Denver 100 @ LA Lakers 104
Gran gara alla Staples center di LA. Per i Lakers in versione rotazione corta (solo 8 uomini a referto) è più dura del previsto contro dei solidissimi Nuggets (6 giocatori in doppia cifra).
Se Lawson (26 con 11/17 dal campo) mette in luce l’ormai storica carenza difensiva nel ruolo di LA, Bynum, amnesie difensive a parte, continua a dominare sotto i tabelloni (27+9 ma solo 2 stoppate dopo le 10 di gara 1). Al resto pensa il 24 come una delle sue gare da padrone di casa (38 con 29 conclusioni tentate e l’impressione che la condizione fisica stia lentamente tornando al top): il Mamba piazza le 3 giocate decisive in rapida sequenza a 2′ dalla sirena (la bomba del +5, uno scippo su Faried e conseguente transizione con cioccolatino sotto canestro per Bynum) che chiudono la gara. Game,set e probabilmente match LA.
Curiosità: nelle 2 gare giocate, LA è sempre stata avanti dal primo all’ultimo minuto.

Boston 87 @ Atlanta 80
Privi di Rondo (squalificato) e Allen (ormai lungodegente) i Celtics risorgono dalle ceneri ed espugnano la Philips Arena. Atlanta arriva vicina alla doppia cifra di vantaggio (+11) nel terzo quarto, ma come prevedibile un super Paul Pierce (36 conditi da 14 rimbalzi per il Capitano) prende in mano la squadra e con 7 punti consecutivi a 3′ dalla sirena indirizza la gara verso i verdi (Psquared-Atlanta 18-15 a fine quarto). Non bastano agli Hawks la solita d-d di J-Smoove (18+12, ma lascia il campo per infortunio a 4′ dalla fine) e i 40 punti combinati dal duo Teague-Johnson. Mettetevi comodi, la serie appare ancora lunghissima..

Philadelphia 109 @ Chicago 92
Dopo un primo tempo in sostanziale controllo, in cui un buon Lucas (15 con 7/12 in 26′) prova a non far rimpiangere Rose, i Bulls si sciolgono come neve al sole ad inizio ripresa subendo un terrificante 12-0 firmato Brand-Turner.
Le dichiarazioni pre-gara di Collins sull’importanza di Noah in questa serie risultano profetiche: il francese è il migliore dei suoi con 21 punti e un pauroso 10/11 dal campo ma Phila tira con percentuali illegali (59% dal campo, 41% e spiccioli dal perimetro) e nonostante un Iguodala non entusiasmante, ci pensano Holiday (26 con 15 tentativi) e il solito LouWill (20 in 27′ e imho vero sesto uomo dell’anno) a spaccare la gara.
Chicago non riesce a reagire, anche perché Deng e Boozer combinano per un imbarazzante 7/22.
No Rose No Party..?

Post By Niccolò Coveri (44 Posts)

“It’s just giving people opportunities..”

Connect

189 thoughts on “NBA – Lakers nel segno di Kobe, Phila e Boston impattano le serie

  1. Ritengo giusti sia il premio dato a Chandler che, soprattutto, quello dato a Popovich. Gregg mi è sempre stato sul cazzo, ma questo non toglie che sia un grande allenatore, tanto di cappello per quello che ha fatto e continua a fare.

  2. ho scritto solo 2 o 3 volte su questo forum.
    nell’ultima dicevo che per me i Bulls non avrebbero avuto vita facilissima coi Sixers.
    …….. ovviamente manca Rose.

  3. Ammiraglio

    Per il premio a pop nulla da dire. Ma piuttosto che darlo a chandler, a questo punto lo avrei dato ad ibaka. I knicks difensivamente fanno ridere, anche con chandler sotto canestro. Boh, poi a me pare sopravvalutato come difensore, è buono ma non gli avrei dato il premio. Prima di lui prendo un ibaka che gioca in un team migliore, e ha messo numeri devastanti. Le 3.7 stoppate di media(in soli 27min. di gioco) dello spagnolo comunque non rendono l’idea di quanto lui faccia paura sotto canestro. Sono 3.7 ma i tiri che condiziona sono davvero una marea. Chandler intimorisce ma per essere un 7-1(216cm) non rende come dovrebbe. 1.4blk a gara. Per dire, wade(193cm) ne mette 1.3. Poi ripeto, i knicks in difesa con o senza di lui fanno schifo.

    • Non entro in merito ai criteri di selezione dei premi (la tripletta di Howard grida vendetta) ma in effetti sembrano averli cambiati. Se avessero usato lo stesso metro degli anni passati avrebbero dovuto darlo a Ibaka senza dubbio. Ma come difesa sull’uomo lo spagnolo è ancora molto indietro rispetto a Chandler. Anche sugli aiuti che infatti a OKC sono più incisivi quando li porta Perk. Poi come “leader difensivo” non c’è paragone. Tyson fa quello che faceva Pip ai Bulls, dirige la difesa, chiama gli aiuti, incita, spinge i compagni (tranne Amar’è) a dare il massimo. Ibaka non ha la stessa presenza vocale, magari è solo un fatto di età ed esperienza.

      • Tutte le stoppate che fa sono o sull’uomo o in aiuto se no stopperebbe l’aria. Dato che ne fa tante probabilmente non è così scarso in nessuno dei due casi. Perkins è solo più forte come picchiatore, mica come difensore. Le prestazioni difensive di Ibaka quest’anno di Ibaka sono cose di altri tempi. Premio rubato.

        Quando Garnett difendeva da solo si vedeva, Chandler sarà un ottimo difensore, ma non regge tutta la squadra. Questo per dire che Chandler è un difensore come Ibaka, a sto punto premierei la stagioni dello spagnolo, che i numeri li fa addirittura da ala grande.

          • non parlerei di premio rubato ma liquidare come “solo stoppatore” Ibaka secondo me e’ quantomeno singolare. FOrse non avete visto abbastanza partite dei Thunder quest anno. Quello li’ in mezzo all’area fa paura, ed e’ una presenza che da’ da pensare a chiunque tenti una penetrazione, altroche’! Se state attenti alle azioni a difesa schierata ci vuol poco ad accorgersene. Non e’ questione solo di stoppate clamorose ma anche di intimorire l’avversario e quindi costringerlo a valutare altre soluzioni. Le stoppate fanno statistica, ma quello che piu’ lo rende un difensore eccezionale e’ proprio quello che non viene fuori nellestatistiche ma viene fuori guardando il gioco. Risultato: ogni penetratore e’ sempre li’ che si sforza di trovare soluzioni forzate per non trovarsi davanti un signore che con un tempismo da manuale arriva in aiuto e potenzialmente puo’ cancellare ogni tentativo.
            Ci aggiungi Perkins e il pitturato e’ occupato in larghezza e in altezza!

    • Sinceramente no; in compenso ricordo di un tizio che dopo un errore ha dato una craniata al pilastro del canestro e ci è rimasto secco; poveraccio, che morte da stronzo…

      • piccola precisazione: se non sbaglio, in realtà non è morto, ma è rimasto paralizzato dalla vita in giu… era uno slavo, non ricordo il nome, ma un paio d’anni fa avevo letto un articolo in cui si diceva che era diventato allenatore…

    • Per uno scatto d’ira no. Però ricordo MJ lievemente alterato quando Luc Longley si presentò al training camp con un infortunio da…. SURF (se non sbaglio.. comunque sport acquatici). Ma in effetti il caso di Stat è proprio unico.. anzi, credo che ci siano gli estremi per non pagarlo per l’equivalente delle gare che salterà (tipo squalifica) anche se poi ci sarebbero mille cavilli legali e la dirigenza lascerà perdere.

  4. Grandissimo Pop. Col tempo mi sta diventando pure simpatico, a livello di coaching c’è poco da dire, sarà anche un allenatore “disistema”.. ma il suo sitema funziona benissimo ! Cabia pelle quando serve, l’evoluzione di questi ultimi anni verso un gioco più offensivo senza però perdere colpi in difesa è un colpo di genio. A livello di public relation magari non sarò simpatico com Doc Rivers ma alla fine il suo lavoro è un altro. E lo fa benissimo !

    Sulle gare : da tifoso LA avevo paura che la si potesse perdere gara2, invece ora andiamo in montagna senza l’obbligo assoluto di vincerne almeno uno, anche se farebbe comodo. I Nuggets continuano a non convincermi, anche quando tutti li elogiavano per il loro gioco aperto e senza stelle a me davano l’impressione gi giocare 5 fuori e dai&vai, roba da minibasket ! Ottima squadra da RS, ma con questo gruppo gli manca qualcosa ai PO.

    I Bulls l’hanno persa nel 3o quarto da quello che ho capito, e un po’ mi sorprende perchè è come dire (provocazione ma non troppo) che Doug ha vinto il confronto con Thibo. I Bulls però con la loro difesa non credo avranno problemi a riconquisatre il fattore campo in una delle prossime due gare. Boozer comunque irritante visto da fuori, odioso se sei un tifoso rossonero.

    Grandi Celts che hanno palle cubiche !!! spero davvero che arrivino alle Finals

    • Io non sono mica così contento che abbia finito la serie… Ny gioca molto meglio senza di lui…

  5. Maicol

    Quello che dici è giusto, la difesa di New York fa schifo, ma ci pensi cosa potrebbe essere senza Chandler? Lui è il pilastro di quel poco di valore che hanno nella loro metà campo.
    Comunque io pensavo lo dessero ad Ibaka, che se lo sarebbe meritato tranquillamente, fa veramente un gran lavoro sotto il proprio canestro.

    Ho pensato ad un’altra cosa poi; siccome il sesto uomo è già di Harden ( meritatamente) e l’MVP è in ballo tra Durant e James, forse, e ripeto forse, nella mentalità malata che hanno gli americani, dare tre premi individuali a tre giocatori della stessa squadra avrebbe stonato un po’. Ma magari è solo una mia illazione

    • concordo. anch’io cedo che non avrebbero MAI dato 3 premi ad una Oklahoma.
      Sull’MVP continuo a pensare che se lo strameriterebbe Tony Parker, ma non credo sia altrettanto possibile in una lega con James,Durant,Rose e Bryant.

  6. Quindi la difesa sarebbe solo stoppate? Chandler è un difensore clamoroso in aiuto, come intimidazione, probabilmente il miglior rimbalzista offensivo della lega o uno dei migliori. Di cosa parliamo? Poi allora non lamentatevi se lo danno tre volte di fila ad Howard. Tanto per valutare l’impatto difensivo di Chandler NY quest’anno è undicesima nella lega per punti concessi, l’anno scorso era VENTISETTESIMA. Premio meritatissimo, tra l’altro basterebbe chiedere ad Howard e Bynum cosa ne pensano di Chandler, negli scontri diretti quest’anno ha messo la museruola ad entrambi.

