BOBCATS 90, HEAT 129
Se il match “d’andata” era stato all’insegna dell’equilibrio, la sfida dell’American Airlines Arena tra Heat e Bobcats si è trasformata sin dalla palla a due in un no-contest di rimarchevoli dimensioni. Finisce con un +39 a favore dei Miami Heat che vincono la quinta partita consecutiva e si portano sul 5-0. Partita mai nata e con Miami che prende il largo dopo pochi istanti portandosi sul +18 a fine 1° quarto e addirittura sul +28 dopo 24 minuti. Il resto è garbage time. Miami tira il 60% dal campo con 7/11 da 3 e ben 33 assist a referto con Bosh autore di 24 punti e Wade che si ferma a 22. Buona gara di Norris Cole che segna 16 punti conditi da 9 assist. Charlotte, terza sconfitta su 4 gare, s’affida a DJ White che tira con un ottimo 10/12 dal campo per 21 punti. Il resto non troppo bene con il trio Maggette- Herderson-Augustin che combina per un pessimo 5/30.

CELTICS 94, WIZARDS 86
Quarto ko consecutivo per i Washington Wizards che sul proprio parquet cedono il passo ai Boston Celtics che si riportano ad una sola vittoria dal 50%. La squadra di Rivers domina il primo tempo e va al riposo lungo sul +17 con soli 34 punti subiti. I padroni di casa riescono ad accorciare le distanze a sole 7 lunghezze ma una tripla di Dooling e due canestri di Bass e O’Neal trasformano nuovamente il tutto in una situazione confortevole per i Celtics. 14a tripla doppia in carriera per Rondo (18 pts, 11 rebs, 14 asts) mentre Garnett ne infila 24 con 9/17 dal campo. Per Washington ci sono i 37 punti della coppia Wall-Young.

RAPTORS 96, MAGIC 102
Toronto butta alle ortiche una vittoria nel 4° quarto facendosi rimontare dagli Orlando Magic che piazzano un mortifero parziale di 24-7 negli ultimi 7 minuti e mezzo conquistando la quarta vittoria consecutiva. La squadra canadese rimane senza canestri per quasi 5 minuti ed i Magic ne approfittano con Anderson, Redick e Turkoglu, protagonisti del parziale decisivo. Momento di forma invidiabile per Anderson che piazza una altra grande gara da 24 punti e 5 triple a referto. Doppia doppia per Howard (19 pts, 15 rebs) e grande impatto di Redick (21 pts) uscendo dalla panchina. Ai Raptors non bastano i 3 primi quarti giocati splendidamente ed un Andrea Bargnani da 28 punti, 7 rimbalzi e 10/21 al tiro.

NETS 82, CAVALIERS 98
Secondo successo stagionale per i Cleveland Cavaliers che battono nettamente i New Jersey Nets grazie ad uno splendido secondo tempo chiuso con un parziale lungo di 55-33. Serata al tiro quasi irripetibile per i padroni di casa che infilano 16 delle 26 triple tentate con Daniel Gibson gran protagonista con le sue 5 bombe dall’arco. Jamison mette a referto una gara da 23 punti con 3/3 da 3 mentre Irving gioca un solido match da 13 punti, 3 triple, 4 assist in 28’. Tutto il quintetto dei Nets raggiunge la doppia cifra ma per la squadra di Avery Johnson si tratta della quarta sconfitta in fila e della quarta partita al di sotto del 40% dal campo. Williams segna 16 punti ma ancora una volta colleziona più TO (6) che assist (5).

MAVERICKS 82, TIMBERWOLVES 99
Dopo tre gare perse tutte di misura, arriva il primo successo per i Minnesota Timberwolves che battono i campioni NBA dei Dallas Mavericks giunti al quarto ko su 5 gare. La squadra di Adelman comanda le operazioni per tutta la durata del match e rischia di subire un’altra beffa quando Nowitzki segna 7 punti in fila a 5’ dalla fine riducendo il gap a soli 2 punti. Dallas arriva a quota 82 punti e ci rimane fino alla sirena finale con i Wolves che piazzano il parziale decisivo di 15-0 con due triple a testa per Love e Tolliver. Tutte e 4 le triple su assist di Rubio. Il centro di Minnesota chiude una gara da 25 punti e 17 rimbalzi di cui 8 in attacco mentre lo spagnolo si esalta con 14 punti e 7 assist. Dallas tira il 37% con Nowitzki che ha bisogno di 20 tiri per segnare 21 punti.

GRIZZLIES 64, BULLS 104
Non ci poteva essere miglior esordio stagionale allo United Center per i Chicago Bulls che travolgono i Memphis Grizzlies e conquistano la quarta vittoria delle prime 5 gare. Dopo il viaggio ad Ovest, Chicago riprende confidenza con i propri canestri e non deve attendere tanto con il vantaggio che si assesta subito sulla doppia cifra di vantaggio. +26 a fine primo tempo e +40 dopo tre quarti di gioco. Una valanga che travolte i Grizzlies che si fermano a quota 64 con Zach Randolph che deve abbandonare il campo prematuramente per infortunio. Boozer è il top scorer dei suoi con 17 punti ed 11 rimbalzi in 24’ mentre Rose si limita al necessario (16 pts e 6 asts). Per Memphis, 18 palle perse e solo il 31% dal campo con i soli Davis e Young in doppia cifra (10 punti a testa).

LAKERS 90, NUGGETS 99
Prontissima rivincita per i Denver Nuggets che a poco più di 24 ore dalla sconfitta dello Staples Center, battono i Los Angeles Lakers grazie al parziale di 11-0 con il quale chiudono la gara. Di Harrington, Gallinari e Lawson le giocate decisive. Le due squadre combinano per un orrido 6/39 dall’arco con i gialloviola che nelle ultime due uscite hanno sbagliato 41 delle 47 triple tentate. Kobe Bryant chiude il suo match con 16 punti a referto frutto di una pessima serata al tiro (6/28) mentre la ditta Gasol-Bynum mette insieme 38 punti e 27 rimbalzi. Per i Nuggets, 20 punti di Gallinari (anche 5 recuperi), la doppia doppia di Lawson (17 pts, 10 asts) ed una panchina da 40 punti con Andersen, Harrington e Miller tutti con 12 punti a referto.

HORNETS 80, KINGS 96
In attesa di capire gli sviluppi dell’affare Cousins, i Sacramento Kings tornano al successo dopo la striscia di 3 ko consecutivi e lo fanno grazie ad un buon match difensivo ed anche alla pochezza offensiva degli avversari, i New Orleans Hornets ancora privi (e si vede…) di Eric Gordon. La gara è equilibrata fino all’inizio del 3° quarto con i Kings che generano l’allungo decisivo alle triple di Evans e Salmons che portano in un amen i Kings sul +14. La squadra di Williams prova a rientrare ma un parziale di 7-0 firmato dal duo Evans-Thonrton chiude definitivamente la gara. Sono 52 i punti del duo di guardie di Sacramento con il miglior Evans stagionale (27 punti, 9/18). New Orleans riesce nell’impresa di sbagliare tutte e 15 le triple tentate con i soli Kaman e Ariza che danno spessore ad una prova di squadra decisamente incolore. Male Belinelli che nei 35’ d’utilizzo non va oltre i 6 punti ed i 6 rimbalzi con 3/12 al tiro.

TRAILBLAZERS 88, CLIPPERS 93
Primo ko per i Portland Trailblazers che dopo aver vinto al Rose Garden le prime tre partite devono arrendersi allo Staples Centre contro i Clippers. La squadra di Del Negro dopo aver subito 229 punti nelle ultime due gare, fa qualche passo in avanti in difesa e limita i Blazers (106 ppg nelle prime tre) a soli 88 punti in 48’ di gioco. Gara sempre condotta con facilità dai padroni di casa che toccano più volte il +15. Nel finale, Portland rientra addirittura sul -2 con un canestro di Aldridge ed i Clippers devono rivincere una partita ampiamente vinta nei primi 3 quarti. Ci pensa Paul che deposita il canestro del +4 a 9” dalla fine. Per CP3, una gara da 17 punti e 7 assist con Griffin che segna 20 punti conditi da 10 rimbalzi. Bene anche Butler autore di una prova da 19 punti mentre Billups è ancora out. Per i Blazers, 23 punti in 28’ per Crawford con Aldridge che ne infila 19 con 21 tiri.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

141 thoughts on “NBA – Chicago e Miami a valanga, Dallas ko a Minneapolis

  1. beh almeno per oggi magari non ci sarà lo stillicidio di commenti contro gallinari.

    da “è una pippa” a “giocatore come ce ne sono migliaia al mondo” a “pompato e inutile”.

    non ha fatto niente di straordinario, beninsteso. ma stavolta ha messo i due tiri che contavano, ai quali ha aggiunto una buona difesa (5 recuperi).

    bene anche bargnani, anche nbel 4 periodo è calato come sempre e si è beccatto una stoppata terrificante da howard.

  2. Peggior partita di Kobe che abbia mai visto. Ha sparato tutto quello che poteva e non ha messo tiri che erano mediamente facili; non so veramente che gli è preso questa volta.

    Ci si può consolare con un Bynum che ha fatto il vuoto ogni volta che voleva.

  3. quindi oggi Gallinari eì il Dio del basket, giusto? it’s all about makin’ shots…

    • non è il dio del basket. non ha fatto niente di straordinario.

      però magari non è una pippa, un montato, e tutto il resto. no?

