozer the Loozer? Sontuosa partita con 4p in 31minuti, tirando con la bellezza del 20% e riuscendo per giunta a non andare mai in lunetta. Questo merita tutti i soldi che si becca, facciano ammenda i suoi denigratori!!!
    Dallas vs Portland si conferma forse la serie più interessante del primo turno. Ho scommesso Portland perchè questo mi sembra l’upset più probabile, ma difficile a dirsi. Certo che se ai Mavs gli unici in doppia cifra sono il tedescone e Jet Terry, allora si fa difficile per i texani.
    Giangio,
    non essere disfattista, avete ancora molte chance di passare a giocarvela con i gialloviola.

  2. finalmente stanotte arrivano alcune tra le sfide piu belle cn magic lakers e celtics in campo :)

    su quelle di ieri posso dire speriamo che bulls e heat chiudono in 4,quanto a dallas la vedo favorita anche su un eventuale 2-2.

    p.s. nn sarebbe cambiato granchè,ma quel tiro di giasone nei secondi finali per me era da 3pt, perchè l’han dato da due?

    • Cambiava molto se Miller avesse sbagliato almeno un libero.
      Anche per me era da 3, soprattutto dopo aver visto la moviola: non capisco perché gli arbitri non abbiano cambiato la decisione.

  3. stanotte sono indeciso se fare nottata per lo scontro C’s vs Knicks o per sperare in un altro miracolo di CP3

  4. tuto abbastanza prevedibile..bulls che vinceno ma non mi convincono,e concordo su boozer,come sempre–i miei sixers lottano ma non ci può esse paritta.mancan un paio di tasselli x aver una squadra seria..iguo deude..bisogna fari un pensierino..la serie più equilibrata era a ovest,e infatti..passeranno i avs,ma non andran da nessuna parte,come sempre

    • scusa brazz che devono fare i bulls x convincere,stare 4-0 dopo 3 gare??? una grande nn si spreca mai per battere la numero8…sarebbe folle…

  5. @Mackiemesser
    Non credo di essere disfattista: in realtà credo di essere realista.
    Ho già detto che andavamo sul 2-1 e sul 3-1, ma naturalmente spero di sbagliarmi… La reazione c’è stata, anche se il livello di Portland si è alzato poco, e le gambe tremavano lo stesso; in gara 4 però i Mavs proveranno a piazzare il break decisivo.
    A dopo per un commento più tecnico…

  6. QUei 3-0 forse non sono del tutto veritieri, o almeno non rendono proprio giustizia.
    Io mi ripeto, anche se i Pacers dovessero uscire 4-0 (che è molto probabile), hanno onorato la loro presenza nei PlayOff,
    molto di più di quello che ci si poteva aspettare da una squadra giovane con record negativo contro la migliore squadra della stagione…

  7. Complimenti ai Pacers che elevano il loro livello di gioco proprio ai Playoff. Questa serie poteva benissimo essere sullo 0-3, visto che tutti i match sono stati equilibrati e combattuti fino al’ultimo secondo.

    Boozer/Da-Looz/Loozer/Car-lose si rivela un bell’albatross, 4 punti senxa nessuno viaggio in lunetta e 20% dal campo in 15 milioni di stipendio annuo, il tutto ovviamente condito da una difesa spettacolare e incredibilmente solida… MA ANCHE NO!

    Grandi Blazers, che ci fanno capire che questa serie sarà molto interessante, e soprattutto grande Roy, che nonostante i complaints di ieri esce dalla panca mettendone 16 con una classe spaventosa. Questo, senza infortuni, era da mettere alla stessa frase di Kobe, Lebron, Wade e compagnia bella.

    Miami vince ancora contro Phila grazie ai soliti sospetti. Questa è l’unica serie in cui una squadra si è rivelata nettamente superiore all’altra. Sweep e il fratello intelligente di Bagatta a casa.

  8. A forza di parlar male di Portland e di Roy ieri immaginavo che sarebbe finita così, siamo una sentenza :)! miami e chicago io avevo previsto il 4-0 e se non si rilassano finiranno così entrambe, hanno attacchi brutti e con molti problemi (soprattutto di circolazione palla), il problema per i buls è che miami ha molto più talento! chicago anch’io li vedo fuori alla finale di conference, vitale per loro ritrovare la difesa e ieri ci sono riusciti, ma non sono una contender. Bravissimo deng, era coinvolto in 1000 trade ad inizio anno e l’ho sempre difeso, ha fatto una stagione fantastica, uno dei giocatori più sottovalutati qui dentro! se si chiamasse luigi dengo e fosse di frosinone si parlerebbe di fenomeno…

  9. Il problema principale dell’attacco dei Bulls è che di veramente buono cè Rose + Deng (che nn sempre è una garanzia) per il resto poca roba..Booz come al solito si dimostra nn il top per i PO.
    Per gli amigos che quando vogliono la palla la fanno girare e anche benino, poi gli salta la catena e cominciano una serie di isolalmenti e palla ferma per 10-15 sec che ti vien voglia ti prenderli a calci

  10. Alla fine si puo’ giocare bene quanto si vuole, organizzati, disciplinati, ma nei PO servono le stelle, quelle che ti fanno la giocata chiave.

    Mi sento di dire che in questo momento Rose vale Kobe, LBJ, Wade. Non li vale (ancora) come livello assoluto, ma oggi nessun giocatore decide di piu’ di Derrick, nessuno sembra caricarsi a forza una squadra sulle spalle come fa lui. Le cose cambiano in fretta e gia’ dalla prossima serie potrebbe venire ingabbiato, limitato, o magari la ruota della fortuna (ok, nn e’ fortuna la sua), che adesso gli fa mettere canestri su canestri nei secondi finali, potrebbe girare in senso opposto
    Pero’ e’ un dato di fatto che ad oggi questo ragazzo sembra aver colmato il gap con le altre superstar della Lega, e nn parte battuto con nessuno

    Miami che inizia a carburare, mi preoccupa il fatto che Miller ed House abbiano passato la nottata in panca (e ci sara’ bisogno di loro a breve), ma i 76ers sono comunque una squadra forse nn ricchissima di talento, ma tosta e profonda. Essersi portati sul 3-0 con grande autorevolezza, mentre tante teste di serie arrancano o perdono, e’ senz’altro ottimo

    Come e’ ottimo il rendimento dei Big 3, specie di un Bosh che ha giocato tre partite di ottimo livello. Nn e’ contro Brand ed Hawes il vero test, ma intanto lui gioca bene (a differenza di un Boozer ad esempio, che sta deludendo alla grande)

    Riley diceva che una serie comincia solo quando una squadra vince in trasferta. Ergo, la serie Mavs-Portland nn e’ ancora cominciata. Mentre quelle di Chicago e Miami sono in pratica finite

    Questo weekend overdose di NBA, anche se mi sa che mi perdero’ le partite pomeridiane (ok la NBA, ma con questo tempo starsene a casa e’ un sacrilegio, meglio girovagare lungo il Danubio). Anche se debbo ammettere che mi dispiace un po’ questa scelta della Lega di “spalmare” le partite dall’ora di pranzo in poi, trovo innaturale che due squadre debbano confrontarsi all’1, invece che all’ora di cena come da tradizione

    Ma si sa, il mercato ormai e’ globale, ed i soldi nn fanno schifo a nessuno

  11. Continuo a ribadirlo,quei soldi C Boozer non li vale, il fatto che li abbia presi è dato dal fatto che i Bulls cercavano il nome ad effetto e han finito per strapagare. Se i Bulls han messo su questa stagione oltre a Rose e all’organizzazione che gli ha dato il coach lo devono molto a Luol Deng che fin qui è stato perfetto, miglior stagione da quando è in NBA! Gran bella partita con Rose che quando conta è sempre decisivo! Vittoria importante per i Blazers..

