Il primo incontro della stagione è il classico appuntamento del Hall of Fame Game disputato, quest’anno, dai New Orleans Saints e dagli Arizona Cardinals.

Una classica partita di pre season dove i titolari vedono poco il campo e le riserve si danno battaglia per sopravvivere al taglio finale del 31 agosto; comunque a trionfare sono stati i Saints di Drew Brees con il risultato di 17 a 10.

Il quarterback nero-oro gioca poco lasciando il posto al back up Chase Daniel, autore di una discreta prestazione conclusa con un 15 su 20, 203 yards, un td pass e un intercetto.

Ampia rotazione nel back field dove prevale il secondo anno Mark Ingram con un rush td e 14 yards mentre in ricezione si nota l’altro running back Travaris Cadet( 80 yards con un td) e il secondo anno Andy Tanner.

I Cardinals sperimentano ben quattro quarterback ma producono poco; il migliore è il rookie Ryan Lindley che lancia per 118 yards ma subisce un intercetto e non va oltre il 50% di precisione nei passaggi.

Male il tanto atteso Kevin Kolb, che completa un solo lancio e si fa intercettare una volta e, in più, esce dal campo per un infortunio serio alle costole: la sua stagione non è a rischio ma le prestazioni ne risentiranno.

L’unica marcatura arriva dal running back Alfonso Smith, abile a correre 42 yards in otto tentativi. I restanti punti arrivano dal kicker J.Feely mentre i Saints dovranno decidere se affidare i calci all’esperto J.Kasay o al più giovane G.Hartley.

 

 

Post By Federico Vedovelli (538 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

One thought on “NFL – Hall of Fame Game: i Saints battono i Cardinals

  1. Kolb non mi convince affatto; secondo me i Cardinals farebbero bene a puntare su John Skelton. Si farà anche intercettare parecchio ma l’anno scorso ha guidato i Cardinals ad un record di 5-2. Visto anche l’infortunio di Kolb, con la scusa di farlo recuperare a pieno, su Skelton si potrebbe puntare fin da subito.

Commenta