LBJ esce da trionfatore da Gara4 a Boston

HEAT 98, CELTICS 90 OT (Miami leads 3-1)

Successo importantissimo di Miami che sbanca il TD Garden di Boston e torna in Florida con un prezioso vantaggio di 3-1. Gara equilibrata con Boston che parte fortissimo e segna ben 31 punti nel 1° quarto ma sull’altro fronte è James che limita i danni con 13 punti nei primi 12’ per il -3. Boston scappa sulla doppia cifra di vantaggio grazie alla second unit e ai canestri di Davis e West ma la ditta James-Wade ricuce lo strappo con Lebron già a quota 20. Nel secondo tempo è ancora l’equilibrio a regnare sovrano con James che deposita il +2 a 48” dalla fine e con Pierce che risponde con la stessa moneta penetrando per il nuovo pari a 41” dalla sirena. Gara 4 si gioca in due possessi con Lebron che perde palla e con Pierce che sbaglia il fade away del 2-2. Si va all’overtime dove gli Heat appaiono molto più reattivi con la dimostrazione del tap in decisivo di Bosh che regala il +5 a 24” dalla fine. I “big 3” di Spoelstra combinano per 83 dei 98 punti e per 35 dei 45 rimbalzi di Miami con James che chiude a quota 35 punti con 14 rimbalzi e 12/28 dal campo. Gli ospiti smistano solo 10 assist a fronte di 17 palle perse mentre i Celtics catturano solo 28 rimbalzi, 17 in meno di Miami. Pierce mette a referto 27 punti con il 50% dal campo mentre stecca Garnett che chiude con un pessimo 1/10 al tiro con Rondo limitato a 10 punti e 5 assist.

THUNDER 133, GRIZZLIES 123 3OT (Series tied 2-2)
Incredibile a Memphis. Una rocambolesca e pazza gara 4 va ai Thunder che dopo tre overtime, riescono ad avere la meglio sugli indomabili Memphis Grizzlies ed impattano la serie sul 2-2. La squadra di Hollins raggiunge da subito le 18 lunghezze di vantaggio che però sprecano durante il match con Durant e soci avanti addirittura di 10 a metà 4° quarto. Come successo in gara 3, Memphis è efficace nei finali di partita e impatta a quota 96 con la tripla di Conley a poco più di tre secondi dalla fine. L’errore di Westbrook porta al primo overtime che si risolve con una nuova parità grazie alla tripla di Vasquez dopo che Mayo (con altre due triple) aveva rimontato il +6 di Oklahoma City. Nel 2° overtime è Memphis che si mangia le mani con tre layup sbagliati sul 119 pari e a 12 secondi dalla fine con ancora Westbrook che sbaglia il tiro della vittoria. La gara più bella e pazza degli ultimi anni si risolve con i Thunder che dominano il terzo supplementare con Durant che segna 6 punti, smista l’unico assist della sua partita per i due punti di Ibaka e piazza la quarta rubata su Randolph, trascinando i suoi con due canestri decisivi. Oklahoma City chiude con 5/24 da 3 e realizza 42 dei 50 liberi tirati con Westbrook che mette a referto 40 punti mentre Durant con soli 9 canestri raggiunge i 35 conditi da 13 rimbalzi e 4 recuperi. Bene anche Harden autore di una gara da 19 punti. Per i Grizzlies c’è un modestissimo 36% dal campo (40/111) con il duo Randolph e Gasol che combina per 60 punti e 37 rimbalzi, di cui 18 d’attacco per una gara che passerà alla storia di questo gioco.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

186 thoughts on “NBA – 4 overtime nella notte: vincono Heat e Thunder

  1. Primo!!!

    Non ho visto le partite quindi mi baso sugli highlight…per prima cosa, finalmente due belle partite, non solo d un punto di vista emozionale, ma anche cestistico

    abbastanza sorpreso dalla vittoria Heat, pensavo sinceramente che gara 4 fosse di Boston, mi erano sembrati troppo superiori in gara 3. I Verdi pagano uno schifo di KG, davvero inspiegabile (specie avendo davanti Ru Paul), su Miami ci si può lamentare quando vogliamo (stanotte solo 10 assists), ma di squadre che hanno avuto 2 o 3 giocatori dominanti in attacco ce ne sono state altre, ed almeno sia Wade che LBJ sono dei passatori stupendi

    Inoltre, in attacco saranno pure monotematici, ma in difesa stanno dando l’anima, compresi quei giocatori, come Bosh o Bibby, mai conosciuti per essere degli stopper. Il ritorno di Haslem è importante sia da un punto di vista tecnico (per quando il reparto lunghi alla fine sia andato tutt’altro che male in questi PO), che da un punto di vista mentale, dato che, se nn ricordo male, è il capitano della squadra, e ci sarà un motivo

    Bosh che finalmente gioca come si deve, mentre il Maggiordomo di Wade regala un altro paio di banane a tutti quelli che hanno passato l’anno ad insultarlo senza motivo

    Maratona a Memphis, 2-2 fondamentale dei Thunders che se avessero perso mi sa che nn si riprendevano più…40 punti del playmaker, alert ne sarà felice, dato che si è preso “solo” 32 tiri :-)

  2. brevissime considerazioni:

    il ciclo di boston volge al termine,nel 2007 fu costruita per vincere subito,i big3 celtici sn in fase calante e affrontano i big3 della florida in fase splendente: risultato ovvio.

    thunder e grizzlies battaglieri,memphis puo essere tosta e organizzata quanto vuole,ma la classe di durante e westbrook ce l’hanno i thunder,forse inesperti ma talentuosi assai.

  3. Povero Durant pero’, gli danno tre tiri in croce, poi decide di togliere a Westbrook i suoi due inutili tentativi momenti di gloria e chiude la partita.
    Gran giocatore.

  4. in piedi dalle 5 e ne è valsa la pena una partita che ha regalato mille emozioni.
    i love this game

  5. si bravo tex tu si che hai visto la partita!

    Westb e’ vero che tende un po’ troppo ad accentrare ma e’ anche vero che durant fa una fatica del diavolo a ritagliarsi lo spazio per ricevere e anche quando ci riesce per alcuni periodi e’ incredibilmente inconsistente come nel secondo overtime in cui ha perso la palla 2 volte di fila dando una grande chance ai grizziles!!
    Io ho visto dal terzo quarto in poi…secondo me chiave della rimonta e’ stato harden con diversi assist davvero ispirati a mohammed..poi westbrook e durant hanno creato il vantaggio mandato a puttane da qualche tiro sfortuunato e qualche forzatura contrapposti a un gioco corale dei grizzlies…
    Da li in poi e’ stata la bolgia! hanno inciso tantissimo majo con alcune triple fondamentali e gasol che ha sparato un partitone difendendo bene e soprattutto prendendo dei rimbalzi offensivi fondamentali…
    Dall’altra parte westbrook dapprima inarrestabile poi fuori controllo e infine decisamente razionale nella decisione di alternare l’azione personale allo scarico a durant ed harden (questo dalla fine secondo ot in poi…)

    Z BO fondamentale ma non uomo partita…su diversi possessi decisivi ha cannato..complice anche la stanchezza….
    Menzione d’onore a vasquez che ha messo una tripla senza senso a ciu ha fatto seguire un jumper e un gioco da 3 punti niente male!

  6. Memphis se vinceva la partita di stanotte avrebbe significato che gli Dei del basket sono con lei. A parte il canestro dall’angolo di Mayo, le altre due triple di Conley e Vasquez erano due preghiere belle e buone andate a bersaglio. Serie che si fa sempre più avvincente, spero vivamente in una gara 7, forse una delle serie più belle degli ultimi anni.

    Boston – Miami: se non finita la corsa, poco ci manca, ed a parte il solito cuore e talento di Pierce, Garnett e Allen in ombra nel momento decisivo (meno male che Garnett avrebbe dovuto stuprare Bosh…per ora bene solo in gara 3 e Celtics infatti vincenti), Rondo giustificato.
    Comunque i bianco-verdi sono andati ad un jumper (peraltro vicinissimo a bersaglio nonostante la necessaria forzatura) dall’essere 2-2 e con l’inerzia un po’ a favore. Così direi che è finita, a meno che non facciano il miracolo a Miami, è 4-1. Dopo Spurs e Lakers, si chiude un’altra era.
    Miami si affida a Big Three, probabilmente sono i naturali favoriti al titolo, sono partiti per arrivare all’anello, ma sogno una grande caduta proprio sul traguardo…Oklahoma, Memphis, Dallas, Atlanta, Chicago, non mi interessa chi sarà…

  7. tento sempre di essere obiettivo però una cosa bisogna dirla: Miami è l’antibasket.
    83 punti su 98 da tre giocatori, solo 10 assist in 53 minuti di gioco sono numeri che a me, per come intendo io il basket, fanno venire i brividi.
    E attenzione che anche Oklahoma City non scherza, ormai sembra sdoganato il modello 1)grande difesa 2)grandi campioni 3) attacco pessimo affidato ai grandi campioni.
    Tremo al pensiero di una finale Mia-Okc

    • ti quoto straquoto e iper quoto….0 assist nel secondo quarto e negli ultimitre quarti solo un canestro di anthony….assurdo

  8. boston ammaina la bandiera. crepuscolo di un’era leggendaria ma bisogna ammetterlo i celtics hanno lottato di + e meglio dei lakers e dei spurs. rondo, eroico nello scendere in campo, ha dato quello che poteva ma il suo machtup era la chiave della serie con gli heat e + in generale boston va dove lui va. unico neo è stato un KG scialbo e rissoso ma mai veramente concentrato è stato lui a vanificare la decente prova di allen e la grande partita di pierce.
    memphis, wow! che dire? overtime, buzzer, falli, mazzate di ogni tipo e forma ed un’intensità rara anche per i playoff. ma, dal punto di vista tecnico, è una bella serie?
    io dico no, lo è da quello emotivo o atletico o agonistico ma non tecnico e tattico.
    la partita, infatti, si è decisa sugli errori, sui falli e sulla marcatura nel finale di allen su westbrook per via delle espulsioni di conley e mayo.
    chi vince? io dico memphis se la serie rimane + fisica che tecnica. chiave è l’isolamento in cui mettono westbrook costringendolo a tantissimi tiri e pochi passaggi. a tal proposito avete sentito la superbomba di Buffa su sky: ” nell’NBA sono sicuri si è rotto l’idillio tra west e KD perché west gioca come se fosse la sua squadra e non quella di Durant “.
    il commento lo lascio a voi aggiungendo il gelido 5 tra i 2 due nel finale quando la partita era vinta ( time out dopo canestro di KD in faccia a battier).

  9. per due giorni ho avuto negli occhi i lakers di gara 4… poi un martedì mattina uno si sveglia, va su NBA league pass e vede due partite del genere! ah, ma è questo il basketball!
    CHE FIGATA! stare a spendere commenti pseudo-tecnici mi sembra suprefluo! ripeto che figata! god bless NBA!

    PS boston fuori come ampiamente previsto (dopo gara 1 e 2) e OKC che risistema le cose! Ma che bello vedere MEM e OKC giocare a pallacanestro!

  10. Certo se escono anche i Celtics così presto sarà un po’ triste…
    Ok il nuovo che avanza, però si avrebbe la sensazione che mancasse qualcosa dal punto di vista tecnico.