  4. Ho avuto la scellerata idea di guardarmi tutta la partita tra magic e raptors. Orlando disastrosa per 40 minuti di gioco con Toronto che faceva quello che voleva; l’atteggiamento del corpo di Howard dice chiaramente che è stufo e vuole andarsene, ha perso entusiasmo e si vede..solo che è più professionale rispetto al suo amicone Deron che continua a scioperare bellamente. Nelson inguardabile. Speriamo che Smith si muova a fare questo benedetto scambio con Bynum. Molto bene Anderson, se comincia a prendere pure i rimbalzi nel giro di anno diventa un giocatore da 20 e 10, e Calderon.

    • Mi pare che i Magic stiano giocando le partite con tranquillità fino al quarto periodo, dove cambia regolarmente l’intensità su entrambi i lati del campo e il risultato si vede.
      Howard ha un atteggiamento negativo? Nn ho ancora visto una partita…
      Intanto Turkoglu ha iniziato la stagione sui ritmi del 2009.
      Certo, è un pò presto, però…

  5. Mi ripeto, se bonum continuerà con queste performance cioè 20+15 o anche più howard non verra’ ad Hollywood e magari il target dei lakers si sposterà decisamente su dwills o similari

  6. Ieri ci è mancato un giocatore come Roy
    c’è mancato Roy nel finale!
    Anche se forse non avremmo meritato di vincere…ma nel finale poteva servire!!!
    Dovremmo crescere da questo punto di vista…
    Per il resto lo sport va così: miglior attacco per punti segnati contro una delle peggiori difese per punti concessi…e avviene l’esatto contrario.
    Comunque andiamo avanti, sconfitta pronosticabile.
    Mi chiedo: ma se Paul fosse finito ai Laker??? Sarebbero stati illegali!!!

    • Avrebbero perso Gasol e Odom ( che hanno perso comunque); quindi si, sarebbero stati molto più forti, ma: 1) lo scambio conveniva palesemente a LA. 2) La squadra era in mano alla Lega e, se queste son le regole, nulla da dire.

  7. cmq vorrei vedere Kobe se CP3 fosse veramente approdato ai LAL come reagiva ad avere in squadra uno che ama tenere palla in mano per molto tempo…

  8. Ammiraglio mi aspettavo questa risposta e c’ho creduto anch’io fino alla fine. I lakers che non sono stupidi avevano offerto gasol+odom tenendosi bynum e dando al bambinone l’ultima possibilità per esplodere. Pero’ non e’ stato stupido neanche stern che ha respinto l’offerta: se i lakers davano bynum+odom mi Sto arrivando! Che la trade si faceva eccome stern o non stern perché a quel punto i Nola si garantivano il futuro nel ruolo di centro e un giocatore che se sta bene sposta e di brutto. I lakers hanno tentato il colpo ma gli e’ andata male.

  9. ma il problema resta sempre il punto di domanda sulla condizione fisica di bynum, se sta bene ha già dimostrato di valere qualcosa in questa lega però è un’incognita costante dal punto di vista fisico…anyway volevo chiedere a voi che siete più esperti, dallas sbaglio o con i contratti che in scadenza rischia di piazzare un colpo da qui alla dead line?

    • i rumors dicono Deron Williams, nativo di Dallas e dalle ultime prestazioni non troppo felici di restare ai Nets

  10. Amm. dai retta ad un stupido se i lakers avessero offerto bynum+odom l’affare si faceva stern o non stern. Nola con bynum si sarebbe assicurato salvo infortuni un centro dominante per i prox 5-6 anni più un odom che non fa schifo e questo stern lo sa bene. Solo che stern non e’ stupido e i lakers ci hanno provato.. Gli e’ andata male..

  11. Ho letto su Hoopshype che i Lakers hanno provato ad offrire Gasol ai Twolves per Kevin Love subito dopo l’annullamento della trade per Paul.
    Andiamo bene…

    • andiamo beneb nel senso che han provato a fare l’affare o intendi che sono alla frutta se valutano love meglio di gasol?

      • Intendo che il buon Gasol, sapendo di essere stato inserito in due tentate trade di fila, sarà al settimo cielo e pieno di entusiasmo…

  12. E’ ormai chiaro che gasol sarà la pedina di scambio per qualsiasi trade dei lakers, howard escluso.

  13. certo la smettessero di proporre trade assurde…

    mica è sempre domenica.

  14. Vomitevole Bryant, se non è la peggior partita in carriera poco ci manca, persa per colpa sua

    • concordo.. visto che non era in serata poteva passarla di più. tra l altro ha tirato meglio blake o kapono. il che è tutto dire!

  15. gasol ha un contratto terrificante, è in involuzione e ha i suoi anni sul groppone. perché diavolo i twolves dovrebbero prenderselo e sacrificare un giovane che è già una macchina da statistiche?

  16. Detto da uno che scambierebbe il secondo centro più forte del mondo per Millsap fa abbastanza ridere….

    • chi sarebbe il secondo centro più forte del mondo?

      la trade che avevo proposto non era solo per milsap, ma comprendeva giocatori giovani e di prospettiva, cghe a La servono come il pane per progettre un futuro.

      ma tu tutto questo lo sai, vuoi solo rompere i coglioni come fai sempre. prego.

  17. Grazie per le risposte
    naturalmente….dei Blazers non interessa nulla,
    appena ho accennato ai Lakers tutti a rispondere….;-)
    Scherzo naturalmente!!!

    Secondo me Paul è uno di quei giocatori, come Nash, che fa elevare il rendimento della squadra, quindi se qualche forte giocatore fosse andato via credo che comunque i Lakers ci avrebbero guadagnato.
    Resta il fatto, come dice Cino, che si dovrebbe valutare la reazione di Bryant, e come i due si sarebbero trovati in campo…

  18. Giangio c’è poco da dire. E’ mancato Roy, manca e mancherà sempre, ma sportivamente parlando Roy nn c’è più, quindi ti ci devi abituare.
    Goditi LaMarcus Aldridge che è un giocatore che personalmente adoro.
    Crawford è un bust dalla panchina magnifico, il roster è competitivo, anche se nn da titolo.
    La verità è che nn vedo nessuna squadra davvero favorita per il titolo, vedo molte squadre incomplete con problemi di anzianità.
    Al momento solo Heat e Thunder sembrano un passo avanti alle altre.

    • Lo so lo so
      sottolineo il fatto che dobbiamo cambiare forse il modo di gestire i finali di partita tirati…prima avevamo Roy…ora non c’è.
      Per il resto
      come detto
      il talento non ci manca…sempre almeno 5 in doppia cifra…e ieri Wallace ha fatto 0 punti!!!
      Eppure ce la siamo giocata in trasferta…

      • Il problema dei Blazers è comparabile a quello dei Magic e di tante altre squadre: manca una guardia-ala piccola alla Wade o Bryant che gestisca i finali di gara tirati.
        Crawford e Turkoglu nn sono all’altezza per motivi diversi.
        Dobbiamo sperare in un futuro migliore, cmq le nostre sono squadre da playoff e magari anche da secondo turno.

        • Concordo!
          Io penso che forse Wallace potrebbe migliorare da questo punto di vista…

          • Eh difficile mi sa, nn è mai stato un clutch e nn ha un tiro abbastanza affidabile per le situazioni complesse.
            Nel tuo caso il rammarico è maggiore perchè tutto questo ce lo avevate, ed era Roy.
            Io posso solo rammaricarmi per McGrady che, avesse avuto una testa diversa, magari sarebbe rimasto ad Orlando tutta la carriera e con Howard sarebbero venute fuori grandi cose.
            Ma tanto poi c’erano la sua schiena ed altri fattori di mezzo, quindi…

  19. raps
    bargnani illegale per 2 quarti e mezzo, poi scompare un pò per i compagni che non lo cercano molto nel 4° finale un pò perche lui fa fatica a farsi trovare. Non me ne vogliano i supporter dei magic, ma non credo che questo tipo di gioco sia quello giusto per fare strada in questa lega, mi è sembrata una vittoria occasionale (nell’ultimo quarto tiravano da ovunque e hanno sbagliato pochissimo). Complimenti a loro comunque, e poveri raptors.

    Cousins
    Il buon Damarcus ha perso le staffe e ha chiesto di essere ceduto e per tutta risposta i Kings lo hanno messo fuori squadra (ma si può fare? non mi pare correttissimo, a meno che non ci sia qualche retroscena che non sappiamo). Chiedo a voi che siete esperti con la trade machine..dallas potrebbe prenderlo cousins? altrimenti quale top team potrebbe accaparrarselo?

    • E se lo prendessero i Celtics che sono un po’ a corto di lunghi di valore? No, eh? Sarebbe troppo intelligente per Ainge……..

  20. ho visto il primo tempo dei Magic ieri notte: come al solito ottima squadra da regular season, nel egno del lavoro di Van Gundy, Howard sta giocando da porfessionista ma la sensazione è che non ci sia del tutto con la testa.

    Ottimo Anderson, in attacco ha la convizione che gli è mancata l’anno scorso per poter essere incisivo, con il turco in forma decente stanno cercando di riproporre un combo di ali atipiche, peccato che in difesa salti su ogni mezza finta, Lewis almeno un pochino reggeva.

