PORTLAND 71 -LOS ANGELES CLIPPERS 74

I Blazers ospitano Blake Griffin e i Los Angeles Clippers privi del loro leader Lamarcus Aldrige, infortunatosi alla caviglia ad inizio settimana. I padroni di casa partono decisi e sono in vantaggio all’intervallo 43-32. Nel secondo tempo però Paul si mette in proprio e con canestri decisivi e assist per i compagni ricongiunge lo strappo e porta i Clips al vantaggio 74-71 a 4 secondi dalla fine, quando Matthews ha sbaglia la tripla decisiva per il pareggio e consegna la vittoria agli ospiti. Blake Griffin top scorer della serata con 21 punti e 14 rimbalzi, aiutato dai 17 di Mo Williams dalla panchina. Per i Blazers 19 per Batum e Crawford, ma una scarsa percentuale di tiro complessiva di squadra (38%) li condanna alla sconfitta.

INDIANA 93 – NEW JERSEY 88

Gli Indiana Pacers cercano di interrompere la striscia di 5 sconfitte consecutive nella serata del ritorno di Granger sul parquet. La gara è equilibrata e all’intervallo il punteggio è 50-50. Dopo un momentaneo black-out elettrico durante un’azione d’attacco dei Pacers, si torna a giocare e i padroni di casa piazzano l’allungo decisivo. Decisivi i 32 punti di Granger, aiutato dalle doppie cifre di realizzazione di Hibbert, George e West. Per i Nets buona prestazione dell’All star Deron Williams con 29 punti, 6 rimbalzi e 4 assist (ma anche 4 palle perse e 10-24 al tiro), supportato da Humphries e dal rookie Brooks. Per i Pacers si tratta quindi della W 18 in stagione (12 sconfitte), mentre per New Jersey il record è ora 8-23.

CHICAGO 89 – BOSTON 80

I Chicago Bulls, ancora privi di Rose che continua a soffrire del problema alla schiena, ospitano i Boston Celtics, reduci dalla sconfitta interna con Detroit. Partenza lanciata per gli ospiti che sono in vantaggio 24 a 18 alla fine del primo quarto. Nel secondo quarto però i Bulls riescono a rientrare e alla seconda sirena sono avanti 44 a 35. Il vantaggio si protrae fino alla fine della partita, per la vittoria Bulls numero 25 in stagione. Top scorer della partita sono Deng e Boozer con 23 punti (Deng anche 10 assist), aiutati dai 15 di Noah e 11 di un ottimo CJ Watson. Per i Celtics non basta il ritorno di Garnett in quintetto (team high 18 punti e 10 rimbalzi). Pierce e Allen combinano per 10-29 dal campo per 26 punti, in linea con la serataccia al tiro per Boston (39% dal campo totale, 20% da tre). Ora i biancoverdi sono poco sopra il 50% (15-14), mentre i Bulls continuano a guidare la lega con 25-7.

 

Post By Francesco Grazioli (62 Posts)

Connect

83 thoughts on “NBA – Chicago ha la meglio sui Celtics, vittorie anche per Indiana e i Clippers

  1. pacers comunque non in un gran momento,così coem i verdi..in una stagione del genere ci sta.dei blaz che si può dire?troppa sfiga…
    guardando le classifiche,parrebbe che le 8 a est ci sian già..dubito che i bucks possano rientrare..e a scapito di chi?quasi quasi i peggio messi potrebbero essere i verdi..
    a ovest tonnara con 11 squadre minimo..

  2. Buongiorno a tutti,

    volevo tornare al discorso di qualche giorno fa circa i miglioramenti di quest’anno dei Bulls. Analizziamo le partite dei Tori senza Rose o con Rose a metà servizio (e sono buono…):

    Vs Nets (4 punti in 10 min di Rose)
    Vs Hornets (6 punti in 20 min di Rose)
    Vs Bobcats (DNP)
    Vs Celtics (DNP)
    Vs Kings (DNP)
    Vs Celtics (DNP)

    Un Bilancio che dice 5W e 1L… siete ancora sicuri che i Bulls siano così Rose dipendenti come l’anno scorso? Siete ancora sicuri che in un eventuale finale di conference con gli Heat a questi basterà mettergli in marcatura L.James per vincere facilmente come l’anno scorso?

    Sono ancora l’unico all’interno del forum che scommetterebbe 1 euro che i Bulls possano arrivare alle Finals?

    • contro il barca, cska o siena avrebbero perso…
      l’unica decente per talento sono i kings, che hanno un sistema peggiore di quello che possiamo avere io e 3 sconosciuti in un playground guidati da vitali

      • vabbè…dimenticavo il gerontocomio Massachusetts (con tutto il rispetto parlando per dei fenomeni del passato)

  3. ok ma guarda contro chi han giocato..masse di cadaveri..nets,noh,kings,questi celtici che al momento certo non sono una contender…per non parlare dei bobcats..secondo me sono troppo rosedipendential che o si verifica un miracolo tipo sixers 2001(ma il 3 quell’anno,se permettete,rose se lo mangiava a merenda,e poi l’est era più scarso di adesso..tolti i bucks di allenbig dog eccetera c’era poco)o fatico a vederli alle finals..magari mi sbaglio..

