Miami 72 – Boston 91
Partita sottotono per il trio James-Wade-Bosh (23-15-4 punti) e vittoria di prestigio per Boston che porta tutto il quintetto in doppia cifra. Tripla doppia di spessore dell’ormai abitudinario Rondo che iscrive al suo tabellino 16 punti, 11 rimbalzi e 14 assist.

Minnesota 106 – Portland 119
Difese ballerine in quel di Portland, i Trail Blazers schiantano dei Wolves allo sbaraglio dopo l’infortunio di Rubio. Aldrige (26 punti, 8 rimbalzi) tiene testa a Love (26 punti, 9 rimbalzi) e risulta essere il migliore in campo.

Chicago 78 – Oklahoma city 92
La partita di cartello della notte è vinta dai Thunder che passeggiano sui Bulls ancora privi di Rose. Dominio dei padroni di casa incontrastato, l’ultimo quarto è praticamente garbage time, serve solo a Chicago per diminuire il divario. 53 punti in due per Durant e Westbrook a cui si oppone il solo J. Lucas che ne infila 19 con 4 assist.

Washington 92 – Toronto 99
Partita equilibrata in quel di Toronto che vede vincitori i padroni di casa. I Wizards portano tutto il quintetto base in doppia cifra guidati da Wall (13 punti, 11 assist) ma lo scarsissimo apporto della panchina non aiuta contro un ritrovato Bargnani da 18 punti, 8 rimbalzi e 4 assist.

Denver 104 – Orlando 101
I Magic, privi di Howard per la prima volta in stagione, soccombono in casa contro i Nuggets. Migliore in campo Lawson che aggiunge 9 assist ai suoi 25 punti. Dall’altra parte buone prove per Nelson e Anderson che infilano 47 punti in due.

Indiana 104 – Houston 102  OT
Un libero di Collison (11 punti e 7 assist) e una stoppata su Parsons di Granger (32 punti) donano la vittoria ai Pacers nel supplementare. Dragic guida i suoi con 22 punti e 6 assist ma non è sufficente per arrivare alla W casalinga.

New Orleans 75 – Phoenix 92
I 14 punti e 7 rimbalzi del nostro Marco Bellinelli non impensieriscono minimamente dei Suns in stato di grazia guidati da un Nash che non tira praticamente mai ma smazza ben 14 assist.

Golden State 112 – LA Lakers 120
Kobe Bryant riscatta le ultime opache prestazioni con 40 punti derivanti da un 16-28 al tiro. Lee ne segna 27 ma non può nulla contro la furia del Mamba aiutato dal buon match di Session ( 23 punti, 9 assist)

Post By DeAndre P. (35 Posts)

Connect

76 thoughts on “NBA – I Thunder schiantano i Bulls, Boston non da scampo a Miami

  1. thunder che nel giro di una settimana vincono contro bulls,lakers e heat con tutti gli attenuanti del caso visto che la gara di ieri non era molto attendibile considerando l’assenza di rose in casa bulls.
    cio nonostante in una eventuale serie tra le 2 squadre al completo,punterei il mio dollaro sui thunder.

    -lakers che vincono faticando contro i warriors dopo aver rischiato la figuraccia di fronte agli hornets.
    gli heat invece sono in calo ultimamente e questo non puo che fare piacere ai bulls che continuano ad aver il fattore campo per la post-season.

  2. dove sono finiti quelli che dicevano che Kobe fosse finito? Se è finito lui nessun giocatore NBA ha mai iniziato….

    • Un consiglio: aspetta i po per capire chi è Kobe. Poi ne riparleremo con calma. La mia opinione è che lui è in calando seppur lieve, in grado di metterti buzzer o di giocare gare sostanziose come ieri, alternate a 3/21 dal campo. Insomma la concretezza di una volta la vedo meno. Senza considerare che difensivamente non è più al livello di 2/3 anni fà.

      • ovviamente è in declino sarebbe anormale se non lo fosse a 34 anni! dico solo sentire finito mi sembra troppo! senza contare che quello pseudocoach di Brown lo fa giocare 38 minuti a partita, che x un 34enne sono un minutaggio folle

        • ma son solo prese in giro! ovvio che non è finito, così come è ovvio che se non capisce rapidamente i suoi nuovi limiti, LA non va da nessuna parte

          • Kobe non è finito. Il problema è che Brown non sa gestire la situazione. Andato via Jackson, Kobe si è montato la testa, crede di poter fare sempre tutto da solo e si crede più influente dei dirigenti. Certe volte mi sembra proprio di vedere Carmelo Anthony e non il grande Kobe.