  12. Buongiorno.

    Sui Pacers, ci sarebbe anche da dire,che visto l impatto del nuovo tecnico, se avessero fatto il cambio di allenatore prima , probabilmente sarebbero arrivati piu’ su’ in stagione regolare. Sul fatto che le gare siano state tutte equilibrate, non mi sorprende.Questi Bulls hanno spesso vinto con scarti minimi dimostrando pero’ molta solidità mentale.

    Su Boozer concordo, ma a quel punto come lungo chi potevano prendere?

  13. poveri pacers almeno una. sono una squadra giovane che poteva stare 3-0 a favore e non contro. serviva fortuna, esperienza e sangue freddo nei finali. lo sweep è immeritato.
    Detto questo i bulls possono andare fino in fondo ma devono essere + corali e non mettere l’attacco solo sulle spalle di rose. se fanno in attacco un quinto di quello che fanno in difesa sono pronti per arrivare fino in fondo.
    heat in controllo. prima delle partite mi sarei aspettato di + da phila che da indiana ( un’altro pronostico errato) e mi ritrovo sorpreso dai pacers e deluso dai 76ers.
    ieri tranquillo ha detto: ” durant come duncan”
    tema interessante e con tanti spunti:
    1- tra essere “bravo ragazzo” e leader come tim ce ne vuole anche se dal punto di vista tecnico kevin può diventare il paradigma tecnico del suo ruolo (come lo è divenuto tim) e il risolutore dei momenti chiave delle partite.
    2- Tim ha segnato un’era in quasi solitudine, quanto pesa westbrook nella valutazione di KD?
    mi sembra che la condivisione della leadership sia un fatto acclarato ed allargato anche ad altri nella rosa.
    3- ammesso che sia come tim, il tema veramente interessante che se sia possibile ripetere o no la parabola degli spurs e del suo giocatore simbolo.
    mi spiego meglio tra due anni ibaka, westbrook, maynor e harden si dovranno rinnovare ed è molto difficile che rimarranno tutti sia per via del nuovo cap e sia per ambizioni personali che già si iniziano a intravedere.
    ora kd farà come tim? rimarrà in un piccola città, grande poco + di un incrocio, senza avere un supporting cast del valore di oggi? tim lo fece poi la fortuna gli diede manu e tony, autentici furti ai draft e con questi ha allungato la sua era fino ad oggi per cui rimane leader carismatico anche se non è + il giocatore di prima.
    possibile che il richiamo di grandi città non faccia presa? nell’NBA di oggi è possibile ripercorrere quella strada che fu degli spurs con cap molto + restrittivi? e se di fatto i piccoli centri non possono + competere per la vittoria allora non è ipotizzabile la morte del cap?
    i thunder come i nuovi spurs? io faccio il tifo per loro perchè vorrebbe dire che è ancora possibile vincere per tutte le realtà della lega e non solo per i soliti noti.
    l’equilibrio tra le squadre è stato il mantra che ha reso vincente l’nba nel corso degli ultimi due decenni, la crisi la sta facendo cambiare ed un rischio molto grande.
    cosa ne pensate?

    • Poco più di un incrocio? Bei c***i, Oklahoma City fa 1.300.000 abitanti, San Antonio 1.200.000. Avete degli incroci belli grossi dalle vostre parti!

      • insomma per te sono uguali a NY, los angeles, miami, boston, dallas, houston, portland, phila, chicago ecc…….

  14. domanda: siccome ci si avvia verso una semifinal miami-boston,i giocatori di quale delle due squadre prendereste al fantasy,pensando che poi escano di scena? …

    p.s. nn mi ha risp nessuno sul tiro di kidd a fine match dato da 2 pt invece che da 3…

  15. chicago è sul 3-0 ma tra le 2 squadre non si sono viste le 25 (e dico 25 signori) vittorie di differenza tra le 2 squadre in stagione…..!!!!!! i pacers meritavano una o 2 gare a questo punto, non certo un 3-0 secco…ma lo sport purtroppo è così.
    non sono d’accordo con chi dice che la prima del seed non si sbatte per battere la numero 8, anche perchè se i bulls non si fossero sbattuti, soprattutto in gara 1 e gara 2 qui staremmo a parlare dei pacers avanti nella serie…….se poi si vuole negare l’evidenza, accomodatevi, ma ricordate anche le difficoltà dei bulls per portare a casa la prima partita della serie: un -10 trasformato in +2 nei 3 minuti finali del match. ripeto che se non avessero messo in campo tutto quello che avevano a disposizione almeno una gara (se non 2!!) le avrebbero perse……..

    • si,hanno messo tutto quello che avevano appunto negli ultimi minuti,nn nei restanti 7/8 del match…

      • io la penso un pò diversamente, le vittorie sono arrivate più per l’inesperienza dei pacers negli ultimi minuti che per i reali meriti di chicago. avessero avuto di fronte un’altra squadra non so quanto avrebbero potuto recuperare i match. vedendo cmq le gare non ho avuto l’impressione di una squadra che aspetta gli ultimi minuti per dare la zampata decisiva, ma di un team che gioca come sa (e che viene messo in difficoltà dagli avversari) per tutti i 48 minuti ma che riesce ad approfittare degli errori avversari solo sul finire di match. la mia impressione è questa.