  4. Guarda, partendo dal presupposto che sono tifoso bulls e che il mio euro sui tori in finale lo metterei (anche se vedo oggettivamente favorita miami), quelle che citi sono partite che non rappresentano un serio banco di prova. L’unica squadra vera di queste sono i malandati celtics con i quali abbiamo fatto 1-1. Sicuramente chicago è tra le contender la più suadra nel senso proprio del termine, ha una panchina profonda e un sistema di gioco solido e ben rodato, però ai PO senza una stella vera non si va oltre il primo turno. Se rose non torna per i PO in condizioni almeno decenti si rischia di non giocarci nemmeno contro miami

  5. ma jr smith a nueva york come lo vedete?
    io avrei preso un lungo serio per la panca. un k-mart ad esempio, per rimanere in tema nuggets.

  6. Sui Bulls in finale ci metterei anche qualcosa di più
    Non per questa serie di risultati che dicono di una squadra quadrata che difende e gioca bene daccordo.. ma rendiamoci conto che M. James (arrivato ieri con un contratto di 10 gg) li porta alla vittoria contro i Celtics giocando i minuti decisivi finali, con la palla sempre in mano
    siamo al paradossale
    Questi risultati non cantano niente, conterà recuperare ed acere Hamilton oltre che rose al 100%
    altrimenti nisba

  7. 11 punti nell’ultimo quarto
    vuol dire tante cose
    anche che eravamo alla 3 partita in 3 giorni…
    Comunque abbiamo tenuto a freno una delle squadre più pompate del momento…siamo noi che siamo spompati!!

  8. Basta con la storia della sfiga. I Blazers hanno solo Aldridge infortunato e Oden che è un ex giocatore. Quindi non conta. Per il resto giocano tutti. In una stagione del genere gli infortuni sono all’ordine del giorno quindi le lamentele sono inutii e poco giustificabili.

    I Bulls giocano senza Rose (MVP delle scorso anno), gli Spurs hanno giocato senza Ginobili e nessuno ha fiatato. I Raptors, quei cessi, giocano da tempo senza mezza squadra, ma nessuno dice che avrebbero potuto battagliare per i PO. Perdono perchè a differenza dei Blazers non hanno Batum, Mattews, Camby, Crawford, Wallace in squadra.

    I Knicks giocano senza Melo e ne vincono 7. I Bucks giocano senza il centro, i Cavs senza un eccellente Varejao, i Pacers hanno giocato senza Granger, gli Hornets sono privi di Okafor e Gordon, gli Hawks senza Horford, i Celtics un giorno si e un giorno no sono sempre senza pezzi…

    Tutto questo non conta per i Blazers, che per il dispiacere dovuto dalla fine della carriera di Roy (mi fa male a scriverlo), ci sembra “sfigata” più delle altre. Non scherziamo. Se perdono è per colpa loro considerando il roster che hanno. Non mi sembra che ci sia qualcuno a lamentarsi delle sconfitte dei Nuggets privi di Gallinari. Ma sui “poveretti” Blazers ci spendiamo una lacrimuccia.

    Quindi lasciamo stare. Ieri hanno perso per colpa loro avendo avuto tutte le chance di vincere.

    Vi prego di non attaccarvi sulla storia di cosa potevano essere i Blazers con Roy e Oden, perchè è inutile. Tifo Kings e la fine cestistica di Webber l’abiamo pagata con un probabilissimo titolo NBA, come l’infortunio di Garnett che ha privato i Celtics di una probabile finale NBA al posto dei Magic. La NBA è piena di queste storie per cui additare una squadra come sfigata rispetto alle altre non lo trovo sensato. Basta ripassare la storia per avere tanti esempi, non ultimi di giocatori morti (Celtics in questo sono leader della classifica).

    • Vero…verissimo
      Se leggi
      Io non ho mai parlato di sfiga….
      Però ho anche un Roy da regalarti…;-)

    • aspè alert…qua però si parla di sfiga vera…prendi oden perchè in nba si scelgono sempre i lunghi e fa “4 partite e a mpallatur” mentre durant domina (o quasi) la lega…ma fortunatamente esplode roy e pensi che è inutile rimurginare su durant, tanto sarbebero incompatibili, e mo che torna oden abbiamo un asse guardia centro allucinante…a dimenticavo….si è andati ad UN UNICA PALLINA(UN UNICA CIFRA) dal poter scegliere rose come prima scelta assoluta…

      non si può non considerarl sfigati…sono stati una società serissima che hanno sfaciato una grandissima squadra con evidenti limiti caratteriali(jail blazers, che per me avrebbero meritato un titolo) perchè non tolleravano certi atteggiamenti, hanno rcostruito seriamente con programmazione, e non si capisce perchè il karma li ha puniti in questo modo…

      il tuo sfogo è veramente fuoriluogo, secondo me

    • Va beh
      ti sei svegliato un po’ male….;-)
      Bisognerebbe anche un attimo controllare i calendari delle squadre per fare un giudizio…
      Io dico che Portland è una squadra sfigata perché negli ultimi anni hanno perso 2 giocaotri storici
      Kevin Duckworth
      e
      Maurice Lucas…

  9. Se avessero un attaccante serio tra i lunghi, non uno un pelo bassino che si eclissa nel quarti quarto potrei metterci anche più di un euro. Resto dell’idea che se non fai male agli heat nel pitturato diventa difficile batterli.
    Per il resto tra sistema difensivo ed esterni come squadra ci sono. Possono tenere testa al magic duo senza farsi massacrare. Ma se non gli fai male dove sono più deboli è veramente dura.