  3. D-Matt

    Quello che giornalmente postava la frase “kobe è finito” è un fake, e probabilmente non parlava seriamente, mentre tu le cazzate le scrivi seriamente.

  4. Quello che impressiona dei Thunder è che hanno dominato tutte e tre le partite, la sensazione è che se i playoff iniziassero domani questi spazzerebbero via chiunque

  5. Solo io penso che gli heat e soprattutto lbj si stiano gestendo? Probabilmente per necessità dato il tipo di stagione. Ho l’impressione che forse a miami abbiano acquisito l’esperienza necessaria per capire che dovranno alzare il livello di gioco quando conta davvero. magari mi sbaglio.

    Riguardo a okc invece dico che questi stanno giocando TROPPO bene e non necessariamente è una cosa positiva. Stanno pazzando via tutti i loro rivali più accreditati e oggettivamente allo stato attuale sono i più forti. Prendetela come provocazione ma sono convinto che nei PO dovranno cagare sangue per arrivare in finale.

    Riguardo a Bryant: quest anno si vede chiaramente quanto contava jackson a l.a. soprattutto nella gestione psicologica del mamba. Attualmente rimane il leader tecnico dei lakers ma di fatto la squadra non lo segue…e non è un opinione. Menzione per Session, sta giocando davvero bene.

    • Anche secondo me gli Heat stanno gestendo tanto ad est il primo turno è una passeggiata al massimo con Boston al secondo possono soffrire un po’ fino alla finale scontata contro i Bulls ed a quel punto secondo me siamo 50/50.

      Su OKC bisogna dire che già dal primo turno possono avere serie a 6/7 partite e poi rischiano LA, Dallas, Clippers al secondo ed anche se partono favoriti possono benissimo uscire contro una di queste. Cmq sono fisici da far paura!!!

      Phil gestiva meglio Bynum più che Kobe…

  6. kobe non è finito, stasera è andata bene, ma si è preso più tiri lui di gasol session messi assieme, e non è che i due stessero giocando male

    il problema di kobe è che sia che la palla entri sia che non entri lui continua a tirare e gli altri possono andare aff… diciamo che come testa da sto punto di vista…

  7. non so se gli heat si stanno gestendo o sono un pò in fase calante.. ma se voi foste in reley se non vinceste l’annello cosa fareste x venir fuori da questo eventuale fallimento?

  8. CHI-OKC

    ripropongo la riflessione di qualche settimana fa: a CHI manca un secondo violino degno di tal nome, uno che sappia togliere le castagne dal fuoco come hanno fatto altri (gasol, gino, pippen, KG/ray allen ecc ecc). senza rose e contro una difesa preparata hanno grossissima difficoltà a trovare soluzioni alternative all’esecuzione degli schemi (per altro fatta molto bene).
    okc invece conferma quanto di buono si dica. ora, siamo sempre sicuri che in un ipotetico 2vs2 tra LBJ+WD e KD+RW vincano i primi a mani basse? KD chirurgico, westbrook per energia messa fa spavento

    • Dimmi (ditemi), ma se OCK avesse un play vero, alla Rubio\Rondo, RW potrebbe giocare da 2? Secondo me si, e sarebbe molto più devastante.

      Aspetto opinioni.

      • Secondo me no perchè non ha tiro dagli scarichi, mi spiego meglio: a differenza di una guardia (tiratrice) deve avere la palla in mano per costruirsi un tiro, se dovesse fare movimenti alla ray o rip allora varrebbe la metà di quello che produce adesso (cmq tanta roba). Secondo me la point guard è la sua unica dimensione non potrà mai mettersi a fare il play puro, per quello hanno in squadra Harden, ne diventare un tiratore da affiancare ad un Rubio/play vero.

        • Beh! Ma alla DWade, si. Intendo: sia sulle penetrazioni (che è quello che fa meglio) che sugli scarichi, anche dopo finta, con palleggio arresto-tiro. Il tiro puro e semplice alla RAllen si può allenare (partendo già da una buona base ;-) ). O no?
          Anche perchè Harden è una guardia a tutti gli effetti, mentre penso all’arrivo di Fisher, un play vero!