  16. Durant non arriverà ai livelli di Duncan….. ma ai livelli di Jordan!! Forzature a parte, Durant ha tutte le carte in regola per diventare il giocatore dominante della Lega. A mio giudizio solo Kobe tiene ancora in mano lo scettro ma son davvero convinto che qualcosa potrebbe cambiare già da questa stagione…
    E’ l’unico giocatore che col solo talento riesce a tenere testa ai vari Lebron e Rose.
    Perché sappiamo quanto siano importanti per un giocatore nba i fattori bad boy, media, dunk arroganti e compagnia bella. Kevin Durant non è nulla di tutto questo perché non ha bisogno di entrare nel traffico e mostrare i muscoli per affermare chi sia il numero uno. Fa divenire gesti allucinanti cosi naturali e “semplici” quasi da far dire: questo lo potrei fare anch’io. (sia bene inteso che l’esplosione di Westbrook è un fattore per OKC in toto non per i numeri di Kevin che quest’anno sono scesi).
    Probabilmente a Kevin manca ancora quel carisma che ha fatto diventare Jordan quello che è ancora oggi. Una leggenda. Arrivato quello, col suo talento e questa squadra, potrebbe davvero far carne da macello in questa Lega.
    Per il resto non sono d’accordo con te. Duncan non ha vinto affatto nella solitudine (lo considero nella top 10 dei giocatori più forti di sempre). Ha avuto accanto un certo David Robinson già nel 99′ (e il resto della squadra era di assoluto livello) e dal 2003 in poi aveva già con se Parker e Ginobili.
    Sul team OKC, può ripetere benissimo quello che è stata San Antonio. Perché dovrebbero restare Westbrook, Harden e Ibaka? Perché dovrebbero partire? OKC si è ritrovata fra le mani una squadra dal talento e potenziale enorme. Cosi a costo zero. Certo che più si va avanti e più saranno le richieste e le necessità dei vari giocatori ma questa situazione è assolutamente sostenibile partendo dal fatto che questi ragazzi sono cresciuti insieme e non sono un’accozzaglia di talenti. Sarà davvero cosi? Lo vedremo fin da subito perché con i Lakers (li vedo già in finale di conf.) sarà uno snodo cruciale che questi ventenni terribili. Se dovessero vincere ed anche se dovessero perdere in finale con Miami (ci può stare adesso come adesso) ci ritroveremo davvero davanti alla squadra dominante per questo decennio a venire.

  17. Sinceramente non capisco le frasi “Indiana poteva essere sul 3-0” o “almeno una delle tre meritava di vincerla”…. la differenza in tutti gli sport la fanno i campioni…. quelli che nei momenti importanti fanno le giocate decisive…. Chicago un campione ce l’ha, Indiana no… la differenza principale sta sostanzialmente qui…. Chicago merita di stare 3-0 perché a) ha Rose, b) ha una difesa di un’intensità tale che ogni canestro devi sudartelo e c) ha giocatori a cui -al momento- non trema la mano quando conta… Korver e Deng per citarne due…

    Indiana facilmente subirà uno sweep… ma non per questo esce ridimensionata… è stata in partita in tutte e 3, ma tirando le somme è sempre mancata nei momenti chiave di tutte e 3 le gare… e qualche motivo ci sarà….

    Heat come sopra… con la differenza che questi di fenomeni ne hanno 2.. e il terzo sta trovando la sua dimensionale ideale partita dopo partita… dopo la serie vs Boston (o NY, never say never) sapremo quanto realmente valgono in ottica titolo…

    Di Blazers-Mavs ho visto solo gli HL… 2 domande: 1) il tiro di Aldridge a tempo scaduto l’hanno convalidato? 2) ma il tiro da 3 di Kidd come hanno fatto a darlo da due, quando non aveva clamorosamente neanche una stringa sulla riga?
    Roy deve aver letto il sito ieri…

  18. KD Vs TD

    Questo confronto lo si faceva, in modo molto meno marcato, anche su un ASB di qualche tempo fa, paragonando pero’ piu’ la personalita’ che il lato tecnico

    Il fatto e’ che per me si tratta di due giocatori totalmente diversi, KD e’ per molti versi una versione corretta e meno “stronza” di Melo, o piu’ furba di Nique Wilkins. Che abbia una personalita’ piuttosto particolare nel panorama moderno, e’ un dato di fatto, anche se riguardo a TD dobbiamo ricordarci che era cosi’ a 20 anni, e lo e’ oggi a 35, quindi diciamo che titoli e fama nn lo hanno affatto cambiato in negativo

    Tecnicamente si confrontano due giocatori inconfrontabili: KD e’ uno scorer, individualmente (piu’ per mentalita’ che da un punto di vista tecnico) e’ destinato a segnare sempre piu’ di Duncan, mentre il contributo sulle altre fasi del gioco sara’ sempre meno decisivo, anche se ovviamente il diventare un buon difensore o un grande passatore (cosa che a tratti sa essere) sara’ decisivo per nn rimanere un giocatore monotematico

    Ma e’ comunque evidente che KD lo si misura e lo si misurera’ soprattutto dai punti, cosa che con TD nn e’ mai avvenuta (o meglio, e’ avvenuta in parte). Chi segue il basket da qualche anno si ricordera’ serie di PO (es, contro i Suns nel 2003) in cui TD segno’ poco, ma diede un contributo enorme a 360 gradi

    Oltre ad essere un attaccante eccellente, TD e’ sempre stato un difensore superbo, uno dei migliori rimbalzisti degli ultimi 20 anni, un intimidatore, in una parola, un giocatore capace di cambiare una partita anche quando nn segnava molto, o quando nn era in giornata

    Da un punto di vista della leadership, io nn sono d’accordo su chi definisce Westbrook come l’indubbio leader di questi Thunders. Credo che la grandezza dei Big 2 di OKC sia proprio l’intercambiabilita’ dei ruoli, il poter fare in modo che la difesa, nelle fasi decisive, nn possa fossilizzarsi su un solo giocatore, ma debba farsi il culo su 2

    Per TD la storia e’ diversa…nessuno ha mai messo in dubbio la sua leadership, presa gia’ da rookie, dalle mani di Robinson, e tenuta fino ad oggi. O meglio, si puo’ tranquillamente dire che ormai Manu lo ha affiancato (TP ha la stessa leadership tecnica, ma nn credo sia allo stesso livello da un punto di vista del carisma), ma TD e’ sempre rimasto il giocatore chiave, anche quando onorificienze o titoli dei giornali erano per un compagno (vedi Finals 2007)

    Diciamo che mentre per KD si possono trovare degli “epigoni” (Melo, Alex English, ed altri), di sicuro TD e’ davvero unico come giocatore e come individuo nella storia della NBA. Credo che alla fine Durant possa anche vincere quanto e piu’ di Duncan nella sua carriera. Per quello che mi riguarda pero, preso al massimo della sua carriera, TD e’ il primo giocatore che sceglierei per una ipotetica squadra, tra i grandi del dopo MJ. NN ci stanno Kobe, LBJ o Shaq che tengano

  19. Pacers vs Bulls

    Bellissima gara, intensa, equilibrata decisa negli ultimi 30 secondi. I Pacers hanno dato tutto perdendo di un nulla perchè purtroppo loro non hanno Rose. Meritavano la vittoria. Il 3-0 nella serie è palesemente ingiusto. Perdere di 6,5 e 4 punti la dice tutta. I Bulls dimostrano di avere una solidità difensiva notevole, hanno in Rose, Deng e Korver i terminali offensivi. Noah tecnicamente è scarso ma da tutto in difesa. Edward mani di forbice tirerebbe meglio di lui!!!

