Denver 34 at Baltimore 170ap2000000112052_gallery_600[1]

I Broncos continuano la loro striscia positiva a spese degli sperduti Ravens, ora con una sola vittoria di vantaggio sulle rivali divisionali. Peyton Manning (17/28, 204 yards, td pass) guida bene l’attacco sfruttando il buon momento delle corse trascinate da un redivivo Knowshon Moreno, autore di 118 yards e un rush td. Il fullback Jacob Hester mette a segno un’altra marcatura su corsa ed Erick Decker brilla tra i wr con 8 prese, 133 yards e un td; la difesa riporta in end zone un intercetto con il cb Chris Harris e contiene molto bene le corse di Rice.

Joe Flacco lancia ben 40 palloni ma ne completa solo la metà per 254 yards, 2 td e un intercetto; le marcature sono entrambe del tight end Dennis Pitta che aggiunge 125 yards in 7 prese. Male il back field limitato a 56 yards mentre la difesa non riesce a supportare il momento nero dell’attacco. La corsa alla post season è in salita con la sfida interna contro i Giants e poi la trasferta contro i Bengals, in un momento di massima forma.

NY Giants 0 at Atlanta 34

Un Matt Ryan di ghiaccio completa ben 23 passaggi su 28, lancia 270 yards e 3 td con i quali demolisce degli irriconoscibili Giants. Due td sono di Julio Jones e Tony Gonzalez realizza il terzo; il back field apre le marcature con michael Turner e produce 129 yards. La difesa limita bene l’attacco dei Giants con Eli Manning fermato a 159 yards più due intercetti; il back field prova a dare una mano racimolando 97 yards ma senza riuscire a sbloccare il cesellino dei punti. Per i Falcons una vittoria importante a livello mentale, per i Giants una sconfitta pesante nonostante le due sfide contro Baltimore e Eagles potrebbero regalare due W davvero importanti.

Green Bay 21 at Chicago 13

I Packers si laureano campioni della Nfc North battendo i rivali Bears grazie ad un’altra superba prova del qb Aaron Rodgers: 291 yards lanciate e 3 td pass tutti per James Jones anche se il migliore risulta essere Randall Cobb con 6 catch e 115 yards. L’incerottato back field produce 113 yards ma è la difesa a incidere maggiormente limitando l’attacco dei Bears a 190 yards. Altra prova incolore per Jay Cutler (12/21,135 yards, 1 td e 1 int) che viene messo a terra per quattro volte dai pass rusher avversari; Matt Forté totalizza 133 yards tra ricezioni e corse ma solo Brandon Marshall riesce a violare la goal line. La post season non è preclusa con gli abbordabili Cardinals e l’incognita Lions nelle ultime due gare seppure bisognerà trovare convinzione nei propri mezzi.

Washington 38 at Cleveland 21

I Redskins mordono la partita solo nel terzo quarto ma da quel momento non si fermano più: Kirk Cousins sostituisce dignitosamente Rg3 lanciando con 26 su 37 nei passaggi, 329 yards, 2 td e un int contando sull’assistenza del sempre presente rb Alfred Morris, a segno due volte e con 87 yards racimolate in 22 corse. Leonard Hankerson è l’autore delle due marcature del pass game e Evan Royster chiude i conti con la terza marcatura del back field. I Browns reggono 30 minuti e poi cedono il passo ai più convinti pellerossa: Trent Richardson mette a segno due marcature e solo 28 yards, Brandon Weeden lancia 244 yards, un td per Travis Benjamin e 2 int. Washington vola sul 8-6 e aggancia i Giants in testa alla divisione: con o senza Rg3 sognare non è precluso e ora bisognerà sfidare le rivali della città dell’amore fraterno e poi i Cowboys per una sfida che potrebbe valere il titolo della Nfc East.

Indianapolis 17 at Houston 29

I Colts inciampano contro i rivali Texans, guidati da un Arian Foster già in clima play off come testimoniano le 165 yards guadagnate seppure senza marcature. Andre Johnson semina il panico nelle retrovie dei cavallini con 11 prese, un td e 151 yards con il qb Matt Schaub sicuro con 23 completi su 31 e 261 yards; ottima la difesa che piazza 5 sacks. Andrew Luck fa il suo onesto lavoro lanciando 186 yards e 2 td per Hilton e Allen anche se dall’altra parte i texani non sprecano un possesso affidandosi al piede preciso del kicker Shayne Graham. Per i Colts l’ostacolo Kansas City per tagliare un traguardo che nessuno avrebbe mai immaginato di raggiungere.

Tampa Bay 0 at New Orleans 41

Dilagano i Saints abbattendosi su degli impauriti Buccaneers. Spettacolo Drew Brees che lancia 307 yards e ben 4 td tutti a ricevitori diversi; Mark Ingram trascina le corse con 90 yards in 14 portate e una marcatura mentre la difesa si concede il lusso di forzare cinque turnovers. Giornata da dimenticare per il qb dei Bucs Josh Freeman con 4 intercetti lanciati e un fumble perso. Entrambe le squadre non hanno più niente da chiedere alla stagione ma per i Saints non si fanno scappare l’occasione di divertire il proprio pubblico.

Jacksonville 3 at Miami 24

Ryan Tannehill trascina i Dolphins alla sesta vittoria stagionale lanciando 220 yards e 2 td in un preciso 22 su 28 nei passaggi; le marcature sono di Jorvorskie Lane e Anthony Fasano con il rb Michael Bush autore di 104 yards in 21 portate. Eccetto un field goal, nessun acuto per uno degli attacchi più imbarazzanti della Lega: l’ex della partita Chad Henne si ferma a 18 lanci completi su 24 e 221 yards con poca assistenza dalle corse fermate a 86 yards. Cecil Shorts e Justin Blackmon provano a salvare la faccia ricevendo rispettivamente 101 e 93 yards. I Jaguars possono ancora cullare il sogno della prima scelta assoluta.

Post By Federico Vedovelli (538 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

One thought on “NFL – Week 15 Results (1/2)

  1. RG3 RG3 RG3….ci siamo ritrovarti anche col backup (rookie) già fatto e finito, quest’anno Shanahan ha preso tutte le decisioni giuste al draft.

Commenta