    Heat e Bulls sono più solide, con i Knicks se la giocano, per ora un secondo turno ai play-off e stop

    Per i play-off la vedo dura, Heat e Bulls sono molto più solidi, per ora

  21. eh giangio, uno come brandon come lo rimpiazzi….? sigh…tenete duro, prima o poi la ruota girerà anche per voi e chi adesso ha tutte le fortuna prima o poi pagherà!

  22. I Portland sono purtroppo perseguitati dalla jella. Roy era fondamentale per i blazer ma se dio c’e’ potrebbe fare qualcosa per oden…. I Portland sani e al completo secondo me sarebbero stati i più forti della NBA.

  23. Sinceramente gli Orlando Magic di oggi sarebbero migliori di quelli del 2009.
    C’è Richardson al posto di Courtney Lee (!!!) anche se Jason nn è quello di Phoenix, Howard e Nelson sono migliorati (soprattutto il primo), Anderson sta realizzando meglio di Lewis e nn è che la differenza in difesa sia abissale, Turkoglu al momento c’è (stanotte 15 + 7 ast) e dalla panca si alzano Davis, Q-Rich, un Redick maturo e un Duhon che fa il compitino.
    Certo, Pietrus e Gortat fecero una stagione ottima quell’anno, loro mancano, più che altro il secondo visto questo Redick.
    Probabilmente il sistema nn funziona più o in fondo nn ha mai funzionato a certi livelli, ma io aspetterei a dare la squadra per totalmente morta.
    Da tifoso analizzo le partite con un pò di attenzione, e in tutte le ultime 4 vinte, seppur contro squadracce, nel 4 periodo cambia l’intensità in attacco ed in difesa.
    Non mi sembrano frutto del caso.
    La stagione è stressante per tutti, nn solo per Boston o San Antonio, le energie vanno gestite…

  24. cosa è successo su Cousin?

    Primissime impressioni su questo inizio :
    -credo che gli Heat quest’anno vinceranno,soffriranno in alcune occasioni ma alla fine vinceranno
    -Lakers meno peggio di come li avevo immaginati,per la panca buonissima addizione di Mcroberts e discreta quella di Murphy,proverei a dare via Gasol e valuterei il taglio di Metta o scambio per scelte chiaramente no alte.
    -Portland mi piace tantissimo e spero che almeno Oden recuperi anche se non ci credo
    -New York aspetto il barone per vedere se si riesce a esaltare in quel sistema ma cmq non difendono a dovere
    -Bulls per me non hanno chance di battere gli Heat ROse o non Rose
    -Minnesota mi piace molto ma è l’ora di fare delle scelte importanti,troppi doppioni e serve u pò di esperienza,il una trade impostata cosi la penserei : Beasley ( rifirmato a cifre 7/8/9/10/11) e Ridnour per Gasol da usare come centro la valuterei.
    Oklaoma per ora la + seria candiata al titolo dell’OVEST ma devono appianare il problema wESTBROOK se no anche per lui trade…ci vedrei bene Kevin Love con ibaka centro,Perkins + Westbrook per Love e Ridnour è che Minnie ha Rubio che malissimo non sta facendo :)

  25. Non ho letto questa trade ipotizzata tra utah e LA; Bynum per chi? Forse accetterei per tutta la squadra, magazzinieri compresi…
    Parli di futuro, ma ricordati che Bynum è del ’87; e a Utah di giovani di estremo valore chi c’è? Favors?

  26. @skip to my lou (l’altro)

    Sarebbe ovviamente Bynum, solo un incompetente potrebbe negarlo (tu forse lo sei), a te stanno talmente sul cazzo i Lakers che ogni tanto sragioni, per te sarebbe un furto pure se i Lakers scambiassero Gasol per Bargnani pensa come stai messo.

  27. Si in effetti questa bynum-millsap ed altro che si e’ vociferata non trova riscontri ed e’ ovviamente una grossa bufala. A me no che buss non l’abbia messa in circolo dopo capodanno ubriaco fradicio e con quattro escort ventenni che gli stavano succhiando l’anima…

  28. Kobe imbarazzante, percentuali pessime, errori su tiri facili. Comunque è solo una partita sbagliata, può capitare anche ai migliori. Si vede che oggi la sensibilità del polso era quella che era.

    Ho visto Miami-Charlotte, aldilà della scandalosità della partita dei Bobcats, ma ieri sono stato sorpreso da Norris Cole. Deve ancora maturare, però è rapido, furbo e sembra fatto per giocare con Wade e LeBron. Finora il titolo di “Steal of Draft” va a lui.

    Malissimo i Grizzlies, che perdono malissimo contro i Bulls (-40), segnano davvero molto poco (64 punti) e, soprattutto, perdono Zach Randolph per infortunio. Vederli in difficoltà dopo la spettacolare cavalcata della stagione scorsa fa tristezza. E soprattutto perdere contro un avversario che si potrebbe tranquillamente incontrare a giugno.

    Benino i Raps, con Bargnani illegale per 3 quarti. Nell’ultimo il Mago è calato di rendimento e i canadesi hanno perso una partita che hanno sempre controllato. Da sottolineare la prestazione di Ryan Anderson che sta diventando una macchina da 20+10 e che con Howard non sembra trovarsi male e un Turkoglu in ripresa. Se Howard cambiasse atteggiamento (buono, ma non ottimo) i Magic sono ancora una contender.

    Gallinari si riscatta dopo l’abominevole prestazione di Los Angeles con 20 punti, 5 rubate e due giocate decisive. Spesso si esagera con il Gallo, o lo si definisce “Fenomeno” o “Pippone”, io penso sia un buon giocatore, con la testa per trascinare la squadra nei momenti difficili, che però soffre di incostanza balistica e che a volte tende a isolarsi dal resto del gioco, forse danneggiato dal sistema D’Antoni. Buon giocatore, ma non un fenomeno come ci vogliono far credere o il pippone visto contro i Lakers.

    Belinelli sta tirando con percentuali deplorevoli. Puoi sbatterti quanto vuoi (ieri 6 rimbalzi, media 6.80), ma tirare 0/7 da tre è pressoché inaccettabile. Comunque va sottolineato che sta prendendo 5 (!!!) rimbalzi in più della sua media in NBA e questo dato dovrebbe far capire quanto Beli ci stia mettendo l’anima. Poi i risultati sono quello che sono, ma l’impegno c’è.

    DeMarcus Cousins che fa vedere il suo lato più negativo: chiede di essere ceduto e di rimbalzo i Kings lo mettono fuori squadra. Giocatore che a me fa impazzire, non sta ancora dimostrando il suo valore, quando lo farà sarà da primo quintetto NBA. Farei le carte false per averlo, anche se la testa è proprio di c–zo.

    Ottima W di Minnie contro i Dallas, che in questo inizio di stagione una gioia la concedono a tutti (tranne ai vituperati Raps), con Rubio decisivo con l’assist sublime per Tolliver che passa sotto le gambe di Nowitzki. Vittoria che dà morale alla truppa ipertalentuosa di Adelman dopo tre sconfitte tiratissime, ora mi aspetto una streak di vittorie. Due dati interessanti: Rubio nei quarti quarti gioca benissimo e dall’ultima vittoria di Minnie sono passati ben 262 giorni. Un’ultima cosa: Rubio sta migliorando al tiro, ieri 2-3 dalla lunga distanza. Rookie of the Year a mani basse.

  29. @ dan peterson

    non ho mai parlato di uno scambio gasol-bargnani

    come sempre pur di denigrare gli altri menti e spari cazzate.

    bynum è un grande talento ma purtroppo è soggetto a una serie infortuni. e siccome ha un contrattone (lui, gasol e kobe) se i lakers vogliono mettere su una squadra di prospettiva devono cedere uno dei due.

    io cederei gasol e punterei su bynum sperando che non si rompa. riguardo alla trade a cui fai riferimento (fingendo di non ricordarti quali erano le premesse) erano stati altri a proporre scambi insensati tipo howard-bynum alla pari o bynum-deron.

    io ho solo detto che bynum (anche per gli infortuni) non vale deron né howard, ma che se proprio i lakers vogliono cederlo potevano proporre una trade e utah che comprendesse millsap (era una risposta a qualcuno che diceva che ai lakers serve un lungo che non intasi l’area) insieme a qualche altro buon giovane di utah (favors, mi pare).

    così stanno le cose. le tue insinuazioni e strilli (chissà perchè ogni volta tiri fuori la storia che io o altri odiamo i lakers, quando non è assolutamente vero. semmai disprezzo profondamente alcuni loro tifosi estremisti) lasciano il tempo che trovano.

    spero che bynum faccia una buona annata e che resti sano, che i lakers trovino la quadratura e facciano un buon campionato.

    quanto a te, spero che non mi attaccherai più con i tuoi commenti basati su menzogne e insinuazioni. ma dubito che accadrà.