    Boozer è uno scandalo. Un perdente sfigato (ricco) come pochi nella lega. Ieri è stato capace in un minuto di combinare di tutto. A 7 minuti dalla fine ruba la palla, segna Korver e commette un fallo senza senso su Tyler sulla linea da tre davanti all’arbitro. Non contento l’azione successiva Tyler lo attacca al ferro subendo fallo. Foster rideva… Thibodeau disperato, pur di non toglierlo dal campo lo ha indirizzato su Jeff Foster perchè ritenuto poco pericoloso in attacco. Neanche a farlo che il Pacers prendeva un rimbalzo in attacco. Ovviamente le cose possono cambiare ma mi domando come possono tenersi questo perdente per 4 anni? Perchè è palese che non è a suo agio in gare di questa intensità. I Bulls giocano meglio con Gibson che ha si molto meno talento ma è più utile.

    Heat vs Sixers
    3-0 che ci stà tutto. La differenza è palese. Troppo talento da una parte buon talento senza una stella dall’altro. Aspettando Turner. Non vedo un motivo per cui la serie possa andare oltre la 5 gara. Sweep vicinissimo.

    Blazers vs Mavs

    2-1 che è il preludio di gara 4 con i fuochi d’artificio. Eccellente la marcatura di Wallace su Kidd per limitarlo, riuscita alla grande, e l’impatto del duo Matthews-Roy. I 41 punti sono stati la chiave della gara. E’ indubbio che i Blazers devono avere quel tipo di produzione offensiva che coinvolga più giocatori. Il solo dubbio è la tenuta di Matthews che come tutti i sophomore soffrono di alti e bassi. Ottima prova di Camby che di sostanza ne da tanta.
    I Mavs hanno pagato caro l’asfitticità di Kidd, contenuto da Wallace, e la scarsa produzione del resto della squadra. Insomma i soli Terry e Nowiztki in doppia cifra non sono bastati.

    La prossima sarà una battaglia che può condizionare la serie. Se i texani passassero sarebbe sostanzialmente finita, viceversa i fantasmi in casa Cuban potrebbero affacciarsi. Se se ne fa una questione di talento i Mavs avrebbero la meglio. Ma non è sempre così.

  20. concordo con Vedder79, in effetti il mercato dei lunghi era quello che era se punti al titolo basta vedere le cifre che hanno strappato Gooden,Amir Jonhson e Warrick! Bosh era un alternativa ma entrambi gli stessi punti di forza e difetti nel loro gioco per me. Alla fine la migliore acquisizione l’han fatta i Knickerbockers (eccetto Lebron) con Stat che ha dimostato di essere un attacante di elite anche senza Nash, e io che pensavo che anche loro avessero strapagato! alla fine la differenza si vede e i Knicks hanno perso molto con la trade per Carmelo…KD ha tutto per avere una carriera come quella di Duncan e non è che TD giocasse sempre con i brocchi ! bene o male gli Spurs hanno sempre fatto un buon lavoro nel mettergli attorno buoni comprimari (senza contare l’Ammiraglio,Parker, Ginobili )…tutto dipende dalla testa di Kevin e se continuerà a espandere il suo gioco a differenza di uno come Carmelo che è uno scorer impressionante ma per il resto non è eccezionale..

  21. Bella li per Portland… Giangio almeno un po’ sorride… serie apertissima, anche se vedo Dallas leggermente favorita causa soliti infortuni in Oregon… Roy che anche se non ha letto questo forum, sicuramente ha cercato di dimostrare qualcosa.
    Io personalmente (sulla discussione di ieri sulla leadership di Roy o meno e sulle sue lamentele) non sono assolutamente dalla parte del giocatore, per quanto umanamente capisco benissimo quanto possa essere dura per lui. La società, il Team, il Coach devono guardare al bene di tutta la squadra e non del singolo. Certo che se riescono a mantenere, migliorare, coccolare, valorizzare anche il singolo saranno tutti felicissimi, ma in una serie PO dove te la giochi tutta, se non sei in perfette condizioni non puoi pretendere chissà che.
    Secondo me Roy è una persona intelligente, che sa benissimo dove si trova e che ambizioni ci possono essere per il futuro, suo e della franchigia e, a parte estemporanee e comprensibili lamentele, starà certamente pensando e cercando il modo migliore per tornare ad essere un fattore, malgrado il grave problema fisico che lo affligge.
    La mia speranza (anche se tifando soli a volte è dura ammetterlo :D) è che tornino dagli infortuni TUTTI i disastrati Blazers e che dimostrino al mondo quello che davvero sono: una super squadra, contender fatta e finita, colpita dalla sfortuna e per questo ancor più affamata.
    Già così sono temibili…

    Per il resto, Chicago e Miami verso il 4-0 non sempre del tutto meritato, anche se i campioni con le bocce quadre ci sono eccome… Korver, mio vecchio pallino, sta dimostrando che non trema poi così tanto e che oltre ad essere specialista da 3, non sfigura per nulla anche in difesa…

    per quanto riguarda KD – TD… a me il primo ricorda tanto Tim nell’atteggiamento, silenzioso, senza mai essere fuori dai limiti, basta la sua presenza per dare una mano mentale ai compagni… mi è piaciuto molto quando in gara 1 è andato da Ibaka (che sembrava in difficoltà) per parlare con lui e al centrone è tornato il sorriso… ecco, in questo mi sento di accostarli un po’…

  22. Vedder
    Vedendo Boozer, penso che avrei portato a casa una G decente, senza spendere troppo, e avrei puntato su Asik/Gibson/Thomas a turno, e poi avrei firmato quest’estate Gasol JR. Oppure, cerco di tradarlo per Bargnani, dato che è l’unico 4 decente sul mercato e che Colangelo è l’unico idiota che penserebbe che Boozer sia il colpo che permetterebbe ai Raps di raggiungere i playoff…

    • onestamente tra Boozer e bargnani mi tengo Boozer… non e’ che sia tutto questo mastino in difesa e anche alla voce ” carattere” , non mi pare Garnett.
      Penso che i Bulls avessero tutte le intenzioni di prendere una G , ma LBL e’ andato agli Heat ed e’ rimasto li anche Wade. Chi rimaneva? JJ di Atlanta? A quelle cifre li?
      Hanno preso un lungo abituato ad un gioco corale come quello di Utah dove peraltro TT e’ stato assitente.
      La guardia proveranno a prenderla quest anno.

  23. Durant

    Mi fa impazzire. Giocatore che adoro per quel suo modo di stare in campo. Come apprezzo infinitamente il “signor” Tim Duncan che è anni luce avanti rispetto a tanti celebrati big della lega. Avercene di gente così.