    • Chandler lo merita perchè oltre ad essere tecnico, difensivamente parlando, lo fa in una squadra che difende solo in due, ora uno con l’assenza di Shumpert.

  7. Kobe Bryant stanotte ha insegnato basket. Accademico sui due lati del campo. LAL ha dato l’impressione di non perdere mai il controllo della gara.
    Denver potrebbe vincerne una in Colorado, ma la sensazione che i Lakers siano di un altro pianeta è abbastanza netta.

  8. Da tifoso Bulls ,penso si possa superare questo turno , ma poi stop.
    Speriamo che Rose si riprenda bene, anche se un infortunio cosi per uno che fa’ del crossover e dell espolosivita’ un arma fondamentale e’ una super mazzata.
    Su Boozer poco da dire : L anno prossimo va ” mollato”…,.

  9. Ho visto 2o e 3o quarto fra LAL e Nuggets
    Kobe non si risparmia sui due lati, ma va detto parecchia sfortuna per Denver che piazza una parziale di 10 a 1 rientra (mi sembra) a meno 4 e sbaglia tre triple di fila (una del Gallo) mentre Kobe va tre volte in isolamento sparacchiando tiri orrendi e si fa stoppare da Farried in contropiede
    Era in apnea, è fatto così! Ha sempre fatto così: vuole palla, isolamento e tiro senza creare niente, la condizione non è ancora ottimale e le gambe non sono quelle di una volta…
    Erano li e potevano agganciarli, giocando come possono, ovvero run e gun, con Mc Gee che quanto a stoppate non è secondo a nessuno, a Denver manca sempre qualcosa però anche un pò di fortuna in questi casi serve per la W

    • Ora prima che i fan di Kobe mi attacchino vi invito a guardarle le partite con un minimo di obbiettività… se vedi solo gli HL e leggi il breve commento di playIT …
      In gara 1 (che ho visto due volte, la prima senza audio perchè Bagatta non lo reggo) Kobe ha messo il trentello alla fine ma mica si era grattato prima, 83 esima (OTTANTATREESIMA!!) partita di Po con oltre 30 pts!
      La senza zione che possa non sbagliare mai ma anche (sempre) che MJ fosse comunque un’altra cosa per gestione delle gare
      Tre isolamenti con tiri da fermo sbagliati, intoreno alla tripla che è sicuramente negli HL, sono troppi, va bene contro Denver, Vs gli Spurs li paghi e vai a casa

  10. Ma nessuno credo sia davvero contento se stat esce dai playoffs. Fosse per me le serie dovrebbero andare tutte a gara 7. Tralaltro di quelle viste fino ad ora direi che nessuna è ancora decisa.

    Riguardo le gare, kobe mostruoso contro i nuggets . Contro questi ha sempre fatto danni notevoli e non credo sia casuale questa sua furia contro i denver in particolare. 38pts con più del 50%. Bynum sempre più dominante in attacco. Troppo grosso per tutti.

    Paul pierce epico. 36pts +14reb per sopperire all’assenza di rondo. Questa gara potrebbe essere decisiva dato che il fattore campo è ora a vantaggio dei veri che dalla prossima avranno nuovamente il play, e saranno carichi al massimo. Brutta notizia per gli hawks, anche in vista dell’infortunio di smith.

    • lui non dimentica nulla… i fischi presi in colorado, le false accuse di stupro…lui ricorda tutto…

  11. Ibaka a difendere sull’uomo è parecchio indietro e comunque nei thunders ci sono dei buoni difensori, in particolare il suo compagno di reparto perkins e ciò aiuta lo spagnolo. Chandler è uno dei migliori interpreti della difesa visti negli ultimi anni, sia sull’uomo che in aiuto, a ny deve difendere pure per gli altri. Altrimenti si poteva pensare di darlo a James. Sul Pop nulla da dire i risultati parlano per lui. Mai stato cosi daccordo su questi due premi.

  12. Ammiraglio

    In effetti credo che farebbe storcere gli occhi vedere tre premi a tre giocatori dello stesso team, anche se meritati.

    Gail

    No, la difesa non è solo stoppate, anche se questo è stato un metro di giudizio utilizzato per un intero decennio. Esclusi artest e garnett, nei 2000’s il premio è sempre andato a centri stoppatori. I tre ad howard mi fanno rabbrividire. Dico solo che a me personalmente chandler non ha mai fatto una grossa impressione.

  13. Kobe ha giocato 3 quarti e mezzo irreali, è andato un pò in affanno negli ultimi 3 minuti sparacchiando un pò ma gli allunghi di LA sono sempre arrivati grazie alle sue sfuriate, notevoli anche un paio di giocate difensive, stoppatona su Harrington lanciato in contropiede e rubata a Faried dal quale è nata la transizione che ha portato Kobe e Bynum a chiudere di fatto la partita con assist per l’affondata + and one di Bynum.

  14. Se uno fa un trentello e si chiama Kobe, attenzione……………………maneggiare le parole con cura. Rischio di scottarsi…………………………..eheheheh

    Fine 4 quarto. Nuggets a -4 con Kobe con la palla in mano. I centri stanno spaccando il mondo ma lui, in missione decide per la tripla. La segna. Poi sul +5 ne spara un’altra senza senso e i Nuggets si mangiano il -3.

    Che dire: lui è fenomenale ma a livello di lettura del momento è da ripetizione a settembre. E’ un fuori di testa con un talento secondo solo al 23 (quello originale). Ma dico: hai Bynum li sotto canestro che gioca contro i nani, sta facendo quello che gli pare, Gasol gioca a palla alta con il bambinone e lui si spara le sue triple forzate. Perchè? Perchè ha sempre fatto così. Prendere o lasciare. Lo prendono a piene mani. Però nessuno mi convicerà mai che siano scelte sagge. Potrebbe fare molte più assistenze, forzare di meno ma non ce la fa. Andrebbe contro natura. Ovviamente ha molte volte ragione perchè il talento è spaventoso.

  15. chandler secondo me è un ottimo difensore, guardate adesso quanto manca ai mavs che giocano meglio dei thunder ma sotto canestro hanno il nulla da oppore a ibakaperkins. poi si’, e’ abbastanza noioso che vengano premiati sempre e solo centri e mai difensori sul perimetro…lo stesso lebron meriterebbe di vincerlo almeno un anno.

    pierce ieri gran partita, fin dal primo canestro arrivato dopo tre secondi si è capito che avva intenzione di attaccare il ferro e ha trascinato i ragazzi. bravo anche rivers a ripescare dooling e daniels nelle rotazioni. adesso mi auguro che rondo si faccia perdonare la vaccata di gara 1 a suon di triple doppie.

    hawks come sempre insopportabili; teague su tutti, erano convinti di umiliare i celtics e invece hanno racimolato magre figure come questa ehehehehe

    • La differenza tra i Celtics e gli Hawks è semplice. I primi hanno dei campioni i secondi gente pagata come se lo fossero.

      Darei 20 mln all’anno ad un Pierce 40enne piuttosto che ad un Joe J. 25enne. Follia assoluta.

      Gli Hawks avevano la tavola apparecchiata per andare sul 2-0 e invece crollano miseramente contro dei Celtics rattoppati con lo scotch. Merito dei verdi che dimostrano di averne perlomeno contro gli Hawks.

      Fossi ai falchetti amnisterei Johnson. Una follia intasare il cap in quel modo. Un giocatore che non riesce a battere l’uomo, a cui sono stati concessi dei liberi più per lo status che altro. Francamente per quello che dovrebbe rappresentare per il team è una delusione a tutto tondo. Decision making orribili ed esecuzioni peggiori.

      Dall’altra parte Pierce mostruoso. Nonostante fosse stanco ha fatto le giocate decisive. Garnett il suo lo ha dato con una menzione per il quasi rookie Bradley.

      La serie ed ora nelle mani dei Celtics che riavranno Rondo. Allen non si sa, ma al momento potrebbero svangarla anche senza di lui.

      Tornando agli Hawks l’unici due (forse tre) a cui darei merito sono Josh, Teague e in parte Hinrich.

      • Un appunto: JJ ha tirato 32 volte per un eloquente 10/32. Di questi 17 sono stati tiri da tre (3/17 totali). Un giocatore del genere non può tirare il 53% delle volte dall’arco. Bravi i Celtics. Ovviamente la circolazione della palla non ha aiutato il giocatore ma a quel punto sarebbe stato più efficace un Jamal Crawford. Perlomeno gli costava la metà.

        • va detto che atlanta ha giocato tutta la stagione senza horford, non è una perdita da poco. su di loro pesa l’errore fatto al draft 2006 quando presero marvin williams davanti a deron e cp3, avessero preso uno dei due sarebbero una contender fatta e finita.

          • Vero, ma d’altronde nei draft le cappellate se ne fanno sempre.

            Horford manca come il pane però se giochi contro dei Celtics incerottati e sei in vantaggio nel terzo quarto non puoi farti sfuggire l’occasione. Invece sono andati a sud.

      • quotone su joe johnson. due estati orsono la dirigenza di atlanta era terrorizzata a lasciar partire il loro primo violino per niente, e gli hanno offerto un contratto incredibile da uomo franchigia … purtroppo e’ la sfortuna delle franchigie che si trovano in citta’ dove nessuno vorrebbe andare e che rimangono in un limbo perenne … considerando che sicuramente josh smith andra’ via, prevedo aria di ricostruzione … mi dispiace tanto ma mi sa che per 5 anni non vedremo piu atlanta ai po

        • ma come diavolo ho scritto. capperi, rileggere il post prima di inviarlo non fa male, anzi evita figure da dislessico … mannaggia a me e la disabitudine a scrivere nei laptop

          • Io scrivo una mer-a. Ogni volta che rileggo mi metto le mani nei capelli. Evidentemente postare fa un brutto effetto.

  16. Steve Kerr all’inizio del 3° quarto parlava di Gallinari e diceva sostanzialmente che lui è in teoria il numero uno ai Nuggets ma legittimamente vale un secondo/terzo violino in una squadra da titolo.