  11. Sono d’accordo con Deron

    Se passa Miami, come credo che avverrà a meno di un miracolo,siamo al trionfo dell’anti basket.Una partita in cui, per due quarti , si è visto il prescelto contro i Celtics.La maggior parte dei punti all’interno del pitturato.Circolazione di palla inesistente.Quasi tutte le soluzioni offensive affidate alle mani e ai garretti di Lebron e di Wade.Per carità, hanno vinto meritatamente, grazie alla loro freschezza atletica.Ma il basket, inteso come gioco di squadra rimane un’altra cosa.
    I Celtics, purtroppo, sembrano arrivati al capolinea.Avrebbero potuto sfangarla col tiro finale di Pierce.Ma nel momento stesso in cui ha avuto inizio l’OT, la loro sorte è apparsa subito segnata.Non c’era più benzina nel serbatoio.E Miami ne ha giustamente approfittato.
    Si chiude , quasi certamente un ciclo.Ma, da tifoso di Boston sono molto orgoglioso di questi giocatori, che prima di mollare,hanno dato tutto ciò che avevano.Vedere Rondo giocare con un braccio solo e PP che trascinava i suoi fino al supplementare, è stato commovente.Il Pride non è un’invenzione.O ce l’hai o non puoi inventarlo.Da sportivo, faccio i complimenti agli Heat, ma ringrazio i miei,che prima di mollare hanno dato anche l’anima.

    • Hai ragione!! Grandi Celtics comunque.
      Nel proseguo dei p-off tiferò per Dallas. Restano solo loro a far vedere vero Basketball. Miami è come i Lakers, gioco zero, solo soluzioni offensive inventate sul momento dai giocatori più di talento.

  12. iwy… .LBJ sta sul cazzo a tanta gente perchè è un buffone… un buffone fortissimo, come cristiano ronaldo, ma un buffone…e tutto il pubblico avverso al buffone è solito fischiarlo..

  13. miami nn è nessun antibasket,è la vostra invidia a dirlo. miami è l’insieme di grandi campioni e i tifosi avversari nn sanno piu dove appigliarsi per le rosicate.

  14. sono d’accordo col commento precedente in cui si diceva che la partita di stanotte tra mem e okc sia stata piena di errori da ambedue le parti però è senza dubbio la sera più intensa e più emozionante di questi playoff fino ad ora. complimenti a mem soprattutto perchè anche se uscisse ci avrebbe regalato due belle serie.
    zbo nel finale sarà stato anche stanco (comprensibile visto che ha giocato 56 minuti…) però dopo gara 1 i lunghi di okc gli hanno preso le misure a dir poco, tiri sempre contestati.
    ma che serie sta giocando il fratello povero di pau????

  15. ammazza che gare stanotte!io credo che l’atletismo e la capacità di difendere forte su tutti i possessi di Miami stia rivelando il suo peso nella serie..i Celtics hanno una squadra un pò veccia,KG ha fatto un partitone in gara3 e giocoforza non può avere più quella continuità di prestazioni come magari a 27 anni….LBJ e Wade sono 2 fenomeni,se li aiuta anche Bosh vanno lontano,perchè comunque gli altri difendono,nell’azione però del tiro di Pierce alla sirena diciamo che hanno un pò sprecato con il tiro che non era il migliore che potevan prendersi,ma ci sta….Per quanto riguarda l’altra serie spettacolare partita ma si è visto che quando Westbrook inizia a delegare nei finali a Durant succedono cose belle per i Thunder…Westbrook è molto forte ma certe volte va fuori giri e inizia a fare boiate su boiate…secondo me a un realizzatore come Durant bisogna dare sempre la palla quando scotta,non esiste per me che il num 0 si prende il tiro da 3 dall’angolo cadendo all’indietro..mai visto metterne uno e se li prende adesso in una partita decisiva di poff?? cmq complimenti a loro che si son posizionati bene per vincere la serie!

  16. Attenzione gente…GUFARE NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE!!! Ricordatevi l’Inter del 2010, la squadra più gufata della storia, prima di partire in proclami di invincibilità degli Heat…E ve lo dice un milanista

    Certo che alcuni commenti su James e sugli Heat in generale sono imbarazzanti eh

  17. Lbj sta sul cazzo pure a me che tifo Miami…pensa un pò!ahahah
    Cmq bella paritta…concordo in parte con chi parla di anti-basket,parlo di stanotte.Ma non tutta la partita è stata così io direi il 3° quarto dove il solito rompi palla(lbj)ha iniziato a forzare visto che Wade(l’unico che fa girare la palla,vedere il primo tempo) è stato ben 5-6 min in panchina….poi il filippino mi spiega com’è possibile che lo tiene lì mentre siamo sotto di 8 punti!Ovviamente l’ultimo poss del 4° è stato affidato a James che haregolarmente perso palla…fortunatamente Pierce ha sbagliato altrimenti stamattina altro che insulti!
    Io dico obiettivamente la porprietà di pallleggio di wade non ce l’ha e sotto pressione devbe tenere lui la palla, è 1 anno che vediamo questa cosa e quel idiota in panchina continua a favorire il 6!

  18. secondo voi miami può essere considerata,per quanto riguarda lo stile di gioco, una’ rivisitazione’ degli ultimi team usa, facendo le dovute proporzioni?

    • Grande Nickname!

      per quanto riguarda la questione da te posta, credo sia corretta visto il tipo di “gioco”.

  19. @ blocksteal

    hai veramente ragione,anche io ho avuto l’impressione che tra westbrook e durant qualcosa si sia rotto. il problema infatti è russell, questa è la squadra di KD, la ricostruzione è partita su di lui e lui deve essere il terminale offensivo numero 1, anche perchè poche volte si è visto uno con il talento offensivo del numero 35!!!!! in più basta guardare i tiri presi stanotti e gli score: westbrook 40 punti con 33 (o 35, ora non ricordo bene) tiri presi, durant 35 con 20 tiri. sia chiaro che non metto in discussione l’efficacia offensiva (durant ne ha segnati 9 dei 20 presi) ma la distribuzione, westbrook se n’è presi quasi il doppio di kevin e così non va bene un cazzo di niente…..
    ah, se ci fossero stati ancora i sonics mi sarei divertito veramente stanotte, l’avrei ricordata per tutta la vita, peccato! cmq sempre forza DURANT, il numero 1 in NBA (sono di parte ma non me ne importa, adoro troppo questo ragazzo e le sue qualità)

    • si coi sonics mi sarei addolcito la bocca dall’amaro della fine di spurs, lakers e celtics.
      seattle, lo dirò sempre, non perché ha vinto un titolo ( dennis jonhson super difensore MVP delle finali) ma perché per quasi 20 anni è stata una della squadre + affascinanti della lega non meritava quella fine.
      a chi parla di vittoria dell’anti- basket credo che esageri ma che tra passaggio generazionale e squadre ancora acerbe ci troviamo davanti a PO mediocri per il valore assoluto delle squadre ma emozionanti per fisicità e intensità.

  20. come avevo detto giorni fa, l’unico modo che hanno i celtics di battere miami passa per garnett
    credo che la serie sia andata, ma almeno a differenza di lakers e spurs i verdi hanno dato tutto quello che avevano.

    mem-okc è la serie da cui probabilmente uscirà la finalista a ovest
    sinceramente spero in memphis, che mi pare l’unica attrezzata per vincere contro gli heat.
    certo sarebbe bello vedere dirk vincere ma mi pare improbabile… anche se di cose improbabili in questi playoff se ne sono viste di continuo

  21. sakuragy

    Nn so che cosa sia l’anti-basket, il basket e’ mettere la palla nel canestro e cercare di nn farla mettere agli altri. Stanotte solo 10 assist, ma nn e’ che le cose vadano sempre cosi’, e comunque, di squadre in cui c’erano 2-3 giocatori che facevano l’80% dei punti ce ne sono state altre, e gli altri ad aspettare qualche scarico (Shaq e Kobe, MJ e Pippen)

    Insomma, pure io preferire vedere tutti i teams giocare come i Kings versione 2002, ma nn per questo alcuni momenti Heat nn sono comunque emozionanti

    Sentite, nn diciamo cazzate, una cosa e’ Cristiano Ronaldo che cerca continuamente di umiliare gli avversari, che protesta su tutto, e che ora e’ pure allenato da un pezzo di merda. LBJ nn sara’ Gandhi, ma starlo a mettere in croce perche’ fa le facce cattive o perche’ ha cambiato squadra quando a molti la cosa nn andava giu’, e’ un altro paio di maniche. Parliamo di uno che da quando ha 14 anni gli hanno appiccicato l’etichetta di Messia, e’ cosi’ strano che sia un minimo gonfiato?

    Poi fosse il solo, tanti nella NBA fanno i gradassi senza avere un decimo del talento di LeBron. Ripeto, 1000 volte meglio un Nash o un TD, ma di gente che va sopra le righe ce n’e’ a iosa, cerco di concentrarmi sul giocatore. Che, al momento, e’ probabilmente il piu’ forte nella Lega

  22. per quale strano e inspiegabile motivo non si crede che i mavs siano forti veramente?

    perchè i lakers li hanno lasciati vincere?

    veramente non capisco. giocano il miglior basket di squadra di quelle rimaste(ma anche di quelle andate a casa) e hanno qualche ‘discreto’ giocatore tipo dirk, jet, kidd, peja, chandler…

    me lo dovete spiegare.

    io li vedo grossi, forti, esperti, decisi, affiatati, convinti, completi e il tedescone per ora ha solo dipensato qualche goccia quando necessario. secondo me hanno ancora persino un paio di marce da scalare. solo i tre amigos e l’incubo wade a mio avviso li può bloccare

  23. heat-Celtics

    Grande intensita alla fine è stata una gara di resistenza e ha vinto la squadra piu giovane .lebron non riesco a capire come sia possibile non spiegargli che se fa circolare la palla è lui il primo a guadagnarci,diventerebbe infermabile servito in movimento.
    gli heat in qualche quarto sembrano voler smantire che il basket sia uno sport di squadra.

    ok-mem

    intensita incredibile (da li i tanti forse troppi errori)
    westbrook in versione trascinatore ,ok non cerca Durant ma per tutta la partita fino a quando gente è uscita per falli ed altri tipo allen ne aveva 5 sul groppone la difesa dei grizzlies rendeva veramente difficile la ricezione della palla (questo per dire che al di la dell’indole di Russel ci sono anche gli avversari che fanno cacare sangue)
    K.D ha il merito di aver caricato di falli tutti gli esterni di Memphis da li nel ultimo OT ha trovato un po’ piu di spazio per fare la differenza,Harden gran partita .

    i grizzles sono una squadra che ha pagato solo il fatto di avere meno talento pero sono magnifici per come sputano l’anima in campo e per come non si danno mai per vinti .

    be se ci sono problemi tra westbrook e durant quale miglior occasione per i Lakers di scambiare un LUNGO per un play…..

  24. Ma calabrone, ma vai a rosicare da un altra parte x cortesia… Miami l’antibasket, alcuni tiran fuori gli arbitri, sono sbruffoni ( come se Jordan o il tuo Bird fossero santi), viziati , ma bastaa.. Ma che cazzo di Pride avete nella testa, ma non siete quelli sempre superiori a tutto? Quelli obiettivi e che hanno uno stile di vita diverso dagli atri tifosi? ( non mi pare proprio) e’ allora fai una cortesia a te stesso, complimentati con la squadra che ha vinto piuttosto di scrivere cose insensate, d’altronde chi si ritiene superiore dovrebbe sapere accettare le sconfitte..

    cose da matti, alcuni hanno deciso di non seguire piu’ il calcio ( preferendo l’nba) xke “corrotto” e non si fa’altro che sputtanarsi dalla mattina alla sera, e poi si vedeno gli stessi atteggiamenti da ultras della curva nord o commenti scritti da persone che rosicano e per questo diventano poco obbiettivi..