    Tornando a Kevin, la sua fortuna e avere Westbrook al suo fianco non un limite. Si completano a vicenda, sembra che non ci siano gerarchie precise su chi deve prendere-gestire l’ultimo pallone-tiro e questo ne fa un punto di forza. Perchè è indubbio che gli avversari non possono concentrarsi su uno solo. Da notare i progressi del ragazzo nelle altre fasi di gioco difesa, rimbalzi, assist il che fa pensare, perchè se matura dovrtemo allacciarci le cinture. Poi lo dico senza peli sulla lingua: sti caxxi se non sarà carismatico alla MJ o telegenico come Wade, Kobe James…

  24. @marcolkt
    Io ho già risposto,
    il tiro era chiaramete da 3 dopo averlo rivisto, ed infatti è inspiagabile che l’abbiano dato da 2!

  25. @showstopper
    Il tiro è stato annullato, dopo un bel po’ però…da 68 punti siamo tornati a 66, e il tiro valeva i 56…!
    Come detto, il tiro di Kidd era da 3, e poteva essere pesante se Miller avesse sbagliato un tiro libero…

  26. Thunders

    Questi sono proprio forti come credevo. Da appassionato NBA vorrei vedere una finale tra loro e gli heat..westbrook e kd vs james e wade sarebbe un duello veramente stellare..e poi un giocatore come harden mi fa impazzire,sesto uomo,giovane che gioca come un veterano e capace di spaccare la partita come pochissimi..

    Bulls
    Mi ricordano molto i cavs di lebron per come hanno affrontato la RS al massimo dell’intensità..ho il dubbio che quando dovranno alzare ulteriormente il livello di gioco come squadra (escluso rose) avranno molto meno margine rispetto ad altre squadre..

    Mavs-blaz
    Sono dell’idea che i mavs siano più forti (nonostante ho pronosticato i blaz vincenti nella serie) e più talentuosi e il risultato lo sta dimostrando.Bisogna vedere se mentalmente sono cresciuti e saranno capaci di chiudere la serie la prossima partita:credo che se portland impatta sul 2-2 a dallas inizieranno a riapparire vecchi fantasmi..

  27. Indiana poteva essere sul 3-0 come New York poteva stare sul 2-0 o come Memphis poteva essere sul 2-0, però c’è un piccolo particolare… non lo sono. Questo vorrà pur dire qualcosa? Insomma le partite tirate le vincono Allen, Garnett, Ginobili, Rose… non è un caso. Entrando nella partita di Chicago: ieri sera hanno tentato di uccidere più volte Rose ma per fortuna questo sembra essere fatto di gomma e si rialza. Immagine emblematica a fine partita della faccia del futuro mvp che sembra un pugile dopo un incontro. I Bulls hanno perso un numero spropositato di palle, che i pacers hanno sfruttato alla grande (18 punti dai turnover). Boozer quasi tragicomico e sembra che la panchina che aveva fatto così bene in regular season dimostri poca esperienza. Korver ancora una volta risolve la partita (7/8 da tre in 3 gare). Tutto l’attacco dei Bulls è sulle spalle di Rose-Deng-Korver. Mi sembra un pò troppo poco..

  28. @alert70
    Così apro un attimo l’analisi tattica della partita.
    E’ vero Wallace è stato messo su Kidd, nel finale di partita, ma secondo me è stato messo su di lui non solo per limitarlo, ma soprattutto per cambiare sui blocchi, soprattutto con Nowitzki: il problema è stato soprattutto difendere sui blocchi, e Dirk tirava in testa a tutti mentre Batum lo subiva fisicamente,
    Non a caso ieri il tedesco ha giocato un 4 quarto meno notevole rispetto alle altre 2 partite…
    Per una volta McMillan ci ha messo del suo in positivo!

  29. @icona
    Certo oggi non sono arrabbiato…:-)
    Ma questa vittoria l’avevo prevista, come però la sconfitta in gara 4, spero di sbagliarmi!!!
    Su Roy la vedo un po’ come te, e credo che Roy abbia mostrato intelligenza scusandosi per il suo sfogo.
    Del resto McMillan gli ha spiegato che non potrà cambiare di molto la sua considerazione per il bene della squadra.

    p.s.: nel nuoto italiano si sta muovendo qualcosa, soprattutto nello sprint veloce e con Pizzetti…la Pellegrini non la capisco…o forse si… Tu che hai visto nei primaverili?

  30. Il problema dei Bulls è Boozer. Togliendo il fatto che è il peggior difensore della lega in base tra quelli che hanno un minutaggio elevato, Looz dovrebbe, teoricamente, essere la seconda opzione difensiva dietro all’uomo di gomma e portare il ventello ogni notte, invece questo fatturato nei Playoff non sta esistendo. Il suo problema, per me, è il fatto che non c’è più Deron Williams che duettava con lui, ma c’è Rose che come impostatore è indietro due piste rispetto appunto a D-Will.

  31. si ma qui ragazzi serve un certo equilibrio eh…sto sentendo di tutto,da “traderei gasol in cambio di bargnani e amir johnson..” a “piuttosto che prendere boozer avrei fatto crescere omer asik(???!!)”
    dai,che boozer abbia cominciato male questi playoff è chiaro,di certo affermare che sia mediocre nn vi fa x nulla onore.

    • “Traderei Gasol per Bargnani + Amir e poi Bynum x Howard….” sii più specifico. Sto scherzando!!!

      Boozer

      Non ci sono scusanti. Lui non regge questo tipo di gare intense. Sono tre gare sottotono/penose di uno che nei piani di Thibodeau doveva ventelleggiare, prendere i suoi canonici 10 rimbalzi e tenere un minimo in difesa. Gli è rimasto il rimbalzo e null’altro. I Bulls si reggono sul trio Rose-Deng-Korver e credo che nessuno lo pronosticasse. Quindi se pensiamo che Da-Booz gli costerà uno sproposito per altri 4 anni fa tu.

      E’ vero che D-Will non è Rose ma lui ci dovrà convivere. Quello che stupisce non sono i numeri ma l’atteggiamento. Farsi prendere dai nervi da un sophomore, fare falli di frustrazione in momenti topici della gara (due volte in tre gare), vedere Gibson molto più utile alla causa e un 38enne che tiene il campo con maestria messo nei momenti topici dovrebbe far riflettere.. Insomma altro che delusione. I Bulls hanno pianificato il loro futuro su Rose, Boozer e Noah!!! Il cap non mente.

      Quindi finita la serie sarò curioso di capire come giocherà contro i Magic-Hawks. Perchè se dovesse toppare anche li allora per i Bulls sarà un problema.

      • gara2 nn l’ha giocata male,e due gare nn fanno un quarto di primavera…
        boozer nn è un brocco!

