Peyton Manning, uno dei più grandi QB nella storia della NFL,  non giocherà più con gli Indinapolis Colts dopo 14 stagioni insieme.

Oggi si terrà una conferenza stampa congiunta di Manning e Irsay che sancirà la separazione ponendo fine a una vicenda che ha tenuto banco negli ultimi 2 mesi tra dichiarazioni e battute reciproche.

Jim Irsay il proprietario dei Colts non darà al giocatore i 28 milioni che gli spettavano entro l’ 8 marzo per cui Manning diventerà un free agent libero di firmare con un altra squadra

La favola tra Manning e gli Indianapolis Colts era cominciata nel 1998 quando il giocatore fu selezionato come prima scelta assoluta al draft.

Manning è riuscito a trasformare una franchigia senza grandi prospettive in una delle squadre più vincenti degli ultimi 10 anni. Il quarterback ha giocato 227 partite consecutive contribuendo a far vincere ai Colts 150 partite, 8 titoli disionali, 2 titoli di conference e un Superbowl, oltre a tanti record personali che ha stabilito in questi anni

Adesso cominciano le grandi manovre delle altre squadre per ingaggiare il giocatore anche se i problemi al collo che lo hanno costretto a saltare tutta la scorsa stagione non sono ancora chiariti con certezza. I Miami Dolphins al momento sembrano la squadra più vicina a Manning  ma il suo ingaggio dipenderà da una serie di fattori.

Post By Alberico Russo (231 Posts)

Connect

14 thoughts on “NFL – Fine della storia tra Manning e i Colts

  1. Doloroso ma inevitabile. L’infortunio, il kilometraggio i soldi e soprattutto Luck hanno reso questa una decisione inevitabile. Ora sul pick n.1 ci sarà una discreta pressione. Non penso che in assoluto possa arrivare ai livelli di Peyton ma magari con una squadra che sappia anche difendere ed almeno un pò correre potrà vincere di più. Se Manning è anche solo all’ 80% è un upgrade formidabile per qualunque franchigia. Mi auguro di vederlo a NY non solo per il derby in famiglia ma per gustarmi almeno in questi ultimi anni sempre più sfide con Brady.

  2. Icona. E’ stato lui l’artefice del successo dei Colts. Indi non dovrà dimenticarlo perchè è come dimenticare 14 anni di storia.

  3. Onore ad uno dei miti del football americano attuale. Come detto per Indianapolis purtroppo non c’era altra scelta, con i soldi risparmiati si deve dare inizio ad una rifondazione obbigata, perché il solo luck non basta per tornare ALMENO sopra il 50% di vittorie

  4. in effetti la stagione attuale ha evidenziato sia l’importanza di manning per la squadra che l’usura e l’inadeguatezza della stessa.
    probabilmente la scelta della dirigenza di new orleans è la più logica anche se poco romantica rispetto all’idea dell’atleta simbolo eterno di una franchigia alla dan marino…e qui la vicenda, per certi versi, ricorda di più quella di favre con green bay.
    rispetto alle possibili destinazioni di peyton quoto pilius…i jets sarebbero la squadra giusta perchè hanno una struttura consolidata che con un grande qb (quale sanchez non è assolutamente) potrebbe fare un grande salto di qualità…miami, nelle condizioni in cui si trova, ritengo farebbe bene, dopo aver assunto philbin a puntare su matt flynn.

  5. Per i Colts è la scelta naturale, squadra da rifondare totalmente quindi bisogna ripartire dal qb e Manning (inteso in grado di giocare) avrebbe coperto molte magagne, forse portato i Colts ancora ai playoff come wild car(i Texans ora sono troppo forti) ma dopo si sarebbe fermato li.
    Da grande appassionato di Manning ritengo che anche per lui sia la scelta migliore e concordo nel dire che i Jets siano la destinazione perfetta, buona difesa e un gioco di corsa almeno più decente di quello dei Colts, insomma giocherebbe in una squadra molto simile a quella del fratello e poi …..due sfide sicure contro Brady in una stessa stagione….da leccarsi i baffi. Se vuole veramente ancora giocare e provare a vincere, Vada ai Jets.

    • ….Ci sarebbe un’altra squadra con un qb scarso nella quale mi piacerebbe vederlo giocare. BALTIMORA RAVENS……ma è solo fantasia.

      • beh se facciamo questo giochino allora perchè non a dallas?!
        scherzi a parte…tra flacco e sanchez non c’è comunque paragone…poi sul fatto che un manning in condizione possa portare all’anello i ravens sono d’accordo.

      • Di sicuro ci calzerebbe a pennello. Ma colui che a reso i Colts anche la squadra di Indianapolis non potrebbe mai giocare a Baltimora.

  6. Credo che ai Jets sarebbe ottimo, magari se si porta dietro un reggie wayne…sarebbero da itolo immediato e dimostrerebbe senza più tanti dubbi chi è il migliore dei manning (avra fatto una grande stagione ma per me è uno scandalo che eli ha piu anelli di peyton)…l’unico dubbio è lo spogliatoio..non mi sembra molto unito…altra destinazione possibile non male sarebbe arizona dove con fitzgerald formerebbe un duo spettacolare…e cmnq puo anche smettere di giocare, tanto rimarrà sempre una leggenda

Commenta