  30. questa era la trade che avevo proposto.
    “per i lakers vedrei bene questa

    lakers: martell webster, paul millsap, nikola pekovic

    utah: bynum, anthony randolph

    minnesota: al jefferson”

    i lakers perderebbero un grande centro injury prone e guadagnerebbero un ottimo 4 che non intasa l’area e un centro di prospettiva come pekovic (secondo me buono buono).

    da questa trade si evince che “mi stanno sul cazzo i lakers così tanto che sragiono” boh, a me non sembra.

    qualcuno potrà non essere d’accordo.

    ma sicuramente è più equilibrata di un gasol-williams e bynum howard alla pari

  31. Solo uno come te potrebbe dire che quella trade è equilibrata, Pekovic e Webster?Ahhahahaahahahahah, avessi almeno detto Harris (che comunque fa pietà da un paio d’anni) o Fevors, praticamente scambi Bynum per Millsap e paccotaglia.Bynum injury prone?E quali sono i centri sani in Nba tolto Howard?Noah?Chandler?Ma fammi il piacere.Mettiti il cuore in pace, solo due squadre possono prendere Howard, una sono i Nets, l’altra i Lakers, una offre il piede rotto di Lopez, l’altra offre il secondo centro più forte del mondo.Solo te lo potresti far passare come un furto.E’ ovvio che Bynum non valga alla pari Howard ma bisogna ragionare in termine di trade, i Magic o accettano quello che viene o lo perdono a zero.Bynum mettila come ti pare è una delle migliori anzi forse la migliore contropartita che possono avere i Magic.

  32. gallinari

    concordo con chi ha scritto dalle stalle alle stelle solo perchè ieri ha segnato. mi son visto den-lal dell’altro ieri, KB già aveva fatto pena. vorrei far notare che a difendere sul 24 gialloviola c’era l’8 nostrano, strano sia arrivato stanco e poco lucido agli ultimi minuti. ora KB l’altro ieri ha fatto schifo nel primo tempo e giocato discretamente nel secondo, ieri sera chi l’ha marcato? se l’ha fatto ancora il gallo, un 208 cm che marca la guardia più forte del mondo, passa come un piccolo e prende rimbalzi a me pippa non sembra…poi deve crescere, ha tutti i limiti di un 23enne senza il talento di rose o bynum, ma che possa diventare in 2-3 stagioni (molto) meglio di hedo turkoglu (per citarne uno a caso) mi sembra ragionevole, poi la storia dirà chi ha ragione

  33. LAK

    concordo con l’articolo su bynum, gasol e lui si pestano i piedi fino a un certo punto ed LA con loro è l’unica squadra nba ad avere 48 min di pericolosità in post. ci pensavo ieri sera, l’unica squadra che credo possa aver interesse al catalano è chicago, che potrebbe mettere sul piatto boozer e deng (che sarebbe perfetto per LA), resta da vedere cosa bisognerebbe impacchettare insieme a pau per equilibrare la trade

  34. Se i magic sono quelli di questa notte allora la vedo grigia in Florida! Le due triple consecutive del turco e di anderson che hanno deciso la partita sono di quelle che entrano una volta ogni venti partite! Raptors buonissimi per tre quarti, ma nell’ultimo periodo è emerso il loro reale valore e in particolare quello di bargnani!

  35. Non si è mai parlato di Messina. Che ne dite del suo ruolo di consulente? Lo vedo durante le partite in seconda fila che non parla con nessuno, ma durante i timeout di tanto in tanto abbozza qualche parola con alcuni giocatori isolati o di più con gli assistenti di Brown. Spero che, nonostante il bagno di umiltà cui si sottopone, riesca in qualche maniera a mostrare le sue qualità.
    Big Things are coming?

  36. Con la trade machine di ESPN ho fatto questo scambio:

    Orlando gets Andrew Bynum and Pau Gasol
    Lakers gets Dwight Howard and DeMarcus Cousins
    Kings gets Hedo Turkoglu and Metta World Peace

    Che ne pensate?

    • Improponibile, due doppioni sia per i Lakers che per i Kings.
      A mio modesto parere Cousins DEVE giocare titolare per sviluppare il suo grande talento. Ci vorrebbe un coach come Larry Brown o Phil Jackson per allenargli anche la testa…

      • Non sono d’accordo sul fatto dei doppioni. Io Cousins e Howard ce li vedo bene insieme, anche perché Cousins da 4 ci sta. Turkoglu porterebbe qi e World Peace un’identità difensiva ai Kings, oltre che una bella dose d’esperienza. Forse l’unica squadra che ci perde sono i Magic, ma non è da escludere che potrebbero fare un altro scambio che coinvolgerebbe uno dei due.

  37. Denver-LAL
    4/22 di Kobe prima del 6/28 finale. Ha sparacchiato alla caxxo di cane. Il duo Gasol-Bynum non può coesistere. Vedetevi l’azione a 40 secondi dal termine con Gasol in aiuto sulla linea da tre, palla che va ad Harrington con lo spagnolo che neanche ha provato a recuperare. A quel punto esce Bynum, ma ormai era troppo tardi.

    Gallinari
    Dopo aver fatto schifo ha capito due cose (il ragazzo è intelligente): non tirare da tre (ieri 1/7), piuttosto ridare la palla e fare le cose semplici. Così ha sciorinato un’ottima prestazione a tutto vantaggio suo e della squadra. Se avrà la freddezza di scegliere i tiri con logica non potrà non segnare 15/20 punti a serata senza danneggiare il team. Speriamo.

    Denver che ha vinto la gara meritatamente dopo averla regalata ai losangelini poche ore prima.

    Orlando-Toronto
    Ho visto tutta la gara. Che dire: innanzitutto fino a quando il duo Calderon-Bargnani ha retto sono stati bravissimi. Andrea alla fine del 3° quarto aveva 25 punti, 7 rimbalzi 2 assist, poi nel quarto finale sono emersi i soliti problemi: lui è stanco (40 minuti) e le squadre gli mettono la museruola lasciando agli altri il compito di segnare. Purtroppo i canadesi non hanno alternative (Barbosa è dem-ente), sparacchiano di tutto e quando si ricordano di avere l’italiano in squadra gli danno dei palloni a due/tre secondi dal termine.
    Imbarazzante cosa è accaduto negli ultimi due minuti del terzo quarto. Con Calderon-Bargnani out non sono stati in grado di tirare a canestro! Tre palle perse consecutive.

    I Magic hanno messo in piedi un tiro al bersaglio. Gli entrava di tutto.Capisco che i Rapts fanno ridere ma non possono vivere e morire da tre. Con Howard in campo lo devi sfruttare, invece se segna lo fa rovistando rimbalzi in attacco. Vediamo cosa faranno contro delle squadre vere. Ottimo il turco.

    Minnie-Dallas
    Finalmente. E’ arrivata la vittoria dopo tre sanguinose sconfitte. Rubio 7 punti, 5 assist nel solo quarto finale. Vamos.

    Cousins
    Porcaccia miseria. Cessione immediata a chi vorrà gestire il tipetto. Colpa a mio avviso di Westphal che non ha il controllo della situazione. Anche Evans si è lamentato dei giochi. Il rapporto coach/giocatori non è il massimo. L’unica domanda è: lo cedono per una scelta o per un giocatore meno talentuoso? Perchè con 4 mln non trovi tanti cavalli di razza, salvo metterci qualche altro pezzo.

    Se il buon anno si vede dal mattino, siamo messi male.

    • Dispiace molto Alert, rischiate di perdere gran parte delle buone prospettive per il futuro che al momento avete.
      Serve un coach di livello per sviluppare al meglio il potenziale tecnico del team.
      A Minnesota, con il vostro ex mentore, hanno fatto 13 al totocalcio…

      • Adelman

        Quando hai sulla piazza Adelman lo chiami e gli dici: cosa vuoi? Ti diamo tutto ciò che chiedi. Non esiste gettare alle ortiche quel pò di talento che abbiamo. Già l’anno scorso di questi tempi Cousins aveva sbroccato ed ora si è ripetuto. Evidentemente non gli piacciono le feste natalizie!

        Guarda per come sono nero, vorrei due cose: un coach (JVG o anche Messina) e una punizione esemplare per DMC. Gli direi che non se ne va e che se volesse giocare lo facesse con i Kings. A costo di tenerlo in panca per 60 gare.

        • Mi dispiace Alert
          mi dispiace veramente!!!
          Siete la squadra più giovane della lega
          forse vi serve un altro tipo di allenatore.
          Noi con gli infortuni, voi con i casini….siamo simili…

          • Larry Brown o Jerry Sloan sarebbero i migliori coach per i Kings soprattutto per la testa di gente come Cousins o Evans. Anche il buon Tyreke mi pare propenso alla lamentela facile…

          • Quello che dici è vero anche se mi rode il fatto che un allenatore come Westphal (Finale NBA con Phoenix) abbia perso smalto. Troppe lamentele in questi due anni. Non posso credere che sia solo colpa di DMC. Perchè se così fosse parleremmo di un pazzo.

            I nomi di Sloane, Brown, Phil Jackson (vederlo ai Kings non avrebbe prezzo!!!) sono quelli giusti. Non mi piace licenziare gli allenatori perchè in campo ci vanno i giocatori, ma se la storia si è ripetuta nel giro di un anno si capisce che bisogna tagliare la testa.

            Spero lo facciano al più presto, prima di avere la tentazione cedere Cousins che riterrei comunque una cappellata. Andasse via il coach e si chiamasse un santone con credibilità agli occhi dei dementi che vestono la canotta Kings.

  38. Nella notte orrida prestazione di Bryant, comunque ero quasi sicuro di perdere, back to back in trasferta e sesta partita in otto giorni, sinceramente mi aspettavo una sconfitta.
    Però mi piacerebbe essere un neurone di kobe ogni tanto per capire contro quali tir va a sbattere in serate come queste!
    Purtroppo la differenza fra i lakers di due anni fa e questi non è odom ma lo stesso bryant, fino al 2009 ti vinceva due partite tirate su tre, ora è già tanto se ne vince una, e nel frattempo nessuno è salito a sufficienza di colpi per sostituirlo in questa fase del gioco.