        • A quelle cifre si, assolutamente. Non parliamo di un brocco ma uno da statistiche. Ed oggi è un peso non una risorsa.

          Tutto può cambiare in fretta per cui non mi stupirei di un rendimento migliore ma i dubbi ci sono. Tanto per dire Bosh, altro osservato speciale sta giocando su buonissimi livelli ed oggi non c’è nessuno che possa criticarlo. E lo dice uno che è stato poco tenero nei suoi confronti.

          • Concordo con Alert…non credo sia un brocco, ma non è nemmeno quello che si aspettavano i Tori e non vale assoultamente 15 MM a stagione…il fatto che non ci sia più D-Will non deve essere una giustificazione….anche Amar’ee non ha più Nash (Ok ora ha Billups, che comunque non è sicuramente un play da run&gun) eppure ha fatto una stagione offensivamente devastante

  32. In un eventuale finale ad est tra Heat e Bulls mi sa che vedremo la sagra dei tiri liberi….

  33. Oh, ma si che una volta non ero quasi mai d’accordo con Alert e ora quasi sempre? che succede? :D

    Blazers:
    in effetti la mossa di McMillan per tenere a bada Kidd è sensata ed ha dimostrato la sua validità.
    Io non sono un suo grande sostenitore, più che come allenatore come preparatore (nel senso che tra lui ed il suo team qualche errore nella gestione fisica degli atleti l’hanno sicuramente fatto… non solo la sfiga può generare certe cose… lo dissi in tempi non sospetti anche 2 anni fa!) però in questo caso sicuramente ha gestito bene la situazione, aggiungiamo pure la gestione di Roy.

    @Giangio: i giovani velocisti ci sono… purtroppo ancora distanti dal TOP mondiale, ma si avvicinano… Involuzione incredibile di Scienzy, ma un po’ cis ta, anche perché non riesce ad aver continuità… dispiaciuto per lui, felice per Samuel. La Pellegrini semplicemente come tutti ha dei problemi ad affrontare alcune gare. Da lei si chiede sempre il massimo… addriittura vorrebbero farla diventare il Phelps delle donne, che vince tutto (dai 100 agli 800). Semplicemente impossibile al momento, non perché sia scarsa, anzi, ma perché di Phelps ce n’è uno solo. Lei è una fuoriclasse, ma non si può permettere l’eclettismo totale, vuoi per forma mentis (gli italiani sono molto più mozzarelloni di Bargs :D), vuoi per tipologia di allenamento, vuoi per differenziale rispetto alle avversarie in alcune distanze (anche nei 200 stile il differenziale Pellegrini-resto del mondo non è ampio come lo era quello di Phelps in almeno 3 gare: 200 delfino, 200 e 400 misti, aggiunti poi i 200 stilelibero pre era “super costumi”).

    Però qui parliamo di basket, per il nuoto ci sono altri lidi se no ci cazzieranno :D

    • hihihi

      però è tutto l’anno che è così… e mi sa che sono cambiato io nel vedere le cose, perché a mia memoria sostieni le stesse cose da anni :D

  34. Secondo me Bargnani ai Bulls ci starebbe meglio di Boozer, non tanto perché più o meno talentuoso, ma perché diverso.
    Boozer soffre un pochino la presenza di Noah a rimbalzo (uno dei marchi di fabbrica di entrambi) e il non avere un super tiro dalla distanza. In aggiunta Rose è un super penetratore, e per quanto serva il p&r, questo limita l’arma Booz.
    Bargnani invece avrebbe un super aiuto in difesa (e per me si integrerebbe in una difesa di squadra meglio di quanto si pensi, visto come si difende in Italia e in Europa e visto che non era proprio una ciofeca qui), giocherebbe nel suo ruolo (4 purissimo), vivrebbe sui possibili scarichi di Rose molto meglio di Carlos.

    Secondo me qui per Boozer non è una questione di scarsezza, ma di tipo di gioco. Come si nota, funziona molto meglio con Deng e Korver, ci sarà pure un motivo, no? Mettiamolo in un sistema di gioco diverso, anceh quello degli Spurs, per esempio, e vedremmo un Boozer completamente diverso e probabilmente ne decanteremmo le lodi. Purtroppo non sempre dove pagano, dove ti prendono o dove ti desiderano, è la squadra ideale per il tuo gioco e le tue capacità. In NBA questo è esasperato: se sei la stella la squadra gioca per te e intorno a te. Se non sei la stella, ma anche “solo” il secondo violino, sei tu che ti devi adattare.

    • Il tuo discorso non fa una piega.

      Quando anno firmato il contrattone si aspettavano da lui un 20+10 ben consapevoli della matrice non proprio leonina del soggetto. Per cui la valutazione è stata: un 20+10+Noah+squadra vale la candela anche se non c’è D-Will e il sistema Sloan. Se produce 11+11 con quell’atteggiamento non ci siamo. Perchè i Pacers sono una banda di giovani dal futuro forse roseo ma non sono comparabili ai possibili avversari come Heat-Celtics-Magic-Hawks. La prossima settimana salvo sconquassi avremo le prime risposte.

  35. Su Boozer

    Secondo me il discorso è molto semplice…

    Carlos in difesa non possiede neanche un delle qualità che Thibo ricerca nel suo 4 titolare, come ad esempio gli “show” forti sul p&r anche lontani dal canesto, la mobilità laterale o la capacità di aiuto. Certo, era abituato a KG che le riuniva tt in un’unica persona, tuttavia in difesa nella maggior parte dei casi l’ex Blue Devil va sotto anche in single coverage….
    E’ anche doveroso sottolineare che in una stagione difensivamente è cresciuto molto… i tempi di aiuto sono buoni cosìccome la difesa sul p&r è sicuramente migliorata… imho non ha tuttavia raggiunto un livello tale da essere un 4 titolare di una squadra da titolo.

    Paraddossalmente i problemi maggiori li ha comunque in attacco… come giustamente sottolineato da altri, Rose non è Deron Williams… e Thibodeau non è Sloan…. nel sistema di Utah, con quel prototipo di palymaker, Boozer volente o nolente era un fattore in attacca che andava sotto solo con gente che lo sovrastava fisicamente (Gasol e Bynum)… tant’è vero che l’unica volta che non li ha incontrati ha fatto finale di Conference, per giunta non sfigurando il confronto diretto con un certo Tim Duncan…
    Ai Bulls è costretto ad essere la terza opzione offensiva (dietro a Rose e Deng) e per di più a giocare sugli scarichi e sui secondi possessi, non proprio il massimo per uno abituato a giocare il p&r con D-Will,,,,

    Per questo dico occhio ad etichettare Boozer come un pessimo giocatore o a paragonarlo con gente -tipo Andrea- che ha sempre giocato in un contesto perdente e ha fatto 1/5 delle gare di PO del prodotto di Duke….