    Gli do ragione. Quello che fotte alla grande il “Bird” italiano (Sky+Sportitalia) è l’assoluta inaffidabilità al tiro. Se non ha un tiro, uno solo a cui affidarsi nei momenti difficili è quasi impossibile diventare la stella della squadra. Non basta mettere la tripla e sbagliare altri 4 tentativi per scalare le gerarchie, non basta difendere bene se nella squadra tutto sommato di gente con gambe e mani veloci ce ne sono. Purtroppo in questi anni di NBA non ho visto dei miglioramenti in tal senso. A sensazione mi sembra uno che avrà difficoltà a costruirsene uno efficace. Poi sia chiaro il talento c’è e un 7/14 come nella prima gara lo può mettere.

    • dicevo, e lo riscrivo in sintesi perchè il primo non è passato e stupidamente non me lo sono copiato prima di invare,
      che secondo me il gallo è bravo a fare tutto, ma non è eccezionale in quasi nulla. (e pensare che era entrata nella lega come specialista da tre). se fosse appena più veloce, con quel ball handling sparato da 2.08 sarebbe immarcabile, impensabile contenerlo con sole intenzioni difensive. nessuno fa quello che fa lui con la palla in mano a quell’altezza. il guaio è che quasi sempre incotnra giocatori più veloci di lui e allora o devi sparare in testa se sono più bassi (e quindi serve affidabilità massima con il jumper) oppure devi andare sotto canestro (e non sempre è fenomenale in post basso).
      ora non metteti la reverse su kobe, ho detto non sempre.
      detto questo, il gallo è incredibile, fortissimo, con delle skills incredibili per un 2.08, lo vedrei da dio da secondo terzo violino di una squadra che vince il titolo.

      • Purtroppo tira da anni con il 41% dal campo. Che scendono normalmente ai PO.

        Paradossalmente dei tre italiani lui è l’unico che non ha un tiro efficace. Belinelli se lo metti sull’arco e lo servi tira. Sai qual è il suo punto di forza. Bargnani offensivamente è tra i primi 10 della NBA, sarà mollo (molto meno quest’anno), starà sul caxxo a molti ma parliamo di elite assoluta.

        Gallo tira male. Migliorerà, ne sono certo.

  17. Play off pessimi per ora, fino a questo momento… :( Le due squadra che amo arrancano: i Mavs sono sotto 0-2 nonostante le buone prestazioni (Chandler manca come il pane), i Celtics sono ancora in corsa per arrivare lontano, grazie anche alla rottura di Rose, ma non mi hanno mai dato l’impressione di essere una grande. Malissimo anche i Knicks. Ovviamente una fainle Dallas-Boston sarebbe da orgasmo, ma più realisticamente mi accontenterei di vedere gli Spurs battere gli Heat!
    Gli ultimi anni mi hanno abituato troppo bene, sarà arrivato il momento delle delusioni? :(

    • scusami senza voler offendere ma la finale che pronostichi tu che cagata sarebbe? a ovest ci sono squadre che stanno esprimendo ben altro gioco, e non parlo dei thunders. Però se S.Antonio e i Lakers dovessero arrivare in finale sarebbe una bella cosa.
      A prescindere da chi arriverà da ovest, neanche quest’anno miami ce la farà :(

  18. brazzzzz

    Avete la serie in mano. Farvela sfuggire sarebbe un grosso peccato capitale.

    I Bulls senza Rose sono nudi. Boozer? Lasciamo stare. Sa fare tante cose, meno che difendere, seppure protetto da un sistema difensivo a 5 stelle. Soldi buttati nel cesso. L’amnesty è una bella cosa.

  19. Su Kobe:
    stanotte e´stato devastante, ma si e´preso 29 tiri, forzandone alcuni assurdi in alcuni momenti chiave.
    Poi chiaro, se uno vede solo gli highlights, vede solo i tiri che gli entrano..
    Ma se uno vede il match, ed e´ tifoso Lakers, non puo´ non incazzarsi quando il gioco dei Lakers viene rovinato da KB in isolamento e si sa che giá che tirerá, in qualsiasi modo. Nei playoff la vittoria deve venire prima di tutto e stanotte lui ha rischiato di comprometterla: anche se poi l´ha vinta lui, con gli Spurs o Oklahoma le vaccate di stanotte non se le potrá permettere..
    Pensavo che Kobe fosse maturato, dopo gara7 contro i celtics, in cui Gasol, Fischer e Artest gli hanno salvato il culo..

    • IO HO VISTO IL QUARTO QUARTO E DI “VACCATE” HO VISTO UN TIRO DA TRE FORZATISSIMO….PER IL RESTO GRANDE DIFESA E I TIRI DECISIVI MESSI COME AL SOLITO!!!!!!!
      RIPETO SPARITI TUTTI QUELLI PER I QUALI IL 24 E’ FINITO???????????

      • P.S. HA PRESO 29 TIRI E NE HA MESSI 15!!
        SE IL RESTO DEI LAKERS TIRASSE CON QUESTA MEDIA NON C’E’ SCAMPO PER NESSUNO………….

  20. “Bargnani offensivamente è tra i primi 10 della NBA”

    dai alert, non ci credi neanche tu……

    • Numeri alla mano lo è. Pochi caxxi. Ha un arsenale offensivo come pochi nella lega perchè può tirare in testa a chiunque. Inoltre farlo con i Raptors non è cosa da poco visto che sovente lo raddoppiavano per farsi “battere” dai DeRozan di turno.

      Non far uscire la “bestia” che c’è in me riguardo Olowowiztki……………….ehehheehhe

      • concordo con altert.
        tra gli attaccanti è nei primi 10/15
        il problema è che nei difensori è tra il 350/400esimo posto.

  21. Immenso kobe, però diamo una nota di merito anche a Paul Pierce. Niente da dire, sapeva che doveva vincerla lui e lo ha fatto.
    Giusto il premio a Chandler.
    Josh Smith ha finito la serie? se si saluti ad Atlanta?

  22. Cmq Amare Butler Smith Rose Shumpert..sotto a chi tocca…per parcondicio tocca miami…eheheh

  23. Salve ragazzi non ho mai scritto prima d’ora. volevo soltanto dire a tutti quelli che criticano lebron per “the decision”, che secondo me il pur solo fatto di passare, come qualità di vita da cleveland a miami non è da biasimare(escludendo il valore puramente cestistico della scelta). io ho la fortuna di andare 3 settimane l’anno a miami e vi assicuro che è un paradiso in cielo, immaginate per gente come lui che è milionaria cosa può essere…in fondo si parla sempre di ragazzi sotto la trentina, l’occhio ( o la città ove si gioca ) vuole la sua parte…. ciao a tutti ps se qualcuno è stato a miami sa di cosa sto parlando…

    • Io ci son stato ad aprile 2008 se non sbaglio (Wade rotto tutto l’anno e Marion in campo.. i biglietti per la AAA me li han tirati dietro infatti ahahah) e non posso che darti ragione sulla città, o meglio sulla zona di South Beach (downtown Miami fa abbastanza cagare, non credo sia molto meglio di cleveland, a parte il clima). Però a quel punto poteva andare anche ai clippers, la città è glamour uguale, o a NY se voleva far cassa con l’immagine. Solo che l’amichetto era a Miami ;)
      Il tutto per dire che la città ha influito in minima parte sulla scelta.. secondo me.

    • Devo dare ragione a Quaqquo.

      E’ andato a Miami anche perchè Wade gli ha permesso di avere la palla in mano come piace a lui.

      I Nets non se li cagava, i Knicks erano nelle mani di D’Antoni (che io sappia lui non lo gradiva come coach), Clippers erano i Clippers, a Cleveland non ci voleva venire nessuno, nemmeno il miticissimo Bosh, quindi ha preso i suoi talenti e ha scelto l’amichetto, la vita notturna, il sole, l’umidità di Miami, quella chic. La downtowon probabilmente neanche l’ha mai vista. Li rischia che lo sparano.

      • beh la zona downtown (quella dov’è lo stadio tra l’altro) non è brutta, anzi…

  24. x me gallinari è una mezza delusione.. arrivato in nba come specialista da 3 pts ci si è accorti che era bravino anche nel trattamento della palla,a rimbalzo, a difendere ma soprattutto a capire x davvero il gioco.. allora tutti noi italiani a sfregarsi le mani ad avere uno da graffignana all star nba.. ecco poi quel tiro è sparito e a sto gioco alla fine devi metterla nel canestro.. se non migliora sensibilmente quel tiro non potra mai essere un giocatore da piu di 10 tiri a sera e anche quel contratto che ha appena firmato è praticamente sprecato x l’apporto che offre..

    cmq DENVER molto bene stanotte sempre nel limite delle loro possibilità e in qualche circostanza sembravano davvero in grado d’impensierire i lakers ( hanno avuto piu volte l’occasione di arrivare a meno 1 nei minuti finali).. ora si va a denver e se giocano così e gli entrano 2 o 3 tiri in piu si potebbe andar sul 2 a 2 e poi si vedrà.. GO NUGGETS!!!

    • molto bene denver?! ogni volta che si avvicinavano tanto da poter impensierire LA, partiva il parziale Los Angeles e tornavano sotto di 20…sono stati mentalmente dominati… il +4 finale è poco indicativo dell’andamento della partita dove si è vista praticamente solo una squadra in campo…

  25. “Half of his hand was just hanging off. It was really bad. Blood was just squirting out. That’s why they had the paramedics come in, because they thought he might have punctured an artery because of how much blood was coming out.”

    No, non è un pezzo preso da un film di Tarantino, ma si tratta invece della testimonianza di una persona presente quando stoudemire ha tirato il pugno al vetro della pompa antincendio! Assurdo.

  26. dai alert, ci sono almeno 20 giocatori, e dico almeno, che se giocassero come prima opzione offensiva dei raptors farebbero meglio di andrea…che peraltro e’ il miglior italiano in NBA e un buon giocatore in assoluto.

  27. Comunque è assurdo, stiamo a fare le pulci ad un 34enne che ne ha messi 34 di media contro uno dei migliori difensori perimetrali della lega tirando quasi col 50% complessivo. In questi giorni non ho letto UNA CRITICA a Durant che nonostante sbagliasse e continuasse a sbagliare tirava e tirava e tirava ancora, niente oh, non se l’è cagato nessuno. Qui si usano palesemente due pesi e due misure a seconda delle simpatie o antipatie. Nel quarto quarto ha forzato 3 tiri, non 15, mi chiedo che cazzo di partita avete visto. Addirittura si arriva a dire che quasi la faceva perdere, ma se ogni parziale di LA arrivava grazie alle sfuriate di Bryant, ma siamo seri Cristo santo.