    • Ehm ehm….. forse ti basterebbe leggere il commento appena qui sopra (worm 91) per estrapolare lo stesso concetto senza dare a calabrone del fazioso rosicante!!

      Mi sembra che ti abbassi allo stesso livello di quelli che critichi sig. avvocato “sputasentenze”

  25. BYNUM-BLAKE per Westbrook e Collison….

    thunder

    se fossero rimastia seattle sarei un loro grande fan ma gia dalle canotte non riesco a farmeli digerire …
    poi mi dispiace molto per Maynor secondo me un play veramente interessante capace di far giocare a basket i compagni e che se R:W.Brook venisse tradato sarebbe uno che farebbe giocare a basket Ithunder

    Maynor-harden-Durant-Ibaka-BYNUM
    secondo me sarebbero piu equilibrati e quindi piu imprevedibili .

    cmq forza GRIZZLIES

  26. Restiamo Umani

    …sarà vero che in passato ci sono state altre squadre in cui un paio di giocatori monopolizzavano l’attacco, però quelle che hai nominato tu (Bulls e Lakers dei Threepeats) erano squadre con un signor sistema di attacco, che facevano girare la palla arrivando a livelli di perfezione in diversi casi…a Miami abbiamo uno che (come ha detto Buffa nello speciale WaTa) ha messo mano all’attacco tre mesi fa…sarà per questo che “pensiamo” che siano l’anti-basket…

    • Vorrei però vedere e valutare gli Heat tra tre anni (consderando un triennio come ciclo edio di una squadra NBA) per poter dare un giudizio definitivo sul loro gioco…stiamo pur sempre parlando di una squadra che è stata totalmente ricostruita l’estate scorsa…e dei tre giocatori del nucleo storico (Wade, Haslem e Antony), ricordiano che Haslem (il cui peso in questa squadra sarebbe stato a mio avviso più che importante) ha giocato si e no una manciata di partite. A mio avviso di miglioramenti ce ne sono stati parecchi. A livello difensivo penso che il miglioramento sia sotto gli occhi di tutti. A livello offensivo, se paragoniamo il gioco attuale a quello di inizio stagione, di progressi ce ne sono stati eccome (andiamo a vedere come circolava la palla e quanti isolamenti c’erano a inizio stagione). E comunque, penso sia normale in determinate fasi del match (quelle calde) lasciar fare ai tuoi big, se questi si chiamano Wade e James.Detto questo, non credo che gli Heat potranno arrivare a sviluppare un gioco come quello espresso dai Kings a inizio millenio (per citare l’esempio fatto da IYW). Quel livello lo considero irraggiungibile :-)

  27. Non se ne può più di queste critiche a LBJ, Miami, ai tre amigos ecc….Applausi ai Verdi che stanno onorando la serie (che non è ancora finita comunque) come solo una grande squadra può fare…onore agli Heat che stanno vincendo meritatamente, nonostante tutte le critiche piovute durante la stagione e anche in questi playoff. A chi dice che stanno giocando solo i tre amigos, vorrei ricordare le prestazioni offerte in questa serie da Jones (in particolare in gara 1), Chalmers e Anthony

  28. Caro avvocato del basket

    Innanzitutto stai molto calmo…io non stò rosicando per niente, e sei hai letto bene il mio post , mi sono complimentato con gli Heat per la vittoria, che ritengo strameritata.ho espresso un mio parere ,e non sarai certo tu a dovermi dire cosa devo fare.Quando scrivi di non sapere a quale cazzo di Pride faccio riferimento,te lo spiego subito.E’ quello che ha permesso ai Celtics di diventare la franchigia più vittoriosa della NBA.Non ho mai parlato di arbitri, non ho mai detto di sentirmi superiore a qualcun altro.E non accetto lezioni di sportività da te.Poi, mi auguro che Miami non vinca.Avrò diritto di farlo, o devo chiedere il tuo permesso?I commenti da curva nord sono proprio i tuoi..

    ps…sei un avvocato…e un avvocato dovrebbe sapere che “obiettivi” si scrive con una sola b.

    Ti saluto

    • Solo una piccola precisazione, poi mi faccio gli affari miei…

      fra obiettare e obbiettare, obiettivamente e obbiettivamente, obiettivo e obbiettivo, obiettore e obbiettore, obiezione e obbiezione si dovrebbe scegliere sempre le forme con una sola “b”. Le varianti con due “b” non sono sbagliate, ma sono più lontane dagli originali latini, che erano obiectare, obiectivus, obiector, obiectio. Anticamente queste parole non venivano usate nella lingua di tutti i giorni: le adoperavano solo i filosofi nei loro eleganti trattati in latino, sicché, in questo caso, adoperare le forme più vicine al latino equivale a rispettare maggiormente la storia di queste parole.»

  29. iwy, ti confondi io non ho parlato di antibasket.

    solo di lbj rispondendo al fatto qua in tanti, io tra questi, rosicherebbero se lui vincesse un anello.

    io ho letto una sua dichiarazione su sportweek dove diceva che il soprannome the chosen one se lo affibbiò lui stesso a tipo 15 – 16 anni.
    ora magari il giornalista ha scritto una cazzata, però sulla schiena quella parola se ‘è tatuata lui mica gliel’ha tatuata il giornalista…
    io lo trovo odioso per i suoi atteggiamenti, non posso farci niente, anche se non discuto il suo valore e di sicuro la tua affermazione che oggi forse è il più forte giocatore vivente non è certo un eresia…
    ma è un buffone pieno di se e a me queste persone stanno terribilmente sulle palle.

  30. Di sicuro Miami non sarà la squadra più bella da vedere offensivamente parlando dato che gli unici a metterla dentro con regolarità sono i big three, anche se in contropiede James e Wade sono uno spettacolo, però hanno la miglior difesa di squadra e Bosh mi sembra un po’ meno RuPaul e un po’ più duro. Poi l’importante è vincere e portarsi a casa l’anello, chissenefrega se lo si faccia giocando di squadra o vivendo di isolamenti.

    LeBron James
    Non sono mai stato amante del personaggio, di scenette non troppo carine ne ho viste, dall’asciugamano gettato in terra invece che darlo al towel-boy, ad alcuni atteggiamenti in stile “io-sono-il-prescelto-non-azzardarti-mai-più-a-farmi-fallo”, però il valore tecnico del 6 è indiscutibile, praticamente è una specie di Magic Johnson con l’atletismo di Erving con il fisico da body-builder e le capacità difensive non lontane da quelle del mi, gli manca qualche anello, un po’ di umiltà e un minimo di incisività nei finali di partita per diventare il più forte di sempre.

  31. avvocato

    qui non si mette in discussione il merito degli heat nel vincere ,non si discute la loro forza ,sono cose evidenti
    semplicemente miami gioca un basket che non è gioco di squadra tutto qua ,non è molto bello da vedere, ma quasto non toglie minimamente i meriti degli heat nel vincere le partite .

    è un discorso di gusto per il gioco , il fatto di vincere non significa essere perfetti sotto tutti i punti di vista ma semplicemente piu forti,piu efficaci .

    es.IL barcellona è la squadra che gioca il miglior calcio nel mondo anche se l’anno scorso è stata sconfitta dall’inter non vuol dire che l’inter giochi un calcio piu bello o divertente o migliore…

  32. ora non esageriamo…
    Anche io ho fatto un piccolo appunto sulLBJ…però paralvo solo di ieri e soprattutto di una parte della partita di ieri!Numeri alla mano direi che Miami sta facendo giocare tutti in base alla serata che trovano,Jones poi Antohony poi chalmers mi piacerebbe vedere pure Miller ma quando gli capita sbaglia solo!
    JAmes a volte esagera però io la colpa la dò pure al Filippino perchè doverebbe essere lui ha dirigere cmq saranno pochi gli isolameti in finale di conf. perchè se va con chicago non ha speranza lui di fare 35 punti con 28 tiri(che poi è pure una media bassa) e Miami di vincere!

  33. che gli heat erano più forti lo si sapeva dall’inizio dei p.o. però i celtics stanno offrendo una buona resistenza il che gli fa molto onore. serie comunque chiusa.

  34. cellulare del cazzo che mi ha fatto saltare un pezzo!!! nel mio ultimo commento: “doti difensive non lontane da quelle del miglior artest”.

  35. dimenticate un piccolo particolare: quando in squadra hai dei solisti come lbj wade o braynt il gioco di squadra va un pò a farsi benedire.. con jordan dov’era il gioco di squadra?

  36. Avvocato

    Leggiti bene il post di worm 91.E’ proprio ciò che ho cercato di esprimere io.

    Vincere non significa, necessariamente giocare il miglior basket.Ma semplicemente quello più produttivo.E questo, a scanso di equivoci,è un pregio, non un difetto.

    Su Lebron..credo che contestare il suo immenso talento sia da stolti..e non mi sognerei mai di farlo.

    • Condivido…e per ricitare quanto già citato prima…se a vincere fosse stato sempre il miglior basket, a quest’ora i Kings di Adelman dovrebbero aver almeno due anelli in più (oltre a quello vinto dalla franchigia in fase paleozoica)

  37. lebron ricorda a tutti chi è il più forte giocatore della lega da 3 anni a questa parte… grande miami, spoelstra tattico fine, figlio di pat, in attacco giocano veramente un bel basket, fatto di brevi tagli di 2-3 metri di accompagnamento alla penetrazione di turno e subito si allargano a fisarminica sull’arco… fantastici, mobilità senza palla come nessuno nella lega… cattivissimi a rimbalzo offensivo con wade antony e lebron…in difesa ci sono e finalmente bosh ha fatto il bosh… per vincerne una su 3 a boston serviva la partita solida di tutti e 3, è arrivata, con lebron ovviamente leader in trasferta…
    boston come lakers… se non li vedo fuori non c icredo, massimo rispetto e vediamoci gara 5.
    maggior problema boston: Rondo è rimasto il giocatore di 2-3 anni fa, non si è migliorato per niente e le difese si sono adeguate… è molto forte in certe situazioni e molto deleterio in altre…

  38. Worm 91

    Ma se i Thunder hanno ceduto Green per prendersi Perkins, perchè dovrebbero adesso cedere Westbrook per un altro centro?

    Calabrone 66
    In realtà si può scrivere sia obiettivi sia obbiettivi.

    • Beh…se questo centro si chiamasse Dwight un pensierino ce lo farei…Russel e Perkins per DH-12 (e un Arenas qualsiasi per alleggerire il monte salari di Orlando) :-)

  39. superlacustre

    si con i grandi solisti il gioco di squadra cambia ma le squadre di questi grandi solisti cmq avevano un gioco ben definito

    gli heat gicano molto con l’improvvisazione e poi la circolazione di palla nelle squadre di P.Jax non veniva mai completamente abbandonata come accade con gli heat.

    con questo voglio solo dire che miami potrebbe rendere ancora meglio e sfruttare di piu i suoi talenti con un briciolo di organizzazzione offensiva….

  40. ora dico una cosa e so che nn sarà ben accetta…ahahah
    Lebron James senza quel fisico non sarebbe questo”talento” il tiro è discreto,il palleggio normale pure un pò scomposto e in difesa è normale(tanto è vero che Pierce che lui marcava ha segnato tranquillamente in queste 2 gare)

    • Non sono d’accordo…LBJ ha la visione di gioco di un play di altissimo livello ed è un passatore sopraffino e difende molto bene…fosse meno grosso avrebbe probabilmente più controllo di palla e sul tiro ci si può sempre lavorare. Risultato: avremmo uno dei primi tre play della Lega :-)

  41. peccato per memhis, getta via un primo quarto perfetto… ma qualche palla in più a oj mayo no?
    secondo me questa va a gara 7…

    la serie con i migliori difensori sull’uomo che ricordi da parecchio… sefolosha, ojmaio, collison, marc gasol perkins e pure altri…veramente c’è da stare lì con carta e penna e scriversi trucchetti…
    qualcuno sa se gay può tornare? tipo in conference finals o in finals?