          • eh ma infatti DW che play ha affianco? gente che non gestisce la biglia e sta sull’arco a prender scarichi..secondo me rispetto al 3, RW ha una maggiore capacità di trovare l’uomo ma il canestro non lo vede alla stessa maniera..però sì, per qualche minuto potrebbe farlo, solo che avrebbero bisogno anche di un play, fish serve solo a star tranquilli in caso di problemi di falli per harden o RW, se no non vedrà mai il campo nei momenti decisivi secondo me

      • quoto roby, tanto più che a OKC il play serve forse meno che ad altre squadre: molto ben allenati, ogni giocatore ha il suo ruolo e sanno pescarsi bene tra di loro. poi alla peggio ci sono KD e RW che sanno creare per se e per gli altri..aggiungici che hanno tutti giocatori dal buon QI cestistico e direi che la gestione del ritmo è meno critica che per altri team

  9. quello che dovrebbero fare è evidente. tradare bosh e spostare lbj da 4.

    quello che faranno è diverso: licenzieranno il filippino e continueranno ad accumulare vecchi inutili.

    se non vincono quest’anno per me non vincono più.

  10. Se Miami fallisse anche quest’anno io farei un pensierino a smontare la Coppia Magica…oppure trovassero un allenatore vero, che se quelli si fanno troppo gli affari loro, li panchini senza neanche starci a pensare

  11. guarda IYW, se questi non vogliono mandare a cagare bosh nonostante sia evidente che come terza opzione è sprecato e per certi versi dannoso, secondo te potrebbe mai succedere in un milione di anni che smontano la coppia magica?

  12. La migliore delle soluzioni sarebbe secondo me:
    – Tradare Bosh e accaparrarsi spessore sotto i tabelloni
    – Allenatore con più personalità; al filippino manca questa componente.

    Se poi in estate c’è anche un signore canadese di nome Steve che è interessato a far 2 palleggi a South Beach allora si che son cazzi amari per tutti.

    • piu che tradare bosh traderei lebron…. mi spiego: in cambio di bosh non so cosa ti diano, invece in cambio di lebron due ottimi giocatori te li danno, un centro ed un play…
      poi vabbeh, a meno di coltelllate tra lui e wade non accadrà mai

      • Sappiamo però benissimo che Lbj non lo traderanno mai. Bosh è comunque un giocatore che se ricevi tanti palloni ha punti nelle mani, non proprio una calzetta. Se gli affianchi un lungo che in difesa ci dia, hai un gran bel giocatore.
        La mia impressione è comunque che non traderanno nessuno, forse cambieranno il filippino e spereranno in un arrivo di Nash (sempre che sappiano girare questo arrivo a loro favore).

    • Be.. però prima dovrebbe togliere la palla a LBJ per giocare play! E scommetto che perderebbe la battaglia! Ahahaha
      Si dovrebbe adattare anche lui.. Nash nell’angolino.. e muto..

  13. Alekhine

    Io ieri ero a San Lorenzo, però ci sono andato dopo le 4, quando c’è un po di gente per i 4vs4 a metà campo…tu c’eri?

  14. tradare bosh e mettere lebron da 4 lo proposi qualche settimana fa e non ricordo chi mi diede del matto…soluzione ottima per vincere,curiosissimo di quanto faranno gli Heat contro Okc mercoledi…sarà partita verissima

  15. IYW

    io ho giocato 5vs5 a tutto campo in squadra con qualche amico e qualcuno beccato lì- prima contro i colombiani (che sono insopportabili perché quando difendono ti massacrano e quando attaccano si chiamano fallo pure se gli soffi addosso), poi contro i cinesi.

    è stato divertente. ritorno a Roma a metà aprile e ricomincerò ad anadarci. magari una volta ci diamo un appuntamento. comunque preferisco giocare a tutto campo. 4v4 a metà si fa solo casino.

  16. comunque sono andato di mattina, verso mezzogiorno. quindi non ci siamo beccati.

    c’erano un italiano basso con i pantaloni dei bulls e un ragazzino alto con la maglia di haslem e ho pensato potesse essere qualcuno di qui

  17. La cosa strana è che mi aspettavo gli heat ma sopratutto james con il sangue agli occhi dopo la batosta nelle finals, invece questi sembrano un team di giocatori soddisfatti che non vedono motivo di sbattersi. Lebron starà pure rifiatando dopo aver tirato la carretta senza wade, ma davvero ha perso un pò di cattiveria, cosa incredibile dopo quello che gli è successo sul campo e fuori. Fino ad ora la scelta di andare agli heat ha comportato un devastante calo di reputazione e popolarità(viene fischiato in OGNI campo in trasferta), deve dividere il palcoscenico con wade, che sarà sempre il preferito dai tifosi degli heat per ovvie ragioni, e ciò nonostante, non ha vinto e ha giocato delle finals orribili. Ad ora pessimo affare.