  10. Spero di non essere più bannato.

    Alert

    Credo che i blazers abbiano avuto un a sfiga più continua e a tratti imbarazzante. Non ricordi l’anno scorso quando giocarono diverse gare senza alcuna star, cioè le sfighe le hanno tutti, ma portland è stata molto continua in questo settore…

  11. Più che altro Portland con Roy e oden sarebbe se non la squadra da battere perlomeno una serissima contender.

  12. Assolutamente contrario ad Alert

    Prendo Oden, “il nuovo David Robinson”, e questo finisce la carriera. Hanno Roy, una stella vera e propria, e finisce la carriera…

    Quando le tue due stelle, presunte o attuali, si ritirano in giovane età non è sfiga? Vabbè…

  13. Vero, però come diceva alert, è inutile pensare a quanto sarebbero stati forti con oden+roy+aldridge. Squadra da titolo, ovvio, ma è un qualcosa che non è mai esistito, e mai ci sarà. Quindi, insomma, non ci perderei tempo.

    Non male comunque i bulls senza rose, certo, gli avversari non erano irresistibili, ma altri team senza il loro leader tendono a perdere anche contro le piccole. I bulls, con un deng da all-star, 5-1. Insomma, è anche normale che anno dopo anno questi prendano confidenza, come sta succedendo con gli heat.

  14. ragazzi attenzione a dire che i bulls girano meglio, è una falsità… quello è prezioso come il pane! la squadra vince perchè è profonda ed ha signori giocatori e un ottimo allenatore….

    Blazers: una squadra che ho sempre amato ma questa è una stagione no… molteplici motivi compreso sfiga massima ne stanno condizionando la stagione! la squadra c’è, è buona ma credo che quest’anno arriverà ai PO sarà un lavoraccio… mi auguro comunque ci arrivino…

    Nessuno parla di questi Clippers??? mah… potrebbero essere la sorpresa!

  15. “asta con la storia della sfiga”

    infatti il ritiro di Roy è stata una benedizione dal cielo…..

    comunque i blazers hanno pur sempre un record migliore dei tuoi strombazzatissimi wolves (quelli che per te andranno sicuramente ai playoff con rubio all star) e gli hanno rubato una partita contro i thunder ( non ne parla nessuno perchè i thudner sono l’altra squadra simpatia e guai a parlarne male)

    sconfitta boston ovvia, come dice brazz però uno spot playoff ( settimo o ottavo) lo si dovrebbe conservare.

    • Mi dici che il senso del tuo post? I Blazers hanno solo fatto tre primi turni di po. Avessero giocato le finali di conference senza Oden avrei potuto capirlo ma questa squadra è sempre uscita perdente anche con il duo in campo.

      Quindi che c’entra la benedizione di un Roy rotto. Sei in malafede visto che ho scritto nel post precedente quanto mi dispiace. Evidentemente è sufficiente parlare di Minnie e della mia previsione per perdere obiettività. E’ tale la tua soggettività che neanche leggi i miei post dove dico chiaramente che avete perso l’occasione di vincere degli anelli per degli infortuni. Quelli si determinanti. Ma si sa l’obiettività è merce rara.

  16. a Linsanity

    Io sono tifoso clippers e credo che ovviamente nn siamo da titolo quest’anno.
    Dobbiamo seguire il percorso dei thunder, cosi da poter lottare per il titolo in 2/3 stagioni, compresa questa ovvio.
    Credo pero’ che possiamo essere i grizzlies di quest’anno, quindi un 2 turno e’ possibile.

  17. Muore Reggie Lewis, e Bias neanche ha potuto iniziare una carriera che forse sarebbe stata leggendaria.

    Oden non ha mai giocato ma era sospetto dai tempi del college. Lo sapevano tutti ma d’altronde non potevano non puntare su un centro probabilmente dominante. Salvo poi fare i conti con i problemi che tutti conoscevano ovvero tipici di un giocatore d’argilla.

    Il mio disappunto è che i Blazers non sono stati i soli ad essere sfortunati e ci saranno altre franchigie che subiranno la stessa sorte. Il mio sfogo è legato alla frase di Brazz che parlava di sfortuna.

    Inoltre parliamoci chiaro: con i se i i ma non andiamo da nessuna parte. Non sta scritto da nessuna parte che i Blazers avrebbero vinto un titolo, certamente potevano essere una pretendente vera ma da lì a parlare come se avessero avuto il miglior duo della lega ce ne corre. Non mi pare che abbiano mai fatto strada ai po anche quando Roy e Oden erano della partita. Usciti sempre al primo turno. Tornando ad Oden per quello che si è visto non mi sembrato Shaq. Poi ci sarà qualcuno meglio informato di me, che mi snocciolerà delle statistiche a supportare la sua tesi e a confutare la mia.

    La sfortuna la vedo in maniera diversa. Per me c’è quando un team forte perde i pezzi nel momento topico, sapendo che con loro sani e/o presenti avrebbero vinto il titolo, non su elucubrazioni. Lo sappiamo tutti cosa è significato per i Celtics essere privi di Garnett e Perkins. Lo sappiamo tutti cosa è significato per i Suns giocare senza Stat e Diaw in gara 5 contro gli Spurs. Quella è sfiga vera/bastardata, perchè chiunque poteva vedere che erano li ad un niente dal giocare le finals. Quanti si incazzano ancora per la serie tra Spurs e Suns? Molti.