  36. alla fine siamo tutti daccordo su Boozer: i problemi li ha in attacco e non in difesa… motivo palese, la differenza del gioco tra Williams e Rose e, più in generale, tra Utah e Chicago…

    non mi sentirei mai di giudicare Carlos un mezzo giocatore, e nemmeno una non stella o una falsa stella… tutti i giocatori fantastici sono fantastici in quel contesto, ma in altri non è detto che brillino altrettanto (ovvio che se ti chiami Chamberlain e corri 2 volte più veloce degli altri, sei alto minimo 15 cm più degli altri, hai un fisico da paura e non trovi nessuno in grado di fermarti in alcun modo, puoi anche brillare in qualsiasi contesto, anche con una squadra da D-league in NBA :) ).
    Boozer p sicuramente un ottimo giocatore, che in alcune squadre potrebbe essere un super vincente, in altre fatica a sembrare degno del suo stipendio.
    Con questo voglio solo dire che, secondo me, se riuscissero lo traderebbero per trovare qualcuno più adatto allo stile di gioco di Thibo+Rose+Noah (difesa e attacco rapido con scarichi, se posso semplificare al massimo), malgrado la sua super esmperienza ai PO, il suo sicuro palmares e la sua sicura grandezza.

  37. buffa criticato (sul tema ultimi possessi di stoudemire gara 1 e altro,non mi sono soffermato)sulla sua pagina ufficiale di facebook e lui risentito un po che poche ore fa risponde a tono..mah,va bene tutto ma allora la pagina di bagatta,che non so nemmeno se esiste veramente,dovrebbe essere una bacheca di insulti,fatte le debite proporzioni tra i due.

    • “hanno criticato aspramente tranquillo perchè dicono troppo dalla parte delle sue amicizie, Gallinari e Baffo su tutti, ma poi hanno criticato pure Fede ,ingiustamente, dicendo che si accoda al pensiero di tranquillo anche se è palese che il campo dice cose diverse..l’esempio scatenante è stata un affermazione dove diceva che Garnett ha cancellato nell’ultimo 4°stat,cosa peraltro abbastanza vera.”

  38. da tifoso lakers… per me se miami non la buttano fuori ad est in finale può perdere, forse, solo con i thunder…

  39. Inizio a leggere troppi commenti pro-Miami e siamo solo a gara 3 del primo turno di PO.

    Ma come, all’improvviso la loro front-line non è più improponibile? All’improvviso Bosh è inarrestabile? All’improvviso la loro manovra offensiva è fluida? All’improvviso i loro tiratori sugli scarichi sono tanti e tutti infallibili? All’improvviso Spoelstra può reggere il mindgame contro allenatori più esperti di lui? E potrei aggiungere ancora molti altri fattori…

    Dai ragazzi, i favoriti erano e restano Celtics e Lakers, almeno finchè nn vanno fuori.
    Miami è subito li, forse in terza posizione assoluta, comunque tra le primissime contender.
    Ma diamoli per inarrestabili dopo che abbiano eventualmente sbattutto fuori Boston, non dopo che hanno a malapena vinto tre match contro una Phila che, con tutto il rispetto, nn è una squadra particolarmente ostica e tra l’altro questo lo sapevamo già bene tutti quanti.

    Come al solito, troppa volubilità in questo forum…

  40. @Icona
    Hai ragione…ahahhha….
    Comunque, per chiudere, il mio idolo è sempre Oussama!!!!
    Ma anche Scozzoli, Pizzetti, Lestingi, Dotto, Magno, Giacchetti, Di Tora…va beh, un po’ tutti gli italiani mi stanno simpatici!!!:-)
    La Pellegrini sempre un filino meno…

  41. @Icona
    Di la verità…Sei in vacanza di Pasqua!!!
    Hai scritto più oggi che dal 1 Gennaio…..:-)

  42. e stasera che prevedete? sn 3 partite difficili da pronosticare,vedo leggermente favorite (x stanotte,nn x la serie) atlanta,lakers e NY. voi?

  43. Celtici 3-0 (per chi gioca quota altissima a 2,42…), Lakers prevedo partita in volata (spero risolta dal 24), orlando per me passa ad atlanta in una delle 2, o stasera o l’altra (tornano in florida sul 2-2 per me)

  44. NY
    LAL
    ATL

    Almeno spero, visto che le gare di stanotte le ho prese, handicap inclusi….

  45. Showstopper
    anch’io ho preso stanotte, sto cacciando un culo incredibile ultimamente, le chicce sono state la vittoria di miami per più di 4 punti e la vittoria di portland con meno di 6! ma stasera mi sa che la fortuna mi abbandona

  46. chicago
    qui si nota la mano dell’ allenatore e la presenza di giocatori che, ad eccezione di rose, non sono fenomeni ma sono solidi. Mi riferisco ovviamente a noah, korver, deng e pure gibson che porta molta energia dalla panca! Boozer non può essere il secondo violino di una squadra da titolo xò è anche vero che ai po non l’ho mai visto giocare in questo modo…senza intensità anche offensiva! Cmq resta il fatto che sono diversi dai cavs di lbj…perchè qua si nota che l’allenatore ha comunque creato un notevole sistema di gioco e anche se dipendono soprattutto da rose…non dipendono unicamente da lui come i cavs di lbj! E questo è stato dimostrato stanotte dato che sono riusciti a vincere nonostante una prova non entusiasmante dell’1.

    heat
    beh…per me sono i favoriti se i celtics continuano ad essere quelli de3gli ultimi tempi: fondamentale sarebbe il ritorno in buona forma di shaq…ma sostanzialmente gli heat sono cresciuti.
    Ok che si trovavano contro i sixers…ma i segnali positivi si intravedono eccome: james e wade che si cercano e si trovano moto di più rispetto a qualche tempo fa, bosh che risponde bene al clima po, il fatto che james e wade non hanno neanch’ora messo la terza!
    In più comportamento maturo di lebron che si da molto da fare in difesa(iguodala?) e si spreme ancor di più a rimbalzo dove anche in un’eventuale finale dovrà sbattersi molto per aiutare la povera batteria di lunghi degli heat….

  47. Alfredo

    Chicago -3,5 grazie ai liberi di Deng
    Miami -5,5
    Portland -4,5 grazie al tiro di Kidd che era da 3..