  42. Sinceramente non riesco proprio a capire queste critiche al giocatore e all’uomo.. A me non sembra.. Io non avrei fatto la sua scelta quest’estate ma lui può fare ciò che vuole. e poi a me non sembra che sia un tipo arrogante che se la mena fa scena ecc.. Mi ricordo che quando leon Powe è passato dai celtics ai cavs ha detto che era andato più volte a cena da lebron in un mese che da kg in 1 o 2 anni.. ha detto che è uno che scherza con tutti e che fa gruppo e cerca di coinvolgere i compagni.. Io sono un kobista convinto ma non si possono accettare giudizi del genere dettati solo dal tifo e dalla faziosità.. Giocano male?? non sempre.. a tratti magari ma sapete che nei PO con l’intesità difensiva che sale e i contatti che aumentano è più dura giocare bene..I Bulls giocano bene offensivamente? I Thunder? Mi sembra veramente si stia esagerando..

  43. procionide

    si parla dei contrasti fra Durant e westbrook , bynum è uno da 20+10 e per i thunder avere dei punti dal pitturato fissi sarebbe un gran salto di qualita poi bynum insieme ad ibaka non credo demeriterebbe in difesa

    il fatto di aver preso un centro non vuol dire che non ne puoi prendere uno migliore visto che cmq i punti dei lunghi a ok non sono una garanzia ….

  44. Worm… se per questo nemmeno i Pistons targati bad boys erano belli da vedere, e nemmeno gli Spurs, cosi come i bulls di Jordan non vivevano di Showtime. L’antibasket a mio avviso e’ schierare una squadra che non difende, o che si fida soltanto del tiro da fuori o gioca con quintetti anomali snaturando le leggi del basket.

    A basket si vince difendendo, e miami sta difendendo alla grande. Per battere i Celtics dovevano giocare con le loro stesse carte, e mi pare che in queste 4 partite gli heat hanno svolto alla perfezione il loro compitino. Defense, defense! Avrei capito se avremmo visto degli heat scandalosi in difesa, allora mi sarei schierato anch’io tra quelli che avrebbero avuto qualcosa da ridire.. Ma cosi no, perche’ stanno giocando una pallacanestro efficace, magari poco bella – ma ripeto, pure Spurs, Pistons anni 80 e 00 non facevano sbuzzicare gli occhi – ma incisiva. Per lo spettacolo, per il bel basket c’e’ tempo x questi qua, sono stati creati da poco e gli va’ dato tempo. Il big 3 di Miami non e’ come quello dei Celtics che era e rimane ben distribuito nei ruoli e nei compiti, per cui farei i complimenti a Miami per quello che han saputo comq fare nonostante i problemi di inizio Rs..

    Poi oh, secondo me possono pure uscire con I mavs se i Texani si ricordano un minimo come strapazzare la retina con quell’arsenale da guerra..Ma fino ad adesso complimenti a Miami per come stanno in campo, per come difendono e per come ci hanno messo la faccia i vari Lebron-Wade e Co contro dei celtics mai domi. Non era facile!

  45. rui 85

    non è che è non bene accetta, ma semplicemente: se kobe saltasse quanto me e fosse alto quanto te, non sarebbe così forte… mj sarebbe stato un grande giocatore da b2 italiana se fosse stato alto 160 e non 198… mi sembra logico che senza le loro doti atletiche o fisiche gli sportivi non…avrebbero fatto sport….
    uno sportivo lo si giudica 100% con tutto quello che gli ha dato la natura (fisco, atleticismo, intelligenza, rapidità di pensiero, etc…)più quello che ha aggiunto lui, e fidati che lebron di roba ne ha aggiunta parecchio, come del resto wade,kobe, durant, mj o o’neil….

    • non lo so io lo vedo solo fisico pure negli 1vs1,nelle penetrazioni non vedo tanta tecnica agilità…poi magari mi sbaglio!Secondo me sotto qeusto punto di vista è sotto a Kobe e wade e anche Rose che fa delle penetrazioni assurde!

  46. superlacustre

    …”con Jordan dov’era il gioco di squadra?”…oh mi dio ! non parlerai sul serio spero?!
    i Bulls erano un team con i controcazzi e di gioco di squadra ne producevano a tonnellate…idem per i Lakers di inizio millennio.
    Lakers = Kobe era una equazione che funzionava solo con Tomjanovich in panca…ora, ribadito per la milionesima volta che James è immenso e che gli Heat fanno anche bene a fare il loro gioco visto che finora i risultati li ha portati, mi piacerebbe (personalmente) vedere una volta tanto LeBron James inserito in un vero sistema offensivo…

    • …detto questo non voglio entrare nella solita polemica su James…è un grande, non lo amo ma è un grande…sono sempre molto curioso di vedere che giocatore sarà tra 5 anni…

  47. ma infatti worm gli heat avranno enormi margini di miglioramento.. e poi sono allenati da fonseca…. e ho detto tutto..

  48. Più che la morte del basket da un punto di vista di gioco di squadra, io direi che ormai il basket è morto da un punto di vista delle regole. Ho visto nei riassunti passi su passi plateali nelle azioni finali; e da amante delle regole e di parecchi giocatori ligi, tutto questo mi fa un po’ schifo.

    Nulla di nuovo fino a qui, ormai i passi legalizzati esistono addirittura, ma si parla sempre di passi di partenza. Ma quando uno fa un pro-hop, che di per se sono già due passi e corrisponde al terzo tempo, non può muovere il perno, punto. Poi è ovvio che il difensore, con una finta precedente, lo fa saltare, cazzo.

    Il punto vero della mia questione è che ormai ci siamo abituati tutti a guardare questo abominio e ormai nessuno neanche solleva la questione.
    Perdonate l’ennesimo paragone con il governo italiano, ma è lo stesso discorso. Ormai i politici rubano, quindi se arriva un altro politico a rubare si dice: “vabbè, ma che c’è di strano? Tanto lo fanno tutti”.
    1) C’è da incazzarsi ugualmente, poichè il fatto che lo faccia qualcuno non leggittima gli altri.
    2) Non è vero che lo fanno tutti. Duncan, Nash, Nowitzki, Paul etc etc… Questi non li fanno quasi mai i passi.
    è questa disparità che mi fa girare i coglioni. Scusate, ma quando vedo azioni decisive risolte in questa maniera mi fa veramente schifo ( come, per fare un altro esempio a caso, il clutch di Ginobili in cui ballò una sorta di Flamenco diablo…)

    ps: con questo non voglio attaccare LBJ o Wade, che come giocatori mi piacciono molto; è solamente la coincidenza di tirare fuori un discorso che, appunto, si poteva fare per numerosi altri casi.

    • Concordo su tutta la linea e ricordo bene quanto non mi sia piaciuto quel Flamenco di Manu per un BuzzBeater.

  49. io volevo solo spiegare cosa intendo per antibasket tutto qua , e chiaro che chi vine a merito e che gli heat miglioreranno il loro gioco …io parlo di quel che vedo ora .

  50. non voglio polemizzare con te dempsey ma dove lo vedi il gioco di squadra con uno che nei p.o faceva 35 di media? forse volevi dire sistema di gioco?

  51. Circa gli Heat: se riescono a vincere senza usare un minimo di gioco corale, buon per loro, significa che sono eccessivamente forti. Sinceramente il problema me lo posso porre a livello di gusto personale, ma non di globalità. Posso preferire i Celtics, o appunto i già citati Kings di inizio millennio, ma non ne faccio una questione di sport, ma solo di preferenza.

  52. RESTIAMO UMANI = IYW e ZO MOURNING stima assoluta per i vostri commenti sul discorso Heat / James…Voglio dire ci sta odiarlo, benissimo, certi atteggiamenti sono odiosi, ma sarebbe bello se foste in grado di scindere questo odio dai motivi per cui dovreste amarlo, e cioè il basket giocato…Che poi voglio dire, James non passa l’asciugamano, Kobe lo tira in faccia a una signora, Pierce non da il 5 a un bambino perchè ha la maglia dei Cavs, KG tira la palla in faccia a un tifoso ecc ecc ecc ecc

    Questi episodi si potrebbero trovare per tutti i grandi con un grande ego, stranamente però se ne parla solo per James…La realtà è che fa parte del loro modo di essere, da James a Kobe, a Pierce e compagnia bella, gente come Nash, Durant, Duncan, costituiscono le eccezioni…PS per tutti quelli che si NASCONDONO dietro la decision vi propongo un articolo interessante…

    http://basketball.realgm.com/wiretap/213374/LeBrons_Decision_Raised_$480000_For_Ohio_Boys_&_Girls_Clubs

    • Sn contento per lui che ha fatto qualcosa di buono con quei soldi…infatti nessuno ha detto che è un mercenario ma uno sbruffone presuntuoso,quello che ha dimostrato con la serata della Decision.Si è messo in mondo visione ha dire una cosa che fanno da sempre milioni di giocatori senza mettere su uno Show personalizzato!

    • Grande post, bell’articolo…penso che un conto sia giudicareil giocatore LBJ (e allora la critica se obiettiva e limitata a quello che il “giocatore” LBJ ci sta tutta), un conto sia giudicare l’uomo, non avendo gli elementi per farlo (salvo che qualcuno mi dimostri di conoscere personalmente il Prescelto)

  53. D’accordo sul parallelo Barca-Inter, i perdazzuri :- Vinsero in difesa e perche’ avevano una fame cannibalesca. Ci sta anche il paragone con questi Heat, MA PER ME L’ANTIBASKET non e’ questo, se non ti trovi a meraviglia in attacco non vuol dire ANTIBASKET, semmai ANTIESTETICO, mi pare una cosa troppo logica da capire. Poi libero di contiunare a pensare che una squadra che si rompe il culo e si fracassa i gomiti i difesa voglia dire antibasket, ma io la penso diversamente. Vedere Wade seguire come un ombra allen dietro i Blocchi vuol dire impegno, vuol dire voler giocare a basket, vedere un cristone come Joel per tanti destinato alla serie L del campionato thailandese giocare a muso duro vuol dire Basket, non l’antibasket. Vedere in generale una squadra che se la gioca contro 4 campioni dimostrando ai piu’ di non andare sotto in difesa contro gente che della difesa ne fa’ una questione di vita non e’ ANTIBASKET, ma BASKET. se poi preferite vedere gli zompi equestri con schiacciate reverse allora aspettate il prossimo mese di febbraio. Che poi voi siete sempre quelli che odiate la gara delle shicciate e la pagliacciata alla star game o il gioco folle dei Warriors dell’ubriacone o di quei Suns belli ma sgangherati.. Chi ci capisce e bravo..

  54. “Kobe lo tira in faccia a una signora, Pierce non da il 5 a un bambino perchè ha la maglia dei Cavs, KG tira la palla in faccia a un tifoso”

    Ma veramente son successe ste cose? Ahahahahaha!

      • Lui sicuramente, bisogna vedere gli altri, per me non s’accoppiano benissimo coi Thunder, poi per carità, sarei contento se lo vincessero i Mavs nonostante ci abbiano sweepato, Kidd e Dirk un titolo lo meritano.