    • pessimo affare per un giocatore fortissimo ma purtroppo x certi versi sopravvalutato! può avere le qualità che vuole essere anche piu forte di Jordan magari ma se non gli funziona la testa quando serve si rende tutto vano! io lo manderei ad orlando x il 12 … prendi nash in estate e poi voglio vedere che succede! gli heat diventano i piu forti anche nel pitturato

  18. stante che è fantamercato (o fanta cagate..), io tra i 2 cederei DW: più vecchio e ha già vinto. punterei invece sulla fame di vittorie del re affiancandogli un horry o un kerr o magari entrambi..

    • Scusa abitato ma questo post sa di “assistenzialismo al re”. Wade ha già vinto un anello, è “vecchio” mandiamolo a f…..o che dobbiamo far vincere il “re”. Miami dovrebbe pensare al bene della franchigia. E il bene della franchigia non vuole la cessione di Wade a meno che non si desideri ridisegnare la squadra. Io penso che per il bene di Miami ci stia la cessione di Bosh che prende praticamente gli stessi soldi degli altri due e viene utilizzato veramente solo quando ne manca uno. Vendano Bosh (affare non cosi semplice) e prendano due ottimi giocatori. Vendano quella paccottiglia che si ritrovano e prendano l’ultimo tassello per completare i 5. Il problema sarebbe la panca ma con quei 2 non sarebbe poi cosi evidente. Il problema loro è che stanno salendo e spingendo franchigie veramente forti che possono smontarti ogni anno il giocattolo. Perché sappiamo per cosa sono stati creati: vincere. E se dovesse mancare ancora la vittoria il giocattolo si sbriciolerebbe. Fino a quando si dovrà associare James alla necessaria vittoria di un titolo questi non potranno mai giocare in tranquillità. Invece che dominante, iniziasse lui stesso a riconsiderarsi come giocatore. E’ il primo giocatore al mondo che è stato preceduto dagli aggettivi piuttosto che dai fatti. Fino ad un certo punto conviene ma poi diventa addirittura dannoso.

  19. @Maicol Filips Questi sono proprio i motivi perché fu tanto criticata la sua scelta. Probabilmente lui pensò di esser la faccia da copertina dell’Nba e di potersi permettere tutto. E che magari un anello avrebbe fugato anche quelle piccole critiche da lui preventivate. La storia evidentemente cosi non ha parlato. Certo è che quelli visti in queste settimane non sono i veri Heat e lui non è il vero James. Torneranno ad esser devastanti anche se io ho la netta sensazione che abbiano parecchi limiti. Sicuro sono i favoriti insieme a Bulls e Thunder. Ora non spariamo sulla croce rossa. Stanno vivendo delle difficoltà ma torneranno forti quanto prima. Guai a cullarsi sugli allori per gli altri. Perché pur non avendo un centro, pur non avendo un play, pur avendo una rosa limitata, pur avendo un gioco che è possibile limitare, pur essendo solo penetra e al massimo scarica questi hanno 2 tra i 5 giocatori più forti della Lega. Parliamone.

  20. alekhine

    non ho detto che eri matto.. sono in molti a pensarlo da 4.

    semplicemente a me non pare che possa essere il suo futuro o meglio, con fisico e capacità che si ritrova potrebbe giocare da 4 da 5 e anche da 87, ma credo che possa fare meno la differenza che imparando a giocare da 3 senza palla in mano. tutto qui.

  21. Fabio massimo stoppani

    (james) “Invece che dominante, iniziasse lui stesso a riconsiderarsi come giocatore”

    Ovvero? Io creo che tu non riesca ad essere obbiettivo quando parli di james.

    • Ovvero fenomeno. Giocatore all around. Giocatore straordinario su ambo i lati. Ma per essere dominante devi essere accompagnato anche da qualcos’altro oltre al fatto che non è detto che non ci sia qualcuno forte quanto se non più di lui. E’ un ragionamento che faccio da quando è entrato in Nba. Se un giocatore viene considerato dal sistema o da lui stesso come quello che deve spaccare la Lega quando ancora non ha vinto niente è logico che a un certo punto il sistema ti si rivolti contro. E la gente inizi a chiedersi. Perché non ha ancora vinto? DEVE vincere! E’ innegabile che un giocatore con le sue doti meriti un anello ma ribadisco che se vieni preceduto dai tuoi soprannomi piuttosto da quello che hai effettivamente dato, sei fottuto. Lo dico per il suo bene! Poi fa sempre comodo esser considerato il più forte di 10-20 scalini più su degli altri ma a un certo punto è controproducente. E’ possibile che non riesca ad esser capito questo ragionamento? E’ possibile che debba esser vista nelle mie parole malafede? Rispondendomi in questa maniera sei tu che manchi di obiettività!