    • Aahahahahahaha, grandissimo, siamo in debito con la dea bendata…! io su betfair.com sto giocando e ci sono quote interessantissime! stasera avrei detto anche io new york ma quella quota a 1,67 mi puzza, troppo bassa, i celtics se si svegliano sono caxxi, e la quota a 2,40 è troppo ghiotta per non provarci! atlanta-orlando è brutta da giocare, probabilmente andrò con l’under (-di 181 punti) perchè la partita sarà tirata presumo…

  48. Io NON credo che Miami sia la vera contender dell’anno.. se arrivasse in Finale mi stupirebbe alquanto… e ci arriverebbe per prestazioni individuali incredibili… come te, io vedo Celtic’s e Lakers un gradino avanti, con i Thunder poco dietro ad ovest. Ad est i Bulls sono in ogni modo un incognita (sempre che qualcuno riesca a fermare Rose), per me i Magic sono e rimangono una possibile contender, ma solo ed esclusivamente se si svegliano un po’ tutti oltre DH12: gli chiedevano un salto di qualità, di sapersi caricare la squadra sulle spalle, di fare punti, di difendere, di tirare i liberi… lo ha fatto… adesso tocca agli altri. Se il turco e specialmente il pisolero ex maghetto si svegliano hanno qualche possibilità di battere Atlanta, Bulls e di giocarsela anche con C’s (o Miami?), altrimenti nada.

    Sono le mie convinzioni da 3 mesi a questa parte e non le cambio per ora… rimango sorpreso della fatica dei C’s e dei Lakers (in gara 1 ovviamente).

    Felicissimo di essere smentito dai risultati :)

  49. Vaxgelli

    Scusa nn te la prendere, ma il tuo commento è davvero molto superficiale e prematuro…quindi, gli Heat sono i grandi favori per l’anello…quindi, Boston ed i Lakers sono svuotati…

    Mi sembra un commento fatto da un tifoso fregatato, magari pro-L.A. o pro-Boston, che tutto si augura tranne la vittoria finale di Miami. Anzi, ne parla in questi termini quasi per “esorcizzare” la cosa, fasciandosi la testa prima di essersela rotta

    Rimaniamo allora al primo turno delle ultime stagioni…

    2010: Lakers che dopo aver subito il 2-2 contro i Thunders, sembrano nn capirci una mazza…Magic che battono 4-0 sia Bobcats che Hawks…

    2008: Celtics che cagano sangue per battere 4-3 gli Hawks, Lakers che passeggiano sui Nuggets (ben più solidi di Atlanta) 4-0…

    Quindi visto che L.A. si è fatta sorprende in gara 1 (come se poi fosse una novità, per L.A., addormentarsi contro avversari inferiori…), ormai è spacciata, priva di energie? E quando contro i Rockets privi di Ming ci mise 7 partite a mandare a casa i texani?

    Quindi dato che Boston è si sopra 2-0, ma ha convinto pochissimo, allora i Celtics nn hanno speranze contro gli Heat in semifinale…

    Bene Miami, ma allora che dire dei Thunders? Sono i prossimi domnatori della Lega, per secoli?

    Ripeto…ogni partita, ogni serie fa storia a se…pensare di avere tutti gli elementi per giudicare una maratona, dopo pochi metri, mi sembra davvero inutile

  50. Daccordo cn restiamo umani,,le grandi escono alla distanza,in qualunque gioco del mondo.

  51. restiamo umani
    thunder dominatori per secoli……
    beh io ho molti dubbi anche se mi piacerebbe tanto ed ho già spiegato il perchè ( grazie a chi mi ha risposto prima)
    1° dubbio: heat, chicago qualche titolo a testa lo vinceranno ed è difficile che i thunder ne vincano molti + di loro.
    2° dubbio: altre squadre come portland hanno una futuribilità analoga ( risolte le grane roy e oden) ed altre come lakers e boston o NY hanno le risorse economiche per rimettersi in pista nel giro di un paio di anni.
    3° dubbio: se non vincono subito riusciranno a rimanere uniti? o le sirene sotto forma di fama e denaro spaccheranno una squadra così ben costruita?
    4° dubbio: lock out
    5° la tendenza delle squadre + grandi di mettere insieme + star rischia di ridimensionare il capolavoro fatto dal G.M. dei thunder perché poche squadre avranno quasi tutti i talenti alzando il livello tecnico del vertice della lega ( le prime 10) e abbassando la media dei valori della lega ( dal 10° in poi) e questo renderà possibile ai grandi centri di avere squadre competitive come quella di OKL e di conseguenza ne ridurrebbe le possibilità di vincere molti titoli.
    dopo i miei unici e irripetibili spurs faccio il tifo per loro perché se non vincono nei prossimi 2 anni probabilmente verranno saccheggiati da franchigie + ricche e potenti mentre finché loro resistono manterranno in vita la possibilità per i piccoli team di vincere quale che sia il loro nome e questo è un bene per tutta la lega.

    • scusatemi se oggi sono stato un pò ripetitivo ma è un tema che mi piace molto e credo che sia il tema su cui si baserà l’nba del futuro.

  52. “Dennis Rodman come rimbalzista non è nemmeno un quarto di Vin Baker” indovinate di chi è questa perla?

  53. Concordo con Restiamo Umani é troppo presto per parlare i PO sono appena iniziati!
    Boston ed LA sono sopra tutte ancora a mio parere e poi ci vedo un terzetto con Orlando (se gli il Turco e JRich si svegliano un attimo), Miami e OKC!
    Bulls sono una squadra temibile ma sono troppo dipendenti in attacco da Rose senza altre alternative offensive (a parte Deng quando é in giornata) per me un po poco per arrivare in finale di Conference!
    Dallas non so dove metterla! Aspetto ne giudicare anche se nelle prime due uscite ( la terza non l’ho vista) mi hanno ben impressionato!

  54. bagatta ogni volta stupisce sempre più nonostante abbia veramente adorato vin baker come giocatore

  55. ho letto che SI farà vedere miami-phila domenica,ammazza 7 anni che non andiamo ai PO,giochiamo con un’altra squadra storica come boston e neanche una partita della serie sugli schermi italiani,che amarezza…

  56. Dopo 12′ affare per i Knicks essere sotto solo di 7 dopo un inizio da 22-5 Celtics… clima infuocato e arbitraggio tutto fuorché casalingo…

  57. Super affarone per NY… sotto di 8 dopo 24′, giocando in 4 quando Stat è in campo perché palesemente infermo e avendo dall’altra parte Pierce e Allen che combinano 33 punti con 50% da campo (5su7 da 3)…

    Se i Knicks vogliono vincere, non devono far giocare Stat…. salvo miracoli nell’intervallo non credo possa dare il suo solito contributo…

  58. Gara già chiusa al MSG, C’s in palla oggi, non c’è storia per i Knicks con Billups fuori e Stat in cattive condizioni. Grande partita degli esterni celtici. Mi chiedo se He Got Game non abbia bevuto l’elisir di eterna giovinezza: sta giocando dei gran bei PO, videotape da mostrare e rimostrare a tutti i giovani che si avvicinano a questo sport con intenzioni “serie”…
    Il 4Q non ha nulla da dire, mi tocca switchare su Atl-Orl

  59. I Lakers sembrano carichi stasera, poche speranze per CP3 e compagni che stanno provando a metterla sul ritmo

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.