        • Li vedo un pò in difficoltà sulla marcatura di KD…Westbrook secondo me con Kidd farà fatica (più fatica di quanta ne stia facendo con Conley) e per il resto siamo lì…ma non diamo i Griz per morti

  55. L’avvocato

    Ma come piffero scrivi?
    Viene voglia di rispedirti a scuola.
    Posso anche esser in sintonia con le tue idee ma davvero,stai più attento.

  56. La storiella sugli Heat che non giocano bene sta diventando un po’ noiosa così come il fatto che LBJ sia un buffone ( chissà poi perchè!?).
    Si può giocare meglio d’accordo,ma è bello anche vedere un po’ di playground puro ( uno contro uno, uno contro tutti) giocato all’interno di un parquet NBA con le stelle varie che emergono di volta in volta ( Wade, LBJ, Durant, Rose ecc.ecc).
    Non mi sembra che nessuno abbia storto il naso quando L.A ha vinto l’anno scorso e come concetto di squadra era abbondantemente sotto il livello dei Celtics.

    A me pare che tra tutte quella che giochi più “da squadra” siano i Bulls e non sono assolutamente convinto che Miami passeggi contro di loro..anzi partono alla pari.( sempre che passino tutte e due)

    T.

  57. Esatto Zo Mourning! Rui 85 non hai capito, ho postato l’articolo sui soldi ricavati e poi devoluti con the decision proprio per chi dice che è stata una pagliacciata e lui un buffone: allora ti chiedo, ti dicono di fare l’intervista che puoi fare un pò di soldi e poi li devolvi in beneficienza…Che fai, ci sputi sopra??

    Mercenario non è mai stato, the decision è una pagliacciata sono d’accordo, ma alla fine se n’è servito per fare beneficienza, secondo me gli andrebbe riconosciuto che anche questa è stata una iniziativa intelligente…Pensate a cosa deve sopportare dopo the decision, eppure l’ha fatto tranquillamente e ha devoluto il tutto in beneficienza, secondo me un pò meno di insulti se li meriterebbe! A questo punto penso converanno tutti nel riconoscerlo come solo un esaltato…E allora mi domando…Kobe non lo è? Pierce? KG? Shaq? ecc ecc ecc, James non è poi differente dagli altri, eppure è il più coperto di insulti e odiato…Cosa che fa pensare

    • TU non hai capito lui ha deciso di montare questa cosa…nn l ha fatta nè per guadagnare nè per avere soldi da dare in beneficenza.Solo per distinguersi dagli altri questo è un DATO DI FATTO!
      GUadagna più 42 milioni di dollari l’anno con gli sponsor(fonte rivista uff nba) NN CREDO gli mancavano soldi da dare in beneficenza!!!
      Poi se l’ha fatto buon per lui ma sicuro era un modo per stare al centro dell’attenzione!
      RIspondo solo per far capire il mio punto di vista…delaa quetsione + dit anto non mi interessa

  58. L’età. La maledetta età che ti deve far pagare dazio. Garnett è un grande ma ha 35 anni e non è più un ragazzino. Dopo migliaia di battaglie le gambe non sono quelle di 5/6 anni prima e lo paghi. La gara 3 ha dominato Bosh senza battere ciglio stanotte Bosh sotto sotto ha raccattato dalla spazzatura punti, tap-in vincendo la gara. Garnett si è sbattuto come un matto ma 1/10 è micidiale. Pierce è un fenomeno ma davanti a lui ha un duo pazzesco. Gli Heat giocano male, isolamenti a palate ma hanno talento in quei due ragazzotti che è immenso. Se poi ci mettiamo la maggior freschezza non c’è nulla da fare.

    La serie finisce a Miami. Boston renderà la vita un inferno ma alla fine cederà. Onore west che ha giocato una signora gara.
    LeBron? E’ forte. Al momento è il numero 1.

    restiamo umani

    Westbrook ha giocato una gara ottima condita da troppi palloni mal gestiti senza coinvolgere KD. Non so se si è rotto l’idillio tra i due ma se così fosse devono solo sperare di passare il turno altrimenti ci vorrà l’ONU per disinnescare il problema. Più di una volta Maurice Cheeks tranquillizava il 35.

    Gara fantastica decisa a mio modesto parere da due fatti:
    1- Brooks ha imparato la lezione tennedo in panca Tabo che in questa serie c’entra come i cavoli a merenda;
    2- nei TS i Thunder hanno avuto il vantaggio di avere i tre big (compreso Harden) mentre i Grizzlies con l’uscita di Mayo e Conley avevano perso i punti di riferimento in attacco. Dare la palla a Zibo era giusto ma i Thunder diligentemente affollavano l’area per impedirgli layup o tiri comodi. Poi hanno sbagliato un paio di tips facili facili consegnandosi ai Thunder.

    Serie pazzesca che riserverà molte sorprese. Brooks dovrà ridare equilibrio nei possessi perchè KD è frustrato.

  59. per la Finale state calmi,si vedrà,anche se credo che Miami a Est sia favorita se continua a giocare così…io in questi poff simpatizzo per Memphis,vediamo,ieri la dovevan vincere…comunque Haslem è un pezzo importante per gli Heat,un assenza un pò sottovalutata…per quanto riguarda Lebbrone come giocatore è spaventoso e non si discute,poi si comporta un pò da idiota,ma ne trovi a pacchi così in NBA….il suo vero problema è che lui ogni volta che arriva in una squadra deve imporsi,essere il protagonista assoluto,prende decisioni tecniche che non gli competono,diciamo che secondo me non è proprio il prototipo del perfetto uomo squadra,Wade mi ha stupito per come lo ha sempre lasciato fare,una cosa non del tutto scontata all’inizio…secondo me nei finali di gara è molto più efficace lui di James…la vedo così io..

  60. Beh, che gli heat in attacco non giochino bene mi sembra evidente (in difesa sono d’accordo che è altra musica!)… poi è chiaro che se hai wade e lebron alla fine non è che sia tutto questo dramma…
    …peccato per i miei celtics che hanno avuto il tiro della vittoria sbagliato per un niente e con mezza sciocchezza di lebron (che toccando Pierce dopo il rilascio della palla sarebbe potuto essere sanzionato con un fallo, anche se questi sono falli che danno abbastanza di routine nel primo quarto, quasi mai alla fine)… …comunque rimane una prestazione sontuosa e di carattere dei verdi… …purtroppo l’età è quella che è e, come dicevo qualche giorno fa parlando per i lakers, il problema maggiore quando sei in là con gli anni è dare continuità alle prestazioni… …spero che boston non faccia come i lakers e onori il campo fino alla fine e non solo perchè le serie si vincono a 4 e non a 3, ma anche e soprattutto per la squadra, i propri tifosi e per tutti quelli che amano il basket… …se poi, come quasi sicuramente sarà, passeranno gli heat bravi loro, hanno meritato e in bocca al lupo per il resto dei playoff (anche se penso che tifero Dallas, che è la squadra più simile al mio concetto di basket)…
    dimenticavo: sarebbe giusto anche rendere i dovuti omaggi a Lebron che, malgrado sia stato marcato in maniera eccelsa da Pierce ha sfoderato una prestazione sontuosa…

    sull’altra serie: sono un po’ dispiaciuto per i grizzlies perchè anche loro rappresentano un basket che amo maggiormente rispetto al solito due contro 5 di oklahoma… …comunque complimenti anche a loro, indipendentemente da come finirà la serie, per tutto quello che hanno dato in questi playoff..

  61. Qualcuno pensa ancora che Gay non manchi a questi Grizzlies? Ma stiamo scherzando?
    Sarebbe solo il loro miglior attaccante e realizzatore!
    Stanno facendo miracoli e ci stanno regalando una serie memorabile (che purtroppo non vedrò…) ma non serve vedere tutta la partita per capire quanto sia mancato il n. 22 specialmente in G4

    E’ risaputo che servano i campioni e le superstarr per vincere, in quanto fuoriclasse ma anche perchè sono tutelati (i passi e i fischi a favore ecc…)

    i Grizz al momento non ne hanno, quindi evidentemente giocano meglio di squadra e si fanno voler bene dagli amanti del giochino

  62. Un solo appunto,velocissimo, sulla querelle Miami antibasket.
    Farei notare che in questo blog vi siete spesso lamentati sull’evoluzione tattica del gioco che ha portato sempre più spessi lunghi a tirare da fuori, a dimenticarsi del gioco in post ecc. ecc. questo è dovuto al fatto che dalla scuola d’arte Stockton to Malone si è incominciato ad abusare del pick ‘n roll e delle sue varianti.
    Ora Miami che per questioni tecnico (giocatori da 1vs1 o da mattonella costruita da altri), tattiche (cercare di avere bosh vicino al pitturato) non ne fruisce più di tanto, basandosi su isolamenti e penetra e scarica viene accusata di essere l’antibasket perchè non fa quello di cui vi siete sempre lamentati? paradossale se me lo concedete.
    Guardo i lakers della triangolo e vedo che vivono di pick ‘n roll gasol bryant dimenticandosi di Bynum con la variante dell’isolamento per Kobe, spaziature non all’altezza grazie a RonRon che da alcuni era/è considerato meglio di Ariza per l’attacco di Winter, gli altri Odom escluso (saltuariamente) a vivacchiare sull’arco…
    Guardo i thunder e vedo che hanno lo stesso gioco di Miami ma nessuno che lo faccia notare…
    delle big le uniche che esprimono un gioco corale sono Dallas e Boston, forse sono loro l’eccezione e non Miami, la quale sta sui “maroni” pure a me però nella loro metàcampo a basket ci giocano eccome e in attacco non è che si discostino poi tanto dalle altre p’n r permettendo…

  63. quando hai un certo numero di giocatori di un certo livello è inevitabile che “mangino” buona parte dei possessi.
    detto questo le tante critiche agli heat nascono essenzialmente dal fatto che il loro (non) gioco è basato SOLO su isolamenti e su qualche scarico da penetrazione/treniincorsadentroilpitturato.
    Se vuoi vedere girare la palla o costruire tiri ad alta percentuale, mi sa che hai sbagliato lega…

  64. Gay

    Gay sarebbe servito come il pane perchè il “povero” Randolph spremuto da una maratona ha dovuto forzare di tutto con la difesa Thunder concentrata su di lui nel momento in cui metteva il pallone per terra. Avere un Gay con tutto l’arsenale che ha sarebbe stato oro colato. I Grizzlies giocano benissimo di gruppo ma vorrei far notare che con Rudy il gioco era comunque fluido. Qualche gara l’ho vista e non pensate che Hollins abbia stravolto chissà cosa. Semplicemente i minuti di Rudy sono stati ridistribuiti nel gruppo.

    Serie favolosa. Non sarei sorpreso in una W dei Grizzlies in Oklahoma.

      • ok, allora non ero fatto io.. mi pareva che IL giocatore da schema (Allen) fosse un filino spaesato.

        Forse pretendere un gioco corale da Miami il primo anno (con giocatori abituati ad ancora + possesso e meno maturi) è un po’ eccessivo dunque?