    I Blazers non sono mai stati competitivi per il titolo anche con Roy al 100%. Certo senza Oden perdevano un pò ma non vedo come avrebbero potuto battere i Lakers, i Mavs, gli Heat, i Celtics i Suns gli Spurs e i Thunder di oggi. Mi si ribatterà che mai lo sapremo, vero

  18. Daccordo con alert al 100%
    sta diventando un luogo comune fra i più inflazionati sta storia della sfiga, e per una distorsione a LaMarcus e che c***o
    Il passato è passato, Roy è il passato. Oden non è nenache passato e purtroppo forse neanche il futuro
    La squadra comunque è forte e lo è sempre stata
    MJ gli ha regalato Wallace, la buona sorte (altro che sfiga) Butum
    ora che cerchino di tenerlo stretto il francesino
    spazio per prendere il miglior sesto uomo della lega
    Camby incredibilmente sano è in scadenza… guardare avanti e lavorare sodo, altro che piangersi addosso!

  19. Chiudo con la sfiga: c’è qualcuno che parla della sfida monumentale che ha colpito i Rockets? C’è qualcuno che rimarca il fatto che hanno avuto tra le mani un duo assurdo per talento che mai ha potuto esprimere il potenziale? Vi sembra che Yao e McGrady fossero scarsi? Pensate che Oden-Roy fossero superiori alla coppia del Texas? Non lo credo proprio.

    Casualmente la serie che ha visto Roy-Aldridge-Oden giocare insieme (l’unica), l’hanno persa proprio contro i Rockets del solo Yao. McGrady faceva lo spettatore. Faceva lo spettatore anche quando hanno fatto cagare sangue ai Lakers che si sono giovati anche dell’infortunio di Yao. Alla faccia della sfiga. Ma loro sono stati meno sfigati dei Blazers. Opinioni.

    • metti sul piatto una serie tra una squadra ESPERTA come i Rockets, che negli anni precedenti aveva regolarmente partecipato ai playoff pur uscendo al primo turno ma in serie sempre molto combattute e rinforzata da un altro veterano come Artest, contro una squadra come quei Blazers in cui tutti i giocatori erano alla prima partecipazione alla post season……

      tra l’altro si parla di Batum, bene batum era dei rockets che diedero i diritti a portland eheheh

  20. intanto l’anno scorso i Blazers con Roy a pezzi e al passo d’addio hanno dato più grattacapi ai futuri campioni di Dallas rispetto a lakers e ai fichissimi thunder, questo da l’idea di cosa sarebbe stata portland con roy al meglio (visto che anche l’anno prima contro phoeniz era reduce dalla prima operazione)

    comunque tre partecipazioni ai playoff e tre eliminazioni, sicuramente i wolves faranno di meglio, rubio-love saranno i nuovi stockton malone, ne prendiamo atto.

    anche venendo a quest’anno ovviamente i thunder che rubano la partita (come ammesso dalla stessa lega che ha definito regolare la stoppata di lamarcus), o i vari piccoli infortuni di felton o aldridge sono ordinaria amministrazione se rapportati alle sfighe pregresse.

    poi cosa c’entra la trade wallace? se jordan ha deciso di dare via geraldo sarebbe fortuna?

    batum fortuna????

    sono allibito.

  21. i trail blazers avevano un top 10 e si è ritirato alla sua 5° stagione(mica la 15°).. si ritrovano con la prima scelta assoluta e scelgono oden addirittura prima di un certo durant(nn seguo l’ncaa ma se l’han scelto prima del 35 greg al college nn doveva esser male..)
    se l’anno prox durant e rose si ritirassero dal basket giocato non parleremmo di sfiga con i thunder e i bulls????? certo che si.. ci mancherebbe.. poi che è inutile parlarne è vero,xrò negare che questa è sfiga diventa un affronto..
    ora senza roy e oden i trail blazers da possibile contender si ritrovan ad aver una squadra da 6° posto in giu.. senza aldridge peggio.. batum,wallace,camby,matthews bravini.. ma mica si vince il titolo con questi..!!!!

  22. “rubio-love saranno i nuovi stockton malone”

    Si, vabbè, calma con i giudizi… Non lo erano Nash e Stoudemire e adesso lo saranno ‘sti due?
    Ricordiamoci che parliamo del più grosso assist-man di tutti i tempi e del secondo miglior realizzatore.
    Tratteniamoci da “giudizi affrettati”, ad essere gentili ( ad essere realisti, “da stronzate madornali”)

  23. “c’è qualcuno che parla della sfida monumentale che ha colpito i Rockets?”

    Giustissimo, altra squadra sfigatissima. Ma questo non toglie che Portland poteva diventare una contender ed invece, causa infortuni, è soltanto una buona squadra.

  24. no ragazzi una bella dose di sfortuna la hanno…
    é vero che ci sono tantissime squadre che hanno subito infortuni più o meno gravi alle loro stelle ma qui si parla della promessa Oden perennemente rotto (e credo non giocherà mai più tra i mille malanni che ha) e la loro stella Roy ritirato a ‘sorpresa’… uno pezzo da 90 e uno possibile buttati al macero nell’idea di creare un’ottima squadra pesano moltissimo!

    D’accordo con voi che è il momento di rimboccarsi le maniche e cercare di completare un buon nucleo presente… prima di tutto fuori McMillan…

  25. Alert

    L’Oden che si è visto in NBA era già un reietto; quello di Ohio era ben altra cosa e basti vedere il suo atletismo per capirlo. Era enorme, forte a rimbalzo, forte in difesa; in attacco non ha dimostrato nulla con Portland, ma questo era dovuto già ad una situazione fisica disastrosa.

