SAN DIEGO CHARGERS – DETROIT LIONS : 10 – 38

Regalo di natale per i tifosi di Detroit (10-5) che torna ai playoff per la prima volta dal 1999. I Lions sono subito scatenati e chiudono il primo tempo in vantaggio per 24-0. Stafford mette a referto una prova super con 29/36, 373 yds 3 td realizzati dall’ eccellente Calvin Johnson ( 4 rec per 102 yds) da Pettigrew e K. Smith. La difesa riesce a pizzicare 2 volte il QB di San Diego Rivers grazie a C. Houston e C. Avril. San Diego (7-8) interrompe sul più bello il tentativo di rimonta in classifica delle ultime settimane e dice addio alla post season. Rivers ha un 28/53, 299 yds 1 td e 2 int. Lo score è del solito M. Floyd ( 6 rec per 95 yds) mentre è stato poco sfruttato il pur forte RB Mathews che guadagna 58 yds in 11 tentativi. La difesa mette 3 sacks ma nel complesso non riescono a tenere il forte attacco di Detroit che conquista 440 yds totali. La sconfitta costa anche il posto al coach Norv Turner che non siederà piu sulla panchina dei Chargers

DENVER BRONCOS – BUFFALO BILLS : 14 – 40

La peggior partita di Tim Tebow costa una sonora sconfitta a Denver (8-7) che viene raggiunta in testa alla AFC West da Oakland per cui tutto è rimandato all’ultima giornata per la vittoria della division. Tebow stavolta da ragione ai suoi critici e chiude con 13/30, 185 yds 1 td e ben 4 int. Produce poco anche come RB correndo per 34 yds ma con 1 td segnato. Il td su lancio è realizzato da D. Fells con una rec da 17 yds. Neanche la difesa ha potuto fare molto con il solo Dumervil a mettere un sack. Buffalo (6-9) ritorna quella di inizio stagione grazie sopratutto ai regali di Tebow. Il QB Fitzpatrick termina con 15/27, 196 yds 0 td. Molto positivo il Rb C. Spiller che corre 16 volte per 111 yds di guadagno e 1 td messo a segno. Grandissimo lavoro della difesa che piazza 4 int con A. Williams, J.Rogers , Sp.Johnson e J. Byrd ,gli ultimi 2 riportano gli int.in end zone per altrettanti td. Completa l’ opera il ritornatore L. McKelvin riporta in td un punt per 80 yds

PHILADELPHIA EAGLES – DALLAS COWBOYS : 20 – 7

Philadelphia (7-8) alla 3° vittoria di fila, rende meno dolce il natale ai tifosi di Dallas (8-7) andando a vincere al Cowboys Stadium. La sconfitta contemporanea dei Giants rimanda la questione della vittoria nella NFC East alla sfida diretta di capodanno tra Dallas e New York Giants. La sfortuna ha colpito i Cowboys che hanno perso subito il QB Tony Romo e il RB Felix Jones. Il sostituto di Romo, Stephen McGee termina con 24/38, 182 yds 1 td segnato da Miles Austin. Il RB Morris che ha preso il posto di Jones lo fa rimpiangere correndo solo 29 yds in 13 portate. In difesa D. Ware riesce a mettere 2 sacks. Vick per gli Eagles ha al suo attivo 18/32, 293 yds 2 td. Le realizzazioni sono di J. Maclin e B. Celek. Bene nel complesso il gioco di corsa con 105 yds complessive. La difesa riesce a tenere l’attacco di Dallas a sole 238 yds. Le aquile hanno ricominciato a volare troppo tardi in campionato.

ST.LOUIS RAMS – PITTSBURGH STEELERS : 0 – 27

L’assenza di Ben Roethlisberger non si fa sentire e Pittsburgh (11-4) non ha nessun problema a liquidare St.Louis ( 2-13) ormai senza stimoli e priva anche essa del QB titolare Sam Bradford. Gli Steelers si mantengono a pari merito con Baltimore in testa alla AFC North per cui anche in questo caso la vincente della divisione verrà decisa nell’ultima giornata. Charlie Batch non fa pesare troppo la mancanza di Big Ben e termina con 15/22, 208 yds o td e 1 int realizzato da J. Gordy dei Rams. Il protagonista principale però è il RB Mendenhall che guadagna 116 yds in 18 corse e realizza 1 td. Molto bene nel complesso i RBs di Pittsburgh, infatti anche Redman e Clay segnano 1 td ciascuno. La difesa degli Steelers torna ad essere impenetrabile e concede appena 232 yds ai Rams. Per St.Louis pessimo il QB K. Clemens con 9/24, 91 yds 0 td. Come al solito l’unico a salvarsi è il RB S. Jackson il quale capitalizza 103 yds in 24 corse.

SAN FRANCISCO 49ERS – SEATTLE SEAHAWKS : 19 – 17

San Francisco (12-3) vince il match grazie a un FG da 39 yds di Akers a 3 minuti dalla fine, lo stesso Akers stabilisce il record NFL con 42 FGs in stagione. I 49ers rimangono in pole position per arrivare secondi nella conference aspettando la partita di New Orleans che le contende questa posizione. Il QB Smith lancia per 179 yds ma senza td. L’unico td dei 49 ers è realizzato dal RB Gore che conquista 83 yds in 23 corse. Ancora una volta la difesa di San Francisco fa buona guardia lasciando 267 yds ai padroni di casa. Seattle (7-8) ha un QB Jackson da 163 yds e 1 td merito di D. Baldwin con una rec da 13 yds che ha aperto le segnature. Efficace la prestazione del RB Lynch che ottiene 107 yds in 21 corse con 1 td segnato. Nonostante il match non avesse importanza le squadre hanno comunque reso interessante la partita.

TAMPA BAY BUCCANEERS – CAROLINA PANTHERS : 16 – 48

Cam Newton batte il record di Peyton Manning per yds passate nella stagione da rookie e inoltre segna il record della franchigia con un passaggio in td di 91 yds per Brandon LaFell. Sicuramente una stagione da incorniciare per Newton anche se ovviamente deve migliorare ancora. Alla fine lancia per 171 yds e 3 td oltre a 1 td realizzato di persona con una corsa di 49 yds. Oltre a LaFell (3 rec per 103 yds) segnano anche J. Shockey e J. Stewart. Prestazione come al solito mostruosa di Carolina (6-9) nel gioco di corsa con 270 yds complessive guadagnate a terra. DeAngelo Williams segna 2 td di cui uno con una corsa di 22 yds.Per Tampa Bay (4-11) arrivata alla 9°sconfitta di seguito il QB Freeman passa per 274 yds con 1 td realizzato da A. Benn e 1 int piazzato da J. Nelson. Scarso il running game con sole 59 yds corse. La difesa è stata assolutamente incapace di fermare le corse di Carolina

P.S. : TANTI AUGURI A TUTTI

 

Post By Alberico Russo (231 Posts)

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

4 thoughts on “NFL – Week 16 Results (1/2)

  1. Guardate il rush td di Cam Newton! E’ assurdo per una persona della sua altezza cambiare passo e direzione con tale semplicità! Go Panthers!!!

  2. Newton, a mio parere, è il Rookie of the Year. Anche Andy Dalton ha giocato splendidamente ma il QB da Auburn ha fatto cose egregie

  3. Secondo me al massimo fra 5 anni Newton porterà Carolina al Superbowl. Già quest’anno se non avessero perso 2 o 3 partite sciaguratamente sarebbero stati in corsa per la post season.
    Complimenti ad Akers per il record di field goal. Come al solito questo sport regala emozioni fino alla fine, l’ultima giornata sarà scoppiettante.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.