  65. gli heat giocano una pallacanestro molto ben organizzata, sicuramente la più moderna e avanzata dell’nba… finalmente qualcosa di nuovo… ricordo a tutti: se va bene, ma se va bene bene, una qualsiasi squadra nba ha un book con non meno di 150 schemi offensivi (contando tutte le varianti)… ma veramente volete continuare a scrivere cose tipo: palla a wade e lebron e vediamo che succede? dai non facciamo gli appassionati di calcio, siamo molto più competenti di così…
    se volete dire che alcuni schemi iniziano con una penetrazione di wade o lebron è una cosa, ma è così (probabilmente, poi chiedete a spoelstra) semplicemente perchè loro non hanno bisogno di blocchi per smarcarsi o prendere un vantaggio , o di due blocchi per un doppio pickandroll… cos’è la triangolo è: formiamo un triangolo, due angoli tagliano la palla gira e si riforma il triangolo sul lato debole?basta? non c’e’ altro?…
    se si vuole banalizzare si può banalizzare tutto ma ripeto, non veniamo dal calcio. Sappiamo che approfondimento tecnico tattico c’e’ dietro ogni singola giocata cestica. Figuratevi in NBA, mi viene il mal di testasolo a pensarci, ma se uno sta veramente attento, vede tutte (o quasi) le varianti applicate…
    Vi prego, ditemi che non ho sbagliato forum….

    • il problema è quando lebron (soprattutto) ferma il pallone per 6-7 secondi di azioni e i compagni si dispongono in modo da lasciargli gli spazi per giocarsi l’isolamento. li’ di schemi ne vedi molto pochi, a meno che lo schema non preveda 4 giocatori fermi. è chiaro che lo schema non è solo questo, ma a livello corale MIA fa ancora troppo poco. guardati memphis per contrasto, secondo me giocano un basket di squadra veramente di livello (non cito i mavs perché dopo la scoppola a LA sarebbe troppo facile).

      • tu che sei un grande intenditore alla buffa-tranquillo, ti consiglio di guardarti il primo tempo di Thunder-Grizzlies di stanotte. Bene, dopo che lo hai fatto, fammi un elenco dei grandi schemi che hanno messo in atto i ragazzi di Brooks, io ne ho visto solo uno: pick and roll con al massimo 2 passaggi ad azione, tu forse puoi aiutarmi a uscire dalla mia ignoranza. Dall’altra parte invece c’era una squadra che ha tentato di produrre gioco dal post alto, dal post medio e dal post basso (Zach e Gasol), che si muoveva molto con tagli competenti (Mayo, Battier, Allen), che provava ad aprire la difesa con penetrazioni a tutta velocità (Conley). Che poi alla fine proprio Memphis abbia perso, questo è un altro discorso.

  66. spree

    condivido tutto, non bisogna banalizzare, poi è vero che magari wade e lebron giocano più con la palla in mano, ma certamente non fanno solo isolamenti

    sulle partite di stanotte, miami si è dimostrata superiore, e sinceramente sono contento, in barba a tutti quelli che dicevano che non sarebbero andati da nessuna parte

    poi magari non passerà il turno o non raggiungerà le finals, ma hanno dimostrato di potersela giocare (e battere) chiunque

    memphis mi piace molto, non oso immaginare con gay dove sarebbero, giocano con grande intensità e sembrano dei veterani, oj mayo poi mi fa impazzire, anche se non sta giocando moltissimo

    ah comunque dallas ottima candidata per la vittoria finale secondo me, seppure mi stiano sulle balle, a questi manca pure caron butler, fate voi..

  67. Gay a questi Grizzlies manca veramente tanto, specie nei finali di partita, perché Rudy è un ottimo clutch player, è uno che sa tirare fuori il coniglio dal cilindro quando conta e soprattutto non è un mangiapalloni, zero isolamenti e gioco fluido. Ed è pure un difensore niente male…

    Se è saltato qualcosa tra Durant e Westbrook, come è sembrato di capire a me, sono cazzi. Se il rapporto tra le due stelle più luminose di una squadra è logoro può avere ripercussioni sul gioco e sul resto della squadra. Meno male che Durant è tranquillo, bastava che ci fosse un Kobe o anche un James per far saltare in aria lo spogliatoio. Westbrook non mi sta piacendo per nulla in questi playoff, specie contro i Grizzlies, aldilà delle fredde statistiche sta gestendo male la palla quando conta, tirando senza ritmo e senza quasi mai servire Durant che mi pare piuttosto caldino.

  68. posto che lebron è fortissimo ma a me stà sul cazzo e forse/probabilmente oggi è il N.1.

    qui c’è il plebiscito nel dire che i play off di LBJ sono stati migliori di quelli di Wade?

    nelle prime 3 gare contro boston mi sembra che wade abbia giocato decisamente meglio..
    nessuno la pensa come me?

    • Wade ha giocato sicuramente meglio in gara 1 e in gara 3 (quella persa). Nelle altre due propenderei per LBJ (su gara 2 ho qualche dubbio), anche se il numero 3 non ha mai fatto mancare il suo apporto, soprattutto nelle fasi delicate del match..direi che la bilancia pende a favore di D Wade, ma di un niente.

    • decisamente Wade più che altro LE bron è un pò discontinuo durante i match ieri fino a metà 3°quarto tirava con il 30% poi ha iniziato a segnare e poi a forzare!WAde è il giocatore che da equilibrio e poi tiene la difesa!
      DA vedere le medie di Allen dopo gara 1 e lui che lo segue come un ombra!
      RAgazzi io preferisco il 3 c’è poco da fare!

  69. Bah.. sinceramente non capisco…

    Da che mondo e mondo il titolo NBA una squadra che ha nella difesa la sua miglior arma, non l’attacco… i casi opposti si contano sulle dita di una mano, come i Lakers dell’ultimo biennio… caso più lampante quello dei Celtics del 2008.. ricordo le prime due serie di PO vs Hawks e Cavs… fluidi, in controllo e in fiducia in casa, incartati, timidi e con poca fiducia lontanto da Boston… tant’è vero che quelle due serie finirono a 4-3 senza W esterne…. per di più, nella partita più importante dei primi due turni, giocarono tutt’altro di squadra ma fu un duello a furia di isolamenti tra Pierce e Lebron… ma non ricordo parole tipo “antibasket” o “morte del basket”…. la verità è che quei C’s e questi Heat si assomigliano più di quanto credano… e la prova è il fatto che entrambi i coach (Thibo e Spoelstra) hanno dovuto gioco forza creare dal nulla un nuovo sistema difensivo a discapito di quello offensivo, facendo affidamento nella metà campo più famosa alle sue stelle… la similitudine mi pare lampante…
    Gli Spurs 2003-05-07… 39839484395 schemi offensivi, ma alternavano momenti di pallacanestro d’attacco di una fluidità imbarazzante ad altri in cui si incartavano in modo incredibile… e in quei momenti -generalmente i più importanti- si andava con p&r fra Tim e Manu e l’Horry o il Bowen di turno sul lato debole per aspettare lo scarico…
    E potrei andare avanti ancora con milioni di esempi…
    La verità è che, Lakers inclusi, ci vogliono almeno 2 stelle sopra i 20 di media a partire per vincere un anello… 2 stelle che, nei momenti decisivi, giocano l’isolamento o il gioco a due che ti fa vincere la partita… caso limite Wade nel 2006 che ha vinto giocando da solo… ma anche lì non ho sentito parlare di “antibasket”, ma di “suicidio Mavs” e di “Wade Jordanesco”….

    L’unica eccezione a tutto ciò sono stati i “miei” Pistons nel biennio 2004-05… quelli sono e resteranno un caso a parte…

    Su Westbrook

    A me non è piaciuto nemmeno stanotte… non sono i 30 e passa che mi danno fastidio, sono la tipologia di tiri che ste zuccone si prende… vado in percentuali (spannometriche fatte da me, quindi campate per aria): il 20% in contropiede, il 20% in transizione, il 60% forzato e lo 0% su azioni costruite…. se prendesse il 60% dei tiri in transizione, non avrei niente da dire… ma oggettivamente la quantità di soluzioni personali che si prende sono troppe… può andare bene come nel secondo supplementare di gara4, ma nella maggior parte dei casi va malissimo, tipo finale di gara3 e ultimo OT di gara4… è qui che deve migliorare in modo esponenziale e imho è da qui che passa il salto di qualità decisivo nei Thunder…

    • Anticipato (e in maniera molto più dettagliata) sulla sinossi Miami_Boston..

      ti do delega per controbattere in futuro sulla questione :)

    • Finalmente qualcuno che dice “i miei Pistons”…tifo per Detroit dai tempi dei Bed Boys. Che squadra quella delle cinque finali di conference consecutive!

  70. “gli heat giocano una pallacanestro molto ben organizzata”

    no dai.. sicuramente qui si banalizza troppo.
    Sicuramente a Miami conoscono i loro limiti e i loro pregi, da qui la loro impostazione di gioco con pressione difensiva e ripartenze.

    Ma l’ attacco è a tratti inguardabile!

    poi con 2 giocatori di quel calibro la pezza la trovi sempre.
    Se Boston si è portata a casa una gara sette contro la difesa Cavs con Pierce che si è caricato sulle spalle la fase offensiva, Miami con i due a corrente alternata di strada ne può fare.

  71. guardate che una cosa è dire che l’attacco non vi piace … liberissimi…
    una cosa è dire che non è organizzato.

    A me per esempio la triangolo mi ha stufato, ne ero innamorato, ma ormai non mi piace più moltissimo.
    Gli schemi come la flex offence e le sue varianti mi hanno un pò rotto.

    Ma da qui a dire che una qualsiasi squadra nba abbia una organizzazione di gioca approssimativa, beh… io starei molto attento a dire una cosa del genere, ma pure di una toronto (non lo direi di una squadra dalla C1 in su, figuratevi)…

    Miami è solo colpevole di avere due mostri che quando le difese riescono ad adeguarsi ad uno schema, ne vengono fuori con giocate sempre al limite…

  72. non ci prendiamo in giro.. guardatevi una partita degli heat.
    giocando sul fatto che non hanno un playmaker degno di essere chiamato tale, la palla ai 18 secondi è sempre in mano ai soliti 2. Può capitare di vedere un pò di circolazione, ma le opzioni sono sempre quelle:
    penetra e scarica, inside-outside, faccioiocheforseèmeglio….

    • cosi come i Lakers, sebbene si parli sempre della tanto decantata triangolo, vivono degli assoli di Kobe, dei tiri dalla media di Pau e delle follie di Odom…

      • la verità è che tutte le squadre anche se hanno un grosso playbook e gli allenatori chiamano ossessivamente i possessi poi non vuol dire che questi vengano eseguiti puntualmente, certe volte le “stars” se ne catafottono e fanno di testa loro,è una cosa che accade spesso quando in campo ci sono Kobe,Wade,Durant o James…quando hai il singolo che può fare canestro a ogni possesso in più modi lo sfrutti, o pensiamo che questi fanno sempre ciò che gli dice il coach?? se parliamo di Belinelli o di Jodie Meeks credo di si,ma per le stars il discorso non vale alla stessa maniera!

        • sulla linea sottile che separa un allenatore “incapace” da un singolo che si prende i possessi che vuole, si potrebbero scrivere enciclopedie…

  73. Ho appena finito di vedere OKC Memphis, tra l’altro stupenda, una delle più belle degli ultimi anni, ho notato solo io un Durant piuttosto infastidito dalle continue iniziative di Westbrook?

    • per forza! Russell forzando come pochi,KD è uno dei migliori attaccanti del campionato e si deve vedere Russell Westbrook (che secondo me è molto forte) prendere dei tiri che non c’entrano niente allo scadere? semplicemente come si dice dalle mie parti vuole insegnare a babbo a scopare! io credo che sia normale che Durant si incazzi o si rabbui (comunque la vogliamo mettere),è chiaro che quei tiri non spettino a Russell Westbrook che fa benissimo tante cose ma quei tiri sono di Durant…non mi sembra una cosa così fuori dal mondo…

      • No no per carità, sono perfettamente d’accordo solo che se iniziano a implodere adesso non oso immaginare in futuro, è da un pò di partite che noto questa piccola frizione tra i due

  74. Westbrook/Durant

    Se l’idillio tra i due è venuto o sta venendo meno è colpa dell’evoluzione dei due ragazzi.