  28. Per dire, Jordan complessivamente nel secondo three-peat ha messo 31.4pts di media prendendosi ben 25 tiri a gara e tirando con il 46%. Con kobe siamo lì, ma dubito che qualcuno abbia mai criticato mj(esente da critiche in generale) perché si prendeva tutti quei tiri nonostante avesse un pippen, ma anche kukoc al suo fianco.

    Durant fa bene a continuare a tirare anche se non entra. Kobe ha sempre fatto così. Forse anche james dovrebbe fare così, ma poi non oso immaginare cosa gli direbbero se prendesse 20-25 tiri a gara… Si rischierebbe il linciaggio, anche se tirasse con ottime%.

  29. LeBron è una forza della natura, ed ha una continuità nelle prestazioni allucinante; come talento tecnico-fisico non si discute. Durant è una macchina da punti,ma in questi PO ha lasciato, sino ad ora, abbastanza a desiderare (il migliore dei Thunder è stato Wes, poche storie). Poi c’è gente che nella post-season alza l’asticella, vedi Nowitzki o Pierce, che magari a livello di talento puro saranno inferiore ai due prima citati (anche in virtù degli anni, che pesano). Poi ci sono quei giocatori che a prescindere dall’età, hanno un talento e una forza mentale tale da renderli giocatori un gradino sopra gli altri (MJ, Bird e Magic per citare i più grandi): Kobe è uno di questi, ed è il migliore in Nba, non c’è LeBron, Durant, Rose o chicchessia che tengano.

    • Ah, un gradino sopra gli altri giocatori (e forse qualcosa in più di uno solo) lo sono senza dubbio: intendevo un gradino sopra i migliori!

  30. Non per gongolarmi..ma quando dicevo che il tiro di Gallo era un fuoco di paglia mi si dava addosso quasi fossi un hater.
    La realtà è che il tiratore si riconosce da quando è under 15..io lì a dire che non aveva(non ha e mai avrà) un mid range game che si rispetti,e tutti lì a spaccare le balle dando ragione a Gallo=Jordanbirdmagic sul fatto che il ragazzo avesse tutto.
    Non ho mai dato dell’idiota così sovente a qualcuno come in quel periodo.
    Tempi non sospetti,si parla di Gallo rookie o giù di lì..
    Tra l’altro,anche allo stato attuale,dire che Danilo sia il miglior giocatore dei Nuggets è alquanto patriottistico.
    Kerr intendeva in previsione,più che futura,tra l’altro,ipotetica.
    Riassumo il giudizio di Danilo che ho sempre dato,avendolo seguito anche in italia:
    buon giocatore,nulla più.
    Detto questo,fino a 10 anni fa ci saremmo fatti grandinate di pippe per avere un giocatore di questo calibro in nba..quindi tutto sommato la prenderei bene.
    p.s.
    non è un all star,non nel vero senso del termine(ricordiamo che è da considerarsi “all star” anche Jamal “muratore”Magloire),e mai lo sarà.

  31. Certo che leggendo la notizia di STAT parafrasando un famoso spot di panini mi vien da dire “succede solo a NY”….non basta un Lin con la riabilitazione più lunga della storia per un menisco generalmente apposto in 2/3 settimane, nè tantomeno uno Shumpert unico difensore serio dopo Chandler nei Knicks che si distrugge un ginocchio in una partita già strapersa; ci si mette anche la coglionagine, con STAT che decide che da grande vuol fare il pompiere che dire senza parole…

  32. alert
    la serie l’hanno in mano i sixers,probabile..direi che sarà decisiva la quarta,più che la terza..nella terza mi aspetto dei asixers esaltati e dei tori depressi,mentre nella quarta,con le spalle al muro,penso che i bulls se la giocheranno col sangue agli occhi..vedremo..ieri buona gestione dei sixers..han fatto sfogare i bulls nei primi 2 quarti(giocavano sui nervi,tipo facciamolo x il nostro miglior giocatore,ecc)poi appena si sono sgonfiati,è stato un massacro…turner comincia a darmi ragione…
    per il resto..gallinari..4,e dico 4 anni fa dicevo che avevo dubbi perchè mi sembrava troppo lento e senza un tiro affidabile..bene,vedo che si comincia a darmi ragione..buon giocatorinom,nulla più
    su olowowitzki…se è nei primi 10 attaccanti della lega, la nba sta male più di quel che pensavo…ma male male…

    • Sixers
      Il pallino è dalla vostra parte. Per quanto possa esere incredibile le chance di arrivare in finale di Conference non sono così peregrine. Ripeto: se vi faceste sfuggire questa occasione sareste dei fessi. I Bulls senza Rose valgono molto ma molto meno per la mancanza di un go-to-guy. Se questo deve essere Noah siete in carrozza. Boozer e Deng dovrebbero salire di tono, ma chissà perchè non ci credo.

      Bargnani
      Sei il solito. Non ti va giù Olowowiztki per via della sua “ferocia” agonistica………..hehehehehe

      Però dai, vuoi dirmi che questo sciroccato biancone di 2.13 non ha un arsenale offensivo da primi 10 della classe? Vuoi dirmi che trovi tanti giocatori in grado di segnare nei modi più disparati? Cazzarola, a memoria non ricordo palate di 7 piedi fare quello che fa il romano.

      Poi che sia alquanto molle (un pò meno ultimamente) nulla toglie al suo talento che è 5 stelle.

      michele
      Ovviamente hai ragione sul discorso che X giocatore ai Raptors ti sfornerebbe il ventello. Però per 19 gare (quando è stato sano) viaggiava a 23.8 a partita col 48% dal campo tirando da tre, dal mid-range, talvolta in post basso e in penetrazione. Scusa se è poco. E muoveva i piedi in difesa.

  33. Levataccia per vedere i lacustri che comunque vincono la seconda.
    Sempre davanti ma con qualche affanno..
    Futuribili questi nuggets del dopo melo ma gli manca qualcosa per competere nei po.
    I lakers nel pitturato non hanno poi così dominato come sembra ed hanno faticato non poco per mettere in cascina il 2-0.. Fino a 2′ risultato ancora in bilico e per Denver la mancanza di un vero leader ha fatto si che non si sia verificato l’aggancio nel punteggio ed a quel punto anche se in apnea il mamba ha fatto il resto.. Anche perché sia afflalo che il gallo semplicemente non lo tengono.
    Mia curiosita’ mi sarebbe piaciuto vedere in questi lakers ariza.
    Ora si va in Colorado per testare la vera forza di questa squadra e per vedere se gli alti e bassi che ci contraddistinguono faranno si di complicarci la vita o no.

  34. io invece vedo miami molto meglio dello scorso anno e secondo me a meno che non becchino i lakers nelle finals , secondo me l’anello non glielo toglie nessuno! le finaliste di conference le vedo cosi: spurs-lakers; heat-celtics….che ne pensate? ho detto cavolate?

    • Non mi stupirei di vedere Chicago arrivare a giocare (e perdere) contro Miami…
      Comunque su Miami ed LA ti do ragione… OKC per me rischia di uscire addirittura con dallas…

  35. Si cazzata di stat grande come una casa..
    Se i knicks avevano qualche possibilità, sicuramente con lui, senza la vedo grigia..
    Non e’ lo stesso caso e neanche lo stesso contesto ma per una simile cazzata si perdono anche i campionati… Vedi Boston enichem con joe binion…

    • per i knicks è meglio che non ci sia stoudemire..in gara due è stato imbarazzante sia in attacco che in difesa e si è preso solo 9 tiri…è uno di quei giocatori che se non entra subito in partita diventa un danno per la squadra perchè non sa rendersi utile in altro modo

  36. secondo me l’unico vero problema di questi lakers per vincere l’anello è la gestione di kobe bryant.
    ok con denver puo permetterti + di 20 tiri ma nelle serie successive non credo sara una soluzione vincente ..

    credo che questi infortuni siano figli di una stagione troppo compressa nel 99 i knicks si presentarono alle finals con la meta della squadra che aveva iniziato i p.o.

    • Vuoi insegnare a Kobe come si gestisce una serie di playoff.
      E come se volessi insegnare a Rocco Siffredi come si tromba.

        • hihihihi

          ed il bello è che Rocco si serviva del pisello di Shaq per fare il figo..ahahhaah

      • Anche a Rocco comincia ad afflosciare, alcune dicono che ha bisogno di 40 e piu’ colpi x andare a segno e soddisfare se stesso….

        • Ma perchè prima la media dei colpi andati a segno era migliore? ricordo che si batteva un colpo ogni 10 anche prima. La messa recitava: un due tre quattro ah ( l’acuto di Kb) la sua lei il nulla..

          Solo Vs Toronto e Vs Boston in finale possiamo parlare di sboronamento totale, negli altri incontri ravvicinati peccato ci fosse sempre il pisello di Shaka bum bum sotto le lenzuola. ahahhahahhaha

          • Contro Boston spero ti riferisci al fatto di aver battuto uno squadrone. No perche, anche li un piantooo. Alla fine la signora Stern ha fatto finta di godere e gli ha regato il cazzolino delle finali.

          • Beh contro i Magic non è che abbia fatto tutta sta scensa.. 23% al tiro, una serie finita a 5 dove si e preso 158 tiri.

          • Ovvio, mi sono allargato per concedere un momento di gloria purissima al tifoso medio lakers, quanto in realtà il 24 meritava forse un mvp in piu’ in Rs che poi gli han regalato alle finali come contenitno. Dovrebbero farci un film, lo spettacolo piu strambo dopo il big ben. Schiavo di Shaq, campione nel deserto tecnico e cosmico, leccaculo di Gasol e 4 baldracche. mvp kupchack.

  37. Se vuoi vincere la regular season vai a casa di James.
    Se vuoi vincere il titolo vai a casa dell’unico e immenso Kobe Bryant.

  38. secondo me Kobe non è esattamente quello di qualche anno fa ,e in squadra ha gente come bynum e gasol che sono un lusso in questa generazione di lunghi .
    se pensiamo poi che squadre favorite per il titolo si ritrovano gente come haslem,turiaf,bosh,anthony o ibaka e perkins beh è un vantaggio su cui si dovrebbe investire di piu invece di prendersi piu di 20 tiri.