  26. Michele ma che dici? Lascia perdere le gare rubate, lascia perdere Minnie e gli accostamenti col passato.

    I Rockets avevano più esperienza e allora? Se avessero vinto gli avremmo incensati ma visto che hanno perso allora mettiamo le mani avanti…..

    Roy si è ritirato, Yao si è ritirato. Oden è un ex e McGrady è l’ombra di se stesso.

    Mi sembra che non si faccia presente cosa fosse McGrady e che talento aveva. Come mi sembra ci si dimentichi di Yao, un cristone di 2.28 con mani da pianista.
    Ora bisogna guardare avanti senza stare a dire che sfortuna. Altrimenti non ne usciamo più.

    I Blazers hanno materiale per crescere salvo avere un giocatore di vertice. I Rockets sono nella medesima situazione con Lowry come punta di diamente.

  27. alert..
    oggi dai i numeri…
    ma come puo dire che roy oden e aldrige insieme non hanno fatto niente???’ è verissimo, ma non mi sembravano giocatori esperti e pronti a vincere…mettili sani tutti e 3 dopo 4-5 anni…vediamo se son cpaaci di vincere o no!

    • Non lo sapremo mai, come non sapremo mai cosa avrebbero potuto fare McGrady e Yao. Dal mio punto di vista i due dei Rockets sani avrebbero fatto spavento.

  28. alert 70
    i tuoi wolwes: avete scelto rubio gran bel giocatore.. fra qualche anno dovrebbe esser un all star fatto e finito da affiancare all’all star che avete già in squadra:love.. un radioso futuro x questi wolwes: un gran bel nucleo giovane e talentuoso con 2 all star in squadra.. nelle prox stagioni fate i palyoff . eliminazioni al primo turno.. x forza siete giovani e inesperti ma tanto il tempo è dalla vostra parte.. però ecco che magari il quarto anno succede qualcosa di inaspettato: rubio e love x i troppi infortuni si ritirano.. addio sogni di gloria perchè ora vi è rimasto solamente qualche buon giocatore am niente di piu e vi aspettano al max parecchi anni di mid-carding e la speranza che la prox volta che vi sembrerà di aver finalmente azzeccato le vostre scelte siate piu fortunati…

    ora queste cose succedon in nba e voi nn sareste nè i primi nè gl’ultimi a cui son capitate però sarebbe un insulto asserire che non siate stati sfortunati..

    • Il tuo discorso lo capisco ed infatti non ho detto che i Blazers non sono stati sfortunati. Ho semplicemente fatto notare che tutti più o meno, e per circostanze diverse, hanno pagato caro la sorte avversa. Vuoi un infortunio che pone fine ad una carriera, vuoi l’infortunio nel momento topico della stagione, vuoi sanzioni ingiuste della NBA sono tutte cose che capitano senza che una sia più sfigata delle altre.

      Ho voluto mettere degli esempi per stemperare questo alone di compassione verso i Blazers che trovo eccessivo, quando un paio d’anni fa parlavamo della sfortuna dei Rockets che si sono visti sfuggire dalle mani anni di programmazione perchè due stelle di prima grandezza si sono rotte ed una di esse ritiratasi a 30 anni.

      Sarebbe stato lo stesso se a farsi male fossero stati Kobe e Shaq? Cosa avremmo detto? Avremmo fatto lo stesso discorso che oggi facciamo per Roy e Oden.

      Un inciso: non sono tifoso Minnie, ma dei Kings.

  29. e comunque non si parla di altre “sfortune” semplicemente perchè le altre non hanno inciso sulla nba di oggi…OGGI oden e roy sani con aldrige fanno una contender…ma oden e roy, a soli 27 e 23 anni , non fanno parte dell’nba

    • Ti dice niente Yao rotto all’età di 28 anni come McGrady? Solo che uno ci ha provato a rientrare ma era finito, e l’altro è la controfigura dei quello che era ai Rockets e ai Magic, solo che caracolla sui parquet. Ha 32 anni ma sembra che ne abbia 40.

  30. ammiraglio, il mio giudizio su rubio-love era ironico, ironizzavo su certi commenti letti qua dentro eheheheh

    comunque, molte squadre hanno avuto sfortuna, ma mi chiedo come si faccia a negare che i blazers abbiano avuto l’oscar della sfiga negli ultimi dieci anni, sarebbe come negare che belen sia una gnocca boh

    sicuramente houston pure ha avuto molta sfortuna però yao e tmac li hanno avuti senza infortuni nel 2005 e nel 2007 e sono usciti al primo turno….poi nel 2009 proprio senza tmac trovarono quell’equilibrio magico con Yao maturato, un super artest, avevano pure scola eh!

    tra l’altro dopo la serie del 2009 cui alludeva alert ron ron disse che roy era il più forte giocatore che avesse mai marcato, questo la dice lunga sull’ opinione che i suoi colleghi ( forse un po’ più autorevoli di chi vive il basket da un pc) avevano di lui

    poi basta, abbiamo capito che alert rosica perchè i blazers nonostante tutto hanno ancora un record migliore dei suoi pupilli wolves eheheheh

    che si devono rimboccare le maniche l’ho scritto, anche dopo il furto contro i thunder si sono lasciati andare e invece bisogna combattere!!!!!

    sempre forza portland, i miei preferiti a ovest!

    a proposito, complimenti a mchale e ai rockets odierni.