    Lo scorso anno Westbrook fu incisivo contro i Lakers complice una difesa di Fisher imbarazzante che favorì il folletto. Inoltre giocò bene anche come atteggiamento portando con mano una squadra a volte in difficoltà. Durant giocò sotto tono rispetto al compagno semplicemente perchè aveva di fronte mister Artest, quello serio. Il risultato fu la sensazione che il go to guy fosse il piccoletto.

    Ai Mondiali esce prepotentemente fuori Durant (mostruoso) che si rivela decisivo più di una volta in RS.

    Contro i Grizzlies i primi problemi: Russell pensa di far un solo boccone del dirimpettaio Conley svalvolando. Sfortuna vuole che Mike non è un buco difensivo e che in emergenza e nei finali di gara Hollins dirotti il rognoso Mayo. E qui casca l’asino. Russell si intestardisce mandando all’aria gara 3 e incasinando la quarta. Fortuna vuole la vincono con il buon Durant ad assistere alle perfomance di Westbrook non proprio estasiato. Brooks rinsavito mette Harden anche per evitare il one man show. Gara portata a casa anche per le oggettive difficoltà dei Grizzlies decimati dai falli.

    Ora scampato il pericolo in gara 4 il coaching staff che ha fatto da pompiere dovrà parlarci chiaro. Non posso credere che lascino le cose così perchè rischiano di mandare all’aria il progetto. Westbrook può fare 40 punti ma se vuole giocare come Rose non va bene. Uno perchè non è Rose, più forte nel crearsi il tiro vicino al ferro, due perchè non ha Korver come compagno ma mister Durant che due cosine le sa fare.

  75. Allora sono d’accordissimo con calabrone 66, deron, william dempsey….oggi ho sentito parlare di antibasket….io un pò di tempo fa ho usato il termine “prego in dio che Miami non vinca”…perchè questo non è giocare a basket signori….0 assist nel secondo quarto….mi sembra solo due punti di anthony dopo negli ultimi due quarti a parte i Big three….non esiste proprio.
    Stanotte ho visto una bella partita di miami..ma dove? isolamenti…blocco e via…facciamo noi quel tipo di basket nei campetti 3 contro 3….
    Sarò di un altra generazione ma questo per me non è basket…e il discorso che si attacca come si vuole e nel basket conta solo la difesa è un’idiozia pazzesca (è come ritornare agli inizi del basket di wilt chamberlain) e buttare nel cesso 40 anni di evoluzione di questo sport.
    Ho sentito una scemenza colossale che i chicago bulls di jordan non facevano gioco….andate a vederle le partite prima di parlare…perchè probabilmente non le avete viste. Idem per i Bad-boys.
    Sta cominciando a snaturarsi questo sport…c’è un involuzione…perchè anche oklahoma non scherza su questo piano. Resta ancora Dallas l’ultima sopravvissuta che gioca ” il basket”.
    Io ripeto spero che non vincano perchè altrimenti altre stelle si uniranno…..tifo knicks ma non voglio chris paul ad esempio…il prox all stargame lo giochera miami new york contro oklahoma lakers (se howar va a los angeles)..
    Cmq gusti sono gusti…c’è chi piace questo basket e chi no….rispetto l’opinione di tutti.

  76. Poi scusate parlate male dell’attacco di Miami perhè segnano solo in 3…ma vete visto I thunder stanotte??COn 3 OT vanno in doppia cifra solo 4?!?!?WOW che gioco…

  77. a proposito dei nuovi play..
    rose e westbrook… correggetemi se sbaglio… ma mi sembrano 2 giocatori tipo starbury, solo più forti e meno stupidi…
    ma sono play??? rose quanti tiri prende a partita??? un play?
    io per play intendo williams, cp3, nash, kidd, magic, thomas, stockton (è scritto bene??)

  78. Ehm… i dubbi sui Mavs li hanno in molti in questo forum

    Il motivo: giocano a basket, di squadra, anche se hanno qualche solista (Dirk) che in reatà non è un solista alla Rose ovviamente. Ma c’è qualcosa che non convince come ogni volta (vedi i Magic) in cui una squadra abusa del tiro da tre.
    Contro La è stato un massacro ma non sempre le percentuali sono quelle di gara 4
    I Grizz già potrebbero difendere meglio, anche perchè fare peggio serebbe impossibile

    Insomma ora li si osanna come la squadra cera che gioca il vero basket, ma il merito è tutto di LA e se le triple un domani non dovessero entrare copiose voglio vedere come si fa presto a cambiare idea su di loro, meno male che hanno il folletto Barea che sembra Nash in questi PO.
    Ogni serie fa storia a se e gli edeguamenti difensiva fanno tutta la differenza del mondo, da parte di LA non ne ho visti è è andata bene ai Mavs
    ma non si può vivere di perimetro e di tiro da tre, qualcuno direbbe che anche questo è gioco monotemetico e anti basket

  79. Certo che se deve nascere un nuovo processo a james perché questo ha giocato bene e gli heat hanno vinto in casa contro i celtics…allora.

    Ora, capisco che diverse persone a cui lebron sta sulle palle tifino i lakers, e quindi vedere i propri beniamini perdere 4-0 contro i mavs, e oggi i miami mettersi sul 3-1 contro boston con una buonissima prova di james e co diav loro fastidio. Però calmatevi.

    Riguardo la serie, wade meglio in gara 1 e 3, james in gara 2-4. Semplice, si stanno dividendo i meriti in tutto.

    Westbrook è chiaro che qualche giorno fa ha letto play.it…

  80. in effetti pure vivere di tiro da 3 e perimetro.mica è basket…diciamoci la verità..nella MIA accezione,nessuno gioca più a basket..è un altro giochino,a volte diverte, a volte,spesso,,no..ma non è basket…

    • Allora tutto sommato i Grizzlies li apprezzi. Giocano senza eccedere da tre e fanno un buon uso del 4 e del 5.

  81. allora pratiamo da un presupposto: porbabilmente la più bella notte NBA della mia vita!

    celtics-heat
    gli heat saranno anche una squadra superorganizzata in difesa ma sono certo che la partita l’abbiano buttata i celtics perchè miami, come dimostra il dato degli assist, ha attaccato male (poi se attacchi male e hai in squadra wade e james hai buone possibilità di portare la partita a casa lo stesso) ma i verdi nel quarto periodo hanno attaccato anche peggio, scarsissimo movimento di palla e uomini e miami difensivamente è organizzata benissimo, se giochi a chi muove di meno la palla in attacco gli heat vincono sicuro. comunque bisogna dire che con due triple in fila boton si era portata avanti di tre e gli heat si sono salvati grazie ad un canestro IMMENSO, da parte di lebron james (che può stare antipatico, ma cazzo quanto talento ha). serie che sembra finita e a questo punto la favorita numero uno per il titolo è l’unica rimasta tra le due della florida.

    memphis-okc
    qui si è andati fuori da ogni logica. mai vista una tripla più assurda di quella di vasquez. sempre più innamorato di memphis. adesso emotiavamente bisogna vedere come reagiscono, ma sarò eternamente grato a loro e ai thunder per la girandola di emozioni che mi hanno fatto provare oggi pomeriggio. da un punto di vista tecnico c’è poco da dire, chi ha visto la partita mi capirà

    IO AMO I PLAYOFF NBA

    • piccola considerazione su westbrook. deve necessariamente imparare che, sopratutto nell’ultimo quarto, il pallone va passato. bruttissime scelte le sue

  82. M.Philipps scusami non voglio fare una polemica personale… ma in cosa vedi i tifosi lakers agitati?

  83. Ora lascio i soliti personaggi, trovare nuove teorie su come lebron non sia in grado di gestire in palloni nei finali, che non sia decisivo nelle gare importanti, che rimarra comunque un perdente anche se vince 33 anelli, che rimane sempre il cameriere di wade e che è ovviamente un vigliacco perchè… boh, che ne so, immagino che di motivi se ne troveranno a bizzeffe.

  84. Certo che sei un rompiballe, per due o tre utenti che la sparano fuori dal vaso parti subito in quarta col pistolotto contro i tifosi dei Lakers e tutte ste cazzate

  85. ma quale l’hanno buttata i celtics,è già tanto se hanno evitato lo sweep i verdi,grande lebron!

  86. @Big Shot Rob Hai detto “mai vista una tripla più assurda di quella di vasquez”. Ecco guarda la tripla di Mcgrady contro San Antonio nella più incredibile prestazione nell’arco di 35 secondi (e forse di sempre), quella con i fallo di Duncan:
    http://www.youtube.com/watch?v=k-KEolDa5i8

    Quella forse la supera… Più riguardo questi 35 secondi e più mi rendo conto quanto abbiamo perso… TmaC che peccato… quello non era un miracolo era qualcosa di più… Che peccato.

    Tornando a Okc, mi stanno convincendo sempre meno. E’ dall’inizio dell’anno che dico che la finale sarà Miami – Okc, probabilmente sarà proprio cosi ma questi Thunder mi convincono sempre meno. L’unico che davvero mi sta convincendo è Harden. Front line deludente. Riserve concrete a sprazzi. KD lo vedo nervoso, irritato quasi preso dalla paura. Deve uscire il campione che è in lui. Credo davvero sia l’unico erede di Kobe ma deve dimostrarlo col carattere e la testa perché il talento è superiore a tutto il resto della Lega. Tutto questo ha una causa? Che sia Westbrook? Dopo ieri notte non posso escluderlo. Intendiamoci, Westbrook è un fenomeno ma dovrebbe far avviare un aereo per poi metterlo nelle mani di Durant. Non si può mettere a fare il Rose anche perchè Rose non è e probabilmente non lo sarà mai. Ieri notte, tiri assurdi, decisioni incomprensibili, nervosismo, spavalderia quando ha messo 2 tiri liberi che DOVEVA mettere. Se questo ragazzo si mette in testa di voler fare il Rose, i Thunder non arriveranno da nessuna parte. Se mette il suo immenso talento al servizio della squadra potrebbe creare una dinastia vincente da qui a 10 anni. Peccato che non ci sia qualcuno che da fuori possa metter le cose a posto.

    • Il punto è questo: se vuole fare il Rose sbaglia di grosso perchè non ha le abilità per farlo. Inoltre con il miglior realizzatore della lega al suo fianco è semplicemente suicida.

      Cheeks-Brooks e gli altri coach devono parlare chiaro al figliolo. Che ha talento, testa e voglia di battersi ma non con le bende agli occhi. E devono ritenersi fortunati ad essere sul due pari perchè ora sarebbero praticamente fuori dai PO.

      Poi come dicevo prima: questo ha Durant-Harden-Ibaka che non sono stracci ma che utilizzati al meglio sono qualcosa di spaventoso. Rose ha Korver (benino), Boozer acciaccato e Deng (buono). Ma se da un lato l’eccessivo utilizzo di Rose come tiratore è discutibile ma in piccolissima parte comprensibile, visto che batteva tutti con facilità, dall’altra no. Cazzarola se avessi Durant gli darei la palla sempre e comunque.

  87. alert
    sì li apprezzo..poi magari 4 e 5 presi singolarmente evidenziano la crisi di livello medio,(20 anni fa non so se avrebbero giocato,ora spostano nei po,fate vobis)ma almeno questi giocano a basket…

    • Ti capisco ma se penso agli altri centri in circolazione il duo Grizz fa un figurone.
      Complimenti ad Hollins, proprio bravo.