  39. Visto che mi sta a cuore come argomento dico la mia sul gallo. La qualità migliore del gallo è l’intelligenza cestistica,merce sempre più rara nell’nba attuale, ciò che ti permette di dare un impronta alle gare senza avere per forza statistiche roboanti.Vorrei far notare che la sua stagione è stata frammentata da infortuni di diverso tipo (non cronici) che hanno sicuramente influito sul rendimento e gioca in una squadra atipica,giovane e con nemmeno tutto questo talento. Se Karl gli chiede di essere il primo violino è chiaro che lo fa per necessità.. ti ritrovi in squadra gente tipo Lawson Mcgee e harrington (non proprio degli scienziati),senza un centro in attacco, di conseguenza giocatori come il gallo e afflalo devono per forza “snaturare” il loro tipo di gioco. Finchè il primo violino era Nenè, Danilo lo vedevo molto meglio (premetto che con nenè non si andava comunque da nessuna parte). Ma solo a me Gallinari mi ricorda Detlef Schrempf?

  40. “Vedi Boston enichem con joe binion…”

    non la conosco questa storia superlacustre, cosa c’entra boston? chi è sto joe binion?

    alert, ma non metto in dubbio che bargnani sia un ottimo giocatore con un bell’arsenale di opzioni offensive, dico solo che mi vengono in mente almeno 20 giocatori più afidabili di lui anche in attacco.

    • Vedremo il prossimo anno. Pare che allestiranno una squadra da po, o perlomeno per battagliare per i po. Così vedremo quanto realmente varrà.

      Bigjames
      Schremf era consistente come pochi. Potrebbe essere.

      Sui Nuggets che dire: squadra di medio livello senza uno che si erge sugli altri. Indubbiamente il ragazzo capisce il gioco, solo che certi limiti li ha e lo condizionano. Non è un super-atleta, quando corre sembra farlo meccanicamente, non è fluido, forse filgio dell’operazione alla schiena e aspetto peggiore non ha una soluzione affidabile che una. Dovrà lavorare sul tiro.

      • Concordo con alert su Danilo. E’ lo stereotipo americano del lavoratore italiano. Sa fare bene tutto ma non eccelle in niente. Quindi salvo superstar nel ruolo probabilmente sarebbe titolare in tutte le squadre NBA, ma in effetti non essendo costante non può essere un primo violino.

        Il fatto che sia lento importa fino a un certo punto, perchè è uno di quei lenti che riesce a penetrare tenendo il contatto. Vedi Harden o lo stesso Bird che era tutto meno che veloce. C’è di buono che la conoscenza del gioco ai livelli del Gallo o Rubio non la insegna nessuno, la tecnica ci si può lavorare su. Howard non sarà mai Dream, neanche con allenamenti a sfinire.

        • Sulla lentezza era solo una constatazione, di certo non è sempre un limite se sai sfruttare il corpo. Pierce non è uno slasher ma segnicchia da almeno due lustri.

    • Eheheheh Michele non tutti possono conoscerla:
      Boston enichem la squadra di pallacanestro di Livorno che nel 1991 se non sbaglio, perse 3-2 la finale scudetto (unica nella sua storia) vs la Philips Milano all’ultimo secondo.. Ecco, joe binion era il secondo straniero (a quel tempo al max 2 stranieri per squadra, americano) buonissimo giocatore e grandissimo rimbalzista, che in una partita di campionato dette un pugno ad una vetrata negli spogliatoi… Risultato un tendine reciso e stagione finita.
      Al suo posto e per tutti i playoffs un tale wood, giocatore scarsino che fece rimpiangere e di brutto binion. Probabilmente con joe non sarebbero andati alla 5 partita ma lo scudetto lo avrebbe vinto Livorno.. Ma le cose non sono andate così.

  41. Non scherziamo, Ko-be nel three peat è stato un bellissimo Scottie Pippen, ne piu ne meno. Un Pippen leggermente migliore in fase offensiva (grazie alla presenza dell’Omone) e un tantinello .. peggiore in difesa.

    Ko-be conta due anelli come star assoluta, mentre Shaq ne conta tre cosi come Duncan . Gli ultimi due sono i migliori del dopo Jordan, Ko-be come numero di anelli sommati ok, ma come anelli vinti come voleva lui molto meno, diciamo che si accoda tra quelli che ne han vinti due ..Olajuwon ecc.. e prenderei Olajuwon mille volte come uomo franchigia.

    • al di là del fatto che se ti riguardi le gare chiave di finali di conference e finals di quegli anni Kobe difendeva eccome.. non ai livelli di Pippen che è stato il top della storia nel ruolo, ma si prendeva sempre il più pericoloso tra gli esterni avversari, e con discreti risultati..nei finali senza di lui molte gare no le si portava a casa, perchè shaq non poteva ricevere causa fallo sistematico. Ha vinto da solo una gara 3 o 4 a Indiana nel supplementare con Shaq fuori per falli.. che poi sia stato Shaq ail giustissimo MVP a livelli mostruosi come impatto e numeri è palese.
      Ma non capisco il tuo discorso.. allora Dumars e Thomas siccome si son spartiti un mvp a testa a Detroit come li conti ? E Jabbar che ne ha vinto uno ai Bucks da giovane poi altri ai Lakers dopo che è arrivato MAgic ? E Whorty ? I Celtics degli anni 80 ?

  42. Ma solo a me Gallinari mi ricorda Detlef Schrempf?
    deve mangiare tanta minestrina anche solo x portargli le scarpe..il tedesco era di una solidità paurosa,era buono buono..gallo ha limiti fisici(lento lento)e tecnici(tiro diciamo rivedibile)al momento piuttosto grossi..certo,è intelligente,e in una lega piena di cerebrolesi fa la sua figura…ma è un discreto giocatore,nulla più,secondo me…

    • Per cerebrolesi pensi a De Andre Jordan, a McGee……………………………eheheheheh

    • Si va beh..Schrempf me lo ricordo bene,era solido ma non sicuramente un primo violino e è iniziato ad essere costante gli ultimi anni con indiana e poi seattle.. Mi sembra un paragone che ci può stare, non l’ho paragonato a Mullin eh?

  43. Bryant vinceva i titoli alla “Pippen” ,ma qualcuno non l’ha ancora vinto neanche da magazziniere o sbaglio?
    Vincenti si nasce(Bryant)così come perdenti(James).
    Se si vuole vincere il titolo ha ragione Simo,bussa a casa di Bryant,il più vincente tra tutti i giocatori ancora in attività.
    Se invece bussi a casa James.. spiacente ma troverai chiuso.

  44. Bryant 34 anni anni, Lebron 28 da fare mi pare. Questo ragionamento, ammesso abbia un senso, ti toccherà farlo tra 6-8 anni. Ma cazzo, tra 6-8 anni sarai ancora quà a scrivere le stesse cose? Mi domanderei allora cosa abbia fatto jimmy di cosi importante in questi anni ..

    I giocatori piu vincenti in attività caro, sono Shaq e Duncan ( 3 titoli da primo violino, Duncan pure 4 in un certo senso ma vabbè), mi spiace, torna alla tua clessidra personalizzata.

    e ripeto, Olajuwon 2 anelli da 1 violino come Ko-Be, ma prendo sempre Ola tutta la vita eh ehe eh.

    • Shaq per che squadra ha firmato?

      Quando la finiremo di discutere di ste cacate? (riferimento generale)

  45. azz passi shaq che si è ritirato vero ( ma è sempre piu vincente di Ko-Be, in questa e in qualsiasi vita )

  46. Tyson Chandler New York 45 25 11 311
    Serge Ibaka Oklahoma City 41 24 17 294

    Almeno ha vinto il Dpoty di poco. Il buon Tranquillo ha detto una cosa sacrosanta: probabilmente Chandler ha vinto il premio per la mancanza che soffre Dallas quest’anno senza di lui.

    Non avevo notato che quest’anno è stato l’uomo più preciso della lega al tiro, complimenti a lui.

  47. Californication,mi dispiace ma sei alla frutta.
    Tra i giocatori in attività è Bryant il più vincente,altro che Duncan,lo sanno tutti tranne te e James (che probabilmente si crede ancora il prescelto di sto.)
    Poi la perla su Shaq è da oscar,complimenti.

  48. beh Duncan è uno dei giocatori piu vincenti sù, tant’è che viene considerata la Pf più forte di sempre, mentre Bryant trova davanti un bel quid. Poi 4 anelli, 3 mvp delle finali , 2 mvp di regular season, insomma. Leggiamo qualcosa oltre a vederle le partite

  49. Non credo sia fazioso dire che il ruolo di Kobe nel three-peat dei lakers è paragonabile a quello di pippen nei bulls. O forse non è così? Shaq nelle finali è sempre stato devastante, kobe no. Nel primo anelli fu di discreto aiuto. Nel secondo fece meglio ma il suo ruolo era di segnare quando shaq non era in grado di ricevere, oltre a dover difendere su iverson. Nel terzo giocò molto bene, con ottime% ricordo 50% dal campo ma anche da 3(!). Poi cosa accadde? Kobe si prese il ruolo di primo violino e il giocattolo(forse non casualmente) si ruppe. Fuori nel 2003, nel 2004 i lakers tornano in finale, ma è un disastro: Kobe si prende 22.6 tiri a gara utili a mettere 22.6 pts a gara con il 36% dal campo e il 17% da 3(WTF?). Shaq nonostante la difesa dei due wallace non è marcabile, infatti chiude con 26.6pts e 10.8reb tirando con il 63% dal campo, ma avendo a disposizione solo 16 tiri a gara. Cosa che condanna i lakers che puntano su un kobe troppo immaturo per guidarli alla vittoria. Questi è stati i risultati del duo.

  50. “Non scherziamo, Ko-be nel three peat è stato un bellissimo Scottie Pippen, ne piu ne meno. Un Pippen leggermente migliore in fase offensiva ”

    La perla del giorno, un Pippen che si permetteva di dominare finali di conference e finali di partita quando da Shaq non potevi andarci perchè tirava i liberi col 50%. Esattamente come Pippen, proprio uguale, LOL

    • Con quel Shaquille O’neal, quell’ O’Neal, anche un un Marcion Bruks qualunque avrebbe avuto tiri facili ( per l’esatezza 600 tiri a festa)

      Bon, restate solo voi che tifate un giocatore a parlare di una squadra che ha avuto almeno tre giocatori piu’ forti di chi amate. Evidentemente ci troviamo di fronte ad una posse di 15enni.

  51. “Questi è stati i risultati del duo.” ?? Ma che cazz…?

    Questo sono i risultati ottenuti dal duo. Kobe ha avuto un ruolo di primissima importanza nelle stagioni e nel cammino ai playoffs, in alcuni casi assolutamente alla pari con shaq, ma tutti sapevano che i lakers andavano dove li portava shaq, che infatti nelle finali ha sempre giocato ad un livello nettamente superiore a quello raggiunto da kobe sia con lui che con gasol &co.