  39. ma alla luce dello sfogo di cousin, na cosa del genere?
    http://games.espn.go.com/nba/tradeMachine?tradeId=7jrg26b
    howard troverebbe ai kings giocatori di prospettiva…

    sulla nottata, niente di nuovo o eclatante, apparte il crollo memphis e l’orrenda partita di bryant…

    gli italiani:
    gallo in ripresa..
    bargnani solito…niente di nuovo
    belinelli (che è quello a cui sono più affezzionato, da tifoso fortitudino) che ha percentuali terribili dal campo (come del resto tutti gli hornets…ai, ai, la mancanza di chris paul) per 9 punti e qualcosa di media(poco meno dell’anno passato); ma con 6,8 rimbalzi di media è l’italiano che ne ha di più, ma che dovrebbe prederne di meno…l’impegno c’è…e quei tiri non possono sempre uscire

  40. Ragazzi la trade machine di espn e’ un giochino per passare il tempo della serie siamo tutti gm.
    Pensate dwills per blake-walton-metta. Ma chi mai sarebbe quel pazzo a far sto scambio? Discorso gasol. Semplicemente e’ il più appetibile dei lakers sul mercato e quello di cui ne potrebbero fare a meno. Solo che… Metti gasol in qualsiasi squadra NBA Oppure bynum sano.. Pensate che non ci sia nessuna differenza.

  41. @dan peterson

    quindi webster e pekovic sono paccottaglia mentre devin harris è un buon giocatore?

    ok, siamo in totale disaccordo.

    (solo che almeno io le mie scelte le motivo, tu continui con i tuoi ahahahahahah e cazzate varie. contento tu).

    a questo punto, se bisogna partire dal fatto che i magic devono accettare qualsiasi cosa per howard tornano in ballo tutti.

    esempi

    http://games.espn.go.com/nba/tradeMachine?tradeId=73ox877

    http://games.espn.go.com/nba/tradeMachine?tradeId=7r442ue

    http://games.espn.go.com/nba/tradeMachine?tradeId=7642dox

    http://games.espn.go.com/nba/tradeMachine?tradeId=7xlubwj

    tutte trade che a mio avviso sarebbero migliori di bynum-howard secca.

    non esistono solo i lakers, amico mio. nonostante molti di voi continuino a delirare su fantomatici scambi per avere a los angeles howard e deron, per fortuna il resto della lega la pensa diversamente (la trade paul insegna)

    fattene una ragione.

    • quelle trade sarebbero più vantaggiose?LOL!
      senza contare poi che ci sarebbe un piccolo porblemino…howard ha già detto che o va ai nets(dubito visto che pure deron williams mi pare non voglia restare nella sua attuale squadra)o va ai lakers o va ai dallas!non vuole andare neanche ai chicago dove potrebbe vincere immediatamente,figuriamoci se va a sacramento o ad atlanta…!!!
      ti faccio presente che anche a bynum scade il contratto quest’anno indi per cui non escludo howard possa essere firmato dai lakers direttamente questa estate.
      agli orlando non conviene assolutamente aspettare che a howard scada il contratto e direi che sarebbe ben più furbo ad accettare di prendere il secondo miglior pari ruolo di howard(bynum)rispetto ad un cousin tanto per dirne uno che anche se bravo non mi pare assolutamente dominante come il bambino ed howard,e ad orlando a differenza di altre franchige di basket ne sanno.
      gasol – williams non lo ritieni fattibile?ma stiamo parlando di quei nets che pur di prendere dw8 si sono praticamente smantellati mettendo anche una pietra tombale sul loro futuro draft…!indi per cui non sono così convinto che i nets non accetterebbero unao scambio gasol-williams sapendo che tanto il play non rifirma e sapendo pure che non riusciranno far firmare nessun pezzo grosso tra i free agent 2012.imho
      la mia sensazione è che ci sono molte possibilità che il play dei nets ed il centro degli orlando questa estate si sposteranno insieme nella stessa squadra…che siano i lakers o altri non lo so!
      una cosa…gasol in teoria potrebbe essere tagliato con l’amensty questa estate?

  42. finalmente prima W! eddai cribbio! contro una squadra che anche se sta deludendo di molto è sempre campione in carica,mi fa piacere che Rubio giochi bene ma era chiaro che con un play che sa passare e far giocare la squadra le cose sarebbero andate meglio,anche se per lo spagnolo questi livelli di gioco erano tutto fuorhè scontati (Ridnour non è pessimo ma è buono solo come tiratore)…Beasley e W Jonhson devono essere scambiati,subito per un 2 o 3 decente,per ora hanno deluso e non di poco…in casa King brutta storia con Cousins,che sembra proprio l ennesimo giocatore con molto talento ma problematico…

  43. Skip tranquillizzati.. I gm fanno le trade per guadagnarci non per rimetterci. Come per qualsiasi altra squadra ogniuno guarda i problemi che ha in casa. I lakers in specialmodo hanno il problema pg. Il discorso del centro era una trade complementare cp3-dh12. Nessuno ha mai detto che sarebbero andati per forza ai lakers uno dei due o entrambi. Erano solo possibilità… Certo che per una compagine che punta comunque all’anello anche nel 2012, ok forse con poke speranze che se ne fa di un buon giocatore cambio di kobe un’ala che non fa la differenza e un giovane di buone speranze? Altra cosa. A volte le trade vengono fatte anche per volontà dei giocatori stessi, fattore non trascurabile. Ergo nel caso dei lakers la trade più appropriata sarebbe stata gasol per millsap ed harris per esempio.

    • guarda che sono assolutamente d’accordo con te.

      magari prima di dirmi di tranquillizzarmi ricostruisci a cosa ho risposto, e guarda che anche io ho detto che tra bynum e gasol i lakers dovrebbero cercare di scambiare il catalano per un lungo che non intasi gli spazi e un play (scola-flynn?). e sono stato io a fare il nome di millsap.

      un conto è mettere le cose come le metti tu, ragionevoli. un altro conto e delirare su scambi alla pari gasol-dwill e bynum howard e dare a me del pazzo rancoroso contro i lakers (chissà poi perché) perché ho detto che millsap-martell-pekovic per bynum è più equilibrato di bynum-howard.

      capisco che bisogna tenere conto della volontà dei giocatori, ma allora a questo punto orlando potrebbe pure pensare di tenere howard fino a fine stagione e vedere che fa.

      forse nessuno di voi ha pensato che se howard scade a quel punto non ha tutte queste alternative. o rifirma o va in una squadra cesso che ha spazio salariale.

      dite tutti, “ma ai magic conviene scambiarlo piuttosto che perderlo a zero”. vero, ma a howard conviene andarsene in una squadra di merda piuttosto che rifirmare coi magic? vi invito a guardare le squadre con spazio salariale per prendere howard a fine anno e poi ne riparliamo.

  44. Ieri sera ho fatto la spola su NBA.tv tra Orlando-Toronto e Minny-Dallas…

    Orlando fino al terzo quarto sembrava fosse in gita scolastica… Che senso ha tenere giocatori che di voglia di star li ne han poca? Stesso discorso vale per Gasol, ho visto due partite e non mi sembra giochi con il fuoco negli occhi…

    Dallas mi lascia perplesso, la squadra non è male ma forse una stagione da 66 partite in 124 giorni non sono l’ideale per una squadra abbastanza vecchiotta… che possano davvero rischiare di non fare i playoffs?? e in quel caso attenzione che kuptchak (o come si scrive) potrebbe trasformarsi da GM di cacca a GM d’oro… l’odom di dallas non è neanche lontano parente di quello angeleno… e arrivare alla deadline con una scelta che potrebbe finire in lotteria – tra l’altro unprotected – potrebbe ingolosire i Magic non poco… oppure la tengono, visto che quello di quest’anno sembra un draft particolarmente prolifico…

    Portland è sempre una squadra bella da vedere, buona contro tutti ma a cui mi sembra manchi sempre quel centesimo per fare una lira ed essere considerata per il titolo… Quel centesimo sarebbe stato Oden (insieme a Roy…), se fosse stato sano… peccato non averli potuti vedere insieme e nel pieno delle forze… Vero anche che quel centesimo sarebbe potuto essere KD35 scegliendolo alla 1…

    • Secondo me il discorso di Durant alla 1, che ritorna spesso negli ultimi 2 anni, è insensato.
      Tornando indietro al draft 2007, nessun GM della lega e ripeto nessuno si sarebbe fatto sfuggire Oden con la 1, soprattutto vista la penuria di centri validi nell’ultimo decennio…

    • E’ vero
      Roy e Oden hanno giocato pochissimo insieme…credo solo 82 partite…quelle di Oden
      ma anche meno…probabile che Brandon qualcuna l’abbia saltata…
      Il nostro migliore anno però è stato quello del primo di Oden…come miglior record di squadra degli ultimi anni.
      Quindi i 2 insieme forse avrebbero fatto bene in termini di squadra….

      • per cercare le statistiche di Oden su Basketball reference….lo danno come ex giocatore!!!!