  88. Sono triple assurde dove la componente fortuna incide parecchio, io la più assurda che abbia mai visto è quella di Bryant contro i Blazers, la prima delle due

    • Della serie
      che deve fare di più un difensore??? Niente quando hai contro uno come Bryant…
      Ammazza quanto era brutto all’epoca il campo dei Blazers!!!

      • Kobe ha spostato il piede perno, è infrazione di passi, poi per carità ha una mira eccezionale, ma non è più basket, è tiro a segno

  89. Avete visto le nuove divise dei Wizard?
    Sono praticamente identiche a quelle dei bullets…non belle ma nettamente meglio delle attuali.

    • molto belle caspita! quelle blu erano abbastanza anonime e monotone…molto meglio queste in vero stile Bullets!

  90. La tripla di vasquez secondo me è la più assurda proprio perché la segna vasquez. Da kobe e tmac te l’aspetti, da vasquez no

    • E’ il bello dei PO. Ragazzo interessante che buttato nella mischia ha fatto il suo. La tripla assurda è stato solo una parte di quello che ha fatto in campo. Squadra in fiducia che responsabilizza tutti e che riceve presente da chiunque scende in campo.

  91. sono curioso di sapere se tutti quelli che giudicano miami hanno visto la partita…io ho finito di vederla ora…e sinceramente miami gioca un basket molto più organizzato rispetto ad inizio stagione…isolamenti ce ne sono stati(wade più di lebron in questa partita, con risultati peggiori, chi lo nega non l’ha vista o è fazioso come sallusti) lebron s’è messo in proprio e ha ripreso una partita che scappava via…
    sui pochi assist di squadra…signori…di miami non la metteva nessuno stanotte: vado a memoria, han sbagliato triple con piedi per terra e 2-3 metri di spazio bibby (almeno 3),miller 2, chalmers un’altro paio…non dico che entravano tutte e sette, ma qualcuna deve entrare se quelli sono gli specialisti che devono metterla…a lebron mancano minimo 3-4assist…

    sulla decison e sulle offese al gicoatore..
    basta veramente..nessuno lo conosce e si giudica un giocatore per sentito dire…o è un pagliaccio perchè tira in aria il talco a inzio partita o si tatua chosen one(come se nessuno ha tatuaggi del genere, o sceneggiate non sono sempre state fatte sui campi)…la decision è stata una proposta della espn,quindi smettiamola di dire che lui ha deciso di farla…lui ha accettato e ha dato tutto in beneficenza…piccolo appunto, se espn ha proposto di farlo è perchè sapeva che avrebbe fatto ascolti…quindi, volendo, la colpa è “nostra” e della curiosità che s’è scatenata in torno alla freeagency di lbj…il prodotto si vende se interessa…

    per buona pace di tutti sta dimostrando che è il miglior giocatore al mondo…

    piccolo appunto a rui85…
    mi pare fai di tutto per sminuire lbj rispetto al tuo wade…ma a me pare chiaro come la luce chesia wade per primo a vedere in lbj un leader tecnico…
    parli della persa all’ultimo possesso e ok…ma non so se hai visto la partita,ecco, wades’è palleggiato almeno 4-5 volte sui piedi perdendo palla…oggi aveva evidenti problemi di controllo

  92. Scusate
    a che ora c’è la partita dei Lakers questa notte?
    Ma per caso la trasmettono su Sky?

    BOOOOM
    L’utente GiangioTheGlide è venuto a mancare per motivi ancora da precisare questo pomeriggio….

      • se i lakers avessero beccato portland e non NOLE sarebbero usciti al primo turno, anche visto come i blazers hanno impegnato dallas. poi vabbè; a quanto ho letto qua bryant ha gli stessi problemi alle ginocchia di roy quindi i lakers vanno scusati.

        • Coi sè e coi ma non si va da nessuna parte. Rispondimi: da quanto Portland non gioca una singola partita nel mese di maggio?

          • Ma che te la sei presa?
            Ammazza…se non si capisce nemmeno il senso delle battute…
            Mi sono anche dato per morto…mah….

    • il senso della battuta non è che ci voglia Guglielmo Marconi per capirlo, comunque ho risposto in forma di battuta ma con un tragico (per voi) dato di fatto

      • Beh.
        Io ho fatto una battuta per ridere, e ho riso della mia morta…la tua era più una frecciatina…
        Marconi non mi risulta che fosse un comico…:-)

  93. Molla o non molla……………..
    Fonte hoopshype:Phil Jackson potrebbe trornare come coach dei Knicks nel 2012…………..

  94. LBJ

    Sto ragazzo è odiato al di là di tutto. Non lo capisco. Non mi è simpatico ne antipatico, non è il maggiordomo di Wade e non è peggiore di altri per comportamento. Se proprio dovessimo stilare la classifica di teste di caxxo non credo che LeBron sarebbe ne il primo e neanche il secondo.

    Però guardiamo cosa da in campo. Esagera a tenere la palla, commette tanti errori e viva iddio altrimenti neanche si iniziava.

    Kahuna
    Hai ragione. Ho visto la gara è il supporting cast deputato a tirare sugli scarichi ha penato. Per cui i due fratelli hanno dovuto far pentole e coperchi. Se poi Bosh non si fa violentare da KD allora la vittoria è meritata.

    The Decision

    Ci scommettete che ne faranno altre con altri giocatori? E’ spettacolo, business e beneficenza a latere. E se la “pagliacciata” ha portato all’acquisto di PC alla riparazione di un tetto etc…. va bene. Chi ne ha usufruito non sta certo a dire che LBJ è un idiota sbruffone, michione, traditore…..

  95. @Larrok
    comunque visto il tono della tua risposta ti do anche la soddisfazione di una risposta concreta:
    4 maggio del 2003 partita persa contro proprio i Mavs, sempre loro, per 107 95, la famosa serie del 3-0 finita 4-3…
    L’anno scorso però abbiamo giocato il 29 aprile contro i Suns e 2 anni fa il 30 contro i Rockets, quindi per poco non siamo arrivati a maggio…
    Comunque secondo me facevi prima a ricordarci quanti titoli Nba abbiamo vinto…

  96. Che sfiga cazzo!!!!!!!! Ho registrato la partita su sky stamattina per 3 ore e l’ho rivista fino a che la registrazione è finita alla fine del 4/4 cosi non ho potuto vedere i 3 OT che comunque rivedrò in replica peccato cavoli che serie pazzesca!!

  97. Dai che stanotte ci sono gara 5 Bulls-Hawks e Lakers-Mavs…ho appena sentito dire da Kobe “maybe you’ll think I’m mad, but even if we are 0-4, I feel we’re going to win this series…”…credo che direbbe la stessa cosa anche sotto 0-15…

    Dai ora nn ricominciamo con “a lì tempi mia, er basket era…” bla bla bla…il motivo per cui qualche anno fa si giocava meglio non era solo questa dannata espansione, o il fatto che si punti più sul lato atletico che tecnico, ma anche perchè un tempo si difendeva molto ma molto peggio, e si attaccava meno a metà campo (basta vedere il numero di possessi a partita)

    Ma ve li ricordate i Jazz? il 60% del loro gioco erano pick & roll e pick & pop Stockton to Malone, con il solo Hornacek a portare un po’ di classe…ai Bulls del secondo three peat, se toglievi la palla dalle mani di MJ, Pippen e Kukoc, c’era da spararsi.

    E nn capisco come ci si possa lamentare dei Celtics degli ultimi anni (Rondo direttore d’orchestra, più altra gente baciata dal talento come PP, Allen, KG o Sheed), o dei Lakers (Kobe, Gasol, Odom, Bynum, Artest), entrambe squadre con una serie di giocatori di tecnica e talento invidiabile. Poi ovvio che nei minuti finali si va da chi ha più palle come Kobe, ma questo no vuol dire essere monotematici

    Sulla mancanza di centri, è un trend. Negli anni 80-90 c’è stato il trionfo, poi è venuta una assurda generazione di Power Forward, ed ora ci sono le point guards. Capita. Ma anche anni fa c’era gente decisiva che di talento ne aveva il giusto, vedi un Laimbeer o un Ricky Mahorn

  98. P-Jax ai Knicks nel 2012?

    Raga prepariamoci perché se ufficialmente non dice che si ritira quest’estate la fa Phil “The Decision”… e nel caso non vinca Miami, preparatevi a milioni di rumors che vedrebbero coach Zen a South Beach…. si, con Riley da GM….

  99. IYW

    Sui C’s

    Vero, tuttavia converrari che, dopo una milioni di punti di domanda nell’autunno 2007 (Rondo e Perkins su tutti) e una regular spaventosa (il trittico di W in Texas vs Rockets, Mavs e Spurs me lo ricorderò per un bel po’), Boston fece una fatica del diavolo nei primi 2 turni di PO… già dopo la serie vs Atlanta la maggior parte degli addetti ai lavori era dubbiosa persino che Pierce&Co potessero battere i Cavs di Lebron finalisti l’anno prima… per non parlare dei pronostici della Finale di Conference vs i Pistons e specialmente dopo il colpo di Detroit in gara-2… invece fu da lì che nacquero i C’s che oggi conosciamo… le vittorie di gara3 e gara6 al PAH furono la svolta…

  100. non vedo nulla di male nel criticare la pessima partita degli heat a livello collettivo,certo hanno vinto quindi hanno ragione pero da amante di questo gioco non si puo non notare il fatto che segnavano solo in isolamento con zero circolazione di palla.
    quando guardo una partita mi aspetto di vedere del bel gioco,in quel caso non e stato cosi.
    lo stesso discorso vale per i bulls o thunder che a vederli giocare a volte sembra il mini-basket.

  101. io spero che jackson venga a ny anche se mi sembra difficile…

    iyw

    ma perchè vai ad annusare la merda se sai che puzza? :-)

    (riferito al tuo commento che parli di gara 5 dei lakers,kobe ecc.)

  102. se jackson non si ritira io spero sempre che vada ai lakers, ma la vedo dura, ai knicks ci starebbe bene

    kobe spero non stia esaurendo le cartucce, vorrei che fosse sempre al top e continuasse a giocare per altri 20 anni, ma purtroppo non è così…mi piangerà il cuore quando si ritirerà, è stato il giocatore che mi ha fatto avvicinare al basket, nonchè il mio preferito

  103. PJax va ai Knicks solo se il quintetto è CP3, Kobe, Melo, Stat e DH12, con Pruzzo, Cabrini, Messi, Nadal e Joe Montana dalla panca, e Mourinho come vice…gli piacciono le sfide impossibili

    Ricordo quando rifiutò i Knicks nel 1999, c’erano solo Spree, Houston, Ewing, Camby, Kurt Thomas, Larry Johnson, Childs, insomma, nn erano competitivi

  104. beh dopo 11 titoli non vedo per quale motivo dovrebbe andare ad allenare i wolves in caso di eventuale ritorno su una panchina quindi ben venga il quintetto paul-kobe-james-howard-griffin cosi potra continuare a vincere,dopo tutto nella vita bisogna sempre puntare in alto.
    cmq scherzi a parte non penso che phil tornera ad allenare per via dell’eta e sopratutto perche fa fatica a camminare per i problemi all’anca,insomma si merita la pensione per il resto della vita…

  105. ho sonno per cui dopo questo post vado a nanna.
    finito di vedere heat-celtics e dopo questa gara gli heat diventano di fatto la vera favorita per il titolo.
    sinceramente vedere il peggior attacco della lega(magari esagero un po ma neanche tanto) ad un passo dal titolo mi ha quasi rovinato la giornata.

    NOTTE

Commenta