Mentre ci si avvicina velocemente verso la trade deadline per la NBA, la telenovela Howard ancora non trova soluzione.

I soliti bene informati sostengono che in realtà sulla questione Howard non ci sono novità proprio perchè il giocatore avrebbe già deciso: l’anno prossimo giocherà per i “nuovi” Brooklyn Nets, raggiungendo l’altra stella di quella squadra, Deron Williams, andando a formare un asse play-pivot fra i più talentuosi di sempre.

In sostanza, Dwight non starebbe spingendo per ottenere una trade subito perchè potrebbe anche accettare di finire la stagione a Orlando senza problemi: in questo modo, anzi, i Nets potrebbe comunque firmarlo a cifre molto alte e non dovrebbero privarsi neanche di Brook Lopez e scelte future, che sarebbero sicuramente richieste da Orlando per cederlo. Insomma, l’anno prossimo si troverebbe con una squadra più forte intorno a lui.

Allo stesso tempo, fra gli addetti ai lavori la volontà del giocatore è ormai trapelata, per cui ci sarebbe poco interesse nel cercare di tradarlo con la quasi certezza di perderlo a fine stagione. D’altronde Howard cerca un grande mercato, e quale mercato è più grande di quello di New York? Anche il suo sponsor personale, l’Adidas, lo sta consigliando vivamente di optare per l’opzione Grande Mela.

Andrà davvero così?

Post By Max Giordan (965 Posts)

Max Giordan
segue l’NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996.
Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un’unico luogo “virtuale” i tanti appassionati di Sport Americani in Italia.
Email: giordan@playitusa.com

Connect

17 thoughts on “NBA – Howard verso i Nets?

  1. Howard a NY? Grande idea. Se fossi in Orlando mi farei dare in cambio chandler, lin, novak e melo. Così la ricostruzione è già fatta :) Gioco con Nelson, JRich, Melo, Davis e Chandler :) direi che malissimo non è :D immagino che però non si possa fare a occhio… Qualcuno sa qualcosa di più sui dettagli di quest’ipotetica trade?

  2. A no ma aspetta.. voi parlate dei nuovi Nets, dove Howard potrebbe finalmente fare la prima stella.. Come dite? C’è già Williams? Bè ma Williams mica è un all star… Ah si? é un all star? Come Rose ora che ci penso… Lo stesso Rose da cui Howard non vuole andare perchè lui non fa la spalla a nessuno… Posso dirlo? La telenovela howard ha rotto. Vuoi vincere un titolo? Vai a chicago, fai il numero due dietro al numero 1 e stop. Vuoi fare tutti i tuoi siparietti dove fai ridere il mondo? Vai a NJ, ma non ci propinare ste idiozie del tipo “io sono il numero uno, il leader ecc ecc” perchè al momento sembri solo un bambino troppo cresciuto…

    • Paragonare Williams a Rose è una bestemmia…
      Williams è a fatica uno sei primi 5 play della lega… Rose è tranquillamente uno dei primi 5 giocatori over all della NBA!
      è come paragonare ray allen e kobe bryant o Paul pierce e Lebron… livelli diversi…

  3. Cioè, LBJ (che vale un numero indefinito di volte più di howard) ha deciso di giocare con dwade e bosh per vincere. Magari sacrificando qualcosa sul piano personale, dividendo anche il palcoscenico se serve. Invece questo vuole fare la primadonna. Vuoi fare il buffone? Resta a orlando. Vuoi vincere? Smettila con ste scenate e pensa ad imparare a tirare i liberi… Secondo me questo è sopravvalutato come pochi… Ha ragione Shaq, lui ha vinto asfaltando centri di tutti i tipi, questo ha due avversari in croce e non vince nulla…

    • comunque escluso l’appunto rose-williams ti dico che sono d’accordo con te. io fossi a NJ non ci andrei manco morto…A chicago giocherebbe per il titolo, cosi come a LA… a NJ no.

  4. Beh, Rose e DWill sono giocatori molto diversi, uno è una guardia sottodimensionata, l’altro un play vero. Dal punto di vista individuale concordo sul fatto che Rose è superiore, da un punto di vista complessivo è molto più opinabile, ed in molte squadre DWill sarebbe più utile

    Mi chiedo se tutte queste dichiarazioni attribuite ad Howard siano vere (“voglio essere la stella della squadra”), o se i giornalisti spaccino per vere delle indiscrezioni, o delle favole. E se sono vere, beh, diciamo che non sono il massimo dal punto di vista della diplomazia

    Comunque curioso come sono 2 anni che LBJ venga seppellito di merda, quando non si era mai permesso di stilare un elenco di squadre di suo gradimento, nè si era lasciato andare a richieste di trade, mentre il Bambinone sia ancora così ben voluto, a parte che da alcuni tifosi dei Magic

    Fossi nei Nets, se poco poco è vera questa infatuazione per Brooklyn e DWill da parte di Howard, me ne starei bello calmo fino a Luglio…rendetevi conto di che salto di qualità potrebbero fare questi, firmando Williams+Howard, scambiando Lopez, con una lottery pick protetta, ed un quintetto completato tutt’altro che male con Morrow, Brooks e Humpries…55W come minimo…

    PS: Shaq può dire quello che vuole, ma ha iniziato davvero a dominare, ed a vincere, solo quando i centri della sua generazione sono invecchiati (Robinson, Hakeem, Ewing) o scomparsi (Zo)…

  5. Per me l’unica trade possibile per orlando era quella con LA. Prendevi un all star come bynum e ti garantivi un futuro. Ora invece percorreranno la strada della trade alternativa per portare a casa un buon giocatore, da buttare nella mischia e provare a vincere o andare il piu avanti possibile quest’anno… e potrebbe anche funzionare…orlando è ad oggi un’eccellente squadra…
    Howard a questo punto direi che o va a Dallas o a NJ e a quel punto inizierebbe a spostare veramente le cose…

  6. ma ora scusate..jennings ed ellis insieme? io non li vedo un granchè bene, faranno una trade anche per l’ex-roma?