  45. @ skip to my lou (l’altro)

    Tutte le squadre non tornano in ballo perchè Howard ha detto che, essendo in scadenza, rifirmerebbe solo per Nets, Lakers o Mavs… quindi nessun GM da via mezza squadra per 6 mesi di howard… che se poi non ti rifirma si ritrova con magari il contratto di turkoglu e un pugno di mosche…
    Onestamente la trade con Atlanta mi sembra la migliore… Horford, J.Smith e Hinrich… ma se poi non ti rifirma atlanta si trova in casa i contrattini di Joe Johnson e del turco che ti intasano non poco il cap… se se la sentono di rischiare…

  46. ho capito. ma io insisto su un punto.

    se howard dice che vuole solo Nets, Dallas e Lakers, non conviene farlo scadere e metterlo alle strette.

    a quel punto non potrebbe mai firmare per i lakers (niente spazio salariale)

    con dallas non credo (ma non ne sono sicuro, non ho capito bene che fine fa il contratto di terry)

    resterebbe new jersey. a quel punto la scelta è: vado in new jersey con deron (sempre che sia ancora lì a fine anno, e ne dubito) più il nulla, o resto a Orlando e speriamo di combinare qualcosa?

    tu che faresti? non mi pare un rischio così enorme da correre per i Magic.

  47. Credo che dallas a fine stagione usando l’amnesty su Haywood abbia spazioa sufficienza per firmare sia Howard che Deron, con la stessa tipologia dei big 3 di miami che si accontentano di prendere qualcosina meno… solo che a differenza dei futuri brooklin nets ci sarebbe anche il tedesco con loro…

    • se è come dici tu allora che ne stiamo parlando a fare?

      se è veramente possibile per dallas firmare howard e deron a quel punto perché howard vorrebbe andare ai lakers con kobe e gasol entrambi in declino e che intaseranno il cap per anni?

      davvero sarebbe bello vedere howard e williams insieme a dallas con il tedesco.

  48. @ tracymcgrady1

    Hai ragione, in quell’anno nessuno (forse io sono uno dei pochi) avrebbe scelto prima durant di oden… però le fortune di una squadra le fanno anche le scelte giuste nel draft… e poi io sinceramente credo che per costruire una squadra dal nulla la prima cosa di cui hai bisogno è un go to guy con punti nelle mani… e Durant già all’epoca si vedeva che ne aveva molti di più di Oden, che era più un centro difensivo che uno con tanti punti nelle mani, alla shaq per intenderci… poi concordo che sono scelte difficili ed è un attimo passare dalla ragione al torto a posteriori…

    • Vero Lele, ma ti dimentichi di Brandon Roy.
      Portland il go-to guy ce l’aveva. E ti dimentichi anche Aldridge.
      Tu avresti rinunciato alla possibilità di avere un frontcourt da paura con LaMarcus e Greg?

  49. @ skip to my lou (l’altro)

    perchè torniamo al tuo discorso iniziale… Orlando rischierebbe ancora di perderlo a zero e di farlo andare a Dallas in estate? Se io fossi il GM di Orlando qualcosa in cambio piuttosto che perderlo a zero cerco di portarlo a casa… per questo occhio alla dealine… e se ti mettono Bynum+ la prima scelta non protetta di dallas che magari è ancora in una situazione di faccio o non faccio i playoffs, tu la passi con facilità??? Io a priori del tifo non ne sono proprio convinto…

    • ok. ma secondo me è importante capire se howard può andare a DAllas assieme a deron o no.

      se sì, allora fossi in orlano cercherei in tutti i modi di portare deron ai magic. se deron non vuole venire allora sì, scambio howard all’ultimo giorno della deadline e a quel punto accetto bynum (magari + una vagonata di scelte). certo se ci fossero altre offerte o se per esempio howard si impegnasse a firmare con atlanta magari considererei di prendere qualcos’altro per howard, qualcosa di più di un ottimo centro ma che potrebbe rompersi da un momento all’altro.

      se no, allora rischio tutto. non scambio howard e provo ad arrivare a fine anno quando potrebbe scegliere tra new jersey (probabilmente senza williams), dallas (sicuramente senza williams e con i giocatori vecchi e poco motivati) o restare a orlando (e guadagnare di più).

      come la vedi?

  50. Skip ti sbagli io non ti ho dato del pazzo. Tranquillizzati te lo ridico tranquillamente perché sei l’unico qua alterato.. Stiamo solamente parlando e scambiando opinioni.. Sul discorso howard certo che potrebbe finire la stagione ad orlando e magari rimanerci anche.. Ma i magic dovrebbero poi assolutamente rifirmarlo altrimenti lo perderebberona 0 come i caos con lebron. Personale opinione io vedrei meglio sia howard che deron in piazze come los angeles Boston o Chicago invece di new jersey Dallas o altro..

    • infatti non eri tu ma dan peterson, e a lui erano indirizzate le mie risposte.

  51. @ tracymcgrady1

    Aldridge dopo il primo anno viaggiava ad 9 punti e 5 rimbalzi di media… giocando 63 partite…
    Roy andava poco sotto i 17 ma giocando ancora meno di Aldridge…
    Quindi in definitiva cadevi comunque in piedi con uno dei due… a posteriori han puntato i soldi sul cavallo sbagliato però… può capitare sia chiaro, ma poi ne “paghi” le conseguenze…

    • Certamente è cosi, ma secondo me se fai una scelta ci devi poi scommettere su per almeno 2-3 anni. Loro hanno puntato su Aldridge e Roy e ci credevano.
      Che poi sia chiaro, Durant ci stava perfettamente perchè nn prendeva il posto di nessuno dei due, ma la possibilità di prendere un centro con prospettiva da personaggio dominante nel ruolo avrebbe ingolosito 29 franchigie su 30, secondo me.
      Purtroppo, come dici tu, la sfortuna ha reso la scelta “un errore”.
      Perchè un conto è se il prospetto scelto si rivela una bufala, un conto se gli infortuni gli impediscono di esprimere il suo talento. Quella è proprio sfortuna.
      La verità è che magari Oden è una bufala e noi non lo sapremo mai. Questo perchè le ginocchia gli impediscono di giocare.

      • E poi sarei stato curioso di vedere cosa avessero fatto i Sonics al nostro posto…

    • Sono sempre i soliti discorsi
      anche inutili….con il senno del poi tutti sono capaci….
      Di Portland poi si parla sempre delle scelte sbagliate…come quando non presero Jordan…ma lo stesso lo fecero anche i Rockets….

  52. Eh però ragazzi se vediamo sempre meglio i fuoriclasse nelle solite 3-4 piazze, che senso hanno avuto lockout e tutte le menate per spalmare ed equilibrare la competitività della lega?
    Perchè in NFL o NHL franchigie come Green Bay o Tampa Bay possono vincere il Vince Lombardi o la Stanley Cup mentre in NBA se nn giochi a Los Angeles, New York, Chicago, Boston o Dallas sei tagliato fuori?

    • NY non vince anche se ha il mercato più importante d’America. Dallas vale solo perchè gli è capitato nelle mani Nowiztki e un owner che spende e spande a meraviglia, neanche fosse a LA. Chicago altro mercato con i fiocchi, ha vinto sei volte perchè c’era MJ. Le uniche due realtà che hanno vinto perchè uniscono mercato e storia sono LA e Boston.

      Tornando ai big, questi vanno dove trovano il mercato giusto e il progetto giusto. Se i Mavs fossero stati i KIngs di questi ultimi 5 anni pensi veramente che Howard ci farebbe un pensierino? Pensi che Oklahomna City sia il più bel posto d’America dove giocare e divertirsi? No, ma c’è Durant.

      I mercati appetibili sono tre/quattro ma di volta in volta altre realtà cestistiche acquisiscono fascino perchè c’è un campione o una squadra di talento. Vedi i Clips o addirittura Minnie.

  53. @ tracymcgready
    Non concordo con te quando dici che il roster attuale dei magic é superiore a quello del 2009!la profonditá é completamente diversa.. Avevamo un ottimo centro che copriva le spalle a dwight e un grandissimo difensore come pietrus, inoltre il turco versione playoff era lontano anni luce dall attuale. Non vedo come si possa dire che nelson é migliorato..non é in grado di fare il regista ed é rimasto ad orlando tutto questo tempo perché é l amichetto di dwight. Inoltre rifirmare j rich é stato un altro errore.. Ma l hai visto come gioca? É penoso. Sono stra convinto che howard continui ad essere poco coinvolto nel gioco della squadra e questo, come sempre, peserà nel playoff. Voglio tanto bene a stan ma questa cosa non l ha mai capita!! Inizio buono ma contro squadracce .. Aspetto a vedere cosa faranno il 6 contro i bulls che nel frattempo hanno abusato dei grizzlies

    • Aspetta, io ho detto che il roster SAREBBE migliore di quello del 2009, cioè sto teorizzando (potrei sbagliare) sulla base di quel poco che ho visto finora.
      E lo sottoscrivo.