  22. non credo che per bosh e cosa hanno in squadra riescano ad arrivare a Howard.. ci arriverebbero prendendo anche gli interessi sacrificando james e wade ma io se fossil il Gm non ne avrei il coraggio…

  23. Cosa dovrebbe fare retrocedere ad essere la spalla di wade? So che molti vorrebbero questo, ma non si è mai visto un secondo violino più forte del primo. Si è rovinato la reputazione, ha clamorosamente toppato le finals ed ora sta giocando con la retromarcia inserita, ed io non ho alcun problema criticarlo, ma il lebron in forma rimane, piaccia o non piaccia, il giocatore più dominante di questa lega. Quello attuale vale quanto un pierce, forse.

  24. Sapete tutti come la penso riguardo a wade…cmq ha 30 anni suonati e vedendo la serie di infortuni che ha avuto secondo me ha ancora 2 anni nella corda se gli va bene.
    Lebron ha praticamente 3 anni di differenza e con lui si è sicuri di restare ad alto livello.
    Fate voi chi si dovrebbe scambiare…..
    Cmq discorsi fantamercato a parte, conta chi arriva in forma a maggio e a giugno.
    Io ricordo sempre Lebron folgorante in stagione e cotto nelle fasi finali dei playoffs.
    Magari quest’anno sta facendo una preparazione diversa.
    Idem per boston, partiti male e ora stanno carburando alla grande.
    Sono tutte supposizioni……vedremo tra un mese.

  25. Anche secondo me sta rifiatando, e di brutto anche. Non mi stupirei se anzi fosse una strategia, una volta dato per irraggiungibile il primo posto, messa su proprio per provare a far entarre la squadra nei PO con un basso profilo, facendo pensare a chi li deve affrontare che “si, forse sono sopravvalutati.. si, forse non sono poi così imbattibili.. si, forse james in realtà ha 38 anni e non ha più benzina” e poi scendere in campo con gli occhi iniettati di sangue dal primo minuto del primo turno.
    Il buco in questa mia teoria da psicologo delle lattine di birra vuote è che se è venuta in mente a me in un momento di semilucidità può venire in mente a chiunque e quindi nada fattore sorpresa.
    Rimane strano il fatto che, per quanto possa rifiatare fisicamente, sembra proprio che abbia staccato la testa del tutto, in certi momenti in campo sembra una via di mezzo tra lo stranito e lo scazzato.

    Oh, poi magari era tutto già deciso dallo staff a inizio stagione e adesso li vediamo (uno più degli altri) tutti un pò mosci solo perchè stanno facendo quello che quando giocavo odiavo più di tutto.. il “richiamino di preparazione atletica” !

  26. Quaqquo

    “sembra proprio che abbia staccato la testa del tutto, in certi momenti in campo sembra una via di mezzo tra lo stranito e lo scazzato”.

    più che in certi momenti, pare sempre scazzatissimo, e solo a tratti sembra giocare con un minimo di credibilità. Strategia o no, davvero pessimo nell’ultimo mese.

  27. Fabio Massimo Stoppani

    concordo te su LBJ, sono stato tra i suoi più duri detrattori sul fronte caratteriale, ma non è che negli ultimi min diventa brocco. concordo anche col suo doversi “rivedere”, del resto tutti i grandissimi l’han fatto: magic che iniziò a segnare di più, MJ al contrario a coinvolgere di più la squadra, per es. lui potrebbe trovare un ruolo diverso nelle sue squadre che lo renda ancora più devastante e finalmente nella tua definizione di dominante. magari poi se gli mettessero affianco dei veterani che lo aiutino invece che gli attuali scappati di casa

    • sulla cessione di DW, il re è più giovane, dovrebbe essere più affamato a rigor di logica, potrebbe tranquillamente fare una stagione da 2, 3 o 4 permettendo al gm in questione di affiancargli le migliori opportunità con meno vincoli. poi tra i 2 la palla continuo ad affidare a DW negli ultimi minuti

  28. Non solo non diventa un brocco, ma che ci crediate o no, da inizio stagione james ha in pratica segnato lo stesso numero di canestri di wade nel 4/4.