  7. Io personalmente non sono mai stato un grande fan di Howard. Giocatore con mezzi fisici incredibili ma che mi sembra molto lontano, tecnicamente parlando, dall’essere un centro dominante. Shaq distruggeva tutto ciò che trovava e segnava a piacimento, dwight ci sono partite in cui in attacco è nullo o quasi. Se sei la prima punta di una squadra non te lo puoi permettere. Punto. Poi io non sopporto chi fà i giochetti, “si voglio essere ceduto, ma solo a questa questa e questa squadra”, cioè, sei pagato per giocare, stai zitto e gioca. Se ti scambiano accetti lo scambio e fine. Le primedonne mi stanno sulle palle. Tutto qui. Non sono tra quelli che ha crocifisso james anche se non condivisi la scelta di andare a Miami, tantomeno le dichiarazioni tipo “vinceremo mille titoli”, per inciso siamo ancora che aspettiamo… L’umiltà non è di casa in molte star nba, James compreso. Apprezzo di più chi viaggia con un profilo più basso.
    Sul discorso Williams – Rose, attualmente williams da via 0.1 assist più di Rose, quindi non è che tra i due ci sia una differenza così abissale per quanto riguarda le doti di playmaking. Poi mi si dirà “compagni diversi” (ma se facciamo un discorso del genere perchè Paul non ha 15 assist di media?). Comunque, Rose è più forte di Williams (secondo me, anche per un fatto anagrafico direi che è nettamente a favore del primo). Che Williams però non sia un All Star è una vaccata eclatante direi. Non vale Rose ma è come dire che Melo non è un All Star perchè non è forte come James. Quindi io non ho ben capito il discorso di Howard sinceramente. Non vuoi giocare con un All Star? Non vuoi giocare con un MVP che magari può far vedere sera dopo sera che è più forte di te? Ma io dico… ma che problemi hai? Non dovresti voler vincere? Vuoi vincere essendo quello che MJ era per i Bulls? Non puoi. Punto. Fattene una ragione…

  8. DWill ha uno 0.1 assist in più rispetto a Rose perché uno gioca con Boozer, Hamilton, Deng e i Korver della situazione in attacco con uno straccio di sistema (che spesso e volentieri DRose by-passa, ma è sempre una base importante su cui partite…). L’altro gioca senza straccio di un sistema offensivo con Humphries, Stevenson, Shelden Williams e i Petro del momento.. gli unici che segnano con continuità sono Morrow e Brooks..

    Deron e Derrick sono due giocatori che giocano un tipo di basket diverso nel medesimo spot… DRose è più finalizzatore, più rapido e più penetratore ma per il resto -testa a parte- playmaking, tiro da 3, capacità di migliorare i compagni, si va con il prodotto di Illinois…

    Poi ripeto, paragonarli ora quando uno gioca in un sistema strutturato con compagni di livello mentre l’altro in un gulag con paperino sul pino mi pare un’ingiustizia…

    Su Howard… andasse a Brooklyn, sarebbe veramente interessante.. DWill-Brooks-x-Humphries-Howard, con Morrow dalla panca e giocatori derivanti dallo scambio di Lopez e scelte (di cui una quest’anno sarà latina sicuro)…. Non la vedo malissimo per la seconda squadra di NY…

  9. Calderon ha più assist di williams giocando a TORONTO. Secondo me non è solo un discorso di dove uno gioca. Rose potrebbe fare 10 assist facili in una squadra con più realizzatori e maggiore libertà di improvvisazione (tipo Paul per intenderci o Nash). Non sempre dover stare dentro gli schemi vuol dire assist a gogo. Certo, meglio una vittoria che un assist, quindi.. Comunque il tiro da 3 di Rose è in miglioramento, la capacità di migliorare i compagni secondo me c’è, nel senso che con lui in campo sono tutti più tranquilli e rendono di più, oltre al fatto che Rose protegge continuamente i compagni ogni volta che c’è qualcosa che non va addossandosi tutte le colpe. O prendendo posizione in maniera netta a difesa della squadra quando c’è qualcosa che ne possa minare la stabilità. Oltre a sembrarmi un giocatore molto più allenabile (quella porcata che fece williams a sloan non mi è ancora andata giù). Pareri personali. Io prenderei il numero 1 tutta la vita.

  10. abbastanza vile l’atteggiamento di Howard: pensiamo a giocarcela fino alla fine con Orlando, così vado dai Nets che non si sono privati di nessun giocatore per prendermi…

  11. Glielo chiedo per vincere partite o per fare statistiche? perché credo avrei risposte diverse.. a comunque a utah si giocava pick n roll per mancanza di opzioni.. e boozer era la seconda opzione o prima ex equo… ai tori nelle giornate buone é la seconda senno la terza…

Commenta