  31. alert70 mi so perso un pezzo? Io avevo capito che eri dei Kings …. lo penso tutt’ora e sono certo che n nano spagnolo (è ironia ragazzi) non ti abbia di certo fatto cambiare idea.

    Giusto per passare dalla sfiga alla buona sorte pensateci bene: se i Knicks avrebbero firmato JR Smith 2 settimane fa (ma facciamo anche 10 giorni) al 99% avrebbero tagliato Lin, essendo l’unico col contratto non garantito. E’ proprio vero che a volte una piccola cosa ti cambia la vita.

  32. sugli infortuni sono molto d accordo con alert,i Blazers hanno un signor roster e se si vocifera che Paul Allen si sia stufato di Mcmillan,perdono troppe partite….detto questo grande sfiga i Blazers con Oden e Roy,ma,ripeto,di Oden si sapeva bene che aveva questi problemi sin da ragazzino…Roy fu scelto da una squadra (Minnie) il cui staff medico indico’ chiaramente come giocatore con le ginocchia gia’ in pappa e a rischio carriera,fecero lo scambio,un fenomeno finche’ e’ durato Roy e tante vittorie e tanto divertimento per loro ma era da sempre un rischio e alla fine lo hanno pagato…quest anno gli infortuni non si contano,i problemi di Portland non iniziano e finiscono con gli infortuni,parlare delle altre squadre e’ stupido,cosa facciamo la gara a chi e’ piu’ infortunato??

  33. Dai basta parlare di sfiga….come già detto
    la sfortuna conta nella vita, che si porta via le persone….

    @alert70
    Comunque una cosa non ho capito: quando dicevo che speravo nell’olttavo posto dicevi che esageravo…
    adesso ti accanisci….: va beh, ci può stare,
    non ti giudico per questo
    è solo per capire…

    • Sono sempre convinto che abbiate un roster buono per fare i po in carrozza. Se poi non li farete sarà per scavigliate, per gare perse nei finali di gara, per scelte di McMillan che proprio non mi piace. Sono dell’idea che dovreste cambiare allenatore. Lui è bravo a costruire un gruppo ma si ferma li. Ovviamente il roster conta ma guardando le gare ho sempre la sensazione che la gestione del tecnico sia sospetta.

      Oggi mi sono sfogato senza volercela contro i tuoi Blazers. Semplicemente volevo far notare che nella NBA c’è sempre quella componente fortuna/sfortuna che fa la differenza.

      Ricorderai come in tempi non sospetti scrissi di un medico che parlava della fine imminente della carriera di Roy. Purtroppo se affidi denaro e speranze a degli injury prone rischi.
      Prendi Bynum. Fossi un GM non lo prenderei mai perchè non sai mai se domani si rifarà male. Ti può andare bene ma anche male. Anche se è più probabile che si rompa lui di Love.

      L’esempio di Accio è esemplificatico come quello scritto da zotal.

      Accio
      Tifo i Kings e mi piace da morire Rubio.

  34. Scusate se mi intrometto, scrivo solo ogni tanto ma leggo sempre.
    Sono d’accordo che Portland abbia avuto una discreta sfiga però un po’ se la sono cercata, si sapeva che Roy e Oden erano fragili fisicamente ma i TrailBlazers ci hanno voluto scommettere, ci hanno provato, ma purtroppo hanno sbagliato e ora non devono pensare a come sarebbe potuta essere la squadra ma devono progettare per il futuro progettando ragionando sui giocatori che hanno.

    • eh infatti qua sta il problema,magari se Roy e Oden giocavano assieme 10 anni 2-3 anelli li avrebbero vinti,chi lo sa? ma appunto la situazione dei Blazers e’ comune ad altre squadre,a diversi livelli intendiamoci,non dico che i Celtics del trio KG-Allen-Pierce per esempio abbiano avuto gli stessi problemi di infortuni dei Blazers…hanno rischiato ed e’ andata male,altro giro,altra corsa..

      • Che poi sarebbe tutto da vedere…Oden non ha dimostrato proprio niente neanche in preseason, ci sono tante lottery pick che non hanno dimostrato quanto ci si aspettava da loro. Che Roy sia stata una grande perdita sono assolutamente d’accordo, sono meno d’accordo che lo sia stato Oden visto che non ha fatto vedere niente (e il college conta fino ad un certo punto)

    • Però c’è una domanda che mi tormenta….cosi come un sms che avevo nel mio cellulare…Prendere Oden o Durant?
      Le altre 29 squadre Nba cosa avrebbero fatto?

      • Secondo me dipende cosa ti serve…sicuramente i lunghi sono merce rara però se sai che è molto fragile ci pensi…e se alla fine lo prendi sai che ti sei preso un rischio…

        • Io non ho chiesto
          voi cosa avreste fatto: Io voglio sapere…
          I Sonics, al posto nostro, cosa avrebbero fatto?
          E Atlanta?
          E Memphis?
          E Boston?
          E i Bucks?
          E scendendo per tutto il draft 2007….

          • Ma che ne so cosa avrebbero fatto…io non so se rischierei, soprattutto se l’altro è uno come Durant…se fosse stato un draft povero magari ci sta prendersi un rischio, ma con una “seconda scelta” così non valeva la pena rischiare secondo me…

      • I Bulls hanno vinto 6 anelli senza centro. I Pistons avevano un certo Ben Wallace… se devi scegliere tra un lungo e un’ala in teoria prendi il lungo purchè sano. Se hai dubbi lo lasci e vai sull’altro. Poi dipende da chi hai in squadra. La regola d’oro dice sempre di prendere il miglior talento in circolazione indipendentemente dal roster. Rose l’avrei preso anche se avessi avuto Nash in squadra, tanto per capirci.