    Non starei quindi a smanettare troppo il 5-0 di kobe su lebron. Perché se james dovesse vincere, allora le cose inizierebbero a prendere una forma diversa. Si leggerebbe 2-1 per kobe, non 5-1.

  52. Poi per dire, ci sono anche dei casi in cui il miglior giocatore del team non ha vinto il finals MVP:

    Magic nel 1980 invece di kareem che nelle finals prima dell’infortunio viaggiò a 33.4 pts13.6reb 3.2ast 4.6 blk(…)

    Cedric Maxwell nel 1981 invece di bird da 15+15+7 di media

    James Worthy invece di magic nel 1988

    Parker nel 2007 fu incredibile, ma tutto passava da duncan.

    In un certo senso, nel 2005 in molti avrebbero dato il finals MVP a ginobili perché fu davvero decisivo, ma anche lì, tutto passava dal caraibico.

  53. Certo che è fazioso, i playoff vanno valutati nel loro complesso, te mi parli solo delle finali. In finale Shaq aveva sempre matchup favorevoli (tolto il 2001 contro Mutombo), Kobe in una finale aveva di fronte Reggie Miller e Jalen Rose, in un’altra Iverson e Raja Bell e in un’altra ancora un Kidd. E per la cronaca nelle finali del 2000 coi Pacers giocò con una caviglia a pezzi saltando anche una gara.

    Le finali coi Pistons fanno poco testo, è storia che l’unica partita vinta da LA sia arrivata grazie a Bryant ma non c’è dubbio che complessivamente fu una serie mediocre per Kobe, a mani basse la peggiore della sua carriera ma quell’anno tra infortunio al ginocchio e processi vari fu un’annata poco indicativa, non è un caso sia stata in assoluto la peggiore della sua carriera.

    Nel 2003 uscirono per un tiro sputato dal ferro di Horry, proprio come l’anno prima Horry li salvò in gara 5 contro i Kings, c’entra una sega che Kobe fosse diventato il primo violino.

    Concludendo dire che Kobe è stato per Shaq quello che è stato Pippen per Jordan è da fulminati, al limite lo si può dire per il titolo del 2000 e in particolare per le finali ma non certamente nella globalità del three peat.

  54. 2 a 1 per Bryant,ma quando mai?
    Se a Bryant gli vengono tolti i tre titoli che ha vinto con Shaquille allora James che è andato da codardo a casa da Wade?
    In tal caso togliamogli tutto comprese le mutande :)
    Su Duncan..certamente la gente considera lui invece che Bryant il migliore giocatore della loro generazione e quello più vincente.
    Questa la porto direttamente a paperissima.

  55. parlate di vincenti,kobe,timoteo,cazzo c’entra James in questo discorso?
    se questo pallone gonfiato ancora non ha vinto una cippa un motivo ci sarà.
    cmq tra i vincenti mi prendo primo Kobe,secondo Kobe,terzo Kobe,poi viene il resto.
    guardate che competitività che si porta dietro,fa quasi paura.
    anche adesso scommetto che ha più voglia di vittoria di un James e un Anthony,tanto per nominare i primi due perdentoni che mi vengono a mente.

  56. Wallace

    “Certo che è fazioso, i playoff vanno valutati nel loro complesso, te mi parli solo delle finali.”

    Strano, quando però a sbagliare “solo” le finals è james, allora tutto quello che ha fatto fino a lì, sia nei playoffs che in carriera(perché è andata così).

    Per quanto vi sforziate, è inutile, Kobe fece molto bene, prese tiri pesanti quando shaq veniva assalito da falli, ha fatto quello che doveva fare, ma sia lui che il resto del team( e phil jackson) sapevano chi era il primo violino, e chi era a decidere il loro destino. Curioso di leggere teorie che provano il contrario o che magari che tentano spiegare che kobe giocò alla pari o addirittura meglio di shaq. Tempo perso comunque. Kobe si è preso con ferocia ben due anelli(su 3 finali) meritando il finals mvp. Credo che lui sia il primo a mettere i due anelli vinti da protagonista davanti a quelli del three-peat. Poi chiaro che a casa ne ha 5, ma LUI ne ha vinti 2 come shaq ne ha vinti 3 e duncan 3.

  57. Strano, quando però a sbagliare “solo” le finals è james, allora tutto quello che ha fatto fino a lì, sia nei playoffs che in carriera(perché è andata così), non conta più nulla e lui si trasforma(magicamente) in un perdente nato. Ma per favore.

    Buona NBA a tutti.

  58. @jimmy

    Allora se la matematica toglie 3 titoli da primo violino a Ko-be e ne dovrebbe togliere 3 eventualmente al james da primo violino, rimane sull’olimpo Duncan che non ha avuto nessun grandissimo straordinarissimo all star di fianco, cosi come Shaq ha dominato con Kobe nel suo prime..

  59. Duncan e Shaq sopra, è questa la verità, altro che paperissima eh eh eh, poi Olajuwon, uno dei pivot più completi della storia ( leggete) e uno dei giocatori complessivamente più completi di sempre. Poi si comincia l’opera di cernita, e solo li, solo in quella fascia troviamo Ko-Be, senza considerare che ancor prima di questi nella lista ci sono i vari Jordan-Wilt-Russell-Magic-Jabbar ecc..

    James ha 28 anni, vediamo cosa succede tra 6 anni, inutile mostrare questo sinistro stridore di denti manifestato da anime che vagano nell’inferno dantesco..

  60. ancora?
    quando parli di vincenti non nominarmi quel nome ti prego.
    vediamo,forse,ma,se,probabilmente..che noia.
    fra dieci anni sarai ancora qui a sperare che quello vinca qualcosa.
    lo capisci o no che quello è il perdente dei perdenti tra tutti i big(veri o presunti) della lega?

  61. Che noia devi dirlo a te stesso, visto che hai un vocabolario a 5 lettere J a m e s.. eh eh eh

    Io prendo spunto del passato ( ho elencato i migliori) guardo il presente ( e Ko-Be non è l’Mvp) e getto lo lo sguardo al futuro ( vediamo che succede, non parlo senza aver visto, ma so per certo che tra i perdenti ci troverò Charles, perchè tra neuroni consumati e vene esplose non reggerà nell’arco di questi 6 anni) eh eh eh e ancora eh!

  62. Ha vinto più anelli LeBron o dice più verità Californication?
    Diciamo un bel pareggio a reti bianche e tutti a casa felici e contenti.

  63. Il dilemma a quest’ora ha sonno oppure è il sonno che si è impossesato di Il dilemma?

    Il vostro problema è che io non ho mai parlato di Lebron, ma di altri.. ma siccome qui vedo parecchi macachi col cervello simile alla scimmia sbirrazzata di Edmundo che rosica come un ratto e mette dappertutto James anche se si parla di figa, allora mi vien da pensare che qualcuno ha raggiunto il limite della sofferenza.

    Recap: Duncan e Shaq sopra, a chi? alla vostra esistenza di vita. con Ola possiamo parlarne. James? vediamo, ne avete di tempo per consumare le dita sulla tastiera..

  64. Perchè tirare sempre in ballo Jordan, O’Neal, Bird, Magic, Olajwon, Russell, J. West, Tutankamon…parliamo della Nba attuale, che è quella che seguiamo giornalmente…e se è di questa che dobbiamo parlaredobbiamo ammettere una cosa: come vincenti possiamo mettere senza ombra di dubbio, e senza peccare di blasfemia, Duncan e Bryant sullo stesso piano (e se Kobe nel 3peat aveva anzi, se Shaq aveva Kobe, il caraibico ha potuto contare su Gino&Parker, non proprio due fessi); ma se discutiamo su chi sia per talento e per “winning mentality” il più decisivo nella Lega beh, poche storie: porta il num. 24 e gioca a Los Angeles, sponda Lakers…

  65. Potete dire quello che vi pare…
    Shaq senza kobe non avrebbe vinto e viceversa…
    E se guardate il rendimento dei 2 le stats per capire vedrete che primo anno a parte poi sono state molto simili, ergo, i protagonisti di quelle vittorie sono alla pari.
    Visto il paragone andate a vedere che abisso c’è tra le stats di Jordan e pippen.. Li si può tranquillamente parlare di 1 e 2 violino..

  66. Superlacustre

    “E se guardate il rendimento dei 2 le stats per capire vedrete che primo anno a parte poi sono state molto simili, ergo, i protagonisti di quelle vittorie sono alla pari.”

    Sì vabbè, ok. Kobe fu decisivo quanto Shaq. Spero solo che si chiuda questa storia. Shaq nel three-peat viaggiò a circa 35pts di media nelle finali, kobe mise 15, 24 e 26pts. Per carità, numeri ottimi a parte il 2000, ma proprio non c’è paragone.

  67. ma quanto rosicate?
    kb ha vinto 5 titoli ed è considerato più o meno all’unanimità il più forte giocatore dell’ultimo decennio.
    ogni altro discorso non ha senso.
    duncan avrà anche vinto più titoli da stella assoluta,ma come come giocatore totale e carriera stravince kb24.
    guardatelo anche oggi come continui a dare lezione ai ragazzini mentre duncan sono anni ormai che si prende la pensione.

    su james concordo con charles,se si parla di vincenti lui oggi c’entra proprio poco in questo discorso.
    e fatevene una ragione ogni tanto,anche perchè kb non penso che avrebbe mai perso un titolo avendo due giocatori del valore di wade e bosh al suo fianco.
    alla fine sorprendete sempre voi james fan boys che continuate a credere ancora a babbo natale.

  68. Infatti ne perse uno giocando con Shaq-Payton-Malone.

    Ps: Ogni altro discorso ha un senso, fatevene una ragione di vita. Qualcuno continua a mettere James ovunque, con lo scopo di sviare un discorso che non piace. Se si parla di dominio e di vincenti puri, Shaq e Duncan in questo decennio i migliori, punto.

  69. kb viene considerato più forte e vincente di chiunque altro a partire dalla sua generazione in poi.
    questa cosa vi perseguita e mi dispiace.
    5 bryant,4 duncan e shaquille,fine dei discorsi.
    è lui il vincente per antonomasia del dopo jordan,sia come numeri che come impressione generale.

    naturalmente james 0,scusate se lo metto in mezzo,ma non riesco a farne a meno di prenderlo per il culo.
    una vita da the chosen one con zero titoli. ihihihihihihi

  70. La differenza è che qua dentro non c’è nessun fanboy di lebron, ma tanti suoi hater, mentre di fanboy di kobe ce n’è sono anche troppi. La cosa fantastica è che questa gente parla più di james che di kobe.