      – Howard è molto più forte di quella versione;
      – Turkoglu è partito bene e si spera possa tornare a quei livelli visto che nn ha ancora 40 anni;
      – J-Rich nn ce l’avevi. Non è quello di Phoenix, ma nel 2009 non ce l’avevi. Sempre meglio averlo che partire con il pur ottimo Courtney Lee. Confido che ingrani, ieri ha toppato ma nelle serate precedenti è andato bene. In difesa nn è un mastino ma ha il fisico per stare con le altre guardie mentre Lee è un nano;
      – Ok, forse ho sbagliato con Nelson. Nn è migliorato molto, ma gioca. Nei playoff 2009 nn ce l’avevi, anche se quel Rafer Alston era grandioso;
      – Differenze tra Anderson e Lewis? Si, ce l’ho: Anderson segna di più. Rashard ha preso tiri pesanti in quei playoff e nn è cosa da poco, però nn sappiamo cosa possa essere in grado di fare Ryan nell’avvenire;
      – Manca Gortat ma prima nn avevi Davis e sostituire Shard era un guaio, manca Pietrus ma prima nn avevi questo Redick e ci sarebbe Q-Rich che qualche tiro lo sa mettere e difende;
      – Forse la differenza più grossa è tra la solidità e l’esperienza che portava Anthony Johnson con quello che porta Duhon, cioè poco o nulla.

      • Per quanto riguarda il gioco espresso ti quoto in pieno.
        Nn escludo che Howard si sia rotto principalmente di guardare il tiro a segno dei compagni per buona parte della partita.
        E come biasimarlo…

  54. Putroppo credo che l’unico modo per fare un campionato equilibrato sia con l’hard cap…
    Però i giocatori ci smenerebbero troppi soldi quindi non accetterebbero mai…
    Comunque i Thunder sono l’esempio che se metti su un progetto interessante riesci a trattenere le stelle, stesso discorso per gli Spurs del recente passato… il problema è mettere insieme un buon progetto, passando attraverso draft, firme di giocatori minori e scambi…

    Sentivo ieri la telecronaca di sky, e dicevano: “tutto sto casino del lockout per risparmiare soldi e poi dai 9 milioni – ripeto 9 – ad afflalo?!?!?! ” e con questo contratto o afflalo diventa un all star oppure le tue idee di progetto interessante rischi di mandarle a far benedire… perchè al gallo allora l’anno prossimo quanti soldi gli dai?? di meno!?!? e se gliene dai di più non puoi più prendere il go to guy di cui dicevo di sopra… quello che manca a denver…

  55. E’ brutto a dirsi ma il lockout non servirà a una sega niente… A me e’ sembrata una ripicca di qualcuno nei confronti di altri dove poi alla fine nessuno e’ stato pronto a fare in passo indietro. Tornando al discorso superstar, per non fare la fine dei vari nash che chiuderanno la carriera senza aver vinto un anello oggi le stelle tendono ad accorparsi pe raviere più possibilità di vincere. E non possiamo neanche criticarli. Guardate lebron il più grande fenomeno di questo sport dopo l’era mj che si ritrovera’ a vincere il 1 anello NBA a 28 anni dopo 8 di NBA e perlomeno 6 a livelli assoluti.

  56. ok. ma secondo me è importante capire se howard può andare a DAllas assieme a deron o no.

    se sì, allora fossi in orlano cercherei in tutti i modi di portare deron ai magic. se deron non vuole venire allora sì, scambio howard all’ultimo giorno della deadline e a quel punto accetto bynum (magari + una vagonata di scelte). certo se ci fossero altre offerte o se per esempio howard si impegnasse a firmare con atlanta magari considererei di prendere qualcos’altro per howard, qualcosa di più di un ottimo centro ma che potrebbe rompersi da un momento all’altro.

    se no, allora rischio tutto. non scambio howard e provo ad arrivare a fine anno quando potrebbe scegliere tra new jersey (probabilmente senza williams), dallas (sicuramente senza williams e con i giocatori vecchi e poco motivati) o restare a orlando (e guadagnare di più).

    come la vedi?

    a

    • Infatti spero che quel babbeo di Otis Smith stia provando anche solo con la Trade Machine di ESPN a fare qualche cavolo di cosa per evitarci di tornare nel baratro come già successo dopo aver perso O’Neal e McGraady…

  57. I lakers sono da rifare per gran parte del roster. serve un play e un altro realizzatore tra gli esterni. Uno alla kevin martin(uno a caso) ad esempio non lo vedrei male.. I nets vogliono howard, non credo si accontentino di gasol per deron. Io credo cmq che per restare nel limbo come è LA adesso tanto vale smantellare un po’ la squadra e prendere giocatori giovani. Non si vincerebbe subito ma avresti posto le basi per un buon futuro. Si potrebbe provare ad esempio a coinvolgere uno tra lo spagnolo e bynum per igoudala e lou williams.. Non avverrà, ma questa è la strada che bisognerebbe seguire. Si può poi amnistiare artest che tanto non lo prende nessuno

  58. Corri un richio in tutti i casi… Il GM dei Magic deve fare una scelta e sperare di aver fatto quella giusta… tra l’altro Atlanta è casa sua, non capisco perchè non le annoveri tra le papabili… però senza quei 3 sarebbero lui, Joe, Marvin e Jeff… poi il vuoto… e a parte i primi 2 i secondi non mi sembrano dei giocatori da quintetto per il titolo… almeno non per ora…
    Anche nello scambio con LA, se bynum sta bene e il pick di Dallas (che magari non fa i playoffs) finisce nelle prime 10 ti va benissimo… ma se bynum si fa male e dallas poi va ai playoffs e tu scegli alla 15 un brocco ti va male…
    Concordo sull’errore della rifirma di J Rich a quelle cifre (come Afflalo, T.Prince – cosa se ne fa detroit, ma anche lui non poteva accontentarsi di i una mini Mid level e andare in una contender per un paio di anni?? – e altri che al momento mi sfuggono…), però forse volevano dare un segnale a Dwight Howard… che segnale fosse però non saprei proprio…

  59. Howard

    Contro i Rapts non ho visto un gioco per lui. Cazzarola hai un centro dominante e non lo sfrutti? Disegna dei giochi, perdi qualche gara facendolo diventare la prima opzione offensiva nei minuti finali e poi dati alla mano decidi se è il caso di cavalcarlo o meno. Invece si sfrutta la sua superiorità fisica e poco altro.

    Per quanto concerne il roster Otis ha fatto degli errori colossali: la cessione di Gortat, di Lewis, e di Pietrus non hanno portato benefici. Oggi con la clausola amnesty e Gortat/Pietrus avrebbero avuto degli asset per prendere Deron e tenersi DH in casa. Invece salvo sorprese saluteranno il 12.

  60. Più guardo il roster dei Minnesota più mi convinco che Gasol+scelta Dallas a loro x Beasley Ridnour ( che già avrei preso lo scorso anno al posto di Blake erano entrambi FREEAG ) e Anthony Randolph sarebbe perfetto x i Lakers.

    Rubio- WJ anche se non mi piace x nulla – Derrick Williams – Love – Gasol –
    barea-tolliver-milicic-pekovic-ellington

    ridnour – kobe – beasley ( siamo in un punto in cui dobbiamo rischiare qualcosa ) – Randolph – Bynum fisher blake barnes artest mcrobertos murphy

    dite che è un furto o ci sta?

  61. Dopo febbraio il coltello dalla parte del manico lo avrà howard e non più i magic.. Il problema e’ che gli danno i magic ai nets ad ora per deron? Il nulla.. Ed anche arrivare a giugno aspettando le decision di dh12 e dwills per le rispettive squadre e’ scherzare col fuoco.. E molto spesso ci bruciamo.. Proprio due bei ?

    • Non sono d’accordo su fatto che i Magic non avrebbero nulla da offrire..un’ala forte che potenzialmente può diventare un 20 + 8( Anderson), un candidato a sesto uomo (Redick) e un playmaker veterano che di certo non è inferiore ad Harris che avevano precedentemente..unisci scelte ed il pacchetto non è proprio da buttare via, soprattutto se Deron s’impunta

  62. ma la pessima prestazione di bryant al tiro avrà qualcosa a che fare con il fatto che per buona parte della gara è stato marcato dal gallo?

    • oh, michele, finalmente! e forse sarà per questo che il gallo era poco lucido l’altro ieri, sbagliando il layup del pareggio?

        • No, a parte il fatto che Kobe se l’è preso spesso e volentieri Afflalo ma poi siamo seri, Gallinari buon difensore ma in passato Kobe l’ha sempre stuprato.Direi più che altro Afflalo + Gallinari

  63. Se adesso i lakers sono nel limbo, con ridnour beasley e randolph scenderebbero all inferno..

  64. Gli danno il piede rotto di Brook Lopez ma magari per qualcuno sarà una contropartita migliore del secondo centro più forte del pianeta….

  65. Beasley, Barnes e Metta nella stessa squadra?Sembrerebbe il penitenziario di Fox River più che una franchigia Nba

  66. ma sinceramente tutte queste voci su Howard da orlando non arrivano, sembra infatti che si sia rassegnato a restare fino alla prossima estate dove poi si guarderà intorno e la scelta non è che sia molto, è un fatto di squadra vincente e quindi i nets vanno esclusi, restano due opportunità, Lakers o restare, e la seconda potrebbe essere la più logica se otis smith faràla cosa giusta in estate, come sbarazzarsi di Turkoglu e Nelson regalandoli e liberando così 18ml da dare a Williams, il resto della squadra è praticamente fatto con Richardson da usare per arrivare ad un difensore perimetrale e Redick finalmente promosso in quintetto, con le MLE poi si completa il roster e sei da titolo

  67. Chi marcava Kobe? Gallinari, Afflalo e per un pò Miller. Il 24 è apparso sulle gambe limitandosi a tirare senza attaccare l’uomo. Il calo di Bryant è fisico. Saranno le troppe gare in pochi giorni ma ieri rifiutandosi di fare anche palleggio arresto tiro si è consegnato ai Nuggets. Questo accade quando non hai le gambe. Ti affidi al jumper.