  35. cmq, cambiando discorso, da tifoso dei Thunder mi fa molto piacere che si continui a dire che sia una squadra aiutata…. Michele oggi l’avrà detto 3 volte….

    bene, bene…. vuol dire che iniziamo ad essere veramente temuti… :)

  36. Chiaro che recriminare non serva a nulla e che le sfighe le hanno avute tutti, ma essendo una cosa recente, tipo che Roy si è ritirato la scorsa estate, tipo che l’anno scorso ai playoff da solo e senza le ginocchia si é mangiato i futuri campioni NBA con un quarto quarto che a rivederlo ora è da lacrime. Cercatevelo sul tubo giusto per capire.
    Oden anche se non fosse migliorato di una virgola ma avesse anche solo imparato a fare un Po meno falli e fosse quello del college ad oggi potrebbe tranquillamente tener testa a qualunque centro in attività.
    Non si sta parlando di ginobili o garnett che ultratrebtenni hanno degli acciacchi. Stiamo parlando di due ragazzini che sarebbero stati il top nei due ruoli che tra l’altro sono i più scoperti dell’nba attuale.

    Poi non lo sapremo mai e bisogna guardare avanti ok, ma chiaro che se mentre lotti per i playoff al tuo unico superstite gli si gira la caviglia tu tifoso tiri giu dal cielo tutti i santi e gli chiedi: perché?

  37. Ragazzi non si possono fare discorsi con i ‘se’ e con i ‘ma’… Roy, Oden, Alridge insieme sarebbero stati una contender ma non si possono fare previsioni su quanto avrebbero vinto ecc ecc…

    JR smith è a NY per firmare… i Knicks sono uno squadrone, dobbiamo valutare se girano… in caso positivo e si decidessero a difendere un minimo sono cazzi per tutti!

    Si continua a vociferare Gasol ai Wolves, non è che si sta muovendo uno scambio a più squadre per l’affare Howard???? già su internet si leggono supposizioni realistiche in merito!

  38. oh rega ma se non serve a niente parlare, ipotizzare, recriminare eccetera, cosa ci stiamo a fare su internet?? a quel punto non scrive più nessuno….

  39. Non vorrei smorzare il tuo entusiasmo Linsanity ma ho la sensazione che abbiamo fatto una troiata prendendo JR SMITH, talento indiscutibile ma è l’ennesimo giocatore egoista che ferma il pallone e va a caccia di isolamenti. Nel ruolo di guardia in questo momento avevamo FIELDS, SHUMPERT e volendo anche DOUGLAS piuttosto a NY serviva un lungo che potesse dare il cambio a TYSON CHANDLER che per adesso non ne ha saltata una o un giocatore multifunzionale come WILSON CHANDLER che ti copre tre ruoli e conosceva il sistema del baffo (anche se tornerà a DENVER). Naturalmente spero di sbagliarmi e di godermi una marea di schiacciate e bombe di JR SMITH.

    • luca, anche se il mio nick è didicato a Lin non sono un tifoso di NY…
      JR ti può sfasciare il campionato come cambiartelo del tutto… non dipende da lui, dipenda dalla sua testa… e la sua testa dipende dal coach!
      Lo sto dicendo da un mese, bisogna cacciare il baffo per vedere NY competitiva altrimenti amen… meglio per Bulls ed Heat che hanno una contender in meno!

  40. Attualità:
    da che è arrivato a Clipps K. Martin gioca i minuti decisivi e i finali a scapito dell’uomo da 10 mln di dollari che di nome fa Jordan (…) per il semplice fatto che è più reattivo e difende meglio
    e dire che De Andrè sarebbe li proprio per quel motivo
    Gran Kanyon avrebbe anche qualche dote in più in attacco, insomma ne avevano bisogno, al pari di JR Smith che però sembra sia dei Knicks
    tutto sommato avrei preferito JR Smith ai Clipps per sopperire all’assenza di Billups

    • Forse ai Clips non vogliono urtare la sensibilità di Mo Williams che si crede sto fenomeno…eheheheh

      Jordan fa la panca? Vorrei ben vedere. Non sa fare nulla se non stoppare e schiacciare. Movimenti veri in attacco non ne vedo, mentre Kenion non sarà un fenomeno ma sa il fatto suo.

  41. A proposito di recriminazioni, noi abbiamo scelto Evans e lasciato Rubio.

    Oggi avremmo avuto il bambino spagnolo fare contenti tutti, senza il casino generato dalla scelta di Evans e Fredette, e dalle acquisizioni di Thornton e Salmons. Se non cambierà qualcosa pagheremo cara questa scelta.

    In teoria abbiamo un’altra questa estate, voglio proprio vedere chi sceglieranno.

    • quotone su Mo Williams,ti ricordi a inizio stagione che parlando dei Kings io non li vedevo benissimo con tutti sti esterni e solo mezzo play (Thomas,e dico mezzo perchè è basso…),tu mi sembravi più ottimista però

      • Ricordi male. La mia incazzatura era proprio per questa accozzaglia di guardie e presunte tali senza un play, scelto per “errore” alla 60ma chiamata. Se ricordi sono rimasto sorpreso dall’arrivo di Salmons per Udrih che pur non essendo un fenomeno dava un minimo di ordine al gioco. Volevo inoltre la testa di Westphal.