    Su duncan. Vero, sono anni che ha perso la freschezza e la capacità di dominare le gare, mentre kobe è più in linea con la forma fisica di mj che anche a 35 anni faceva paura. Ma resta il fatto che duncan è stato il miglior giocatore in ncaa, rookie of the year, finals mvp a 22 nella seconda stagione, due volte di fila MVP, 4 anelli vinti e 3 finals mvp totali, senza mai essere sconfitto in finale. Uno che ha sempre migliorato i compagni che aveva attorno. Poi se si considera kobe il più vincente nessuno impazzirà comunque per questo eh. Ma shaq e duncan hanno dominato come kobe non ha mai fatto, e temo per lui vista l’età, non farà mai.

  71. @Philips vedo che insisti e continui a parlare solo delle finali, a parte il fatto che lo sanno anche i muri che le vere finali in quegli anni erano le WFC ma al di là di questo, Kobe si permetteva di giocare alla pari se non meglio di Shaq in tutto il resto dei playoff, cosa che Pippen non ha mai fatto nella sua vita, ecco dov’è che sbagli. Allora se la metti così perchè mi dici che Duncan ha vinto 4 titoli da leader quando nel 2007 Parker giocò una finale mostruosa? No perchè visto che parli di cifre, le cifre delle finali con i Cavs dicono questo

    Parker 24, 5, 3 col 57% dal campo

    Duncan 18,11,3 col 44% dal campo

    Qui però il leader è Duncan, com’è che si dice? Beata coerenza….

  72. Ultimo decennio

    1 Kobe
    2 O’Neal
    3 Duncan
    4 Nowitzki
    5 Garnett
    6 Wade
    7 Kidd
    8 LeBron
    9 Iverson
    10 Nash

  73. be seguendo sto raggionamento piu duncan che Shaq visto che il buon the diesel ha vinto con Kobe che definire secondo violino è veramente troppo riduttivo.
    con questo anch’io penso che nei tre anelli del duo il 34 fosse il piu decisivo ma non cosi tanto da definire bryant un pippen.

    la questione è che secondo me a quei lakers se toglievi shaq e mettevi un mutombo o un Zo credo i migliori centri di quel periodo non so se bryant avrebbe vinto un titolo.
    mentre se in quei lakers al posto di bryant mettevi un carter o un mcgrady o un grant hill magari tre no ma almeno un titolo lo portavi a casa .

  74. “vedo che insisti e continui a parlare solo delle finali, a parte il fatto che lo sanno anche i muri che le vere finali in quegli anni erano le WFC ma al di là di questo, Kobe si permetteva di giocare alla pari se non meglio di Shaq in tutto il resto dei playoff”

    Mi chiedo, perché questi ragionamenti non li avete fatti anche con lebron riguardo la passata
    stagione… Ti basta come risposta?

    Finiscila con le cazzate, duncan 4 anelli con 3 finals MVP. Cosa vorrà dire secondo te?

    Colpa mia che rispondo ai fanboy. Oh, avessi letto una critica a kobe da parte di tutti i “nuovi e simpatici” frequentatori del blog. Di fanboy si tratta. Non ha senso discuterci.
    Saluti.

  75. “Senza mai essere sconfitto in finale”

    Vero, infatti spesso in finale non c’è nemmeno arrivato, tra l’altro ora che ci penso Kobe ha quasi sempre dominato le serie con gli Spurs nei playoff, penso soprattutto alla finale di conference del 2008 quando erano entrambi nel loro prime ma Kobe dominò la serie e non mi parlate di squadrone dei Lakers che avevano Gasol appena arrivato che fu stuprato da Duncan per tutte le WFC, Bynum rotto e Radmanovic in quintetto. Fu Kobe a portarli in finale vincendo almeno due partite praticamente da solo, contro una delle migliori difese della lega all’epoca.

  76. cosè il gestore blocca l’account perchè non gli piace sentire la verita? Conigli..

  77. Alla fine il vero erede di Pippen penso sia proprio James.
    Grande giocatore xò con una testa più da secondo che da primo.
    Uno che nei finali di partita ha bisogno di un tutor non può che avere una mentalità da secondo violino.
    Mentre di Kobe vorrei ricordare che anche ai tempi dell’ uno-due con Shaq era sempre lui a caricarsi la squadra nei minuti finali.
    Anche qui si vede la differenza di mentalità tra i due.

  78. Ma le cazzate le dici te testina, chi cazzo ha parlato di Lebron, cosa me ne frega a me di Lebron, che cazzo c’entra Lebron in tutto questo? Si sta parlando di Duncan, Kobe e Shaq, a me poi fanboy, ha parlato l’avvocato di James che lo mette in mezzo anche quando non c’entra un cazzo. L’avesse almeno vinto un titolo Lebron si poteva parlare di primo o secondo violino ma se non l’ha vinto cosa diavolo c’entra nel discorso? Ma falla finita te, se mi spari il delirio di Kobe che per Shaq è stato come Pippen per Jordan non è mica colpa mia.

  79. “Mi chiedo, perché questi ragionamenti non li avete fatti anche con lebron riguardo la passata
    stagione… Ti basta come risposta? ”

    Kobe veniva oscurato da Shaq in quelle finali ma non si può dire che le avesse giocate male(e l’avrebbe anche vinte).
    Invece James lo scorso anno oltre a perderle e a venire oscurato da Wade(più coglioni di lui)ha fatto pure pena.

  80. “Shaq con T-Mac o Carter avrebbe vinto lo stesso mentre Kobe magari con Mutombo no”

    Si comodo così, ora io ti faccio una domanda, se Kobe avesse giocato con Garnett o con Duncan e Shaq con Mc Grady o Carter sei così sicuro che Shaq avrebbe vinto quello che ha vinto con Kobe?

  81. inutile continuare.
    tutti sanno chi è il più forte e vincente giocatore dell’ultimo decennio,ma essendoci qualcuno che preso dall’invidia e dalla sofferenza di questa verità certificata dai numeri e dai fatti cerca di raccontare favole per dimostrare il contrario.
    fatevene una ragione,se si parla di vincenti oggi in nba il primo che viene in mente è il 24 dei lakers.

    poi se si parla di perdenti e codardi allora qui nessuno interpreta meglio il ruolo di james the chosen one the king o come cavolo preferisce farsi chiamare questo pallone gonfiato.

  82. Anche io ritengo che James sia esattamente come Pippen, grandissimo giocatore ed atleta, in grado di fare di tutto su un campo da gioco, ma che da solo non puo fare il leader.
    ecco quindi che James va da Dwane Wade per fare da secondo violino….il paragone Wade – James con MJ – Pippen direi che non è un eresia! anzi…sono molto simili come giocatori (con le dovute proporzioni ovviamente).
    vabè che Jordan e Pippen si sono trovati in squadra insieme in maniera differente, ma la sostanza non cambia.

  83. @logan

    Pippen è stato un grandissimo giocatore, duttile, adattabile a 4 ruoli su 5, da play ad ala grande, preferibilmente schierato da 3 (ala piccola) come ruolo ideale. Questa è l’unica somiglianza che ha con L. James.
    James invece è molto più forte, sia fisicamente che cestisticamente parlando, non è un comprimario come si vorrebbe far intendere. E andando a Miami a fare il secondo violino secondo me ha fatto un enorme errore.
    Pippen sì che era un ottimo comprimario, senza l’Alieno non sarebbe diventato quello che è diventato… La dimostrazione l’avete avuta subito dopo (Houston e Portland), era sì avanti con l’età, ma viveva soprattutto della reputazione creatasi ai bei tempi dei Bulls.

  84. Magari LeBron fosse forte quanto lo era Pippen,forse adesso avremmo un titolo in più.
    Più realizzatore di Pippen,ma meno uomo squadra.
    E Pippen alla fine veniva oscurato da Jordan ma non l’ha mai lasciato solo come ha fatto LeBron nelle scorse finali con Wade.

  85. il 24 prima deve vincere un mvp di regular season, poi un altro anello e ovviamente l’mvp delle finals, prima di paragonarlo a Duncan e O’Neal. Gli ultimi due sono i più vincenti.

    3 mvp di finals a testa contro 2 (kobe)… eh eh eh
    2 mvp duncan contro 1 .. eh eh eh eh

  86. diamo i numeri

    shaq playoffs Bryant playoffs
    2000 2000
    30.7p-15.4r-3.1a-0.5s-2,3b- 56% fg 21.1p-4.5r-4.4a-1.4s-1.4b 44%fg
    2001 2001
    30.4p-15.4r-3.2a-0.4s-2.3b 55%fg 29.4p-7.3r-6.1a-1,5s-0.7 46%fg
    2002 2002
    28.5p-12.6r-2.8a-0,5s-2,5b 52%fg 26.6p5.8r-4.6a-1.4s-0,8 b 43%fg

    ogniuno tragga le sue conclusioni .

  87. 5 titoli a 4
    1 oro olimpico contro un bronzo olimpico
    considerazione generale nettamente a favore di bryant.
    ma davvero si vuole ancora discutere?

    in america poi oggi ci sono due nuovi schieramenti politici.
    i vincenti vengono chiamati i kobisti,i perdenti invece portano il nome i lebbrosi.

  88. quoto, è Duncan ha pure l’occasione di consolidare il suo regno se dovesse vincere il quinto anello.

    James? é ancora giovane, ad occhio gli bastano 2 anelli con 2 Mvp di finali per impattare col 24, tutto il resto pende a favore di lbj..

  89. Duncan 4 anelli con 3 mvp di finaleeeee.. ma allora fate finta di non capire.. Ha dominato di più, stop.

    Prima Pf della storia, Kobe 4 miglior giocatore della storia Lakers, parlano i fatti..

    3 mvp finale contro 2 . Punto, stop, fine del discorso.

  90. I titoli valgono più di ogni altra cosa,soprattutto se poi chi ne ha vinti di più gode di maggiore reputazione.
    E Bryant ha vinto più titoli di Duncan e viene considerato unanimemente un giocatore più forte di lui a livello di carriera.
    in più mi sembra che ai playoff l’ha eliminato 4 volte su 6,quindi per Duncan il 24 è anche una sorta di bestia nera.

    Su LeBron mi dispiace infierire perchè ammiro il talento del giocatore.
    Ma va detto che ogni titolo che vincerà con Wade verrà sminuito dopo the decision.
    Giusto o ingiusto che sia sarà così.
    Ormai agli occhi della gente James viene visto come un codardo che ha scelto la via più facile per vincere il titolo.