    Nell’ultimo quarto Gallinari è entrato a 7.14 e fino a 3.20 a marcare Kobe ci ha pensato Afflalo (ottimo difensore). Gallinari teneva a bada McRoberts prima e Gasol dopo. All’uscita di Afflalo ci ha pensato lui (coadiuvato a volte da Miller) con ottimi risultati.

    Insomma la strategia di Karl è stata semplice: più giocatori con caratteristiche diverse sul 24. Un 2.08 e due giocatori dell’altezza di Kobe (più o meno).

    Però la domanda sorge spontanea: ma Kobe con le gambe, avrebbe veramente patito Gallinari o gli sarebbe partito il più delle volte? Non sto sminuendo Danilo, che ha fatto un lavoro sublime ma lui non era fresco. E questo ha agevolato i Nuggets che hanno sfruttato il solito difettuccio del ragazzo.Troppi maledetti tiri.

  68. Skip to my lou

    Non ce l’ho con te, non ne avrei motivo, ma quella trade che hai detto, fossi nei Lakers, non la farei neanche sotto tortura.

  69. no fatemi capire una cosa…cuban ha fatto le scenate perchè non voleva altri big nella stessa squadra (LA) con chris paul, kobe e gasol, poi vuole prendere howard e williams, che giocherebbero con il tedesco? l’ipocrisia è presente proprio ovunque eh

  70. onesti…kobe si marca da solo..nel senso che se è stanco, o non sta bene,è fermabilw..sennò non lo fermi..mi fa ridere sentire di afflalo o gallo che lo tengono..lo tengono i suoi 33 anni,altroche storie

  71. scusa ragazzi ma nessuno pensa che se DH12 non viene ceduto è perchè la prossima estate si può firmare un altra stella?, Turkoglu sarà al suo ultimo anno da 11ml così come nelson sarà all’ultimo di un contratto da 7ml, 18ml in scadenza che potrebbero essere facilmente scaricati, grazie magari anche all’amnesty clause, e così si potrebbe firmare D.Will il quale a NJ proprio non ci vuole stare, con le EML ed una trade JRich per AP difensiva ti ritrovi la squadra da titolo facendo un pò di fabntabasket potrebbe essere così:
    DWilliams(Firmato FA)
    Redick(Finalmente e meritatamente titolare)
    Ariza(Scambio con JRich o Nelson)
    Andersson
    Howard
    In panchina avresti QRich Davis più un paio di buoni giocatori presi con L’EML(Che se non sbaglio con il nuovo accordo sono 2 da 2.5ml)qualche veterano scartato ed il gioco è fatto.
    Non dico che andrà così, ma la situazione Orlando non è Cleveland. insomma ci sono margini per trattenere Howard ed essere competitivi e credo che Smith punti a quello sinceramente

    • L’amnesty l’hanno già utilizzata per Arenas.
      Secondo Turkoglu scade nel 2014 (non garantito), Nelson ha una player option, quindi se decide di rifirmare non puoi farci nulla, per Anderson c’è la qualifying offer (3.9 mln) e un non garantito per Redick (6.9 mln).

      In questa situazione devono fare un pò di movimenti sperando che qualcuno si prenda qualche contratto pesante come quello di Richardson (24.75 mln per 3 anni) e del turco. Purtroppo non sono contratti leggerei e appetibili.

      La situazione non è disperata ma neanche rosea. Avessero avuto Gortat potevano giostrare meglio un trade, ma così non la vedo facile.

  72. Kobe ha sempre avuto la tendenza ad un certo punto delle gare a prendere e giocare da solo e fino apoco tempo fa molto spesso gli andava anche bene.Solamente che a 25 anni e’ un conto e con la classe immensa che ha se lo poteva anche permettere a 33 se non sta bene o non e’ riposato può anche spadellare con un 6/28 che comunque non gli succede sempre. Se invece di un 6/28 avesse fatto un 12/28 e partita vinta si sarebbe gridato mvp…

  73. Il problema e’ che ora come ora dh12 e dwills vogliono una squadra da titolo ma anche subito.

  74. DH12 vuole una squadra da titolo, ma non scappa dalla città, se Otis gli promette una squadra da tiolo lui resta volentieri, non cerca mete esotiche, ma solo una chance per il titolo, DWill invece vuole scappare dai Nets perchè sa che li i campioni non arriveranno mai, Howard ad esempio non andrà mai a giocare li, e le altre stelle stanno troppo bene dove stanno, se Orlando aspetta potrà prendere Williams e partire dalla coppia Play Centro più forte della lega per puntare al titolo, con un contorno già buono tra l’altro.

  75. Cosa ne pensate di uno scambio alla pari tra Bargnani e Jefferson? Gli Spurs si libererebbero di un giocatore inutile al loro sistema e oltretutto costoso, i Rapts andrebbero dritti alla prima scelta del draft, loro vero obiettivo risparmiando un anno di contratto.

    Bargnani alla corte di Duncan-Ginobili-Parker col santone Popovich non sarebbe la prima opzione e si gioverebbe di un sistema di gioco vero. Non dovrebbe sobbarcarsi eccessive responsabilità non essendo la prima opzione, dando versatilità offensiva che gli Spurs non hanno in post 4. Inoltre secondo alcuni rumors, le prestazioni del romano specie difensive stanno destando un certo interesse nella lega. E tra le varie squadre che stanno dando un’occhiata ci sono proprio gli Spurs. Io lo vedrei bene.

    • ma scusa va bene che bragnani non è un fenomeno, ma perché i raptors dovrebbero scambiarlo per jefferson? niente di meglio in giro?

  76. Certo alert potrebbe essere.. Anche se quest’inizio per rj non sta andando male. Trade tutta a favore degli speroni ovviamente. Ma d’altronde e un po’ lo stesso discorso di prima con deron… Che ci fa una Melinda in un cassa di mele marce? Eheheheh

  77. Due considerazioni
    1. Questa stagione non mi piace: si vede che i giocatori risentono di questi ritmi (peraltro se li sono cercati) e tutto si riflette in partite tipo Dallas stanotte (non ha segnato nei 5 minuti e mezzo finali subendo un bel parzialone) o Miami e Chicago. Temo che spesso quest’anno vedremo partite del genere.
    2. Ma quanto è forte Love?!? Personalmente ne vado matto, un’ala capace di tirare da sotto, dalla media, da tre oltre a stoppate ed essere il primo della classe alla voce rimbalzi…. Lui e Rubio quest’anno valgono il prezzo del biglietto se si è di Minneapolis!

    • Quoto anche su Love che non è il mio preferito.

      @superlacustre
      E’ sbilanciata ma d’altronde Bargnani si è legato al dito il discorso di Colangelo (corretto nei concetti, meno nel dirlo pubblicamente) e vuole andarsene in un posto caldo. In Canada vedono Valanciunas con un 4 adattato a 5, e inoltre sono convinti che Ed Davis possa essere il futuro della franchigia (sono messi male). Per cui un Richard Jeff sarebbe perfetto per risparmiare e per non avere troppi pretendenti nel ruolo di PF.

  78. Kevin Love, credo che lui verrebbe considerato solo un giocatore da statistiche anche con 28+17 di media, tirando come un dannato cecchino anche da 3…pazzesco.

  79. anche perché giocatori da 20+10 per così dire “fasulli” c’è ne sono, e c’è ne sono stati tanti, ma fare 20+15 tirando da 3 come una guardia, ma rimanendo un lotattore sotto canestro, e tirando anche i liberi con quasi il 90%, beh, la vedo un filino più ardua. Poi chiaro gioca nei wolves e non è facile essere credibili in team perdenti.

    A tutto questo aggiungiamo che il ragazzo è ancora giovanissimo(23 anni) e riesce ad essere il miglior rimbalzista avendo dalla sua mezzi atletici sotto la media dello standard NBA, insomma salta 20 cm, braccia normali, più corte dei pariruolo, velocità e rapidità insomma… Come diavolo fa a dominare così? Non mi pare l’ennesimo caso di un giocatore da 20+10 “fasullo”.

    • E’ la capacità di “attrarre” i rimbalzi. Una dote che non è scontata. Barkley era un nano e ne prendeva a vagonate.

      Lui avrà la fortuna di dividere i possessi con altri compagni non essendo l’unico terminale offensivo. Se aggiungiamo un facilitatore come Rubio che fa contenti tutti allora se le mani sono educate i risultati non possono non arrivare.

      http://www.nba.com/statscube/team-vs-player.html#Timberwolves-vs-Ricky-Rubio|1610612750,201937;year=201112;season=r

      Con Rubio segnano dieci punti in più e ne subiscono 8 di meno.

  80. Comparazione Bargnani versione 2010-11 e versione 2011-12.

    http://www.nba.com/statscube/team-vs-player.html#Raptors-vs-Andrea-Bargnani|1610612761,200745;year=201112;season=r

    L’anno scorso faceva danni in campo, plus minus negativo (-8 punti con lui in campo e -5 in panca come a rimbalzo), quest’anno esattamente l’opposto. Clamoroso come in sua assenza la squadra segnerebbe 93 per subirne 114 (-21) mentre con lui in campo 106 segnati e 102 subiti. Con Calderon -21 in sua assenza mentre in campo un +6 (110 a 104).

    Senza questi due la squadra sarebbe da film horror.

Commenta