        L’ottimismo era per Cousins.

        Infine ti rimando alle previsioni di inizio stagione in cui collocavo i Kings in fascia D (l’ultima) ad ovest e i Wolves in fascia C tra coloro che avrebbero lottato per i po. Mi sono spinto a dire che sarebbero stati la sorpresa della stagione con l’arrivo ai po.

        Grant Hill non è stato fortunato, anzi. Fortuna sua ha ritrovato una seconda giovinezza che non può compensare le perdita negli anni d’oro.

        • ok alert,mi ricordo male,anzi non mi ricordo proprio,non era proprio per fare polemica fine a se stessa…è normale la mia memoria fa cacare sul serio…io penso che una trade la possano mettere su quando vogliono,col fatto che hanno Thorthon in teoria potrebbero anche cedere Evans e puntellare qualche parte del quintetto dove deficitano…oppure anche il contrario,ma alla trade deadline si vedranno parecchi scambi per me…

  42. A questo punto metteteci anche il potenziale del duo Hill-McGrady a Orlando, caduto nel vuoto nel momento in cui Hill si ruppe la caviglia…

    • si vabbè….
      per portland vorrei ricordare che l’ anno scorso ancora un poco e chiamavano quello che faceva gli hot dog per giocare titolare!
      Molte squadre hanno avuto mancate stelle scomparse cestisticamente prima del previsto(dai vari roy ai tmac anche a gente come kemp e baker)… ma oltre a questo ai blazers la gente si infortunava nella doccia!! e l’ allenatore in partitella quando sostituiva i giocatori rotti.
      Aggiungi una sana predisposizione dirigenziale a prendere player che manco si sa se il giorno dopo si alzano da soli dal letto (roy è stata oggettivamente una follia ma un tal blair non sta facendo malaccio, oden un gran rischio ma ai clips una scelta simile sta pagando i dividendi) e ti trovi con la miglior nuvola fantozziana dell’ nba.

  43. dai dai è iniziata la fiera delle iperboli… ionon ho mai visto nessuna squadra diventare “squadrone” firmando JR Smith,grande realizzatore ma un giocatore il cui asset più grande (segnare) non è proprio il primo problema che hanno i Knicks..

  44. Ho già fatto questo discorso a suo tempo..non si puó in alcun modo affermare che i blazers con Oden e Roy sarebbero stati una contender..si puó supporre,sperare,pensare o ritenere..ma non affermare..Oden non ha dimostrato di essere un centro nba di rilievo nemmeno quando ha giocato..vi basate su ció che ha fatto nel mondo di nani della ncaa(psichoT allora dovrebbe essere mvp?)..state parlando di Oden come se potesse essere un papabile messia..quando sappiamo benissimo quanto fosse(sia?)tecnicamente puerile e con un carattere non certo da leone..per non parlare poi di come lo si vanti in difesa,cosa che fa sorridere per il semplice fatto che,anche lì non eccelle e spende falli inutili a ripetizione..é stato la prima assoluta per la mera mancanza di centri della lega..era stradominante fisicamente al collegw..appena sopra la media(fisicamente)in nba..in generale al suo massimo sarebbe potuto diventare un buon titolare da 10 rimba e poca roba in attacco.questa è la realtà..poi per caritá Roy gran giocatore…

    • L’ho letta e sono rimasto stupito. Vivo non troppo lontano dal mio “avatar” (foto fatta pochi mesi fa per l’anniversario dell’album Animals dei Pink Floyd) ma le notizie che avevo erano di una società costruttrice che voleva costruire un centro residenziale con la Power Station al centro del progetto. Tanto è vero che al suo interno ci sarebbe stata una fermata della metro, oltre a negozi e attività commerciali di vario tipo. Il progetto lo hanno esposto per le consultazioni con delle date di avvicinamento fino al momento della posa della prima pietra. Che si prevedeva per il 2013/14.

      Mi stupisce perchè di fianco alla fabbrica stanno realizzando due enormi centri residenziali (la zona si chiama Nine Elms) con tanto di grattacielo da 52 piani. La zona è legata a quel monolite di mattoni che è il simbolo dell’area. Non vedo come possano abbattere un simbolo della città al pari del Big Ben. Se posso scommettere vedrete che faranno quello che vorrano ma l’edificio rimarrà lì.

  45. Ma non era diventato un museo? Almeno così era una 15na di anni fa…
    Non la demoliranno mai!

    • Non è un museo. All’interno dell’area hanno fatto incontri di boxe e i winter event di snowboard.

  46. Seguivo le vs discussioni sulla sfiga e Portland.. Giusto recriminare ma non potremmo mai sapere se e quanto avrebbero vinto, ergo e’ perfettamente inutile parlarne..
    Cosa assai più interessante l’avvicinarsi della deadline.. Per me qualcosa e anche di grosso accade.. I lakers vogliono sbarazzarsi a tutti i costi di gasol, questo e’ ormai chiaro, dwills non ne può più di stare a ny dh12 vuole certezze sul suo futuro.. Per me vedremo dei bei botti.

  47. Alert

    Ti giuro, non avevo riconosciuto l’immagine che hai come avatar, e me ne vergogno. Che Dio benedica i Pink Floyd!

  48. Anch’io sono convinto che qualcosa di grosso bolle in pentola. La sensazione è che ci saranno i fuochi d’artificio dopo l’All Star Game, con una sorta di tacito accordo.

Commenta