    • ma da chi, da te forse, padre Duncan ha vinto un titolo in meno ma li ha vinti da protagonista, Kobe solo 2, mentre gli altri 3 li ha portati a casa uno dei giocatori più dominanti della storia ( lo stesso Buffa ha detto che probabilmente come lo Shaq del 3peat nessuno mai, almeno come senso di dominio tra i Big man)..

      • vedi che ti dai la zappa sui piedi, se togli il valore ai titoli di Lbj perchè gioca con Wade, allora trovo sacrosanto togliere il valore dei 3 titoli a Kobe.. eh eh

        Contraddizione pura la tua.

        • Kobe non scelse Shaq.
          Ma poi parliamo di trottole,visto che James ancora deve vincerne uno,quando lo farà e se lo farà poi ne riparleremo.
          Io volevo solo dire che ormai James si porta dietro queste etichetta di codardo che vuole vincere facile e farà fatica a togliersela anche se dovesse vincere.

  91. Tirando col 23% ahahahah

    Oh poi oltre ai due regnanti Duncan e o’Neal, ed oltre allo spauracchio Lebron, ci sarebbe il nuovo che avanza, ovvero Durant-Rose ecc… Mi sa che riscriveremo la storia del giochino, anche se Duncan qualora dovesse vincere di nuovo sarebbe irraggiungibile..

  92. se qualcuno aspetta di togliere il valore ai titoli di lbj perchè gioca con Wade, troverete sempre quelli che vi diranno che Kobe ne ha vinti due da “protagonista” ? e 3 da zerbino di Shaq. Ma fate pure, mi diverto.

    questo ragionamento porta ad una conclusione, la mia. Duncan 3 titoli mvp senza ne wade, ne shaq, ecc..

    Kobe solo 2 di mvp di finals. Per cui Duncan il migliore, poi Shaq perche’ anche lui ne ha vinti 3 e cosi via..

  93. La vera domanda da porsi sarebbe chi è il più vincente dopo Kobe.

    Lo sanno anche i sassi che è lui il vincente per eccellenza.
    Guarda caso nella redenzione americana coach Krzyezewski chi poteva chiamare per primo se non lui.
    Pensando anche al fatto che un LeBron sa essere perdente anche a livello internazionale e con la maglia americana

    Io capisco che agli hater di Kobe questa cosa fa male,ma la storia non si può cambiare.
    Bryant è un vincente reale,LeBron solo usando il condizionale.
    Duncan invece è un immenso giocatore ma viene dopo Bryant e Shaq nell’ultimi 15 anni di Nba.

  94. giandomenico

    Non prendertela con me,in linea di principio ti potrei dare ragione su alcune cose,ma non nella sostanza. Non è colpa mia se Bryant è considerato all’unanimità il giocatore più forte dell’ultimo decennio.
    Poi possiamo parlare del dominio di Duncan o dell’aiuto di Shaq nei suoi primi tre titoli,ma il discorso cambia relativamente.
    Nonostante questo nella nba quando pensi al più forte e vincente degli ultimi anni pensi prima di ogni altro a Bryant.
    Capisco la tua sofferenza nell’accettare una realtà simile,ma se continui così caschi nel ridicolo.
    Fattene una ragione e continua a vivere e a viverci,non è poi la fine del mondo.

  95. chi è il più vincente dopo Duncan e Shaq?

    anche i sassi sanno che 3 mvp delle finali valgono più di due. ora conta solo il Numero di anelli? ma allora ficchiamoci dentro Horry e simila. Però il coglione di turno aspetta di denigrare Lbj perchè gioca con Wade, cosi facendo toglie anche il valore al 3peat di Kobe visto che Shaq ha dominato. Peraltro quello shaq vale 100 volte questo Wade, e sono stato tenero.

  96. logan, non te la prendere con me, se io ed 1 miliardo di persone pensiamo che Duncan sia il giocatore più vincente ( ripeto, 3 Mvp di finals, prima Pf nella storia, 4 anelli, solo uno in meno ma dominando una serie in più rispetto al 24).. Poi metto Shaq insieme a Duncan nel post Jordan, poi possiamo cominciare a parlare del tuo divo. Che per inciso nella storia dei Lakers avra’ davanti sempre Jabbar e Magic e personalmente anche Shaq, solo che Kb essendo la bandiera e fatto vedere più cose magari finisce avanti.

    Ripeto e poi scappo a gambe levate, se toglierai 2 titoli di Mvp per dire a Lbj solo perchè gioca con Wade, mi troverai in prima fila a sbandierarti lo zerbinismo di Kobe nell’era Shaquille O’Neal.

    • Parli del mio divo,forse non hai capito che a me di Bryant e di tutti gli altri mi può interessare meno di 0.
      Riporto solo i fatti come stanno,poi può piacere o meno me ne sbatto.
      Poi se la vuoi mettere in “rissa” verbale allora cambia bersaglio,io non mi abbasso a questi livelli.
      E tu facendo così non dimostri grande maturità.

  97. logan,non perdere tempo,non vedi che stanno a rosicà.
    gustati il momento,falli bruciare per bene.
    tanto la realtà la conoscono tutti,non serve neanche che continui a spiegargliela.

    io comunque mi diverto da matti.

  98. “logan, non te la prendere con me, se io ed 1 miliardo di persone pensiamo che Duncan sia il giocatore più vincente”

    auhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

    scusa ma non resisto.
    trovami questo miliardo di persone,forse te flavio tranquillo e la nipote dello stesso tim.
    dai non renderti più ridicolo,te come tutti gli altri malati del blog che ancora pensano che oggi in nba ci sia un giocatore più vincente di bryant.
    l’importante è crederci,per questo ti ammiro,ma non continuare a mostrarti così,almeno questo fallo per tutti noi che leggiamo questo blog con passione.

  99. beh se te li presentassi magari ti picchierebbero pure, non vorrei che il blog sentisse la mancanza di Charles, alias mi consumo un neurone al giorno .

    Rosico? si mezzo chilo di pane, te vedo che rosichi giornalmente un quarto di Lebron accompagnato con le fave e un bicchiere di chianti. e chianti piangi, ahahaha

  100. secondo me come a vinto duncan in questo decennio non ha vinto nessuno .

    la stagione 2000 è sicuramente il suo apice mai è stato cosi dominante nei 2 titoli successivi rimane dominante ma in comproprieta .rimango dell’opinione che quei lakers anche con un duncan o un garnett non sarebbero stati cosi forti .

    kobe ha vinto ma i primi tre non da dominatore assoluto , quello del 2009 è sicuramente il titolo piu dominato dal 24 quello del 2010 gia meno .

  101. non continuare ti prego,te lo chiedo per favore.
    alla fine solo il primo a dispiacersi nel vederti così.
    mi piace vederti rosicare quando provi a parlare di basket con teorie da fantascienza,però quando poi vai oltre provochi solo dispiacere al pensiero di come puoi sembrare.

    • wallace, siamo all’incirca 8-9 milardi di persone, converrai con me un miliardo entra nella statistica. Se poi 7 miliardi di marmocchi dominano dietro una tastiera c’è poco da fare, cosi come i tifosi Lakers sono il triplo rispetto a quelli Spurs. Ma meglio pochi ma buoni, a me bastano e avanza quel miliardo.

  102. “logan, non te la prendere con me, se io ed 1 miliardo di persone pensiamo che Duncan sia il giocatore più vincente”

    Però caso strano sul sito Nba scorso anno sondaggio sul giocatore più forte della decade appena passata Kobe ha stracciato la concorrenza, Duncan e Shaq compresi, sto miliardo di persone dov’era?

    @Warm

    Invece Duncan li ha dominati tutti i titoli che ha vinto no? Negli ultimi due che ha vinto c’è più al firma di Ginobili e Parker che non la sua quindi evitiamo di parlare di dominio.

  103. ma io sono il riflesso di Charles, se charles mi dice che Lbj è un perdente, che gioca con Wade e che se qualora dovesse vincere bisognerà contestualizzare, allora di riflesso gli faccio vedere un bel zerbino Giapponese chiamato Kobe. Se Charles mi fa capire che soffre chissà per quale oscuro motivo il signor Lbj, allora di riflesso per rispondergli probabilmente do l’impressione di soffrire il suo eroe, quanto invece sto semplicemente contestualizzando, ovvero sto rispondendo al tuo ragionamento. Per cui se proprio devi farti una risata isterica, smettila di rosicare, vai davanti uno specchio e poi decidi il da farsi.. se semo capiti.

  104. ah, eh se Charles mi dice, no spetta, Kobe ne ha vinti due, almeno lui ha vinto ecc..

    allora di riflesso gli faccio vedere un caraibico con 3 mvp di finals, insomma una bella tiritera di rosicamento perpetuo, se decidi che ti sta bene cosi..

  105. scusa se te lo dico giandomenico,non voglio prendere le difese di qualcuno,ma tu stai facendo la figura della checca isterica.
    ma cosa sarà mai per te il fatto che kobe venga considerato il più vincente e il più forte.
    penso alla figa va.

    • A me Kobe non ha fatto nulla, a te Lebron crea il panico e Duncan ti mette spalle al muro?
      Io sto usando lo stesso metro che usano gli Hater di Lbj e fans di Kb. L’ho scritto, altro che checca isterica.

      • “a te Lebron crea il panico e Duncan ti mette spalle al muro?”

        fatti guardare da un medico bravo rosicone

  106. uno che dispensa il pane della sapienza cestistica in mezzo ai cretini è normale faccia la figura del cretino. Io ci penso alla figa, ma cosa c’entra questo? dai su, non uscire dal seminato.

  107. Mamma mia che putiferio con kobe lebron il diesel e come dice wais garnett stuprami.. Eheheheh..
    Facciamoci due risate sopra e’ meglio tanto ogniuno ha le sue convinzioni le sue ragioni e le sue preferenze..
    Jordan anche se non avesse vinto un cazzo di anelli verrebbe comunque ricordato nella storia come uno dei più grandi per quello che faceva in campo, e che poteva fare solo lui.
    Vince carter come uno dei più grandi schiacciatori della storia di questo sport, stockton la più forte pg ecc….
    Io sono uno di quelli che per esempio reputa lebron più forte di kobe in maniera assoluta: poi ci sono le sfumature ( ok gli anelli che sono da considerare ) tipo che kobe e più clucher ma lebron più potente ma allora james e’ più penetratore e smazza più assist e allora kobe e’ più leader…
    Ma vedete che non se ne esce più….

    P.s. Maicol
    Io intendevo le stats dei playoffs per intero..
    Kobe e shaq viaggiavano a braccetto..

Commenta