  29. @ Maicol Filips non mi ha postato la risposta. In sintesi, se doveva essere una pseudo operazione simpatia per farlo apparire meno invincibile agli occhi di noi poveri mortati (estremizzo) si è rivelata un’arma boomerang visto che ora appare più che alro uno che snobba la RS per concentrarsi sui PO. Sei d’accordo ?

  30. Lebron 70 con il 46%, wade 68(ma con 8 gare in meno) con il 44%, poi, Kobe ne ha messi 116 con il 39%, durant 103 con il 45%, westbrook 78 con il 41%, dirk 70 con il 42%, Love 90 con il 48%.

  31. Maicol Filips

    ho letto l’articolo e concordo 100%, se giocasse play sarebbe molto meglio per MIA, con battier da 3 non avrebbero problemi in difesa (anzi), più centimetri a rimbalzo e in attacco LBJ potrebbe farsi consigliare dall’ex allenatore del miglior all-around di sempre. non poco, solo sfida mentale tostissima per il coach, che si troverebbe a dare potere ad uno già ipercelebrato (cfr discorso di Fabio Massimo Stoppani), non sarebbe facile tenerlo coi piedi per terra.

  32. Quaqquo

    Io non so se si tratta di una strategia, a me lebron pare proprio fuori fase, poi ultimamente era un pò acciaccato con un dito messo male ed il solito gomito dolorante, ma nessuno di questi problemi può lontanamente giustificare il suo modo di giocare nelle ultime gare. Sinceramente mi ricorda il modo in cui giocò le finals, e non credo fosse anche quella una strategia…

  33. Ma si vedrete che quest’anno l’anello andrà a Miami e tutti andranno d’amore e d’accordo.. Lebron mvp con 38 di media ecc..
    Thunders permettendo, ovviamente.

  34. Gli heat quando ci si mettono sono quasi peggio dei lakers a complicarsi la vita. Per carità una sconfitta ci può anche stare al garden ma vs una squadra in cui giocano veramente in 2 e cioè pp ed rr e’ veramente una pessima figura.
    I thunders invece asfaltano i tori. Rose o no questi sono più forti e non di poco.

  35. non c è bisogno di aspettare molto,i prossimi playoff diranno molto su LBJ (cioè si sta risparmiando,è un calo fisiologico,è solo un momento negativo) e sul futuro degli Heat come squadra,detto questo per me sono costruiti male,perchè i 2 giocatori più forti fanno fondamentalmente le stesse cose e hanno gli stessi punti deboli (che sono molto meno “deboli” in due giocatori del genere)…io comunque a Est li vedo vincitori,in FInale boh,non saprei cosa aspettarmi….se deluderanno per me è necessario che smontino i Big3,ma non credo avranno il coraggio di farlo…

  36. non oso immaginare a miami se non vincono nemmeno quest’anno..eh…
    personalmente li vedo anche io in finale,poi davvero non saprei..

  37. Ma il fatto e’ che in finale li vediamo tutti.. Li possono infastidire i bulls ma neanche più di tanto. Poi viene il bello.. Gli heat sono lebron wade ed a volte un po’ di bosh e battier.
    Gli altri sono durant,westbrook, harden molto spesso ibaka e perkins ed un bel pino…
    Può succedere di tutto ma…

  38. Intanto i Wildcats vincono il titolo NCAA con una squadra che è una autentica corrazzata…dispiace solo nn aver visto UNC in finale con loro, era l’unica con cm e talento per giocarsela sul serio…

  39. Le stelle di Miami sono due e basta: Bosh è un buon giocatore, utile nel suo ruolo e capace anche di buone prestazioni. Ma tra lui è una stella vera Nba ci passa il mare!
    Oklahoma ha tutto per vincere, insieme ai Bulls.
    Gli Heat con questa sotria dei “predestinati” si sono fatti odiare da tutti e comunque hanno due problemi grossi: un allenatore mediocre e un James che… quando le partite contano veramente, ha sempre un po’ di braccino!
    Kobe? Io sono un Celtics da sempre, ma negare che Kobe sia un grandissimo è impossibile.
    Quest’anno il mangement dei Lakers ha fatto di tutto per rovinare il clima interno alla squadra con trade vere, presunte e bocciate. In serata giusta è sempre il solito mamaba imamrcabile, ma gli anni passano anche per lui e quindi le serate no aumentano sensibilmente…

Commenta